Category Archive : Uncategorized

Ultim’Ora III/148 – La prossima battaglia con la Cina sul futuro delle telecomunicazioni è iniziata.

Europol: aumentano le armi stampate in 3D sequestrate in Europa.

La minaccia delle armi stampate in casa è sui radar di Europol. (Le Parisien)

Il rialzo dell’Euribor fa lievitare i tassi dei mutui come non si vedeva da tempo.

Anche negli scenari più cauti elaborati dalle banche, il costo dei mutui entro la fine di quest’anno potrebbe raggiungere i livelli del 2007. (El País)

Una rete di organizzazioni conservatici vuole influenzare la politica sull’aborto in tutta l’Europa.

La rete ultracristiana e di estrema destra anti-aborto vorrebbe esportare in Europa la politica dei repubblicani statunitensi. (The Guardian)

La Turchia ha un piano per riportare in Siria i rifugiati siriani (e ripulire il paese dai curdi).

Utilizzando la clava del veto all’adesione degli stati nordici alla NATO, Erdoğan prepara un’ampia operazione per spostare le popolazioni curde dal confine meridionale della Turchia e affermare il controllo turco fino a 18 miglia nel nord della Siria. L’operazione prevede lo spostamento degli arabi siriani nelle nuove zone. (The Guardian)

Mentre la Russia si isola dall’economia globale, torna la scarsità in stile sovietico.

La banca centrale ha tagliato nuovamente i tassi di interesse nel tentativo di sostenere l’economia, ma la sua presidente, Elvira Nabiullina, avverte che i prossimi mesi saranno molto “difficili sia per le aziende che per i cittadini”. A tre mesi dall’invasione dell’Ucraina il costo economico pesa sia sulle grandi aziende che sui piccoli negozi e i lavoratori. Gli articoli di base, dalla carta ai bottoni, scarseggiano. L’inflazione è vertiginosamente salita al 17,8% il mese scorso prima di scendere leggermente. Le esportazioni energetiche, sebbene ancora elevate, dovrebbero diminuire non appena i clienti europei inizieranno ad abbandonare il petrolio russo. Le industrie e le compagnie aeree, tagliate fuori dai circuiti occidentali, cercano disperatamente i pezzi di ricambio. (The New York Times)

I lavoratori sudcoreani, da sempre timorosi e sottomessi cominciano a ribellarsi agli abusi dei capi.

I sudcoreani sono abituati da sempre a subire gli abusi dei potenti. Tale comportamento è così inveterato da avere una parola speciale che lo designa: gapjil. Da qualche tempo, tuttavia, il gapjil è nel mirino della gente. Sui siti web, con striscioni stradali e persino con adesivi nei bagni pubblici, le agenzie governative, la polizia, i gruppi civici e le corporazioni offrono “linee telefoniche di emergenza” per incoraggiare i cittadini a denunciare funzionari, capi, professori e chiunque abusi della propria autorità. (The New York Times)

La prossima battaglia con la Cina sul futuro di internet è appena iniziata.

Gli Stati Uniti hanno vinto la lotta per limitare il ruolo della Cina nella costruzione dei sistemi di telecomunicazioni 5G, con la scusa dello spionaggio. In effetti la pistola fumante che colleghi Huawei allo spionaggio cinese non è mai stata trovata, anche se una manciata di incidenti abbia fornito ai critici avvisaglie sulla possibile dipendenza dell’azienda dalle pressioni di Pechino. In vista del 6G, la battaglia su chi controllerà il futuro della tecnologia delle comunicazioni globali è solo all’inizio. E Huawei non si arrende (The Washington Post)

Un gruppo misto del Senato statunitense inizia a parlare di proposte condivise sulle armi.

Le conversazioni sono iniziate pochi istanti dopo che i repubblicani del Senato hanno bloccato un disegno di legge sulla lotta al terrorismo interno. (The Washington Post)

I senatori repubblicani statunitensi affossano il disegno di legge sul terrorismo interno e sulla politica delle armi.

Il primo tentativo dei democratici di rispondere alle sparatorie di massa di Buffalo e Uvalde, in Texas, è fallito poiché i repubblicani hanno bloccato il disegno di legge sul terrorismo interno che avrebbe aperto il dibattito su questioni difficili riguardanti i crimini ispirati dall’odio e la sicurezza delle armi. Tutti i repubblicani hanno votato contro. (Associated Press)

La Cina punisce numerosi dirigenti locali che hanno abbellito i dati economici delle proprie città.

L’abbellimento dei dati del 2020 e nel 2021 riguarda le città di Xingtai (nella provincia di Hebei), Jiaozuo (Henan), Bijie e Anshun (Guizhou). I dirigenti responsabili delle falsificazioni sono stati retrocessi o licenziati. (Reuters)

Il Quebec si dà una nuova legge per difendere l’uso della lingua francese.

Approvata dalla maggioranza dei deputati del Quebec, la legge è aspramente criticata dalle minoranze anglofone, dalle imprese, da rappresentanti del settore sanitario e dalle popolazioni indigene. (Reuters)

Come il miliardario russo Melnichenko ha messo i suoi beni al riparo dalle sanzioni europee.

Melnichenko, che ha fatto fortuna nell’industria energetica russa negli anni successivi alla caduta dell’Unione Sovietica nel 1991, ha ceduto le sue partecipazioni nell’impresa carbonifera Suek e nel gruppo di fertilizzanti EuroChem alla moglie, Aleksandra Melnichenko, l’8 marzo scorso. (Reuters)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/147 – Cobelligeranza: atto di guerra o autodifesa collettiva?

Donald Trump dovrà testimoniare sotto giuramento nell’istruttoria sulle sue proprietà immobiliari.

Il procuratore generale di New York vuole conoscere i criteri con cui sono stati valutati i suoi immobili. (ABC News)

Alcune flotte pescherecce europee pescano illegalmente tonni nell’Oceano Indiano.

I pescherecci entrerebbero illegalmente nelle acque degli stati costieri le cui fauna ittica è pericolosamente in calo. (Ocean Mind)

Un “incidente industriale” vicino a un complesso militare causa un morto.

La struttura di Parchin è tenuta sotto osservazione dall’organismo di vigilanza nucleare delle Nazioni Unite. (Al Arabiya)

Le città più violente del mondo: l’ondata di criminalità di Medellín mette l’America Latina in cima alla classifica.

Due terzi delle città più pericolose del mondo, come Bogotá, Rio, Città del Messico e San Salvador, sono in America Latina. (Verisk Maplecroft)

Un cipresso del Cile potrebbe essere l’albero più antico del mondo.

Un albero del parco nazionale di Alerce Costero in Cile potrebbe avere più di 5.000 anni. (National Geographis)

La notte di lunedì prossimo vi attende una  “tempesta di meteoriti”. Forse.

Lo sciame meteorico Tau Herculidi potrebbe esibirsi in uno spettacolo  di 1.000 stelle cadenti all’ora. Ma non è detto che lo faccia. (The Washington Post)

L’accordo proposto dalla Cina alle Isole Salomone amplia notevolmente l’influenza di Pechino sulla sicurezza nel Pacifico.

La copia della bozza che The Guardian è riuscito ad ottenere mostra che Pechino vuole un maggiore coinvolgimento nella polizia, nella sicurezza informatica e nella mappatura marittima della regione. (The Guardian)

In Libia, mercenari russi avrebbero usato mine e trappole esplosive.

