Autore: ultimora

Ultim’Ora III/337 – Doppio schiaffo per Trump: l’azienda condannata per frode fiscale e la vittoria dem in Georgia.

Dina Boluarte giura come nuova presidente del Perù.

Dopo un tentativo di autogolpe con lo scioglimento del parlamento, questo ha tenuto una sessione di emergenza e ha destituito Pedro Castillo per incapacità morale permanente. L’ormai ex presidente è stato tratto in  arresto. [El Comercio]

Chi è Heinrich XIII, il principe sospettato di volere farsi kaiser della Germania con un colpo di stato.

Heinrich XIII Reuss, principe di Turingia, è uno degli ultimi discendenti di una dinastia che un tempo governava aree della Germania orientale. È sospettato di volere diventare il nuovo leader del paese con un violento colpo di stato che avrebbe dovuto rovesciare l’ordine democratico. Il 71enne principe è uno dei 25 complottisti di estrema destra arrestati mercoledì. [Neue Zürcher Zeitung]

Gli ebrei statunitensi in rotta di collisione con l’atteso governo israeliano.

Le principali organizzazioni ebraiche americane, tradizionalmente fondamentali  per il  sostegno statunitense a Israele, sono in allarme per il carattere di estrema destra del possibile governo guidato da Benjamin Netanyahu. Date le opinioni politiche prevalentemente liberali degli ebrei americani e la loro preferenza per il Partito democratico, questi timori potrebbero avere un effetto a catena e ampliare ulteriormente il divario tra sostenitori e contrari al sostegno a Israele. [PBS]

La Corte suprema americana esamina un caso che potrebbe rivoluzionare le leggi elettorali statunitensi.

Dovendosi pronunciare sull’appello dei repubblicani contro la decisione della corte suprema della Carolina del Nord, che ordinava di eliminare una revisione di convenienza delle sue 14 circoscrizioni per l’elezione della Camera dei rappresentanti, revisione approvata lo scorso anno dal parlamento  statale a maggioranza repubblicana, la Corte Suprema degli Stati Uniti potrebbe ampliare i poteri degli stati sulle regole di voto e limitare la giurisdizione dei tribunali statali nei casi di conflitto. La decisione è prevista per la prossima estate.  [ABC News]

Nigeria: l’esercito nigeriano ha condotto un programma segreto di aborti di massa nella guerra contro Boko Haram.

Almeno dal 2013, l’esercito nigeriano ha condotto un programma di aborti segreti, sistematici e illegali nel nord-est del paese, ponendo fine ad almeno 10.000 gravidanze tra donne e ragazze, secondo un’indagine di Reuters. Molte donne  erano state rapite e stuprate da militanti islamisti. Chi resisteva è stata picchiata, seviziata o drogata per obbedire. [Reuters]

L’Ue approva una legge per far pagare di più le compagnie aeree per il loro inquinamento dell’aria.

L’Unione Europea ha aumentato il prezzo che le compagnie aeree devono pagare in quanto responsabili dell’emissione di anidride carbonica. L’obiettivo è spingere il settore ad abbandonare i combustibili fossili. Le compagnie aeree che effettuano voli all’interno dell’Europa devono ottenere permessi acquistabili nel mercato del carbonio, ma attualmente l’UE concede la maggior parte di questi permessi gratuitamente. [Reuters]

La Trump Organization è  dichiarata colpevole di  frode fiscale criminale.

 Due società della Trump Organization sono state giudicate colpevoli di frode fiscale criminale e falsificazione di documenti aziendali  al fine di frodare le autorità fiscali, omettendo di dichiarare e pagare le tasse sui compensi per i massimi dirigenti. Donald Trump e la sua famiglia non sono stati incriminati, ma l’ex presidente è stato menzionato più volte durante il processo. Il verdetto di colpevolezza arriva mentre Trump è già sotto la lente dei pubblici ministeri federali e statali per la sua gestione di documenti riservati, il tentativo di sovvertire i risultati delle elezioni del 2020 e la corretta gestione dei documenti aziendali e dei rendiconti finanziari della Trump Organization. Deve anche affrontare una causa civile da 250 milioni di dollari promossa dal procuratore generale di New York, secondo cui egli stesso ei suoi figli adulti sono stati coinvolti in una frode decennale. [CNN]

Come il pastore democratico Warnock ha battuto il candidato trumpiano Walker in Georgia.

Il senatore Warnock  ha ricevuto il 51,4 percento dei voti contro il 48,6 di Walker. [CNN]

La City londinese subisce un nuovo colpo a causa della brexit, mentre l’UE si muove per limitare i suoi affari.

