Autore: ultimora

Ultim’Ora III/275 – Il piano segreto britannico del 1976 per tenere i comunisti italiani lontano dal potere.

Ritrovato presso Saqqara il sarcofago di Ptah-em-wia un antico funzionario egiziano vissuto sotto Ramses II durante la XIX dinastia.

 Ola El Aguizy, professore emerito della facoltà di archeologia dell’Università del Cairo, ha scoperto a Saqqara, un’antica necropoli a circa 20 miglia a sud del Cairo. L’anno scorso, El Aguizy, a capo della missione archeologica del sito, ha scoperto la tomba di Ptah-em-wia, ma solo ora ne ha trovato anche la camera funeraria sotterranea con il sarcofago. La scoperta potrebbe dirci molte cose su coloro che governarono l’Egitto dopo Tutankhamon. [The Guardian]

Le proteste in Iran continuano nonostante la repressione.

Determinate a sfidare la violenza delle forze di sicurezza e il l’oscuramento della rete, la gente riscopre vecchie tecniche per organizzarsi. [The Guardian]

Il piano segreto britannico per tenere i comunisti italiani lontano dal potere.

Nuovi archivi desecretati mettono in luce  la sporca campagna del ministero degli esteri britannico per influenzare il risultato delle elezioni italiane del 1976. [The Guardian]

I pomodori vengono in soccorso delle auto elettriche.

Le batterie  a combustibile biologico utilizzano gli scarti del pomodoro e degli altri frutti. Il processo di ossidazione, infatti, rilascia elettroni, che vengono catturati nella batterie a combustibile diventando fonte di elettricità. In questo processo il pomodoro appare una materia prima molto interessante, perché possiede un pigmento, il licopene, che è un buon mediatore per le cariche elettriche. 10 milligrammi di residuo di pomodoro possono generare una potenza di 0,3 watt. Questa cifra sembra ridicola, ma gli autori ritengono che possa essere incrementata senza problemi fino ad ottenere potenze importanti. [Chemical Engineering Journal]

L’UE riprende il dialogo politico ai massimi livelli con Israele.

Il primo ministro israeliano Yair Lapid parteciperà lunedì in videoconferenza al primo Consiglio di associazione tra l’Unione europea (UE) e Israele dopo dieci anni di inattività. [Le Monde]

26 pellegrini morti in India per un veicolo agricolo carico di pellegrini precipitato in uno stagno a Kanpur, nell’Uttar Pradesh.

Il carro trasportava circa 50 persone dirette a Ghatampur, dopo avere partecipato a una cerimonia nel tempio di Chandrika Devi, una delle tante forme della dea madre indù Durga, a Fatehpur. La maggior parte delle vittime erano donne e bambini. [The Economic Times]

Il Venezuela ha liberato  sette americani incarcerati in cambio di due parenti di Maduro condannati per traffico di droga.

Gli Usa hanno scambiato i nipoti della moglie Cilia Flores, Franqui ed Efraín Campo, arrestati ad Haiti sette anni fa e condannati per traffico di droga, con sette dirigenti della statunitense Citgo detenuti in Venezuela. [The Washington Post]

23 militanti curdi sono stati uccisi in attacchi aerei turchi nella regione di Asos, nel nord dell’Iraq, controllata dal governo regionale autonomo del Kurdistan.

La Turchia conduce operazioni militari nel nord dell’Iraq fin dal 2019, prendendo di mira soprattutto il Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK).  [Al-Ahram]

La giunta al potere in Ciad rinvia di due anni le promesse elezioni democratiche.

Nel frattempo il capo ad interim, Mahamat Idriss Deby, rimane al potere e si prepara a candidarsi alla presidenza. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/274 – Le “candidature collettive” brasiliane rivoluzionano le elezioni.

Gli australiani si affrettano a cambiare passaporti e patenti di guida dopo il pirateggio informatico della compagnia telefonica Optus.

Il governo afferma che il gigante delle telecomunicazioni “ha lasciato la finestra aperta”, consentendo un attacco non eccessivamente sofisticato che potrebbe portare a leggi sulla riservatezza in stile europeo. [ABC]

Elon Musk presenta il robot umanoide Optimus.

Nel corso di un evento a Palo Alto, nella Silicon Valley, Musk ha presentato l’ultimo prototipo di robot umanoide sviluppato dalla sua azienda. Optimus è apparso sul palco, ha salutato il pubblico e sollevato le ginocchia. Musk afferma che il robot potrebbe essere in vendita al pubblico tra qualche anno a un quinto del prezzo degli attuali robot. [BBC]

Corea del Nord: quarto lancio di missili balistici in una settimana.

Il lancio segue le esercitazioni militari congiunte di Corea del Sud, Giappone e Stati Uniti e la visita di Kamala Harris in Corea del Sud. [The Guardian]

Le “candidature collettive” brasiliane rivoluzionano le elezioni: “Dai un voto, prendi cinque parlamentari nere”.

Una regola consolidata della democrazia è “una persona, un voto”; il risultato di questa equazione è ovvio: un eletto per ogni voto. Questa formula è stata messa in discussione in Brasile, dove una nuova ondata di quelle che vengono chiamate “candidature collettive” sta trasformando il modo tradizionale di fare politica. Le candidature collettive consentono a più persone con una piattaforma comune di concorrere per una carica pubblica insieme all’impegno di condividere i compiti dell’ufficio. Molti co-candidati rappresentano delle minoranze e quasi tutti vantano partecipanti con competenze molto diverse. In pratica,  i co-candidati condividono i costi della campagna e gli stipendi e gli altri vantaggi se eletti. Devono anche decidere come dividere tra loro gli impegni amministrativi e legislativi, i rapporti e i contatti con i media. Alcuni fanno risalire l’esperimento al sobborgo di Stoccolma di Vallentuna all’inizio del millennio. [The Guardian]

Nuovi OGM: un rapporto denuncia i conflitti di interesse tra esperti scientifici e industria.

Secondo una ONG specializzata nell’analisi delle tecniche di influenza, diverse associazioni scientifiche che si presentano come indipendenti non dichiarano i rapporti tra i loro membri e l’industria. [Corporate Europe Observatory]

Dopo una giornata segnata da spari nel distretto presidenziale di Ouagadougou, una quindicina di soldati in tuta mimetica, alcuni dei quali mascherati,  annunciano il secondo colpo di stato in otto mesi.

Il tenente colonnello Paul-Henri Sandaogo Damiba, arrivato al potere con un colpo di stato a fine gennaio è stato destituito. Il nuovo uomo forte del Paese, autonominato presidente del Movimento patriottico per la salvaguardia e il restauro, è il capitano Ibrahim Traoré, 34 anni, finora capo dell’unità delle forze speciali anti-jihad “Cobra” nella regione di Kaya, a nord del paese. [Le Monde]

Per il Rosh Hashanah, il capodanno civile ebraico che quest’anno è stato celebrato dal 25 al 27 settembre, migliaia di ebrei hassidi si sono recati in pellegrinaggio alla tomba del rabbino Nahman di Bratslav a Uman, in Ucraina. Né la guerra, né la precedente pandemia, hanno fermato questi pellegrini che fanno della gioia un’arma contro ogni difficoltà. [Le Monde]

Per celebrare una vittoria che non c’è stata, annettendo nuove regioni ucraine, Vladimir Putin ha offerto  al pubblico adorante un discorso messianico e violentemente anti-occidentale.

