Category Archive : Uncategorized

Ultim’Ora III/249 – Non solo l’euro. Lo yuan cinese scivola ancora rispetto al dollaro.

La città olandese di Haarlem vieta la pubblicità della carne. Altre città potrebbero imitarla.

La decisione del consiglio di Haarlem fa parte degli sforzi per ridurre il consumo delle carni, dopo che è stato scoperto che contribuiscono notevolmente alla crisi climatica. [Trouw]

Grandi estensioni dell’Amazzonia potrebbero non riprendersi mai.

Le fasce di foresta pluviale hanno raggiunto un punto di non ritorno, conclude una ricerca ad opera di scienziati e organizzazioni indigene. [RAISG]

Truss potrebbe iniziare il suo mandato aggiungendo un nuovo motivo di dissidio con l’UE: i diritti dei lavoratori.

L’abolizione da parte britannica di tutte le norme derivate dalla precedente appartenenza alla UE potrebbero spingere l’Unione a imporre delle tariffe doganali sulle importazioni dal Regno Unito, se i diritti del lavoratori inglesi dovessero essere troppo annacquati. [The Guardian]

Una parlamentare britannica e la prima ministra svedese Magdalena Andersson si sono congratulate su Twitter con la Liz Truss sbagliata.

La nuova leader dei Tory su Twitter si identifica come @trussliz e non come @liztruss, così più di uno si è congratulato congratulato con la Liz Trussell sbagliata. [The Guardian]

Centinaia di hazara uccisi dall’Isis-K (il sedicente Stato islamico dell’Iraq e del Levante – Provincia di Khorasan) da quando i talebani hanno preso il potere.

I talebani non sembrano capaci di proteggere la minoranza sciita da attacchi violenti a moschee, scuole e luoghi di lavoro. [Human Rights Watch]

Lo yuan cinese scivola ancora sul dollaro USA. Per quanto tempo Pechino lo tollererà?

Gli analisti prevedono un’ulteriore calo dello yuan, il che potrebbe accelerare la fuga dei capitali senza avvantaggiare significativamente le esportazioni. La banca centrale cinese sta riducendo la quantità di valuta estera che le banche di deposito devono detenere, al fine di rallentare il deprezzamento della divisa cinese. [South China Morning Post]

Il progetto del tunnel sottomarino Giappone-Corea è in un vicolo cieco perché si identifica troppo con la chiesa di Moon.

Il progetto per collegare il Kyushu settentrionale con la Corea del Sud attraverso un tunnel di 235 km era  un pallino del fondatore della Chiesa dell’Unificazione Moon Sun-myung. I politici giapponesi ora vogliono prenderne le distanze dopo l’uccisione dell’ex leader Shinzo Abe e le polemiche sulle controverse donazione alla chiesa che sono seguite. [South China Morning Post]

La Cina testa con successo un nuovo motore per vettori spaziali di nuova generazione.

Le autorità spaziali cinesi affermano che sarà utilizzato per le future missioni sulla luna e poi su Marte. Il nuovo motore avrebbe una potenza di spinta più che doppia rispetto a quello utilizzato dalla Nasa per le missioni Artemis. [Global Times]

Bolsonaro sferra un attacco preventivo al sistema di voto del Brasile. Lo stesso col quale è stato eletto.

A un mese dalle elezioni presidenziali, Jair Bolsonaro fomenta dubbi sul sistema di voto elettronico della nazione, insinuando che le macchine, utilizzate da un quarto di secolo, siano soggette a frodi, anche se l’anno scorso ha riconosciuto che tale timore non è dimostrato. Alcuni critici temono che Bolsonaro voglia solo gettare le basi per un tentativo per non cedere il potere se il risultato elettorale non gli sarà favorevole, proprio come ha cercato di fare l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che Bolsonaro ammira. [Associated Press]

La Russia acquista artiglieria nordcoreana.

L’acquisto da parte di Mosca di milioni di proiettili e razzi dalla Corea del Nord è un segno che le sanzioni globali hanno frenato le linee di rifornimento dell’esercito russo. [The New York Times]

Un attacco aereo israeliano mette fuori uso l’aeroporto siriano di Aleppo.

L’attacco missilistico israeliano è stato lanciato dal Mar Mediterraneo, a ovest della città costiera di Latakia. [Reuters]

Almeno sei civili uccisi da un comando di separatisti camerunesi che hanno aperto il fuoco su un autobus.

Gli insorti anglofoni, che lottano per ritagliarsi uno stato indipendente dalle regioni anglofone del nord-ovest e del sud-ovest del Camerun, negli ultimi tempi stanno intensificato gli attacchi, le uccisioni e i rapimenti. L’autobus, che viaggiava dalla capitale economica Douala alla città di Kumba, è stato attaccato vicino alla città di Ekona. [Reuters]

Lady Camones è stata rimossa dalla carica di presidente del Congresso peruviano.

Il congresso del Perù ha approvato la mozione di censura con cui Lady Camones è stata rimossa dalla presidenza dell’assemblea, dopo che è trapelata una sua conversazione con il leader del partito Alleanza Per il Progresso (APP), César Acuña, in cui accennava ai vantaggi per lo stesso dall’approvazione di un disegno di legge. [El Comercio]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/247 – Liz Truss, il camaleonte che diventerà la nuova premier del Regno Unito.

Pechino riconsidera i sui legami militari con la Russia: avvicinarsi maggiormente o iniziare a fare marcia indietro?

Le truppe cinesi partecipano alle esercitazioni di Vostok con le controparti russe che continuano ad acquistare il suo materiale bellico. Alcuni analisti, tuttavia, ritengono che Pechino sia riluttante ad approfondire le relazioni militari con Mosca per non inimicarsi ulteriormente gli Stati Uniti. [South China Morning Post]

I progettisti spaziali cinesi studiano le grotte vulcaniche della luna come base permanente a partire dal  2035.

I canali di lava sotterranei offrono uno scudo naturale contro le radiazioni spaziali e le temperature estreme sulla luna. La base lunare “Laurel Tree” è già in fase di progettazione. [South China Morning Post]

Le affermazioni infondate diffuse della Russia su armi biologiche segrete statunitensi sono dure a morire.

Senza fornire prove, il Cremlino ripete le accuse secondo cui gli Stati Uniti gestiscano laboratori in Ucraina e altri imprecisati paesi. Questa settimana ha convocato una sessione investigativa a Ginevra. [The New York Times]

Il Cile vota su una nuova costituzione che, secondo alcuni, sarebbe la più avanzata del mondo.

I cileni si stanno recando alle urne per decidere su aborto, assistenza sanitaria universale, difesa della natura e un allargamento record dei diritti costituzionali. Leggi il testo della costituzione proposta. [The New York Times]

Chi è Liz Truss, camaleonte politico, destinata a diventare il prossimo primo ministro del Regno Unito?

