Autore: ultimora

Ultim’Ora – IV/360 – Nicaragua: aumenta il numero dei sacerdoti cattolici arrestati dalla polizia di  Maduro.

L’ex primo ministro albanese Sali Berisha messo agli arresti domiciliari, sotto controllo della polizia.

Un tribunale speciale ha stabilito la misura degli “arresti domiciliari” per l’ex primo ministro. Berisha, che è accusato di corruzione,  sarà costantemente sorvegliato dalla polizia e non potrà accedere alle reti sociali. [Koha Jonë]

La segretaria di Stato del Maine che ha deciso di escludere Trump dalle elezioni primarie rischia la destituzione.

I repubblicani del Maine sono arrabbiati con Shenna Bellows per la sentenza sfavorevole a Trump e ne chiedono la messa in stato d’accusa, perché la sua decisione sarebbe stata motivata da ragioni politiche. [Portland Press Herald]

Cosa ci dice il nuovo ministro della difesa cinese sull’epurazione militare di Xi.

Questa settimana, a Pechino il Partito comunista al potere, a conclusione  di una vasta operazione anti  corruzione, ha riformato drasticamente i vertici dell’esercito,  epurando ufficiali di alto rango e nominando un ammiraglio ministro della difesa, quattro mesi dopo la scomparsa del suo predecessore. A un anno dal suo terzo mandato, Xi Jinping sta tentando, ancora una volta, di porre un freno alla corruzione. La promozione dell’ammiraglio Dong Jun, 62enne ex capo della marina cinese, è arrivata insieme all’annuncio che una dozzina di generali e alti dirigenti di imprese militari gestite dallo stato sono stati rimossi. [The Washington Post]

Le inondazioni costringono l’Eurostar a sospendere il traffico sotto la Manica.

L’ultima interruzione arriva dopo che i lavoratori francesi avevano sconvolto l’attività del tunnel alla vigilia di Natale. [Financial Times]

Israele attacca l’aeroporto di Aleppo in Libano dopo il lancio di razzi da parte degli Hezbollah.

L’esercito afferma di avere neutralizzato dozzine di uomini armati nella città di Gaza e distrutto infrastrutture strategiche di Hamas. [The Times of Israel]

La Turchia arresta dozzine di sospetti membri del gruppo Stato Islamico che avrebbero pianificato attacchi a chiese e sinagoghe.

Gli arresti sono stati effettuati in 37 province anche in vista delle celebrazioni del capodanno. (Mentre la stampa araba collega gli arrestati al gruppo Stato Islamico, gran parte dei media turchi visti da Ultim’Ora definisce gli stessi arrestati “membri del braccio armato del partito curdo PKK. NdR]. [Al Jazeera]

Chi ha ucciso l’iraniano membro del Corpo delle guardie della rivoluzione islamica (IRGC), Sayyed Reza Mousavi in Siria, e perché?

Il comandante del Corpo paramilitare delle Guardie rivoluzionarie islamiche iraniane è morto lunedì in Siria. Probabilmente si tratta dell’omicidio mirato più rilevante che la regione abbia mai registrato dopo quello  del “comandante ombra” Qassem Soleimani eliminato da un attacco di droni americani a Baghdad nel gennaio 2020. I media statali iraniani descrivono Sayyed Reza Mousavi come “uno dei più autorevoli consiglieri dell’IRGC in Siria” e lo accostano a Soleimani, che era a capo della forza Quds dell’IRGC, responsabile delle operazioni extraterritoriali di Teheran in tutto il Medio Oriente, armando e finanziando numerose milizie per procura. [Arab News]

Il massimo organo elettorale pachistano respinge la candidatura di Imran Khan in due circoscrizioni.

Oltre al fatto che l’ex primo ministro è stato condannato nel processo per la vendita ritenuta  illecita dei regali ricevuti quando era in carica, l’ufficio elettorale contesta la documentazione presentata perché il proponente della sua candidatura e il suo secondo sostenitore non sono registrati nei collegi elettorali per i quali è stata presentata la candidatura. [Deccan Herald]

Il leader separatista serbo-bosniaco Milorad Dodik minaccia di spaccare il paese.

Il capo dei separatisti serbo-bosniaci continua a indebolire il suo paese segnato dalla guerra fino alla sua esplosione, nonostante l’impegno degli Stati Uniti per impedirlo. [ABC]

Elezioni in Serbia: migliaia di persone scendono in piazza per denunciare i presunti brogli elettorali.

Un fiume di persone si riversa sulle strade per la 13esima manifestazione dopo l’annuncio dei risultati delle elezioni legislative e locali, secondo cui il partito nazionalista di destra del presidente Aleksandar Vucic, al potere dal 2012, avrebbe ottenuto il 46% dei voti. [Le Monde]

Marocco: le “rivelazioni” di un narcotrafficante scuotono il mondo dello sport e della politica.

Una ventina di persone, tra cui il leader della squadra di calcio di maggiore successo del paese e un presidente regionale, sono state poste in custodia cautelare a Casablanca. [Le Monde]

In Messico, molti migranti sudamericani in viaggio verso gli Stati Uniti vengono sequestrati, detenuti e sottoposti a estorsioni.

Le famiglie dirette verso il confine americano vengono arrestate da falsi agenti di polizia e poi portate nelle fattorie, dove per essere rilasciate devono farsi inviare dai parenti un riscatto compreso tra 2.500 e 2.900 euro. Le ONG accusano la polizia di essere complice. [Le Monde]

Alla Russia occorreranno almeno  10 anni per ricostruire un esercito professionale.

Secondo proiezioni basate sui rapporti del ministero della difesa britannico, la Russia potrebbe perdere oltre mezzo milione di uomini entro il 2025. Il numero medio delle  vittime russe aumenta al ritmo di quasi 300 unità al giorno. [South China Morning Post]

Dopo l’aumento degli omicidi durante la pandemia, nel 2023 l’FBI ha registrato un forte calo.

Il paese è sulla buona strada per un calo record degli omicidi e di molti altri tipi di crimini, secondo l’FBI. [The New York Times]

La California punta sui camion elettrici come il futuro del trasporto merci.

Il trasporto delle merci potrà essere gradualmente rivoluzionato dal divieto della California di immatricolare nuovi camion alimentati con combustibili inquinanti. [The New York Times]

Google concilia una causa da cinque miliardi di dollari per aver monitorato utenti che utilizzavano la “modalità di navigazione in incognito”.

L’azione legale collettiva intentata nel 2020 afferma che Google ha indotto in errore gli utenti facendo credere che non avrebbe tracciato le loro attività su Internet durante l’utilizzo della modalità di navigazione in incognito. Le tecnologie pubblicitarie di Google ,tuttavia,, continuavano a raccogliere dati sulle visite e sulle attività  degli utenti nonostante l’utilizzo di una navigazione apparentemente “privata”. L’accordo deve ancora essere approvato da un giudice federale. I suoi termini non sono stati resi noti. Si sa soltanto che i querelanti originariamente avevano chiesto un risarcimento di cinque miliardi di dollari. [Associated Press]

Nicaragua: aumenta il numero dei sacerdoti cattolici arrestati dalla polizia di  Maduro.

La polizia nicaraguense sabato ha tratto in  arresto  quattro sacerdoti, portando a 12 il totale dei religiosi arrestati negli ultimi tre giorni. Tra gli arrestati emerge la figura di don Raúl Zamora, sacerdote iconico noto per aver dato rifugio ai manifestanti nella chiesa della Divina Misericordia, a Managua, mentre fuggivano dalla repressione del governo nicaraguense durante le proteste del 2018. Mons. Isidro Mora e mons. Rolando Álvarez, quest’ultimo condannato a 26 anni di carcere, sono i membri di più alto rango detenuti nel paese centroamericano. [La Prensa]

Gli Stati Uniti sequestrano sempre più sigarette elettroniche illegali, ma sul mercato ne spuntano migliaia di nuove.

Nei porti degli Stati Uniti, i funzionari doganali quotidianamente sequestrano migliaia di nuove sigarette elettroniche aromatizzate di provenienza cinese. Secondo dati del governo e dell’industria, il mercato statunitense dello svapo totalizza sette miliardi di dollari e sollevano interrogativi su come il governo possa fermare il flusso di sigarette elettroniche usa e getta al gusto di frutta utilizzate da un adolescente americano su 10. Secondo la società di analisi Circana, nei negozi statunitensi attualmente vengono venduti più di 11.500 prodotti per lo svapo, in aumento del 27% rispetto ai 9.000 censiti a giugno. [The Washington Post]

I ministri degli esteri dell’Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico (ASEAN) esprimono preoccupazione per le crescenti tensioni nel Mar Cinese Meridionale.

I ministri degli esteri del blocco regionale ASEAN esprimono preoccupazione per le crescenti tensioni nel Mar Cinese Meridionale che potrebbero minacciare la pace regionale e sollecitano un dialogo pacifico tra le parti. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – IV/359 – Argentina: il presidente Milei licenzia in tronco 7000 dipendenti pubblici.

Orrore senza fine: i villaggi del Plateau nigeriano attaccati nuovamente dopo la strage di natale che ha totalizzato 195 morti.

Mentre non si placa l’indignazione per il massacro della vigilia di Natale nello stato del Plateau, gruppi armati, probabilmente pastori mussulmani fulani, hanno attaccato la comunità agricola e cristiana Pushit di Mangu. Negli attacchi della settimana scorsa, sono cadute non meno di 195 persone, 3.000 sono rimaste ferite , e 10.000 sfollate dopo che 1.290 case sono state vandalizzate e date alle fiamme. [Vanguard]

Il presidente del Burundi incita a lapidare le coppie dello stesso sesso.