Gli investigatori delle Nazioni Unite affermano che i combattenti del gruppo Wagner non hanno contrassegnato le posizioni delle mine e potrebbero avere nascosto bombe in orsacchiotti di peluche. (The Guardian)

In Kenya emergono i difetti della biometria elettorale.

Documenti esclusivi ottenuti da “Le Monde” e da “Lighthouse Reports” permettono di ripercorrere il ruolo del gruppo francese Idemia nelle ultime elezioni presidenziali keniote, annullate dalla Corte Suprema di quel paese. (Lighthouse Reports)

Cobelligeranza: atto di guerra o autodifesa collettiva?

Sebbene il concetto non sia sancito dal diritto internazionale sul conflitto armato, la guerra in Ucraina ha sollevato la questione della soglia oltre la quale il sostegno dato da uno o più stati a un altro nella sua guerra contro un nemico comune costituisca coinvolgimento nel conflitto. (Le Monde)

Gambia: il governo è pronto a processare per omicidio l’ex dittatore Yahya Jammeh.

Ma l’ex autocrate vive in esilio in Guinea Equatoriale e non c’è accordo di estradizione tra i due paesi. (Al Jazeera)

L’ufficiale iraniano Sayad Khodayee sarebbe stato ucciso da Israele.

Funzionari israeliani affermano che Sayad Khodayee era a capo di un’unità segreta incaricata di rapimenti e uccisioni di israeliani e altri stranieri in tutto il mondo. (The New York Times)

Usa: oltre 100 spot elettorali di candidati repubblicani alle prossime elezioni di mezzo termine parlano di pistole, pistole e pistole.

Le armi sono mostrate mentre vengono usate o brandite, oppure sono citate ma non mostrate, mentre i candidati celebrano il Secondo emendamento e giurano di voler bloccare qualsiasi legge  sul controllo delle armi. (The New York Times)

Perché il partito Bharatiya Janata Party (BJP) e il primo ministro indiano al potere Narendra Modi sono ossessionati dal sovrano musulmano del XVII secolo Aurangzeb?

Alcuni gruppi indù ritengono che i governanti musulmani come Aurangzeb dell’impero Moghul abbiano distrutto i templi indù per costruire moschee e vogliono rimediare agli  “errori” del passato. Gli analisti invece ritengono che la demonizzazione dei musulmani faccia parte della strategia elettorale del BJP per mobilitare il voto indù prima delle elezioni di dicembre nello stato del Gujarat. (South China Morning Post)

La prossima battaglia per l’aborto negli Stati Uniti è per le pillole anticoncezionali ed è già iniziata.

La Corte suprema degli Stati Uniti non ha ancora reso nota la decisione che potrebbe ridurre drasticamente i diritti all’aborto, ma una delle prossime battaglie legali è già iniziata in un tribunale del Mississippi dove il produttore la società GenBioPro ha già intentato una causa federale per contestare le restrizioni dello stato sull’uso della sua pillola, utilizzata in più della metà di tutti gli aborti degli Stati Uniti. (Reuters)

Il candidato colombiano di sinistra dice di voler riorganizzare la guerra alla droga.

Senatore di sinistra ed ex sindaco di Bogotà, Gustavo Petro può contare sul 40% delle intenzioni di voto in vista delle elezioni del 29 maggio. Petro ha criticato la recente estradizione negli Usa del capo del cartello del Clan del Golfo, Dairo Antonio Usuga. Inoltre, mette in dubbio più in generale l’efficacia dell’estradizione, uno strumento legale che Washington considera un potente deterrente.  (Reuters)

I ribelli del gruppo M23 del Congo attaccano una base militare nell’est del paese.

L’esercito del Congo è intervenuto per difendere un importante campo militare nell’est del paese dopo giorni di combattimenti con i ribelli dell’M23 che avanzavano nella regione. Gli scontri sono continuati attorno alla base di Rumangabo nell’area di Rutshuru, nella provincia del Nord Kivu, a circa 40 chilometri dal capoluogo della provincia, Goma. (Associated Press)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/146 – La pandemia ha visto nascere un nuovo miliardario e mezzo milione di nuovi poveri  ogni 24 ore.

Colombia: Rodolfo Hernández, il candidato che promette di “porre fine alla corruzione” potrebbe sorprendere.

Il candidato alla presidenza della Lega dei Governatori Anticorruzione cresce costantemente nei sondaggi e contende al sindaco di Medellin  Federico Gutiérrez la possibilità di andare al secondo turno delle prossime  elezioni colombiane. (Público)

Biden non toglierà le Guardie Rivoluzionarie iraniane dalla lista dei terroristi, dice l’israeliano Bennett.

La decisione infliggerebbe un duro colpo alle possibilità di ripresa dell’accordo sul nucleare iraniano, in un momento in cui l’Europa ha maggiore bisogno del suo petrolio. (Haaretz)

Pfizer offrirà i suoi farmaci al costo ai 45 paesi più poveri.

A Davos  la multinazionale lancia un progetto per un “mondo più sano” e invita le altre aziende farmaceutiche a fare lo stesso. (Axios)

Combattenti del gruppo Wagner accusati di aver ucciso civili in Ucraina.

I miliziani ​​bielorussi sono i primi mercenari internazionali ad essere accusati di crimini di guerra dall’inizio dell’invasione. (The Guardian)

Pirati informatici russi sono dietro il nuovo sito di notizie sulla Brexit, afferma Google.

 Un nuovo sito che ha rivelato i messaggi di posta elettronica di diversi importanti sostenitori dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea è legato a gruppi di pirati informatici russi, secondo un responsabile della sicurezza informatica di Google ed ex capo del  controspionaggio del Regno Unito. Il sito, chiamato “Very English Coop d’Etat”, avrebbe pubblicato messaggi privati tra l’ex capo dei servizi segreti britannici Richard Dearlove, la principale attivista per la Brexit Gisela Stuart, lo storico pro-Brexit Robert Tombs e di altri sostenitori del divorzio della Gran Bretagna dall’UE. (Reuters)

La Germania riscopre la linea del rigore finanziario.

L’economista Lars Feld, uno dei più noti sostenitori del freno all’indebitamento, è da febbraio consigliere speciale del ministro delle finanze Christian Lindner, lo stesso ministro che il premio nobel statunitense Joseph Stiglitz lo scorso anno chiedeva di tenere lontano da quel dicastero a causa dell’eccessivo rigore. (Le Monde)

Ciad: nel campo di Kalambari, la fame è la compagna di sventura dei profughi camerunesi.

Dal mese di agosto del 2021, 44.000 persone in fuga dalla violenza intertribale della regione dell’estremo nord hanno trovato rifugio nel paese vicino, secondo l’UNHCR. (Le Monde)

Il Congresso delle Filippine proclama Marcos prossimo presidente.

Marcos, 64 anni, meglio conosciuto come “Bongbong”, il 30 giugno prossimo succederà a Rodrigo Duterte e resterà in carica fino al 2028. La figlia del presidente in carica, Sara Duterte-Carpio, sarà vicepresidente. (The ManilaTimes)

Marcos, Jr. ha già scelto i suoi ministri.

