Autore: ultimora

Ultim’Ora – IV/334 – Ditelo con una cravatta: Re Carlo III indossa una cravatta con la bandiera greca dopo la querelle diplomatica Londra-Atene.

Israele riprende i combattimento contro Hamas.

Riprendendo le operazioni di guerra contro Hamas a Gaza, Israele accusa il gruppo militante di violazione degli accordi conclusi. Hamas rigetta le affermazioni di Israele. La ripresa delle ostiità è arrivata pochi istanti dopo la scadenza della pausa nei combattimenti che ha consentito il rilascio di ostaggi civili da Gaza e di detenuti palestinesi dalle carceri israeliane. [CNN]

Israele conosceva il piano di attacco di Hamas da oltre un anno, ma non lo credeva fattibile.

Il governo israeliano aveva ottenuto copia del piano di battaglia di Hamas per l’attacco terroristico del 7 ottobre più di un anno prima che accadesse. Ma i capi dell’esercito e dei servizi d’informazione israeliani lo hanno respinto come troppo ambizioso e non alla portata di Hamas. Il documento di circa 40 pagine, che le autorità israeliane avevano chiamato in codice “Muro di Gerico”, delineava, punto per punto, esattamente tutto quello che è avvenuto il 7 ottobre. [The New York Times]

Quindi, il cartello petrolifero partecipa al vertice sul clima…

L’OPEC partecipa alla COP28. Inoltre, a differenza degli Stati Uniti, propone di tagliare la produzione. I membri dell’OPEC hanno deciso all’unanimità di ridurre volontariamente (ma temporaneamente) la produzione di petrolio a circa due milioni di barili di petrolio al giorno. Soprattutto per fare risalire i prezzi. [The New York Times]

I pubblici ministeri statunitensi affermano che i complotti per assassinare i leader sikh facevano parte di una campagna di omicidi pianificati.

Le accuse affondano le loro radici in una disputa decennale sulla richiesta da parte di alcuni sikh di uno stato sovrano noto come Khalistan, nel nord dell’India. [The New York Times]

Kiev afferma di avere sabotato le ferrovie russe in Siberia.

L’Ucraina afferma di aver orchestrato attacchi contro una linea ferroviaria russa in Siberia, a migliaia di chilometri dalla linea del fronte nell’Ucraina orientale. Le autorità russe hanno segnalato diversi attacchi alle infrastrutture di trasporto del paese da quando ha lanciato l’invasione dell’Ucraina lo scorso anno, spesso incolpando Kiev. [The Moscow Times]

La Corte Internazionale di Giustizia (ICJ) intima il Venezuela di astenersi  da iniziative che mutino gli attuali confini, ma respinge la richiesta dalla Guyana di far sospendere il referendum indetto dal Venezuela.

Domenica,  i venezuelani sono chiamati a partecipare al referendum in difesa dell’Essequibo, dopo che la Corte Internazionale di Giustizia ha respinto la richiesta dalla Repubblica Cooperativa della Guyana per intimare al Venezuela di sospendere il referendum indetto su iniziativa dell’Assemblea Nazionale del paese, dopo che Georgetown ha assegnato contratti di perforazione in acque contese dai due paesi. [El Universal, Venezuela]

L’Assemblea di El Salvador ha autorizzato il presidente Bukele ad una sospensione di sei mesi dalla carica per dedicarsi alla campagna elettorale.

Una controversa sentenza del 2021 della Corte Suprema di El Salvador consente a Bukele di candidarsi alle elezioni del febbraio 2024. Prima di questa sentenza, un presidente doveva aspettare 10 anni dopo la fine del suo mandato prima di ricandidarsi alla presidenza. La decisione del Congresso è l’ultimo passo necessario a Bukele per lanciare la sua campagna. Bukele, ex sindaco di San Salvador, è diventato famoso per la radicale repressione delle bande salvadoregne, nonostante l’accusa di violare i diritti umani. [El Salvador]

Il Messico aumenta il salario minimo del 20%.

Imprenditori, sindacati e governo federale hanno approvato l’aumento del salario minimo a 14,25 dollari USA al giorno. [El Financiero]

Il tunnel Silkyara nell’Uttarkashi, negli ultimi 5 anni ha registrato almeno 20 crolli.

Il tunnel Silkyara fa parte del progetto Char Dham da 1,5 miliardi di dollari per collegare i principali siti di pellegrinaggio indù nello stato himalayano. Lo scavo di un passaggio con tubi striscianti nei 60 metri di detriti che occludevano il tunnel per fare uscire i lavoratori intrappolati, ha dovuto affrontare numerosi ostacoli, fra cui il guasto della principale macchina perforatrice. [The Times of India]

Negli Usa, il deputato repubblicano George Santos espulso dal Congresso dopo le gravi accuse di frode.

George Santos è stato espulso dal Congresso dopo che un severo rapporto del Comitato Etico della Camera ha raccolto prove inconfutabili che dimostrano come Santos ha utilizzato in modo improprio i fondi della campagna elettorale a proprio vantaggio personale e ha commesso crimini federali. Per la sua espulsione, che richiedeva una maggioranza dei due terzi,  hanno votato 311 deputati contro 114. [USA Today]

Timori per una giornalista di Hong Kong che da un mese non dà sue notizie dopo un viaggio in Cina.

Di Minnie Chan, redattrice del South China Morning Post, non si hanno più notizie da quando ha visitato Pechino per seguire il Xiangshan Forum, un incontro internazionale sulla sicurezza concluso il 31 ottobre. I suoi amici temono che Chan possa essere sotto indagine da parte delle autorità di Pechino. [Kyodo]

Lanciato in Giappone il più grande reattore sperimentale a fusione nucleare del mondo.

Il progetto, in collaborazione con l’UE, coinvolge più di 500 scienziati e ricercatori e più di 70 aziende. [The Guardian]

I malawiani cercano di lavoro in Israele: “un’opportunità”, nonostante la guerra.

Lilongwe ha firmato un accordo di “esportazione di manodopera” con Tel Aviv, mentre molte fabbriche israeliane sono a corto di personale. Dopo l’attacco di Hamas, seguito dai bombardamenti israeliani su Gaza, migliaia di lavoratori agricoli hanno lasciato le fattorie israeliane, privando questo importante settore dell’economia nazionale di parte della sua forza lavoro. Oltre all’esodo, circa 350.000 israeliani sono stati richiamati sotto le armi e ai lavoratori palestinesi di Gaza è stato revocato il permesso di lavoro in Israele. Secondo le autorità, Il Malawi potrebbe inviare fino a 5.000 lavoratori. [Le Monde]

In Guinea-Bissau ritorna la calma dopo uno scontro a fuoco a margine di un tentativo di liberazione di due ministri.

Nella notte tra giovedì e venerdì, soldati della Guardia nazionale della Guinea-Bissau hanno esfiltrato due membri del governo interrogati dalla polizia, prima di uno scontro a fuoco con le forze speciali. [Sahara Reporters]

E se Donald Trump venisse condannato? Le regole della Convenzione repubblicana del 2024 non affrontano la questione.

Le regole del Comitato Nazionale Repubblicano per la partecipazione alla convenzione che nominerà il candidato del partito per le elezioni del prossimo anno sono state pubblicate questa settimana, ma non rispondono a una domanda che potrebbe diventare d’attualità la prossima estate: i delegati del partito possono votare per un candidato diverso se il presunto candidato è condannato per un crimine? L’ex presidente Donald Trump è sottoposto a quattro incriminazioni penali che proseguiranno durante la stagione delle primarie repubblicane, una sovrapposizione di calendari, legale e politico, senza precedenti nella politica americana. Quindici stati e le Samoa americane terranno le primarie repubblicane il 5 marzo, noto come Super Martedì, che è anche il giorno dopo l’inizio del suo primo processo a Washington dove Trump è accusato di aver cercato illegalmente di ribaltare le elezioni del 2020. Per quella data, Trump, che  continua a dominare il campo repubblicano,  potrebbe essersi assicurato gran parte dei delegati di cui ha bisogno per essere designato. Anche se dovesse essere condannato a Washington o in un altro processo, i massimi leader del partito e molti elettori dichiarano che si schiererebbero ugualmente al fianco di Trump. [Associated Press]

Circa la metà della popolazione del Nicaragua vuole emigrare.

Secondo un nuovo studio, la miscela velenosa di declino economico e repressione politica del Nicaragua induce circa la metà dei 6,2 milioni di abitanti del paese a voler lasciare la propria patria, e il 23% a dire di aver contemplato la possibilità abbastanza profondamente da considerarsi “molto preparato” a farlo. [Associated Press]

Ditelo con una cravatta: Re Carlo III indossa una cravatta con la bandiera greca dopo la querelle diplomatica Londra-Atene.

Re Carlo III ha suscitato non poche perplessità presentandosi al vertice sul clima COP28, indossando una cravatta con un motivo ispirato alla bandiera greca,  giorni dopo uno scontro diplomatico tra il governo del Regno Unito e la Grecia sui marmi del Partenone. Il monarca britannico dovrebbe essere al di sopra della politica, ma molti in Grecia hanno interpretato il fatto come una manifestazione di solidarietà con la loro causa. Il defunto padre del re, il principe Filippo, è nato nella famiglia reale greca e Carlo ha profondi legami con quel paese. [Associated Press]

Il creatore del wegovy e dell’ozempic fa piovere soldi sui medici statunitensi specialisti di obesità.

La casa farmaceutica Novo Nordisk ha pagato ai medici statunitensi specializzato almeno 25,8 milioni di dollari in un decennio in commissioni e consulenze per la prescrizione dei suoi farmaci dimagranti. Il grosso di quella spesa  è andata a favore di un gruppo d’élite di specialisti dell’obesità che prescrivono i suoi farmaci, potenti ma costosi, a decine di milioni di americani. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/333 – Elezioni presidenziali negli Stati Uniti: dietro il sostegno incrollabile a Joe Biden, le ambizioni del governatore della California Gavin Newsom.

Meta chiude 4800 falsi profili Facebook creati per polarizzare gli elettori prima del 2024.

Qualcuno in Cina aveva aperto migliaia di profili falsi sui sulle reti sociali, apparentemente perché apparissero come appartenenti ad americani per diffondere contenuti politici polarizzanti al fine di dividere gli Stati Uniti in vista delle elezioni del prossimo anno. I profili cancellati recavano foto, nomi e indirizzi falsi. [the leader]

Dopo la Finlandia anche l’Estonia potrebbe chiudere il confine russo per difendersi dagli “attacchi ibridi” di Mosca.