La battaglia si concentra su ciò che l’UE vede come un’eccessiva dipendenza dell’Unione dalle stanze di compensazione di Londra che gestiscono i derivati denominati in euro. [The Guardian]

In Kenya, la siccità sta decimando la fauna selvatica dei parchi nazionali.

Almeno 205 elefanti, 512 gnu, 381 zebre e 12 giraffe sono morti per la  mancanza di piogge tra febbraio e ottobre. [AfricaNews.]

In Ciad, dopo la repressione del 20 ottobre, 342 manifestanti hanno subito condanne mentre la giunta è sotto pressione.

Le condanne comminate vanno dai due ai tre anni di reclusione per la maggior parte degli imputati, mentre 80 minorenni devono essere rinviati ai giudici minorili. [Le Monde]

Argentina: storica condanna della ex presidente e attuale vicepresidente  Cristina Kirchner a sei anni di carcere.

La donna politica, ritenuta colpevole di amministrazione fraudolenta, ha nuovamente denunciato una persecuzione giudiziaria  nei propri confronti. Ha anche annunciato a sorpresa che non si ripresenterà più ad alcuna elezione. [Clarín]

Corea del Sud: la proposta di legge sull’abolizione del diritto di voto ai residenti stranieri appare in chiave anti-cinese.

In base alla normativa vigente, i cittadini stranieri con almeno tre anni di residenza permanente possono votare per sindaci, governatori e membri del consiglio locale. Il disegno di legge, presentato dal partito del potere popolare, limita il diritto di voto agli stranieri che vivono in Corea del Sud da almeno cinque anni, acquisendo lo status di residenti permanenti, e che provengono da paesi che, per trattato o accordi simili, non consentono anche ai sudcoreani di residenti permanenti di votare alle loro elezioni. [The Korea Times]

Cosa è cambiato davvero nella politica cinese “zero covid”.

Il governo cinese ha ordinato di ridurre i test di massa e i confinamenti regionali, accantonando le rigide regole della pandemia. [The New York Times]

Il leader di El Salvador ha ridotto i diritti per affrontare la violenza. Funziona?

Il presidente ha dichiarato lo stato di emergenza otto mesi fa per affrontare la violenza delle bande. Gli arresti sono aumentati vertiginosamente e a novembre si contavano quasi 100.000 persone dietro le sbarre, più del triplo della capacità del sistema carcerario del paese. [The New York Times]

Un antico DNA mostra come poteva essere la Groenlandia due milioni di anni fa.

Il DNA più antico del mondo prova la presenza in Groenlandia di mastodonti e una flora e una fauna diverse. Potrebbe anche aiutarci a immaginare un futuro più caldo. [The Washington Post]

La giustizia statunitense archivia la causa civile contro il principe ereditario saudita per la morte di Khashoggi.

L’amministrazione Biden aveva stabilito che, in quanto capo di stato, il reale saudita non può essere perseguito. [The Washington Post]

Le contraddizioni sulle questioni LGBTQ peggiorano i rapporti nella chiesa anglicana globale.

All’interno della Comunione anglicana globale da molti anni ci sono attriti sulle differenti posizioni  delle sue 42 province sull’opportunità di riconoscere il matrimonio tra persone dello stesso sesso e ordinare persone LGBTQ. Quest’anno le divisioni si sono ampliate, perché i vescovi conservatori – in particolare dall’Africa e dall’Asia – hanno affermato la loro opposizione all’inclusione LGBTQ e hanno sollecitato il  “pentimento” alle province più liberali con politiche inclusive. Le contrapposizioni sono esplose quattro mesi fa alla Lambeth Conference della chiesa, che si tiene tipicamente una volta ogni decennio per riunire i vescovi di oltre 165 paesi. È stata la prima Conferenza Lambeth dal 2008, e la prima alla quale sono stati invitati vescovi gay e lesbiche sposati. I primati conservatori di Nigeria, Ruanda e Uganda si sono rifiutati di partecipare. [Associated Press]

L’Ue cita la Cina davanti all’OMC per la disputa commerciale con la Lituania.

La Commissione europea ritiene che quest’anno la Cina ha ridotto dell’80% le importazioni dalla Lituania colpevole di avere consentito a un ufficio taiwanese a Vilnius di usare il nome Taiwan, invece di Taipei, che la maggior parte degli altri paesi usa per evitare di offendere Pechino. La decisione della Lituania ha fatto infuriare Pechino, che ha ritirato l’ambasciatore a Vilnius ed espulso quello lituano da Pechino. La commissione, che gestisce il commercio per conto dei 27 paesi membri dell’UE, ha intrapreso una causa davanti all’OMC perché “la Cina ha applicato misure discriminatorie e coercitive contro le esportazioni dalla Lituania e contro le esportazioni di prodotti dell’UE con componenti lituane”. [Commissione europea]

Il presidente cinese Xi arriva in Arabia Saudita per “rafforzare i legami” col regno petroliero.