Tra i membri del Gabinetto entranti dell’amministrazione Marcos figurerà la vicepresidente Inday Sara Duterte-Carpio (che dirigerà il dipartimento dell’istruzione), l’ex presidente della metropolitana di  Manila Benhur Abalos (a capo del dipartimento degli interni e del governo locale), Vic Rodriguez, Boying Remulla (dipartimento di giustizia),  l’ex segretario filippino alla pianificazione socioeconomica Arsenio Balisacan, Bienvenido Laguesma (dipartimento del lavoro e dell’occupazione e Susan “Toots” Ople (che dirigerà il neo-costituito dipartimento dei lavoratori migranti). (Manila Bulletin)

La porta girevole di Petrobras: Bolsonaro destituisce il terzo presidente di Petrobras del suo governo.

Il presidente brasiliano ha licenziato José Mauro Coelho dopo appena 40 giorni in carica a causa delle pressioni per gli aumenti dei prezzi del carburante. (Gazeta do Povo)

La pandemia ha visto nascere un nuovo miliardario e mezzo milione di nuovi poveri  ogni 24 ore.

Mentre il costo dei beni essenziali aumenta più velocemente di quanto non sia accaduto negli ultimi decenni, i miliardari dei settori alimentare ed energetico vedono crescere le proprie fortune di un miliardo di dollari ogni due giorni. (Oxfam)

Le estasi di Santa Teresa d’Avila furono crisi epilettiche?

E questa epilessia potrebbe aver avuto un ruolo nella sua vita mistica? Queste sono le domande che si sono posti un neurologo, un neurochirurgo e uno storico. (Brain)

Un segno improvviso può segnalare un terremoto imminente.

Onde debolissime generate da variazioni locali della gravità, rilevate da appositi programmi di intelligenza artificiale, potrebbero far risparmiare secondi preziosi in caso di allerta tsunami. (Nature)

Un tribunale indiano ha condannato all’ergastolo un leader del Kashmir.

Un tribunale indiano ha condannato all’ergastolo uno dei principali esponenti separatisti del Kashmir dopo averlo dichiarato colpevole di raccolta illegale di fondi, appartenenza a un’organizzazione terroristica e associazione a delinquere e sedizione. Sono seguiti scontri tra manifestanti e polizia e la chiusura parziale delle attività commerciali nella parte del Kashmir controllata dagli indiani. Mohammed Yasin Malik, 56 anni, guidava il Fronte di liberazione del Jammu e del Kashmir Liberation Front, uno dei primi gruppi armati ribelli nell’area controllata dagli indiani, ma da tempo sostenitore della via pacifica per cercare di porre fine al dominio indiano. Il Kashmir a maggioranza musulmana è stato diviso tra India e Pakistan da quando i britannici hanno concesso l’indipendenza nel 1947. Entrambi i paesi rivendicano la regione nella sua interezza e hanno combattuto due guerre per il suo controllo. Malik era stato arrestato nel 2019. (HindustanTimes)

Afghanistan: esplosioni mortali scuotono le città di Kabul e  Mazar-i-Sharif.

Almeno 11 morti in una serie di esplosioni separate che hanno colpito una moschea a Kabul e veicoli nella città settentrionale di Mazar-i-Sharif. (Al Jazeera)

1,1 milioni di bambini afgani potrebbero essere colpiti da una grave malnutrizione.

In Afghanistan la povertà cresce vertiginosamente, i prezzi alimentari aumentano a causa della guerra in Ucraina e le promesse di finanziamenti internazionali finora non sono state mantenute. (Associated Press)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/145 – La Chiesa cattolica di Hong Kong annulla la messa commemorativa per le proteste di piazza Tienanmen.

Frutti proibiti: le tracce dei pesticidi riscontrate nella frutta europea in nove anni” sono “aumentate del 53%.

L’analisi di quasi 100.000 campioni ha rilevato residui tossici in un terzo delle mele e nella metà delle more. (Pesticide Action Network)

L’FBI chiede l’arresto di uno spagnolo che afferma di essere un “delegato speciale” della Corea del Nord.

L’uomo avrebbe cospirato con un esperto di criptovalute per aiutare Pyongyang a eludere le sanzioni statunitensi. (El Periódico)

Nona tempesta di sabbia in meno di due mesi copre di polvere rossa  gran parte del Medio Oriente.

Da Riyadh a Teheran un’ondata di tempeste di sabbia senza precedenti  arroventa il clima della regione. Gli esperti che accusano il cambiamento climatico e l’incapacità di fronteggiarlo dei  governi. (Al Jazeera)

Decine di persone intrappolate nel crollo di un centro commerciale  di 10 piani in Iran.

 Si teme che circa 80 persone siano rimaste intrappolate sotto le macerie dopo il crollo di un edificio di 10 piani nella strada più trafficata della città di Abadan. Il sindaco è stato arrestato.  (Al Jazeera)

Davos:  il Fondo globale per la lotta all’AIDS, alla tubercolosi e alla malaria raccoglie donazioni per oltre18 miliardi di dollari.

Il fondo aveva un obiettivo di raccolta per il periodo 2024-2026 di 18 miliardi di dollari. (Reuters)

La sede francese della società di consulenza McKinsey perquisita per la sua attività di “ottimizzazione fiscale”.

La Procura finanziaria nazionale francese aveva aperto un’indagine sulle pratiche di “ottimizzazione ” del colosso della consulenza, alla vigilia del primo turno delle elezioni presidenziali. (Le Parisien)

A Seul e Tokio, Joe Biden cerca di mobilitare un fronte anti-cinese.

A conclusione della visita del presidente americano in Corea del Sud e Giappone,  Washington ha annunciato la creazione di un nuovo partenariato commerciale con tredici paesi di quell’area. (Le Monde)

“Dati della polizia dello Xinjiang” gettano nuova luce sulla macchina repressiva cinese contro gli uiguri.

Migliaia di documenti della polizia cinese, consegnati a un ricercatore e pubblicati dai media internazionali, tra cui “Le Monde”, raccontano l’ossessione per la sicurezza nei campi di internamento della minoranza musulmana in Cina. (Le Monde)

Pensioni francesi: l’esecutivo vuole agganciare le pensioni all’indice di inflazione a partire da luglio.

Il ministro del lavoro, Olivier Dussopt, ha annunciato che il nuovo governo si è posto “l’obiettivo” del mese di luglio, per iniziare con le mensilità  pagate il 9 agosto prossimo. (Le Monde)

Le forze di sicurezza sudanesi sparano sui manifestanti che marciano contro il colpo di stato militare.

La polizia apre il fuoco sui manifestanti, mentre gli organizzatori della protesta vengono tratti in arresto. (The Guardian)

I contrasti tra i collaboratori di Biden sulle tariffe doganali cinesi spazientiscono le imprese.

A sedici mesi dall’inizio della presidenza Biden, l’amministrazione statunitense non ha ancora deciso cosa fare dell’eredità commerciale lasciata da Trump. La comunità imprenditoriale sta perdendo la pazienza per l’assenza di una chiara strategia commerciale. (The New York Times)

L’era dei dati senza frontiere sta terminando.

Gli stati accelerano gli sforzi per controllare i dati prodotti all’interno dei propri confini, interrompendo il flusso di quella che è diventata una sorta di valuta digitale. (The New York Times)

Da qualche tempo la pubertà inizia prima del solito. Nessuno sa perché.