La conferma arriverà lunedì, quando verrà annunciato il conteggio dei voti delle elezioni interne tra gli iscritti al Partito conservatore, ma tutti i sondaggi dicono che il prossimo primo ministro della Gran Bretagna sarà Liz Truss, il cui viaggio politico è iniziato a sinistra (“Abbasso la monarchia!” gridava allora), solo per approdare a destra, come intransigente sostenitrice della brexit con la quale si è attribuita da sola il ruolo di “lady di ferro” che fu di Margaret Thatcher. Camaleonte o banderuola? Prima di diventare una convinta paladina della brexit, Truss ha lottato affinché la Gran Bretagna rimanesse nell’Unione Europea. I suoi sostenitori affermano che ha accettato l’esito del referendum del 2016 e ne ha fatto proprio il programma. Altri propendono per la tesi della banderuola, mettendo la propria carriera davanti a tutto. [The Washington Post]

Liz Truss afferma che è giusto dare la priorità ai tagli delle tasse che avvantaggiano maggiormente gli alti redditi.

La probabile nuova premier inglese attacca il “criterio della ridistribuzione” dopo che le è stato spiegato che il taglio dell’assicurazione nazionale aiuterà i ricchi 250 volte di più dei più poveri. [The Guardian]

La Svezia in “massima allerta ” per le interferenze elettorali, mentre si acuiscono le tensioni con la Russia.

L’Agenzia di difesa psicologica svedese teme “qualcosa di eccezionale” in vista delle elezioni dell’11 settembre. Dopo un periodo turbolento per la politica svedese, aperto dalle le dimissioni di Stefan Löfven da primo ministro, proseguito con l’ascesa di Magdalena Andersson, prima leader donna del paese, e le minacce di Vladimir Putin, gli ultimi sondaggi indicano un testa a testa, a conclusione di una campagna altamente carica con una forte accento sull’immigrazione. In quello che sarebbe segnare uno spostamento sismico a destra, il movimento populista di destra con radici neonaziste,  Democratici svedesi, potrebbe affermarsi come secondo maggiore partito del paese. [The Guardian]

Il governo di Gibilterra prepara un’indagine pubblica su un presunto scandalo di tre anni fa.

Si ritiene che le dimissioni anticipate di un commissario di polizia fossero state forzate per coprire un caso di corruzione relativo ad un  contratto di oltre 60 milioni di euro per servizi di sicurezza. [The Guardian]

I politici del Quebec temono un crescente clima di violenza politica.

Ad ogni elezione aumenta la violenza e le minacce. Le reti sociali hanno svolto un ruolo importante in questo incremento, ma anche negli anni ’80 “le minacce piovevano ogni giorno”. Il sistema di sicurezza per i candidati alle elezioni del 3 ottobre è stato notevolmente rafforzato.  [Radio-Canada]

A corto di braccia, l’Australia riapre le frontiere.

A fronte d’una carenza di manodopera senza precedenti, il governo laburista aumenterà la quota di immigrazione qualificata del 22% per accogliere 195.000 stranieri all’anno. Un record storico. [Le Monde]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/246 – Un religioso di 92 anni, senza fare scalpore, ha impedito che l’Iraq precipitasse nuovamente nella guerra civile.

Prima è fuggito e si è nascosto. Ora il leader deposto dello Sri Lanka ha deciso di tornare. Perché?

Alcuni attivisti chiedono che Gotabaya Rajapaksa venga portato in giudizio, ma con i suoi alleati ancora al potere, è improbabile che sia incriminato. E non è certo che il suo ritorno nell’isola non susciti nuovi manifestazioni. Rajapaksa dovrebbe anche spiegare perché mentre il suo paese bruciava si è spostato in tre paesi asiatici diversi e perché ora ha deciso di tornare. [CNN]

Gli Stati Uniti approvano la vendita a Taiwan di armi per 1,1 miliardi di dollari. Pechino s’arrabbia.

L’accordo include un sistema radar per tracciare gli attacchi in arrivo e missili antinave e antiaerei. [BBC]

Nove migranti sono morti nel tentativo di attraversare il fiume Rio Grande ed entrare in Texas.

L’annegamento è avvenuto quando un folto gruppo di migranti ha tentato di attraversare il fiume, le cui correnti, dopo diversi giorni di pioggia, sono diventate particolarmente violente. [The Texas Tribune]

Un redattore di primo piano lascia improvvisamente la CNN dopo aver definito Trump un “demagogo”.

John Harwood lascia la rete informativa confermando le voci secondo cui che la società voglia distanziarsi dalla precedente linea liberale. [The Hollywood Reporter]

Nuova Delhi lancia la sua prima portaerei “made in India”.

La messa in servizio del “Vikrant”, secondo il premier Narendra Modi, che non intende stare indietro al grande rivale cinese, segna una tappa importante verso un’indipendenza compiuta. Il paese ha ora due portaerei. [The Hindu]

Il partito francese Les Républicains in piena crisi esistenziale.

Il partito di Sarkozy Les Républicains (LR), che ha la maggioranza al Senato, cerca una nuova identità. Cinque mesi dopo la sconfitta di Valérie Pécresse alle elezioni presidenziali, per Les Républicains nulla è deciso. La linea politica resta vaga e l’assenza di un leader indiscusso penalizza il partito. [Le Monde]

20mo Congresso del Partito cinese: la segretezza avvolge il processo di selezione della nuova dirigenza, ma la storia offre qualche indizio.

La storia recente suggerisce che gli incontri faccia a faccia decideranno la prossima formazione dell’ufficio politico cinese, che potrebbe essere finalizzato entro la fine di questo mese. Alcune voci vorrebbero che Xi Jinping potrebbe imprimere una scossa importante, ora che le elezioni formali con cui hanno manovrato i suoi predecessori sono solo storia del passato. [South China Morning Post]

Corea del Sud: il tifone Hinnamnor minaccia danni senza precedenti.

Hinnamnor dovrebbe approdare a 70 chilometri a sud-ovest della città portuale di Busan nella mattina di martedì prossimo. Il tifone, l’undicesimo di quest’anno, dovrebbe colpire il paese come un ciclone di terzo grado su quattro livelli, con una pressione atmosferica di 950 ettopascal al centro e una velocità massima del vento di 43 metri per secondo. [Yonhap]

La pandemia ha cancellato due decenni di progressi nella scuola americana.

I risultati di un test nazionale misurano quanto siano stati devastanti gli ultimi due anni per gli scolari di 9 anni, soprattutto i più vulnerabili. La capacità di calcolo e lettura dei bambini ha perso fino a 12 punti, riportando il paese ai livelli di 30 anni fa. Il calo riguarda quasi tutte le razze e tutti i livelli di reddito, ma è nettamente peggiore per gli studenti con i risultati più bassi. [The New York Times]

I russi piangono Gorbaciov e silenziosamente protestano contro l’assenza di Putin.

Al funerale di Mikhail S. Gorbaciov, l’ultimo leader sovietico, la folla inaspettatamente numerosa e variegata, segnalava la profondità del rammarico per la perdita delle libertà appena assaggiate sotto la sua presidenza. [The New York Times]

Perché i prestiti d’onore agli studenti statunitensi non sono semplici? Perché questa è l’America.

Invece di essere gratuita, l’istruzione universitaria  viene sovvenzionata con prestiti e borse di studio. Poi, se i percipienti non sono in grado di rimborsare i prestiti contratti, si procede con la cancellazione del debito. Questa macchinosità e vergognosa. [The New York Times]

Un apparecchio della NASA grande come un tostapane può produrre ossigeno su Marte.

