Autore: ultimora

Ultim’Ora III/155 – Le truffe sulle criptomonete sono in aumento. Nell’ultimo anno hanno superato un miliardo di dollari.

Il Frontier dell’ Oak Ridge National Laboratory (ORNL) è il primo sistema a superare il tetto dell’esaflop. La classifica però “dimentica” il Sunway cinese.

Esaflop (in inglese exaflop) sta per un miliardo di miliardi di operazioni in virgola mobile al secondo. Il primo a fregiarsi di questa capacità è il sistema Frontier dell’Oak Ridge National Laboratory (ORNL) negli Stati Uniti. Basato sulla più recente architettura HPE Cray EX235a e dotato di processori AMD EPYC 64C a 2GHz, il sistema ha 8.730.112 nuclei (core)  con un’efficienza energetica di 52,23 gigaflops/watt.  Per il trasferimento dei dati si basa su Gigabit Ethernet. Nell’edizione 2022 dei 500 computer più potenti del mondo è del tutto assente il Sunway cinese che ha ricevuto il Gordon Bell Prize (una specie di premio Nobel dei supercalcolatori) per avere dimostrato  la stessa velocità di calcolo di Sycamore, il computer quantistico lanciato da Google nel 2019. (TOP  500)

I pneumatici producono molto più inquinamento degli scarichi delle stesse auto.

Le particelle tossiche dovute all’usura dei pneumatici sono quasi 2.000 volte peggiori rispetto agli scarichi e crescono con l’aumento del peso delle auto. (Emission Analitics)

Al-Qaida, con i talebani, ha trovato un rifugio tranquillo in Afghanistan, avvertono le Nazioni Unite.

Un rapporto teme che il paese possa nuovamente diventare la base del terrorismo internazionale. (Deutsche Welle)

Oltre 15.000 disperati potrebbero unirsi alla più grande carovana di migranti mai vista in viaggio verso gli Stati Uniti.

Un fiume umano di migliaia di persone viaggia verso nord mentre i leader si riuniscono a Los Angeles per il vertice delle Americhe convocato da Biden. (La Estrella de Panamá)

33 anni dopo Tiananmen, la Cina reprime le proteste prima che possano iniziare.

La polizia di Hong Kong avverte che i raduni per l’anniversario di Tienanmen infrangono a legge sulla sicurezza nazionale imposta nel 2020 per porre fine alle veglie annuali. (The Guardian)

Il “Suffren”, primo sottomarino d’attacco nucleare francese di nuova generazione, entra in servizio attivo.

Più veloce, più discreto e più armato dei suoi predecessori della classe Rubis, questa nuova nave da guerra consente alla Francia di fare un salto di qualità in termini di guerra sottomarina. (Le Monde)

In Etiopia, dopo la nuova ondata di arresti cresce la pressione sui giornalisti.

Gli arresti coincidono con una grande epurazione effettuata dalle autorità nella regione di Amhara, dove sono state arrestate più di 4.500 persone. (Le Monde)

I rifiuti di plastica continueranno ad aumentare fino al 2060, anche se verranno adottate misure rigorose, avverte l’OCSE.

Se non si adottano misure contro questo flagello che minaccia l’ambiente e contribuisce al collasso della biodiversità, la loro proliferazione potrebbe triplicare. (OCSE)

Privato dei cereali dall’Ucraina, il Ciad dichiara “lo stato d’emergenza alimentare”.

L’Onu teme “un uragano di carestie” in Africa, dove molti paesi dipendono dal grano importato dall’Ucraina o dalla Russia. (RFI)

In Tunisia il presidente Kaïs Saïed attacca nuovamente il sistema giudiziario destituendo 57 giudici: epurazione o regolamento dei conti?

Alcuni licenziamenti sono giustificati da sospetti di corruzione e di ostacolo alle indagini. A febbraio il capo dello stato aveva già sciolto il Consiglio superiore della magistratura. (L’Économiste Maghrébin)

Biden va nell’Arabia Saudita di Moḥammad bin Salmān, che una volta voleva trasformare in stato “paria”.

In campagna elettorale, il presidente Biden aveva promesso di punire il regno per il brutale assassinio di Jamal Khashoggi. Ora vuole ricostruire le relazioni con la monarchia petrolifera nella speranza di ottenere una riduzione dei prezzi energetici  e isolare la Russia. (The New York Times)

Georgia: quanti democratici hanno votato alle primarie repubblicane?

Donald Trump dice che la pesante perdita dei suoi candidati è stata causata dalle infiltrazioni di elettori democratici  che hanno votato per gli avversari. Anche alcuni democratici abbracciano questa teoria. Ma la realtà sembra più complicata. (The New York Times)

I 2.319 sms di Mark Meadows del 6 gennaio.

La CNN ha ottenuto 2.319 messaggi,  inviati e ricevuti tra il giorno delle elezioni 2020 e l’inaugurazione del presidente Joe Biden, di cui oltre 150 il 6 gennaio, che l’ex capo di gabinetto della Casa Bianca Mark Meadows ha consegnato alla Commissione parlamentare sull’attacco al Campidoglio. (CNN)

I funzionari indù della regione del Jammu e Kashmir chiedono il trasferimento dopo l’ondata di omicidi politici mirati.

Il governo è preoccupato per il crescente disagio degli alti funzionari  o insegnanti (spesso chiamati con titolo  di “pandit”) del Kashmir i quali chiedono di essere trasferiti fuori dalla valle. (Deccan Herald)

La corruzione in America Centrale vanifica il tentativo degli Stati Uniti di affrontare le “cause profonde” della migrazione.

Dopo più di un anno di sforzi del presidente degli Stati Uniti Joe Biden per affrontare le “cause profonde” della migrazione con aiuti all’America centrale,molti  progetti  per un valore di vari milioni di dollari sono stati cancellati o sospesi a causa dei problemi di corruzione e cattivo governo. (Reuters)

Le truffe sulle criptomonete sono in aumento. Nell’ultimo anno hanno superato un miliardo di dollari.

Oltre 46.000 americani ne sono rimasti vittime, rileva un nuovo rapporto della FTC. (The Washington Post)

Catturanti  i presunti assassini del pubblico ministero antimafia paraguaiano Marcelo Pecci.

Cinque persone sono state arrestate per l’uccisione del magistrato paraguaiano. Il presidente Iván Duque ha annunciato che sono “tutti coinvolti nell’omicidio, compreso l’autore materiale”. (El Tiempo)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/154 – L’OPEC+ finalmente ha accettato di incrementare l’estrazione di greggio.

Una ricerca spiega  perché molte persone a 70 anni diventano improvvisamente deboli.

Un cambiamento “catastrofico” nella composizione delle cellule del sangue aumenterebbe la prospettiva di nuove terapie per rallentare il processo di invecchiamento. (Nature)

Canada: i conservatori tentano di conservare il controllo dell’indebitatissima provincia canadese dell’Ontario.

Quasi tutti i sondaggi attribuiscono ai conservatori un netto vantaggio sui  Nuovi democratici e i Liberali, entrambi in competizione per il voto di centrosinistra. (Midland Today)

“Stiamo giocando con il fuoco”: i casi di Covid negli Stati Uniti potrebbero essere 30 volte superiori a quanto riportato dalle cifre ufficiali.