Centinaia di richiedenti asilo sono entrati nell’UE nelle ultime settimane con l’aiuto del Cremlino. [Politico]

Il leggendario ratto gigante di Vangunu è stato finalmente ripreso da una telecamera.

Gli scienziati dell’isola di Vangunu, nel Pacifico meridionale, hanno fotografato per la prima volta un ratto gigante che si nutre di cocco. Il ratto gigante Vangunu, Uromys vika, è grande almeno il doppio di un ratto comune, vive sugli alberi e, secondo quanto riferito, può usare i denti per masticare le dure bucce delle noci di cocco. [Ecology and Evolution]

Olanda: un duro colpo per Wilders snobbato dal principale partito al quale si era rivolto per formare una maggioranza di governo.

Il potenziale partner chiave, a disagio per le sue opinioni estreme, si è chiamato fuori. [France 24]

Addio e grazie per tutto il pesce che ci avete dato! I delfini della difesa navale russa potrebbero essere fuggiti.

Una tempesta ha distrutto i recinti dei delfini nella Crimea occupata. [Forbes]

Il presidente nigeriano presenta un piano di spesa da 34,8 miliardi di dollari incentrato su sicurezza e stabilità.

La Nigeria prevede di ridurre il deficit di bilancio al 3,9%/PIL, ma i nigeriani non sono interessati alle sue cifre se i prezzi del pane e del riso non diminuiscono. [Vanguard]

Bruxelles minaccia la Polonia di azioni legali per il blocco “inaccettabile” dei camionisti al confine con l’Ucraina.

La Commissione europea denuncia duramente il blocco alla frontiera ucraina attuato da camionisti e agricoltori polacchi, minacciando azioni legali contro il governo di Varsavia. Dal 6 novembre, camionisti e agricoltori bloccano il transito attraverso diversi valichi di frontiera lungo il confine polacco-ucraino. Lunedì il blocco è stato esteso a un quarto posto di frontiera, a Medyka, aggravando ulteriormente la crisi. [euronews.]

Il rilascio dei prigionieri palestinesi fa luce sul controverso sistema giudiziario israeliano nella Cisgiordania occupata.

Prima che la tregua entrasse in vigore, la scorsa settimana, il ministero della giustizia israeliano ha pubblicato un elenco di 300 prigionieri e detenuti palestinesi che potevano essere rilasciati in base all’eventuale accordo di scambio. La maggior parte di essi non era accusata, né condannata per alcun delitto. Molti, invece, erano stati arrestati o tenuti in detenzione amministrativa, una procedura controversa che consente alle autorità israeliane di trattenere le persone a tempo indeterminato per motivi di sicurezza senza processo o accusa, a volte sulla base di prove non rese pubbliche. Alcuni vengono arrestati non per quello che hanno fatto, ma per quello che potrebbero fare. Le persone detenute in base a questa politica non hanno alcuna idea del motivo per cui vengono imprigionati, dato che le prove contro di loro non vengono counicate. [CNN]

In una tesa telefonata non divulgata, Papa Francesco ha invitato Israele a non “rispondere al terrore con il terrore”.

Mentre le bombe cadevano e i carri armati penetravano in profondità a Gaza, alla fine di ottobre, il presidente israeliano Isaac Herzog ha avuto una telefonata molto tesa con Papa Francesco. Il capo di Stato israeliano descriveva l’orrore del suo paese per l’attacco di Hamas, quando il papa ha risposto con una brusca controreplica: “non è ammesso rispondere al terrore con il terrore”, ha detto Francesco. Il significato di quella risposta sembrava chiaro: il papa stava definendo la campagna di Gaza un atto di terrorismo. [The Washington Post]

OpenAI annuncia che Microsoft avrà un posto nel consiglio d’amministrazione, ma senza diritto di voto.

Il reintegrato AD Sam Altman descrive dettagliatamente i piani per l’azienda nelle prime importanti osservazioni dopo la sua reintegrazione. [The Washington Post]

Negli USA, il tasso di suicidi ha raggiunto il livello record nel 2022, ma è diminuito tra i giovani.

Secondo i dati diffusi dal governo, i suicidi tra i giovani americani, i cui problemi di salute mentale durante la pandemia di coronavirus hanno raggiunto proporzioni critiche, sono diminuiti drasticamente nel 2022, mentre i tassi per i gruppi più anziani, in particolare gli uomini , sono cresciuti. In particolare, i suicidi tra le persone di età superiore ai 35 anni ha raggiungendo il livello record di 14,3 ogni 100.000. Il numero totale dei suicidi, pari a 49.449, è aumentato del 3%, ma si teme che aumenterà ulteriormente quando saranno disponibili i dati finali dell’anno. Gli uomini, che rappresentano la stragrande maggioranza dei suicidi ogni anno, hanno registrato un aumento del 2% per un totale di 39.255 casi. [The Washington Post]

Nel deserto del Negev, la 460ma brigata corazzata israeliana è pronta a riprendere i combattimenti.

Impegnati per un mese nella Striscia di Gaza, profittando della tregua,  i soldati stanno godendo dei brevi congedi. I combattenti della 460ma brigata corazzata Gaza sono stati impegnati nell’operazione più rischiosa della storia del conflitto israelo-palestinese: più di 5.000 combattenti di Hamas eliminati, secondo l’esercito israeliano, più di 15.000 vittime civili palestinesi uccise , secondo il movimento islamista; in ogni caso, il peggior massacro dalla fondazione di Israele nel 1948. [Le Monde]

Elezioni presidenziali negli Stati Uniti: dietro il sostegno incrollabile a Joe Biden, le ambizioni del governatore della California Gavin Newsom.

Il democratico, 56 anni, affronta il suo omologo della Florida, il repubblicano Ron DeSantis, in un dibattito televisivo senza posta in gioco, ma che rientra nello scontro del 2024 per la Casa Bianca. [Le Monde]

Contro Putin e contro la guerra: reti di attivisti russi organizzano la resistenza.

In esilio o “dall’interno”, i russi della società civile si mobilitano per aiutare i disertori, i prigionieri politici e gli ucraini. A Bruxelles hanno tenuto un “congresso di iniziative contro la guerra”. [Le Monde]

L’UE chiederà a Xi di impedire alle aziende cinesi di aggirare le sanzioni contro la Russia.

L’Unione sollecita il presidente cinese ad agire contro 13 aziende che non rispettano l’embargo. [South China Morning Post]

In Cina le truffe informatiche sonno crescite del 52% rispetto allo scorso anno, nonostante la repressione.

L’ufficio del procuratore generale  afferma che  nei primi 10 mesi dell’anno sono state rinviate a giudizio 34.000 persone, per la quasi metà con collegamenti con gruppi malavitosi stranieri. [South China Morning Post]

Hong Kong apre la prima sezione universitaria a tempo pieno per detenuti.

L’Ethics College dell’istituto correzionale Pak Sha Wan consentirà a 60 detenuti maschi di studiare per un diploma di istruzione applicata; 15 donne seguiranno i corsi da remoto. L’iniziativa è finanziata dal fondo Jockey Club, mentre l’Università Metropolitana di Hong Kong fornisce insegnanti e materiali didattici. [South China Morning Post]

Per molti cinesi, la morte di Kissinger pone fine a un’era di impegno con gli Stati Uniti.

I media statali lo acclamano come “un vecchio amico della Cina”. Sulle reti sociali cinesi prevale la sensazione che la sua morte segni la fine di un’era. La sua ultima visita nel paese è avvenuta  a luglio, all’età di 100 anni. [The New York Times]

I colloqui della COP28 raggiungono un accordo sul dibattuto Fondo per i danni climatici, ma sono in forte disaccordo sull’eliminazione dei combustibili fossili.

Il fondo, il primo sotto l’egida delle Nazioni Unite, si occuperà di compensare le perdite e i danni. [The Wall Street Journal.]

 

Ye Htut, un tenente colonnello in pensione di 64 anni, è l’ultimo di una serie di militari arrestati e incarcerati per aver scritto su Facebook commenti accusati  di diffondere notizie false o provocatorie. Ye Hut è stato arrestato alla fine di ottobre dopo che un ufficiale del comando militare regionale di Yangon avrebbe presentato una denuncia contro di lui, in un momento in cui alcuni alti ufficiali militari venivano epurati con altre accuse, inclusa la corruzione. [Associated Press]

Le donne sudanesi denunciano stupri di gruppo nel corso di attacchi mirati a livello etnico da parte delle forze arabe.

Lo stupro è diffuso durante la guerra in Sudan. Giovani donne della tribù Masalit affermano di essere state aggredite sessualmente sotto la minaccia delle armi da parte dei paramilitari delle RSF e delle milizie arabe durante gli attacchi alla città di El Geneina nel Darfur occidentale. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/332 – La grafite è il nuovo fronte nella guerra tecnologica USA-Cina.

Il Senato brasiliano approva l’adesione della Bolivia al Mercosur. Manca solo la firma di Lula.

Con l’approvazione del Senato brasiliano, l’adesione della Bolivia al Mercato Comune del Sud (Mercosur) ha completato tutte le formalità e ora non resta che il presidente brasiliano Luiz Inàcio Lula da Silva promulghi il protocollo per finalizzare ufficialmente l’integrazione del paese nel gruppo. [Los Tiempos]

Messico: cinque giornalisti uccisi in un solo giorno.

L’associazione Artículo 19 riferisce che quattro giornalisti hanno subito un attacco armato a Chilpancingo, nello stato di Guerrero, mentre un giornalista del quotidiano ABC di Michoacán è stato ucciso a colpi di arma da fuoco ad Apatzingán. [El Economista]

USA: dal partito repubblicano arrivano segnali minacciosi mentre il Gongresso cerca evitare la chiusura degli uffici governativi a gennaio.

I legislatori devono decidere prima di metà gennaio se rifinanziare il governo o innescarne la chiusura parziale, ma la clessidra si sta rapidamente svuotando. Perdere un’intera settimana senza approvare la legge sul rifinanziamento non sarebbe la fine del mondo, ma certamente non aiuta. [the Hill]

Il governo ombra del Myanmar afferma che “l’esercito regolare è vicino al collasso”.

Il ministro degli esteri del Governo di unità nazionale (NUG)  annuncia una nuova ondata di attacchi della resistenza “nelle prossime settimane”. [Nikkei Asia]

Gli stati dell’UE possono vietare i simboli religiosi nei luoghi di lavoro pubblici.