Mentre nel resto del paese l’annessione delle regioni di Luhansk, Donetsk, Kherson e Zaporizhia genera un entusiasmo limitato, venerdì il presidente russo ha cercato di rimobilitare la popolazione e i possibili alleati attaccando un Occidente “totalitario” e “parassitario” . [Le Monde]

Il presidente cinese Xi Jinping avverte il Partito Comunista di prepararsi alle “grandi lotte” future.

In un raro articolo pubblicato su un organo ufficiale del partito, Xi afferma che il paese “non è mai stato così vicino” al completamento del ringiovanimento nazionale, ma che rimangono grandi sfide. [Qiushi]

Il colosso internazionale della consulenza McKinsey incriminato per il suo ruolo nello scandalo della “saccheggio dello stato” del Sud Africa.

La società di consulenza sarebbe corresponsabile della manomissione degli  appalti pubblici durante la presidenza Zuma. [Financial Times]

Come il legname russo aggira le sanzioni statunitensi attraverso il Vietnam.

Un nuovo rapporto afferma che il legno di betulla russo viene instradato attraverso l’Asia prima di essere spedito nel resto del mondo. [The Washington Post]

I peggiori incendi boschivi in ​​Brasile dell’ultimo decennio continuano a distruggere l’Amazzonia, ma la campagna elettorale non ci ha fatto caso.

I sensori satellitari hanno rilevato oltre 42.000 incendi in 30 giorni secondo l’istituto spaziale nazionale brasiliano. È la prima volta dal 2010 che gli incendi in Amazzonia superano i 40.000 in un solo mese. [Associated Press]

Un attacco di separatisti armati a una stazione di polizia mella città del sud-est di Zahedan uccide 19 persone, tra cui quattro membri della Guardia rivoluzionaria islamica d’élite iraniana.

Secondo l’agenzia di stampa statale iraniana IRNA, gli assalitori si erano mescolati tra i fedeli vicino a una moschea  quando hanno attaccato la vicina stazione di polizia. [Associated Press]

Svezia: il partito di destra ottiene le presidenze di quattro commissioni parlamentari chiave.

Le posizioni che saranno ricoperte dai Democratici Svedesi riguardano le presidenze delle commissioni, giustizia, esteri,economia e  lavoro. [Associated Press]

Lettonia: il partito Nuova Unità del primo ministro lettone è in testa al voto, secondo le indagini all’uscita dei seggi.

Le rilevazioni effettuate per la televisione lettone prevedono che otto forze politiche supereranno la barriera del 5% per entrare in parlamento. Il partito più votato sarebbe Jaunā Vienotība (Nuova Unità) del primo ministro Krišjānis Kariņš, con il 22,5% dei voti. Seguono la nuova formazione  politica, l’Apvienotais saraksts (lista unita) con l’11,5% e l’Unione dei Verdi e degli Agricoltori (ZZS) con il 10,9%. La Nacionālā Apvienība (Alleanza nazionale) potrebbe entrare in parlamento con l’8,4% dei consensi, appena davanti ai Progresīvie (Progressisti) con l’8,3%. Altre liste che avrebbero superato la soglia di sbarramento sono

Stabilitātei! (Per la stabilità!) con il 5,4%, Latvija pirmajā vietā (Latvija al primo posto) con il 5,3% e Attīstībai/Par! (Per lo sviluppo/Per!) il 5,2%. [Reuters]

86  feriti a Baghdad tra i manifestanti che ricordano le sollevazioni del 2019.

Le forze di sicurezza irachene hanno lanciato gas lacrimogeni e granate assordanti per disperdere i manifestanti vicino a piazza Tahrir a Baghdad. [Reuters]

Le proteste dell’Avana si infiammano per la seconda notte mentre il governo si affretta a togliere l’oscuramento.

Sabato le squadre hanno ripristinato l’alimentazione in vari quartieri dell’Avana dopo una seconda notte di proteste per l’oscuramento in corso nella capitale cubana, le più violente dopo le  grandi manifestazioni antigovernative dal l luglio 2021. [Reuters]

La coalizione al potere della Repubblica Ceca vince le elezioni senatoriali parziali.

Il partito del primo ministro conservatore Petr Fiala ha vinto le elezioni per un terzo dei seggi alla camera alta del Parlamento. I Partito Civico Democratico ha vinto otto dei 27 seggi in palio nel doppio turno elettorale. Complessivamente, i partiti della coalizione al governo hanno conquistato  18 seggi. [US NEWS & World Report]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/273 –Alexei Navalny scrive che, dopo Putin, la Russia dovrà trasformarsi in una repubblica parlamentare.

Tokio contribuirà con  320 milioni di euro per la produzione in Giappone di circuiti integrati della statunitense Micron Technology.

A luglio il governo giapponese aveva concesso un finanziamento a fondo perduto  di 656 milioni euro alla Western Digital per aumentare la produzione di circuiti di memoria flash in uno stabilimento giapponese gestito con la giapponese Kioxia Holdings, recentemente scorporata da Toshiba. [The Japan Times]

Nancy Pelosi si è opposta alla messa sotto accusa di Trump dopo i fatti del 6 gennaio.

Quel pomeriggio i leader democratici della Camera avevano preparato una atto per mettere Trump in stato d’accusa, ma  la presidente della Camera lo ha bocciato. Quel 6 gennaio, “molti repubblicani erano così furiosi con Trump che ne avrebbero facilmente approvato la messa sotto accusa, la condanna e l’incandidabilità per qualsiasi futura corsa per la Casa Bianca”. [The Intercept_]

Manifestazioni di rabbia a Banglok per la pronuncia del tribunale thailandese che ammette la candidabilità del fautore del colpo di stato del 2014.

Proteste di massa in tutto il paese dopo che l’ex generale Prayuth Chan-ocha ha ottenuto il via libera per un secondo  mandato elettivo perché il periodo come dittatore non viene  conteggiato nel calcolo dei due mandati ammessi dalla costituzione. [Bangkok Post]

“La corsa al litio, il ‘petrolio del 21° secolo’, è diventata tanto feroce quanto globale”.

La competizione per il controllo dei futuri siti di estrazione di questo minerale critico, essenziale per la produzione di batterie elettriche, sta diventando una questione geopolitica di primaria importanza. [Le Monde]

L’UE concorda alcune misure di emergenza per ridurre le bollette energetiche.

I ventisette hanno convalidato il recupero di parte dei “superprofitti” dei produttori per ridistribuirli e una riduzione della domanda di energia elettrica nelle ore di punta. [Le Monde]

In Algeria le autorità ordinano la chiusura dell’associazione cattolica Caritas.

Costretta a porre fine al suo servizio caritativo, la Chiesa cattolica algerina studia “un’altra forma” per continuare la sua missione umanitaria nel Paese. [Le Monde]

Burkina Faso: un secondo colpo di stato in appena otto mesi.