La macchinetta converte l’anidride carbonica di Marte in ossigeno, aprendo la strada agli umani per esplorare il pianeta rosso. [Science Advances]

Passeggiando sulla spiaggia una professoressa trova i resti fossili di un animale sconosciuto, probabilmente più antico dei dinosauri.

Il fossile trovato casualmente in una spiaggia del Canada “probabilmente è un rettile o un parente stretto”. [The Washington Post]

Erdoğan minaccia la Grecia per le presunte violazioni dello spazio aereo dell’Egeo.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha avvertito la Grecia che, se continua a “molestare” gli aerei turchi in volo sull’Egeo, ripetendo una espressione minacciosa usata in precedenza alla vigilia del suo intervento in Siria e in Iraq, “qualche notte potrebbe calare improvvisamente” su Atene. [Al Arabia]

Gli estremisti di Al-Shabab uccidono almeno 20 autisti e accompagnatori che portavano generi alimentari da Beletweyne a Mahas.

Il gruppo estremista al-Shabab ha anche distrutto i sette veicoli che trasportavano la merce verso la regione di Hiran. [ABC]

La carenza di insegnanti cresce in misura preoccupante in Polonia e Ungheria.

Mentre nelle scuole polacche la carenza di insegnanti si aggrava, molti educatori e genitori temono che il sistema educativo venga strumentalizzato per indottrinare i giovani alla visione conservatrice e nazionalista del partito al governo. La situazione non è diversa in Ungheria dove gli insegnanti hanno inscenato una insolita protesta vestendosi di nero e portando al braccio ombrelli neri per protestare contro i salari stagnanti. In Ungheria gli insegnanti al primo impiego ricevono al netto delle tasse 500 euro al mese. [Associated Press]

17 stati americani valutano l’obbligo del passaggio alle auto elettriche approvato dalla California.

Washington, Massachusetts, New York, Oregon e Vermont dovrebbero adottare il divieto della California sui nuovi veicoli a benzina. Colorado e Pennsylvania probabilmente non lo faranno. [Associated Press]

Un religioso di 92 anni, senza fare scalpore, ha impedito che l’Iraq precipitasse nuovamente nella guerra civile.

La scorsa settimana l’annuncio dell’uscita di scena del riverito ayatollah Kadhim al-Haeriin, mentore di Moqtada al-Sadri, che quest’ultimo riteneva dettato dall’Iran, ha portato l’Iraq sull’orlo della guerra civile. C’era solo un uomo che poteva fermarla: un religioso sciita iracheno di 92 anni che ha dimostrato ancora una volta di essere l’ uomo più potente nel suo paese. Il grande ayatollah Ali Al-Sistani non ha detto nulla in pubblico sui disordini scoppiati nelle strade irachene. Ma i messaggi lasciati trapelare da dietro le quinte debbono essere stati abbastanza convincenti per indurre Al-Sadri e i sui avversare a fermarsi a un passo dal precipizio. [Reuters]

Cavalieri di Malta: il Papa ridimensiona lo stato che non c’è.

Francesco scioglie la dirigenza dei Cavalieri di Malta ed emette la nuova costituzione. Il Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta, è stato fondato a Gerusalemme quasi 1000 anni fa per fornire assistenza medica ai pellegrini in Terra Santa. Oggi ha un bilancio multimilionario, 13.500 membri, 95.000 volontari e 52.000 tra medici e paramedici che gestiscono campi profughi, centri per la cura della droga, programmi di soccorso in caso di calamità e cliniche in tutto il mondo. L’ordine gode di uno stato giuridico del tutto singolare. L’Ordine emette francobolli e ha una moneta numismatica, lo scudo maltese, immatricola veicoli con targa SMOM, emette passaporti diplomatici, ha relazioni diplomatiche con 110 stati e lo status di osservatore permanente presso le Nazioni Unite. [Vatican News]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/245 – Il rafforzamento dell’esercito polacco solleva qualche interrogativo.

Fra gli 11.000 documenti riservati trovati in casa Trump, molte cartelle vuote e fogli  alla rinfusa.

Gli agenti dell’FBI hanno trovato cartelle vuote assieme a documenti riservati, regali, vestiti e vecchi giornali. [The Independent]

“Prevenire l’estinzione degli alberi o affrontare una catastrofe ecologica globale”, avvertono gli scienziati.

Un nuovo documento lancia un “avviso all’umanità” e chiede un’azione urgente per proteggere le 60.000 specie di alberi del pianeta. [New Phytologist Foundation]

Il miliardario Robert Tsao vuole addestrare i civili di Taiwan a prepararsi ad una eventuale invasione cinese.

Tsao ha ripreso la cittadinanza taiwanese e s’impegna a spendere 32 milioni di dollari del proprio denaro per addestrare “guerrieri civili” in grado di contrastare un’eventuale invasione dell’isola. Tsao, fondatore dell’azienda di semiconduttori United Microelectronics Corp., pensa di addestrare 3,3 milioni di taiwanesi alla guerriglia. [UPI]

USA: il ritmo delle assunzioni ad agosto è rallentato, ma il mercato del lavoro rimane forte.

L’economia ad agosto ha aggiunto 315.000 posti di lavoro, più di quanto si aspettavano gli economisti, ma molto meno di luglio, quando l’occupazione è aumentata di 526.000 unità. Il tasso di occupazione, tuttavia, è ancora al di sotto del livello di prima della pandemia. [CNN]

Credit Suisse taglia 5000 posti per ridurre i costi.

Anche SoftBank pianifica licenziamenti per paura d’una recessione. [Forbes]

La Commissione europea ha ricevuto la risposta dall’Iran sulle ultime proposte sul nucleare.

Tutte le parti in causa (Gran Bretagna, Cina, Francia, Germania, Russia)  la stanno studiando e discuteranno la strada da percorrere assieme agli Stati Uniti, che si erano ritirati dal trattato. [Reuters]

I colloqui sul nucleare iraniano sono in pericolo. Gli Stati Uniti definiscono l’ultima lettera iraniana un passo “indietro”.

Per quanto ancora i due paesi continueranno a provare a rilanciare l’accordo del 2015? [Politico]

‘Un’organizzazione piramidale nazionalista bianca’: come Patriot Front, il gruppo di odio nazionalista bianco e neofascista americano, recluta i nuovi adepti.

Il gruppo di destra rassomiglia più a una società di produzione multimediale con uffici decentrati che a un classico gruppo neonazista, afferma una ricerca. [The Guardian]

La Tunisia si mobilita a favore della sua eredità ebraica.

La Tunisia aveva 100.000 ebrei prima dell’indipendenza del paese; oggi ce ne sono solo 1.200. A Sousse, Monastir e Nabeul, la comunità ebraica tunisina, supportata dalle autorità locali, è impegnata a ripristinare i luoghi abbandonati prima che una storia lunga 2.500 anni anneghi nell’oblio. [Le Monde]

La Polonia cerca di riaccendere il dibattito sulle riparazioni di guerra da parte della Germania.