La grave sottostima impedisce di “capire e anticipare il virus”, afferma un ricercatore. (The  Guardian)

Al centro del complesso oligarchico-industriale opera un esercito di intermediari difficilmente identificabili.

Sono loro che manovrano il flusso di miliardi di dollari russi degli amici d Putin verso le società intestatarie dei superyacht e delle ville che l’occidente vorrebbe colpire. (The New York Times)

Usa: cosa manca nel pacchetto di misure sul controllo delle armi della Camera.

La Commissione giudiziaria della Camera ha approvato un insieme di progetti di legge relativi alle armi. Dal pacchetto è stata esclusa la messa al bando delle armi da guerra. Il motivo? Perché non sarebbe mai passata. (The Washington Post)

L’ONU accetta il cambio del nome ufficiale inglese della Turchia in “Türkiye”.

La dizione usata fino a ieri era Turkey. ma i turchi non vogliono avere più nulla in comune né con i tacchini, né tantomeno con il concetto di fiasco o fallimento. Da oggi, perciò, per chi parla inglese sarà solo “Türkiye” (pronuncia tùrkie), che è il nome in turco fin dal 1923. (Al Jazeera)

L’OPEC+ finalmente ha accettato di incrementare l’estrazione di greggio.

Il cartello petrolifero, dopo mesi di pressioni da parte dei principali consumatori, si è finalmente convinto ai ridurre gli eccessivi prezzi dell’energia, prima causa dell’inflazione che sta sconvolgendo tutte le economie del mondo. (Al Jazeera)

In Ucraina, il futuro dei combattenti dell’Azovstal è un buco nero.

Possibile merce di scambio, i combattenti delle acciaierie, che hanno resistito per quasi tre mesi agli assalti dell’esercito russo, sarebbero trattenuti nei pressi di Donetsk,. (Le Monde)

Francia: un rapporto sulle carceri chiede di allentare il “sovraffollamento” detentivo.

Secondo gli ultimi dati ufficiali, il tasso di occupazione delle carceri francesi ha raggiunto il 117%, salendo addirittura al 138,9% nei centri di custodia cautelare, dove sono detenuti in promiscuità detenuti in attesa di giudizio e quelli condannati a pene brevi. (Le Monde)

“Più grandi sono le mandrie, maggiori sono le tensioni”: il Sud Sudan è scosso dai conflitti agro-pastorali.

Gli scontri tra agricoltori e pastori hanno causato decine di vittime dall’inizio dell’anno, principalmente nelle regioni dell’Equatoria centrale e orientale. (Le Monde)

Trapiantato un orecchio stampato in 3D con cellule della stessa paziente.

3DBio Therapeutics, una società di biotecnologie nel Queens, ha affermato di aver utilizzato per la prima volta la stampa 3D per creare una parte del corpo con le cellule della stessa paziente. (CBS News)

Il partito conservatore vince alla grande alle elezioni locali della Corea del Sud.

La vittoria viene attribuita all’immagine del presidente Yoon Suk-yeol, che ha conquistato la presidenza con un margine sottilissimo meno di tre mesi fa.. (Hankyoreh)

Guerra dello Yemen: la tregua è stata prolungata di altri due mesi.

Le parti in guerra dello Yemen hanno concordato di rinnovare una tregua di due mesi poche ore prima della sua scadenza. (AlArabiya)

Un patologo e  un prete chiedono giustizia nelle Filippine.

La guerra alla droga del presidente Rodrigo Duterte ha causato migliaia di morti. Mentre la Corte penale internazionale valuta se avviare un’indagine su possibili crimini contro l’umanità, il desiderio di giustizia delle famiglie aiuta a raccogliere le prove tra i cadaveri riesumati e i certificati  ufficiali di morte. (Reuters)

India: Umar Khalid, detenuto simbolo di una giustizia arbitraria

L’Alta Corte di Delhi ha riconosciuto che l discorso dell’attivista Umar Khalid, in base al quale è rimasto in carcere dal febbraio 2020, non era un “atto terroristico”, dando ragione alle associazioni per i diritti umani che denunciano l’uso sistematico abusivo delle leggi antiterrorismo per mettere a tacere il dissenso.  (NDTV)

Le autorità di Shanghai hanno vietato l’uso da parte dei media del termine “blocco”.

Una direttiva fatta trapelare da fonti anonime imponeva ai media cinesi di descrivere le restrizioni degli ultimi due mesi come “soppressione dello stile di gestione statico”. (China Digital Times)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/153 – Ucraina: la produzione di grano quest’anno potrebbe diminuire del 40%.

La Cina mette alla prova “la prontezza di risposta” militare di Taiwan.

L’esercitazione  si è svolta in mare e in cielo intorno all’isola autogovernata, secondo in comando orientale dell’Esercito popolare di liberazione cinese. (Al Jazeera)

Secondo l’FBI,  pirati informatici al servizio del dal governo iraniano nel 2020 hanno preso di mira un ospedale pediatrico degli Stati Uniti.

Nel mirino dei pirati c’era il Boston Children’s Hospital. L’attacco è stato sventato e vanificato dall’intervento del controspionaggio americano. (Al Arabiya)

Israele dice che il suo nuovo scudo antimissile a laser costerà solo due dollari per intercettazione.

I sistemi attuali di lancio di missili intercettori costano tra decine di migliaia e milioni di dollari. Il nuovo sistema Iron Beam, il cui prototipo è stato presentato l’anno scorso, utilizza raggi laser per neutralizzare  le minacce aeree e costerà solo due dollari per operazione. Inoltre sarà in grado di intercettare contemporaneamente decine missili  e droni.  (The Times of Israel)

Il partito cambogiano “Candlelight” brilla in vista delle elezioni locali e sfida la morsa del Partito del popolo di Cambogia (CPP).

Il nuovo partito si prepara alle imminenti elezioni locali con l’obiettivo di fare rinascere un’opposizione politica allo stato a partito unico del primo ministro Hun Sen, al potere da 37 anni. Oggi il CPP controlla la stragrande maggioranza di 1.652 comuni e reprime il dissenso incarcerando gli oppositori per tradimento. (The Phnom Penh Post)

Cile: il governo è in difficoltà a causa del “conflitto mapuche”.

Con un attacco armato ogni due giorni, il sud del paese registra un’impennata di violenza. Il governo tenta la via del dialogo, ma contemporaneamente  dispiega ingenti forze militari nella regione. I mapuche, letteralmente “popolo della terra”, con 1,7 milioni di persone su un totale di  19 milioni di abitanti, costituiscono la più numerosa popolazione indigena del Cile. L’ultimo attacco ad  un camion che trasportava lavoratori forestali, un operaio mapuche è rimasto ucciso, colpito alla testa. (Tele13)

Ucraina: la produzione di grano quest’anno potrebbe diminuire del 40%.

L’associazione professionale dei commercianti di grano ucràini, calcola che il raccolto di questa stagione non supererà i 19,2 milioni di tonnellate. (Le Point)

Raggiunto a fatica un accordo sul petrolio russo, gli europei dubitano di poter decidere rapidamente un embargo sul gas.