In occasione di un vertice tra Arabia Saudita e Cina  saranno firmati accordi del valore iniziale di 29 miliardi di dollari. [Al Jazeera]

L’attacco informatico ad uno dei più importanti ospedali indiani mette in evidenza il rischio per la sicurezza anche di questo paese.

Il principale ospedale della capitale indiana è tornato alla normalità mercoledì dopo che un attacco informatico ne ha paralizzato l’attività per quasi due settimane. L’attacco è stato seguito da una serie di tentativi falliti di penetrare nella principale organizzazione di ricerca medica indiana, l’Indian Council of Medical Research. Ciò ha sollevato ulteriori preoccupazioni sulla vulnerabilità del sistema sanitario indiano in un momento in cui il governo spinge gli ospedali a digitalizzare i loro registri. [The Telegraph (India)]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/336 – Europa: la crisi del gas potrebbe durare almeno fino al 2027.

L’Ungheria pone il veto sugli aiuti Ue all’Ucraina. Gli altri paesi Ue rinviano la decisione sui fondi per Budapest.

Bloccati per il braccio di ferro dell’Ungheria, i ministri degli altri paesi hanno deciso di rinviare la decisione sui 7,5 miliardi di euro di fondi UE destinati all’Ungheria. Per altro Budapest è l’unica capitale europea non avere ancora approvato il suo piano di spesa progettuale, condizione preliminare per ricevere i fondi del pnrr, mentre la Commissione ha bloccato l’accesso a tali fondi a causa della mancata indipendenza giudiziaria. Se il piano non dovesse essere  presentato e approvato entro la fine dell’anno, le leggi dell’Ue prevedono che il 70% dell’importo vada irrevocabilmente perso. In totale i fondi concessi dall’Europa a Budapest equivalgono a quasi il 9% del pil del paese. [The Independent]

Dai teatri alle reti tranviarie, l’Ungheria al tempo delle chiusure e della penuria.

Di fronte a un’inflazione galoppante, teatri, musei o università sono costretti a chiudere in tutto il paese. Viktor Orbán accusa “le sanzioni di Bruxelles” contro la Russia. [Le Monde]

Pirati informatici cinesi hanno rubato milioni di fondi degli aiuti statunitensi per il covid.

I servizi segreti americani hanno rifiutato di fornire ulteriori dettagli, ma hanno confermato le informazioni di NBC News secondo cui bande di pirati informatici cinese note come APT41 o Winnti siano all’origine d’una gigantesca  frode. APT41 è un prolifico gruppo di criminali che, secondo gli esperti, ha realizzato una serie di intrusioni informatiche tollerate  dal governo cinese e furti di dati a scopo ricattatorio. [NBC News]

L’apocalisse globale degli insetti.

Il gruppo più diversificato di organismi del pianeta, gli insetti, si riduce a un ritmo senza precedenti. [Reuters]

Mongolia: scontri tra dimostranti e polizia per protestare contro l’inflazione e la corruzione.

A Ulan Bator, nonostante le temperature gelide, una folla di manifestanti si è scontrata  con la polizia mentre cercava di prendere d’assalto il parlamento per manifestare contro l’aumento dell’inflazione e la corruzione del governo. Le proteste sono scoppiate domenica nella capitale, innescate dalle accuse rivolte a funzionari governativi che traggono profitto dalle vendite illegali di carbone alla Cina, ha detto l’emittente indipendente TenGer TV. [Reuters]

La Siria chiude per due giorni gli uffici pubblici per mancanza di carburante.

Nelle ultime settimane la carenza di carburante ha paralizzato parti della Siria controllate dal governo a causa di una delle peggiori crisi dall’inizio del conflitto siriano 11 anni fa. La crisi del carburante è stata una delle ragioni alla base dei disordini di domenica nella provincia meridionale di Sweida, a maggioranza drusa, che hanno provocato la morte di un manifestante e di un agente di polizia e il ferimento di altri sette persone.  [Associated Press]

L’UE approva una legge che impedisce l’importazione di beni derivati dalla deforestazione.

L’Unione Europea ha concordato una nuova norma provvisoria per rendere illegale il commercio di prodotti, come olio di palma, soia e caffè, se coltivati su terreni bonificati per uso agricolo dopo il 2020. [Deutsche Welle]

Dal pomeriggio di ieri, sei dicembre, i quartieri e i villaggi più pericolosi dell’Honduras sono in stato di eccezione.