La massima corte dell’Unione Europea ha stabilito che gli stati membri possono vietare ai propri dipendenti di indossare segni di appartenenza religiosa. La sentenza della Corte di giustizia (CGE) è arrivata dopo che una belga aveva affermato che il comune in cui lavorava aveva violato la sua libertà religiosa imponendole di non indossare l’hijab. [BBC]

La Germania registra un aumento di oltre il 300% degli episodi di antisemitismo.

Dopo l’attacco terroristico di Hamas contro Israele del 7 ottobre, sono stati segnalati quasi 1.000 episodi di antisemitismo. Alcuni di questi atti includevano atti di violenza estrema e vandalismi. [Deutsche Welle]

La commissione elettorale pakistana avrebbe modificato le circoscrizioni elettorali per favorire la vittoria  dell’ex primo ministro Nawaz Sharif.

Il presunto piano per favorire Nawaz Sharif nelle prossime elezioni generali si aggiunge alle accuse di brogli. In tutto il paese sono state sollevate un numero record di 1.300 obiezioni alle proposte di modifica delle circoscrizioni elettorali, come contro la fusione dei distretti di Harnai e Sibi nel Belucistan in un unico collegio elettorale, nonostante siano distanti 400 km l’uno dall’altro, senza collegamenti stradali e in condizioni climatiche, culturali e demografiche molto diverse. [The Guardian]

Iran: l’esecuzione di un minore condannata dall’ufficio per i diritti umani delle Nazioni Unite.

Il diciassettenne Hamidreza Azari è stato giustiziato insieme a Milad Zohrevand, 22 anni, per avere partecipato alle proteste del settembre 2022. [The Guardian]

Dopo tante titubanze, La Cina decide di salvare il settore immobiliare, cruciale per l’economia del paese.

Pechino ha annunciato misure forti per sostenere gli imprenditori edili prossimi alla bancarotta, ma gli aiuti statali e bancari difficilmente riusciranno a compensare il calo delle vendite immobiliari. Gli aiuti annunciati dal governo comprendono lo sblocco di fondi per aiutare le principali 50 imprese immobiliari bisognose di liquidità. Sulla carta, le misure adottate dovrebbero essere sufficienti a rassicurare un settore sull’orlo del collasso. Anche gli investitori hanno reagito positivamente e le azioni delle società immobiliari cinesi mediamente hanno guadagnato in borsa il 7,6%. Alcuni operatori, come Sunac, hanno guadagnato fino al 27%. [Le Monde]

280 dollari in Cina, 8.892 negli Stati Uniti: un nuovo farmaco cinese contro il cancro ottiene l’approvazione dell’FDA.

Dopo l’approvazione di toripalimab da parte della Food and Drug Administration, altri due farmaci antitumorali di produzione cinese a base di cisplatin e carboplatin hanno ricevuto l’approvazione per la distribuzione negli Stati Uniti. [South China Morning Post]

Tunnel indiano dell’Urttarkashi: l’India ha ignorato i ripetuti avvertimenti prima del crollo che ha intrappolato i 41 lavoratori.

Gli ambientalisti sostenevano da tempo che il progetto destabilizzava il fragile ambiente himalayano, ma il governo Modi ha tirato dritto, nonostante le lunghe (e inutili) cause giudiziarie. [The New York Times]

In un mercato petrolifero altalenante, l’OPEC deve prendere decisioni amare.

In previsione di un calo della domanda nel 2024, i principali produttori, guidati dall’Arabia Saudita, progettano d di ridurre l’offerta. Intanto, il prezzo del greggio Brent, il punto di riferimento globale, è sceso a circa 82 dollari al barile, dagli oltre 96 dollari di quest’anno e i 128 dollari al suo apice all’inizio della guerra in Ucraina. [The New York Times]

Scoperta una stella con sei pianeti che orbitano in perfetta sincronia.

A cento anni luce, una manciata di pianeti ruotano attorno a una stella nella stessa configurazione in cui si sono formati. Il sistema stellare è stato descritto mercoledì in un articolo pubblicato sulla rivista Nature. [The New York Times]

La grafite è il nuovo fronte nella guerra tecnologica USA-Cina.

Nella guerra tecnologica tra Stati Uniti e Cina  si è aperto un nuovo fronte: questa volta si tratta dei metalli necessari per alimentare i veicoli elettrici e produrre i circuiti integrati per computer e i dispositivi elettronici. Da venerdì entreranno in vigore nuove restrizioni su un altro minerale chiave: la grafite, una forma allotropica del carbonio utilizzata in quasi tutte le batterie elettriche, nei semiconduttori e nei reattori nucleari. Gli esportatori di grafite di alta qualità dovranno richiedere l’approvazione di Pechino.  La nuova misura segue di appena tre giorni la decisione d Washington di aumentare i controlli per limitare componenti utilizzati per l’intelligenza artificiale diretti in Cina. [The Washington Post]

A partire dal primo dicembre, Google comincerà ad eliminare le posizioni inattive. Ecco come conservare le tue.

Ecco i passaggi necessari per evitare di perdere vecchie foto, archivi, corrispondenza e altri dati salvati su Google. [The Washington Post]

La procura statunitense indaga su un presunto complotto per assassinare un separatista sikh, organizzato da un dipendente del governo indiano.

L’impiegato governativo, che non è stato nominato nell’accusa depositata presso un tribunale federale di Manhattan, ha reclutato un cittadino indiano di nome Nikhil Gupta per assumere un sicario che eseguisse l’assassinio. [The Washington Post]

L’Algeria approva una legge per proteggere la libertà dei media. Le norme che consentono d’incarcerare i giornalisti rimangono in vigore.

Il Consiglio nazionale dell’Algeria ha approvato una nuova legge sui media che il governo saluta come una grande vittoria per i giornalisti del paese. La nuova legge abroga la legge nazionale sul “reato di stampa” e sancisce nuove tutele per i giornalisti per garantire che non affrontino l’arresto o la reclusione per aver svolto il proprio lavoro. [Tuttavia, due eminenti giornalisti rimangono dietro le sbarre e le leggi che le autorità hanno utilizzato per perseguire i giornalisti, inclusa quella che vieta i finanziamenti esteri ai media, rimangono in vigore. NdR] [El Watan]

Cossovo: manifestanti usano razzi e gas lacrimogeni per protestare contro il tribunale per i crimini di guerra.

I manifestanti ritengono che il tribunale delle Camere specializzate del Kosovo accusi ingiustamente di crimini di guerra ex membri dell’Esercito di liberazione del Kosovo, o KLA, che hanno combattuto durante la guerra del 1998-1999 contro la Serbia. L’ex presidente del Kosovo Hashim Thaci, l’ex presidente del parlamento Kadri Veseli e l’ex deputato Rexhep Selimi e alcuni altri sono sotto processo all’Aia. Le accuse contro di loro includono omicidio, tortura e persecuzione presumibilmente commesse in Kosovo e nel nord dell’Albania dal 1998 al settembre 1999, durante e dopo la guerra. [Koha Ditori]

La Generalitat della Catalogna vuole portare via nave l’acqua a Barcellona afflitta dalla siccità.

L’acqua arriverà dal porto di Tarragona, ma anche da “altri posti”. [El Periódico]

USA: ottenere la nomina a candidato presidenziale è una questione di delegati. Ma come funziona il processo?

Il processo di elezione di un presidente non è come l’elezione di un senatore o di un governatore. Per le loro primarie i partiti politici utilizzano un sistema complesso e decentralizzato come quello messo a punto e pubblicato dal Comitato Nazionale Repubblicano. In tutto il paese, durante la stagione delle primarie presidenziali, si vota  per il candidato presidenziale preferito; in realtà, poi, saranno i delegati alle convenzioni dei partiti nazionali che selezioneranno i candidati per ciascun grande partito. Vincere il voto popolare in una primaria o in un caucus dà all’aspirante candidato la possibilità di attrarre l’attenzione dei media, ma è il candidato che accumula la maggioranza dei delegati che alla fine vincerà la corsa. [Associated Press]

Il referendum pianificato dal Venezuela sulla disputa territoriale lascia nel limbo i residenti dell’Essequibo attualmente territorio della  Guyana.

I fedeli di una chiesa anglicana in un villaggio scarsamente popolato della foresta pluviale della Guyana si sono riuniti di recente per fare un’offerta di banane, zucche e altri prodotti della terra durante un evento comunitario. Cantavano inni e suonavano una campana dopo ogni offerta. Hanno offerto i loro prodotti quale segno di riconoscenza per il raccolto, ma hanno anche chiesto pace per la loro comunità in mezzo a quella che vedono come una minaccia esistenziale. Il loro villaggio, Surama, fa parte della regione di Essequibo in Guyana, un territorio più grande della Grecia e ricco di petrolio e minerali che il Venezuela rivendica come suo e del cui futuro intende decidere domenica con un referendum. Le implicazioni pratiche e legali del voto, che tra le altre cose chiede di trasformare Essequibo in uno stato venezuelano, rimangono poco chiare, ma il referendum lascia con il fiato sospeso i residenti. [Associated Press]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/331 – L’Australia vieta l’importazione di vaporizzatori usa e getta per scoraggiare lo svapo.

Il governo greco è arrabbiato e perplesso per il forfait dato dal primo ministro britannico Sunak ad un incontro con l’omologo ellenico sulla restituzione dei marmi dell’Acropoli di Atene.

Sunak ha annullato l’incontro poche ore prima del previsto, scatenando una disputa diplomatica tra i due alleati europei. I diplomatici britannici non hanno fornito alcuna motivazione sulla cancellazione, ma non hanno nascosto la loro irritazione per il fatto che Mitsotakis, intervistato dalla televisione britannica,  ha paragonato la rimozione delle sculture da Atene al taglio a metà della Gioconda. [eKathimerini]

Polonia: il presidente incaricato  Morawiecki ha prestato giuramento come primo ministro ancor prima del voto di fiducia.

Con un ulteriore sgarbo nei confronti del vincitore delle elezioni Donald Tusk, ha consentito il giuramento di quello che viene chiamato il “governo zombie” di Mateusz Morawiecki, ritardando di almeno due settimane  l’insediamento di Tusk. [Financial Times]

Gli Emirati Arabi Uniti progettano di utilizzare la COP28 per promuovere accordi su petrolio e gas.