Dopo lunghe trattative i ventisette hanno deciso,  di non acquistare più petrolio dalla Russia. La messa in pratica  di questa misura non sarà facile. (Le Monde)

Tensioni tra Grecia e Turchia: Erdoğan  rompe l’accordo con Atene e rifiuta di incontrare i vertici greci.

Le autorità turche accusano i greci di militarizzare  le isole del Mar Egeo, in violazione, a loro dire, di due trattati. (Le Monde)

Può una “OPEC dei consumatori” contrastare il cartello dei produttori e costringerli a tagliare i prezzi del petrolio e del gas?

Il premier italiano Mario Draghi suggerisce da tempo la formazione di un club di grandi consumatori per indurre le controparti a moderare le proprie pretese e sostiene l’idea d’un prezzo massimo fissato dall’Ue. Ma può funzionare?(The Guardian)

Covid: siamo finalmente fuori del tunnel?

Il comportamento del virus nei paesi ad alto indice di vaccinazione offre indizi rassicuranti su come in futuro potremo convivere con la malattia. Aris Katzourakis, docente di evoluzione virale all’Università di Oxford, è ottimista. (The Guardian)

Due milioni di persone nel Regno Unito convivono da tempo con il “covid protratto”.

I dati sanitari britannici mostrano che una persona su cinque con covid protratto (in inglese long covid) ha contratto l’infezione due anni fa. (The Guardian)

Il parlamento sloveno approva un nuovo governo di centrosinistra.

I parlamentari sloveni hanno approvato il nuovo governo di centro-sinistra del primo ministro Robert Golob, che prende il posto del premier populista Janez Jansa. Il nuovo esecutivo è passato con 53 voti contro 28. (Reuters)

La Danimarca aderisce alla politica di difesa dell’Ue.

I primi risultati dell’apposito referendum indicano che il 66,6% degli elettori ha detto sì alla cosiddetta politica di sicurezza e difesa comune (PSDC) dell’UE. La Danimarca era l’unico membro dell’Ue che non faceva parte della politica di difesa e sicurezza del blocco, in forza di un referendum del 1993. (Reuters)

Negli Usa, durante l’ondata di omicron, i tassi di mortalità tra gli anziani sono aumentati vertiginosamente.

L’anno scorso, le persone di età pari o superiore a 65 anni sono morte di covid in percentuale inferiore rispetto alle ondate precedenti. Con la variante omicron, i tassi di mortalità sono aumentati di nuovo. (The New York Times)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/152 – La neutrale Mongolia sotto pressione perché si  allinei con Russia e Cina.

La polizia tedesca fa un’irruzione nella sede della DWS, società di gestione patrimoniale tedesca di proprietà di Deutsche Bank, per sospetto riciclaggio.

La sede dell’istituto e il suo fondo operativo sono stati perquisiti dal pubblico ministero, dall’ufficio federale della polizia criminale (BKA) e da funzionari del ministero delle finanze (Bafin) per sospette frodi finanziarie. (Handelsblatt)

Il glifosato non è cancerogeno. Lo afferma l’agenzia per la chimica dell’Ue.

Il parere potrà influenzare la decisione sull’eventuale riautorizzazione del controverso erbicida. (Politico)

Ottawa vieta la vendita e l’importazione di pistole.

Sarà illegale acquistarle, venderle, trasferirle o importarle. (The Globe and Mail)

“Non possiamo rimanere inerti”: in Texas cresce la pressione per una legislazione sul controllo delle armi dopo l’ultima strage.

Nello stato che è in testa per le uccisioni di massa, i democratici (e alcuni repubblicani) richiedono iniziative legislative. (The Guardian)

La neutrale Mongolia sotto pressione perché si  allinei con Russia e Cina.

Lo stato asiatico, privo di sbocchi sul mare, tenta di preservare la propria neutralità nonostante le pressioni dei due grandi vicini per un triangolo di cooperazione anti-occidentale. (The Guardian)

Il Giappone approverà la pillola abortiva, ma occorrerà il consenso del maschio.

Il ritardo nell’approvazione della pillola del giorno dopo e il possibile costo di 780 dollari riflettono le priorità d’un parlamento dominato dagli uomini. (The Guardian)

La Cina non riesce a convincere le nazioni del Pacifico ad aderire ad un comune patto di sicurezza.

I colloqui tra il ministro degli esteri cinese Wang Yi e 10 nazioni delle isole del Pacifico non hanno raggiunto alcun accordo per il timore che la proposta possa spingere la regione nell’orbita di Pechino. (The Jakarta Post)

Mykolaiv, modello di resistenza civica all’invasione russa.

La città, russofila prima della guerra, si è rivelata di fondamentale importanza ai fini della mobilitazione popolare contro l’occupante. (Le Monde)

Australia: record di donne nel primo gabinetto di Anthony  Albanese.

Il  nuovo  primo ministro laburista Anthony Albanese ha nominato 10 donne su 23 membri  del suo gabinetto. Nominato anche un simbolico “ministro delegato per la repubblica”, in vista di una possibile abolizione della monarchia. (The Age)

Una birra cambogiana, chiamata col nome dal dio scimmia indù Hanuman, fa arrabbiare gli indiani.

La Hanuman Premium Lager è sul mercato da mesi, ma ha attirato l’attenzione degli indiani quando un utente di Twitter ha attirato l’attenzione sui materiali promozionali collocati all’esterno di un negozio. Alcuni hanno chiesto all’azienda di cambiare il nome e l’immagine sulla bottiglia della birra. Altri dicono che si fa molto rumore per nulla. (South China Morning Post)

Il dente di una ragazza di 75mila anni fa colma un vuoto nell’albero genealogico dell’umanità.

Un molare, scoperto in una grotta in Laos, mostra dove gli enigmatici denisoviani potrebbero avere incontrato gli antenati dei moderni umani. (The New York Times)

Gli asteroidi che potrebbero colpire la terra si nascondono pur restando in bella vista. Un nuovo strumento aiuta a scovarli.

Alcuni ricercatori hanno messo a punto  un algoritmo in grado di scansionare vecchie immagini astronomiche alla ricerca di rocce spaziali inosservate, per identificare gli oggetti che un giorno potrebbero mettere in pericolo la terra. (The New York Times)

La missione archeologica egiziana a Saqqara porta alla luce il più grande tesoro nascosto di statue in bronzo mai trovato.

Una missione archeologica egiziana nel cimitero di Bubastian, presso la necropoli di Saqqara, ha portato alla luce 250 bare in legno dipinte e 150 statue di bronzo di divinità egizie antiche di diverse dimensioni. (Al-Ahram)

Biden vuole ricostruire l’EPA. Ma non ha i fondi per farlo.

La nostra situazione di bilancio è tale che corriamo un rischio reale con lunghi anni di ritardo, avverte un funzionario. (The Washington Post)

Libano: l’inossidabile Nabih Berri rieletto per la settima vola alla presidenza del parlamento.

Rieletto alla presidenza della Camera, il politico, che incarna tutto ciò che il paese rappresenta in termini di violenza e corruzione, da trent’anni regna sovrano sull’istituzione. (Libération)

L’Iran chiude internet mentre divampano le proteste per le morti del crollo della torre di Abadan.