La sospensione delle garanzie costituzionali tende a lottare l’elevatissimo al tasso di criminalità del paese che annualmente solo con le  estorsioni  e i sequestri brevi “fattura” oltre 700 milioni di euro. [El Heraldo]

Le pupe delle formiche producono un latte magico per tutta la colonia.

Le pupe (lo stadio tra la larva e l’adulto) sembravano non essere utili al resto del formicaio. Una nuova ricerca ha scoperto che forniscono un liquido essenziale per lo sviluppo delle larve. [Nature]

Europa: la crisi del gas potrebbe durare almeno fino al 2027.

La forte dipendenza dell’Europa dal gas naturale farà salire i prezzi e le emissioni di gas serra, in un contesto di accresciuta concorrenza con la Cina, sottolinea uno studio del The Shift Project. [Les Echos]

In Cina gli studenti manifestano contro il confinamento della loro università.

Video in circolazione nelle reti sociali cinesi mostrano le proteste degli studenti della Nanking University of Technology. [CNA]

L’Iran condanna a morte cinque persone per aver ucciso una truppa di paramilitari.

I media statali affermano che le autorità hanno condannato a morte cinque persone per la presunta uccisione di una truppa paramilitare affiliata alla Guardia rivoluzionaria islamica d’élite iraniana Basij. [ABC News]

Il parlamento indonesiano approva un nuovo codice penale molto repressivo.

Con la sua approvazione sono scoppiate proteste in tutto l’arcipelago. Tra le modifiche più controverse ci sono nuove disposizioni che penalizzano la convivenza e il sesso prima del matrimonio e il divieto di insultare il presidente e le istituzioni statali. Secondo il nuovo codice, il sesso al di fuori del matrimonio comporta una pena detentiva fino ad un anno, mentre insultare il presidente comporta fino a i tre anni di reclusione. Il codice vieta anche le critiche all’ideologia dello stato indonesiano di “unità nella diversità”, la cosiddetta Pancasila, e mantiene la pena di morte. [The Diplomat]

La Commissione della Camera Usa per i fatti del sei gennaio si esprime per un rinvio a giudizio.

Ma non ha ancora decisa presso quale giurisdizione né con quali accuse. [The New York Times]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/335 – La guerra segreta dell’Ucraina per neutralizzare la mafia filo-russa.

In Italia operano undici delle oltre 100 “stazioni di polizia” cinesi segrete.

Il gruppo per i diritti civili Safeguard Defenders afferma che questi avamposti vengono utilizzati per spiare la popolazione cinese all’estero e costringere i dissidenti a tornare. La città di Milano sarebbe stata utilizzata come banco di prova prima di estendere questa strategia all’intera Europa. [Fundacion Safeguard Defenders]

Il partito laburista britannico presenta un progetto di riforma della costituzione.

Tra i quaranta punti del progetto, la regionalizzazione dell’amministrazione pubblica e l’abolizione della Camera dei Lord. Ma omette la riforma della rappresentanza in senso proporzionale. [The Guardian]

Quasi un quinto dei bambini non accompagnati albanesi  del Kent è scomparso.

39 dei 197 minori non accompagnati accolti tra il primo gennaio e il 31 ottobre di quest’anno sono scomparsi. [The Guardian]

La guerra segreta dell’Ucraina per neutralizzare la mafia filo-russa.

A Odessa, città portuale cosmopolita e crocevia di traffici, i servizi di sicurezza ucraini tengono sotto sorveglianza la malavita sospettata di essere al soldo di Mosca. I Servizi di sicurezza dell’Ucraina (SBU), infatti, temono che questa potente cosiddetta mafia georgiana, in realtà caucasica, reputata filo-Mosca e guidata dai “vory v zakone” (ladri nella legge, in russo) può fungere da longa manus di Mosca. Cacciati dalla Georgia dal governo di Mikheil Saakashvili tra il 2005 e il 2011, molti vory erano fuggiti soprattutto verso Odessa, città portuale cosmopolita, crocevia di traffici tra l’Europa e il mondo slavo e rifugio della malavita da sempre. [Le Monde]

“L’Europa riveda le sue norme su trasparenza finanziaria e paradisi fiscali”.