Evariste Ndayishimiye ha lanciato una virulenta invettiva contro il matrimonio tra persone dello stesso sesso, denunciandolo come una “pratica abominevole” e invitando a lapidare le coppie gay in nome della religione. [africanews]

L’ereditiera e membro del consiglio di amministrazione di L’Oréal è la prima donna ad accumulare una fortuna di 100 miliardi di dollari.

Françoise Bettencourt Meyers, il cui nonno fondò l’azienda nel 1909, ha aggiunto alla sua precedente ricchezza 28,6 miliardi di dollari. [The Guardian]

Il tribunale di Mosca condanna a lunghe pene detentive due uomini per aver recitato poesie sgradite al governo.

Artyom Kamardin, 33 anni, dovrà scontare sette anni di carcere per avere partecipato alla protesta contro l’invasione dell’Ucraina; Yegor Shtovba, 23 anni, ne dovrà scontare cinque e mezzo. Entrambi sono stati riconosciuti colpevoli di avere preso parte a una recita di poesie contro l’operazione militare speciale in Ucraina. [The Guardian]

Lo stato del Maine si accoda al Colorado nel ritenere Trump non candidabile alle primarie.

Il Maine ha ritenuto Donald Trump non idoneo a ricoprire una carica a causa delle sue azioni dopo le elezioni del 2020. La democratica California, invece, non gli vieterà di candidarsi. [The New York Times]

“Urla senza parole”: Hamas il 7 ottobre ha usato la violenza sessuale come arma di guerra.

Un’indagine del Times ha scoperto nuovi dettagli che mostrano una serie di stupri, mutilazioni ed atti di estrema brutalità contro le donne negli attacchi del sette ottobre. [The New York Times]

I palestinesi si riversano verso il sud di Gaza mentre Israele espande la sua offensiva al centro della Striscia.

Negli ultimi giorni decine di migliaia di palestinesi si sono riversati verso Rafah, una città già sovraffollata all’estremità meridionale di Gaza, per fuggire dalle bombe che piovono quotidianamente sull’area centrale della Striscia. Funzionari dell’ONU calcolano che circa l’85% dei 2,3 milioni di residenti della Striscia di Gaza abbia abbandonato la propria residenza. La gente arriva a Rafah in camion, su carri e anche a piedi. Coloro che non hanno trovato posto nei rifugi hanno improvvisato tende ai bordi delle strade. [USA Today]

Soldati israeliani propongono la colonizzazione di Gaza.

In diversi video e foto pubblicati sulle reti sociali, i soldati israeliani posano con una bandiera arancione in riferimento alle ex colonie, e la scritta “ritorno a casa”. [Le Monde]

Cos’è andato storto? L’indagine delle autorità militari getta nuova luce sull’uccisione accidentale di alcuni ostaggi.

40 metri e vari ostacoli separavano il cecchino che ha ucciso due ostaggi, mentre due soldati hanno sparato inconsapevolmente contro un terzo: nessuna azione disciplinare, fino al dopoguerra. L’esercito ha completato le sue indagini sulla tragedia avvenuta nel quartiere di Shijaiyah, a Gaza, all’inizio di questo mese, conclusa con l’uccisione di tre ostaggi israeliani, Alon Shimriz, Yotam Haim e Samer Talalka, da parte di alcuni soldati che li avevano scambiatI per terroristi. [Ynet]

Mosca guasta le feste natalizie dell’Ucraina con un massiccio sbarramento missilistico.

La portata dell’attacco conferma ciò che molti temevano da mesi: che per tutto l’autunno la Russia stesse risparmiando le sue scorte missilistiche per gli attacchi invernali. [The Washington Post]

L’Iran impicca quattro presunti “sabotatori” per contro di Israele.

I condannati, tre uomini e una donna, facevano parte di un gruppo di dieci persone responsabili di atti di “sabotaggio” a favore di Israele, in rapporto con  i servizi segreti di quel paese. Lo ha annunciato l’agenzia di stampa iraniana Mizan. Non è chiaro se anche gli altri coimputati  verranno impiccati. [Iran International]

La città indiana di Ayodhya è in fermento mentre il tempio del dio  Ram, costruito  nel sito dove prima sorgeva una moschea, si avvicina al completamento.

In una città indiana diventata l’emblema della violenza settaria, i lavoratori stanno dando gli ultimi ritocchi a un tempio controverso, simbolo della crescente ondata di nazionalismo indù nel paese. Il primo ministro Narendra Modi inaugurerà il mese prossimo il nuovo santuario di Ayodhya dedicato a Ram, sul sito dove un tempo sorgeva la moschea Babri del XVI secolo prima che fosse demolita dai fanatici indù più di tre decenni fa. [Dawn]

L’India conferma la richiesta al  Pakistan di estradizione del responsabile degli attacchi terroristici di Mumbai del 2008.

Il fondatore del movimento  Lashkar-e-Taiba, Hafiz Saeed, presunto ideatore degli attacchi terroristici di Mumbai del 2008 e verosimilmente coinvolto in altri atti di terrorismo, è stato condannato in almeno cinque processi per finanziamento del terrorismo, ma non è mai stato accusato dalle autorità pakistane di alcun attacco terroristico in India. [Hindustan Times]

Il governo indiano avrebbe intercettato almeno due giornalisti con l’applicazione spionistica Pegasus.

Sempre più giornalisti indiani vengono intercettati illegalmente con il programma  Pegasus sviluppato dalla società di sorveglianza israeliana NSO Group. [The Indian Express]

La Cina nomina l’ex comandante della marina Dong Jun nuovo ministro della difesa.

il Comitato permanente della 14esima Assemblea nazionale del popolo, la massima istituzione legislativa cinese, ha nominato Dong Jun nuovo ministro della Difesa nazionale del paese. Dong, ex comandante della marina cinese, ha ricevuto la promozione al grado di generale nel settembre 2021. La sua elezione al Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese è avvenuta nell’ottobre 2022. [China Daily]

Venezuela: Maduro annuncia esercitazioni militari di terra, aeree e navali mentre una nave britannica fa rotta verso la Guyana.

Entrambi i paesi si contendono il controllo Essequibo, una regione scarsamente popolata ma con vasti giacimenti petroliferi al largo delle sue coste. [Telemundo]

La riforma penale della Legge Omnibus del presidente Milei prevede condanne fino a sei anni per la partecipazione a proteste non autorizzate.

Il mega disegno di legge di Javier Milei, che propone una riforma globale del codice penale e di tutta la legislazione attuale, attacca i diritti democratici e le garanzie costituzionali, criminalizza la protesta sociale, reprime  la libertà di espressione e dà libero sfogo al grilletto facile. [Página/12]

Il governo argentino con un semplice decreto licenzia circa 7.000 dipendenti statali.

Come regalo di natale, Milei licenzia circa 7mila dipendenti statali assunti dopo il primo gennaio del 2023. [Buenos Aires Times]

Almeno 20 persone sono morte a causa delle inondazioni e delle frane in Congo, portando il numero delle vittime del maltempo di questa settimana a oltre 60.

Le frane causate dalle piogge torrenziali  hanno colpito la regione del Sud Kivu, nell’est del Congo. [Associated Press]

Un gruppo ribelle dello stato indiano dell’Assam firma un accordo di pace con il governo.

Un gruppo ribelle che ha combattuto per decenni per liberare lo stato indiano nord-orientale dell’Assam dal dominio di Nuova Delhi venerdì ha firmato un accordo di pace con il governo impegnandosi a porre fine all’insurrezione nella regione. Il Fronte Unito di Liberazione dell’Asom o ULFA, guidato da Arabinda Rajkhowa, ha concluso 12 anni di negoziati con il governo indiano. La fazione intransigente del gruppo, guidata da Paresh Baruah, si è dissociata dell’accordo. Si ritiene che Baruah si nasconda da qualche parte lungo il confine tra Cina e Myanmar. [Associated Press]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – IV/358 – Crisi tra Vaticano e chiese africane sulla benedizione delle coppie omosessuali.

Il Danubio esonda a Budapest, superando il livello più alto dopo le inondazioni del 2013.

Con i livelli dell’acqua ai livelli più alti degli ultimi dieci anni, il Danubio ha rotto gli argini, mentre le forti piogge e le nevicate seguite da un clima mite innescano inondazioni invernali insolitamente precoci. Mercoledì il Danubio ha raggiunto il picco di 6,93 metri, al di sotto degli 8,91 metri registrati nel 2013, quando iniziarono le inondazioni estreme nell’Europa centrale dopo le forti piogge di fine maggio. [Blikk]

Alcune celebrità russe perdono i contratti o sono addirittura incarcerate per avere partecipato a una controversa festa “quasi nude”.

Numerosi influencer russi cercano di scusarsi con i propri ammiratori umiliandosi pubblicamente mentre perdono gli ingaggi per l’indignazione suscitata da un festino “quasi nudo” del 20 dicembre. La festa era stata organizzata da Anastasia Ivleeva, un’influencer che aveva chiesto ai suoi ospiti di partecipare abbigliati sul tema della “nuda illusione”. Gli ospiti, pagando circa $ 11.000 a biglietto, lo hanno fatto con gusto, indossando maglie e pizzi color pelle, mentre Ivleeva indossava una collana di diamanti da $ 250.000. Il festino di Mosca  ha scioccato fortemente la società russa in un momento di gravi difficoltà economiche. [The Moscow Times]

La corte del Qatar annulla la condanna a morte di otto indiani accusati di spionaggio.

Gli otto ex membri della Marina indiana erano stati condannati a morte a ottobre per un presunto caso di spionaggio. Gli otto indiani, tutti dipendenti della Dahra Global con sede a Doha, sono stati arrestati nell’agosto 2022. [Khaleej Times]

2,8 milioni di dollari in contanti sequestrati in Cisgiordania.