Il governo polacco vuole “negoziare” con Berlino il risarcimento delle perdite legate alla seconda guerra mondiale, che stima in 1.300 miliardi di euro. [Le Monde]

Il rafforzamento dell’esercito polacco non sfugge alla logica populista del governo. E solleva qualche interrogativo.

La Polonia ha firmato con la Corea del Sud il più grande contratto di armi mai firmato da un paese europeo dell’ex blocco sovietico. In totale, Varsavia ha ordinato 980 carri armati K2, 672 cannoni semoventi K9 da 155 mm e 48 caccia FA-50. L’importo totale del contratto è stimato in 15 miliardi di euro, l’equivalente del bilancio annuale per la difesa del paese. Quando il programma di ammodernamento sarà completato, la Polonia avrà il primo esercito di terra del vecchio continente il che consentirà al suo governo di svolgere un ruolo più importante all’interno della NATO. [Le Monde]

Il più alto esponente religioso afgano tra i 18 morti nell’esplosione della moschea di Herat.

L’esplosione alla moschea Guzargah durante la preghiera del venerdì ha ucciso Mujib-ul Rahman Ansari e ferito altre 21 persone. È il secondo religioso filo-talebano ucciso in un’esplosione in meno di un mese, dopo che Rahimullah Haqqani è morto in un attacco alla sua madrasa di Kabul. [Dawn]

La Cina approva una nuova legge per contrastare la crescita delle frodi telefoniche e in rete.

I sospetti potranno essere perseguiti anche oltre confine, mentre le società di telecomunicazioni e le banche saranno tenute a collaborare con la giustizia. [South China Morning Post]

Il clima politico alla vigilia del plebiscito costituzionale rende i cileni ansiosi e impauriti.

Ricercatori dell’Universidad Mayor hanno misurato le emozioni della gente per valutare l’impatto che il clima politico di questi giorni sta avendo sulle persone secondo la propria percezione politica. Le persone di destra sarebbero le più colpite. [La Tercera]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/244 – In Germania, la coalizione di Olaf Scholz fibrilla.

“Sì pub”: in Francia parte il sistema anti-spreco (e anti pubblicità non richiesta) su alcune cassette postali.

Distribuire volantini pubblicitari nelle cassette postali di quindici comunità sarà vietato a meno che non portino un adesivo “Sì pub”, in attuazione della legge sul clima e sulla resilienza del 2021. L’esperimento riprende in parte una proposta della Convenzione dei cittadini per il clima. [Le Parisien]

Siccità: come i collettori di nebbia forniscono acqua agli alberi in Spagna.

Ricercatori nelle Isole Canarie e in Portogallo stanno raccogliendo l’acqua dalla nebbia per consentire il rimboschimento dei paesaggi degradati. [LifeNieblas]

I gusci di granchio e aragosta potrebbero essere riciclati per produrre batterie rinnovabili.

Una sostanza chimica presente nei gusci di granchi e aragoste può rendere le batterie più sostenibili. Un prototipo progettato utilizzando alcune sostanze chimiche dei gusci dei crostacei rimane efficiente al 99,7% anche dopo circa 400 ore di utilizzazione. [Matter]

Gli astronomi trovano per la prima volta anidride carbonica in un pianeta al di fuori del sistema solare.

Primo dei 76 mondi che il telescopio Webb scandaglierà nel suo primo anno d’attività, l’esopianeta HIP 65426 b è un gigante gassoso da cinque a 10 volte la massa di Giove, situato a 385 anni luce dalla terra, nella costellazione del Centauro. [Nature]

Il rinnovo dell’accordo sul nucleare iraniano potrebbe fare scendere il prezzo del petrolio.

Un accordo per contenere il programma nucleare iraniano implicherebbe la revoca delle dure sanzioni sulle esportazioni di petrolio e gas imposte all’Iran. Ma potrebbe verificarsi troppo tardi perché possa entrare in vigore dal prossimo inverno. [The New York Times]

Putin nega a Gorbaciov un funerale di stato e si allontana da Mosca per non partecipare.

Gorbaciov, idolatrato in Occidente per avere consentito all’Europa orientale di affrancarsi dal controllo comunista sovietico, ma poco amato in patria per il caos scatenato dalle sue riforme, anche se la responsabilità ricade prevalentemente sull’ambiziosissimo e corrotto Eltsin, sarà sepolto sabato dopo una cerimonia pubblica nella Sala delle Colonne di Mosca. [Reuters]

Putin ha ribaltato molte delle riforme di Gorbaciov.

Uno rappresentava la libertà, l’apertura, la pace e legami più stretti con il mondo esterno e ha liberato tutti detenuti politici. L’altro incarcera chi critica, mette la museruola ai giornalisti, spinge il suo paese verso l’isolamento e ha scatenato il conflitto più sanguinoso d’Europa dalla seconda guerra mondiale. Ma queste non sono le sole differenze. [Associated Press]

Esercitazioni militari congiunte Russia, Cina e India, mentre i legami con l’occidente peggiorano. Tutto quello che occorre sapere.

Alle esercitazioni Vostok 2022 partecipano 50.000 militari provenienti da Russia, Cina, India, Laos, Mongolia, Nicaragua, Algeria, Siria e gli stati ex sovietici Azerbaigian, Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan e Tagikistan. [Al Jazeera]

La principale procuratrice anti-corruzione è stata trattenuta in arresto mentre l’élite guatemalteca cercava di eliminare i suoi accusatori.

Virginia Laparra è stata detenuta in condizioni “al limite della tortura”, per rappresaglia per i suoi sforzi per combattere la corruzione, mentre l’élite al potere del paese cercava di epurare il sistema giudiziario e fare abortire le indagini sulla corruzione contro i propri sodali. Virginia Laparra, 42 anni, era stata accusata di abuso di autorità per aver denunciato un giudice che aveva fatto trapelare dettagli sensibili su un caso di corruzione. [La Hora]

Anche la moglie dell’ex primo ministro malese Datuk Seri Najib Razak condannata a 10 anni per corruzione.

Rosmah Mansor è stata condannata fra l’altro per una mazzetta di oltre un milione di sterline per avere aiutato un’azienda a ottenere un contratto di fornitura d’elettricità alle scuole del Sarawak. [Malay Mail]

Un rapporto Onu accusa la Cina di “gravi violazioni dei diritti umani” nella provincia dello Xinjiang.

Il rapporto non usa ma il termine “genocidio”. “Una menzogna politicamente motivata”, secondo Pechino”. [UN News]

In Germania, la coalizione di Olaf Scholz fibrilla.

La crisi energetica mette a dura prova l’alleanza tra SPD, verdi e liberali. Al centro della discordia cìè la tassa sul gas annunciata il 15 agosto dal ministro dell’Economia, Robert Habeck. [Le Monde]

Dresda emerge come nuovo polo tedesco dell’alta tecnologia.

Spinto dalla forte crescita della microelettronica, l’ecosistema della città produce nuove imprese tecnologiche e conferma il rilancio economico dell’Est. [Le Monde]

Dopo sei mesi di guerra, quali paesi hanno aiutato di più l’Ucraina finanziariamente?