Alcune ragazze iniziano a sviluppare il seno già all’età di 6 o 7 anni. I ricercatori cercano di capire l’eventuale ruolo dell’obesità, delle sostanze chimiche e dello stress. (The New York Times)

La BSN cinese spinge per una nuova rete pubblica a blocchi concatenati (blockchain) non collegata alle criptovalute per i mercati internazionali.

La BSN prevede di lanciare una versione beta della sua rete Spartan dedicata ai mercati internazionali il 31 agosto, con l’obiettivo  di diventare una piattaforma unica per gli sviluppatori di applicazioni distribuite su reti a blocchi concatenati. (South China Morning Post)

La Chiesa cattolica di Hong Kong annulla la messa commemorativa per le proteste di piazza Tienanmen.

L’annuncio della cancellazione della messa commemorativa per le vittime del massacro del 4 giugno 1989 a Pechino, da parte della diocesi cattolica testimonia che le chiese, come il resto della società civile, siano spinte ad autocensurarsi. Una legge sulla sicurezza nazionale dettata da Pechino ha represso il dissenso nella città un tempo semiautonoma. (The Washington Post)

La scommessa sui vaccini a mRNA autoctoni frena l’intera Cina.

Già nella primavera del 2020 l’azienda farmaceutica cinese, Fosun Pharma, aveva raggiunto un accordo per distribuire, e poi produrre, il vaccino a mRNA di Pfizer e BioNTech. Il governo cinese, tuttavia, non lo ha mai autorizzato, nonostante sia stato permesso  dalle autorità autonome di Hong Kong e Macao. Il ritardo, dovuto prevalentemente a ragioni politiche e di orgoglio nazionale, potrebbe causare altri  morti evitabili per covid e perdite economiche ingenti. (Associated Press)

Continuano gli scioperi della fame dei prigionieri politici egiziani.

Numerosi  attivisti politici, rinchiusi nelle carceri egiziane, da diversi giorni sono in sciopero della fame per protestare contro la negazione dei propri diritti fondamentali, in un momento in cui il presidente parla di dialogo nazionale con gli oppositori. A febbraio, 12 detenuti  hanno iniziato un sciopero della fame per protestare contro il prolungamento della loro custodia cautelare oltre il limite legale di due anni. Tra essi spiccano l’attivista politico Abdel Rahman Tarek, il poeta  Galal al-Behairy, in custodia cautelare da tre anni,  e l’attivista politico Ahmed Maher, già capo dell’ufficio stampa del generale Sami Anan, ex capo di stato maggiore dell’esercito egiziano e candidato alla presidenza nel 2018. Un altro detenuto che aveva iniziato lo sciopero della fame, Walid Shawky, medico e figura di spicco del Movimento giovanile Sei aprile, è stato graziato ad aprile. (Al-Monitor)

22 morti in un’operazione di polizia contro una banda di trafficanti di droga a Rio de Janeiro.

Tra le vittime una donna colpita da un proiettile vagante. Gli agenti stavano cercando di arrestare i capi della banda in una  favela di Rio.  (g1)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/144 – Un euro debole si avvicina a  una pietra miliare complicata: la parità con il dollaro. 

L’assemblea generale della Chiesa di Scozia approva le unioni tra persone dello stesso sesso.

Ministri e diaconi potranno decidere di officiare matrimoni tra persone dello stesso sesso, ponendo fine a un divieto secolare. La Chiesa d’Inghilterra potrebbe imitarla. (The Herald)

La Lituania propone una coalizione navale per aggirare il blocco russo sul grano ucraino.

I paesi colpiti dalla perdita di raccolto dall’Ucraina potrebbero aiutare a scortare le navi. (The Guardian)

La Germania allenta le regole sui visti per i lavoratori russi, nonostante i rischi di spionaggio.

I richiedenti con competenze speciali potranno beneficiare di una procedura semplificata decisa caso per caso. (The Guardian)

La commissione statunitense che indaga sull’attacco al Campidoglio terrà sei udienze pubbliche per dimostrare come Trump ha infranto la legge.

La commissione intende rendere pubblico il progetto potenzialmente illegale che voleva mantenere l’ex presidente in carica nonostante la sconfitta elettorale. (The Guardian)

Francia: tre settimane prima delle elezioni legislative, tre blocchi coagulano più del 75% delle intenzioni di voto.

Secondo Ipsos-Sopra Steria, gli equilibri emersi dal primo turno delle presidenziali delineano il profilo della prossima assemblea nazionale. Oltre il 75% delle intenzioni di voto è diviso tra la maggioranza presidenziale sotto la bandiera Ensemble (ossia, Renaissance, MoDem e Horizon) col 28%), la Nuova unione popolare , ecologica e sociale (Nupes), che riunisce La France insoumise, Europe Ecologie-Les Verts, il Partito Socialista  e il Partito Comunista Francese, col 27%, e il Rassemblement national , col 21 % delle intenzioni di voto. Con il 6% di Reconquête!, il partito di Eric Zemmour, il blocco di estrema destra raccoglierebbe circa il 27% delle intenzioni di voto. (Le Monde)

Sicurezza digitale: “I progetti industriali dovrebbero già integrare la crittografia quantistica”.

Un esperto di crittografia analizza la posta in gioco della decisione di Biden di chiedere all’amministrazione americana di preparare la migrazione verso la crittografia quantistica. (Le Monde)

A Bangkok, l’elezione a valanga di un nuovo governatore rafforza il campo antigovernativo.

Chadchart Sittipunt conquista la capitale della Thailandia alle prime elezioni democratiche in nove anni. Ha battuto i candidati conservatori vicini al governo autoritario del generale Prayuth Chan-o-cha. (Bangkok Post)

Michelle Bachelet, alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, compie una visita ad alto rischio nella Cina di Xi.

L’ex presidente cilena è stata criticata per la sua discrezione sulle violazioni dei diritti degli uiguri nella regione dello Xinjiang, che dovrebbe visitare nei prossimi giorni. (South China Morning Post)

In Germania, il sindacato IG Metall chiede un aumento dell’8,2% delle retribuzioni nel settore siderurgico.

La discussione in corso è una prova generale per i negoziati sui rinnovi contrattuali di milioni di dipendenti del prossimo autunno. Gli economisti paventano un’accelerazione dell’inflazione. (Stuttgarder  Zeitung)

La Malesia dal prossimo primo giugno blocca l’esportazione di 3,6 milioni di polli al mese.

Il blocco rimarrà in vigore fino a quando la produzione ei prezzi non si stabilizzeranno. La decisione segue di pochi giorni l’abolizione delle limitazioni all’importazione di prodotti alimentari come le noci di cocco e il latte in polvere per combattere l’aumento dei prezzi. (The StraitsTimes)

In Iran, una nuova ondata di repressione colpisce i registi di maggiore successo.

Le autorità della Repubblica islamica amano prendersi il merito dei successi cinematografici del paese, ma avvertono coloro che li realizzano di non oltrepassare certi limiti. (The New York Times)

Un euro debole si avvicina a  una pietra miliare complicata: la parità con il dollaro.

L’euro non è mai sceso al di sotto del tasso di cambio uno a uno con il dollaro USA. Con l’aumento dei rischi economici, sempre più analisti prevedono minimi sempre più bassi per la moneta comune europea. (The New York Times)

Addio, Puskin.

Gli ucraini prendono di mira i nomi delle strade e i monumenti a personaggi russi. (The Washington Post)

Alcune armi dei miliziani in Niger provenivano dalle armerie statali dell’Africa occidentale.