Durante un’operazione notturna, le forze di sicurezza hanno sequestrato casseforti, documenti finanziari, telefoni e registrazioni, oltre a decine di milioni di shekel. [The Jerusalem Post]

Emerge la prima foto recente della mente terrorista di Hamas.

Una fotografia acquisita dal controspionaggio israeliano mostra che il famigerato comandante dell’ala militare di Hamas, le Brigate Izzedin al-Qassam, Mohammed Deif, 30 anni, ha perso l’uso di un occhio. [Israel Hayom]

Italia, Francia e Spagna si ritirano dalla forza multinazionale del Mar Rosso promossa dagli USA per contrastare la minaccia Huthi.

Più di 20 paesi, tra cui Regno Unito, Bahrein, Canada, Francia, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Seychelles e Spagna, hanno accettato di partecipare alla coalizione. La Grecia e l’Australia hanno annunciato che si sarebbero unite allo sforzo, mentre altri otto paesi partecipano come partner silenziosi. Francia, Italia e Spagna, frattanto, hanno riconsiderato la propria partecipazione, preferendo che le proprie navi rimangano sotto i comandi della propria nazione. La Francia ha già una base navale negli Emirati Arabi Uniti e la sua fregata Languedoc è già nel Mar Rosso. L’Italia si è impegnata a inviare la fregata Viginio Fasan in risposta a specifiche richieste degli armatori italiani. La Spagna, infine, ha affermato che parteciperà solo alle missioni guidate dalla NATO o a quelle coordinate dall’Unione Europea. [The Jewish Press]

Cresce lo scetticismo sulla capacità di Israele di distruggere Hamas.

Israele ha giurato più volte di eliminare il gruppo responsabile del brutale attacco del 7 ottobre, ma i critici giudicano questo obiettivo sempre più irrealistico se non impossibile. [The New York Times]

Romania e Bulgaria entreranno selettivamente in Schengen dopo aver convinto l’Austria a mitigare la sua opposizione.

L’accordo con Vienna consentirà a Romania e Bulgaria di aderire all’area Schengen solo via aerea e marittima;  per quanto concerne i confini terrestri seguiranno ulteriori negoziati. L’Austria aveva bloccato l’adesione di entrambi i paesi a Schengen per timore che ciò potesse favorire un afflusso di migranti irregolari attraverso le rotte della Turchia e dei Balcani occidentali. [euronews.]

Argentina: sindacati e organizzazioni sociali marciano contro la riforma di Javier Milei.

I manifestanti contestano la riforma di Javier Milei il quale ha minacciato il Congresso di indire un plebiscito se non approverà il suo decreto. [Página/12]

In cosa consiste la riforma politica che il neopresidente Javier Milei ha inviato al Congresso?

Il Presidente ha incorporato in una proposta di legge Omnibus un’ampia gamma di iniziative che vanno dall’abrogazione delle primarie (PASO), all’istituzione della scheda elettorale unica fino a una sorprendente proposta di modificare la composizione del parlamento e dividere l’Argentina in 254 distretti elettorali. [Página/12]

Più di 40 morti nell’esplosione di un’autocisterna carica di  benzina in Liberia.

L’ esplosione è avvenuta a Totota, nella contea di Bong. [Liberian Daily Observer]

A Bangalore attivisti pro-kannada vandalizzano le insegne commerciali  che non usano la lingua locale.

Gli attivisti  a favore dell’uso della lingua kannada distruggono le insegne in inglese di Bangalore il giorno dopo che l’amministrazione comunale decreta che il 60% delle insegne e delle targhette commerciali debbano essere in Kannada. [The Times of India]

La marina indonesiana respinge fuori dalle acque territoriali un’imbarcazione sospettata di trasportare rifugiati rohingya.

L’unità della marina KRI Bontang-907 ha localizzato un barcone a circa 63 miglia nautiche  al largo della costa indonesiana e l’ha scacciata, “assicurandosi che non possa ritornare nelle acque indonesiane”. Contemporaneamente a Banda Aceh un gruppo di studenti universitari ha costretto oltre cento rifugiati Rohingya ad abbandonare il rifugio temporaneo dove erano stati accolti. Questo evento, avvenuto in un anonimo mercoledì, si aggiunge alla serie di respingimenti a cui sono sottoposti i rohingya, minoranza perseguitata del Myanmar. [The New Indian Express]

Crisi tra Vaticano e chiese africane sulla benedizione delle coppie omosessuali.

Diversi prelati africani non nascondono la propria ostilità verso la riforma pastorale di Francesco, mentre l’omosessualità è considerata reato in trentadue paesi. [Le Monde]

Ex dirigente della Banca Centrale cinese condannato a16 anni di reclusione per aver divulgato segreti di Stato.

Sun Guofeng, ex capo del dipartimento di politica monetaria della Banca popolare cinese (PBOC), è stato condannato a 16 anni e sei mesi di carcere per aver accettato tangenti, aver divulgato segreti di stato e aver effettuato operazioni di borsa su titoli di cui era a conoscenza per il suo lavoro. La Procura Suprema del Popolo ha fornito solo parte del nome di Sun e della sua precedente posizione, ma la descrizione corrisponde al profilo dell’ex dirigente della banca centrale. [Caixin Global]

Singapore: Credit Suisse multata per tre milioni di dollari per non aver impedito o denunciato comportamenti scorretti da parte dei suoi gestori delle attività nella città stato.

I dirigenti di Credit Suisse avevano fornito ai clienti informazioni inaccurate o incomplete, addebitando interessi superiori ai tassi concordati bilateralmente. [Harapan Daily]

La speranza di vita degli statunitensi è in calo. Ma per la politica non è una priorità.

Lo scorso inverno il commissario della Food and Drug Administration ha inviato un messaggio urgente ai suoi colleghi, mostrando i dati secondo cui l’aspettativa di vita negli Stati Uniti era nuovamente diminuita: un calo di due anni in un solo secolo. [The Washington Post]

Un cartello della droga sequestra 14 cittadini di Texcaltitlán, i cui residenti arrabbiati hanno ucciso 10 dei suoi uomini armati.

Tra i 14 sequestrati dalla Familia Michoacana  figurano anche quattro bambini. La Procura Generale dello Stato del Messico ha offerto una ricompensa di 500mila pesos per la loro localizzazione. [El Universal]

Gli Stati Uniti prendono di mira il flusso di fondi iraniani agli huthi dello Yemen.

Nella loro ultima risposta agli attacchi alle navi da parte degli huthi, gli Stati Uniti hanno sanzionato un individuo e tre società di cambia accusate di facilitare il flusso di assistenza finanziaria iraniana al movimento yemenita. Due delle case di cambio hanno sede nello Yemen e una in Turchia. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – IV/357 – Tunisia: i migranti sub-sahariani hanno nuovi nemici: gli altri migranti che si finanziano con i sequestri di persona.

Il ministro della cultura polacco dice che metterà in liquidazione i media statali.

Il ministro della cultura polacco ha deciso di mettere in liquidazione la televisione statale, la radio e l’agenzia di stampa per risolvere la contrapposizione tra governo e presidente della repubblica  sul futuro dei media di proprietà pubblica. La coalizione pro-Unione europea guidata da Donald Tusk ha avviato una revisione delle istituzioni mediatiche statali diventatei puri  mezzi di propaganda durante gli otto anni al potere del partito nazionalista Diritto e Giustizia (PiS). A causa della decisione del presidente Andrzej Duda di non approvare il finanziamento dei media pubblici “epurati”, il ministro della cultura ha annunciato la messa in liquidazione delle società pubbliche Telewizja Polska, Polskie Radio e Polish Press Agency. [Bankier]

La Corte Suprema del Michigan respinge per motivi procedurali la richiesta di escludere Trump dalle primarie dello stato in forza del principio del “bando degli insurrezionalisti” dalle cariche pubbliche.

La sentenza, ampiamente attesa, è una vittoria per l’ex presidente, anche se il tentativo di escluderlo potrebbe essere rinnovato per le elezioni generali. La decisione del Michigan contrasta con la recente sentenza della Corte Suprema del Colorado, che esclude Trump dalle primarie a causa del suo ruolo nella rivolta del Campidoglio del 6 gennaio. Con queste due decisioni, i previsti ricorsi alla Corte Suprema degli Stati Uniti diventano ancora più critici, soprattutto mentre la nazione corre verso l’inizio delle primarie del 2024. [CNN]

Traffico di esseri umani: chi è Shashi Kiran Reddy, il sospetto boss che sta dietro il volo Nicaragua-Delhi bloccato in Francia?

Mentre continuano le indagini sul  da Dubai al Nicaragua con 303 indiani a bordo, le autorità ritengono di aver identificato il boss che sta dietro il traffico di esseri umani. La polizia sospetta che Shashi Kiran Reddy, un uomo di Hyderabad che in passato è stato implicato in vari casi di tratta di esseri umani, potrebbe essere la mente del fallito tentativo di introdurre clandestinamente circa 303 persone negli Stati Uniti. [The Times of India]

Stati Uniti: il nuovo ceppo  covid JN.1 è diventato rapidamente dominante.

Nelle due settimane prenatalizie, la variante è passata dal 21,3% al 44,2% delle infezioni mentre il virus si espande a livello nazionale e internazionale. Il rapido incremento di JN.1 suggerisce che il virus sia più trasmissibile o più efficace nell’eludere il nostro sistema immunitario. [Axios]

La Russia rafforza il suo esercito arruolando gli studenti  su base “volontaria”.

L’esercito vuole accrescere i ranghi di 170.000 unità. [Kyiv Post]

Gli estremisti di estrema destra organizzano l’accaparramento delle terre rurali in tutta la Germania.