Documenti riservati  includono stime degli interessi commerciali della compagnia petrolifera nazionale nei paesi presi di mira. [Politico]

Scholtz pensa di utilizzare formula spagnola per trovare i miliardi che mancano al bilancio.

Dopo la sentenza di Karlsruhe al governo federale son venuti meno tanti miliardi. Ma i consulenti del governo, conoscono un modo straordinario per prendere denaro a prestito senza rinunciare al mito del pareggio di bilanxio. Il loro piano si basa su un’azienda parzialmente di proprietà dello Stato che in Spagna ha dimostrato di poter funzionare. [Die Welt]

Gli attacchi alle caserme e alle prigioni della Sierra Leone sono stati un colpo di stato fallito.

Gli attacchi alle principali caserme e prigioni militari hanno portato all’arresto di 13 ufficiali militari. Almeno 20 persone sono state uccise negli attacchi mentre circa 2.200 detenuti sono evasi dalle carceri attaccate. [Al Jazeera]

L’Iran presenta un nuovo cacciatorpediniere.

La nuova unità iraniana si unisce alle cinque navi simili che l’Iran ha varato nell’ultimo decennio. [The Jerusalem Post]

La portaerei americana Eisenhower attraversa lo stretto di Hormuz ed entra nelle acque del Golfo.

Le navi statunitensi pattugliano l’area per garantire un passaggio sicuro nelle vie navigabili internazionali. [Anadolu Ajansi]

Tunnel indiano di Uttarkashi: tutti salvi i 41 lavoratori intrappolati nel crollo.

Esperti minatori hanno perforato manualmente gli ultimi 10-12 metri di detriti della parte crollata del tunnel in costruzione sul percorso Char Dham, dopo che i sistemi meccanici avevano dato forfait. [The Hindu]

La Finlandia chiuderà tutti i confini con la Russia dopo l’ondata di migranti alimentata da Mosca.

Il primo ministro Petteri Orpo ha dichiarato che l’ultimo posto di frontiera rimasto, nell’Artico, resterà chiuso fino al 13 dicembre. [euronews.]

Un attacco informatico a scopo estorsivo  costringe alla chiusura dei pronto soccorso degli ospedali in tre stati degli USA.

Ardent Health, un’azienda sanitaria di Nashville,  che gestisce  ospedali in Texas, Nuovo  Messico e Oklahoma, ha dichiarato di essere stata presa di mira da una banda di pirati informatici durante la festa del Ringraziamento. [The Hill]

Decolla il primo volo transatlantico che utilizza carburante per aerei al 100% ecosostenibile.

Il volo Virgin Atlantic, in parte finanziato dal governo britannico, è acclamato dai ministri, ma criticato dagli attivisti. [The Guardian]

Michelin, tradizionale produttore di pneumatici,  chiuderà due stabilimenti e taglierà 1.500 posti di lavoro in Germania.

Il gruppo francese chiuderà i suoi stabilimenti di Karlsruhe e Treviri e metterà fine della “produzione di pneumatici per autocarri e prodotti semilavorati” nel sito di Homburg. La decisione comporterà la soppressione di 1.500 posti di lavoro, a causa “dell’aumento dei costi di produzione”. [Le Figaro]

In Libia cresce la “cleptocrazia”. L’impunità è garantita.

Traffico di valute nere, contrabbando di benzina e rottami metallici, narcotici, migranti: un rapporto dell’ONG The Sentry rivela l’entità dei traffici e la minaccia che questa “economia illecita” rappresenta per la stabilità del paese. [Le Monde]

Come Israele mantiene centinaia di palestinesi in carcere senza accusa.

La pausa di quattro giorni nelle ostilità tra Israele e il gruppo militante Hamas è stata prolungata di altri due giorni, prolungando la breve tregua offerta ai 2,1 milioni di palestinesi di Gaza, dopo settimane di implacabili bombardamenti. L’accordo ha anche dato ulteriore speranza alle famiglie degli ostaggi israeliani rapiti da Hamas, ma anche ai familiari degli oltre 3.000 palestinesi di Gaza e Cisgiordania incappati nei gangli della sicurezza israeliana. La maggioranza di essi è in detenzione amministrativa, una forma di incarcerazione senza accusa né processo che le autorità possono rinnovare a tempo indeterminato. Secondo il diritto internazionale, la pratica della detenzione amministrativa dovrebbe essere utilizzata solo in circostanze eccezionali. Ma, come documentano i gruppi israeliani e internazionali per i diritti umani,  a Gaza e Cisgiordania è diventata sempre più la norma. [The Washington Post]

L’Australia vieterà l’importazione di vaporizzatori usa e getta a partire dal prossimo anno.

I vaporizzatori usa e getta non saranno ammessi in Australia, in base agli audaci piani del governo federale volti a impedire che le nuove generazioni diventino  dipendenti dalla nicotina. L’Australia sarà primo paese a consentire lo svapo solo con prescrizione medica mentre col prossimo anno entrerà in vigore il divieto di importazione dei vaporizzatori monouso. [The Sydney Morning Herald]

Il Papa priva il cardinale conservatore americano dei privilegi vaticani.

Papa Francesco ha revocato alcuni dei privilegi vaticani del cardinale conservatore americano Raymond Burke, tra cui la disponibilità d’un grande appartamento e una lauta sinecura. Francesco avrebbe affermato che Burke, uno dei suoi critici più feroci, “lavora contro la Chiesa e contro il papato” e semina “divisione”. [Reuters]

Spagna e Gran Bretagna sono vicini ad un accordo su Gibilterra, dice Madrid, ma non fornisce dettagli.

La Spagna è “molto vicina” alla firma di un accordo sullo status post-Brexit del territorio britannico di Gibilterra, ha annunciato il ministro degli esteri spagnolo Jose Manuel Albares dopo aver incontrato il suo omologo britannico David Cameron a Bruxelles. [Reuters]

Abir Moussi, esponente dell’opposizione tunisina, inizia lo sciopero della fame in carcere.

Moussi, una nota oppositrice del presidente tunisino Kais Saied, ha iniziato uno sciopero della fame in carcere per protestare contro quella che i suoi avvocati hanno definito una violazione dei suoi diritti alla libertà e all’attività politica. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/330 – La giunta del Niger abroga la legge volta a rallentare la migrazione verso l’Europa.

Almeno 25 persone uccise dai fulmini a causa delle piogge eccezionali in Gujarat, Rajasthan e Madhya Pradesh.

Almeno 25 persone sono morte a causa delle piogge fuori stagione in Gujarat, Rajasthan e Madhya Pradesh nelle ultime 24 ore, mentre l’ufficio meteorologico prevede ulteriori precipitazioni. In  Gujarat la maggior parte dei decessi sono attribuiti ai fulmini. [Gujarat Samachar]

Sealand, lo stato più piccolo del mondo, ha un solo residente permanente ma una propria famiglia reale.

Sai qual è  quel paese?  È situato di fronte all’Europa, orgogliosamente dall’altra parte del Mare del Nord. È una monarchia, ha una propria valuta, francobolli, costituzione, inno nazionale, amore per il tè e una coppia di bellissimi principi. Parliamo di… Sealand. Una briciola di proprietà immobiliare al largo della costa inglese che dichiarò la sua indipendenza nel 1967. Sealand è grande come due campi da tennis. La sua principale esportazione potrebbe essere… la mitologia nazionale, una storia di pirateria, colpi di stato, furfanti e Internet off-shore. Al confronto, il piccolo Lichtenstein potrebbe somigliare alla Cina. [CBS]

Dopo quattro anni di silenzio, Pechino risuscita gli incontri trilaterale tra Cina, Giappone e Corea del Sud.

Il fatto che i ministri degli Esteri di Cina, Giappone e Repubblica di Corea si siano incontrati per il primo incontro trilaterale dopo una pausa durata quattro anni dovrebbe essere considerato uno sviluppo positivo per le relazioni tra i tre principali paesi dell’Asia orientale. Il ministro degli esteri cinesi afferma che le questioni economiche e tecnologiche non dovrebbero essere politicizzate. [China Daily]

La Malesia consentirà l’ingresso senza visto ai cittadini cinesi e indiani.

Dopo l’analoga iniziatica cinese, la Malesia abolirà l’obbligo del visto d’ingresso fino ad un mese per i cittadini di Cina e India, ma non per gli europei. [L’iniziativa cinese, e ora anche malese,  potrebbe avere altri emuli, gettando le basi per una nuova politica dei visti. NdR] [Bloomberg]

A Singapore apre il primo hotel di lusso del sud-est asiatico fatto con autobus dismessi.

Viaggiare su un autobus di Singapore costa solo un dollaro, ma dormire in uno di essi ne costa 398. The Bus Collective è il primo complesso alberghiero  del sud-est asiatico a riconvertire gli autobus pubblici dismessi in camere d’albergo di lusso. Il nuovo albergo aprirà ufficialmente il primo dicembre. [CNBC]

Secondo i servizi segreti britannici, la Russia avrebbe spostato i sistemi di difesa aerea da Kaliningrad.

Sulla base dei movimenti eccezionali dell’aviazione da trasporto russa delle scorse settimane, la Russia avrebbe spostato i sistemi di difesa aerea strategici dalla regione di Kaliningrad per sostituire le perdite nella guerra con l’Ucraina. Questi movimenti sono stati notati dopo l’aumento delle perdite dei sistemi di difesa aerea russi S-400 (nome in codice NATO SA-21) nei territori occupati dell’Ucraina alla fine di ottobre. [The Odessa Journal]

Le famiglie dei riservisti russi lanciano un appello pubblico per la completa smobilitazione.

I parenti dei riservisti russi richiamati sotto le armi hanno pubblicato un manifesto e una petizione sul canale Telegram chiedendo la completa smobilitazione. La petizione chiede il ritorno di tutti i coscritti e la completa smobilitazione. [Novaia Gazeta]

L’israeliano-russo Roni Krivoi liberato da Hamas era fuggito dalla sua prigione ma dopo quattro giorni era  stato ripreso.

Il venticinquenne Roni Krivoi era fuggito quando l’edificio in cui era detenuto è crollato sotto le bombe israeliane, ma non era riuscito a raggiungere il confine con Israele. [The Times of Israel]

La Nuova Zelanda abolisce il “divieto generazionale”  di fumare per finanziare i tagli fiscali promessi dalla destra.