Nonostante gli annunci del G7 e le misure promosse dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), negli ultimi quindici anni, i paradisi fiscali prosperano in tutto il mondo. Ospitano patrimoni colossali appartenenti a evasori fiscali, narcotrafficanti, mafiosi, dittatori corrotti, oligarchi… L’economista Gabriel Zucman stima l’ammontare dei beni nascosti in questi paradisi in 8,7 trilioni di dollari, che sfuggono agli stati, depredati e indebitati. L’Europa occupa tradizionalmente una posizione privilegiata, offrendo molteplici rifugi segreti come Cipro, Malta, le isole del Canale, Gibilterra, per non parlare di Lussemburgo, Svizzera e Liechtenstein. [Le Monde]

L’ex presidente georgiano Mikheil Saakashvili è stato “avvelenato” in prigione e rischia la morte.

Alla guida della Georgia tra il 2004 e il 2013, dal 2021 è in carcere, dopo diversi anni di esilio. I suoi medici hanno rivelato la presenza di mercurio e arsenico nel suo sangue. [Le Monde]

Vladimir Putin visita il ponte di Crimea.

Questa è la sua prima visita nella penisola annessa nel 2014 dall’inizio dell’offensiva contro l’Ucraina. [RIA]

Le guardie etiopi hanno massacrato decine di prigionieri tigrini, dicono testimoni.

Gli omicidi più letali sono avvenuti nel campo di prigionia di Mirab Abaya. [The Washington Post]

Migliaia di evacuati dopo l’eruzione del vulcano Semeru in Indonesia.

Il miglioramento delle condizioni meteorologiche ha consentito ai soccorritori di riprendere gli sforzi di evacuazione e la ricerca di possibili vittime dopo l’eruzione del vulcano più alto dell’isola più densamente popolata dell’Indonesia. Il Semeru, nel distretto di Lumajang, nella provincia di Giava Est, ha vomitato verso il cielo spesse colonne di cenere alte oltre di 1.500 metri. A Sumberwuluh e Supiturang, case e moschee sono state seppellite fino ai tetti da tonnellate di detriti vulcanici dopo che le intense piogge hanno eroso e fatto crollare la cupola di lava in cima al vulcano, alto 3.676 metri, provocando una valanga di gas bollente e lava lungo i suoi pendii verso un fiume vicino. [CNN]

Turchia: i prezzi alle stelle danneggiano le famiglie e indeboliscono Erdoğan.

L’inflazione annuale è al livello più alto degli ultimi decenni, svalutando i salari e divorando i risparmi a meno di un anno dalle prossime elezioni. [The New York Times]

L’inflazione turca per la prima volta è in calo.

I prezzi al consumo nei primi undici mesi dell’anno sono aumentati dell’84,39%, in calo rispetto all’85,51% registrato a ottobre. Il tasso di inflazione mensile è stato del 2,88% a novembre, rispetto al 3,51% del mese precedente. È la prima volta che l’inflazione annuale diminuisce da maggio 2021. [Associated Press]

I generali del Sudan e il gruppo pro-democrazia firmano un accordo per porre fine alla crisi.

I golpisti sudanesi e il principale gruppo pro-democrazia hanno firmato un accordo per istituire un governo di transizione a guida civile. Ma i protagonisti chiave si sono rifiutati di parteciparvi e non è stata fissata alcuna scadenza per l’inizio della transizione. [Associated Press]

I leader dell’Africa occidentale decidono di creare una forza di mantenimento della pace regionale.

La nuova forza regionale dovrà intervenire contro il jihadismo e in caso di colpi di stato.  [The North Africa Post]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/334 – Uno Xi Jinping più pragmatico lancia un’offensiva globale di fascino.

Dopo mesi di proteste, l’Iran abolisce la polizia morale.

La decisione sembra una concessione al movimento di protesta scoppiato dopo la morte di Mahsa Amini, la giovane curda detenuta dalla polizia morale per presunta violazione delle regole sull’abbigliamento islamico. Riportata da tutti i notiziari della tv si stato, appare una vittoria significativa per le femministe. I disordini sono stati una delle più grandi sfide degli ultimi decenni alla dittatura clericale iraniana e la decisione di eliminare la polizia morale è certamente la prima grande concessione del governo ai manifestanti. [The New York Times]

L’Iran rivedrà la legge sul velo obbligatorio dopo mesi di proteste.

Il  hijab è diventato obbligatorio per tutte le donne iraniane nell’aprile 1983, quattro anni dopo la rivoluzione islamica che ha rovesciato la monarchia sostenuta dagli Stati Uniti. [France 24]

L’Iran giustizia quattro uomini per presunti legami con i servizi segreti israeliani.