L’interruzione ha immerso la provincia sud-occidentale nell’isolamento digitale, rendendo difficile per i giornalisti verificare gli eventi sul campo e per gli attivisti condividere filmati e organizzare proteste. Questa è una tattica che il governo iraniano utilizza regolarmente durante i periodi di agitazione. Secondo Reuters i manifestanti scandivano slogan anti-governativi, come  “morte a Khamenei”(Associated Press)

Human Rights Watch esorta la Corte penale internazionale a indagare sul presunto uso di mine nella guerra in Libia.

Human Rights Watch sollecita la Corte penale internazionale a indagare sulle accuse di uso di mine nel 2019 da parte dei paramilitari russi che combattono in Libia. (Associated Press)

Il Ruanda dice che, se attaccato, “non starà a guardare”.

Il Congo ha convocato l’ambasciatore del Ruanda e ha sospeso i voli di RwandAir verso il Congo in risposta a quello che ha affermato essere il sostegno di Kigali ai ribelli dell’M23 attivi ai suoi confini orientali. (Reuters)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/151- La Germania aggira i termini della sua Costituzione per armare meglio il proprio esercito.

Il numero dei bambini che leggono per svago è ai minimi storici. Come mai?

Ci sono prove scientifiche che leggere con i propri figli ha effetti chimici positivi sia per i genitori che per i figli. (Kids & Family Reading Report)

Dopo gli incidenti allo Stade de France molti si chiedono se la Francia sia in grado di garantire la sicurezza delle Olimpiadi del 2024.

Biglietti falsi stampati su “scala industriale” hanno causato il caos a Parigi, afferma il ministro francese  Gérald Darmanin che si rammarica per “l’accoglienza disorganizzata” dei tifosi del Liverpool. (Le  Monde)

La Germania aggira i termini della sua Costituzione per armare meglio il proprio esercito.

Per finanziare un fondo eccezionale di 100 miliardi di euro, governo e opposizione hanno firmato un accordo che consente di discostarsi dalle regole di bilancio della Costituzione nazionale. (Le  Monde)

Un’ombra russa ha aleggiato sul Festival di Cannes.

I critici prendono di mira in particolare la collaborazione con il gioielliere Chopard, il cui condirettore è stato a lungo in primo piano con familiari di Vladimir Putin. (Le  Monde)

Tre mesi dopo l’inizio della guerra in Ucraina, la Danimarca vota sulla sua partecipazione alla difesa europea.

Mercoledì 1 giugno, i danesi sono chiamati a votare un referendum sulla clausola di esenzione che li esclude dalla politica di sicurezza e di difesa comune dell’Unione europea. (Jyllands-Posten)

La polizia arresta oltre 4.000 supposti miliziani di etnia amhara.

Almeno 19 giornalisti sono coinvolti negli arresti di massa dopo che il governo si è mosso contro l’organizzane paramilitare Fano, sua ex alleata nel conflitto nel Tigré. (The Guardian)

Colombia: terremoto nella politica tradizionale.

L’economista ed ex guerrigliero Gustavo Petro e l’imprenditore populista di destra Rodolfo Hernández si contenderanno il 19 giugno la presidenza della Repubblica. Al primo turno Gustavo Petro ha ricevuto il 49,3% dei voti; Rodolfo Hernàndez ne ha raccolto il 28,2%. (La República)

Militanti pro-Biafra uccidono un poliziotto e attaccano la sede della tv di Ogidi, nello stato di Anambra.

I militanti non meglio identificati, intanto, hanno rapito il prelato della chiesa metodista Samuel Kanu Uche in  un’autostrada nell’area di Umunneochi, nello stato sudorientale di Abia.  (Premium Times)

La Cina prepara l’invio di tre astronauti alla stazione spaziale per il completamento della costruzione.

Dell’equipaggio, che decollerà dal deserto del Gobi domenica, farà parte Liu Yang, prima astronauta cinese. Durante la missione, che durerà sei mesi, verranno installazti due laboratori. (South China Morning Post)

Mentre Boris Johnson vacilla, il laburisti faticano a lanciare un chiaro messaggio politico.

Lontano dal potere da 12 anni, il partito laburista britannico avanza nei sondaggi, ma il suo messaggio non riesce a riconquistare la “cintura della ruggine” che lo ha abbandonato nelle ultime elezioni. (The New York Times)

L’energia verde s’inserisce nella nuova battaglia dei talebani contro l’oppio.

Il commercio multimiliardario della droga è sopravvissuto a tutti i precedenti divieti. Ora, i talebani sequestrano le pompe idrauliche ad energia solare per lasciare a secco le coltivazioni illegali di papavero. (The New York Times)

Per gli ucraini di lingua russa, i club per lo studio dell’ucraino sono un altro modo per sfidare gli invasori.

Dopo l’invasione della Russia, sono nati numerosi club linguistici in quasi tutte le città dell’Ucraina occidentale. Insegnanti e volontari contattano milioni di sfollati fuggiti verso la relativa sicurezza delle città occidentali come Leopoli, incoraggiandoli a passare all’ucraino come lingua della loro vita quotidiana. Si stima che un ucraino su tre in famiglia parli russo. Molti di loro, indignati dalla violenza dell’invasione russa, stanno passando con orgoglio all’ucraino. (The New York Times)

Nell’esercito americano il suicidio fa più vittime delle guerre. Specialmente tra le donne.

Il suicidio è la principale causa di morte del personale militare statunitense. Dall’attacco dell’11 settembre, si registrano oltre 30.000 suicidi contro i circa 7.000 morti in combattimento o durante le esercitazioni di addestramento. Circa un caso su sei riguarda una  donna. (The Washington Post)

Il genero di Eltsin si dimette dalla carica di consigliere di Putin.

Valentin Yumashev, genero dell’ex leader russo Boris Eltsin che ha aiutato Vladimir Putin a conquistare il potere, ha lasciato il suo ruolo di consigliere del Cremlino. Yumashev era un consigliere non retribuito con un’influenza limitata sul processo decisionale di Putin, ma la sua partenza rimuove uno degli ultimi legami all’interno dell’amministrazione di Putin con il governo di Eltsin. (Reuters)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/150 – Chiamate telefoniche senza risposta; segnali di disgelo non raccolti: cresce il timore di una crisi accidentale USA-Cina.

Sulle costa del Kerala i monsoni arrivano con tre giorni d’anticipo.

L’annuale monsone che fornisce circa il 70% delle precipitazioni del paese, è arrivato domenica sulla costa dello stato meridionale del Kerala, tre giorni prima del solito. (The Hindu)

In Brasile le piogge torrenziali di Recife hanno già causato 44 morti e 56 dispersi.

Ma i numeri della tragica contabilità non sono definitivi. (O Tempo)

Un motore di ricerca di volti che chiunque può utilizzare è di una precisione allarmante.

PimEyes è un servizio a pagamento in grado di trovare in internet le foto di una persona, comprese quelle che l’interessato non vorrebbe fare vedere. (The New York Times)

Un film sull’espulsione degli indù del Kashmir divide l’opinione pubblica indiana. Ma tutti vogliono vederlo.