Il capitano dell’esercito  Ibrahim Traore ha estromesso il leader militare Paul-Henri Damiba e ha sciolto il governo nel secondo colpo di stato del paese dell’Africa occidentale in otto mesi. Durante la notte e per tutta la giornata i soldati si erano schierati nei punti strategici della città.  [Jeune Afrique]

Afghanistan: un attentato a un centro studentesco  di Kabul uccide almeno 19 ragazzi.

L’attacco suicida ha scosso venerdì mattina il centro educativo Kaaj,frequentato prevalentemente da studenti sciiti  e hazara. [Hindustan Times]

“Ecco come dovrebbe essere la Russia dopo Putin”.

In un articolo fatto recapitare al Washington Post dai suoi legali,  Alexei Navalny, che sta scontando una condanna a nove anni in una colonia penale di massima sicurezza, scrive che la Russia dovrà trasformarsi in una repubblica parlamentare. [The Washington Post]

La Camera statunitense approva un disegno di legge che vuole mettere un freno al monopolio dei giganti tecnologici.

Il provvedimento condiviso  sia dai repubblicani che dai democratici è passato con 242 voti contro 184. Aspetto importante della norma consente un maggiore potere agli stati nel perseguire eventuali comportamenti monopolistici, privando le imprese del “vantaggio del tribunale di casa” di cui godono le società tecnologiche, ossia di avvalersi della competenza esclusiva del tribunale federale della California settentrionale, dove vengono trattati molti processi  e molte di queste società  hanno sede.  [Associated Press]

Il premier malese ordina un’indagine sull’ex procuratore generale accusato di cattiva condotta.

Il primo ministro malese Ismail Sabri Yaakob ha ordinato un’indagine su una possibile cattiva condotta a carico dell’ex alto procuratore che aveva avviato processi per corruzione contro diversi membri di spicco del suo partito al governo, l’Organizzazione nazionale malese (UMNO). Tommy Thomas, che ha servito come procuratore generale tra il 2018 e il 2020, sarà indagato per sedizione, divulgazione non autorizzata di segreti di stato e abuso di potere. [Malay Mail]

Il presidente del Messico conferma il pirataggio di dati pubblici e ammette di avere problemi di salute.

Il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador ha confermato che i pirati hanno avuto accesso ad informazioni riservate sulle forze armate e dettagli sui suoi problemi cardiaci per i quali è stato in cura a gennaio. [Excelsior]

Brasile: l’affluenza sarà decisiva perché Lula possa aggiudicarsi le elezioni al primo turno.

Una rilevazione di Futura Consultoria mostra l’ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva in crescita nel tratto finale della corsa per il Palazzo di  Planalto. Secondo il sondaggio, il partito di Lula può contare sul 43,6% dei voti validi al primo turno, mentre il presidente Jair Bolsonaro si fermerebbe al 40,5%. Lo stesso istituto di ricerca la scorsa settimana dava i due tecnicamente in parità, con Bolsonaro leggermente in vantaggio. Ma la crescente astensione degli elettori, specialmente tra i brasiliani meno abbienti che sostengono Lula, potrebbe significare che l’esito delle elezioni sarà deciso al secondo turno. Se nessuno degli 11 candidati ottiene più del 50% dei voti, escluse le schede bianche e invalide, i due primi classificati (quasi sicuramente Lula e Bolsonaro) andranno al ballottaggio del 30 ottobre. [Correio  Braziliense]

La regione mineraria dello Stato di Bolívar in Venezuela è un focolaio di traffico sessuale e violenza, afferma l’ONU.

Una  missione conoscitiva documenta brutali massacri e schiavitù sessuale in un’area ricca d’oro in cui le bande armate combattono per la supremazia. [The Guardian]

Nella zona crepuscolare dell’oceano, detta anche mesopelagica, vive un pesce che potrebbe nutrire il mondo. O distruggerlo.

I pesci lanterna, i vertebrati più abbondanti della terra, potrebbero essere l’ultima fonte di cibo. È improbabile, però, che i pesci lanterna arrivino direttamente sulle nostre tavole: sono troppo grassi e ricchi di lische. Tuttavia, grazie al loro alto contenuto di olio potrebbero essere processati per l’alimentazione animale, principalmente per gli allevamenti ittici. [The Guardian]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/272 – Il prossimo inverno la mancanza di energia potrebbe lasciare l’Europa senza luce e senza telefono.

L’OPEC+ mette il taglio della produzione all’ordine del giorno della riunione del 5 ottobre prossimo.

Una fonte solitamente ben informata afferma che Mosca potrebbe suggerire un taglio fino a un milione di barili al giorno. [Bloomberg]

Il principe Joachim reagisce male  alla decisione della madre, regina Margrethe di Danimarca, di privare quattro degli otto nipoti dei titoli reali.

Il motivo ufficiale della decisione addotto dal Palazzo reale è quello consentire ai nipoti di “organizzare autonomamente la propria vita”. [Poltiken]

Colombia: il gruppo guerrigliero dissidente delle Farc aderisce alla proposta di pace del presidente Petro.

Con un video girato sulle montagne del dipartimento di Nariño, i membri del fronte “Urías Rondón”, dissidenti delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc), fanno sapere di essere pronti a concordare un cessate il fuoco bilaterale, per potersi sedere ad un tavolo negoziale e parlare con il governo del presidente Gustavo Petro dei problemi generati dal conflitto armato in Colombia. [La Voce d’Italia]

L’economista australiano Sean Turnell condannato a tre anni di carcere a conclusone di un processo a porte chiuse in Myanmar.

Il consigliere economico di Aung San Suu Kyi è stato accusato dai capi militari di occultare documenti riservati. Lo stesso tribunale ha inflitto a Suu Kyi un’ulteriore condanna a tre anni per complicità con Turnell ai sensi della legge sui segreti di stato. [The Guardian]

Il Regno Unito sprofonda ancora una volta nella crisi politica.

Dopo l’intervento senza precedenti della Banca d’Inghilterra per evitare il panico finanziario causato dal “mini-budget” del governo di Liz Truss, tra le fila dei parlamentari conservatori è panico. Liz Truss dice di volere andare avanti imperterrita con la sua politica di tagli fiscali. [Le Monde]

La corte suprema indiana parifica per tutte le donne il diritto all’aborto.

La Corte Suprema indiana ha stabilito che tutte le donne, indipendentemente dallo stato civile, possono abortire fino alla 24ma settimana di gravidanza. In precedenza, le donne non sposate potevano abortire solo fino alla 20ma settimana. La corte suprema ha parificato il periodo di 24 settimane per tutte le donne. [The Times of India]

Le elezioni lettoni sono influenzate dalle divisioni tra i cittadini di etnia russa.

Le elezioni generali di sabato saranno sostanzialmente influenzate dall’invasione dell’Ucraina, dalla disintegrazione politica dell’importante minoranza etnica russa del paese baltico e dai problemi dell’economia acuiti dagli elevati costi energetici. I sondaggi attribuiscono al partito Nuova Unità del primo ministro Krisjanis Karins, che guida l’attuale coalizione quadripartita di minoranza di centro-destra, tra il 13% e il 20% dei voti espressi dall’1,5 milioni degli aventi diritto. Le elezioni probabilmente saranno seguite da un lungo periodo di negoziazione per costruire una coalizione di governo. Ma c’è una forte possibilità che Karins, che ha guidato la nazione baltica di 1,9 milioni di abitanti durante la pandemia , alla fine riesca a formare un nuovo governo. [Associated Press]

Il tesoro statunitense prosegue speditamente verso la creazione di una banca dati sugli intrecci proprietari delle aziende.