Quote significative di armi e munizioni sequestrate agli insorti islamisti in Niger provenivano dai magazzini statali dell’Africa occidentale, suggerendo che le autorità non riescono a proteggere i depositi degli stati. (Reuters)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/143 – “Tassateci!”. I miliardari di Davos chiedono ai governi di non avere ripensamenti.

In Costa d’Avorio, i coltivatori illegali di cacao si espandono distruggendo la foresta.

200 chilometri a nord est di Abidjan, gli abitanti dei villaggi lottano contro le piantagioni illegali. (Le Monde)

Materie prime: “Il latte in polvere attizza i prezzi del latte”.

Il burro industriale e il latte scremato in polvere hanno raggiunto livelli mai visti prima. (Le Monde)

Quando gli incendi saranno domati, una banca di semi inestimabili salverà il futuro degli Stati Uniti occidentali.

Owen Burney e il suo gruppo sapevano di dover salvare tutto ciò che potevano. In cima alla loro lista c’era una banca inestimabile di milioni di semi di pino giallo (Pinus  ponderosa), abete rosso e altre conifere indispensabili per ripristinare i paesaggi devastati dal fuoco del versante occidentale americano. Poi c’erano decine di migliaia di germogli d’albero, molti dei quali selezionati per renderli resistenti alla siccità, che sono stati caricati su rimorchi e trasportati in una serra a circa 161 chilometri di distanza. (Associated Press)

Un colonnello delle guardie rivoluzionarie iraniane assassinato in pieno giorno a Teheran.

Il colonnello Sayad Khodai, è stato ucciso in un raro omicidio a Teheran, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa semi-ufficiale Tasnim. Khodai era “uno dei difensori dei santuari” sciiti in Iraq e in Siria in lotta contro gruppi come lo Stato islamico. Sebbene la Guardia abbia fornito scarsi dettagli sull’attacco avvenuto in pieno giorno nel cuore della capitale iraniana, le Guardie rivoluzionarie puntano il dito contro l’”arroganza globale”, un tipico modo per indicare gli Stati Uniti e Israele. (Haaretz)

In Israele la crisi politica è finita: la parlamentare araba Rinawie Zoabi torna a sostenere il governo.

La parlamentare ribelle Meretz Ghaida Rinawie Zoabi sosterrà ancora la coalizione del primo ministro Naftali Bennett dopo la breve crisi politica. (Haaretz)

Gli esperti siriani di bombe-barile volano in Russia per mettersi al servizio della campagna in Ucraina.

Oltre 50 specialisti esperti di questo tipo di armi lavorano già con le forze russe. (The Guardian)

“Tassateci!” I miliardari di Davos chiedono ai governi di non avere ripensamenti.

Gli uomini tra i più ricchi del mondo chiedono una nuova maggiore tassazione per affrontare la crisi del costo della vita e il divario tra ricchi e poveri. (The Guardian)

Centinaia di persone evacuate a causa delle nuove inondazioni nella provincia costiera del Sud Africa.

Le forti piogge tornano a flagellare la provincia costiera del Sud Africa del KwaZulu-Natal, allagando strade e case e danneggiando le proprietà. Le inondazioni di aprile hanno ucciso 448 persone, di cui 88 dispersi, hanno lasciato più di 6.800 senzatetto e danneggiato le infrastrutture per oltre 1,58 miliardi di dollari. (Southlands Sun)

Il partito tunisino Ennahda respinge la proposta di un comitato consultivo per la stesura della nuova costituzione di nomina dal presidenziale.

Il principale partito di opposizione tunisino, l’islamista Ennahda, ha respinto l’offerta del presidente Kais Saied di nominare membri di un comitato consultivo per redigere una nuova costituzione per una “nuova repubblica”. (Euronews)

I leader azeri e armeni si incontrano nel Nagorno-Karabakh.

I leader di Azerbaigian e Armenia si sono incontrati a Bruxelles per discutere un piano di pace per il Nagorno-Karabakh, alimentando un’ondata di proteste a Yerevan per le affermazioni dell’opposizione secondo cui il primo ministro armeno Nikol Pashinyan è troppo arrendevole. (Reuters)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/142 – Covid: la nuova emergenza è il monitoraggio degli animali. 

Elezioni australiane: Anthony Albanese sarà il prossimo primo ministro.

Il governo conservatore è stato bocciato dagli elettori dopo quasi un decennio, ma la più grande sorpresa delle elezioni è la crescita dei Verdi. (The Sydney Morning Heral)

Trump interviene in video alla conferenza internazionale delle destre assieme a noti esponenti razzisti e antisemiti.

Il presentatore di un programma televisivo ungherese, che ha definito gli ebrei “escrementi puzzolenti” e i rom degli “animali”, è intervenuto subito dopo. (The Guardian)

L’astrofisico dell’Università di Cambridge perde la guida del progetto spaziale paneuropeo quale conseguenza della Brexit.

Nicholas Walton rinuncia alla guida del programma di ricerca paneuropea da 2,8 milioni di euro a causa della disputa sul protocollo dell’Irlanda del Nord. (The Guardian)

In Bangladesh due milioni di persone colpite dalle peggiori inondazioni degli ultimi decenni nel nord-est del paese.

Le inondazioni hanno causato la morte di almeno 10 persone. Molte regioni del paese sono soggette a inondazioni, ma gli esperti affermano che il cambiamento climatico stia aumentando la frequenza di eventi meteorologici estremi. (The Daily Star)

Il capo della giunta militare del Myanmar avvia colloqui di pace con le milizie etniche.

La tv statale MRTV riferisce che il generale Min Aung Hlaing ha incontrato Yawd Serk, presidente del Consiglio per la Restaurazione dello Stato Shan e dell’Esercito dello Stato Shan e la sua ala militare. Gli osservatori, tuttavia, ritengono che questi colloqui contribuiscano poco a promuovere la pacificazione del paese, perché nessuno dei gruppi presenti all’incontro attualmente è in conflitto armato contro il governo. (Hindustran Times)

In El Salvador, il gioco pericoloso del presidente Bukele con le bande che mettono a ferro e fuoco l’intero paese.

L’ondata di omicidi che ha insanguinato il paese centroamericano a fine marzo è la conseguenza della violazione, da parte delle autorità, di un accordo segreto siglato con il gruppo criminale MS -13. Il fattore scatenante della furia omicida del gruppo è stato l’arresto di molti dei suoi membri, cosa che l’accordo avrebbe dovuto escludere. (El Faro)

Minori non accompagnati: una sessantina di associazioni lanciano l’allarme.

Di fronte al numero crescente di bambini migranti che si ritrovano in strada per mancanza di cure, Medici del mondo, Cimade e Syndicat de la magistrature chiedono interventi immediati e una legge che garantisca “il rispetto della presunzione di minore età”. (Le Monde)

Nuovo governo francese: nonostante alcune nuove figure, Macron e Borne scelgono la continuità.

Emmanuel Macron ha promesso un “nuovo metodo” per il suo secondo mandato, ma il profilo della nuova squadra di governo è ben lontano dallo “sconvolgimento” del 2017, fatta eccezione per un portafoglio importante: la pubblica istruzione. (Le Monde)

Per ridurre l’uso delle vetture private e la domanda di carburante, la Germania testa un biglietto mensile a 9 euro valido per tutti i mezzi pubblici.