In tutta la Germania è in corso un furto strategico di terre agricole da parte di estremisti di destra con l’obiettivo comune di creare delle comunità indipendenti dallo stato. I membri del movimento Reichsbürger, che rifiutano lo Stato tedesco post-1945, vogliono creare società parallele e infiltrarsi nelle strutture esistenti come scuole, club e uffici pubblici. [The Guardian]

In Amazzonia l’attività mineraria illegale è tornata a crescere, afferma il leader degli yanomami.

Dopo che le operazioni di sfratto si sono allentate, i minatori illegali sono tornati alla carica aggiungendosi a quelli che non sene sono mai andati. . [The Guardian]

Musk, Zuckerberg e gran parte del club dei super ricchi, nel 2023 sono diventati ancora più ricchi.

Le ricchezze di 38 delle 50 persone più facoltose del mondo e di 385 dei 500 supermilionari sono cresciute, in un caso anche del 700%. [Bloomberg]

Il New York Times fa causa a Microsoft e OpenAI, produttore di ChatGPT, per violazione dei suoi diritti d’autore.

La grande casa editrice lamenta “danni legali ed effettivi” per miliardi di dollari per la “copia illegale” e l’uso dei contenuti unici del quotidiano. [CNBC]

Due aziende statunitensi sono pronte a lanciare due veicoli spaziali sulla Luna a poche settimane di distanza l’una dall’altra.

La navicella spaziale robotica segnerebbe il primo atterraggio morbido sulla Luna dai tempi dell’Apollo e il primo atterraggio commerciale. L’8 gennaio, Astrobotic, una società con sede a Pittsburgh, lancerà la sua navicella spaziale Peregrine a bordo del razzo Vulcan, anch’esso al suo primo volo, della United Launch Alliance, una  società mista di Lockheed Martin e Boeing. A metà febbraio, da un’altra piattaforma a Cape Canaveral, in Florida, Intuitive Machines lancerà il suo lander sul razzo Falcon 9 di SpaceX. [The Washington Post]

Sciami di droni trasportano droga e armi dal Pakistan all’ India.

La maggior parte dei droni che volano sulla frontiera col Pakistan veicolano oppio ed eroina, alimentando il crescente mercato della droga nel Punjab. Altri portano armi. [Firstpost]

Le nove vite di Nawaz Sharif: l’ex primo ministro pakistano Nawaz Sharif briga per un quarto mandato.

Prima, Sharif dovrà affrontare il difficile compito di galvanizzare il suo partito per quella che promette di essere una delle elezioni più intriganti della storia pakistana. [Hindustan Times]

Nei Paesi Bassi, le simpatie giovanili del principe Bernardo per il regime nazista mettono in imbarazzo la famiglia reale.

Una recente pubblicazione dimostra l’appartenenza di Bernhard zur Lippe-Biesterfeld al Partito nazionalsocialista tedesco dei lavoratori tra il 1933 e il 1936. L’interessato, morto nel 2004, lo aveva sempre negato. [Le Monde]

In Senegal, più di 70 candidati scendono in lizza per le prossime presidenziali. Tra essi Ousmane Sonko, l’oppositore che il regime ha recentemente incarcerato.

Le candidature dovranno essere passate al vaglio dai giudici del Consiglio costituzionale che il 10 gennaio comunicheranno i nomi approvati. Le sono elezioni previste per il 25 febbraio. [Le Monde]

Tunisia: i migranti sub-sahariani hanno nuovi nemici: gli altri migranti che si finanziano con i sequestri di persona.

A Sfax, la seconda città della Tunisia, i sub-sahariani che attendono il momento giusto per tentare la traversata verso l’Europa, vengono sequestrati da altri migranti, che con il ricavo di questi sequestri sperano potersi pagare il posto su qualche barcone. [Le Monde]

Un guasto ai propulsori mette fuori controllo il satellite per comunicazione cinese Satcom.

L’incidente spazza via quasi 36,4 milioni di dollari, il 30% dei profitti di China Satcom nel 2022. [South China Morning Post]

Colombia: il comandante dell’ELN condiziona la sospensione dei sequestri di persona alla consegna delle risorse per il finanziamento per il riciclaggio dei guerriglieri in nuove attività.

Antonio García, comandante in capo dell’Esercito di liberazione Nazionale, afferma che gli accordi concordati con il Governo il 17 dicembre prevedono che la sospensione dei sequestri inizi il 30 ottobre, ma che il rispetto di tale impegno è condizionato dal fatto che il governo mantenga la promessa di finanziare progetti in grado di fornire ai ribelli fonti alternative di reddito. [El Expectador]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – IV/356 –  Nigeria: il bilancio delle battaglie di Natale  tra pastori fulani (mussulmani) e tribù (cristiane) di agricoltori nello stato del Plateau supera i 180 morti e i 300 feriti.

Il primo ministro israeliano impedisce al suo ministro  Yoav Gallant di discutere individualmente con il capo del Mossad sugli ostaggi.

Il conflitto di Gaza alimenta le tensioni all’interno del governo e tra esercito e forze di sicurezza. L’ufficio di Netanyahu nega che il primo ministro abbia imposti vieti, ma precisa che l’unico organismo che “definisce la politica e decide sulla questione degli ostaggi e dei dispersi è il gabinetto di guerra”. [The Times of Israel]

Il primo ministro israeliano impedisce al suo ministro  Yoav Gallant di discutere individualmente con il capo del Mossad sugli ostaggi.

Il conflitto di Gaza alimenta le tensioni all’interno del governo e tra esercito e forze di sicurezza. L’ufficio di Netanyahu nega che il primo ministro abbia imposti vieti, ma precisa che l’unico organismo che “definisce la politica e decide sulla questione degli ostaggi e dei dispersi è il gabinetto di guerra”. [The Times of Israel]

La guerra con Hamas, nel 2024, costerà a Israele almeno 14 miliardi di dollari.

Questa è la stima del ministero delle finanze di Tel Aviv, nell’ipotesi che i combattimenti ad alta intensità a Gaza finiscano entro il primo trimestre del nuovo anno. La sola spesa per la difesa potrebbe costare quasi 10 miliardi di dollari. [The Times of Israel]

Con discrezione, l’India posiziona navi da guerra vicino al territorio huthi dopo che gli Stati Uniti hanno formato una forza d’intervento nel Mar Rosso.

Delhi ha schierato due cacciatorpediniere stealth al largo della costa di Aden, la INS Kochi e la INS Kolkata. [Hindustan Times]

India: tre nuovi progetti di legge sostituiranno il codice penale di epoca coloniale.

Tra le nuove categorie figurano il nuovo reato di “piccola criminalità organizzata”, il delitto di associazione per delinquere che scatta indipendentemente dal fatto che un reato venga commesso da soli o congiuntamente con altri associati, il divieto di vendere biglietti o promuovere scommesse e giochi d’azzardo non autorizzati, la vendita di questionari compilati per la partecipazione ad esami pubblici o qualsiasi altro atto criminale simile. [The New Indian Express]

Un gruppo di Seattle lancia scuole clandestine per le ragazze afghane.

Attraverso operatori sul campo, l’organizzazione gestisce diverse scuole segrete. Attingendo alle risorse dei programmi precedenti, le scuole insegnerano inglese, competenze informatiche e “emancipazione delle donne”, un ossimoro, nell’Afghanistan di oggi. [The Seattle Times]

Chi è Leonid Slutsky, lo “sfidante” approvato da Putin alle elezioni presidenziali del prossimo anno.

A più di un anno dalla sua morte, la lunga ombra di Vladimir Zhirinovsky, il fondatore del Partito ultranazionalista russo Liberal Democratico (LDPR), getta ancora un’ombra sul suo accolito e successore, Leonid Slutsky. La settimana scorsa i vertici dell’LDPR hanno scelto come candidato alle elezioni presidenziali di marzo. Slutsky potrebbe essere lo “sfidante” di Putin all’eventuale ballottaggio. [Novaia Gazeta]

Xi Jinping, nel ruolo di presidente della Commissione militare centrale, ha promosso due alti ufficiali dell’Esercito popolare di liberazione al massimo grado di generale.

Il neo generale Hu Zhongming, che  sostituisce Dong Jun a capo della marina cinese, ha iniziato la sua carriera più di quarant’anni fa e potrebbe avere esperienza di sottomarini nucleari. L’altro nuovo generale, Wang Wenquan sarà il nuovo commissario politico del Comando del Teatro Meridionale dell’ELP. [China Daily]

Francia: suicidi forzati, il lato nascosto dei femminicidi.

Nel 2022, 759 donne si sono suicidate o hanno tentato di farlo a causa delle molestie da parte del coniuge o dell’ex compagno: un reato in aumento, ma che resta ancora poco visibile e difficile da dimostrare. [Le Monde]

Nucleare: l’Iran aumenta la produzione di uranio arricchito  al 60%.

Dalla fine di novembre l’Iran ha aumentato la produzione al ritmo di circa nove chili al mese. Secondo l’AIEA, le scorte iraniane di uranio arricchito superano ventidue volte il limite autorizzato dall’accordo del 2015 che disciplina le attività atomiche di Teheran. [Le Monde]

In India, gli estremisti indù intensificano la caccia ai cristiani.

Undici stati indiani hanno leggi che criminalizzano le conversioni religiose. Tali disposizioni legislative vengono utilizzate dai nazionalisti per seminare il terrore, in particolare tra le comunità evangeliche. [Le Monde]

Un attacco informatico blocca il Parlamento albanese.