32 milioni di piccole società statunitensi saranno obbligate a fornire al governo i nomi dei loro proprietari al fine di lottare la finanza illecita. [Associated Press]

Il prossimo inverno la mancanza di energia potrebbe lasciare l’Europa senza luce e senza telefono.

I dirigenti delle imprese telefoniche temono che un inverno troppo rigido possa mettere a dura prova l’infrastruttura di telecomunicazioni europea. In numerosi paesi  i sistemi di supporto in grado di gestire interruzioni di corrente diffuse sono carenti  e la prospettiva di interruzioni dei telefoni cellulari è elevata. Francia, Svezia e Germania lavorano per garantire che le comunicazioni possano continuare anche se le interruzioni di corrente esauriscono le batterie di emergenza installate sulle migliaia di antenne cellulari sparse sul loro territorio. In Italia le compagnia telefoniche puntano a fare pressione presso le autorità governative perché le telecomunicazioni vengano risparmiate in caso di razionamento dell’elettricità. [Reuters]

La Russia è aperta a incontri faccia a faccia con gli Stati Uniti sul trattato sulle armi nucleari.

In un incontro con la stampa, la portavoce del ministero degli esteri russo, Maria Zakharova, ha affermato che la Russia è aperta a riprendere le ispezioni ai sensi del trattato New START e a considerare la possibilità di incontri di persona tra rappresentanti di Stati Uniti e Russia. [Reuters]

Elezioni generali in Bosnia: qual è la posta in gioco?

Domenica in Bosnia si tengono le elezioni presidenziali e parlamentari nel mezzo della peggiore crisi politica dalla fine della guerra del 1992-95. Quasi 3,4 milioni di persone possono votare per i membri serbi, croati e bosniaci della presidenza tripartita del paese balcanico, nonché per i parlamenti a livello nazionale, regionale e cantonale. Molti analisti ritengono che i partiti nazionalisti rimarranno dominanti e che il cambiamento più grande potrebbe arrivare nel campo bosniaco, che è il più grande e diversificato, mentre i nazionalisti serbi e croati rimarranno al loro posto. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/271 – Un nuovo farmaco per l’Alzheimer rallenta il declino cognitivo.

Biden ha un piano per “porre fine alla fame” negli Usa entro 2030.

La necessità di soddisfare le esigenze a breve e a lungo termine obbliga Biden a camminare sul filo del rasoio, mentre l’aumento dei prezzi dei prodotti  alimentari e l’inflazione colpiscono gli americani. [USA Today]

Almeno tre grandi banche centrali del mondo finanziano la distruzione della foresta pluviale.

La Federal Reserve, la Banca Centrale Europea e la Banca d’Inghilterra, al fine di iniettare ulteriore liquidità nei mercati finanziari, hanno acquistato obbligazioni di società fortemente legate all’abbattimento illegale di foreste critiche dal punto di vista climatico e all’accaparramento delle terre in Brasile. [Global Witness]

La metà delle specie di uccelli del mondo è in declino: una specie su otto rischia l’estinzione.

Il rapporto “State of the World’s Birds” avverte che le azioni umane e la crisi climatica stanno spingendo il 49% degli uccelli verso il declino, con una specie di uccelli su otto a rischio di estinzione. [BirdLife]

L’Iran bombarda il Kurdistan iracheno dove è forte il sostegno alle proteste contro il regime.

I bombardamenti iraniani con droni hanno ucciso almeno nove persone e ferito altre 32. I movimenti di opposizione curda iraniana in esilio denunciano la repressione delle proteste innescate dalla morte di Mahsa Amini per mano della polizia del buon costume due settimane fa. [Le Monde]

L’esordio in borsa di di Porsche, ovvero la rivincita di un clan.

La quotazione in borsa della società consolida il controllo della famiglia Porsche-Piëch sul destino della casa automobilistica. Gli investitori criticano gli errori di gestione ei potenziali conflitti di interesse. [Le Monde]

Gran Bretagna: Liz Truss azzarda una scommessa economica rischiosa che potrebbe affondare il suo governo.

A tre settimane dall’insediamento , i piani finanziari di Liz Truss hanno gettato nel caos i mercati e la valuta britannica mettendo in pericolo anche il proprio futuro. [The New York Times]

Un nuovo farmaco per l’Alzheimer rallenta il declino cognitivo.

La cognizione dei malati di Alzheimer ai quali è stato somministrato il farmaco lecanemab, un anticorpo monoclonale in grado di riconoscere ed eliminare gli aggregati di beta-amiloide (principale costituente delle placche caratteristiche dell’ Alzheimer), sviluppato da Eisai e Biogen, è diminuita del 27% meno rispetto a quelli trattati con placebo: non è ancora un esito eclatante, ma è la prima volta che un farmaco alteri la traiettoria della malattia. [The New York Times]

La svolta della sperimentazione farmacologica dell’Alzheimer rincuora anche Roche ed  Eli Lilly.

I risultati della sperimentazione farmacologica chiave sull’Alzheimer di Eisai e Biogen riaccendono le speranze Roche ed Eli Lilly anch’esse impegnate in ricerche sugli aggregati di beta-amiloide. I tre farmaci sperimentali differiscono prevalentemente in termini di tipi di beta amiloide a cui si legano oltre che nella progettazione degli studi e dei relativi profili di sicurezza.  [Reuters]

L’India differenzia la sua posizione sulla guerra in Ucraina, ma continua a fare affari con la Russia come se nulla fosse.

L’India cerca di articolare la propria posizione contro la guerra in Ucraina in modo più deciso al fine di ribattere le critiche secondo cui sarebbe troppo accondiscendente  nei confronti della Russia, ma ancora evita di riconoscere Mosca come responsabile dell’invasione, né tantomeno modifica la politica di importazione di petrolio e carbone russi a basso costo.  [Reuters]

Per la prima volta dopo 25 anni, il partito del Congresso, principale forza di opposizione indiana, potrebbe  eleggere un nuovo presidente al di fuori della dinastia Nehru-Gandhi.

Circa 9.000 delegati di partito voteranno per il nuovo presidente. Ashok Gehlot, primo ministro dello stato del Rajasthan, e Shashi Tharoor, un deputato  dello stato meridionale del Kerala ed ex alto funzionario delle Nazioni Unite, un fedele della famiglia Gandhi, potrebbero candidarsi. Due altri candidati potrebbero essere l’ex segretario generale del partito Digvijaya Singh e il membro della camera bassa Shashi Tharoor. Le votazioni dovrebbero svolgersi il 17 ottobre. Nato 137 anni fa durante la lotta dell’India per l’indipendenza dalla Gran Bretagna, il Congresso è stato battuto dal partito nazionalista indù Bharatiya Janata Party (BJP) di Modi nelle ultime due elezioni generali. [The Indian Express]

Nuova Delhi  bandisce il gruppo islamico Fronte popolare dell’India (Pfi), accusandolo di terrorismo.