Il provvedimento dovrebbe incoraggiare i tedeschi a usare i mezzi pubblici, mentre i prezzi della benzina salgono alle stelle e il paese deve ridurre la propria dipendenza dagli idrocarburi russi. (Die Zeit)

Nikola Gruevski, ex primo ministro della Macedonia del Nord, condannato per la quarta a una pena detentiva

Nikola Gruevski è stato condannato per aver ordinato ingiustamente la demolizione di un complesso residenziale e commerciale multimilionario a Skopje nel 2011. L’ex primo ministro 51enne vive in esilio in Ungheria da più di tre anni, dopo essere stato condannato a due anni di carcere per aver utilizzato per uso personale una Mercedes da 600.000 euro acquistata con denaro pubblico. (Euronews)

L’Albania acquista missili anticarro Javelin.

L’Albania ha firmato un contratto di fornitura con la statunitense Lockheed Martin. Il numero di missili, quanto costano o quando dovrebbero essere consegnati non è stato comunicato. (Sqiptarja)

Covid: la nuova emergenza è il monitoraggio degli animali.

I ricercatori vogliono identificare le mutazioni che potrebbero generare varianti più letali. (The Washington Post)

Trump paga una multa di $ 110.000 ma non soddisfa tutte le condizioni richieste per la revoca della sentenza di oltraggio al tribunale.

Se Trump non soddisfa tali requisiti entro la scadenza fissata, potrebbe incorrere in una multa di $ 10.000 al giorno per il ritardo. Il mese scorso il giudice della Corte Suprema di Manhattan avevva condannato l’ex presidente ad esibire i documenti richiesti dalla corte. (CNBC)

Il Canada sanziona il magnate dei media russo Alexander Lebedev proprietario dei giornali londinesi Evening Standard e Independent.

L’oligarca, che vanta stretti legami con Boris Johnson, è tra i 14 uomini d’affari e soci di Vladimir Putin presi di mira dalle sanzioni. (The Globe and Mail)

L’arcivescovo ultraconservatore di San Francisco nega la comunione alla cattolica portavoce della Camera Nancy Pelosi per le sue posizioni sull’aborto.

L’arcivescovo Salvatore J. Cordileone dichiara che la parlamentare della California non potrà ricevere la comunione nella sua arcidiocesi a causa del sostegno dato al diritto all’aborto. In un’intervista del 2008, Nancy Pelosi ha dichiarato di comunicarsi “regolarmente” e che se mai le fosse stata negata la comunione, “sarebbe stato un duro colpo”. (The New York Times)

La Russia usa le aule dei tribunali per punire i nemici di Putin.

Mosca potrebbe etichettare come terroristi i combattenti Azov che hanno difeso l’acciaieria di Mariùpol per inscenare un processo di alto profilo. Il Cremlino ha una lunga tradizione nell’uso dei tribunali per scopi politici. (The New York Times)

Chi erano gli ultimi difensori di Mariupol? Pare che Mosca possa scambiarne alcuni con l’oligarca Medevedchuk.

Quando la Russia ha annunciato di aver completato la presa di Mariupol, il governo ucraino non ha confermato la caduta della città e, annunciando praticamente la resa, ha solo detto che i combattenti dell’acciaieria Azovstal avevano completato la loro missione e sarebbero stati evacuati, descrivendoli come eroi che avevano svolto un compito estenuante. Ora Kiev lavora per uno scambio.. (Associated Press)

L’attivista femminista nera Francia Márquez potrebbe essere la prossima vicepresidente della Colombia.

Francia Márquez ha dovuto affrontare minacce di morte, messaggi razzisti e persino un tentativo di assassinio. Da quando è candidata alla vicepresidenza, il presidente del senato colombiano l’accusa di legami con uno dei gruppi di guerriglia più violenti del Paese. (Semana)

Un generale, giornalisti e miliziani di etnia amhara arrestati in Etiopia.

Un eminente generale etiope critico nei confronti del governo del primo ministro Abiy Ahmed è apparso in tribunale venerdì dopo essere stato arrestato. Anche nove membri del partito di opposizione National Movement of Amhara (NAMA) sono stati arrestati in due città il 18 maggio. Giovedì, sono stati arrestati anche cinque giornalisti del canale YouTube Ashara Media. (Reuters)

Gli Stati Uniti bloccano gli incendi controllati dopo il disastro del Nuovo Messico.

Il servizio forestale degli Stati Uniti ha sospeso gli incendi controllati allo scopo di ridurre il rischio che possano accidentalmente sfuggire ai controlli come sarebbe avvenuto con l’incendio dell’Hermits Peak Calf Canyon che si è esteso per oltre 123.000 ettari, distrutto fino a 1.500 fattorie,  lasciato senza casa  decine di migliaia di persone, ed è ancora fuori controllo. (Reuters)

Un pipistrello si finge calabrone per tenere lontani i gufi.

Un gruppo italiano diretto dall’ecologo Danilo Russo dell’Università Federico II di Napoli, ha scoperto quello che sembra essere il primo caso di mimetismo acustico in un mammifero. (Current Biology)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/141 – La pirateria estorsiva lo scorso anno è cresciuta del 70%. 

La scienza analizza diversi metodi di voto.

La Francia vanta una comunità di ricercatori particolarmente attiva che studia scientificamente i diversi sistemi di voto e le loro conseguenze sulla democrazia. Le recenti elezioni presidenziali hanno offerto l’ennesima opportunità per verificare alcune delle loro ipotesi. Il 10 aprile, durante il primo turno delle elezioni presidenziali, diverse centinaia di elettori di Strasburgo hanno potuto votare… due volte. All’uscita di due seggi elettorali ufficiali  c’era un altro seggio elettorale quasi identico, con urne, cabine e schede elettorali. La sola differenza consisteva nel fatto che chi accettava l’esperimento aveva la possibilità di rivotare, oltre che con il sistema tradizionale, con diverse modalità sperimentali di voto. (CEPREMAP)

Le defezione di una deputata mette in minoranza il gabinetto Bennett, adombrando possibili nuove lezioni.

Per quanto minoritaria, tuttavia, la coalizione  non è ancora sepolta. Anche un governo di minoranza può governare, ma Bennett deve muoversi rapidamente. (The Times of Israel)

La Cina aumenta cautamente gli acquisti di petrolio russo a prezzo scontato.

La mossa del più grande importatore di petrolio del mondo arriva un mese dopo aver inizialmente ridotto le forniture russe, per non dare l’impressione di volere sostenere apertamente Mosca e potenzialmente esporre i suoi giganti petroliferi statali a sanzioni. (Reuters)

Guerra in Ucraina: la Russia apre la strada al richiamo dei riservisti con pìù di 40 anni.

Il sito web della Duma di Stato, la camera bassa del parlamento, affermato che questa decisione consentirebbe di utilizzare le competenze militari dei professionisti più anziani. (Reuters)

Mosca avvia la russificazione delle città conquistate dell’Ucraina, segnalando propositi di annessione.

Marat Khusnullin, vice primo ministro russo per le infrastrutture, ha visitato la regione occupata e ha delineato i piani per assumere il pieno controllo delle infrastrutture vitali, inclusa la più grande centrale nucleare d’Europa, mentre la Russia fortifica le posizioni difensive ed esercita la propria autorità sulla popolazione locale. (The New York Times)

In Ungheria, il petrolio russo a buon mercato alimenta le guerre culturali della destra.