Gli esperti sanitari affermano che eliminare il piano per bloccare le vendite di prodotti del tabacco alla prossima generazione costerà migliaia di vite. [The Guardian]

L’Arabia Saudita ha un piano per “vincolare” all’uso del petrolio i paesi poveri.

Gli esperti  del clima affermano che l’uso di combustibili fossili deve diminuire rapidamente, ma il più ricco regno petrolifero lavora per aumentarne la domanda. [The Guardian]

Meta ha progettato piattaforme per creare dipendenza tra i minori, sostengono alcuni documenti presentati in tribunale da 33 stati USA.

La società madre di Instagram e Facebook ha inoltre consentito consapevolmente a utenti minorenni di avere proprie pagine sul quelle piattaforme. [The Guardian]

In Tunisia, uno scontro tra migranti e polizia fa temere una nuova ondata di repressione.

È in corso la caccia agli esuli subsahariani che hanno attaccato gli agenti della guardia nazionale venuti per distruggere imbarcazioni di fortuna nella regione  costiera di El-Hamaziah. [Le Monde]

In Polonia la destra nazionalista populista battuta alle elezioni  presenta al parlamento un suo governo di minoranza.

Dopo la quasi certa bocciatura, toccherà alla coalizione guidata dal centrista Donald Tusk formare il proprio governo. [Le Monde]

In Ucraina, il tesoro degli sciti ritorna al Museo di storia nazionale dopo anni di battaglia legale.

Dopo l’annessione della Crimea da parte della Russia nel 2014, Kiev da un lato, e quattro musei della penisola occupata dall’altro, hanno chiesto la restituzione di questi oggetti che allora si trovavano nei Paesi Bassi per una mostra. A giugno, la Corte Suprema olandese si è pronunciata a favore dello Stato ucraino. [Le Monde]

L’uomo d’affari accusato di aver corrotto il senatore Menendez aveva stretti  legami con l’Egitto.

I rapporti tra Wael Hana e il governo egiziano includevano l’ottenimento di forniture di equipaggiamento militare dagli Stati Uniti. [The Washington Post]

Un processo potrebbe sconvolgere il sistema fiscale statunitense.

La Corte Suprema esaminerà la sfida alla nuova tassa sugli utili “prodotti”  nei paradisi fiscal che faceva parte della revisione fiscale del 2017 di Donald Trump. [The Washington Post]

Il Kenya è in allarme mentre il bilancio delle vittime delle inondazioni sale a 76, con migliaia di persone rimaste senza casa.

Almeno 76 persone sono morte e 40.000 hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni  da quando le piogge hanno iniziato a colpire il paese a ottobre.  [Associated Press]

La giunta del Niger abroga la legge volta a rallentare la migrazione verso l’Europa.

La giunta del Niger ha revocato una legge anti-immigrazione che aveva contribuito a ridurre il flusso di africani occidentali verso l’Europa, osteggiata dagli abitanti del deserto le cui economie avevano a lungo fatto affidamento sul traffico di migranti. La legge, che rendeva illegale il trasporto di migranti attraverso il Niger, era stata approvata nel maggio. [Reuters]

La neutrale Malta presiederà l’OSCE dopo che Mosca ha bloccato l’elezione dell’Estonia, membro della NATO.

I 57 stati membri dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa hanno concordato che Malta assumerà la presidenza di turno dell’organizzazione dopo che la Russia ha escluso l’Estonia dall’incarico. I ministri degli esteri dei 57 paesi  si incontreranno giovedì e venerdì a Skopje, capitale della Macedonia del Nord, per definire il ruolo della presidenza e rinnovare alcuni incarichi presso l’organizzazione con sede a Vienna. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/329  – La competizione per la sovranità digitale su Internet minaccia l’egemonia americana.

Altro tentativo di colpo di stato in Sierra Leone.

I tentativi di spodestare il presidente della Sierra Leone Julius Maada Bio si sono ripetuti nelle prime ore di domenica, quando un gruppo di soldati e agenti di polizia non identificati  hanno fatto irruzione nei principali depositi di munizioni della caserma Wilberforce, a Freetown, portando via armi pesanti. Il gruppo armato si è poi diretto verso le prigioni di Pademba Road dove ha liberato i prigionieri, molti dei quali sono rinchiusi da diversi anni senza processo, compresi i prigionieri politici. Il governo ha imposto il coprifuoco. [The Sierra Leone Telegraph]

Madagascar: Andry Rajoelina rieletto e già contestato.

Il presidente uscente ha ottenuto il 58,95% dei voti, dopo un’elezione tesa che l’opposizione non riconosce e di cui chiede l’annullamento. [L’Express de Madagascar]

La Somalia entra ufficialmente nel blocco commerciale dell’Africa orientale.

La Somalia, che dal 2012 cerca di aderire al blocco commerciale regionale, ne diventa l’ottavo membro. [Al Jazeera]

Il micoplasma è probabilmente il principale colpevole dell’epidemia di polmonite pediatrica registrata in vari paesi a partire dalla Cina.

L’emergere di una serie di focolai e ricoveri ospedalieri, che colpiscono principalmente i bambini, sono stati  segnalati all’inizio di questa settimana in Cina. I fattori determinanti vanno dal  virus respiratorio sinciziale, l’influenza, il Covid-19 e, forse, soprattutto, i  micoplasmi. [Forbes]

Gruppi di  sikh si recano in Pakistan per celebrare l’anniversario la fondazione della religione da parte di Guru Nanak.

Numerosi gruppi di pellegrini sikh sono arrivati in Pakistan attraverso il posto di controllo congiunto Attari-Wagah per celebrare il 554° Parkash Purab, cerimonia di apertura del “Guru Granth Sahib”, il libro di preghiere e inni che è alla base della loro religione.  [The Tribune]

La competizione per la sovranità digitale su Internet minaccia l’egemonia americana.

Le rivalità sul governo di Internet si intensificano in tutto il mondo. Tutti contro la società Icann (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), creata dagli Stati Uniti venticinque anni fa per gestire i nomi a dominio. Anche le Nazioni Unite e la Cina vogliono dire la loro sul futuro della “rete delle reti” .

La Cina sale nella classifica delle città più favorevoli alla scienza, mentre le rivali statunitensi ed europee perdono posizioni.

Pechino supera New York e sale al primo posto, seguita appunto da New York, Shanghai e Boston.

La prima città italiana che compare nella graduatoria è Roma, all’83mo posto. Milano è in 88ma posizione. Nella graduatoria figurano anche Trieste (136ma), Napoli  (182ma), Padova (187ma) e  Pisa (193ma). [nature]

In Asia, a donare organi sono soprattutto le donne, a riceverli prevalentemente uomini.

I risultati di un nuovo studio condotto in India si aggiungono a un insieme di indagini sui trapianti che illustrano l’impatto sulla vita e sulla morte della disuguaglianza di genere. [Daily Sun]

Stuprate durante la guerra in Etiopia, le donne sopravvissute ora vengono respinte dalle famiglie.

Più di 100.000 donne sarebbero state violentate durante i due anni di guerra civile nella regione settentrionale del Tigré in Etiopia. Le innumerevoli donne che hanno partorito in questo modo lottano contro un’agonia nascosta, spesso ostracizzate anche dalle famiglie. Una dozzina di sopravvissute allo stupro, diventate madri contro la loro volontà, raccontano a un ricercatore i loro drammi per ricostruirsi una vita doppiamente distrutta. [The Washington Post]

Il premio Nobel congolese per la pace dà il via alla sua campagna presidenziale con la promessa di porre fine alla violenza e alla corruzione.

Il dottor Denis Mukwege, 68 anni, si è rivolto a una folla di sostenitori nella città di Bukavu, nella provincia orientale del Sud Kivu, promettendo che avrebbe posto fine alla carestia anche in Congo, un paese ricco di risorse naturali, ma impoverito dalle guerre intestine e con alti tassi di povertà e fame. [Associated Press]

Sequestrata nel Golfo di Aden una petroliera chimica collegata a Israele.

Individui armati non identificati hanno sequestrato la petroliera Central Park che trasportava un carico di acido fosforico nel Golfo di Aden.  L’incidente è l’ultimo di una serie di attacchi nelle acque del Medio Oriente da quando è scoppiata la guerra tra Israele e il gruppo militante palestinese Hamas. [Reuters]

Attacco israeliano mette fuori servizio l’aeroporto di Damasco.

Le difese aeree siriane hanno intercettato missili israeliani provenienti dalle alture di Golan. Gli attacchi erano diretti anche contro gli avamposti di Damasco. Non sono stati forniti dettagli sull’entità dei danni al più grande aeroporto civile del paese. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/328 – Nonostante i divieti, in Europa le donne disabili continuano a essere sterilizzate.

Corea del Nord: il satellite spia appena lanciato ha scattato le prime foto di portaerei americane nelle acque della Corea del Sud, nelle Hawaii e in altre “principali regioni bersaglio”.

Kim Jong-un esulta per le foto scattate dal satellite spia nelle “principali regioni bersaglio” della Corea del Sud, dove si trovano le basi dell’esercito americano, e delle Hawaii. [Yonhap]

L’esercito cinese (PLA) conduce vere e proprie esercitazioni di combattimento lungo il confine tra Cina e Myanmar.

Questo è un segnale chiaro contro il deterioramento della situazione nel nord del Myanmar che Pechino intende inviare a tutte le parti. [Global Times]

L’Australia collabora con le Filippine per pattugliare il Mar Cinese Meridionale.

Le esercitazioni di tre giorni fanno seguito alle discussioni svoltesi all’inizio di quest’anno sui pattugliamenti congiunti per sottolineare l’impegno per una più stretta cooperazione e un ordine basato su regole chiare in tutta la regione. Nei giorni scorsi Manila ha avviato iniziative simili con gli Stati Uniti, concludendo i pattugliamenti iniziati nelle acque vicino a Taiwan. [The Canberra Times]

Un’ombra russa si allunga sul blocco dei camionisti polacchi al confine con l’Ucraina.

Gli organizzatori dello sciopero dei camionisti polacchi al confine ucraino hanno stretti legami con la Russia. Hanno sostenuto l’occupazione della Crimea da parte della Russia e alcuni di loro hanno votato contro la condanna dei crimini di guerra russi. [Euromaidan Press]

Decine di migliaia di manifestanti che chiedono il ripristino della monarchia nepalese si scontrano con la polizia.