L’India mette fuori legge il gruppo islamico del Fronte popolare indiano (PFI) e tutte le organizzazioni ad esso affiliate, accusandoli di coinvolgimento in attività terroristiche  e vietandoli per cinque anni, arresta oltre 100 aderenti.  [The Hindu]

In migliaia  si radunano per chiedere le dimissioni del governo ceco.

Nonostante la giornata di festa nazionale, la protesta che il 3 settembre scorso ha accomunato  l’estrema destra con l’estrema sinistra, è stata inferiore alle circa 70.000 persone che ieri si sono radunate per gli stessi motivi nella centrale Piazza Venceslao di Praga. Sventolando le bandiere nazionali ceche, i manifestanti chiedevano le dimissioni dell’attuale governo di coalizione filo-occidentale guidato dal primo ministro conservatore Petr Fiala. [Associated Press]

Xi Jinping riappare sulla TV di stato mettendo fine alle speculazioni in rete sulla sua assenza.

Il presidente cinese è riapparso alla televisione di stato dopo un’assenza di diversi giorni che ha alimentato voci sulle sue fortune politiche. L’opaco sistema cinese spesso dà  luogo a voci di lotte intestine politiche o tentativi di colpo di stato, nonostante la natura stabile dello stato di sorveglianza autoritaria che reprime incessantemente qualsiasi segno di dissenso. Xi è ampiamente considerato il leader più potente della Cina da decenni, non ha sfidanti attivi noti e ha rimosso i limiti di mandato costituzionali che gli avrebbero impedito di continuare a governare  a vita se lo desidera. Nei giorni scorsi sulle reti sociali erano circolate voci secondo cui un tentativo di colpo di stato militare avrebbe esso Xi Jinping agli arresti domiciliari.  [Associated Press]

La Cina ripete l’appello a rispettare la sovranità nazionale dopo i referendum nelle provincie dell’Ucraina occupate dalla Russia.

L’ambasciatore di Pechino presso le Nazioni Unite, Zhang Jun, invita la comunità internazionale ad “aprire la porta a una soluzione politica” alla guerra. [South China Morning Post]

L’ex capo dell’agenzia di spionaggio cinese dovrà affrontare il tribunale per rispondere all’accusa di corruzione.

Liu Yanping è accusato di aver accettato quantità “particolarmente enormi” di proprietà in cambio di favori. Anche l’ex alto giudice Shen Deyong è stato posto agli arresti “con l’accusa di aver accettato tangenti”. [South China Morning Post]

Ritorno alla polvere: un film di successo cinese sulle difficoltà delle campagne, scompare improvvisamente dalle piattaforme di streaming.

L’improvvisa scomparsa del film in Cina evoca accuse di censura alla vigilia dell’Assemblea chiave del Partito Comunista. [The Gardian]

Cosa sono gli alimenti ultra processati? Cosa dovremmo mangiare al loro posto?

Gli alimenti ultra processati sono intrugli gustosi che mangiamo ogni giorno. Sono anche collegati a malattie croniche e a un rischio più elevato di morte precoce.  Quasi il 60 percento delle calorie che mangiano gli adulti in America provengono da cibi ultra processati che ormai rappresentano tra il 25 e il 50 percento delle calorie consumate in molti altri paesi, tra cui Inghilterra, Canada, Francia, Libano, Giappone e Brasile. Un sito creato da Giulia Menichetti e Albert-László Barabási, due scienziati della Northeastern University che studiano gli alimenti ultra processati, mette a disposizione una banca dati su oltre 50.000 alimenti venduti nei negozi alimentari. [Cell  Metabolism]

L’FDA statunitense annuncia una nuova definizione di cosa sia “sano”.

Secondo la proposta, i produttori possono etichettare i loro prodotti come “sani” se contengono una quantità significativa di alimenti provenienti da almeno uno dei gruppi o sottogruppi di alimenti (come frutta, verdura o latticini) raccomandati dalle linee guida dietetiche. Devono inoltre rispettare limiti specifici per alcuni nutrienti, come grassi saturi, sodio e zuccheri aggiunti. Ad esempio, una confezione di  cereale dovrebbe contenere 21,2 grammi di cereali integrali e non più di 1 grammo di grassi saturi, 230 milligrammi di sodio e 2,5 grammi di zuccheri aggiunti per porzione per potere utilizzare il termine “sano ” sull’etichetta. [FDA]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/270 – La Cina rafforza la sua presa sull’approvvigionamento ittico globale.

Pirati statunitensi finanziati dall’NSA avrebbero lanciato “migliaia di attacchi informatici” contro la Northwestern Polytechnical University.

Il 22 giugno scorso , la prestigiosa università cinese ha denunciato che pirati dall’estero erano stati sorpresi a inviare e-mail di adescamento con programmi malevoli a insegnanti e studenti, allo scopo di sottrarre dati e informazioni personali. Gli investigatori hanno fatto risalire questi attacchi informatici all’Office of Tailored Access Operations (TAO) dell’NSA.  [CGTN]

La crescita del PIL cinese è in ritardo rispetto al resto dell’Asia orientale, afferma la Banca mondiale.

La Banca Mondiale ha abbassato le previsioni di crescita economica per la Cina al 2,8%, contro il  5,0% stimato ad aprile. Allo stesso tempo, ha rivisto al rialzo, dal 4,8% al 5,3%, le aspettative per il 2022 per il resto dei paesi in via di sviluppo dell’Asia orientale e del Pacifico. [South China Morning Post]

Il Libano spera di  concludere  l’accordo sul confine marittimo con Israele entro pochi giorni.

La presidenza libanese afferma di attendere l’offerta scritta del mediatore statunitense Amos Hochstein entro la fine della settimana. I giacimenti di gas al largo di Cipro potrebbero diventare una delle nuove fonti di energia per i paesi europei  che debbono  affrancarsi dalla Russia. [Haaretz]

Il crescendo militare di Vladimir Putin in Ucraina turba il gioco del leader bielorusso Lukashenko.

Alexander Lukashenko teme di perdere ogni margine di manovra riconoscendo il risultato dei referendum sull’annessione dei territori ucraini occupati. [Le Monde]

Il regime di Putin potrebbe cadere, ma chi verrebbe dopo?

Con Putin impantanato nella guerra in Ucraina e alle prese con disordini interni, l’Occidente potrebbe provare  a negoziare una via di ritorno dall’orlo del baratro. [The Guardian]

L’estrema destra afferma il suo peso nel parlamento svedese.

Julia Kronlid, parlamentare antiabortista e creazionista, è stata eletta seconda vicepresidente del parlamento, con i voti della destra liberale e conservatrice. [Expressen]

Come la Cina rafforza la sua presa sull’approvvigionamento ittico globale.

Negli ultimi due decenni, la Cina ha costruito la più grande flotta peschereccia d’altura del mondo, con quasi 3.000 navigli. Avendo gravemente depauperato le proprie acque costiere, la Cina ora pesca in qualsiasi oceano del mondo e su una scala che fa impallidire tutte le flotte dei paesi vicini alle proprie acque. L’impatto cinese è sempre più evidente dall’Oceano Indiano al Pacifico meridionale, dalle coste dell’Africa a quelle al largo del Sud America, testimoniando la il dominio dei mari della potenza economica globale cinese. [The New York Times]

Il prototipo di aeroplano elettrico prende il primo volo.