Il primo ministro Viktor Orban resiste alla proposta UE di embargo sul petrolio russo, sostenendo che devasterebbe l’economia del suo paese. Il blocco degli approvvigionamenti russi taglierebbe anche una fonte di finanziamento per i suoi alleati politici. Il conglomerato energetico ungherese MOL, una delle società più grandi e redditizie della nazione, ha annunciato dividendi per 652 milioni di dollari. Oltre 65 milioni di dollari andranno a una fondazione per l’istruzione gestita privatamente dalla destra del paese. (The New York Times)

Pirati cinesi hanno cercato di rubare i dati della difesa russa.

Una società di sicurezza informatica mette in evidenza le tattiche sempre più sofisticate di Pechino per spiare una serie di obiettivi, compresi i paesi che si considerano amici. (The New York Times)

Guerra in Ucraina: i carri armati sono l’anello debole dell’esercito russo.

Dall’inizio dell’invasione, la Russia avrebbe aver già perso un quarto dei suoi carri armati T-72, T-80 e T-90: un  numero “colossale”, secondo gli esperti militari. (Le Monde)

Furto di petrolio in Nigeria: nelle acque internazionali i clienti non mancano.

Il traffico illegale di greggio coinvolgerebbe militari, società di sorveglianza, politici e comunità locali. (Le Monde)

In Africa, le grandi acquisizioni di terre sono ancora opache.

Dieci anni dopo che le Nazioni Unite hanno cercato di introdurre regole certe per evitare l’acquisto anarchico di terreni da parte dei grandi investitori, in Africa il furto delle terre non s’arresta. Un rapporto della Land Matrix Initiative, basato sull’analisi di 730 transazioni, mostra che le regole internazionali di trasparenza e consultazione delle popolazioni in gran parte rimangono lettera morta. (Le Monde)

Perché Biden non ha abolito i dazi sui prodotti cinesi di Trump e ridotto i prezzi dei beni importati.

I consiglieri del presidente sono divisi e gli economisti vedono scarsi vantaggi immediati per i consumatori. (The Washington Post)

L’industria della pirateria estorsiva lo scorso anno è cresciuta del 70%.

Le estorsioni informatiche continuano a colpire le istituzioni sanitarie, l’istruzione e le imprese. Il tutto impunemente, sotto l’occhio compiacente di alcuni stati. (The Washington Post)

Un’antica foresta scoperta in fondo a un’enorme dolina in Cina.

I botanici ritengono che il sito nel Guangxi, con alberi alti fino a 40 metri, possa albergare antiche specie sconosciute. (The Guardian)

Gli insorti del Tigré annunciano la liberazione unilaterale di 4.000 prigionieri di guerra dell’esercito etiope.

La decisione riguarda esattamente 4.208 prigionieri di cui 401 donne. Questa è la seconda volta che le forze del Tigré annunciano il rilascio di prigionieri. (Associated Press)

Cosa non è successo questa settimana.

Una nuova rubrica di Associated Press si propone di segnalare  le notizie più cliccate sulla rete, ma false della settimana. La bufala di questa settimana riguarda le speculazioni sulla “porta” di Marte che altro non è che una piccola fessura su un terreno arido. (Associated Press)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/140 –Scholz vuole i Balcani occidentali nell’Ue.

Biden si appella a una legge federale varata nel 1950, all’inizio della guerra di Corea, per affrontare la carenza di latte artificiale.

Durante la pandemia di covid sia Trump (cinque volte) che Biden  (a gennaio del 2021) hanno utilizzato i poteri conferiti da questa norma. Il presidente ha anche autorizzato il Pentagono a servirsi di aerei commerciali per importare il latte in polvere pediatrico. (NPR)

Ci risiamo: i casi di covid tornano a crescere.

L’aumento delle nuove infezioni, ormai prossime ai 100.000 contatti al giorno, coincide con l’approssimarsi del fine settimana lungo della giornata dei caduti. In media si registrano circa 3.000 nuovi ricoveri in ospedale e 275 morti al giorno. (USA Today)

La Camera degli Stati Uniti approva la legge sul terrorismo interno in risposta alla carneficina di Buffalo.

La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato una legge che rafforzerebbe le risorse federali per prevenire il terrorismo interno. Il disegno di legge ora deve affrontare lo scoglio del senato. Alla Camera un solo repubblicano ha votato a favore del provvedimento e c’è da ritenere che al senato la situazione non sarà differente. (CBS)

Il cancelliere tedesco Scholz vuole i Balcani occidentali nell’Ue.

Il leader tedesco spinge per l’integrazione nell’Ue di Albania, Bosnia, Kosovo, Montenegro, Macedonia del Nord e Serbia. (Al Jazeera)

La Cina invia un rappresentante  speciale a Bruxelles nel tentativo di ricucire i rapporti con l’Ue.

La visita di Wu Hongbo segue il vertice virtuale del mese scorso in cui sono emersi profondi dissensi con la posizione di Pechino sull’Ucraina e sulle presunte pressioni europee sulla Lituania. Bruxelles resta preoccupata per i diritti umani, in particolare nello Xinjiang e a Hong Kong, e recentemente si è mossa per rafforzare i legami con il Giappone e Taiwan. (South China Morning Post)

Venticinque persone di etnia pamir uccise dalle forze di sicurezza durante le proteste in Tagikistan.

Le crescenti tensioni si trasformano con frequenza in violenze caldeggiate dal regime contro il gruppo minoritario nella regione autonoma di Gorno-Badakhshan. (Eurasianet)

Il re di Giordania, “deluso” dal fratellastro , lo mette agli arresti domiciliari.

Il fratellastro del re, principe Hamzah, accusato di essere coinvolto in un complotto per l’organizzazione di un colpo di stato lo scorso anno, per il sovrano è stato una “delusione” e rimarrà agli arresti domiciliari. (France 24)

Il Giappone approva il piano per riversare nell’oceano le acque reflue della centrale nucleare di Fukushima.

L’Agenzia internazionale per l’energia atomica spera in un controllo trasparente delle operazioni. (The Mainichi)

La Namibia vuole vendere il suo sole agli europei per finanziare il proprio futuro industriale.

Il paese africano punta a diventare non solo autosufficiente grazie all’energia solare, ma anche ad esportarla, aiutando l’Europa a decarbonizzare attraverso la produzione di idrogeno e ammoniaca. (Le Monde)

Per la Cassazione francese, il sesso virtuale in rete, anche se a pagamento, non è prostituzione.

In assenza di contatto fisico, perché tale pratica possa essere considerata prostituzione occorre un’esplicita estensione legislativa di questo concetto. (Le Monde)

I censori cinesi di internet provano un nuovo trucco: rivelare l’ubicazione degli utenti.

Per anni i censori cinesi si sono affidati a un insieme di strumenti composito per controllare internet nel paese. Hanno cancellato messaggi, sospeso profili, bloccato parole chiave e arrestato i critici più espliciti.

Ora stanno provando un nuovo trucco: mostrare la località degli autori sotto i loro commenti. Le autorità affermano che le etichette di ubicazione, visualizzate automaticamente, aiuteranno a evidenziare le campagne di disinformazione provenienti dall’estero e a mettere in dubbio l’indipendenza dei commenti. (The New York Times)

La Russia sfrutta la resa a Mariùpol per presentare gli ucraini come terroristi.