Gli Stati Uniti hanno appena annunciato, mercoledì, un nuovo aiuto da 3 miliardi di dollari. Secondo il Kiel Institute for the World Economy, almeno 84,2 miliardi di euro sono stati spesi da 41 paesi, per lo più occidentali. Nella classifica dei donatori l’Italia è molto in coda. [Kiel Institute for the World Economy]

La Cina confina i 21 milioni di abitanti della megacittà di Chengdu in nome della politica del “covid zero”.

Il capoluogo del Sichuan ha registrato 106 nuovi casi sintomatici, per un totale di oltre 600 da quando è scoppiata l’epidemia circa una settimana fa. Elettronica e catene di approvvigionamento delle case automobilistiche rischiano il blocco. Chengdu è la più grande città, dopo Shanghai, ad essere totalmente confinata. [Bloomberg]

Cina: il segretario del Comitato Centrale anticorruzione del ministero della sicurezza dello stato espulso dal partito comunista e licenziato per sospetta corruzione.

Liu Yanping è accusato di collusione con altri alti funzionari della sicurezza, “indulgendo in attività decadenti”. Il principale organismo di vigilanza anticorruzione afferma che Liu era “immorale” e aveva una visione estremamente distorta del potere. [Xinhua]

Lo “zar dell’economia” Liu He ha la piena fiducia del presidente Xi. Chi lo sostituirà a novembre quando dovrebbe andare in pensione?

Il vicepremier Liu He è il braccio destro di Xi Jinping per gli affari economici. Alcuni analisti affermano che qualsiasi potenziale sostituto potrebbe non avere la stessa autorevolezza. [South China Morning Post]

L’indiano Gautam Adani è il terzo uomo più ricco del mondo e il primo dell’Asia.

Grazie in parte ai suoi stretti legami con il primo ministro indiano Narendra Modi, Gautam Adani ha sviluppato un impero commerciale che lo rende il terzo uomo più ricco della terra, ma 28,8 miliardi di dollari di debiti potrebbero farlo crollare con la stessa velocità della sua ascesa. L’ultima sua acquisizione è il canale di notizie NDTV. [South China Morning Post]

Il presidente del Messico vuole riformare la Guardia Nazionale.

López Obrador ha creato la Guardia Nazionale nel 2019, sostenendo che la polizia federale messicana era irrimediabilmente corrotta e incapace di affrontare i potenti cartelli della droga messicani. Ha anche messo in costituzione che la Guardia dipende dell’apparato civile di pubblica sicurezza. Con un’inversione ad U, ora

 vuole metterla sotto il cappello dell’esercito: una metamorfosi drammatica per un politico che all’inizio della sua carriera aveva chiesto ai soldati di tornare dentro le caserme. [Milenio]

Messaggi di posta elettronica confermano che Ginni Thomas sollecitava i deputati del Wisconsin a ribaltare la vittoria di Biden nel 2020.

L’attivista conservatrice e moglie del giudice della Corte Suprema ha inviato messaggi di posta ai legislatori di due stati nelle settimane successive alle elezioni. [The Washington Post]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/243 – Mikhail Gorbaciov: una figura divisiva amata all’estero ma detestata in patria.

La sindaca di Città del Messico leggermente in testa nei sondaggi sulla corsa alla presidenza del paese.

L’ultimo sondaggio attribuisce il 31% dei consensi a Claudia Sheinbaum, contro  il 29%  per l’attuale ministro degli esteri Marcelo luis Ebrard. [El Universal]

L’aspettativa di vita negli Stati Uniti nel 2021 precipita ancora e perde quasi un altro anno.

Nei primi due anni della pandemia, la speranza di vita degli americani si è ridotta di quasi tre anni. L’ultimo calo comparabile si è verificato all’inizio degli anni ’40, al culmine della seconda guerra mondiale. [Associated Press]

Ucraina: i droni iraniani venduti alla Russia hanno problemi di funzionamento.

Il Washington Post è stato il primo a riferire che la Russia incontra notevoli problemi tecnici con i droni iraniani. [Associated Press]

I nuovi confinamenti nel polo tecnologico cinese di Shenzhen bloccano aziende primarie come le fabbriche che lavorano per Apple.

Le attività commerciali interne e gli eventi su larga scala sono stati sospesi nei distretti industriali di Longgang, Longhua a Shenzhen. Ai residenti di sette sottodistretti tra Futian, Luohu e Longgang è stato ordinato di lavorare da casa ed evitare di uscire. [South China Morning Post]

Un braccio del Nilo ormai scomparso facilitò la costruzione delle piramidi di Giza durante il 3° millennio a.C.

Un canale fluviale, il ramo di Khufu, consentiva la navigazione verso il complesso delle piramidi, ma la sua precisa storia ambientale non è chiara. Per colmare questa lacuna si studiano dei modelli di vegetazione derivati ​​​​dal polline per ricostruire 8.000 anni di variazioni fluviali nella pianura alluvionale di Giza. [PNAS]

Il presidente colombiano sta riformando l’esercito e il suo modello di difesa.

Da quando Petro è entrato in carica come presidente, 24 generali sono stati pensionati o sostituiti. Contemporaneamente Petro sta concedendo ai sindaci dei 65 comuni più colpiti dalla violenza l’autorità di istituire autonomamente posti di comando unificati con le Forze Militari in grado di prendere decisioni tempestive in materia di sicurezza e difesa. [Infobae]

Mikhail Gorbaciov, una figura divisiva amata all’estero ma detestata in patria.

Nonostante sia celebrato in tutte le democrazie liberali, l’ex leader sovietico è spesso insultato e impopolare in Russia. [The Gardian]

Gli Stati Uniti hanno chiesto ai servizi segreti britannici di impedire al Guardian di pubblicare le rivelazioni di Snowden.

Un nuovo libro di prossima uscita, The Secret History of Five Eyes, del regista e giornalista investigativo Richard Kerbaj, scrive che il rifiuto inglese di aderire alla richiesta americana fu l’inizio di numerosi altri episodi in cui l’affare Snowden ha causato spaccature all’interno del gruppo “Five Eyes”.  [The Gardian]

Le “città di legno” potrebbero tagliare 100 miliardi di tonnellate di emissioni di CO2 entro il 2100″.

La sostituzione del cemento e dell’acciaio col legno richiede l’espansione  fino a 149 milioni di ettari delle attuali superfici forestali. [Nature Communications]

La famiglia Bolsonaro ha comprato almeno 51 proprietà pagando sempre in contanti.

Il presidente brasiliano dovrebbe “spiegare da dove arrivavano quei soldi”, afferma il giornalista che ha fatto questa scoperta dopo un’indagine durata sette mesi. In totale Bolsonaro e i suoi figli hanno acquistato 107 immobili, 51 dei quali pagati per contanti. [Jornal do Brasile]

Un alleato di Erdoğan si dimette dopo le accuse di corruzione lanciate a suo carico dal boss della mafia Sedat Peker.

Korkmaz Karaca nega le accuse lanciate dalla latitanza da Sedat Peter e afferma che la “campagna di linciaggio” in rete a suo carico sta danneggiando anche la sua salute. [Cumhuriyet Gazetesi]

Gli addetti ai lavori rivelano come Erdoğan abbia diretto a bacchetta le redazioni dei principali media turchi.