L’aereo, costruito per trasportare nove passeggeri e uno o due piloti, è stato progettato e costruito dalla Eviation con sede ad Arlington. È alimentato da una batteria di poco più di 21.500 cellule  tipo Tesla.  [The Seattle Times]

Un tribunale filippino ha stabilito che il Partito Comunista delle Filippine (CPP) e il suo braccio armato, il Nuovo esercito del popolo (NPA), non sono organizzazioni terroristiche.

 Giudici e avvocati criticano le reti sociali per gli attacchi al  giudice del tribunale regionale di Manila (RTC) che ha emesso la sentenza. [Manila Bullettin]

Costretto a dimettersi dalla presidenza, l’ex presidente del Sud Africa Jacob Zumasi si dice pronto a tornare in politica.

 Zuma annuncia un ritorno a sorpresa in politica candidandosi a una posizione di vertice dell’African National  Congress. L’80enne ex presidente, l’anno scorso, è stato condannato a 15 mesi di carcere per aver sfidato un ordine del tribunale di testimoniare davanti a una commissione giudiziaria che indagava sulla corruzione durante il suo mandato. Da allora è in libertà vigilata per motivi di salute. Zuma deve anche affrontare un processo per corruzione in un caso riguardante un importante affare di armi di 20 anni fa, quando Zuma era vicepresidente del paese. [Associated Press]

Il re saudita nomina il principe ereditario primo ministro.

Il re dell’Arabia Saudita ha nominato suo figlio ed erede primo ministro del regno e il suo secondo figlio Khalid  ministro della difesa. Un altro figlio, Abdulaziz bin Salman, è stato confermato ministro dell’energia. [Arab News]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/269 – Il dollaro è forte. Questo può essere  un bene per gli Stati Uniti, ma un male per il resto del mondo.

La sterlina riprende a scivolare nonostante i tentativi del ministero del tesoro e della Banca d’Inghilterra di stabilizzare i mercati.

La sterlina scende al di sotto di 1,07 dollari nonostante le rassicurazioni della banca centrale e del governo sui tassi di interesse e sulla stabilità delle finanze. [Financial Times]

Muore all’età di 96 anni Youssef Al-Qaradawi, fondatore e “guida spirituale” dei Fratelli Musulmani.

Youssef Al-Qaradawi è morto all’età di 96 anni. Viveva in Qatar dal suo esilio nel 2013. Nel 2015, l’Egitto l’aveva processato e condannato a morte in contumacia. [Gulf Times]

Hong Kong: il cardinale Zen e altri cinque a processo per avere finanziato un fondo a favore dei cittadini che protestavano.

Il cardinale Joseph Zen e altre cinque persone sono sotto processo per i loro presunti ruoli nel finanziamento di un fondo per il pagamento delle spese legali e mediche dei partecipanti alle manifestazioni anti-governativi del 2019-2021. Zen, le ex parlamentari Margaret Ng e Cyd Ho, la cantante pop Denise Ho, l’accademico Hui Po-keung e l’attivista Sze Ching-wee si sono dichiarati non colpevoli. [RTHK]

La due più grandi aziende di carne del mondo avrebbero evaso milioni di tasse.

Un’indagine del Guardian e del Lighthouse Reports ha scoperto che due società, Anglo Beef Processors UK e Pilgrim’s Pride Corporation (di proprietà del colosso brasiliano della carne bovina JBS), si sarebbero ridotte le tasse strutturando le loro società e utilizzando un sistema di prestiti in un modo da sfruttare regimi fiscali diversi, in quella che un esperto ha definito “elusione fiscale aggressiva”.  [The Guardian]

I capi delle telecomunicazioni europee chiedono alle aziende tecnologiche di condividere i costi della rete Internet.

Più della metà del traffico globale Internet è generato da sei società della Silicon Valley , Google, Facebook, Netflix, Apple, Amazon e Microsoft. La proporzione sale fino all’80% se si includono giganti dei videogiochi come l’editore di Call of Duty, Activision Blizzard. Gli amministratori dei più grandi operatori di telecomunicazioni europei, tra cui BT, Vodafone e Deutsche Telekom, hanno chiesto a queste società di contribuire ai crescenti costi della rete”.  [The Guardian]

L’oligarca Yevghenii  Prigogin, vicino al Cremlino, ammette di essere il boss del gruppo paramilitare Wagner.

In una dichiarazione pubblicata sulle rete sociali dalla sua stessa  azienda, l’imprenditore russo Yevghenii Prigogin (Евгений Пригожин ) afferma di aver creato la milizia per inviare nel 2014 combattenti competenti nel Donbass ucraino, al fine di “proteggere gli interessi russi”. Si pensa che questa dichiarazione pubblica celi il desiderio di un ruolo politico di colui che viene spesso chiamato “lo chef” di Putin. [The Guardian]

Guerra in Ucraina: 261.000 uomini hanno già lasciato la Russia dall’annuncio della mobilitazione “parziale”, secondo il Servizio federale per la sicurezza della Federazione russa (FSB).

Intanto, Kiev dice di stare indagando su una nuova fossa comune vicino al confine russo, dieci giorni dopo aver scoperto più di 440 tombe e una fossa comune vicino a Izium, nella stessa regione di Kharkiv. [Le Monde]

Cinquant’anni fa vedeva la luce la prima console per videogiochi: l’Odyssey, di Magnavox.

Joystick e adesivi colorati da appiccicare sul televisore: la prima console è tanto sconosciuta quanto sorprendente. Uno sguardo a questo pioniere dei videogiochi, apparso nel 1972. L’americana Magnavox Odyssey, la prima console ad essere commercializzata, fu lanciata tra metà agosto e metà settembre 1972. Fu il primo dispositivo elettronico a portare i videogiochi nelle case. Tuttavia, solo i più facoltosi potevano permetterselo: costava 100 dollari (allora equivalenti a circa 720 euro di oggi). Ha venduto circa 350.000 esemplari. [Le Monde]

L’avvocato cinese per i diritti umani Zhou Shifeng è stato rilasciato dopo sette anni di carcere per sovversione.

Zhou è stato il primo avvocato per i diritti umani ad affrontare un processo a causa della repressione nazionale nel 2015 che è costato il carcere a oltre 300 tra avvocati e attivisti. Per ironia della sorte, il suo rilascio coincide con l’incarcerazione del suo compagno di studi di legge Fu Zhenghua, alto capo della polizia al momento di quella purga. [South China Morning Post]

Il dollaro è forte. Questo può essere  un bene per gli Stati Uniti, ma un male per il resto del mondo.

La Federal Reserve sembra  non avere alternativa all’impegnarsi in una decisa lotta all’inflazione, ma gli altri  paesi, sia  ricchi che poveri,  stanno soffrendo per il crollo delle proprie valute. [The New York Times]

L’Iran colpisce duramente i gruppi separatisti curdi nel nord dell’Iraq.