Il parlamento di Tirana ha subito un attacco informatico da parte di pirati che cercavano di entrare nei suoi archivi. Secondo il governo l’attacco non ha “compromesso i dati del sistema”. [Koha Jonë]

L’Ucraina si prepara ad abbassare l’età per la leva militare da 27 a 25 anni.

Il progetto di legge viene proposto mentre l’esercito cerca centinaia di migliaia di nuove reclute. Momentaneamente viene esclusa l’estensione dell’obbligo di leva alle donne. [Al Jazeera]

Grandi incognite: nove grandi scienziati propongono altrettanti misteri che vorrebbero risolvere.

Quali sono i più grandi segreti irrisolti sulla vita sul nostro pianeta e come potrebbero influenzare il nostro futuro?  Quante specie ci sono sulla Terra? Come è stato 540 milioni di anni fa il “big bang biologico”?  In che modo gli animali influenzano il funzionamento della Terra? Cosa accadrà alla Corrente del Golfo? Esiste una legge universale che governa l’evoluzione di piante e animali? Quanti esseri umani può sostenere il nostro pianeta? Quali specie si adatteranno meglio  alla crisi climatica? Sono alcune delle domande alle quali manca ancora una risposta [The Guardian]

AstraZeneca acquisterà Gracell Biotechnologies per 1,2 miliardi di dollari.

L’acquisizione contribuirà a far crescere l’armamentario delle terapie cellulari di AstraZeneca per il trattamento del cancro e delle malattie autoimmuni. [The Wall Street Journal.]

Nigeria: il bilancio delle battaglie di Natale  tra pastori fulani (mussulmani) e tribù (cristiane) di agricoltori nello stato del Plateau supera i 150 morti e i 300 feriti.

Un operatore umanitario dice di avere contato 180 cadaveri. Gli attacchi contro le comunità dello stato si susseguono da quando è scoppiata la crisi etnico-religiosa a Jos nel 2001.Da allora, la violenza si è diffusa e si sono verificati scontri tra contadini e pastori con conseguenze devastanti. Le autorità preferiscono parlare di attacchi criminali, sottacendo gli aspetti economici ed etno-religiosi di queste battaglie. [Daily Trust]

L’Etiopia non riesce a pagare la cedola del suo debito e si aggiunge alla lista dei paesi africani insolventi.

L’Etiopia è l’ultimo paese insolvente dell’Africa avendo mancato il pagamento degli interessi sul suo debito. Il paese  del Corno d’Africa avrebbe dovuto pagare una cedola da 33 milioni di dollari l’11 dicembre. [Bloomberg]

Congo: le piogge torrenziali uccidono almeno 22 persone nella regione del Kasai.

Le piogge torrenziali hanno distrutto le infrastrutture e causato gravi inondazioni. Una frana ha travolto case, chiese e strade, uccidendo intere famiglie. [Reuters]

La Svezia finalmente si avvicina alla NATO dopo il voto favorevole della commissione parlamentare turca.

a commissione per gli affari esteri del parlamento turco ha approvato la candidatura della Svezia all’adesione alla NATO, un passo fondamentale verso l’allargamento del blocco occidentale dopo 19 mesi di ritardi durante i quali Ankara ha chiesto a Stoccolma concessioni legate alla sicurezza. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – IV/355 – Alexei Navalny, di cui non si avevano notizie dal  sei dicembre, è stato localizzato  in una remota colonia carceraria a nord del circolo polare artico.

Un attacco aereo israeliano in Siria uccide il principale consigliere militare iraniano.

Sayyed Razi Mousavi era responsabile del coordinamento dell’alleanza militare tra Siria e Iran. L’Iran promette ritorsioni. [Al Jazeera

Israele non risparmia Betlemme nelle incursioni natalizie nella Cisgiordania occupata.

Decine di persone sono state arrestate mentre le forze israeliane attaccavano Jenin e le aree intorno a Nablus. [Al Jazeera]

Hamas respinge l’ambiziosa proposta egiziana di cedere all’Autorità Palestinese il potere esercitato a Gaza in cambio di un cessate il fuoco permanente.

Hamas e la Jihad islamica si oppongono a qualsiasi concessione oltre al possibile rilascio di altri ostaggi sequestrati nell’attacco del 7 ottobre. La proposta dall’Egitto, sostenuta anche dal Qatar, prevedeva la fine delle ostilità in cambio della revisione della leadership politica a Gaza. [Associated Press]

Gli Stati Uniti lavorano per rilanciare l’Autorità Palestinese nella striscia di Gaza a guerra finita.

Gli Stati Uniti sperano che l’Autorità Palestinese possa prendere il controllo della striscia con un nuovo governo e lanciando l’addestramento delle sue forze di sicurezza. Ma finora Washington è inciampata davanti a uno dei primi ostacoli: convincere Israele a sbloccare gli stipendi necessari per evitare che l’autorità crolli del tutto. Nelle ultime settimane, funzionari statunitensi sono entrati e usciti dalla Mukataa, il complesso fortificato dell’88enne presidente palestinese Mahmoud Abbas, nella capitale de facto della Cisgiordania occupata, con l’obiettivo di favorire cambiamenti e l’emersione di volti nuovi in posizioni chiave, per migliorare la terribile posizione dell’impopolare Autorità. [The Washington Post]

Serbia: manifestanti tentano di assaltare il municipio di Belgrado per protestare contro le elezioni “rubate”.

Migliaia di persone si sono radunate a Belgrado per il sesto giorno consecutivo per chiedere l’annullamento delle elezioni generali della scorsa settimana, ritenute “ingiuste” dagli osservatori internazionali. I manifestanti hanno tentato di accedere all’Assemblea cittadina di Belgrado, ma sono stati respinti dalla polizia antisommossa anche con l’uso di gas lacrimogeni. 38 persone sono state arrestate. [CNN]

Misterioso incendio sull’unica nave rompighiaccio russa a propulsione nucleare mentre era attraccata nel porto artico di Murmansk.

L’incendio è scoppiato in una delle cabine della Sevmorput, attualmente ormeggiata nella regione settentrionale della Russia, al confine con Finlandia e Norvegia. L’incendio ha interessato una superficie di 30 metri quadrati sulla nave lunga 230 metri prima che i vigili del fuoco riuscissero a spegnerlo. [Daily Mail]

Alexei Navalny è stato rintracciato in una remota colonia carceraria settimane dopo l’ultimo contatto con  i suoi legali.

Il leader dell’opposizione russa è stato localizzato in una colonia carceraria nella regione di Yamalo-Nenetsk a nord del circolo polare artico. Navalny sta scontando una condanna a 19 anni con l’accusa di estremismo. I suoi avvocati non riuscivano  a contattarlo dal 6 dicembre. Precedentemente era detenuto nella regione russa di Vladimir, a est di Mosca. [Usa Today]

Le studentesse afghane festeggiano piangendo la fine del ciclo d’istruzione elementare. Sotto il dominio dei talebani, il loro ciclo scolastico è finito.

Le ragazze afghane piangono mentre concludono il primo ciclo d’istruzione perché non potranno continuare gli studi. [ABC]

Una carovana di migranti trascorre il Natale in viaggio diretta verso il confine con gli Stati Uniti.

Un video mostra migliaia di migranti che si uniscono a una carovana di persone in Messico mentre continua la pressione sull’amministrazione Biden perché gli Usa li accolgano. Il filmato, trasmesso dal canale di notizie messicano Fuerza Informativa Azteca, mostra un fiume di 6.000-7.000 persone, principalmente provenienti da paesi dell’America meridionale e centrale, diretti verso il confine tra Messico e Stati Uniti. La carovana era partita da Tapachula, vicino al confine meridionale del Messico con il Guatemala, la vigilia di Natale. [Newsweek]

L’aereo bloccato in Francia perché sospettato di traffico di esseri umani è ripartito verso l’India.

L’aereo, atterrano in Francia giovedì per uno scalo tecnico, è rimasto immobilizzato all’aeroporto di Vatry per quasi quattro giorni. I due indiani sospettati di contrabbando non sono stati incriminati e sono stati rilasciati subito dopo l’interrogatorio davanti a un giudice istruttore. [Le Monde]

India: il controllo di Narendra Modi sulla Corte Suprema si fa sentire pesantemente.

La massima corte del paese ha appena convalidato l’abrogazione dell’autonomia del Kashmir, provincia a maggioranza musulmana. Per i difensori dei diritti si tratta di un nuovo colpo alla democrazia. [Le Monde]

In Messico, il boom del mezcal, una bevanda simile alla tequila, causa deforestazione e minaccia le agavi selvatiche.

Negli ultimi otto anni, la produzione di questo alcol è aumentata di dieci volte, spinta dalla forte domanda estera. [Le Monde]

L’Ucraina vuole porre fine all’accordo di libero scambio con la Bielorussia.

Il governo ucraino ha proposto al parlamento di porre fine all’accordo di libero scambio con la Bielorussia. La decisione è motivata dal “coinvolgimento della Repubblica di Bielorussia nell’uso illegale della forza contro l’Ucraina”.[Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – IV/354 –Putin segnala di essere disponibile ad un cessate il fuoco in Ucraina.

16 persone uccise in un attacco in Nigeria tra pastori e agricoltori.

Sedici persone sono state uccise in un attacco nel centro-nord della Nigeria, dove gli scontri tra pastori e agricoltori sono frequenti. L’attacco è avvenuto nel villaggio di Mushu, nello stato di Plateau. [Premium Times]

Guyana: il Regno Unito invierà navi da guerra in Sud America, mentre proseguono le tensioni tra Guyana e Venezuela per il controllo della regione  petrolifera dell’Essequibo.

Il Regno Unito si prepara a inviare una nave da guerra in Guyana in segno di sostegno diplomatico e militare alla sua ex colonia. [BBC]

Dopo i missili ipersonici, l’Iran annuncia un nuovo vettore guidato da moduli di intelligenza artificiale che gli consentono di cambiare direzione e angolatura per colpire i bersagli.

Dopo aver presentato i missili ipersonici, l’Iran annuncia che le sue navi da guerra e i suoi missili ora sono dotati di intelligenza artificiale (AI). [The Eurasian Times]

L’Iran convoca per la seconda volta l’ambasciatore russo per protestare contro la posizione del suo paese favorevole agli emirati sulla disputa relativa alle isole dello stretto di Hormuz.

Le isole nello strategico stretto di Hormuz, Grande  e Piccola Tunb e Abu Musa, sono governate dall’Iran fin dal 1971, quando la sua marina ne prese il controllo dopo che le truppe britanniche si ritirarono da quelli che oggi sono gli Emirati Arabi Uniti. Anche gli Emirati le rivendicano come parte del loro territorio e recentemente hanno ricevuto un crescente sostegno da Russia e Cina, che Teheran annovera tra i suoi alleati. [Al Jazeera]

Con gli ultimi 10 arresti, il numero dei palestinesi della Cisgiordania incarcerati da Israele dal sette ottobre sale a 4.700.

La cifra dei detenuti non comprende gli arresti effettuati dalle forze israeliane nella Striscia di Gaza. [Middle East Monitor]

Gli agricoltori polacchi sospendono le proteste al confine con l’Ucraina, ma il blocco dei camionisti continua.

Il valico di frontiera di Medyka sarà riaperto, ma i camionisti polacchi intendono limitare ulteriormente il numero di veicoli commerciali ammessi ad attraversare gli altri valichi. [Kyiv Post]

Almeno 12 morti per l’esplosione di una fornace per la fusione del nichel nell’isola di Sulawesi.

Un forno fusorio in un impianto di lavorazione del nichel nella provincia di Sulawesi centrale è esploso uccidendo 12 lavoratori. L’impianto è di proprietà dell’Indonesia Tsingshan Stainless Steel (ITSS), una società mineraria che opera all’interno del parco industriale Indonesia Morowali. L’esplosione è avvenuta durante lavori di manutenzione. [Jakarta Globe]

Discretamente Putin segnala di essere disponibile ad un cessate il fuoco in Ucraina.

Nonostante la spavalderia di facciata, il Cremlino manifesta interesse per un accordo che metta fine alla guerra, purché possa dichiararsi vittorioso. [The New York Times]

Repubblica Democratica del Congo: aumentano le pressioni per l’annullamento del voto fragilizzato da accuse di frode.

Le elezioni nella seconda nazione più grande dell’Africa, costate oltre un miliardo di dollari, sono seguite con attenzione da tutto il mondo. [The New York Times]

Il presidente polacco Andrzej Duda porrà il veto al piano di spesa del nuovo governo, che prevede un aumento salariale del 30% per gli insegnanti, in ritorsione per il riassetto delle emittenti pubbliche.

La decisione, annunciata dal presidente sulla piattaforma sociale X, segna un crescendo delle tensioni tra il primo ministro Donald Tusk e Duda, che ancora non riesce a metabolizzare la sconfitta del suo partito, il Pis,  alle elezioni parlamentari del 15 ottobre. [Financial Times]

Il Giappone probabilmente invierà il primo astronauta sulla Luna nell’ambito di un progetto a guida statunitense.

Stati Uniti e Giappone stanno definendo gli accordi finali per far atterrare un astronauta giapponese sulla superficie della Luna assieme agli americani. Il programma Artemis mira a raggiungere una pietra miliare storica inviando astronauti statunitensi sulla superficie lunare dopo oltre mezzo secolo dal  primo allunaggio umano. Anche un astronauta giapponese potrebbe fare parte della missione. [The Japan Times]

I laboratori di fentanil in Canada rappresentano una nuova minaccia per l’epidemia di oppioidi negli Stati Uniti.

Negli Stati Uniti cresce drammaticamente  il numero dei morti per l’assunzione di dosi eccesive. La diffusione dei laboratori clandestini di fentanil in Canada vanifica gli sforzi per contrastare la droga dei governi di entrambi i paesi. [The Washington Post]

Una donna catatonica si risveglia dopo 20 anni. La sua storia potrebbe cambiare la psichiatria.

Una nuova ricerca suggerisce che un sottogruppo di pazienti con patologie psichiatriche come la schizofrenia potrebbe effettivamente soffrire per una malattia autoimmune che attacca il cervello. [The Washington Post]

In migliaia protestano a Belgrado per chiedere l’annullamento delle elezioni.

Migliaia di persone chiedono l’annullamento delle elezioni parlamentari e locali di una settimana fa, che secondo gli osservatori internazionali si erano svolte in condizioni inique. Secondo i risultati preliminari della Commissione elettorale statale, il partito populista al potere, l’SNS, ha ottenuto il 46,72% dei voti. Una missione di monitoraggio internazionale, tuttavia, sostiene che l’SNS era avvantaggiata dall’imparzialità dei media e dalla compra-vendita dei voti. [Reuters]

Il Ciad dice sì alla nuova costituzione proposta dalla giunta.

I ciadiani hanno votato a favore di una nuova costituzione che, secondo i critici, potrebbe contribuire a consolidare il potere del leader della giunta Mahamat Idriss Deby. La nuova costituzione è stata approvata dall’86% degli elettori. L’affluenza alle urne è stata di circa il 64%. La nuova costituzione è un passo fondamentale  in vista delle elezioni del prossimo anno: un ritorno al governo democratico promesso da tempo dopo la presa del potere nel 2021, quando l’ex presidente Idriss Deby fu ucciso sul campo di battaglia durante un conflitto con gli insorti. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – IV/353 – L’India è alle prese con tassi “dilaganti” di aborti selettivi per sesso.

Somalia: ucciso il leader di al-Shabaab, mente dell’attacco di Manda Bay a Lamu.

Maalim Ayman aveva pianificato numerosi attentati in Somalia e Kenya. Sulla sua testa pendeva una taglia di nove milioni di euro. [The Star, Kenya]

Il tribunale di Hong Kong respinge l’istanza di far cadere l’accusa di sedizione a carico dell’editore pro democrazia  Jimmy Lai.

Un tribunale di Hong Kong ha respinto la richiesta del magnate editoriale Jimmy Lai (黎智英), di derubricare l’accusa di pubblicazione sediziosa. Lai è accusato di “collusione” con forze straniere ai sensi della legge sulla sicurezza nazionale imposta da Pechino, un’accusa che comporta una potenziale condanna all’ergastolo. Deve anche rispondere di “cospirazione per la produzione di pubblicazioni sediziose”, un reato dell’era coloniale che è stato ripreso dopo decenni di disuso. [Taipei Times]

La Corte Suprema pakistana aveva concesso all’ex primo ministro Imran Khan la libertà su cauzione, ma non è sufficiente per farlo uscire dal carcere.

La strada di Imran Khan verso la libertà rimane ardua a causa di altri due processi per corruzione e di circa altri 150 analoghe denunce raccolte dalle stazioni di polizia in tutto il paese. [Dawn]

La Turchia incarcera 304 sospetti legati al gruppo Stato Islamico.

L’arresto dei 304 sospetti è l’ultimo colpo inferto al gruppo terroristico scosso dall’eliminazione dei suoi leader da parte degli Stati Uniti e della Turchia. [Daily Sabah]

Cina e Russia hanno quasi completamente abbandonato il dollaro statunitense nel commercio bilaterale accelerando la de-dollarizzazione.

Oltre il 90% del commercio tra le due nazioni oggi è denominato in rubli o yuan a conferma della quasi completa de-dollarizzazione del commercio tra i due paesi, secondo l’agenzia di stampa statale russa TASS. [Markets Insider]

Una nave spia iraniana segnala agli huthi le navi da attaccare nel Mar Rosso.

Aumenta la pressione su Israele e gli Stati Uniti affinché agiscano contro i ribelli dello Yemen. [The Wall Street Journal.]

 

La produzione, in risposta al missile balistico della Corea del Nord, inizierà nel 2024 e le prime due navi dovrebbero essere messe in servizio rispettivamente nel 2027 e nel 2028. Aegis è un sistema di combattimento integrato per unità navali sviluppato dalla statunitense RCA e successivamente acquisito dalla General Electric e poi dalla Martin Marietta, a sua volta assorbita nel 1995 nella Lockheed Martin diventata responsabile del programma . [The Japan News/Yomuri Shimbun]

Il Giappone allenta le restrizioni all’esportazione belliche per vendere missili Patriot agli Stati Uniti.

L’ex primo ministro Shinzo Abe aveva allentato per la prima volta alcune restrizioni all’esportazione militari nel 2014, ma le regole restanti continuavano a impedire al Giappone di vendere armi letali ai paesi in conflitto e limitavano le vendite ai componenti piuttosto che a sistemi completi. Con il cambiamento delle regole, il Giappone ora potrà vendere al governo degli Stati Uniti i missili Patriot di progettazione americana fabbricati in Giappone. [The New York Times]

L’India è alle prese con tassi “dilaganti” di aborti selettivi per sesso.

Un recente rapporto sottolinea la necessità di controllare l’aborto selettivo per sesso, all’origine del calo del rapporto tra i sessi alla nascita in 17 dei 21 grandi stati, con il Gujarat in testa. Il rapporto tra i sessi alla nascita è

sceso a 854 femmine per 1.000 maschi nati. [National Herald, India]

“Il re dei cannibali”: come Sam Altman ha conquistato la Silicon Valley.

Investendo in qualsiasi cosa, dai locali esclusivi chiamati “speakeasy”, alla fusione nucleare, il prodigio degli affari e della Silicon Valley è pieno di contraddizioni. [The Washington Post]

Un’aspirante alla presidenza russa favorevole alla pace è stata squalificata dalla commissione elettorale.

L’ex parlamentare Yekaterina Duntsova che propugna  la pace in Ucraina, è stata bloccata ancor prima che la sua campagna presidenziale potesse partire. La Commissione elettorale centrale russa, infatti, ha respinto la candidatura, citando “errori” nella documentazione presentata. [Associated Press]

Il forte terremoto nel nord-ovest della Cina ha ucciso almeno 148 persone e causato danni economici milionari.

Il terremoto di magnitudo 6.2 ha colpito una regione montuosa tra le province di Gansu e Qinghai, circa 1.300 chilometri a sud-ovest di Pechino. Quasi 1.000 persone sono rimaste ferite e più di 14.000 case sono andate distrutte. [Associated Press]

Hamas ha perso i contatti con il gruppo responsabile di cinque ostaggi israeliani.

Il gruppo ritiene che gli ostaggi siano morti sotto le bombe durante un’incursione israeliana. [The Jerusalem Post]

Le parti in guerra dello Yemen si impegnano al cessate il fuoco e al processo di pace promosso dalle Nazioni Unite.

I gruppi rivali si impegnano ad un nuovo cessate il fuoco e a portare avanti il processo di pace promosso dalle Nazioni Unite per porre fine a nove anni di guerra. [Al Jazeera]

Uomini armati facenti parte del gruppo ribelle Red Tabara uccidono almeno 20 persone nel Burundi occidentale.

Tra le vittime, nel villaggio Vugizo figurano 12 bambini, due donne incinte e un agente di polizia. Il gruppo Red Tabara, che dal 2015 combatte il governo del Burundi dalle basi nel Congo orientale, ha affermato di aver ucciso nove soldati e un agente di polizia. [Reuters]

La Turchia afferma che 12 soldati sono stati uccisi in una serie di scontri con i militanti curdi.

Dodici soldati turchi sono stati uccisi negli ultimi due giorni negli scontri con i militanti del Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK) nel nord dell’Iraq.  Sabato l’esercito ha effettuato attacchi aerei su obiettivi del PKK, “neutralizzando” almeno 13 militanti del PKK. La Turchia normalmente usa il termine “neutralizzato” per significare ucciso. Altri sette militanti sono stati uccisi venerdì. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – IV/352 – Psicologi individuano a quale età i bambini cominciano a dubitare di Babbo Natale.

Un ex militare colombiano si dichiara colpevole dell’assassinio del presidente di Haiti.

L’ex militare Mario Palacios si è dichiarato colpevole davanti a un tribunale degli Stati Uniti dell’assassinio del presidente haitiano Jovenel Moise nel 2021. Palacios faceva parte di una squadra di sicari colombiani che hanno fatto irruzione nella casa di Moise, dove hanno ucciso l’iomopolitico. Palacios, secondo quanto ha dichiarato,  era  stato, assunto insieme ad altro ex personale militare colombiano dalla società di sicurezza CTU con sede in Florida per “fornire protezione” a qualcuno che sarebbe diventato il prossimo presidente di Haiti. [Le Nouvelliste]

L’ex vicepresidente ecuadoriano Jorge Glas, condannato per corruzione, chiede asilo in Messico.

Glas dice di ” considerarsi una perseguitato politico” e che “la sua vita in un carcere ecuadoregno sarebbe in pericolo”. [El Universal]

Il conto bancario d’un cittadino italiano congelato a causa delle “vergognose” regole post-brexit.

Il proprietario di un ristorante italiano e sua moglie britannica si sono visti congelare i conti bancari con effetto immediato dopo 15 anni di residenza nel regno in forza d’una “catastrofica” politica post-brexit tendente a scoraggiare i tre milioni di immigrati e indurli a lasciare il paese. [The Guardian]

Psicologi individuano a quale età i bambini cominciano a dubitare di Babbo Natale.

Nella maggior parte dei bambini il dubbio si insinua gradualmente intorno agli otto anni, anche se alcuni bambini di tre o quattro anni pensino che Babbo Natale non esista, mentre altri ci credono fino all’età di 15 o 16 anni, quando le affermazioni di altri coetanei infrange la loro fede. La ricerca ha scoperto anche che i bambini in genere iniziano a distinguere la fantasia dalla realtà durante gli anni prescolari. [The Guardian]

In Gran Bretagna si diffonde il mercato nero dei generi alimentari.

Beni come carne, formaggi e dolciumi vengono rubati in grandi quantità per essere venduti sottobanco a persone colpite dall’alto costo della vita. . [The Guardian]

Nagorno-Karabakh: il leader separatista armeno annulla lo scioglimento previsto per il primo gennaio 2024.

Lo spettacolare dietrofront avviene meno di dieci giorni prima dello scioglimento dell’autoproclamata repubblica separatista del Nagorno-Karabakh, prevista fin dalla fine di settembre con un decreto di Samvel Chakhramanian, 30 anni dopo la sua proclamazione. I separatisti azerbaigiani e armeni sono in lotta per il territorio dal crollo dell’URSS ed hanno combattuto due guerre, la prima all’inizio degli anni ’90 e la seconda nel 2020, vinta da Baku. [Le Point]

In Ucraina un protocollo pilota contribuisce a ridurre il numero delle amputazioni dei feriti di guerra.

Grazie agli interventi effettuati in videoconferenza con un ospedale americano, i medici di Vinnytsia imparano in tempo reale come eseguire innesti ossei e trapianti di tessuti. [Le Monde]

La direttiva europea sui lavoratori “uberizzati” respinta da diversi stati membri.

Numerosi governi dei paesi dell’UE hanno deciso di non convalidare un testo che prevede il riconoscimento dello status di dipendente per diversi milioni di conducenti Uber o di addetti alle consegne in  bicicletta. Tuttavia, il regolamento era stato oggetto di un accordo europeo dieci giorni prima. [Le Monde]

Una stampante 3D ad ultrasuoni ripara i tessuti direttamente nel corpo.

Un gruppo multidisciplinare della Harvard Medical School, a Cambridge, negli Stati Uniti, ha sviluppato un “inchiostro” in grado di solidificarsi per polimerizzazione mediante ultrasuoni. Questa tecnologia potrebbe consentire la sostituzione di alcune procedure chirurgiche con interventi meno invasivi. [Science]

Francia: da giovedì un aereo con 303 passeggeri, sospettato di “traffico di esseri umani”, è bloccato sulla pista di decollo.

Durante uno scalo tecnico, il volo, che trasportava 303 passeggeri di nazionalità indiana dagli Emirati Arabi Uniti al Nicaragua, è stato bloccato dalle autorità francesi. Due passeggeri sono in stato di fermo. [Le Parisien]

La Francia chiude l’ambasciata in Niger dopo il ritiro dei suoi ultimi soldati.

La rappresentanza diplomatica francese a Niamey non “è più in grado di funzionare normalmente né di svolgere le sue missioni”, hanno spiegato fonti diplomatiche. [Libération]

La Cina reprime il fentanil, mentre i colloqui sul controllo della droga con gli Stati Uniti riprendono dopo il vertice Xi-Biden.

La Cina inizia a porre un freno alla produzione di fentanil e riprende i colloqui sul controllo della droga con gli Stati Uniti. [South China Morning Post]

Rifiutando di accettare la sconfitta elettorale, la destra polacca occupa la TV e l’agenzia giornalistica di Stato.

Dopo la “pulizia” decisa dal governo Tusk per evitare la prosecuzione dell’uso propagandistico dei media statali,

il PIS blocca la principale emittente pubblica della Polonia, un possibile presagio di battaglie future mentre il partito sconfitto cerca di mantenere il controllo delle istituzioni statali. La sede dell’agenzia PAP sembra  il punto principale in cui i deputati del PiS intendono continuare la loro protesta contro la “partigianizzazione” dei media pubblici. [Gazeta Wyborcza]

Il Venezuela rinnova le rivendicazioni su parte della Guyana, considerata il “Qatar del Sud America”.

L’arma della rivendicazione territoriale del Venezuela è stata utilizzata sia contro la sinistra che contro la destra. Riguarda il colonialismo, il nazionalismo, la guerra fredda e il petrolio, e sta complicando la politica estera degli Stati Uniti. [The New York Times]

Cina: la ricetta tradizionale del riso fritto con uova diventa motivo di polemica politica.

Il video di un famoso chef è stato attaccato come un oltraggio al figlio morto di Mao Zedong. La ragione? Il cuoco ha pubblicato la sua ricetta riso con uova fritte il 27 novembre, due giorni dopo l’anniversario della morte di Mao Anying, figlio del fondatore della Repubblica popolare cinese, Mao Zedong. Mao Anying venne ucciso durante la guerra di Corea mentre, secondo la leggenda, cucinava riso con uova fritte. Non sarebbe meglio se una ricetta di riso fritto con uova fosse solo una ricetta di riso fritto con uova? [The New York Times]

I principali capi di Hamas sfuggono alle ricerche di Israele a Gaza.

L’obiettivo dichiarato di Israele è distruggere Hamas. Ma nonostante una campagna militare che ha causato quasi 20.000 morti a Gaza e ridotto interi quartieri in cumuli di macerie, Israele ancora non riesce a trovare Sinwar e altre figure di spicco di Hamas considerate i principali responsabili dell’attacco di 10 settimane fa. [The New York Times]

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite approva una risoluzione a sostegno di una pausa (ma senza nominarla chiaramente) nei combattimenti a Gaza per consentire l’ingresso degli aiuti, dopo una rara astensione dal voto degli Stati Uniti.