Da un grattacielo di Ankara, un piccolo esercito di censori dà forma alle notizie della nazione. Anche quelle minori. [Reuters]

USA: i viaggi della prossima Festa del lavoro potrebbero superare i livelli pre-pandemia.

Il “primo maggio” degli americani cade sempre il primo lunedì di settembre. La ricorrenza, quest’anno, potrebbe essere legata al fine settimana del Memorial Day  e gli operatori turistici prevedono un volume di traffico superiore a quello del fine settimana del 4 luglio. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/242 – Europa, Stati Uniti, Cina:  l’economia si deglobalizza, ma il rischio di recessione è globale. 

Dopo vent’anni, finalmente il femore del fossile di Toumaï ci parla dell’ominide più antico che conosciamo.

Due decenni dopo la prima descrizione di questo ominide di 7 milioni di anni trovato in Ciad, l’analisi rafforza l’ipotesi del suo bipedismo. [Nature]

Una tazza di tè allunga la vita.

I dati della biobanca britannica suggeriscono che le persone che bevono due o più tazze di tè nero al giorno corrono un minor rischio di mortalità. [Annals of Internal Medicine]

Il vicedirettore dei servizi segreti statunitensi ai dimette dopo l’esplosiva testimonianza della collaboratrice della Casa Bianca sul suo conto.

Il comitato ristretto della Camera che indaga sui fatti del sei gennaio ritiene che Ornato sia una figura centrale in grado di fornire preziose informazioni sui movimenti e le intenzioni di Trump in quelle giornate. [CNN]

Donna saudita condannata a 45 anni di carcere per avere usato le reti sociali.

Nourah bint Saeed al-Qahtani è considerata rea di “usare Internet per lacerare il tessuto sociale dell’Arabia Saudita”. [Daily Mail]

Iraq:  Muqtada al-Sadr ordina ai suoi seguaci di porre fine alle proteste dopo le violenze dei gironi scorsi.

Il leader sciita ha intimato ai suoi sostenitori di lasciare la cosiddetta “Zona Verde” di Bagdad. Gli scontri hanno provocato 30 morti e 380 feriti. L’esercito ha revocato  il coprifuoco. [Al Jazeera]

Bruxelles sollecita un’indagine sulla vicenda di spionaggio telefonico in Grecia.

Lo scandalo di spionaggio politico in Grecia scuote il paese ed esercita una forte pressione sul governo di Atene. Secondo le accuse lanciate da Thanasis Koukakis, giornalista specializzato in casi di corruzione, per spiare l’eurodeputato greco Nikos Androulakis sarebbe stato usato il software di intercettazione Predator. Il governo greco nega ogni coinvolgimento. Ora la vicenda è arrivata sui banchi del parlamento e della Commissione europea. [euronews.]

I giornalisti sudanesi, sfidando il governo militare, formano il primo sindacato del paese dopo 30 anni.

La decisione, definita “storica”, vede i professionisti dei media rivendicare un diritto acquisito dopo anni di persecuzione sotto Omar al-Bashir e l’attuale regime di repressione seguito al colpo di stato del 2021. [Darfur24]

Europa, Stati Uniti, Cina:  l’economia si deglobalizza, ma il rischio di recessione è globale.

Per ragioni diverse, i tre motori principali dell’economia mondiale si stanno inceppando e lo fanno contemporaneamente, cosa che non è avvenuta durante la grande crisi finanziaria del 2008. [Le Monde]

Guerra in Ucraina: l’Unione Europea si divide sulla sospensione dei visti ai russi.

Gli Stati membri confinanti con la Russia chiedono di limitare l’ingresso dei suoi cittadini nell’Ue. Un tema che si dibatterà a Praga, dove da martedì si incontrano i vertici della diplomazia dei Ventisette. [Le Monde]

La crisi diplomatica tra Tunisia e Marocco sul Sahara occidentale si aggrava.

I due paesi hanno richiamato i rispettivi ambasciatori dopo che il presidente tunisino ha ricevuto il leader del Fronte Polisario: un “atto serio e senza precedenti”, secondo Rabat. [Le Monde]

In Madagascar, la polizia spara sulla folla che si avvicina alla sua caserma e uccide almeno 19 persone.

La cittadina di Ikongo è scossa da diversi giorni dalla scomparsa di un bambino albino. [2424.mg]

Colombia e Venezuela si lasciano alle spalle anni di inimicizia. Forse.

Il nuovo ambasciatore colombiano ha presentato le sue credenziali a Nicolás Maduro. La normalizzazione delle relazioni bilaterali è complessa e ci vorrà del tempo per tornare ai livelli di prima. [El Tiempo]

Il Perù vuole facilitare il ritorno a casa loro dei migranti venezuelani.

Mentre un disegno di legge stabilisce un legame diretto tra la criminalità e la massiccia presenza di immigrati arrivati ​​dal Venezuela dal 2017, gli uffici consolari e le ambasciate del Venezuela organizzano voli speciali per quei cittadini che desiderano tornare in patria. Secondo il ministero degli esteri : 29mila migranti ne avrebbero già profittato. [La República]

L’Ufficio Politico del Comitato Centrale del PCC convoca il 20mo Congresso Nazionale del partito per il 16 ottobre a Pechino.

Le decisioni più importanti generalmente vengono prese prima dell’evento. L’annuncio della data del congresso indica che le discussioni sui temi principali sono terminate. Oltre 2.000 delegati si riuniranno a Pechino e probabilmente confermeranno alla presidenza Xi Jinping per un eccezionale terzo mandato. [China Daily]

L’Onu cerca 160 milioni di dollari in aiuti di emergenza per le inondazioni in Pakistan.

Più di 33 milioni di persone, ovvero un pachistano su sette, sono state colpite dalle catastrofiche inondazioni, che hanno devastato un paese che già faticava a rilanciare un’economia in difficoltà. Più di un milione di case sono state danneggiate o distrutte negli ultimi due mesi e mezzo, causando l’evacuazione di milioni di persone. Circa mezzo milione di sfollati vive in campi d’emergenza. [UN News]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/241 – L’assunzione di statine non è la causa di dolori muscolari.

Scholz propone l’allargamento dell’Ue. Ma con un’Europa a geometria variabile.

In un discorso sul futuro dell’Europa nella capitale ceca, Praga, il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha proposto  l’allargamento dell’Ue ai paesi balcanici, Ucraina, Moldova e Georgia, immaginando un’UE a “30 o 36 membri”, ma molto “diversa dall’attuale Unione”. [The Brusssels Times] 

Un giornalista russo arrestato per aver dato 16 dollari alla fondazione di Navalny.

Andrei Zayakin è stato arrestato nel suo appartamento di Mosca con l’accusa di finanziamento a organizzazioni terroristiche. Rischia fino a otto anni di carcere.  [Associated Press]

Un forte terremoto scuote l’Indonesia occidentale.

Il terremoto di magnitudo 6,5 non ha innescato allarmi tsunami. [Al Jazeera]

La procura peruviana mette in detenzione preventiva per 30 mesi la cognata e figlia putativa del presidente Pedro Castillo.