La morte della giovane donna curda iraniana arrestata per il velo islamico ha innescato un’intensa ondata di proteste in tutto l’Iran. Per la polizia, ogni scusa è buona per attaccare con furia la minoranza curda del paese. [The New York Times]

Un “incubo” per i meteorologi: gli uragani stanno diventando più forti, più veloci e più difficili da prevedere.

Le tempeste che si intensificano rapidamente e in modo imprevedibile rappresentano un grosso problema anche per le protezioni civili, che hanno sempre meno tempo per valutare il pericolo. [The New York Times]

In Burkina Faso l’arresto di un esponente della società civile fa temere un indurimento della giunta.

Membro del Balai Citoyen, un movimento politico di base del Burkina Faso, Ollo Mathias Kambou è accusato di oltraggio al capo dello stato, il tenente colonnello Paul-Henri Sandaogo Damiba. Il pubblico ministero chiede tre mesi di reclusione. [le Faso]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/268 – “Marte? Prima è meglio andare su Venere”.

In Svizzera l’età pensionabile delle donne sarà aumentata d’un anno ed equiparata a quella degli uomini 65 anni per tutti.

Dopo una battaglia molto serrata, il sì alla riforma sistema pensionistico per le donne è stato approvato con una ristrettissima maggioranza del 50,6%. È stata respinta, invece, la proposta di abolire gli allevamenti intensivi; solo il 37,1% hanno approvato la proposta. [Tribune de Genève]

Il capovolgimento di un traghetto in Bangladesh causa la morte di almeno 24 pellegrini indù.

La nave sovraffollata si è ribaltata nel pomeriggio di domenica mentre tornava da un tempio indù sull’altra sponda del fiume Karatoa nella zona di Boda nel distretto di Panchagarh. [Associated Press]

A chi appartengono le immagini sul funerale di Elisabetta? La famiglia reale e le televisioni sono ai ferri corti.

Le emittenti britanniche contendono alla monarchia per il controllo del filmato commemorativo della regina. La famiglia reale dice che i canali TV possono conservare solo un’ora di filmati degli eventi dell’intero periodo di lutto. [The Guardian]

“Marte? Prima è meglio andare su Venere”.

Nonostante il suo ambiente “infernale”, gli scienziati sostengono che ci sono buone ragioni per concentrarsi sulla “sorella della Terra”. Camminare sulla sua superficie sarebbe un’esperienza insopportabile, e gli astronauti avrebbero non pochi problemi per la sicurezza della loro navicella. Per contro, Venere è significativamente più vicina, e consentirebbe una missione di andata e ritorno in un solo anno, rispetto ai  tre delle missioni su Marte. Un primo sorvolo sarebbe scientificamente prezioso e potrebbe fornire un’esperienza decisiva  prima di pensare a Marte, come sostiene un rapporto presentato al Congresso Astronautico Internazionale (IAC) di Parigi la scorsa settimana. [The Guardian]

Un progetto di satelliti per monitorare le minacce che incombono sulla Terra riunisce scienziati spaziali cinesi, statunitensi e russi.

I ricercatori mirano a mandare in orbita tre reti di piccoli satelliti delle dimensioni di una scatola di scarpe per studiare le grandi minacce per il pianeta, dal cambiamento climatico alle radiazioni cosmiche. Più di una dozzina di paesi, tra cui Stati Uniti, Cina, Russia e Brasile collaborano al progetto. [South China Morning Post]

Il Cremlino vuole costringere gli ucraini a combattere contro il proprio paese.

Mentre l’esercito fatica ad arruolare le centinaia di migliaia di uomini di cui ha bisogno, il Cremlino  pensa di consolidare i suoi deboli sforzi di reclutamento costringendo gli ucraini dei territori occupati a combattere contro la propria nazione. In due regioni, Kherson e Zaporizka, gli occupanti russi cercano di reclutare gli uomini  mentre costringono i residenti a votare in un finto referendum sull’adesione alla Russia. In Russia agli uomini di età tra i 18 ei 35 anni è stato vietato di uscire dal paese. [The New York Times]

La Fed non è sicura della direzione dell’economia, mentre il crollo di Wall Street si  aggrava.

Dopo che la Fed non ha valutato correttamente l’inflazione nel 2021, il presidente della Federal Reserve Jerome H. Powell esprime con franchezza i propri dubbi sul fatto che gli Stati Uniti siano in grado di evitare una recessione. [The Washington Post]

Giove oggi aggiunge la posizione più vicina alla Terra degli ultimi 59 anni.

Esattamente si troverà a 591.168.168 km di distanza. Ad occhio nudo appare subito come il corpo più luminoso del firmamento.  [NASA]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/267 – A Mosca e Teheran qualcosa si muove.

Il bilancio delle vittime del barcone di migranti libanesi e siriani sale a 89.

I sopravvissuti affermano che a bordo della barca affondata al largo della costa siriana c’erano tra 120 e 150 migranti. [Gulf News]

Ucraina: Putin sostituisce il generale responsabile della logistica Dmitry Bulgakov.

Il generale  Dmitry Bulgakov è stato sollevato dalle funzioni di viceministro della difesa ed è sostituito dal colonnello generale Mikhail Mizintsev. [RFI]

Dimentica Oxbridge: la regina delle università britanniche ora è St Andrews.

Fondata nel 1413, St. Andrews è la terza università più antica del Regno Unito, preceduta solo da Oxford e Cambridge. [The Guardian]

Il governo francese vuole prolungare di un anno gli studi di medicina.

La durata del tirocinio di medicina generale passerà da tre a quattro anni, durata minima già applicata per tutte le altre discipline. Con questo anno aggiuntivo, il tempo di formazione dei medici generalisti sarebbe portato a dieci anni. [Le Monde]

Almeno 700 bambini sono morti per un focolaio di morbillo nello Zimbabwe.

La maggior parte dei bambini morti provenivano da famiglie affiliate alla Chiesa Apostolica Johane Marange. Il morbillo si è diffuso in tutto lo Zimbabwe subito dopo un grande raduno religioso a luglio che aveva attirato fedeli da tutto il paese. Il gruppo, che si oppone pubblicamente alla vaccinazione, rappresenta un potente blocco elettorale ed è strettamente allineato con il presidente Emmerson Mnangagwa, che ha partecipato alla elebrazione. [The New York Times]

A Teheran qualcosa si muove: video amatoriali documentano la violenta repressione dell’Iran mentre le proteste per la morte della giovane kurda Mahsa Amini si intensificano.

Le donne iraniane, sia in patria che all’estero nei paesi occidentali, chiedono di essere liberate dal regime di Teheran e al mondo di non abbandonarle. [The Washington Post]

Ancora manifestazioni curde a Erbil per la morte di Mahsa Amini.

Dozzine di curdi iracheni e iraniani hanno manifestato sabato nella città di Erbil, nel nord dell’Iraq, per la morte di Mahsa Amini. I manifestanti che esponevano cartelli con la fotografia di Amini si sono radunati fuori dal complesso delle Nazioni Unite a Erbil scandendo “Morte al dittatore”, con riferimento al leader supremo iraniano Ayatollah Ali Khamenei. [Reuters]

Si moltiplicano  le denunce per la caotica mobilitazione russa.