L’agenzia di stampa Mizan riferisce che le condanne per “cooperazione ” con Israele e “sequestro di persona” sono state eseguite domenica  in un momento di accresciute tensioni, dopo più di due mesi di proteste. Altre tre persone sono state condannate da cinque a 10 anni di carcere per reati contro la sicurezza del paese, complicità in rapimenti e detenzione di armi, come si legge sul sito web della magistratura. [BBC]

Una rara manifestazione di protesta antigovernativa nel sud della Siria fa due morti.

I manifestanti sono arrabbiati con il governo di Assad per l’aumento dei prezzi, le interruzioni di corrente, la scarsità di prodotti alimentari e carburante. Almeno due persone sono state uccise, tra cui un poliziotto, quando i manifestanti nella città di Sweida, nel sud della Siria, hanno preso d’assalto un edificio del governo provinciale. [Al Jazeera]

Una società di sicurezza cinese pubblicizza la tecnologia di riconoscimento dell’etnia delle persone inquadrate.

Gli attivisti sono preoccupati che “la stessa tecnologia razzista usata per reprimere gli uiguri venga commercializzata  anche in occidente”. [The Guardian]

Una nuova radicale terapia per il parkinson utilizzerà i trapianti di cellule staminali.

Le cellule nervose coltivate in laboratorio sostituiranno quelle distrutte dalla malattia: gli scienziati sperano che il trattamento possa essere disponibile entro cinque anni. [The Observer]

L’incerto futuro del Camerun dopo quarant’anni di regno di Paul Biya.

L’onnipotente presidente del Camerun ha appena festeggiato i quattro decenni al potere. Sempre al centro del gioco, il quasi novantenne Paul Biya lascia volutamente nella nebbia la questione della sua successione. [Le Monde]

Etiopia: a un mese dall’accordo di pace, i ribelli tigrini dicono di aver già congedato il 65% dei propri combattenti.

All’inizio di novembre è stato firmato un accordo di pace tra le forze ribelli e il governo federale. Il conflitto, iniziato nel novembre 2020, ha provocato molti morti e circa due milioni di sfollati. [Le Monde]

Dallo Zhejiang all’Hunan, le province cinesi si mettono in proprio per prendere le redini del commercio con l’Africa.

Alcune provincia hanno una lunga storia di rapporti con il continente e le loro aziende stanno investendo miliardi in progetti commerciali, ma la priorità è ancora realizzare profitti, dicono gli analisti. [South China Morning Post]

Tre astronauti cinesi tornano sulla terra dopo una missione di sei mesi.

La capsula che trasportava il comandante Chen Dong e gli astronauti Liu Yang e Cai Xuzhe è atterrata in un sito di atterraggio nel deserto del Gobi, nel nord della Cina. Prima della partenza, sono rimasti per quasi cinque giorni con i tre colleghi arrivati ​​mercoledì con la missione Shenzhou-15. [China Daily]

Uno Xi Jinping più pragmatico lancia un’offensiva globale di fascino.

In Indonesia, il presidente cinese ha stretto la mano di Biden e gli ha sorriso calorosamente. Con il primo ministro australiano Anthony Albanese  ha ricordato la sua visita a Canberra. In Tailandia, ha detto al primo ministro Prayuth Chan-ocha che i due dovrebbero incontrarsi  “con la stessa frequenza dei parenti” e ha assicurato l’inviato taiwanese Morris Chang che “stava bene” dopo un’operazione all’anca. Dopo quasi tre anni di segregazione all’interno dei propri confini, Xi ha intrapreso un’offensiva di fascino globale. Nelle sei settimane da quando si è assicurato un nuovo mandato come capo del Partito comunista cinese e dell’esercito cinese, ha incontrato almeno 26 capi di stato o di governo di ogni continente. La campagna continua anche se Xi affronta un’ondata di dissenso interno che non si vedeva da decenni. [The Washington Post]

Il cartello petrolifero dell’OPEC guidato dai sauditi e dai produttori alleati, fra cui la Russia, non cambia politica.

La decisione arriva alla vigilia del previsto inizio di due misure volte a colpire i ricavi petroliferi della Russia, il boicottaggio da parte dell’Unione Europea della maggior parte del petrolio russo e il tetto di 60 dollari al barile sulle esportazioni russe imposto dall’UE e dalle democrazie del Gruppo dei Sette. [Associated Press]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/333 – La Svezia cede a Erdoğan ed espelle un presunto militante curdo.

Gli attivisti festeggiano  il cambio dei nomi  legati al periodo coloniale di due strade di Berlino.