La polizia antisommossa di Kathmandu ha usato manganelli e gas lacrimogeni per fermare decine di migliaia di sostenitori dell’ex re che tentavano di marciare verso il centro della capitale per chiedere la restaurazione della corona. [The Hindu]

11 morti e 22 feriti in un incendio in un grattacielo commerciale sulla Rashid Minhas Road di Karachi.

L’incendio è scoppiato al quarto piano di un edificio di sei piani nella capitale commerciale del Pakistan. [Dawn]

Una nave di proprietà israeliana presa di mira da un sospetto attacco con droni.

La nave aveva il localizzatore spento, segno che probabilmente i membri dell’equipaggio temevano  una minaccia nella regione. [Al Jazeera]

L’egiziano El-Sisi in sostiene il futuro Stato palestinese, ma “smilitarizzato”.

El-Sisi si è espresso in questi termini durante un incontro con i primi ministri spagnolo e belga che cercavano appoggi per una conferenza di pace. [Al Jazeera]

Tregua di Gaza: la nuova tattica di Hamas consiste nel mandare gli abitanti al nord.

Hamas esorta gli abitanti di Gaza a tornare nel nord della Striscia, dove l’esercito israeliano ha concentrato la sua offensiva di terra. L’accordo di tregua, in base al quale il gruppo terroristico libererà 50 ostaggi nell’arco di quattro giorni, impedisce agli abitanti di Gaza di tornare nel nord della Striscia. Dopo aver lanciato volantini che avvertivano di non tornare, le truppe israeliane avrebbero utilizzato misure di dispersione per impedire gi spostamenti  verso nord. Con una tattica tesa a prolungare la tregua, intanto,  Hamas ha annunciato un ritardo nella liberazione degli ostaggi, lamentando intralci nella distribuzione degli aiuti. [The Times of Israel]

Israele indaga su un nemico sfuggente e terribile: lo stupro come arma di guerra.

Le prime indicazioni di possibili violenze sessuali sono arrivate già il 7 ottobre, il giorno in cui migliaia di combattenti di Hamas e gruppi affini si sono riversati nelle città israeliane e hanno iniziato a trasmettere in diretta streaming spargimenti di sangue e torture. Un filmato mostrava diverse donne spogliate dei loro vestiti. Un altro video mostrava una donna, con le mani legate dietro la schiena, con sangue sul cavallo dei pantaloni. Un paramedico combattente di riserva israeliano ha detto al Post di aver trovato sui corpi di ragazze adolescenti  segni di violenza sessuale. [The Washington Post]

Il governo tailandese ha confermato  il rilascio di 10 ostaggi tailandesi da parte di Hamas.

Un primo gruppo di 10 cittadini tailandesi tenuti in ostaggio dai militanti di Hamas a Gaza sono stati rilasciati. Hamas detiene ancora 20 cittadini tailandesi. [Bangkok Post]

Per liberare i suoi cittadini detenuti a Gaza, il governo tailandese si è rivolto all’Iran.

Bangkok è impegnata in un’intensa attività diplomatica, principalmente con Teheran, sostenitrice di Hamas in Medio Oriente, per recuperare i lavoratori agricoli catturati da Hamas il 7 ottobre. [Le Monde]

A Gerusalemme Est, in un clima teso la liberazione dei detenuti palestinesi.

Tra i liberati dal carcere di Ofer, in Cisgiordania, ventiquattro donne e quindici minori sono stati riuniti alle loro famiglie. Hamas trae vantaggio da questi rilasci, con grande preoccupazione degli israeliani. [Le Monde]

In Messico “le donne non hanno diritto alla sicurezza”.

A tre anni dalle grandi mobilitazioni contro la violenza sulle donne, il paese registra ancora un numero molto elevato di femminicidi: circa 3.000 all’anno, nonostante gli interventi legislativi. [Le Monde]

Re Carlo  trasferirà 100 milioni di sterline in fondi etici dopo le rivelazioni sui Bona Vacantia.

Il ducato di Lancaster cambia la politica accogliendo le domande su come vengono utilizzati i beni dei morti senza eredi. [The Guardian]

Ascesa dello champagne sottomarino: “Non ho mai assaggiato un vino simile in vita mia”.

La scoperta di bottiglie intatte in un relitto del 1852 innesca lo sviluppo del processo di invecchiamento subacqueo, dando inizio a una nuova tecnica enologica. [The Guardian]

Stenosi aortica: le promesse del trattamento ecografico.

Una terapia non invasiva ideata da un gruppo francese, basata sugli ultrasuoni ad alta intensità, ha dimostrato la sua sicurezza ed efficacia su quaranta pazienti. [The Lancet]

Ambiente: gli eurodeputati bocciano una proposta volta a ridurre l’uso dei pesticidi.

Il parlamento europeo ha respinto con 299 voti il ​​testo, elemento cruciale del “Green Deal Ue”, teso a dimezzare l’uso dei pesticidi. Il disegno di legge ha diviso profondamente gli stati membri. [Les Echos]

Emirati Arabi Uniti: tecnici cinesi completano il più grande parco solare del mondo prima della Cop28.

Quattro  milioni di pannelli nel deserto fuori Abu Dhabi ridurranno le emissioni di carbonio di 2,4 milioni di tonnellate all’anno e forniranno energia a 200.000 famiglie. [South China Morning Post]

Nonostante i divieti, in Europa le donne disabili continuano a essere sterilizzate.

I governi hanno convenuto che questa pratica costituisce una violazione dei diritti umani. Ma hanno previsto eccezioni che dividono genitori, medici e assistenti sociali. La sterilizzazione forzata, con la sua storia di razzismo ed eugenetica, è vietata da numerosi trattati internazionali. Trentasette nazioni europee e l’Unione Europea hanno ratificato la Convenzione di Istanbul, che dichiara, senza eccezioni, che la sterilizzazione non consensuale è una violazione dei diritti umani. Un’indagine del New York Times, tuttavia, ha rilevato che oltre un terzo di questi stessi paesi ha previsto delle eccezioni per persone che il governo ritiene “troppo disabili” per potere esprimere un consenso. Alcuni paesi, poi, hanno vietato la pratica ma non l’hanno criminalizzata. [The New York Times]

Le iniziative di intelligenza artificiale del Pentagono comportano decisioni difficili sulle armi autonome in grado di uccidere.

L’intelligenza artificiale impiegata dalle forze armate statunitensi ha pilotato piccoli droni di sorveglianza nelle missioni delle forze operative speciali, aiutando l’Ucraina nella sua guerra contro la Russia. Tiene traccia della forma fisica dei soldati, prevede quando gli aerei dell’Air Force necessitano di manutenzione e aiuta a tenere d’occhio i nemici. Ora, il Pentagono è intenzionato a mettere in campo migliaia di veicoli autonomi dotati d’intelligenza artificiale relativamente economici per tenere il passo con la Cina. L’ambiziosa iniziativa, soprannominata Replicator, cerca di “galvanizzare il progresso nello spostamento troppo lento dell’innovazione militare statunitense per sfruttare piattaforme piccole, intelligenti, economiche e numerose”, ha affermato in agosto a vice segretaria alla difesa Kathleen Hicks. [Associated Press]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/327 – L’esposizione agli insetticidi riduce la concentrazione di spermatozoi e la fertilità.

Tumulti a Dublino dopo un attacco al coltello.

Decine di giovani di estrema destra  hanno bruciato auto e saccheggiato negozi, gridando slogan anti-migranti, dopo che un uomo ha ferito una donna e tre bambini con un coltello fuori da una scuola elementare. 34 arresti.  [The Irish Times]

Il più grande iceberg del mondo dopo 30 anni si rimette in moto.

Dopo essere rimasto ancorato  al fondo dell’oceano per oltre 30 anni, l’iceberg più grande del mondo, chiamato A23a, è di nuovo in movimento. L’iceberg si era  staccato dalla costa antartica nel 1986, ma si incagliò rapidamente nel Mare di Weddell, diventando, praticamente, un’isola di ghiaccio. Con una superficie di quasi 4.000 chilometri quadrati  ha  una superficie più che doppia della Grande Londra. [BBC]

L’ondata di malattie respiratorie tra i bambini in Cina non ha nulla di preoccupante.

Da metà ottobre 2023, l’Organizzazione Mondiale della Sanità monitora i dati dei sistemi di sorveglianza cinesi che mostrano un aumento delle malattie respiratorie tra i bambini della Cina settentrionale. Non è stato rilevato alcun patogeno insolito o nuovo. [OMS]

L’ambasciata afghana in India chiude definitivamente.

L’ambasciata afghana in India, ha annunciato la chiusura delle sue operazioni citando la “mancanza di risorse”. L’Ambasciata ha anche rilasciato una “dichiarazione inequivocabile” affermando che alcuni consolati non sono in sintonia con gli obiettivi di un governo legittimo o eletto, ma servono ancora gli interessi di un “regime illegittimo”. [The Times of India]

La Cina annuncia l’esenzione dal visto per sei paesi, fra cui l’Italia.

La Cina consentirà l’ingresso senza visto ai viaggiatori in possesso di passaporti ordinari provenienti da Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Malesia a partire dal primo dicembre 2023 fino al 30 novembre 2024. I cittadini di questi paesi possono entrare in Cina senza visto e rimanervi per non più di 15 giorni per affari, turismo e visite familiari. [China Daily]

La Germania sospenderà il “freno al debito” e presenterà un bilancio rivisto per il 2023.

Il ministro delle finanze Christian Lindner prevede di presentare la prossima settimana un bilancio supplementare per l’anno in corso per aumentare i limiti di prestito dopo che la Corte Suprema ha cancellato 60 miliardi di euro dai piani di spesa attuali. [Deutsche Welle]

Il blocco della frontiera polacca è una vera “pugnalata alle spalle” per gli esportatori di tubi ucraini, Ukrtruboprom.

L’associazione Ukrtruboprom afferma che, se lo sciopero ai confini con l’Ucraina continua, i produttori di tubi delle regioni vicine potrebbero fermare la produzione fin da metà dicembre. [Ukrainian News]

Il mondo è in prima linea nel disastro della Cop28, afferma il capo del clima delle Nazioni Unite.

Simon Stiell afferma che i leader devono “smettere di perdere tempo” e agire senza necessariamente aspettare il vertice cruciale di Dubai. [The Guardian]

Il partito del primo ministro olandese uscente esclude una partecipazione alla coalizione proposta da Geert Wilders.

I conservatori del Partito popolare per la libertà e la democrazia (VVD) di Rutte, guidato da Dilan Yeşilgöz-Zegerius, tuttavia hanno affermato che potrebbero sostenere Wilders in alcune votazioni. [The Guardian]

L’esposizione agli insetticidi riduce la concentrazione di spermatozoi.