Definito pura propaganda dai critici e documento incontestabile da parte dei suoi sostenitori, “The Kashmir Files”, un inaspettato fenomeno da botteghino, ha ottenuto l’approvazione del partito nazionalista Bharatiya Janata Party e del primo ministro Narendra Modi. (The New York Times)

In Tunisia cresce l’isolamento del presidente Kaïs Saïed.

Tra il potente sindacato Ugtt, protagonista della politica del paese, e il capo dello stato che vuole cambiare la costituzione, lo scontro è sempre più rovente. (Le Monde)

Almeno 27 civili uccisi dai ribelli nella Repubblica Democratica del Congo.

L’esercito e la Croce Rossa affermano che dietro l’attacco al machete nell’est del paese ci sono  le Forze democratiche alleate dell’Uganda. (Al Jazeera)

I mega yacht dei gerarchi russi “si muovo con l’oscurità” per sfuggire alle sanzioni.

Le imbarcazioni degli oligarchi russi colpiti dalle sanzioni tengono spento il sistema automatico di identificazione per non segnalare la propria posizione ai localizzatori globali automatici. (Washington Examiner)

La fuga precipitosa da una manifestazione di beneficenza in Nigeria provoca 31 morti e sette feriti.

Il programma, organizzato dalla chiesa dell’Assemblea dei Re, nello stato di Rivers, mirava a “offrire speranza” ai bisognosi. (Premium Times)

La Cina indirizza i suoi aiuti all’estero nelle province di origine dei leader politici.

Scuole, stadi o aeroporti aiutano i presidenti dei paesi che ricevono prestiti da Pechino a rafforzare il proprio potere. (The Guardian)

Nonostante l’ultima sparatoria di massa, la Corte suprema statunitense potrebbe non farsi scrupolo nell’espandere i diritti sulle armi.

Durante la sua presidenza Trump ha nominato tre nuovi giudici di destra. Tutti sostenuti dalla potente lobby delle armi. (The Guardian)

Chiamate telefoniche senza risposta; segnali di disgelo non raccolti: cresce il timore di una crisi accidentale USA-Cina.

Il dialogo tra Washington e Pechino è sordo e muto, mentre altre navi, aerei e sottomarini affollano le acque del Pacifico.  La posta in gioco è alta perché entrambe le parti presumono che l’altra abbia sempre le peggiori intenzioni. (South China Morning Post)

Per il ponte della Giornata dei caduti (Memorial Day) dello scorso anno, il covid sembrava ormai finito. Alla vigilia del ponte di quest’anno i casi sono cinque volte di più.

Gli americani stanchi del covid si avvicinano all’estate con poco impegno per contenere una pandemia ancora in corso. I nuovi contagi sono in media 110.000 al giorno. (Forbes)

Ascolta i suoni che si stanno spegnendo in una delle città più antiche del mondo.

Man mano che Il Cairo si espande, i suoni registrati in questo servizio  potrebbero svanire. (The Washington Post)

Egitto: il tribunale condanna a 15 anni di reclusione un ex candidato presidenziale.

 Insieme ad Abdel-Monaem Abul Fetouh, ex candidato alla presidenza e capo del partito islamico Forza Egito, e Mahmoud Ezzat, leader ad interim del gruppo dei Fratelli Musulmani, la Corte Suprema per la Sicurezza dello Stato ha condannato altri sette imputati a 15 anni con gli stessi addebiti. A Mohamed el-Kassas, vice capo del lo stesso partito, e a un altro attivista, Moaz el-Sharqawi, sono stati inflitti 10 anni di carcere con accuse simili. Altre 14 persone sono state condannate all’ergastolo per terrorismo. (Associated Press)

Una grande nave espande il raggio d’azione della Guardia rivoluzionaria iraniana.

La costruzione dello Shahid Mahdavi fornisce alla Guardia una grande base galleggiante da cui far partire le piccole barche veloci che costituiscono la sua flotta per contrastare la Marina degli Stati Uniti e le altre forze alleate presenti  nella regione. (Associated Press)

Perù: la procura nazionale apre un’indagine sul presidente Pedro Castillo.

Castillo avrebbe ricevuto una tangente da 30mila dollari da un uomo d’affari, Zamir Villaverde, quando era ancora a capo del ministero dei trasporti. (El Comercio, Peru)

Come un teatro di Broadway da 7.000 tonnellate è stato sollevato di nove metri.

Il Palace Theatre di New York è un punto di riferimento di Broadway. Per inserirvi un centro commerciale, i costruttori hanno dovuto escogitare un sistema per sollevarlo di tre piani. Ecco come hanno fatto. (YMBY)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/149 – Le elezioni in Colombia di questo fine settimana vedono il candidato di sinistra Gustavo Petro in testa ai sondaggi. 

La Corte suprema indiana invita la polizia a rispettare i diritti delle prostitute.

Sebbene il lavoro di operatrice sessuale sia legale, coloro che lo praticano spesso subiscono molestie e abusi. I giudici hanno esortato le autorità ad adottare un approccio “più umano”. (Deccan Herald)

Il servizio forestale statunitense conferma che il più grande incendio di New York è stato causato dai fuochi preventivi pianificati.

L’incendio di Calf Canyon e Hermits Peak è iniziato come due incendi separati che si sono unificati distruggendo centinaia di abitazioni. (The Washington Post)

La segnalazione sul latte artificiale inviato da un informatore anonimo non è riuscita ad arrivare in tempo ai piani alti dei responsabili della sicurezza alimentare della FDA.

Ci sono voluti quattro mesi prima che un rapporto che denunciava i problemi di igiene della fabbrica di latte in polvere della Abbot arrivasse sul tavolo di Frank Yiannas, il massimo funzionario per la sicurezza alimentare statunitense. (The Washington Post)

Il malcontento dei conservatori verso Boris Johnson si diffonde mentre i parlamentari temono di perdere seggi.

Il primo ministro è in “area di cartellino giallo” dopo il rapporto di polizia sui festini di Downing Street  e cresce il numero dei deputati che consegnano lettere di sfiducia al capogruppo. (Daily Mail)

Può un robot per la raccolta della frutta trasformare l’agricoltura?

Creare una macchina in grado di svolgere il delicato lavoro di raccolta delle mele è complicato, ma gli agricoltori ci sperano. (The Guardian)

Il Cremlino studia preventivamente il processo di Norimberga per mettersi al riparo da una Norimberga 2.

La Russia potrebbe cercare di giustificare l’invasione dell’Ucraina mettendo in scena processi farsa contro i prigionieri di guerra. (The Guardian)

La Chiesa ucraina del metropolita Onoufrij  annuncia l’autonomia dal patriarcato di Mosca.

Il ramo della Chiesa ortodossa ucraina rimasto fedele a Mosca dopo uno scisma del 2019 ha annunciato che si affrancherà dalla Chiesa russa per protesta contro l’invasione del paese. La chiesa ucraina aveva ricevuto dal patriarca di Costantinopoli, leader spirituale dei cristiani ortodossi di tutto il mondo, l’autorizzazione a  rendersi indipendente da Mosca nel 2019. Tuttavia, molte parrocchie, soprattutto a est dell’Ucraina, hanno scelto di rimanere sotto l’egida della Chiesa ortodossa ucraina-Patriarcato di Mosca. A seguito di una riunione dei suoi dirigenti, la gerarchia di quest’ultima ha annunciato che avrebbe dichiarato la sua “piena indipendenza” dalla Russia. (Orthodox Times)

Un investigatore privato israeliano ha utilizzato pirati informatici indiani per operazioni di sorveglianza per conto di oligarchi russi.

Il giornalista indipendente Scott Stedman ha dichiarato a un tribunale di New York che l’investigatore privato incarcerato Aviram Azari ha lavorato ad “operazioni di sorveglianza e di spionaggio informatico per alcuni oligarchi russi”, tra cui il magnate dell’alluminio Oleg Deripaska. (Euronews)

In Israele i “Difensori del Tempio” guadagnano terreno.

I gruppi messianici ebrei consolidano la loro presenza sulla spianata delle Moschee, con il tacito appoggio del governo  israeliano. (Le Monde)

Vanuatu dichiara l’emergenza climatica.

Il parlamento di Vanuatu dichiara che l’isola è in piena emergenza climatica. L’innalzamento del livello del mare e il maltempo stanno già colpendo in modo eccezionale il Pacifico, mentre sono in arrivo due devastanti cicloni tropicali ed è in corso la più grave siccità dell’ultimo decennio. (CGTN)

Indonesia: 26 dispersi dopo l’affondamento di un traghetto nello stretto di Makassar.

Gli incidenti marittimi sono comuni in Indonesia, dove gli standard di sicurezza spesso sono troppo tolleranti. (South China Morning Post)

L’incidente di due giorni fa del sito militare iraniano di Parchin era un attacco in stile Mossad.

Mercoledì  un drone è esploso contro una struttura del complesso tecnologico militare di Parchin. “L’incidente industriale”  era stato riportato da Al Arabiya e segnalato da Ultim’Ora. (The New York Times)

Dissidenti algerini: vittime della repressione o terroristi?

Centinaia di cittadini algerini sono in carcere per aver cercato di mantenere in vita il movimento Hirak che, con le sue proteste settimanali a favore della democrazia a partire dal 2019, ha portato alla caduta del presidente algerino Abdelaziz Bouteflika. L’anno scorso le marce sono state vietate e alcuni sostenitori del movimento sono stati etichettati come terroristi. (Associated Press)

Secondo esperti Onu, la sicurezza della Libia è minacciata dai mercenari.

La Libia deve affrontare una seria minaccia alla propria sicurezza da parte dei mercenari, a partire dal gruppo russo Wagner, affermano gli esperti delle Nazioni Unite in un rapporto ottenuto dall’Associated Press. Gli esperti accusano anche sette gruppi armati libici di utilizzare sistematicamente la detenzione illegale per punire presunti oppositori, ignorando le leggi internazionali e nazionali sui diritti civili, comprese quelle che vietano la tortura. (Associated Press)

Gustavo Petro in testa ai sondaggi.Le elezioni in Colombia di questo fine settimana vedono il candidato di sinistra Gustavo Petro in testa ai sondaggi.

Gustavo Petro raccoglie il 40% delle intenzioni di voto. Se nessun candidato supererà la soglia del 50%, si andrà al ballottaggio previsto per il 19 giugno. Secondo i sondaggi, Petro vincerebbe. (Reuters)

Un giudice tunisino emette un divieto di espatrio contro il leader del partito Ennahda.

Il divieto di viaggio all’estero riguarda diverse persone, tra cui il leader del partito islamista Ennahda Rached Ghannouchi. (Reuters)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/148 – La prossima battaglia con la Cina sul futuro delle telecomunicazioni è iniziata.

Europol: aumentano le armi stampate in 3D sequestrate in Europa.

La minaccia delle armi stampate in casa è sui radar di Europol. (Le Parisien)

Il rialzo dell’Euribor fa lievitare i tassi dei mutui come non si vedeva da tempo.

Anche negli scenari più cauti elaborati dalle banche, il costo dei mutui entro la fine di quest’anno potrebbe raggiungere i livelli del 2007. (El País)

Una rete di organizzazioni conservatici vuole influenzare la politica sull’aborto in tutta l’Europa.

La rete ultracristiana e di estrema destra anti-aborto vorrebbe esportare in Europa la politica dei repubblicani statunitensi. (The Guardian)

La Turchia ha un piano per riportare in Siria i rifugiati siriani (e ripulire il paese dai curdi).

Utilizzando la clava del veto all’adesione degli stati nordici alla NATO, Erdoğan prepara un’ampia operazione per spostare le popolazioni curde dal confine meridionale della Turchia e affermare il controllo turco fino a 18 miglia nel nord della Siria. L’operazione prevede lo spostamento degli arabi siriani nelle nuove zone. (The Guardian)

Mentre la Russia si isola dall’economia globale, torna la scarsità in stile sovietico.

La banca centrale ha tagliato nuovamente i tassi di interesse nel tentativo di sostenere l’economia, ma la sua presidente, Elvira Nabiullina, avverte che i prossimi mesi saranno molto “difficili sia per le aziende che per i cittadini”. A tre mesi dall’invasione dell’Ucraina il costo economico pesa sia sulle grandi aziende che sui piccoli negozi e i lavoratori. Gli articoli di base, dalla carta ai bottoni, scarseggiano. L’inflazione è vertiginosamente salita al 17,8% il mese scorso prima di scendere leggermente. Le esportazioni energetiche, sebbene ancora elevate, dovrebbero diminuire non appena i clienti europei inizieranno ad abbandonare il petrolio russo. Le industrie e le compagnie aeree, tagliate fuori dai circuiti occidentali, cercano disperatamente i pezzi di ricambio. (The New York Times)

I lavoratori sudcoreani, da sempre timorosi e sottomessi cominciano a ribellarsi agli abusi dei capi.

I sudcoreani sono abituati da sempre a subire gli abusi dei potenti. Tale comportamento è così inveterato da avere una parola speciale che lo designa: gapjil. Da qualche tempo, tuttavia, il gapjil è nel mirino della gente. Sui siti web, con striscioni stradali e persino con adesivi nei bagni pubblici, le agenzie governative, la polizia, i gruppi civici e le corporazioni offrono “linee telefoniche di emergenza” per incoraggiare i cittadini a denunciare funzionari, capi, professori e chiunque abusi della propria autorità. (The New York Times)

La prossima battaglia con la Cina sul futuro di internet è appena iniziata.

Gli Stati Uniti hanno vinto la lotta per limitare il ruolo della Cina nella costruzione dei sistemi di telecomunicazioni 5G, con la scusa dello spionaggio. In effetti la pistola fumante che colleghi Huawei allo spionaggio cinese non è mai stata trovata, anche se una manciata di incidenti abbia fornito ai critici avvisaglie sulla possibile dipendenza dell’azienda dalle pressioni di Pechino. In vista del 6G, la battaglia su chi controllerà il futuro della tecnologia delle comunicazioni globali è solo all’inizio. E Huawei non si arrende (The Washington Post)

Un gruppo misto del Senato statunitense inizia a parlare di proposte condivise sulle armi.

Le conversazioni sono iniziate pochi istanti dopo che i repubblicani del Senato hanno bloccato un disegno di legge sulla lotta al terrorismo interno. (The Washington Post)

I senatori repubblicani statunitensi affossano il disegno di legge sul terrorismo interno e sulla politica delle armi.

Il primo tentativo dei democratici di rispondere alle sparatorie di massa di Buffalo e Uvalde, in Texas, è fallito poiché i repubblicani hanno bloccato il disegno di legge sul terrorismo interno che avrebbe aperto il dibattito su questioni difficili riguardanti i crimini ispirati dall’odio e la sicurezza delle armi. Tutti i repubblicani hanno votato contro. (Associated Press)

La Cina punisce numerosi dirigenti locali che hanno abbellito i dati economici delle proprie città.

L’abbellimento dei dati del 2020 e nel 2021 riguarda le città di Xingtai (nella provincia di Hebei), Jiaozuo (Henan), Bijie e Anshun (Guizhou). I dirigenti responsabili delle falsificazioni sono stati retrocessi o licenziati. (Reuters)

Il Quebec si dà una nuova legge per difendere l’uso della lingua francese.

Approvata dalla maggioranza dei deputati del Quebec, la legge è aspramente criticata dalle minoranze anglofone, dalle imprese, da rappresentanti del settore sanitario e dalle popolazioni indigene. (Reuters)

Come il miliardario russo Melnichenko ha messo i suoi beni al riparo dalle sanzioni europee.

Melnichenko, che ha fatto fortuna nell’industria energetica russa negli anni successivi alla caduta dell’Unione Sovietica nel 1991, ha ceduto le sue partecipazioni nell’impresa carbonifera Suek e nel gruppo di fertilizzanti EuroChem alla moglie, Aleksandra Melnichenko, l’8 marzo scorso. (Reuters)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/147 – Cobelligeranza: atto di guerra o autodifesa collettiva?

Donald Trump dovrà testimoniare sotto giuramento nell’istruttoria sulle sue proprietà immobiliari.

Il procuratore generale di New York vuole conoscere i criteri con cui sono stati valutati i suoi immobili. (ABC News)

Alcune flotte pescherecce europee pescano illegalmente tonni nell’Oceano Indiano.

I pescherecci entrerebbero illegalmente nelle acque degli stati costieri le cui fauna ittica è pericolosamente in calo. (Ocean Mind)

Un “incidente industriale” vicino a un complesso militare causa un morto.

La struttura di Parchin è tenuta sotto osservazione dall’organismo di vigilanza nucleare delle Nazioni Unite. (Al Arabiya)

Le città più violente del mondo: l’ondata di criminalità di Medellín mette l’America Latina in cima alla classifica.

Due terzi delle città più pericolose del mondo, come Bogotá, Rio, Città del Messico e San Salvador, sono in America Latina. (Verisk Maplecroft)

Un cipresso del Cile potrebbe essere l’albero più antico del mondo.

Un albero del parco nazionale di Alerce Costero in Cile potrebbe avere più di 5.000 anni. (National Geographis)

La notte di lunedì prossimo vi attende una  “tempesta di meteoriti”. Forse.

Lo sciame meteorico Tau Herculidi potrebbe esibirsi in uno spettacolo  di 1.000 stelle cadenti all’ora. Ma non è detto che lo faccia. (The Washington Post)

L’accordo proposto dalla Cina alle Isole Salomone amplia notevolmente l’influenza di Pechino sulla sicurezza nel Pacifico.

La copia della bozza che The Guardian è riuscito ad ottenere mostra che Pechino vuole un maggiore coinvolgimento nella polizia, nella sicurezza informatica e nella mappatura marittima della regione. (The Guardian)

In Libia, mercenari russi avrebbero usato mine e trappole esplosive.

Gli investigatori delle Nazioni Unite affermano che i combattenti del gruppo Wagner non hanno contrassegnato le posizioni delle mine e potrebbero avere nascosto bombe in orsacchiotti di peluche. (The Guardian)

In Kenya emergono i difetti della biometria elettorale.

Documenti esclusivi ottenuti da “Le Monde” e da “Lighthouse Reports” permettono di ripercorrere il ruolo del gruppo francese Idemia nelle ultime elezioni presidenziali keniote, annullate dalla Corte Suprema di quel paese. (Lighthouse Reports)

Cobelligeranza: atto di guerra o autodifesa collettiva?

Sebbene il concetto non sia sancito dal diritto internazionale sul conflitto armato, la guerra in Ucraina ha sollevato la questione della soglia oltre la quale il sostegno dato da uno o più stati a un altro nella sua guerra contro un nemico comune costituisca coinvolgimento nel conflitto. (Le Monde)

Gambia: il governo è pronto a processare per omicidio l’ex dittatore Yahya Jammeh.

Ma l’ex autocrate vive in esilio in Guinea Equatoriale e non c’è accordo di estradizione tra i due paesi. (Al Jazeera)

L’ufficiale iraniano Sayad Khodayee sarebbe stato ucciso da Israele.

Funzionari israeliani affermano che Sayad Khodayee era a capo di un’unità segreta incaricata di rapimenti e uccisioni di israeliani e altri stranieri in tutto il mondo. (The New York Times)

Usa: oltre 100 spot elettorali di candidati repubblicani alle prossime elezioni di mezzo termine parlano di pistole, pistole e pistole.

Le armi sono mostrate mentre vengono usate o brandite, oppure sono citate ma non mostrate, mentre i candidati celebrano il Secondo emendamento e giurano di voler bloccare qualsiasi legge  sul controllo delle armi. (The New York Times)

Perché il partito Bharatiya Janata Party (BJP) e il primo ministro indiano al potere Narendra Modi sono ossessionati dal sovrano musulmano del XVII secolo Aurangzeb?

Alcuni gruppi indù ritengono che i governanti musulmani come Aurangzeb dell’impero Moghul abbiano distrutto i templi indù per costruire moschee e vogliono rimediare agli  “errori” del passato. Gli analisti invece ritengono che la demonizzazione dei musulmani faccia parte della strategia elettorale del BJP per mobilitare il voto indù prima delle elezioni di dicembre nello stato del Gujarat. (South China Morning Post)

La prossima battaglia per l’aborto negli Stati Uniti è per le pillole anticoncezionali ed è già iniziata.

La Corte suprema degli Stati Uniti non ha ancora reso nota la decisione che potrebbe ridurre drasticamente i diritti all’aborto, ma una delle prossime battaglie legali è già iniziata in un tribunale del Mississippi dove il produttore la società GenBioPro ha già intentato una causa federale per contestare le restrizioni dello stato sull’uso della sua pillola, utilizzata in più della metà di tutti gli aborti degli Stati Uniti. (Reuters)

Il candidato colombiano di sinistra dice di voler riorganizzare la guerra alla droga.

Senatore di sinistra ed ex sindaco di Bogotà, Gustavo Petro può contare sul 40% delle intenzioni di voto in vista delle elezioni del 29 maggio. Petro ha criticato la recente estradizione negli Usa del capo del cartello del Clan del Golfo, Dairo Antonio Usuga. Inoltre, mette in dubbio più in generale l’efficacia dell’estradizione, uno strumento legale che Washington considera un potente deterrente.  (Reuters)

I ribelli del gruppo M23 del Congo attaccano una base militare nell’est del paese.