Nachtigalplatz, una piazza del quartiere multiculturale di Wedding, a Berlino, è stata ribattezzata Manga Bell Platz in memoria di Rudolf ed Emily Duala Manga Bell, re e regina di Duala, in Camerun, che hanno combattuto contro il colonialismo tedesco. Lüderitz Strasse, che prende il nome da Adolf Lüderitz, un commerciante di Brema un tempo osannato come fondatore della colonia dell’Africa tedesco-sudoccidentale, ora Namibia,  è stata ribattezzata Cornelius Fredericks Strasse, in onore di Frederiks, un combattente della resistenza del popolo Nama, rinchiuso in un campo di concentramento a Shark Island insieme a un gruppo di quasi 1.800 persone nel 1906. [Berliner Zeitung]

Le donne della conservatrice provincia iraniana del Sistan-Baluchistan si uniscono alle proteste per l’uccisione di Mahsa Amini.

Decine di donne sfilano per le strade del capoluogo della provincia, dove gli uomini protestano da mesi. [Arab News]

Regno Unito e Grecia: “colloqui segreti” sui preziosi marmi del Partenone portati via dal console Elgin e ora esposti al British Museum, sono in fase avanzata.

Il presidente del British Museum, George Osborne, l’ex cancelliere, ha tenuto colloqui segreti con il primo ministro greco. La Grecia chiede da decenni il ritorno delle iconiche sculture. Il British Museum vorrebbe  trovare un accordo di “partnership”. [Ta Nea]

La Svezia espelle un uomo con presunti legami con il gruppo militante curdo.

Stoccolma ha espulso un curdo con presunti legami con il gruppo militante curdo PKK, mentre Ankara continua a fare pressioni sul paese nordico affinché soddisfi le sue richieste in cambio dell’adesione alla NATO. Mahmut Tat aveva chiesto asilo in Svezia nel 2015 dopo essere stato condannato in Turchia a sei anni e 10 mesi per presunti legami con il PKK. La sua domanda di asilo finale è stata respinta l’anno scorso dall’Agenzia svedese per la migrazione. La televisione di stato turca TRT ha riferito che all’arrivo a Istambul, Tat è stato rinchiuso in una prigione della  città. [Reuters]

L’iran avvia la costruzione d’una nuova centrale nucleare.

L’Iran ha inaugurato i lavori di costruzione di una nuova centrale nucleare nel sud-ovest del paese. Il nuovo impianto, noto come Karoon, avrà una capacità di 300 megawatt e dovrebbe essere ultimato in  otto anni. Costerà circa 2 miliardi di dollari, secondo quanto riferito dall’agenzia televisiva e radiofonica di stato del paese. La nuova centrale sorgerà nella provincia petrolifera del Khuzestan, vicino al confine occidentale con l’Iraq. [Associated Press]

Una forte scossa di terremoto colpisce l’isola indonesiana di Java. Non si lamentano danni  gravi.

Un forte terremoto ha colpito Giava, ferendo almeno una persona e scuotendo la stessa città devastata, il mese scorso, da una scossa che ha provocato la morte di oltre 330 persone. Il nuovo sisma di magnitudo 5,7 si è verificato a una profondità di 112 km, con epicentro situato a 18 chilometri a sud-est della città di Banjar, a Giava occidentale. [CNA]

A Londra, l’NCA arresta un uomo d’affari russo sospettato di riciclaggio.

All’operazione hanno partecipato ufficiali della Combating Kleptocracy Cell, che indaga su potenziali attività criminali da parte degli oligarchi. [The Guardian]

Il presidente del Sudafrica va al contrattacco e avvia un’azione legale contro i giudici per allontanare la minaccia di destituzione.

Cyril Ramaphosa chiede la revisione giudiziaria del rapporto che lo accusa. [The Guardian]

Con la nona ondata di covid, la mascherina potrebbe tornare obbligatoria sui mezzi di trasporto pubblico.

La “tripla epidemia” che affligge la Francia, con la circolazione simultanea di covid, bronchiolite e influenza, è “completamente senza precedenti” e la sua evoluzione è ancora difficile da prevedere.  Con 55mila nuovi casi al giorno, il covid è in preoccupante ripresa. [Le Figaro]

A Goma, nella parte orientale della RDC, la gente marcia per protestare contro l’arrivo di truppe ugandesi.

i soldati a Kampala, che partecipano alla forza regionale dell’Africa orientale, sono accusati dalla popolazione congolese di sostenere la ribellione del gruppo M23. [Africa News]

Un drone più agile che copia i rapaci.

Imitando i movimenti delle ali e della coda dei rapaci, il LisEagle quasi dimezza il suo “raggio di sterzata” in volo. E getta una luce nuova sull’agilità degli uccelli. [Le Monde]

Il  pellet è una falsa buona idea. Per produrlo ora occorre abbattere altri alberi e costa un occhio della testa.