Gli Stati Uniti si sono astenuti dal voto su una risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite a sostegno di una pausa non definita per consentire il flusso di aiuti umanitari a Gaza. Il voto è arrivato dopo una serie di ritardi, con Washington, fedele alleato di Israele, che ha negoziato una pedante ricerca sulle parole per non sentirsi obbligata a porre il veto.. [The Washington Post]

Alcuni vescovi cattolici rifiutano la posizione del Papa sulle benedizioni per le coppie dello stesso sesso. Altri sono confusi.

Alcuni vescovi cattolici in Africa, Polonia e altrove affermano che non attueranno la nuova politica vaticana che consente la benedizione delle coppie dello stesso sesso. Altri minimizzano la politica approvata questa settimana da Francesco, ritenendola semplicemente una riaffermazione dell’insegnamento di lunga data del Vaticano secondo cui il matrimonio è solo l’unione tra un uomo e una donna. Le reazioni mostrano quanto la questione resti polarizzante e come lo sforzo decennale di Francesco per rendere la chiesa un luogo più accogliente per la comunità LGBTQ+ continui a suscitare resistenza tra i leader cattolici tradizionalisti e conservatori. [Yahoo! News]

La cinese BYD costruirà in Ungheria una fabbrica per l’assemblaggio dei suoi veicoli elettrici.

Il gruppo costruirà lo stabilimento automobilistico nel tentativo di dominare l’industria europea dei veicoli elettrici entro la fine del decennio. [Financial Times]

Una registrazione conferma che Donald Trump ha fatto pressioni sui funzionari del Michigan affinché non certificassero il voto del 2020.

In una telefonata del 17 novembre 2020, che ha coinvolto anche la presidente del comitato nazionale repubblicano Ronna McDaniel, Trump ha detto a Monica Palmer e William Hartmann, i due promotori repubblicani della contea di Wayne, che sarebbe stato “terribile” se avessero firmato la certificazione dei risultati elettorali della contea. [The Detroit News]

Il Canada concederà visti temporanei per i gazauiti con parenti canadesi.

Il ministro dell’Immigrazione Marc Miller prevede che il programma sarà operativo entro il 9 gennaio. [Associated Press]

L’uscita dell’OPEC dall’Angola apre la strada a maggiori investimenti cinesi.

La decisione dell’Angola di uscire dall’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio potrebbe aprire la strada a Pechino per aumentare gli investimenti sul petrolio del paese. L’Angola uscirà dall’OPEC a partire dal primo gennaio, a seguito della contrapposizione col gruppo sull’entità della sua quota di produzione. La decisione fa seguito anche a un accordo firmato questo mese tra Cina e Angola su una più stretta cooperazione. [Reuters]

Con molta discrezione, Cuba autorizza l’eutanasia. Cuba è il secondo paese dell’America Latina e dei Caraibi ad autorizzare l’eutanasia, dopo la Colombia. 

L’Assemblea nazionale del paese a guida comunista ha approvato la misura come parte della legislazione che aggiorna il quadro giuridico della nazione per il suo sistema sanitario universale e gratuito. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – IV/351 – Il mistero d’un capolavoro di Raffaello potrebbe essere stato risolto dall’intelligenza artificiale.

Albania: bombe fumogene in parlamento mentre si vota la decadenza dall’immunità dell’ex presidente Berisha.

I suoi sostenitori protestano mentre l’ex presidente e primo ministro Sali Berisha rischia l’arresto per le accuse di corruzione. [Telegrafi]

Sparatoria all’università di Praga: quindici morti e 30 feriti.

Uno studente ha aperto il fuoco all’interno della facoltà di lettere dell’Università nella capitale ceca. [The Independent]

Rudy Giuliani dichiara bancarotta dopo la condanna a pagare 148 milioni di dollari per risarcire i funzionari elettorali diffamati dalle sue affermazioni di brogli elettorali.

L’ex sindaco di New York ha cumulato quasi 153 milioni di dollari di debiti comprese le parcelle legali e le altre potenziali condanne. [Time]

Per la prima volta, il governo del Pakistan utilizza la pioggia artificiale contro lo smog.

Aerei equipaggiati con attrezzature per l’inseminazione delle nuvole hanno sorvolato la città di Lahore, uno dei luoghi peggiori a livello globale per l’inquinamento atmosferico. [Al Jazeera]

Come fare scomparire i desaparecidos.

Se il presidente dice che le persone scomparse non esistono, allora cessano completamente di esistere. [Expansión política]

Il figlio del presidente somalo provoca un incidente mortale in Turchia, mettendo a rischio le relazioni tra i due paesi.

Liberato rapidamente dalla polizia di Istanbul dopo aver ucciso un corriere in autostrada, Mohamed Hassan Cheikh è volato a Dubai. Nei suoi confronti è stato emesso un mandato d’arresto internazionale per “omicidio colposo”. [Africa News]

Belgio: nuove indiscrezioni mettono in difficoltà il deputato del Vlaams Belang, Steven Creyelman, che si dimette dalla presidenza della Commissione per gli acquisti militari.

Secondo informazioni che il settimanale tedesco Der Spiegel ha comunicato al De Tijd, un agente dei servizi segreti cinesi si è rivolto più volte a Steven Creyelman per essere ammesso a partecipare ai  lavori del Parlamento. [Le Soir]

Vincent Bolloré, federatore di un’alleanza tra destra ed estrema destra.

Dopo aver costruito un impero mediatico ed editoriale, l’uomo d’affari che sognava di influenzare le elezioni presidenziali, accresce la sua influenza in campo politico, come nuovo burattinaio della destra e dell’estrema destra. [Le Monde]

Guerra Israele-Hamas: i giornalisti palestinesi sono nel mirino dell’esercito israeliano.

La Federazione Internazionale dei Giornalisti accusa le truppe statali ebraiche di “prendere deliberatamente di mira” i professionisti dei media che lavorano nella Striscia di Gaza. Questi ultimi ormai contano oltre  sessanta morti tra le loro fila dall’inizio del conflitto, il 7 ottobre. [Le Monde]

Nella Repubblica Democratica del Congo, le votazioni continuano dopo una giornata caotica.

In questo paese grande quanto un continente, la sfida logistica è immensa. Il presidente Félix Tshisekedi briga per un secondo mandato, mentre l’opposizione non è riuscita a coalizzarsi attorno a un candidato unico. [Le Monde]

In Mali, i ribelli indipendentisti tuareg decretano il blocco di tutto il Nord.

Un mese dopo la cattura di Kidal, l’alleanza dei gruppi separatisti armati, intende mantenere la pressione sulla giunta al potere a Bamako. [Jeune Afrique]

Gli eserciti di Stati Uniti e Cina si parlano per la prima volta dopo oltre un anno.

La videochiamata tra il generale Charles Q. Brown e il generale Liu Zhenli è la prima comunicazione militare di alto livello tra Stati Uniti e Cina dall’agosto 2022. [South China Morning Post]

Il Giappone testerà i suoi razzi Hayabusa2 per deviare o distruggere eventuali asteroidi in rotta di collisione con la terra.

JAXA, l’agenzia di esplorazione spaziale giapponese, sta riorientando le sue navicelle spaziali Hayabusa2 e le sta programmando per farle collidere con due piccoli asteroidi che volano verso la terra. L’idea è quella di distruggere o deviare la traiettoria degli asteroidi come con si fa con i missili. [Firstpost]

Bloccata dai camionisti polacchi, l’Ucraina rilancia i suoi commerci attraverso le rotte del Mar Nero.

Il blocco al confine con la Polonia ha paralizzato il commercio terrestre dell’Ucraina. Ma una nuova rotta attraverso il Mar Nero può essere la soluzione. [The New York Times]

Il cancro al colon è in aumento tra i giovani americani. Non è chiaro perché.

Negli ultimi tre decenni, l’incidenza della malattia è aumentata in modo significativo tra le persone di età inferiore ai 50 anni, molte delle quali non presentano fattori di rischio evidenti, come la predisposizione genetica. Un rapporto dell’American Cancer Society rileva che i pazienti con meno di 55 anni sono passate dall’11% di tutti i tumori del colon-retto nel 1995 al 20% nel 2019. [The Washington Post]

El Salvador offre la cittadinanza agli investitori stranieri in bitcoin.

Il Congresso di El Salvador ha approvato una legge sull’immigrazione che garantisce la cittadinanza accelerata agli stranieri che effettuano “donazioni” in bitcoin ai programmi governativi di sviluppo sociale ed economico. [La Nación]

Ucraina: i creditori occidentali firmano un accordo di sospensione del debito fino a marzo 2027.

L’Ucraina e un gruppo di creditori occidentali hanno firmato un accordo per estendere fino a marzo 2027 la sospensione dei rimborsi del debito concordata per la prima volta nel settembre 2022. [Reuters]

La battaglia quotidiana per aggiornare il bilancio delle vittime di Gaza.

Nell’obitorio dell’ospedale Nasser, nel sud di Gaza, gli operatori avvolgono i corpi delle vittime degli attacchi israeliani in un panno bianco in mezzo al fetore della morte. Registrano tutti i fatti di base possibili sui morti: nome, numero di carta d’identità, età, sesso. [Reuters]

Il leader della destra estrema olandese Geert Wilders tratta per formare una coalizione che difficilmente riuscirà a coagulare.

Solo un altro partito con un numero significativo di seggi è disposto a stipulare un accordo con il PVV di Wilders. [The Guardian]

 

 

Il mistero d’un capolavoro di Raffaello potrebbe essere stato risolto dall’intelligenza artificiale.

Secondo l’algoritmo, la maggior parte della Madonna della Rosa è opera di un maestro rinascimentale, tranne il volto di Giuseppe. [The Guardian]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.