L’autore dello studio afferma che “dobbiamo ridurre l’esposizione per garantire che gli uomini che vogliono concepire possano farlo senza difficoltà”. [The Guardian]

L’Autorità Palestinese potrà davvero governare Gaza dopo la guerra?

Considerata autoritaria e corrotta, l’Autorità Palestinese è ancora la scelta di Washington per gestire l’enclave. Molti credono che, se riesce a controllare Hamas, potrà essere credibile. [The New York Times]

Il partito di Taiwan più duro nei confronti della Cina ha un forte vantaggio con l’avvicinarsi delle elezioni.

Le speranze della Cina per un ricambio politico a Taiwan con un governo più favorevole a Pechino, rischiano di essere deluse. Il Partito Democratico Progressista, incline all’indipendenza, sarebbe sulla buona strada per ottenere un terzo mandato senza precedenti. Ciò aumenta i timori di un’iniziativa militare cinese. [The Washington Post]

Russi e cinesi discutono un progetto di tunnel Russia-Crimea.

Secondo comunicazioni intercettate dai servizi di sicurezza ucraini, dirigenti aziendali russi e cinesi con legami governativi discutono segretamente  sui piani per costruire un tunnel sottomarino che colleghi la Russia alla Crimea nella speranza di stabilire una via di comunicazione al sicuro dagli attacchi dell’Ucraina. Questi negoziati sottolineano la determinazione della Russia a mantenere il controllo sulla Crimea, una penisola annessa illegalmente nel 2014, così come la crescente dipendenza di Mosca dalla Cina. [The Washington Post]

La Russia etichetta l’ex primo ministro Kasyanov come “agente straniero”.

Il nome dell’ex primo ministro russo e ora critico del Cremlino, Mikhail Kasyanov, è stato aggiunto al registro degli agenti stranieri. La designazione di “agente straniero” richiede che le persone e le entità presenti nell’elenco segnalino questa qualità su tutti gli articoli che pubblicano e impongono rigorosi requisiti di rendicontazione finanziaria. Kasyanov è notoriamente considerato un esperto di debito estero, avendo condotto, quand’era ministro delle finanze, negli anni ’90, i negoziati per ristrutturare gli ingenti debiti commerciali dell’era sovietica, riuscendo a spuntare grossi sconti oltre a guadagnarsi la reputazione di negoziatore gentile ma tenace. [Reuters]

Gruppi paramilitari uccidono almeno 14 persone in un’incursione notturna in Congo.

Presunti militanti islamici hanno ucciso almeno 14 persone in un attacco contro un villaggio nella parte orientale della Repubblica Democratica del Congo. Si ritiene che gli aggressori siano ribelli delle Forze democratiche alleate (ADF), un gruppo armato ugandese con sede nel Congo orientale che ha giurato fedeltà allo Stato islamico e spesso fa irruzione nei villaggi, a volte con machete e accette. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/326 – Un voto dell’ONU mette in dubbio l’autorità fiscale globale dell’OCSE.

Israele subisce il più grande attacco da parte del Libano dall’inizio della guerra di Gaza.

50 proiettili sono stati lanciati dal Libano contro le città dell’Alta Galilea, nell’estremo nord del paese. [Anadolu]

Il figlio del capo parlamentare di Hezbollah ucciso in un attacco israeliano.

La morte del giovane potrebbe segnare un grave crescendo nel conflitto tra Israele e Hezbollah in Libano nel contesto della guerra di Gaza. [Al Monitor]

Il direttore medico dell’ospedale di Gaza Al-Shifa arrestato dalle forze israeliane.

Il direttore della struttura e diversi altri membri del personale medico sono stati arrestati dalle forze israeliane, perché ritenuti complici dei  combattenti di Hamas che avrebbero utilizzato i sotterranei dell’ospedale come loro quartier generale . [Arab News]

La polizia tedesca ha fatto irruzione in un centro legato all’Iran, per sospetto sostegno finanziario ad Hezbollah.

La polizia ha perquisito oltre 50 proprietà in sette diversi land, collegate al Centro islamico di Amburgo, che ha forti legami con l’Iran e le cui attività sono sospettate di violare l’ordine costituzionale tedesco. [Y net]

Liberazione dei primi ostaggi di Hamas: scelte laceranti  e una profonda sfiducia hanno segnato la conclusione delle trattative di Doha.

L’accordo tra Israele e Hamas ha richiesto negoziati dolorosi, ma, se avrà successo, potrebbe portare al rilascio di ulteriori ostaggi e al prolungamento del cessate il fuoco. [The New York Times]

L’India deve rispondere d’un altro complotto sospetto, questa volta  in territorio statunitense.

Gli Stati Uniti, pur non accusando pubblicamente Nuova Delhi di aver tentato di organizzare un omicidio sul suolo americano, hanno espresso preoccupazione ai funzionari indiani. Gli Stati Uniti avrebbero sventato un complotto per uccidere il leader separatista sikh Gurpatwant Singh Pannun sul suolo americano. [The New York Times]

L’IA ora è in mano ai suoi finanziatori.

La battaglia per OpenAI riguardava, almeno in parte, la contrapposizione tra due diverse visioni dell’intelligenza artificiale. Ha vinto quella legata ai finanziatori. Almeno inizialmente, il nuovo consiglio di amministrazione di OpenAI sarà composto da tre persone: Adam D’Angelo, amministratore delegato di Quora, Lawrence H. Summers, ex segretario al tesoro statunitense, e Bret Taylor, ex dirigente di Facebook e Salesforce . [The New York Times]

OpenAI “sta lavorando ad un modello avanzato così potente da allarmare il personale”.

Il nuovo modello Q* (leggi: Q-star) alimenta timori sulla sicurezza, e un gruppo di dipendenti aveva espresso preoccupazioni al consiglio ancor prima del licenziamento di Sam Altman. [The Guardian]

Re Carlo trae segretamente profitto dai beni dei cittadini morti.

Le attività finanziarie note come bona vacantia, possedute da persone morte senza testamento o parenti prossimi conosciuti, vengono devolute in favore del ducato. Negli ultimi 10 anni, il duca di Lancaster, ovvero Carlo III, ha beneficiato di fondi per circa 70 milioni di euro. Da tempo si sostiene che, al netto dei costi, i ricavi dei bona vacantia debbano essere donati in beneficenza. [The Guardian]

Una banca ombra cinese ammette un deficit di 42 miliardi di euro.

Zhongzhi, un gestore patrimoniale con legami con il problematico mercato immobiliare cinese, confessa di essere “gravemente insolvente”. [Financial Times]

La grande disillusione algerina nel Sahel.

La conquista di Kidal, una città del Mali nel nord, da parte dei paramilitari russi di Wagner è il colpo finale agli accordi di Algeri del 2015 che da tempo servivano alla strategia di influenza dell’Algeria nella regione. [Le Monde]

Il Burkina Faso avvia la costruzione della sua prima raffineria d’oro.

La fabbrica avrà una capacità produttiva annua di 150 tonnellate di oro puro al 99,99%, ovvero circa 400 kg al giorno. La sua entrata in servizio è prevista tra undici mesi. [Le Monde]

Migliaia di lavoratori agricoli e edili dello Sri Lanka sono pronti a partire per Israele nonostante la guerra.

Lo Sri Lanka, alla disperata ricerca di dollari e rimesse, prevede di inviare circa 20.000 lavoratori in Israele a partire dall’inizio del prossimo mese per lavorare nei settori agricolo ed edilizio. [Dawn]

Un progetto della provincia cinese del Guangdong mira a cancellare il confine digitale con Hong Kong e Macao, espandendo la cerchia del “tutto entro un’ora di distanza”.

Il piano promette di rendere più semplice la prenotazione dei biglietti, la registrazione delle imprese, lo sdoganamento aeroportuale e persino l’ottenimento dei pagamenti dell’assistenza sociale. [In pratica sarebbe un’annessione occulta. NdR]. [South China Morning Post]

Il vino rosso ti fa venire il mal di testa? Acquista una bottiglia più economica.

In passato la colpa veniva data ai tannini, ai solfiti e all’istamina. Ora, dopo aver testato circa una dozzina di composti presenti nel vino rosso, i risultati di un gruppo di ricercatori indicano un altro colpevole: la quercetina, un composto presente nelle bucce dell’uva. Uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports afferma che la quantità di quercetina presente nel vino è direttamente correlata all’esposizione al sole dell’uva. [The Washington Post]

Daniel Noboa presta giuramento come presidente dell’Ecuador.

Daniel Noboa, un politico alle prime armi, erede di una fortuna costruita sul commercio delle banane, ha prestato giuramento come presidente dell’Ecuador, un ruolo che i cittadini chiedono venga utilizzato per ripristinare la sicurezza pubblica oggi in mano ai cartelli della droga e altre organizzazioni criminali. Il mandato di Noboa durerà solo fino a maggio 2025, ovvero ciò che resta del mandato dell’ex presidente Guillermo Lasso. Questi ha abbreviato il suo mandato quando ha sciolto l’Assemblea nazionale a maggio mentre i parlamentari preparavano una procedura di destituzione. [El Universo, Ecuador]

L’UE invia rinforzi in Finlandia per paura che dietro l’afflusso di migranti ci sia una strategia precisa della Russia.

L’agenzia di frontiera dell’Unione Europea invierà dozzine di agenti e attrezzature in Finlandia per aiutare a sorvegliare i suoi confini. Più di 800 migranti senza visti e documenti adeguati sono arrivati in Finlandia a partire da agosto, di cui più di 700 nel solo mese di novembre, rispetto alle poche dozzine di settembre e ottobre. [Associated Press]

Il grande vincitore delle elezioni olandesi Geert Wilders reclama la presidenza del consiglio, ma prima dovrà scendere a compromessi.

Geert Wilders, il populista di estrema destra che ha vinto le elezioni olandesi, dovrà smorzare le sue idee come la messa al bando del Corano, l’uscita dall’Unione Europea e il blocco di tutti gli aiuti esteri se vuole riuscire a formare un governo di coalizione. Per aggiungere la maggioranza necessaria di 76 seggi, ha bisogno del sostegno di almeno altri due partiti moderati: il conservatore Partito popolare per la libertà e la democrazia (VVD) del primo ministro uscente Mark Rutte, e il centrista Nuovo Contratto Sociale di Pieter Omtzigt, entrambi largamente filo-europei. [Reuters]

Un voto dell’ONU mette in dubbio l’autorità fiscale globale dell’OCSE.