Yenifer Paredes Navarro, sorella minore della moglie del presidente, Lilia Paredes, è in detenzione preventiva dallo scorso 10 agosto, data in cui si è costituita. I pubblici ministeri hanno anche chiesto che alla moglie di Castillo, Lilia Paredes, sia vietato viaggiare all’estero per i prossimi tre anni. Yenifer Paredes Navarro ha consegnato un totale di 24.000 euro attraverso quattro depositi bancari a due sospetti oggetto di indagine della squadra speciale contro la corruzione. [La República]

La calotta glaciale della Groenlandia farà salire il livello del mare di 27 centimetri.

l’enorme calotta glaciale sta perdendo più del 3% della sua massa, nonostante che il mondo abbia smesso di emettere gas serra. [Nature Climate Change]

L’esercito iracheno dichiara il coprifuoco a Baghdad mentre i seguaci del religioso sciita Al-Sadr saccheggiano il palazzo del governo.

Poco dopo l’annuncio del “definitivo” ritiro dalla politica di Muqtada al-Sadr, centinaia di suoi seguaci hanno invaso il palazzo del governo, sede del governo provvisorio. Si lamentano almeno 12 morti. [Al-Ahram]

Il senatore repubblicano della Carolina del Sud Lindsay Graham prevede “disordini nelle strade” se Trump viene rinviato a giudizio per sottrazione di segreti di stato.

Il politico repubblicano è impegnato ad evitare di essere costretto a testimoniare sul suo coinvolgimento nel tentativo di Trump di ribaltare la sconfitta elettorale del 2020 in Georgia. [CNN]

La Russia sostiene di avere identificato un secondo ucraino coinvolto nell’omicidio di Darya Dughina.

Il servizio di sicurezza afferma, senza addurre prove, che l’uomo ha aiutato a preparare l’autobomba esplosa vicino a Mosca. [The Guardian]

L’assunzione di statine non causa dolori muscolari.

I benefici del farmaco per abbassare il colesterolo, assunto da milioni di persone in tutto il mondo, superano il basso rischio di effetti collaterali. Le statine sono uno strumento importante per prevenire gravi problemi cardiovascolari, ma molti pazienti smettono di assumerle a causa degli effetti collaterali, come dolori muscolari. Una nuova ricerca prova che per il 90% dei pazienti che, assumendo queste sostanze, avvertono dolori muscolari, a causare il dolore non sono le statine. [The Lancet]

La materia attiva sconvolge la fisica.

I fluidi costituiti da oggetti elementari in grado di produrre movimenti coordinati spontaneamente incuriosiscono i ricercatori. [Science]

Criptoarte: oltre 100 milioni di dollari in NFT sono stati rubati in un appena un anno.

Secondo un rapporto della società di ricerca sulle strutture a blocchi concatenatti (blockchain) Elliptic,  la cifra di 100 milioni di dollari potrebbe essere sottostimata perché non tutti i furti di “token non fungibili” vengono denunciati.  [Le Monde]

Stato di diritto in Polonia: i giudici europei si rivolgono ai tribunali.

Quattro organizzazioni di magistrati hanno presentato ricorso per bloccare il versamento dei fondi del piano di risanamento a Varsavia, per mancanza di miglioramenti tangibili nell’indipendenza della magistratura polacca. [Le Monde]

In Svezia, l’estrema destra fa campagna con la destra

Per la prima volta i partiti conservatore, liberale e democristiano si dicono pronti a governare con il sostegno dell’estrema destra, dopo le elezioni legislative dell’11 settembre. [Le Monde]

La nipote di un ex presidente, Tracy Chamoun, annuncia la sua candidatura per la presidenza.

Tracy Chamoun, 61 anni, non ha ancora ricevuto alcun sostegno formale da nessuno dei partiti al governo libanesi in parlamento, i cui 128 legislatori hanno il compito di votare per il presidente del paese. [L’Orient-Le Jour]

Dati segreti, isole minuscole e una ricerca dei tesori in fondo dell’oceano.

L’attività mineraria in alcune parti dell’Oceano Pacifico doveva avvantaggiare i paesi poveri, ma un’agenzia internazionale ha concesso a un’azienda canadese l’accesso a siti di fondali marini ricchi di metalli cruciali per la rivoluzione verde. Un ecosistema remoto. [The New York Times]

Il telelavoro renderà più facile il trasferimento di posizioni impiegatizie all’estero?

La globalizzazione ha favorito la delocalizzazione di molte attività manuali. Dopo le tute blu, la stessa sorte ora potrebbe toccare ai colletti bianchi. Con l’aumento del telelavoro e degli appalti, i colletti bianchi temono che molte attività possano essere esternalizzate nei paesi dove il lavoro costa meno. I soli  ostacoli sono le barriere linguistiche. [The Washington Post]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/240 – Guerra delle nuvole: le rivalità del Medio Oriente si spostano ad alta quota.

Due navi da guerra statunitensi attraversano lo Stretto di Taiwan, per la prima volta dopo la visita di Pelosi.

La Marina statunitense conduce regolarmente missioni marittime nel Pacifico per contestare le rivendicazioni cinesi sulle acque internazionali. I 100 miglia che separano l’isola di Taiwan dalla Cina sono di particolare importanza strategica. Questo attraversamento è particolarmente degno di nota perché è arrivato poche settimane dopo la visita della portavoce della Camera Usa  Pelosi a Taiwan, che la Cina considera una sua provincia separata. [The Washington Times]

Due grattacieli di Noida, capoluogo del distretto di Gautam Buddha Nagar, nello stato dell’Uttar Pradesh, non lontano da Nuova Delhi, sono stati demoliti perché costruiti illegalmente.

Più di 1.500 famiglie hanno dovuto essere evacuate sette ore prima che le due torri, alte quasi 100 metri, fossero lasciate crollare. I due grattacieli di 32 e 29 piani, non erano ancora abitati. La demolizione è stata completata in pochi secondi, ma è stata preceduta da una battaglia giudiziaria durata 12 anni tra i residenti della zona e il costruttore, Supertech Limited. [Indian Express]

Papa Francesco elogia l’umiltà del pontefice del XIII secolo Celestino V, che per primo si è dimesso

Citando Dante Alighieri che definì Celestino l’uomo del “grande rifiuto”, papa Francesco ha sottolineato che Celestino non va ricordato come un uomo del “no”, ma come un uomo del “sì”. La frase di Francesco viene interpretata da molti come un implicito annuncio di una sua prossima dimissione. [Catholic News Agency]

ONU: Tokyo sosterrà l’attribuzione all’Africa di un seggio nel Consiglio di sicurezza.

Il Giappone utilizzerà il suo posto nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per sostenere l’attribuzione di un seggio all’Africa nel massimo organismo mondiale. Il Consiglio di sicurezza dell’Onu è composto da 15 membri, cinque dei quali permanenti e con potere di veto (Stati Uniti, Russia, Cina, Francia e Gran Bretagna). Gli altri dieci seggi sono ricoperte da altri paesi per periodi di due anni, cinque dei quali vengono annunciati ogni anno. [The Guardian]

Guerra delle nuvole: le rivalità in Medio Oriente hanno un nuovo fronte.