Un redattore fortemente filo-Cremlino del canale di notizie RT ha espresso rabbia per il fatto che gli ufficiali di arruolamento inviino cartoline di precettazione alle persone sbagliati, mentre cresce la frustrazione generale per la mobilitazione militare. L’annuncio della prima mobilitazione pubblica della Russia dopo la seconda guerra mondiale ha innescato una corsa all’espatrio e  all’arresto di oltre 1.000 manifestanti. . [Reuters]

La Cina utilizza navi civili per integrare la capacità della marina militare.

Una nave scientifica cinese carica di apparecchiature di sorveglianza ha attraccato in un porto dello Sri Lanka. Centinaia di pescherecci sono ancorati da mesi tra le isole contese nel Mar Cinese Meridionale. Traghetti oceanici, costruiti per essere in grado di trasportare veicoli pesanti e grandi carichi di persone, fanno la spola in tutte le acque contese. Apparentemente sono tutte navi civili, ma esperti e governi regionali affermano con disagio che fanno parte di una strategia di fusione civile-militare per migliorare il potenziale marittimo di Pechino. Le navi civili, per altro, possono svolgere compiti che ai militari riuscirebbero difficili. [Associated Press]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/266 – Gli svizzeri votano sull’abolizione degli allevamenti intensivi. 

L’Iran arresta il giornalista che ha reso noto il caso della donna uccisa per il velo islamico.

Il reporter è stato arrestato mentre le proteste per il caso Amini si intensificano. Almeno 36 civili sono stati uccisi nelle operazioni di repressione della polizia. Un altro attivista di spicco, Hossein Ronaghi, è stato arrestato mentre stava rilasciando un’intervista al canale londinese Iran International. [Al-Arabiya]

La Gran Bretagna riduce di cinque punti l’aliquota fiscale del 45% sui redditi superiori a 168 mila euro l’anno.

Kwasi Kwarteng, il  primo cancelliere dello scacchiere di colore, ha anche annunciato la riduzione di 50 euro dell’imposta di bollo sulle vendite immobiliari, l’abolizione del tetto alle gratifiche dei bancari, tagli all’imposta sul reddito di base e all’assicurazione nazionale.  Dopo l’annuncio del nuovo piano fiscale, che favorisce fortemente i redditi più alti, la sterlina è scesa sotto 1,11 dollari, per la prima volta in cinquant’anni. [Bloomberg]

Almeno 72 migranti sono morti nell’affondamento di una barcone salpato dal Libano.

Sul barcone erano saliti tra 120 e 150 persone, molte delle quali sono ancora disperse. [BBC]

Sostanze chimiche tossiche PFAS rilevate nel sangue del cordone ombelicale in circa 40 diversi studi.

I ricercatori hanno esaminato collettivamente quasi 30.000 campioni nell’arco di cinque anni con risultati “inquietanti”. [Environmental Working Group]

Corea del Sud sotto shock per l’omicidio di una donna vittima di molestie ossessive.

A pochi giorni dalla sentenza che avrebbe condannato il suo molestatore, una 28enne è stata accoltellata nel bagno della stazione della metropolitana dove lavorava. [The Korea Herald

Gli svizzeri votano sull’abolizione degli allevamenti intensivi.

Se e il referendum viene approvato, la Svizzera concederà agli animali da fattoria il diritto costituzionale di “non essere allevati in modo intensivo”. Ma quasi 3.300 aziende agricole dovranno cambiare modo di lavorare. [Tages Anzeiger]

Per la prima volta tre scimpanzé sequestrati a scopo di riscatto nel santuario di Lubumbashi in Congo.

In un paese in cui il traffico di animali selvatici è dilagante, gli ambientalisti temono che il riscatto degli animali possa diventare una nuova tattica criminale.  [The New York Times]

I prezzi del petrolio al livello più basso da gennaio per timore della recessione.

Il prezzo del petrolio di riferimento negli Stati Uniti è sceso sotto gli 80 dollari al barile per la prima volta dall’inizio dell’anno. [The New York Times]

L’Autorità Palestinese nella trappola della repressione.

Israele pungola il regime di Ramallah perché soffochi l’agitata insurrezione armata in Cisgiordania. [Le Monde]

Mosca cerca di arruolare i lavoratori immigrati per il fronte ucraino.

Le autorità promettono una rapida acquisizione della cittadinanza russa per i cittadini delle ex repubbliche sovietiche dell’Asia centrale che si arruolano. [Le Monde]

Oleksiy Arestovych, lo strano “strizzacervelli” che tiene alto il morale degli ucraini.

Questo consigliere del presidente Volodymyr Zelensky è una delle voci più ascoltate in Ucraina. È  stato attore, psicologo, ideologo e agente segreto; ora racconta con sicurezza in televisione e sul suo canale YouTube il prossimo crollo del regime di Putin. [Le Monde]

Gli Stati Uniti avevano già inviato alla Russia avvertimenti privati ​​sull’uso delle armi nucleari.

Gli Stati Uniti hanno mantenuto volutamente vaghi gli avvertimenti sulle conseguenze di un attacco nucleare russo in Ucraina. Il Cremlino è preoccupato per questa risposta. [The Washington Post]

Esperti delle Nazioni Unite presentano le prove sui crimini di guerra in Ucraina.

Presentando i risultati delle loro indagini, gli esperti hanno prodotto le testimonianze di ex detenuti su percosse, scosse elettriche e nudità forzata nelle strutture di detenzione russe, ed hanno espresso grave preoccupazione per le esecuzioni che il team stava cercando di documentare nelle quattro regioni analizzate. [The Wall Street Journal.]

Autobomba vicino alla moschea di Kabul: sette morti e 41 feriti.

L’autobomba è esplosa venerdì mentre i fedeli stavano lasciando la moschea, uccidendo almeno sette persone e ferendone 41, tra cui diversi bambini. Nessuno fin ora ha rivendicato l’attentato. [CNA]

I ministri degli Esteri di Stati Uniti e Cina si incontrano mentre aumentano le tensioni per Taiwan.

Il segretario di Stato americano Antony Blinken e il ministro degli Esteri cinese Wang Yi si sono incontrati a New York ai margini dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, per “mantenere aperte linee di comunicazione e gestire la concorrenza in modo responsabile”. [Reuters]

Il generale al governo del Sudan promette che non si candiderà quando si terranno le elezioni.

Il generale Abdel-Fattah Burhan, che ha organizzato il colpo di stato quasi un anno fa, dice che non si candiderà, ma non indica la tempistica su quando il suo regime cederà il potere ad un governo eletto. [Associated Press]

Il lavoro massacrante dei bambini nelle fornaci afghane.

Già alto, il numero dei bambini-lavoratori dell’Afghanistan è in crescita, alimentato dal crollo dell’economia dopo che i talebani hanno preso il controllo del Paese e il mondo ha interrotto gli aiuti finanziari poco più di un anno fa. Un recente sondaggio di Save the Children stima che metà delle famiglie del paese hanno messo i bambini a lavorare per contribuire a mettere il cibo in tavola mentre i mezzi di sussistenza si liofilizzavano. [Associated Press]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.