Il primato dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico nel coordinamento fiscale globale è minacciato dal voto maggioritario dei membri delle Nazioni Unite in favore di una proposta dei paesi africani per trasferire la cooperazione fiscale internazionale all’interno delle Nazioni Unite. Molti paesi in via di sviluppo lamentano da anni di non essere in grado di influenzare le discussioni sulla cooperazione fiscale globale in seno all’OCSE, dove vengono generalmente definite le regole per la tassazione transfrontaliera. [Reuters]

L’inviato ONU per la Libia spinge per un incontro sulle elezioni.

L’inviato delle Nazioni Unite in Libia ha chiesto ai principali esponenti del potere del paese di designare rappresentanti per un incontro volto a raggiungere una soluzione elettorale, in vista d’una elezione nazionale. Portare le fazioni rivali della Libia a tenere elezioni è da anni l’obiettivo principale della diplomazia, ma ci sono stati pochi progressi dopo il cessate il fuoco del 2020 che ha messo in pausa la maggior parte delle principali guerre tra le varie fazioni. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/325 – In Russia gruppi di mogli dei soldati protestano contro la “mobilitazione infinita”.

Accordo sugli ostaggi Israele-Hamas: il capo del Mossad riceverà i nomi degli ostaggi liberati in Qatar.

Hamas tiene la mano sul grilletto e farà i nomi dei 10 ostaggi che verranno rilasciati giovedì. Hezbollah sostiene che il cessate il fuoco debba valere anche per il sud del Libano. [The Jerusalem Post]

Il nuovo satellite spia della Corea del Nord renderà più sicura la regione?

La corsa allo spazio coreana ha grandi implicazioni per la sicurezza della penisola. [The Economist]

Modi ospita un incontro video tra i leader del G20, ma Xi e Biden si fanno rappresentare.

Mercoledì il primo ministro indiano Narendra Modi ha ospitato un incontro virtuale dei leader del Gruppo dei 20. Pechino è stata rappresentata dal primo ministro Li Qiang; Biden dalla sottosegretaria Yellen. [Bloomberg]

Putin: dobbiamo pensare a come fermare la “tragedia” in Ucraina.

Intervenendo all’incontro virtuale del G20, il presidente russo Vladimir Putin afferma che è necessario trovare una soluzione a quella che per la prima volta chiama guerra e non più “operazione speciale”. [The Times of India]

La Russia “denuncia”  la crisi al confine artico con la Finlandia.

La Russia dichiara che è in corso un’emergenza umanitaria in uno dei suoi posti di blocco al confine artico con la Finlandia, dove centinaia di migranti sono bloccati a temperature gelide. La Finlandia sta valutando la possibilità di chiudere alcuni dei quattro valichi rimanenti alla frontiera con la Russia o addirittura l’intero confine se il flusso di richiedenti asilo dal paese vicino continua. [The Moscow Times]

Il rinnovato gruppo Wagner russo si prepara a fornire difesa aerea a “Hezbollah o Iran”, dice la Casa Bianca.

Il gruppo mercenario russo Wagner si preparerebbe a rafforzare le difese aeree del movimento Hezbollah libanese o del regime di Teheran. [Arab News]

La Cina avrebbe demolito numerose moschee nelle sue province settentrionali.

Le immagini satellitari di Humans Rights Watch sembrano mostrare ingenti danni agli edifici religiosi islamici di quelle regioni. [The Telegraph]

Politica del cricket: Modi si crogiola nel successo indiano alla Coppa del Mondo.

Mentre il primo ministro Narendra Modi esulta per il successo del cricket indiano, i commentatori notano che sta anche cercando di trarre vantaggio da questo sport così popolare per aumentare il suo seguito in vista delle elezioni del prossimo anno. [rfi]

Changpeng Zhao: un altro re delle criptovalute detronizzato dai tribunali americani.

Alcune settimane dopo il processo Bankman-Fried, il miliardario fondatore del più grande centro di scambio di cripto valute, multato per 50 milioni di dollari, si dimette dall’impresa che ha fondato. [CNN]

Aumentano le speranze di una cura per il prurito dell’eczema, grazie a uno studio dei batteri della pelle.

Ricercatori affermano di aver scoperto un tipo comune di batteri che può scatenare l’irritazione. [Cell]

Il Pakistan sotto accusa per la “scioccante” tassa di uscita di 830 dollari imposta ai rifugiati fuggiti dai talebani.

Gli afghani in attesa di essere accolti nel Regno Unito e in altri paesi occidentali devono subire un duro salasso dopo la decisione “senza precedenti” del governo pakistano. Gli Stati Uniti prevedono di accogliere quasi 25.000 afghani; il Regno Unito ne accoglierà 20.000. [The Guardian]

Occorre vietare i jet privati per affrontare la crisi climatica, afferma Thomas Piketty.

L’economista francese afferma che la disuguaglianza di classe deve essere al centro della risposta climatica e chiede tasse progressive sul carbonio. [The Guardian]

Lo spettro della fame aleggia sul Ciad mentre i finanziamenti per gli aiuti alimentari rallentano.

Il Programma alimentare mondiale avverte che smetterà di fornire prodotti alimentari  a 1,4 milioni di persone, compresi i rifugiati del Darfur, mentre aumenta la domanda globale di assistenza. [The Guardian]

In Russia gruppi di mogli dei soldati protestano contro la “mobilitazione infinita”.

Madri e mogli rompono il silenzio per chiedere il ritorno dei loro cari mandati a combattere in Ucraina fin dal settembre 2022. Una richiesta non all’ordine del giorno del Cremlino. [Radio Free Europe/Radio Liberty]

Nel Regno Unito preoccupa il ritorno in campo del lobbista David Cameron.

La nomina a ministro degli esteri dell’ex primo ministro, nominato lord il 20 novembre, è mal digerita perché sul suo curriculum grava la sua recente carriera di lobbista, in particolare per la Cina. [Le Monde]

Il Parlamento europeo grazia la confezione di legno del Camembert.

Votando per escludere le casse di legno da una proposta di regolamento sugli imballaggi, Bruxelles vuole dimostrare  il suo desiderio di “allentare le tensioni” attorno alla nuova legislazione sugli imballaggi. [Le Monde]

In Francia, una campagna pubblicitaria che promuove la sobrietà irrita i commercianti.

Alla vigilia dell’inizio delle operazioni promozionali del “Black Friday” e del periodo degli regali di Natale, l’Alleanza del Commercio chiede il ritiro degli spot pubblicitari realizzati su iniziativa dell’Ademe (Agenzia francese per l’ambiente e la gestione dell’energia) che incoraggia i francesi a consumare meno. [Le Monde]

Un razzo cinese ha colpito la Luna con un carico segreto, lasciando un cratere “molto insolito”.

I ricercatori ritengono che la “spazzatura spaziale” che si è schiantata sulla superficie lunare l’anno scorso proveniva dal razzo Lunga Marcia utilizzato nella missione di prova cinese del Chang’e-5 del 2014. Secondo uno studio, l’impatto ha faperto due crateri, suggerendo che il razzo trasportasse dispositivi o strumenti “non divulgati”. [South China Morning Post]

Cosa è successo nel piccolo mondo dell’intelligenza artificiale?

La brusca espulsione di Sam Altman da OpenAI ha evidenziato profonde divisioni nel settore dell’intelligenza artificiale, ma si conclude col suo ritorno a sorpresa nell’impresa da lui fondata pochi giorni dopo. [The New York Times]

La Corea del Sud elimina la zona interdetta al volo vicino al confine con la Corea del Nord.

Il giorno dopo che Pyongyang ha messo in orbita il suo primo satellite spia militare, Seoul annuncia che non rispetterà più il divieto sui voli di sorveglianza. [The New York Times]

La crescente impronta globale del programma spaziale cinese preoccupa il Pentagono.

Mentre i suoi satelliti affollano i cieli, la Cina ha costruito stazioni di terra in più di una dozzina di paesi; le ultime due sono in costruzione in Antartide. [The Washington Post]

Il capo dell’AIEA afferma che l’esclusione di diversi ispettori nucleari da parte dell’Iran è un “serio colpo” al monitoraggio.

Il capo dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica afferma che la decisione dell’Iran dello scorso mese di settembre impedisce a diversi ispettori esperti delle Nazioni Unite di monitorare il programma nucleare del paese. [Associated Press]

I leader di Visegard non sono d’accordo sui finanziamenti militari all’Ucraina ma concordano su altri tipi di aiuti.

I presidenti di quattro paesi dell’Europa centrale hanno trovato un terreno comune sull’Ucraina, nonostante le opinioni divergenti dei loro governi sul sostegno militare alla lotta contro l’invasione russa. La Repubblica Ceca, la Polonia, l’Ungheria e la Slovacchia, tutti e quattro i membri post-comunisti dell’Unione Europea e della NATO, formano un collettivo informale noto come Gruppo di Visegrad.  Al loro incontro annuale, il presidente ceco Petr Pavel, che li ospitava, ha sottolineato che i leader non avevano opinioni nettamente diverse sulla guerra, affermando che “siamo tutti d’accordo sul fatto che è nel nostro immediato interesse che l’Ucraina abbia successo”. [Associated Press]

I principali esponenti della chiesa evangelica dell’Iowa si schierano con DeSantis, contro Trump,  alle primarie presidenziali dello stato.

Il governatore della Florida Ron DeSantis raccoglie il sostegno dell’esponente evangelico dell’Iowa, Bob Vander Plaats, un aiuto necessario per una campagna presidenziale che ancora fatica a trovare slancio in vista delle primarie repubblicane del prossimo anno. Ma con l’ex presidente Donald Trump grande favorito per la nomina, la vittoria nell’Iowa, potrebbe non fare una differenza significativa. [Reuters]

Elezioni olandesi: il partito di estrema destra di Wilders si afferma come primo partito.

Il populista olandese di estrema destra antieuropeo  Geert Wilders, che ha promesso di bloccare l’immigrazione verso i Paesi Bassi, è in chiaro vantaggio. Secondo le rilevazioni all’uscita dai seggi, il Partito della Libertà (PVV) di Wilders conquisterebbe 35 seggi su 150, 10 seggi davanti alla coalizione di sinistra laburisti/verde di Frans Timmermans. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.