Mentre il cambiamento climatico rende la regione più calda e secca, gli Emirati Arabi Uniti sono in prima fila per “spremere” più pioggia dalle nuvole. I confinanti allungano il passo per non rimanere indietro. E non perdere le proprie nuvole. [The New York Times]

A Tripoli l’atmosfera rimane tesa dopo gli scontri che hanno fatto 30 morti.

I combattimenti sono scoppiati all’inizio di sabato e hanno contrapposto le milizie fedeli al primo ministro riconosciuto dall’Onu, Abdel Hamid Dbeibah, e gruppi armati alleati col premier nominato dal parlamento, Fathi Bashagha, che da mesi cerca di insediarsi nella capitale. [Associated Press]

L’Angola seppellisce l’ex presidente José Eduardo  Dos Santos, mentre João Lourenço si dichiara vincitore delle ultime elezioni.

Succeduto nel 1979 ad Agostinho Neto, storico leader del Movimento popolare per la liberazione dell’Angola (Mpla) nella lotta di liberazione dal Portogallo e primo presidente dell’Angola indipendente, Dos Santos è stato a capo dello Stato per 38 anni. Alle elezioni appena svolte, l’MPLA, guidato dall’attuale presidente João Lourenço, in carica dal 2017, ha ottenuto il 51% dei voti contro il 47% del partito Unita che però contesta questi risultati: il suo peggior risultato di sempre. [Anadolu]

I talebani accusano il Pakistan di consentire ai droni statunitensi di entrare nello spazio aereo afgano.

Il ministro della difesa ad interim, il mullah Mohammad Yaqoob, afferma che droni americani entrano in Afghanistan attraverso il Pakistan. [Al Jazeera]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/239 – La Conferenza sulla protezione degli oceani e della vita marina fallisce per la quinta volta.

Libia: scontri armati tra milizie rivali a Tripoli fanno temere per una ripresa della guerra civile. Almeno 12 morti.

Intensi combattimenti sono scoppiati nel centro della capitale e proseguiti fino a sabato mattina dopo che uno dei gruppi più forti della capitale ha assaltato la base di una forza rivale. Un convoglio militare fedele  al primo ministro Fathi Bashagha, sostenuto dal parlamento, è partito verso Tripoli da Zlitan, vicino a Misurata. [Al-Arabiya]

Ana Brnabić, apertamente lesbica e prima donna a capo del consiglio dei ministri della Serbia, incaricata per un terzo mandato consecutivo, mentre il presidente Aleksandar Vučić annulla la parata gay.

Gli avversari la criticano per essere stata piuttosto tiepida nel portare avanti politiche a favore della comunità LGBTQ nella nazione balcanica. [Politika]

Il tentativo di un accordo globale sulla protezione degli oceani e della vita marina del pianeta fallisce per la quinta volta.

I colloqui per approvare il Trattato delle Nazioni Unite sugli oceani erano in corso da due settimane a New York, ma i governi non sono riusciti a trovare un compromesso. L’ultimo accordo internazionale sulla protezione degli oceani è stato firmato 40 anni fa nel 1982: la Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare. Quell’accordo ha definito un’area, chiamata alto mare, in cui tutti i paesi hanno il diritto di navigare, pescare e fare ricerche. Nonostante le acque internazionali rappresentino quasi i due terzi degli oceani del mondo, solo l’1,2% della loro superficie è protetto.  [BBC]

Mosca blocca la decima conferenza delle Nazioni Unite per la revisione del Trattato di non proliferazione nucleare.

Il presidente della decima conferenza delle Nazioni Unite per la revisione del Trattato di non proliferazione nucleare afferma che la conferenza non è riuscita a raggiungere il necessario consenso. [Associated Press]

Il Cremlino blandisce gli ucraini che vogliono trasferirsi in Russia.

Un decreto, pubblicato su un portale governativo, offre fra l’altro un sussidio di 170 dollari al mese a quanti hanno lasciato il territorio dell’Ucraina a partire dal 18 febbraio. [The Moscow Times]

L’Ungheria decide la costruzione di due reattori nucleari di fabbricazione russa.

I lavori, che inizieranno nelle prossime settimane, enfatizzano i legami tra Viktor Orbán e Vladimir Putin. [CNN]

Papa Francesco crea venti nuovi cardinali.

La maggior parte dei nuovi cardinali, provenienti dai quattro angoli del mondo, potrebbe partecipare alla scelta del suo successore. [L’Osseratore Romano]

Gli Stati Uniti nomineranno un ambasciatore speciale per l’Artico mentre il disgelo dei poli riscalda la rivalità delle superpotenze.

L’ambasciatore speciale dovrà collaborare con le altre nazioni artiche, i gruppi indigeni e tutte le altre parti interessate, mentre il riscaldamento dell’Artico a livelli ben oltre la media del resto del pianeta, aumenta la prospettiva che corsi d’acqua un tempo impenetrabili si aprano alla navigazione commerciale e militare. [Barron’s]

Scienziati cinesi creano il primo mammifero con geni completamente riprogrammati.

Un gruppo dell’Accademia cinese delle scienze afferma di aver completamente ricombinato i cromosomi di un topo chiamato Xiao Zhu, o “Piccolo bambù”. [Science]

Su Trump incombe il rischio d’una incriminazione per ostruzione alla giustizia a causa dei suoi vani tentativi di recuperare i documenti sequestrati.

Parti non rielaborate della dichiarazione giurata alla base del mandato di perquisizione di Mar-a-Lago adombrano un reato commesso tra le pieghe delle manovre di opposizione al sequestro. [The New York Times]

Del materiale sequestrato  in casa Trump, classificato come segreto di stato e relativo agli informatori, ha contribuito a far scattare l’allarme.

I documenti relativi al lavoro degli informatori sono tra i più delicati e protetti del governo. L’FBI ne ha trovato alcuni nelle scatole recuperate dalla casa di Donald J. Trump. [The New York Times]

L’Ucraina valuta una rischiosa offensiva per uscire dll’attuale situazione di stallo.

Sia la Russia che l’Ucraina si stanno preparando a uno stallo prolungato, ma l’Ucraina ha più motivi  per cercare di evitarlo. [The New York Times]

Presto i veicoli elettrici si ricaricheranno più velocemente del tuo cellulare.

Se perfezionata, una nuova tecnica potrebbe consentire di caricare al 90 percento la batteria di un’auto elettrica in appena dieci minuti. [The Washington Post]

“Le banche centrali non potranno controllare l’inflazione senza un’adeguata politica fiscale”.

Un nuovo studio, presentato sabato al Jackson Hole Economic Symposium della Federal Reserve di Kansas City, afferma che nella lotta all’inflazione l’autorevolezza delle banche centrali non è tutto. “Se la stretta monetaria non è supportata dall’aspettativa di adeguati aggiustamenti fiscali, il deterioramento degli squilibri fiscali porta a pressioni inflazionistiche ancora più elevate”, affermano Francesco Bianchi della Johns Hopkins University e Leonardo Melosi della Fed di Chicago. Per controllare l’inflazione, la politica fiscale deve lavorare in tandem con la politica monetaria e garantire che invece di gonfiare il debito, il governo aumenterà le tasse o taglierà le spese. [Bloomberg]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.