L’esercito del Congo è intervenuto per difendere un importante campo militare nell’est del paese dopo giorni di combattimenti con i ribelli dell’M23 che avanzavano nella regione. Gli scontri sono continuati attorno alla base di Rumangabo nell’area di Rutshuru, nella provincia del Nord Kivu, a circa 40 chilometri dal capoluogo della provincia, Goma. (Associated Press)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/146 – La pandemia ha visto nascere un nuovo miliardario e mezzo milione di nuovi poveri  ogni 24 ore.

Colombia: Rodolfo Hernández, il candidato che promette di “porre fine alla corruzione” potrebbe sorprendere.

Il candidato alla presidenza della Lega dei Governatori Anticorruzione cresce costantemente nei sondaggi e contende al sindaco di Medellin  Federico Gutiérrez la possibilità di andare al secondo turno delle prossime  elezioni colombiane. (Público)

Biden non toglierà le Guardie Rivoluzionarie iraniane dalla lista dei terroristi, dice l’israeliano Bennett.

La decisione infliggerebbe un duro colpo alle possibilità di ripresa dell’accordo sul nucleare iraniano, in un momento in cui l’Europa ha maggiore bisogno del suo petrolio. (Haaretz)

Pfizer offrirà i suoi farmaci al costo ai 45 paesi più poveri.

A Davos  la multinazionale lancia un progetto per un “mondo più sano” e invita le altre aziende farmaceutiche a fare lo stesso. (Axios)

Combattenti del gruppo Wagner accusati di aver ucciso civili in Ucraina.

I miliziani ​​bielorussi sono i primi mercenari internazionali ad essere accusati di crimini di guerra dall’inizio dell’invasione. (The Guardian)

Pirati informatici russi sono dietro il nuovo sito di notizie sulla Brexit, afferma Google.

 Un nuovo sito che ha rivelato i messaggi di posta elettronica di diversi importanti sostenitori dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea è legato a gruppi di pirati informatici russi, secondo un responsabile della sicurezza informatica di Google ed ex capo del  controspionaggio del Regno Unito. Il sito, chiamato “Very English Coop d’Etat”, avrebbe pubblicato messaggi privati tra l’ex capo dei servizi segreti britannici Richard Dearlove, la principale attivista per la Brexit Gisela Stuart, lo storico pro-Brexit Robert Tombs e di altri sostenitori del divorzio della Gran Bretagna dall’UE. (Reuters)

La Germania riscopre la linea del rigore finanziario.

L’economista Lars Feld, uno dei più noti sostenitori del freno all’indebitamento, è da febbraio consigliere speciale del ministro delle finanze Christian Lindner, lo stesso ministro che il premio nobel statunitense Joseph Stiglitz lo scorso anno chiedeva di tenere lontano da quel dicastero a causa dell’eccessivo rigore. (Le Monde)

Ciad: nel campo di Kalambari, la fame è la compagna di sventura dei profughi camerunesi.

Dal mese di agosto del 2021, 44.000 persone in fuga dalla violenza intertribale della regione dell’estremo nord hanno trovato rifugio nel paese vicino, secondo l’UNHCR. (Le Monde)

Il Congresso delle Filippine proclama Marcos prossimo presidente.

Marcos, 64 anni, meglio conosciuto come “Bongbong”, il 30 giugno prossimo succederà a Rodrigo Duterte e resterà in carica fino al 2028. La figlia del presidente in carica, Sara Duterte-Carpio, sarà vicepresidente. (The ManilaTimes)

Marcos, Jr. ha già scelto i suoi ministri.

Tra i membri del Gabinetto entranti dell’amministrazione Marcos figurerà la vicepresidente Inday Sara Duterte-Carpio (che dirigerà il dipartimento dell’istruzione), l’ex presidente della metropolitana di  Manila Benhur Abalos (a capo del dipartimento degli interni e del governo locale), Vic Rodriguez, Boying Remulla (dipartimento di giustizia),  l’ex segretario filippino alla pianificazione socioeconomica Arsenio Balisacan, Bienvenido Laguesma (dipartimento del lavoro e dell’occupazione e Susan “Toots” Ople (che dirigerà il neo-costituito dipartimento dei lavoratori migranti). (Manila Bulletin)

La porta girevole di Petrobras: Bolsonaro destituisce il terzo presidente di Petrobras del suo governo.

Il presidente brasiliano ha licenziato José Mauro Coelho dopo appena 40 giorni in carica a causa delle pressioni per gli aumenti dei prezzi del carburante. (Gazeta do Povo)

La pandemia ha visto nascere un nuovo miliardario e mezzo milione di nuovi poveri  ogni 24 ore.

Mentre il costo dei beni essenziali aumenta più velocemente di quanto non sia accaduto negli ultimi decenni, i miliardari dei settori alimentare ed energetico vedono crescere le proprie fortune di un miliardo di dollari ogni due giorni. (Oxfam)

Le estasi di Santa Teresa d’Avila furono crisi epilettiche?

E questa epilessia potrebbe aver avuto un ruolo nella sua vita mistica? Queste sono le domande che si sono posti un neurologo, un neurochirurgo e uno storico. (Brain)

Un segno improvviso può segnalare un terremoto imminente.

Onde debolissime generate da variazioni locali della gravità, rilevate da appositi programmi di intelligenza artificiale, potrebbero far risparmiare secondi preziosi in caso di allerta tsunami. (Nature)

Un tribunale indiano ha condannato all’ergastolo un leader del Kashmir.

Un tribunale indiano ha condannato all’ergastolo uno dei principali esponenti separatisti del Kashmir dopo averlo dichiarato colpevole di raccolta illegale di fondi, appartenenza a un’organizzazione terroristica e associazione a delinquere e sedizione. Sono seguiti scontri tra manifestanti e polizia e la chiusura parziale delle attività commerciali nella parte del Kashmir controllata dagli indiani. Mohammed Yasin Malik, 56 anni, guidava il Fronte di liberazione del Jammu e del Kashmir Liberation Front, uno dei primi gruppi armati ribelli nell’area controllata dagli indiani, ma da tempo sostenitore della via pacifica per cercare di porre fine al dominio indiano. Il Kashmir a maggioranza musulmana è stato diviso tra India e Pakistan da quando i britannici hanno concesso l’indipendenza nel 1947. Entrambi i paesi rivendicano la regione nella sua interezza e hanno combattuto due guerre per il suo controllo. Malik era stato arrestato nel 2019. (HindustanTimes)

Afghanistan: esplosioni mortali scuotono le città di Kabul e  Mazar-i-Sharif.

Almeno 11 morti in una serie di esplosioni separate che hanno colpito una moschea a Kabul e veicoli nella città settentrionale di Mazar-i-Sharif. (Al Jazeera)

1,1 milioni di bambini afgani potrebbero essere colpiti da una grave malnutrizione.

In Afghanistan la povertà cresce vertiginosamente, i prezzi alimentari aumentano a causa della guerra in Ucraina e le promesse di finanziamenti internazionali finora non sono state mantenute. (Associated Press)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.