Le immagini della resa degli ucraini sono state rese pubbliche dai russi, proprio mentre in un’aula di tribunale ucraina un soldato russo si dichiarava colpevole di avere ucciso a freddo un civile disarmato. (The New York Times)

Dopo la resa di  Mariùpol,  Mosca mette in dubbio lo scambio di prigionieri.

Kiev spera in uno scambio per riportare a casa i combattenti che hanno combattuto nell’acciaieria Azovstal. Alcuni alti  dirigenti russi, tuttavia, mettono in dubbio la possibilità di uno scambio. (The Washington Post)

Lo stato indiano del Bihar ha vietato l’alcol. L’alcol si è trasferito nel vicino Nepal.

Il divieto nello Stato del Bihar, sostenuto dalle donne locali, mirava a combattere l’alcolismo e la violenza domestica. I bevitori si sono spostati in Nepal. (The Economic Times)

I casi di vaiolo delle scimmie si stanno diffondendo velocemente in Europa e negli Stati Uniti.

La malattia virale, trovata per la prima volta nelle scimmie, era limitata all’Africa occidentale e centrale. La sua diffusione avviene per contatto (Reuters)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/138 – Covid: la Corea del Nord è sull’orlo della catastrofe.

Il presidente guatemalteco Alejandro Giammattei conferma la corrotta giudice María Consuelo Porras quale procuratrice generale per assicurarsi il controllo assoluto degli organi giudiziari.

Giammattei ha espresso più volte il suo sostegno a Porras, anche quando gli Stati Uniti l’hanno inclusa nella Engel List, con la quale il Dipartimento di Stato sanziona i politici corrotti e antidemocratici di Guatemala, Hondura e El Salvador). (La Hora)

Libano: l’opposizione sfonda in Parlamento.

L’avanzata dell’opposizione segna una svolta storica. Ma di quale opposizione stiamo parlando, e riuscirà a unificarsi nel nuovo Parlamento? Il movimento musulmano sciita e le fazioni che lo sostengono hanno conquistato 62 dei 128 seggi del parlamento alle elezioni di domenica, un’inversione rispetto al 2018 quando si erano assicurati una maggioranza di 71 parlamentari. Gli oppositori di Hezbollah, comprese le forze libanesi cristiane, vicine ai sauditi, hanno guadagnato terreno, superando il Movimento patriottico libero (FPM) alleato di Hezbollah ed affermandosi come il più grande partito cristiano del Libano. (L’Orient-Le Jour)

Due politici sotto indagine per l’esplosione di Beirut sono stati rieletti. Le famiglie delle vittime si preoccupano.

Ali Hassan Khalil e Ghazi Zeaiter, entrambi del movimento libanese Amal sostenuto da Hezbollah, hanno conquistato i seggi a Baalbek-Hermel e nel sud del Libano. Khalil e Zeaiter, accusati nel dicembre 2020, pur negando qualsiasi coinvolgimento, si sono rifiutati di rispondere alle domande degli inquirenti trincerandosi dietro l’immunità parlamentare. (Al Arabiya)

Janet Yellen e la zarina del commercio estero Katherine Tai sono ai ferri corti per le tariffe doganali sui prodotti cinesi.

La segretaria al tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen vuole ridurre le tariffe per ridurre  le tensioni con Pechino. Katherine Tai vuole mantenerle per proteggere i posti di lavoro negli Stati Uniti. Una contrapposizione così  forte è rara in una Casa Bianca che ha fatto della condivisione una regola fondamentale per governare la più grande economia del mondo. (Reuters)

Circa 300.000 tonnellate di grano acquistate dall’Egitto si sono arenate in Ucraina

Prenotate dall’acquirente statale egiziano di cereali per essere consegnate a febbraio e marzo devono ancora essere spedite. Un carico è bloccato in porto e altri quattro sono ancora da caricare. (Reuters)

Gli zuccherifici brasiliani annullano i contratti di esportazione dello zucchero per trasformarlo in etanolo.

I produttori brasiliani di zucchero di canna stanno annullando parte dei contratti di esportazione per cederlo ai produttori di etanolo e lucrare sugli alti prezzi dell’energia. Si calcola che le cancellazioni totali finora oscillino tra 200 e 400.000 tonnellate di zucchero grezzo. (Reuters)

Covid: la Corea del Nord è sull’orlo della catastrofe.

I contagiati sarebbero quasi 1,5 milioni mentre il paese è alle prese con quella che chiamano semplicemente  “febbre”. Alcuni inizialmente hanno interpretato l’ammissione della Corea del Nord sulla presenza del virus come una richiesta indiretta di aiuto. Kim Jong-un, tuttavia, ha rifiutato milioni di dosi di vaccino che le Nazioni Unite erano pronte a spedire nel quadro del programma Covax ed è improbabile che ora Pyongyang accetti l’aiuto di Seoul, che sarebbe visto come una minaccia all’autorità di Kim. (The Guardian)

Un nuovo laboratorio statunitense vuole creare versioni di atomi mai esistiti sulla Terra.

Studiando gli isotopi, gli scienziati sperano di ottenere informazioni su come sono nati gli elementi all’interno delle esplosioni stellari. (The Guardian)

A chi appartiene Einstein? La battaglia per il volto più famoso del mondo.

Grazie a un avvocato della California, Albert Einstein ha guadagnato più da morto che in tutta la sua vita. Dal 2006 al 2017, figura ogni anno nell’elenco di Forbes delle 10 figure storiche più redditizie con una media di $ 12,5 milioni all’anno per diritti d’autore e licenze varie.  L’Università Ebraica, erede del grande fisico, fino ad oggi avrebbe incassato 250 milioni di dollari. (The Guardian)

I talebani sciolgono la commissione per i diritti umani dell’Afghanistan: “è inutile”.

Altri quattro dipartimenti governativi sono stati aboliti poiché il regime è a corto di liquidità e deve affrontare un deficit di bilancio di $ 500 milioni. (NBC)

Parigi: la “tecnica” Elisabeth Borne nominata prima ministra: gli ecologisti non esultano.

Emmanuel Macron aveva annunciato che il nuovo capo del governo sarebbe stato “direttamente responsabile della pianificazione ecologica”. In effetti la nuova inquilina di palazzo Matignon ha una certa esperienza in questa materia, ma ciò non basta per mandare in visibilio le ong del clima. (Le Monde)

In Iraq, la desertificazione provoca ripetute tempeste di sabbia.

Classificato tra i cinque paesi al mondo più vulnerabili davanti al cambiamento climatico, l’Iraq non è preparato ad affrontarlo, con conseguenze sociali ed economiche potenzialmente disastrose. (Le Monde)

Burkini, seno nudo e pantaloncini da bagno: nelle piscine di Grenoble la libertà di abbigliamento è assoluta.

Il costume da bagno islamico, detto burkini, è stato ammesso in tutte le piscine comunali della cittadina francese, dopo un lungo dibattito sulla laicità. (Libération)

Ricercatori cinesi sviluppano lenti a contatto in grado di rilasciare farmaci per la cura del glaucoma.

Le nuove lenti somministrano i farmaci dopo aver rilevato la pressione sull’occhio dall’accumulo di liquidi. (Nature Communications)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo