Category Archive : News

Ultim’Ora III/302 – Etiopia: vince la pace.

Ecuador: 28 arresti dopo 18 attacchi simultanei in varie località del paese.

Novembre è iniziato con un’ondata di violenza che ha costretto il governo a dichiarare lo stato di emergenza a Guayaquil ed Esmeraldas. Nonostante ciò, gli attacchi sono continuati e si sono estesi a province come Santo Domingo e Cotopaxi. [La Hora]

Il presidente della Bolivia sostituisce i capi dell’esercito per timore di un colpo di stato.

Il presidente della Bolivia, Luis Arce, ha sostituito l’Alto Comando militare dell’esercito per paura di un possibile colpo di stato mentre continuano forti e violente le proteste con epicentro a Santa Cruz. Hugo Arandia López è il nuovo comandante in capo delle forze armate. [La Razón]

Brasile: i bolsonaristi chiedono ai militari di fare un colpo di stato.

Insoddisfatti della vittoria di Lula, gruppi di bolsonaristi chiedono l’intervento militare e l’annullamento delle elezioni presidenziali. [Correio Braziliense]

Elezioni in Danimarca: i socialdemocratici di Mette Frederiksen vincono col  “più alto numero di voti degli ultimi 20 anni”.

Il blocco di sinistra ha ottenuto 87 seggi su 179 seggi, il che gli darebbe la maggioranza con l’appoggio del deputato delle Isole Faroe e due seggi ancora da attribuire della Groenlandia, un territorio autonomo  della Danimarca che tradizionalmente elegge candidati di sinistra. [Euronews]

La Germania chiede una “pausa precauzionale” prima dell’inizio dell’estrazione mineraria in acque profonde.

Berlino chiede all’Autorità internazionale dei fondali marini di dare la priorità alla natura mentre discute le regole e avverte che l’estrazione mineraria dei fondali marini potrebbe “distruggere gli ecosistemi”. [The Guardian]

La famiglia di una donna iraniana uccisa durante una manifestazione di protesta, ricattata dalle autorità perché non parli.

I genitori della 33enne Ghazaleh Chalabi sono stati avvertiti che se avessero “fatto scalpore” per l’omicidio, le autorità avrebbero sequestrato il cadavere della figlia e avrebbero preso provvedimenti contro tutti gli altri parenti. Chalabi è stata colpita alla testa mentre riprendeva le proteste ad Amol, nel nord dell’Iran. [Arab News]

Mondiali 2022: il Qatar rifiuta di risarcire i lavoratori stranieri morti o feriti nei cantieri.

A poche settimane dall’inizio delle partite, il governo del Qatar parla sdegnato di “affermazioni ingannevoli” con motivazioni “politiche” e “razziste”. [Le Monde]

La capitale del Kazakistan, Astana, si ispira al Dubai per trasformarsi in un centro finanziario con ambizioni internazionali.

Dal 2018 la capitale del Kazakistan cerca di aprirsi alla finanza internazionale per sostenere la crescita del paese e diversificarne l’economia eccessivamente dipendente dal petrolio. [Le Monde]

Gruppo Wagner: l’esercito segreto di Putin sfrutta l’oro del Sudan con la complicità del governo.

Documenti, verificati da “Le Monde” in collaborazione con i giornalisti dell’OCCRP, mostrano l’alto livello di collusione tra mercenari e leader russi. [Le Monde]

Conclusi ad Algeri i lavori del vertice arabo.

La 31ma sessione ordinaria del vertice arabo si è conclusa ad Algeri. Il prossimo vertice si terrà in Arabia Saudita. [Le Soir d’Algérie]

Gli Stati Uniti accusano la Corea del Nord di inviare segretamente armamenti  alla Russia.

Secondo i servizi americani, le forniture della Corea del Nord,assieme ai droni e ad altre armi dell’Iran,  provano che gli arsenali di artiglieria convenzionale di Mosca si sono fortemente ridotte dopo otto mesi di guerra. La Corea del Nord cerca di dissimulare le spedizioni  verso Mosca, facendole sembrare inviate in paesi del Medio Oriente o del Nord Africa. [CNN]

La Fed prepara un altro forte aumento dei tassi per combattere l’inflazione.

Gli economisti si aspettano una rialzo di tre quarti di punto. [The New York Times]

Il governo dell’Etiopia e gli insorti del Tigré accettano di porre fine alla guerra civile.

Dopo due anni di combattimenti che hanno fatto centinaia di migliaia di sfollati e gettato il paese sull’orlo della fame, l’ultimo giro di colloqui in Sud Africa si è concluso con l’annuncio di pace. [The New York Times]

Ex parlamentare del Connecticut si dichiara colpevole del furto di 1,2 milioni di dollari di aiuti per il covid.

Michael DiMassa, un democratico di West Haven, è comparso davanti alla corte federale di Hartford e si è dichiarato colpevole dei tre capi di imputazione a suo carico. DiMassa, che era deputato statale e funzionario  del Consiglio comunale di West Haven, ha usato la sua posizione per appropriarsi di fondi per il covid , perdendoli in parte al Mohegan Sun Casino nel Connecticut orientale. [New Haven Register]

Una flotta peschereccia cinese, la scorsa estate,  ha sfidato un’unità degli Stati Uniti in alto mare.

Una flottiglia di alcune centinaia di navi cinesi attrezzate per la pesca di calamari si trovava non lontano dalle isole Galapagos in Ecuador, mentre la guardia costiera statunitense era in missione per controllare eventuali segni di pesca illegale, non dichiarata o non regolamentata. Alla richiesta di salire a bordo delle imbarcazioni cinesi per un controllo, tre delle navi cinesi si sono allontanate velocemente, per poi virare aggressivamente di 90 gradi verso il cutter della Guardia Costiera James, costringendo l’unità  americana a compiere un’azione evasiva per evitare di essere speronata. [Associated Press]

I sauditi docono agli Stati Uniti che l’Iran preparerebbe un attacco al regno. L’Iran nega.

I servizi segreti dell’Arabia Saudita avrebbero informazioni secondo cui l’Iran preparerebbe  un attacco imminente al regno mentre l’amministrazione Biden critica Teheran per la repressione delle proteste diffuse e la condanna per la fornitura di centinaia di droni  e del relativo al supporto tecnico alla Russia per la guerra in Ucraina. [Associated Press]

La Serbia afferma che droni partiti dal Kosovo entrano nel suo spazio aereo.

Il governo del Kosovo respinge decisamente l’accusa. Le tensioni tra i due paesi sono cresciute da quando Pristina chiede alla minoranza serba di cambiare le vecchie targhe automobilistiche degli anni ’90, quando il Kosovo faceva parte della Serbia, con le nuove targhe statali del Kosovo. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/301 – Dovremmo abbandonare le bombolette spray? Come il benzene ha contaminato i prodotti di bellezza aerosol.

I camionisti che sostengono Bolsonaro rimangono sulle autostrade di Rio.

I sostenitori di Bolsonaro cercano di “paralizzare” il Brasile per giustificare un eventuale intervento militare che ribalti i risultati delle elezioni. [O Dia]

Bolsonaro non commenta la vittoria di Lula, ma autorizza il passaggio dei poteri.

Dopo un breve discorso del presidente, il primo ministro, Ciro Nogueira, ha affermato che il presidente ha autorizzato il passaggio di governo, che dovrebbe iniziare giovedì. [O Povo]

Elezioni in Danimarca: i socialdemocratici sono in testa ma non hanno la maggioranza.

Il partito di Mette Frederiksen prevedeva di conquistare circa il 23% dei voti, il che potrebbe avrebbe reso l’ex primo ministro Løkke Rasmussen l’ago della bilancia”. [The Guardian]

Il ministero dell’interno britannico mette a rischio la permanenza in gran Bretagna di 2,6 milioni di cittadini dell’UE.

Critiche al ministro degli interni britannico che ha definito “invasione” quella dei migranti che attraversano la Manica su piccole imbarcazioni. L’attuazione dell’accordo di recesso dalla Brexit minaccia i diritti di coloro che hanno uno “status consolidato”. [The Guardian]

Dozzine di etiopi trovati in una fossa comune del Malawi, probabilmente morti soffocati.

Si tratterebbe di 29 adulti trasportati segretamente in Sud Africa seguendo la pericolosa “rotta meridionale”.  [The Guardian]

La Corte Suprema blocca temporaneamente la consegna al Congresso le dichiarazioni dei redditi di Trump.

Alla vigilia delle elezioni di mezzo mandato, il capo della corte suprema degli Stati Uniti, John Roberts, ha sospeso temporaneamente la consegna delle dichiarazioni dei redditi di Donald Trump a una commissione del  Congresso. La mossa ritarda ulteriormente la richiesta di supervisione da parte della Camera, proprio mentre incombono le elezioni. [CNBC]

La Cina ha già completato l’assemblaggio della sua stazione spaziale.

Dopo l’attracco della terza parte, la stazione di Tiangong è funzionante, consentendo alla Cina di mantenere una presenza umana stabile nello spazio. [Le Monde]

Aileen Getty, la miliardaria americana che finanzia le iniziative più eclatanti degli attivisti per l’ambiente.

La nipote del magnate del petrolio J. Paul Getty mostra pubblicamente il suo sostegno alle azioni spettacolari portate avanti nei musei dagli attivisti del gruppo Just Stop Oil. [Le Monde]

In Libano, il crepuscolo del generale Aoun.

Dopo sei anni alla guida di una nazione in crisi, il leader cristiano lascia vacante il suo seggio di presidente. [Le Monde]

Mali: testimoni accusano esercito e “soldati bianchi” della morte di civili nel centro del paese.

Mentre proseguono i combattimenti tra gruppi jihadisti rivali nel nord del Mali, cresce la preoccupazione delle associazioni comunitarie nel centro del paese. Almeno 13 civili sono stati uccisi nella regione di Mopti da uomini armati probabilmente facenti parte dell’esercito e del gruppo russo Wagner. [rfi]

Prove di disgelo tra Usa e Cina: la modifica delle regole di controllo delle esportazioni statunitensi costringe le imprese cinesi a cercare contatti e cooperare con i funzionari americani.

I dirigenti del Bureau of Industry and Security (BIS) presso l’ambasciata degli Stati Uniti a Pechino si sono improvvisamente impegnati dopo il passaggio al regime di controllo delle esportazioni in ottobre. Questa settimana è prevista  la visita a Wuhan, dove hanno sede alcuni dei principali produttori di semiconduttori  della nazione, di un  delegato della BRI. [South China Morning Post]

La Russia accresce le pressioni per trasferire i civili alla vigilia della battaglia decisiva per Kherson.

Gli ucraini della regione meridionale occupata di Kherson sono costretti ad abbandonare le proprie  case dopo che i funzionari insediati dalla Russia hanno allargato l’area da cui è stato ordinato ai civili di partire mentre  le truppe di Mosca si affrettano a fortificare le posizioni difensive. [The New York Times]

Il governo americano lavora per contenere l’inflazione. Le grandi aziende lavorano per farla crescere di più.

L’America delle grandi corporazioni ha un messaggio preciso per la Fed. È scritto chiaramente  tra le righe dei loro rapporti sugli utili trimestrali. [The New York Times]

Dovremmo abbandonare le bombolette spray? Come il benzene ha contaminato i prodotti di bellezza aerosol.

Negli ultimi 18 mesi, diverse importanti società di prodotti di consumo, tra cui Unilever, Procter & Gamble e Johnson & Johnson, hanno annunciato almeno 10 richiami di noti marchi di aerosol. Il motivo: i prodotti contenevano elevate quantità di benzene, una sostanza chimica nota per provocare il cancro e compromettere il sistema immunitario. [The Washington Post]

I lavoratori statunitensi sono sempre meno produttivi. Nessuno sa perché.

Dirigenti d’impresa  ed economisti sono preoccupati dal peggior calo della produttività statunitense dal 1947. [The Washington Post]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/300 – Le elezioni danesi di oggi potrebbero aprire la strada a un governo centrista.

La fuga dei lavoratori e il confinamento per covid della più grande fabbrica di iPhone del mondo colpisce la catena di approvvigionamento di Apple in Cina.

Un numero imprecisato di lavoratori è fuggito dalla fabbrica di Foxconn Technology a Zhengzhou mentre i casi di covid si  moltiplicano. Almeno il 10% della capacità produttiva globale di iPhone ne sta risentendo. [South China Morning Post]

Il sindaco di Pechino Chen Jining  promosso “a sorpresa” al vertice di  Shanghai.

La sua nomina viene vista come parte della strategia del presidente Xi Jinping di mettere nei ruoli chiave persone con una solida formazione scientifica. [South China Morning Post]

I capitali speculativi abbandonano il mercato cinese al ritmo più veloce dal 2015.

Goldman stima che nell’ultimo anno i fondi attivi globali abbiano venduto 30 miliardi di dollari USA di azioni cinesi, ma l’emorragia  non si ferma qui. [South China Morning Post]

Le leggi sulla trasparenza salariale aiuteranno a combattere le disparità salariali.

A partire da questa settimana, chi cerca  lavoro a New York avrà accesso a un’informazione chiave: quanto è disposta a pagare l’azienda che pubblica l’annuncio. [ABC]

L’Iran rinvia a giudizio circa 1.000 partecipanti ai movimenti di protesta.

La magistratura iraniana annuncia processi pubblici contro i circa 1.000 indiziati di essere responsabili di disordini a Teheran per le proteste innescate dalla morte di Mahsa Amini. Le proteste durano da  quasi sette settimane,  nonostante la dura repressione mortale e le minacce delle Guardie Rivoluzionarie. [The Hindu]

Alcuni stati indiani vietano pistole e fucili ad aria compressa per salvaguardare i falchi dell’Amur.

I governi di Assam, Nagaland e Manipur confiscano catapulte e reti per garantire che questi  uccelli possano tornare a crescere. [The Guardian]

Filippine: Il bilancio della tempesta Nalgae sale a 98 vittime.

Oltre la metà dei decessi è stata registrata nella regione autonoma meridionale di Bangsamoro. [CNN]

Francia: il numero dei detenuti raggiunge il livello storico di 72.350 persone.

Il numero dei detenuti costretti a dormire su materassi per terra è aumentato del 39% in un solo anno. I detenuti  incarcerati in Italia, al 30 giugno scorso, erano 54.841. [Le Monde]

Violenza domestica: in Senegal, gli imam e le madrine del quartiere fungono da mediatori tra le donne ei loro mariti.

Questi attori della comunità sensibilizzano e negoziano e, nei casi più gravi, lanciano l’allarme. [Le Monde]

Il controllo del Senato statunitense dipende da tanti testa a testa, rileva l’ultimo sondaggio Times/Siena.

In Arizona, Georgia, Nevada e Pennsylvania gli esiti elettorali sono fortemente in bilico. Molti elettori vorrebbero che repubblicani conquistassero il Senato, ma preferiscono i democratici nel proprio stato. [The New York Times]

Elezioni in Israele: cosa succede se il blocco Netanyahu non arriva alla maggioranza di  61 seggi?

Come potrebbero Lapid o Gantz tentare di formare un governo se neanche Netanyahu ci riesce? [The Jerusalem Post]

Come salvare la democrazia dagli estremismi, cambiando il modo in cui votiamo.

Aumento (non taglio) del numero dei parlamentari, modifica radicale delle elezioni primarie, collegi nominali con più seggi sono semplici misure che potrebbero ricalibrare la democrazia. Negli Usa, nessuna di queste idee richiederebbe modifiche costituzionali, né sono appannaggio di una parte dell’attuale fratturata cultura politica. [The Washington Post]

Le elezioni danesi di oggi potrebbero aprire la strada a un governo centrista.

Il voto di oggi cambierà il panorama politico del paese, con nuovi partiti che sperano di entrare in parlamento e altri che vedono diminuire i propri consensi. L’ex primo ministro Lars Løkke Rasmussen, che ha lasciato il suo partito per crearne uno nuovo, potrebbe rivelarsi l’ago della bilancia per la formazione del nuovo governo. [Associated Press]

Nella Cina di Xi, anche i rapporti interni cadono sotto la mannaia della censura.

Quando il coronavirus è stato rilevato per la prima volta a Wuhan, alla fine del 2019, il giornalista Liao Jun dell’agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua ha raccontato storie contrastanti  per due tipi di lettori molto diversi. Gli articoli di Liao tranquillizzavano  i lettori normali assicurando che la malattia non si diffondeva da persona a persona. Ma in un rapporto riservato per i membri del partito, Liao teneva un tono diverso, avvertendo Pechino che era emersa una malattia misteriosa e altamente contagiosa. I suoi rapporti al partito facevano parte di un potente sistema di segnalazione interna utilizzato a lungo dal PCC per fare conoscere questioni considerate troppo delicate da non comunicare al pubblico. Giornalisti e  ricercatori cinesi inviano bollettini segreti agli alti funzionari, assicurandosi che ottengano le informazioni necessarie per governare, anche quando si tratta di materia sottoposta a censura. Ma questo sistema interno ora è in crisi e non riesce più a dare informazioni  franche mentre Xi Jinping consolida il suo potere e  rende rischioso per chiunque mettere in discussione la linea del partito anche nei rapporti riservati. [Associated Press]

La Russia recluta i migliori militari afgani addestrati dagli Stati Uniti.

I soldati delle forze speciali afghane che hanno combattuto al fianco delle truppe americane e poi sono fuggiti in Iran dopo il caotico ritiro degli Stati Uniti lo scorso anno vengono reclutati dall’esercito russo per combattere in Ucraina, I russi stanno  formando una “legione straniera” di militari afgani  e offrono stipendi da $ 1.500 al mese e promesse di rifugi sicuri per se stessi e le loro famiglie in modo che possano evitare la deportazione in patria dove rischierebbero la pena di morte per mano dei talebani. [Associated Press]

Sconfitto con 2,1 milioni di voti in meno, Bolsonaro rimane minacciosamente in silenzio.

Il presidente di estrema destra del Brasile ha ricevuto 58,2 milioni di voti contro i 60,3 milioni di Lula, ma non ha ancora riconosciuto la sconfitta elettorale dopo mesi di avvertimenti, senza prove, che gli oppositori avrebbero truccato il voto. Sta copiando la tecnica di Trump? [Veja]

Le proteste dei camionisti brasiliani  insoddisfatti dell’esito elettorale bloccano  le autostrade.

Almeno 12 stati hanno registrato punti di blocco. Potrebbe essere una tecnica per suscitare gravi disordini che giustifichino l’intervento delle forze armate. Ma il blocco delle strade già divide i camionisti. [O Globo]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/299 – Eccezionale caldo fuori stagione in Europa, mentre negli Stati Uniti l’inverno è in anticipo.

Nuova ondata di Covid mette il personale Foxconn in fuga da Zhengzhou.

Un filmato diffuso sulle reti sociali cinesi mostra centinaia di dipendenti della Foxconn mentre scappano dalla fabbrica, camminando attraverso i campi di giorno e lungo le strade di notte. Tutte le città della cintura dello stabilimento di Foxconn stanno elaborando piani per mettere in isolamento i lavoratori che tornano nelle città d’origine. Foxconn, il principale fornitore di Apple con sede a Taiwan, conta nel complesso di Zhengzhou circa 200.000 dipendenti. Non è noto il numero dei lavoratori contagiati, né il numero di quelli che sono partiti. [Asia Financial]

In tutto l’Iran scoppiano scontri violenti tra studenti e forze di sicurezza.

Gli studenti hanno continuato a protestare in grande numero nelle principali università del Paese, nonostante l’avvertimento del capo della Guardia rivoluzionaria, Hossein Salami, che sabato sarebbe stato l’ultimo giorno di tolleranza delle proteste. [CNN]

Il crollo di un ponte sospeso di 143 anni nella municipalità di Morvi, nel Gujarat, fa 60 morti. Molti sono ancora intrappolati nella struttura.

Secondo il telegiornale in hindi del gruppo Essel , Zee News, quando è avvenuto l’incidente sul ponte c’erano circa 400 persone. [The Indian Express]

Eccezionale caldo fuori stagione in Europa, mentre negli Stati Uniti l’inverno è in anticipo.

La Spagna meridionale giovedì ha raggiunto i 35,2°C, 10 gradi in più sopra la norma. Nello Utah nevica pesantemente. [The Guardian]

Lawrence d’Arabia si sentiva “profondamente vergognato” per le false promesse del Regno Unito sull’autogoverno degli  arabi.

Un capitolo cancellato dell’autobiografia dall’agente segreto britannico Thomas Edward Lawrence, che ha fomentato la rivolta araba, rivela i suoi veri sentimenti sulla tradita promessa di autogoverno. [The Guardian]

Migliaia di moschee tra gli obiettivi dei nazionalisti indù che vogliono riscrivere la storia dell’ India.

Shamsi Jama Masjid, una moschea costruita 800 anni fa nell’Uttar Pradesh, è l’ultimo esempio di una serie di rivendicazioni che potrebbero sfociare in violenze. A maggio, un alto dirigente del partito oltranzista di Modi, il BJP, ha affermato che la dinastia dei Moghul  (1526-1857) ha distrutto 36.000 templi indù per trasformarli in moschee  e ora li reclama. [The Observ er]

La Cina nomina Chen Yixin nuovo ministro per la sicurezza dello stato dando un ultimo strattone alla nomenclatura del paese.

Chen sostituisce Chen Wenqing, membro del Politburo, promosso a sovrintendere alla polizia, agli affari legali e ai servizi segreti.  [South China Morning Post]

Il faraone Tutankhamon è morto tre mila anni fa, ma il dibattito sulla sua tomba è sempre vivo.

Forse le sue pareti nascondono la camera funeraria mai trovata di Nefertiti. [The New York Times]

Brasile: Lula sconfigge Bolsonaro e torna presidente in un paese diviso come mai.

Secondo l’istituto di sondaggi Datafolha, l’ex presidente di sinistra Luiz Inacio Lula da Silva ha vinto le combattutissime  elezioni brasiliane.  Col 97% dei voti scrutinati, Lula si attesta 50,74% dei voti contro il 49,26% per Bolsonaro. [Reuters]

I cechi si mobilitano contro il crescente estremismo e danno voce al sostegno all’Ucraina.

Due giorni dopo la manifestazione dell’estrema destra, decine di migliaia di cechi si sono radunati domenica nella piazza principale di Praga contro il crescente populismo e l’estremismo. Molti tra la folla gridavano slogan di sostegno, in contrasto con la protesta di venerdì quando gli oppositori antioccidentali chiedevano  colloqui diretti con Mosca sulle forniture di gas. [Reuters]

218 navi nel limbo del mare Nero dopo che la Russia ha sospeso l’accordo sul grano.

La Russia ha sospeso la partecipazione all’accordo mediato dalle Nazioni Unite per l’esportazione di prodotti agricoli dai porti ucraini, ufficialmente a seguito degli attacchi alla sua flotta di stanza in Crimea. [Reuters]

Repubblica Democratica del Congo: la calca  al concerto del cantautore congolese Fally Ipupa a Kinshasa uccide 11 persone.

Lo stadio era gremito oltre la sua capacità di 80.000 spettatori e parte del pubblico spingeva per farsi strada con la forza verso le sezioni riservate. [Al Jazeera]

Burkina Faso: tredici soldati uccisi in un agguato terroristico.

Secondo fonti della sicurezza, tredici soldati sono stati uccisi in un’imboscata tesa da sospetti jihadisti nell’est del Paese. [Jeune Afrique]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/298 – “Dobbiamo immaginare dei modi per controllare la propensione dei miliardari a sostituirsi agli Stati”.

59 morti e 150 feriti per lo tsunami di folla nel centro di Seul in festa per halloween.

Almeno 100mila coreani avevano invaso le strade dei quartieri eleganti di Itaewon, e  Yongsan-gu, nel centro di Seoul,  per festeggiare halloween. La marea di gente si è improvvisamente trasformata in una onda irresistibile che ha travolto e schiacciato  dozzine di persone. Almeno in 50 sono morti per arresto cardiaco.

Iran: il capo delle Guardie rivoluzionarie avverte i manifestanti che oggi è l’ultimo giorno “di libera uscita”.

Il linguaggio duro di Hossein Salami solleva il timore che le forze di sicurezza possano intensificare la repressione. [The Telegraph]

Il primo re Zulu del Sud Africa degli ultimi 51 anni è stato incoronato a Durban.

L’incoronazione di Misuzulu Zulu segue un’aspra faida sulla successione reale. [BBC]

Un’applicazione  per cellulare aiuta gli ucraini a individuare gli attacchi dei droni russi.

Qualsiasi cittadino che scorge un drone può  segnalarlo premendo un semplice tasto. L’applicazione, chiamata ePPO, utilizza le funzioni di GPS e di bussola del telefono consentendo a chiunque di puntare il proprio dispositivo nella direzione dell’oggetto in arrivo e premere un pulsante per inviare un rapporto sulla posizione alle forze armate del paese. [The Guardian]

Circa 96.000 haitiani abbandonano le proprie case per sfuggire alle bande e ai rapimenti.

L’ONU ritiene che le bande controllino circa il 60% di Port-au-Prince, mentre gli haitiani lottano con la scarsità dei generi alimentari, acqua e prodotti di prima necessità. [The Guardian]

Con un graduale cambio di passo, l’Australia ritira l’opposizione al trattato che vieta le armi nucleari al voto alle Nazioni Unite.

L’Australia si astiene dal voto sul trattato ONU sulle armi nucleari, mentre negli ultimi cinque anni il precedente governo conservatore si era allineato con Stati Uniti, Gran Bretagna, Russia, Cina e India per respingerlo. Il  nuovo governo laburista intende cambiare politica. [Herald Sun]l

Il Kenya accusa gli agenti di polizia per le violenze post-elettorali del 2017.

Dodici agenti sono accusati di stupro, omicidio e tortura per aver risposto con la repressione alle proteste post-elettorali del 2017. [AfricaNews]

Elon Musk, Bill Gates… “Dobbiamo immaginare dei modi per controllare la propensione dei miliardari a sostituirsi agli Stati”.

Grazie al loro potere economico, Elon Musk e Bill Gates moltiplicano le iniziative a livello geopolitico, sanitario e climatico. Ma in questo modo indeboliscono le democrazie e le istituzioni internazionali. [Le Monde]

Guerra in Ucraina: la Russia sospende la partecipazione all’accordo sull’esportazione del grano ucraino.

Mosca giustifica la decisione con l’attacco dei droni alle navi russe nel Mar Nero. [Le Monde]

Lo spettro di una nuova crisi umanitaria e migratoria aleggia al confine tra Polonia e Bielorussia.

Nonostante la recinzione eretta da Varsavia, Mosca continua a usare l’immigrazione per destabilizzare l’Europa. [Le Monde]

Somalia: almeno 100 morti in un doppio attacco con autobombe a Mogadiscio.

Uno dei due mezzi, carico di esplosivo, è riuscito ad entrare nei locali del Ministero dell’Istruzione. L’attacco non è stato rivendicato, ma i jihadisti shabab effettuano regolarmente attacchi nelle principali città del Paese. [Al Jazeera]

In Cina, nella provincia di Hubei, inaugurato un nuovo mega allevamento verticale di suini alto 26 piani.

Negli ultimi due anni, questi allevamenti si sono moltiplicati, incoraggiati dal governo cinese, che punta all’autonomia alimentare del paese. [Globe Echo]

Imitare i pipistrelli per tenere lontani dalle colture gli insetti nocivi.

Un gruppo di studio  giapponese propone di usare gli ultrasuoni pulsati per impedire agli insetti nocivi di deporre le uova sulle colture. [PNAS]

In Russia, l’ong vincitrice del premio Nobel  per la pace è costretta a ridimensionare la sua manifestazione annuale per commemorare le vittime dello stalinismo.

L’organizzazione Memorial annualmente organizza una cerimonia-maratona durante la quale vengono letti i nomi, l’età, le professioni e le date di morte delle persone uccise sotto Stalin. Quest’anno le autorità l’hanno vietato. [The New York Times]

I ribelli dell’M23 catturano altre due città del Congo orientale.

Dopo aspri combattimenti i ribelli hanno preso due grandi città nel Congo orientale, raddoppiando il territorio che ora controllano. Sabato i combattimenti tra l’esercito congolese ei ribelli dell’M23 si sono intensificati nelle vicinanze del Rutshuru Center e del Kiwanja , nel Nord Kivu. [Associated Press]

Dieci morti e più di 20 feriti per un’esplosione a Baghdad.

L’esplosione è avvenuta in un garage vicino a uno stadio di calcio e a un bar, quando un ordigno ha provocato l’esplosione di una deposito di petrolio che si trovava nelle vicinanze. La maggior parte delle vittime erano dilettanti che giocavano a calcio nello stadio del quartiere. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/297 – Brasile: prima ancora che si voti per il ballottaggio, il figlio di Bolsonaro, grida già alla frode.

La minaccia russa di abbattere i satelliti mette alla prova il diritto internazionale di guerra.

La minaccia di un dirigente russo di “colpire” i satelliti occidentali che aiutano l’Ucraina evidenzia un’area del diritto internazionale mai sperimentata, sollevando preoccupazioni tra gli esperti in diritto spaziale e i responsabili della sicurezza delle società di telecomunicazione. “Le infrastrutture quasi civili potrebbero essere un obiettivo legittimo per un attacco di rappresaglia”, ha detto alle Nazioni Unite il portavoce del ministero degli esteri russo, Konstantin Vorontsov. [Reuters]

Migliaia di lavoratori sfrattati dalle loro case nella capitale del Qatar in vista dei Mondiali.

Il Qatar ha svuotato i condomini che ospitano migliaia di lavoratori stranieri nel centro della capitale Doha, per metterli a disposizione dei tifosi in visita durante la Coppa del mondo. Oltre una dozzina di palazzi  sono stati evacuati e chiusi dalle autorità, costringendo i lavoratori, principalmente asiatici e africani, a cercare rifugi di fortuna, o ad accamparsi sui marciapiedi fuori delle loro ex case. [Reuters]

Iran: migliaia di manifestanti di Zahedan, città al sudest al confine col Pakistan, scandiscono “morte a Khamenei” mentre le proteste continuano.

I disordini si sono intensificati alla notizia che a Mahabad tre partecipanti al funerale di un  manifestante ucciso sono stati a loro volta abbattuti dalla polizia. [Al Arabiya]

La Germania evita la recessione,  ma l’inflazione sale ancora.

Il tasso di inflazione a ottobre ha toccato il 10,4 per cento, contro il 10% di settembre, l’aumento più alto dal 1951. [Frankfurter Allgemeine Zeitung]

Con 20 miliardi di dollari di utili netti, ExxonMobil  quasi raggiunge i livelli di Apple.

Il risultato del terzo trimestre della compagnia petrolifera supera tutte le previsioni di Wall Street, così come gli 11,2 miliardi di sterline della Chevron. [Investor’s Business Daily]

India: vendono le figlie per saldare i debiti.

La notizia, resa nota dal più diffuso quotidiano in lingiua hindi, il Dainik Bhaskar, ha suscitata un’ondata di sdegno in tutto il paese. Il governo dello stato del Rajasthan, dove il fenomeno è stato rilevato,  ha avviato un’indagine di polizia. [The Print]

Brasile: pochi giorni prima del ballottaggio, il figlio di Bolsonaro, grida già alla frode.

L’affermazione del figlio del presidente uscente, nonché senatore, che già parla della “più grande frode elettorale mai vista” solleva preoccupazioni. Il presidente di estrema destra, imitando Donald Trump, potrebbe non riconoscere l’eventuale sconfitta. [The Guardian]

A Praga in migliaia occupano piazza Venceslao   per chiedere le dimissioni del governo.

Decine di migliaia di persone hanno invaso la storica piazza chiedendo le dimissioni immediate del governo, nuove elezioni e trattative dirette con Putin per le forniture di gas. [České Noviny]

Elezioni statunitensi di novembre: il governatore Ron DeSantis, un Donald Trump più presentabile.

A 44 anni e in procinto di essere rieletto, il molto reazionario governatore della Florida appare, per il momento, come l’unica alternativa repubblicana  credibile all’ex presidente per il 2024. [Le Monde]

Un miliardo di alberi, Canadair e un servizio meteorologico speciale: Emmanuel Macron lancia un piano per salvare le foreste.

Dopo gli incendi di questa estate, il capo dello stato francese ha presentato la sua nuova strategia. [Le Figaro]

Cosa è successo a Hu Jintao?

L’ex leader cinese è stato bruscamente scortato fuori da una assemblea altamente coreografa dell’élite del Partito Comunista. Ecco cosa mostrano i video. [The New York Times]

Per Rishi Sunak, alla ricchezza di famiglia si aggiunge una fortuna segreta.

La moglie del nuovo primo ministro britannico detiene una partecipazione di 800 milioni di dollari in Infosys, una società che non corrisponde perfettamente alle opinioni del suo partito sull’immigrazione. Infosys, il gigante indiano dell’esternalizzazione dei servizi informatici è famoso per aver aiutato numerose grandi aziende a sostituire i propri dipendenti con migliaia di immigrati indiani o a delocalizzare  le loro mansioni nel vasto complesso di  Infosys a Bangalore. [The New York Times]

Il servizio di sicurezza russo lavora per abbattere il governo filo-occidentale della Moldavia.

Una serie di documenti  sensibili ottenuti dai servizi segreti ucraini e visti dal Washington Post illustra come Mosca continui a cercare di interferire nella politica dei paesi dell’Europa orientale. [The Washington Post]

Democrazia in America: i tentativi segreti degli alleati di Trump di penetrare nelle macchine elettorali.

La contea rurale di Coffee, in Georgia, è diventata uno dei primi obiettivi della ricerca multistatale di presunte prove di frode dopo le elezioni del 2020. [The Washington Post]

L’ex premier Khan e i suoi sostenitori sono in marcia verso Islamabad.

Sei mesi dopo essere stato costretto a lasciare l’incarico, Imran Khan guida una marcia di protesta da Lahore a Islamabad per chiedere elezioni anticipate. [Al Jazeera]

Una dottoressa turca arrestata per aver proposto un’indagine sull’uso di armi chimiche contro i curdi.

La polizia ha arrestato la presidente dell’Associazione medica turca, rea di avere chiesto un’indagine indipendente sulle accuse secondo cui l’esercito turco avrebbe usato armi chimiche contro militanti curdi nel nord dell’Iraq. La dottoressa Sebnem Korur Fincanci, 63 anni, è stata arrestato con l’accusa di aver diffuso “propaganda terroristica”. [Associated Press]

Filippine:  inondazioni e smottamenti provocano 42 morti e decine di dispersi.

La tempesta “Paeng” (nome internazionale: “Nalgae”) e il monsone di nord-est hanno provocato la morte di almeno 42 persone a Maguindanao. Numerosi residenti sono saliti sui tetti delle case allagate in attesa dei soccorsi. Il guaio è che tempo dovrebbe peggiorare. [The Manila Times]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/295 – Hu Jintao ha discusso con il presidente dell’assemblea Li Zhanshu su un documento ufficiale prima di essere accompagnato  fuori dall’aula.

Porto di Amburgo: il governo federale consente l’ingresso limitato della cinese Cosco nel capitale.

Contestato in patria e osteggiato dall’Unione Europea, alla fine l’accordo è stato concluso: la nuova Via della seta arriverà ad Amburgo e la compagnia di navigazione statale cinese Cosco potrà acquisire quasi il 25 per cento del capitale della società che gestisce il terminale per container di Tollerort. Inizialmente si parlava di una partecipazione del 35%. [Norddeutsche Rundfunk]

Gli utili di Alphabet calano del 27% rispetto all’anno scorso.

La società madre di Google ha registrato utili inferiori alle aspettative degli analisti,ossia $ 13,9 miliardi su $ 69,1 miliardi di fatturato. [The New York Times]

Il governo statunitense aveva un accordo petrolifero segreto con i sauditi. O così credeva.

Dopo che i sauditi hanno spinto l’Opec+ a ridurre la produzione di petrolio nonostante la recente visita del presidente Biden, i dirigenti americani si sono resi conto di essere stati ingannati. [The New York Times]

Oltre 104.000 studenti di New York City l’anno scorso erano senza casa.

Il numero degli studenti in alloggi temporanei è aumentato di circa il 3 per cento, una cifra scoraggiante che non include le migliaia di migranti ammessi di recente nelle scuole cittadine. Quasi uno studente su 10 a New York  vive ospite di altre famiglie, in auto, in rifugi, edifici abbandonati o all’addiaccio mentre la città è alle prese con una allarmante carenza di alloggi accessibili. Ma si tratta di dati incompleti. [The New York Times]

Le forze di sicurezza iraniane sparano sui dimostranti radunati attorno alla tomba di Amini.

Oltre 10.000 persone, secondo l’agenzia di stampa semi-ufficiale iraniana ISNA, si sono radunate a Saqez , città natale curda di Mahsa Amini,  per ricordare i 40 giorni dalla sua morte in una stazione di polizia. Media statali affermano che le persone convenute al cimitero si sono scontrate con la polizia antisommossa e che questa è stata “costretta” a sparare. Internet è stato oscurata. [Al-Arabiya]

Hu Jintao ha discusso con il presidente dell’assemblea Li Zhanshu su un documento ufficiale prima di essere accompagnato  fuori dal congresso.

Un filmato del canale di notizie di Singapore mostra l’ex presidente cinese mentre parla in apparente disaccordo su alcuni documenti, pochi istanti primi di essere allontanato. [Channel News Asia]

La Germania si prepara a legalizzare la marijuana  per uso ricreativo.

Il ministro della salute afferma che l’obiettivo è proteggere i giovani che in numero crescente già ne fanno uso. [Bild]

La Cina usa almeno due basi di polizia illegali nei Paesi Bassi per perseguire  i dissidenti.

Il governo olandese, che indaga sulle “stazioni di polizia  non dichiarate” ad Amsterdam e Rotterdam, afferma che queste fanno parte d’una rete globale. [rtl nius]

Almeno 230 abitanti dei villaggi sudanesi uccisi in attacchi tribali per il controllo delle terre coltivabili.

Oltre 30.000 persone sono state costrette a fuggire dai loro villaggi nello stato del Nilo Azzurro perché le tensioni tra le comunità rivali esplodono in continue violenze. A Ed Damazin, capitale dello stato del Nilo Azzurro,la situazione è relativamente calma, dopo che la città è rimasta completamente paralizzata dalle violenze continuate fino alla tarda sera di domenica nei quartieri di El Rabee ed El Nahda e all’interno del Grande Mercato della città. [Radio Dabanga]

In Danimarca, la politica migratoria si fa sempre più restrittiva.

Prima delle elezioni legislative del primo novembre, pochi candidati osano proporre un allentamento delle condizioni di accoglienza per rifugiati e immigrati, tra le più dure d’Europa. [Le Monde]

L’Armenia scossa da un progetto di una gigantesca statua di Gesù.

A circa 2.500 metri sul livello del mare è già iniziata l’opera titanica del Cristo più alto del mondo (77 metri compresa la base) voluta da un potente oligarca armeno,  in un sito archeologico protetto risalente al terzo  millennio a.C. . La rappresentazione vuole surclassare il famoso Redentore di Rio de Janeiro e il Cristo Re polacco di Swiebodzin. [Le Monde]

La genomica alza il velo su una famiglia di Neanderthal.

Svante Pääbo, a pochi giorni dal conferimento del Premio Nobel per la Medicina per i suoi nello studi sul DNA antico, pubblica su Nature “il primo ritratto genomico di una famiglia di neanderthal”. Il DNA di undici individui vissuti 55.000 anni fa, scoperti in una grotta siberiana, gli suggerisce che le donne provenissero dall’esterno del gruppo sotto una cosiddetta regola della “patrilocalità”.. [Nature]

Cina: arrestato Tian Huiyu, potente ex presidente della China Merchants Bank (CMB), accusato di corruzione e abuso di potere.

Tian era stato improvvisamente rimosso dal suo incarico ad aprile ed espulso dal Partito Comunista all’inizio di questo mese. [South China Morning Post]

Le emissioni di metano nell’atmosfera aumentano sempre più velocemente.

La quantità di metano nell’atmosfera sta accelerando a un ritmo sempre maggiore, secondo uno studio dell’Organizzazione meteorologica mondiale, minacciando di minare gli sforzi per rallentare il cambiamento climatico. Il Bollettino sui gas a effetto serra dell’OMM afferma che “le emissioni globali sono state ampliate dai confinamenti per il covid” e che gli aumenti dei livelli di metano nel 2020 e nel 2021 sono stati i più alti dall’inizio della loro rilevazione sistematica nel 1983. [The Washington Post]

Un milione di elettori in Georgia ha votato in anticipo, un drammatico aumento rispetto al 2018.

Per settimane, i partiti hanno esortato gli elettori a votare il prima possibile invece di aspettare la giornata elettorale. A quanto pare sono stati ascoltati. [The Washington Post]

Due elettori statunitensi su cinque sono preoccupati per le possibili intimidazioni ai seggi elettorali.

Con i repubblicani favoriti per ottenere il controllo della Camera dei rappresentanti e forse del Senato, finora non sono state segnalate violenze in nessun seggio elettorale. Secondo il sondaggio Reuters/Ipsos, due terzi degli elettori temono che gli estremisti si diano ad atti di violenza dopo le elezioni se non sono soddisfatti dei risultati. [Reuters]

Saudia Airlines acquisterà fino a 100 velivoli elettrici Lilium per la rete domestica.

gli aerei da quattro o sei posti, sarebbero adibiti a ” servizi passeggeri speciali”. [Reuters]

Uomini armati aprono il fuoco contro i fedeli in un santuario religioso sciita nella città di Shiraz, nel sud dell’Iran. 15 morti.

I media statali iraniani hanno affermato che gli aggressori erano “takfiri-wahhabiti”, riferendosi a gruppi islamisti sunniti intransigenti. [Al Jazeera]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/294 – Per la Casa Bianca di Biden le prospettive per le elezioni di mezzotermine sono piuttosto fosche.

Terremoto di magnitudo 5.1 colpisce vicino a San Jose, in California.

Il terremoto è stato seguito da una seconda scossa di magnitudo 3,1. L’epicentro della scossa di assestamento è a 15 chilometri a est di Seven Trees. [The San Francisco Standard]

Lo chef di Putin alza la voce.

Yevgeniy Prigozhin, il magnate russo dietro il gruppo mercenario Wagner, avrebbe detto personalmente a Putin che i suoi capi militari stanno gestendo male la guerra. [The Washington Post]

Evin in fiamme: cosa è successo davvero nella prigione più famigerata dell’Iran.

Per più di 40 anni, il carcere di Evin a Teheran è stato il simbolo più visibile del governo autoritario della Repubblica Islamica, un complesso minaccioso costruito sulla paura e sul potere assoluto. I disordini raramente fanno breccia nelle mura della prigione. Ma la notte del 15 ottobre, enormi incendi hanno colpito Evin, facendo otto morti e 61 feriti; le famiglie dei prigionieri, tuttavia,  temono che il vero bilancio sia molto più alto. Il disastro è coinciso con le manifestazioni a livello nazionale che hanno agitato  l’Iran nell’ultimo mese e la brutale repressione da parte delle forze di sicurezza del paese. [The Washington Post]

Bangladesh: il bilancio delle vittime del ciclone Sitrang sale a 24.

Con venti disastrosi e piogge incessanti, il ciclone Sitrang ha sradicato case, raccolti e infrastrutture in tutto il paese. [India Today]

Alla fine dell’ultima era glaciale in Inghilterra convivevano due gruppi umani geneticamente distinti.

L’analisi dell’antico DNA di una coppia di individui mostra inaspettatamente la contemporaneità di due etnie distinte. [Nature Ecology & Evolution]

Un virus ibrido che elude il sistema immunitario osservato per la prima volta.

Ricercatori hanno scoperto un caso in cui che il virus respiratorio sinciziale (RSV) e dell’influenza si sono fusi insieme per formare un nuovo tipo di agente patogeno virale. [Nature Microbiology]

Nonostante le sanzioni, imprese siriane beneficiano dei contratti delle Nazioni Unite.

Un rapporto che analizza i primi 100 fornitori delle Nazioni Unite in Siria nel 2019 e nel 2020 rivela che quasi la metà dei contratti sono stati assegnati o avrebbero beneficiato fornitori sospettati di violazioni dei diritti umani. [Associated Press]

Per la Casa Bianca di Biden le prospettive per le elezioni di mezzotermine sono piuttosto fosche.

La Casa Bianca ha accantonato il  precedente ottimismo e teme che i democratici possano perdere il controllo di entrambe le camere del congresso. [Reuters]

Gran Bretagna: chi sono i ministri di Sunak.

Il nuovo primo ministro farà affidamento su consiglieri fidati come James Nation, Rupert Yorke, Nerissa Chesterfield, Cass Horowitz, Eleanor Shawcross-Wolfson e Liam Booth-Smith. [Financial Times]

La Norvegia arresta un “ricercatore brasiliano” accusato di spionaggio per conto della Russia.

L’uomo si spacciava per docente ospite all’Università di Tromsø. [NRK]

Sudan: in migliaia marciano  per ricordare l’anniversario del colpo di stato. Un morto.

Migliaia di manifestanti sono scesi nelle strade della capitale sudanese Khartoum per celebrare il primo anniversario del colpo di stato militare che ha posto fine alla breve fase di transizione della nazione verso la democrazia. [ABC]

In Brasile, gli evangelici sono “in guerra spirituale” contro il candidato Lula.

Molti pastori fondamentalisti fanno campagna per la rielezione del presidente di estrema destra, Jair Bolsonaro, con false notizie che non risparmiano né il suo avversario di sinistra, né la Chiesa cattolica. [Le Monde]

In Cina, il potere assoluto di Xi Jinping spaventa gli investitori.

Dopo la dimostrazione di forza del presidente cinese al congresso del Partito Comunista e al suo dichiarato desiderio di non fare più della crescita economica la sua priorità, la borsa di Hong Kong è crollata. [Le Monde]

I  produttori di semiconduttori taiwanesi sono al centro di una guerra tecnologica tra Stati Uniti e Cina.

Abituati a fare affari dietro le quinte, i leader taiwanesi dei semiconduttori come TSMC sono coinvolti nella geopolitica dei due colossi. [Le Monde]

Pil cinese: l’economia nel terzo trimestre è cresciuta del 3,9 per cento, oltre  le aspettative, ma la ripresa non è omogenea.

Nel secondo trimestre la crescita era stata dello 0,4%. Le vendite al dettaglio a settembre sono aumentate del 2,5% rispetto all’anno precedente, mentre la produzione industriale è cresciuta  del 6,3%. [South China Morning Post]

Ricercatori cinesi usano l’energia solare per controllare il cervello degli uccelli,

I ricercatori affermano di essere riusciti  a controllare il volo di alcuni piccioni per due ore. Negli esperimenti, un pannello solare grande circa la metà dello schermo di un cellulare è stato fissato alla schiena di un piccione per alimentare un dispositivo di controllo del suo cervello.  [South China Morning Post]

Il perduto quadro di Salomè di Rubens  potrebbe superare i 31 milioni di sterline all’asta dove è ricomparso.

Salomè, rappresentata con la testa di Giovanni Battista, è tra le opere d’arte antiche di maggior valore. [The Gguardian]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/293 – Timori per la minaccia russa alle infrastrutture energetiche della Norvegia. 

“L’Iran non rimarrà indifferente se verrà dimostrato che la Russia utilizza i suoi droni in Ucraina”.

La risoluzione 2231 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite è stata adottata all’unanimità nel 2015 per approvare il Joint Comprehensive Plan of Action (PACG), l’accordo che l’Iran ha firmato con Cina, Russia, Stati Uniti, Regno Unito, Francia e Germania per ottenere il ritiro delle sanzioni. Gli Stati Uniti affermano che la presunta esportazione di “droni kamikaze” utilizzati in Ucraina sia una violazione della risoluzione. [Al Jazeera]

Presidenziale del Brasile: per Lula e Bolsonaro, la chiave della vittoria è nello stato di Minas Gerais.

Nessun presidente è stato mai eletto senza la maggioranza in questo stato del sud-est del Brasile. A Betim, ex bastione della sinistra e una delle città più polarizzate del Paese, la tensione, a pochi giorni dal secondo turno, è alle stelle. [Le Monde]

 

“L’Europa è passata, in meno di tre mesi, dalla mancanza al surplus di gas”

L’aumento delle capacità di stoccaggio e trasporto del gas naturale sembra a dir poco anacronistico. [Le Monde]

Rishi Sunak sarà il prossimo primo ministro britannico.

Dopo il ritiro di Boris Johnson, con 188 parlamentari conservatori a favore contro i 27 certi della rivale Penny Mordaunt, l’ex cancelliere è rimasto il candidato unico alla direzione del partito conservatore e alla carica di primo ministro. La sterlina è in salita. [Financial Times]

Kenya: ucciso dalla polizia il giornalista pakistano Arshad Sharif.

Feroce critico del governo pachistano, Arshad Sharif, 49 anni, aveva lasciato il paese all’inizio di quest’anno perché accusato di sedizione. Poco chiare le circostanze dell’omicidio. [Financial Times]

SAP non rispetterà la scadenza della fine dell’anno per uscire dalla Russia.

La società di software di Walldorf, in Germania, ad aprile si è affiancata a Oracle, Salesforce e altre grandi imprese  nell’annunciare l’abbandono del mercato russo dopo l’invasione dell’Ucraina, ma l’operazione, come per molte altre imprese, si sta dimostrando particolarmente difficile. Il gruppo informatico tedesco non è ancora riuscito a trovare un acquirente per la filiale russa. [Reuters]

Etiopia: al via in Sud Africa i primi colloqui di pace sul conflitto del Tigré.

I ribelli tigrini affermano che i loro negoziatori sono già ​​in Sud Africa per colloqui di pace promossi dall’Unione africana con il governo etiope al fine di trovare una soluzione pacifica alla brutale guerra che da due anni insanguina il paese. I colloqui seguono la riconquista, la scorsa settimana, di diverse grandi città da parte dell’esercito etiope e dell’alleata Eritrea. [Al-Ahram]

Il segretario di Stato britannico per le imprese, l’energia e la strategia industriale, Rees-Mogg, vuole eliminare 2.400 leggi  “antidemocratiche”, retaggio della passata adesione alla Ue.

Tra le leggi che potrebbero scomparire in nome della brexit, il divieto di sperimentazione sugli animali, i diritti dei lavoratori e la protezione dell’ambiente. [The Guardian]

L’obiettivo di fermare la deforestazione globale rischia di non essere raggiunto.

La distruzione delle foreste nel 2021 è rallentata, ma non abbastanza da rispettare l’impegno sottoscritto dai 145 paesi firmatari della carta. [Forest Declaration Platform]

Solo il 5% della plastica consumata negli Stati Uniti l’anno scorso è stato riciclato.

Gli americani hanno gettato via 51 milioni di tonnellate di plastica; per il 95% è finito nelle discariche, negli oceani o disperso nell’atmosfera. [Greenpeace]

Lo stato indiano del Tamil Nadu vieta il gioco in rete  per  lottare la dipendenza. L’industria grida allo scandalo.

Il divieto di giochi come il ramino e il poker in rete, secondo i critici, avvantaggerà solo il mercato illegale. [The Hindu]

L’ex capo del partito dello Xinjiang Chen Quanguo tra i defenestrati a sorpresa dal massimo organo di governo cinese.

A 66 anni, Chen deve aspettare ancora due anni per l’età pensionabile non ufficiale dei leader di partito e di stato. Già lo scorso dicembre era stato sostituito dalla segreteria dello Xinjiang dal governatore del Guangdong Ma Xingrui. Certamente la sua gestione della crisi uigura non è stata apprezzata. [South China Morning Post]

Una protesta solitaria a Pechino spinge i giovani cinesi a farsi sentire.

In quanto dissidenti senza esperienza , sono timidi e spaventati. Ma stanno attraversando  un tranquillo risveglio politico, scontenti di censura, repressione e “zero Covid”. [The New York Times]

I grandi dirigenti d’azienda statunitensi corrono a frotte verso la Davos del deserto saudita.

Numerosi  importanti uomini d’affari americani volano verso la conferenza economica saudita. Ma i funzionari dell’amministrazione Biden, furiosi per la posizione del regno sul petrolio e i legami con la Russia, si tengono alla larga. [The New York Times]

La Turchia deporta in Siria con la forza centinaia di rifugiati siriani.

La Turchia ospita la più grande popolazione di rifugiati del mondo, circa 3,6 milioni di siriani fuggiti dalla guerra decennale nel loro paese. Human Rights Watch afferma che numerosissimi  rifugiati siriani sono stati arrestati nelle loro case, nei luoghi di lavoro e per strada. Detenuti in condizioni precarie e vittime di percosse e abusi, sono stati costretti a firmare documenti in cui accettavano di tornare “volontariamente” in Siria. Successivamente, portati in manette al confine siriano , sono stati costretti ad attraversare il confine sotto la minaccia delle armi. [The Washington Post]

Timori per la minaccia russa alle infrastrutture energetiche della Norvegia.

Droni non identificati ronzano sempre più minacciosi nei cieli sopra le piattaforme petrolifere. Mentre la Norvegia sostituisce la Russia come principale fonte di gas naturale in Europa, esperti militari sospettano che gli aerei senza pilota siano opera di Mosca. Spionaggio, sabotaggio e intimidazione sono le possibili spiegazioni dei voli dei droni. [Voice of America]

Le morti nelle carceri aumentano con l’aumento della lotta alle bande di El Salvador.

Gli arresti di oltre 55.000 presunti banditi hanno sommerso il già oberato sistema di giustizia penale. Gli imputati non hanno praticamente alcuna speranza di essere sentiti individualmente  dai giudici che tengono maxi udienze con fino a 300 imputati per  volta. Gli arrestati rischiano di morire in carcere prima che un giudice trovi il tempo di esaminare attentamente i loro casi. Almeno 80 di essi, arrestati in attesa di giudizio, sono deceduti senza essere state mai giudicati. [Associated Press]

Il ministro dell’Economia giapponese si dimette per i legami con la Chiesa dell’Unificazione.

Le dimissioni di Daishiro Yamagiwa sono un ulteriore duro colpo per il governo del primo ministro Fumio Kishida, scosso dagli stretti legami del suo partito con la controversa chiesa sudcoreana in seguito all’assassinio dell’ex leader Shinzo Abe a luglio. [The Japan Times]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/292 –Vertici cinesi:  la carica dei “signorsì”.

Il Kilimangiaro brucia.

Un incendio, la cui causa deve ancora essere identificata, è scoppiato sul monte Kilimangiaro, vicino al campo di Karanga, a 3.963 metri sul livello del mare lungo la rotta Mweka. [The Citizen]

Pirati violano l’agenzia iraniana per l’energia atomica.

L’agenzia ha ammesso che pirati non identificati sono penetrati nella rete di una filiale dell’agenzia e hanno avuto libero accesso al sistema di posta elettronica. Un gruppo iraniano che si  autonomina Black Reward, per parte sua, ha dichiarato su Twitter di avere già messo  in rete le informazioni sottratte relative della centrale elettrica di Bushehr e definesce l’azione un atto di sostegno ai manifestanti iraniani. [ABC]

Elezioni presidenziali slovene: Anže Logar e Pirc Musarjeva andranno al ballottaggio.

Col 91,34% delle schede scrutinate, il ministro degli esteri Anže Logar risulta in testa con il 34,01% dei voti. Segue la giornalista e scrittrice Nataša Pirc Musar con il 26,84%. I deputato europeo Milan Brglez è al terzo posto con il 15,42 per cento dei suffragi. [Delo]

L’Organizzazione Trump dovrà rispondere di frode fiscale davanti al tribunale di New York.

L’ex direttore finanziario dovrebbe spiegare il sistema dei pagamenti in nero per eludere gli oneri contributivi sulle retribuzioni. [The Guardian]

Gli Stati Uniti registrano una contrazione “spaventosa” dell’aspettativa di vita.

L’eccesso di mortalità legato al covid, la crisi degli oppioidi e le malattie cardiovascolari sono tra le principali cause della caduta di questo importante indicatore dello stato di salute degli americani. Il calo da 77 a 76,1 anni  (79,1 anni per le donne e 73,2 per gli uomini) porta l’aspettativa di vita alla nascita negli Stati Uniti al livello più basso dal 1996. [Le Monde]

La carica dei “signorsì”: Xi Jinping si circonda di volti nuovi per affrontare il terzo mandato che definisce di “una complessità senza precedenti”.

Quattro leader più giovani sono stati promossi al Comitato permanente del Politburo, ma non si notano possibili successori. Le altre scelte evidenziano una preferenza per l’esperienza nel campo della scienza, della tecnologia e della sicurezza.  I volti e le storie de 20mo politburo. [South China Morning Post]

Il rimescolamento dei vertici militari cinesi invia un chiaro messaggio a Taiwan.

L’ex capo del comando del teatro orientale, il generale He Weidong, diventa secondo  vicepresidente della Commissione militare centrale. Il generale Zhang Youxia è promosso vicepresidente della commissione nonostante i suoi 72 anni. La Commissione militare centrale (CMC) è il principale organo decisionale e di comando militare della Cina; supervisiona le forze armate cinesi, ne decide la strategia e le linee d’azione e ne gestisce lo sviluppo, il personale e le risorse. [South China Morning Post]

Il governo di Delhi ha vietato ogni tipo di mortaretti fino a gennaio 2023. Ma si teme un’esplosione del commercio clandestino.

Durante la festa di Diwali i botti clandestini potrebbe raggiungere il massimo degli ultimi cinque anni.

Un’indagine rileva che il 39% dei residenti di Delhi intende lanciare i tradizionali mortaretti; Il 30% delle famiglie li ha già acquistati; Il 10% pensa di trovali nella stessa Delhi e il 20% si rifornirà da altre città dove non sono vietati. [India Today]

Cipro, paradiso degli espatriati russi, si apre ai tecnici in fuga dalla guerra in Ucraina.

Dalla fine di settembre, l’ordine del presidente russo di arruolare almeno 300.000 uomini per rafforzare i ranghi per l’invasione dell’Ucraina preoccupa  le comunità degli  emigrati russi in tutto il mondo a fronte del continuo afflusso di nuovi arrivati, Anche a Larnaca. [The Washington Post]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.