A causa della crisi climatica e dell’aumento dei prezzi dell’energia, quanti si sono dotati di riscaldamento autonomo ora si sentono traditi dagli idraulici e dai tecnici del riscaldamento. [Le Monde]

Nel calcio, a lungo termine, è pericoloso il gioco di testa? La Federazione calcistica  scozzese prende posizione e lo limita  negli allenamenti.

I casi di malattie neurodegenerative negli ex giocatori, più numerosi che nella popolazione generale, incoraggiano alcune autorità a rafforzare la prevenzione. [Le Monde]

“De-giapponificare”: il marchio cinese di tè al latte Nayuki perde il nome dal suono giapponese a causa del crescente nazionalismo e del sempre più diffuso sentimento anti-giapponese.

Il crescente sentimento anti-giapponese dei cinesi  obbliga molti marchi nazionali cambiare i propri marchi per evitare contraccolpi commerciali. [South China Morning Post]

El Salvador dispiega 10.000 soldati in un sobborgo della capitale dominato dalle bande.

Almeno 8.500 membri delle forze armate e 1.500 agenti del PNC hanno circondato Soyapango dall’alba. Il presidente di El Salvador, Nayib Bukele, ha annunciato che questa regione orientale della capitale con più di un milione di abitanti “è totalmente recintata”. Soyapango è la roccaforte delle bande Mara Salvatrucha e Barrio 18. [El Mundo]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/332 – Un’azienda giapponese di biotecnologie utilizza minuscoli vermi per scoprire il cancro al pancreas.

Guerra in Ucraina: la Russia ‘apre’ ai colloqui, ma prima vuole il riconoscimento dei territori annessi.

Putin apre alle proposte di Biden e Macron, ma a certe condizioni. [BBC]

L’UE concorda un prezzo massimo di $ 60 per il petrolio russo.

Superata l’ultima resistenza, la Polonia accetta l’accordo teso a tagliare le entrate petrolifere di Putin, evitando l’aumento dei prezzi. [Politico]

Indonesia: ai sensi del nuovo codice penale i rapporti extramatrimoniali saranno punibili con un anno di carcere.

Il parlamento dovrebbero approvare il nuovo codice penale, che rende reato anche l’insulto al presidente, entro la metà di dicembre. [The Bali Times]

Un parapendio attraversa il confine tra Marocco e l’enclave spagnola, e poi scompare.

Le autorità spagnole danno la caccia alla persona vista atterrare vicino al confine di Melilla e poi scappare. [El Faro de Ceuta]

“Stiamo perdendo la speranza”: cresce la rabbia delle honduregne mentre la prima donna presidente non riesce a mantenere gli impegni prese a favore dei diritti delle donne.

In un paese con leggi molto restrittive sull’aborto e la contraccezione, Xiomara Castro non è in grado di mantenere le promesse elettorali. [The Guardian]

In Spagna, gli effetti perversi di una legge che intendeva combattere la violenza sessuale.

Dalla sua entrata in vigore, il 7 ottobre, tredici uomini incarcerati per reati sessuali sono stati rilasciati anticipatamente e quasi cinquanta hanno goduto d’una riduzione di pena. In Spagna c’è polemica sulla legge “Solo sì è sì”: qual è il problema della legge messa in discussione. [El Cronista]

Gli ultimi giorni di Jean-Luc Godard.

Stanco, sfinito, il regista 91enne quest’estate ha deciso che era giunto il suo momento. Ha contattato un’associazione e ha organizzato la propria morte: un suicidio assistito, come autorizzato dalla legge svizzera. Alcuni suoi parenti testimoniano i suoi ultimi istanti nella cittadina di Rolle, in Svizzera. [Le Monde]

Trasporto aereo: l’Unione Europea convalida il divieto francese delle tratte brevi.

La Commissione ha accolto il provvedimento che elimina i voli interni quando è possibile un viaggio in treno inferiore alle due ore e mezza, e chiede che il divieto venga esteso anche ai voli in coincidenza. [Le Monde]

Giornalismo scientifico ed etica.

il Conseil de déontologie journalistique et de médiation francese pubblica una sorta di vademecum minimale sulla presentazione etica delle notizie scientifiche. Il documento segue il dibattito sull’informazione sul clima e la “Carta per il giornalismo durante l’emergenza ecologica”. [CDJM]

L’Ucraina afferma che ad alcune ambasciate e consolati sono stati inviati pacchetti insanguinati contenenti occhi di animali.

Il portavoce del ministero degli Esteri Oleh Nikolenko ha scritto su Facebook che i “pacchi insanguinati” sono pervenuti alle ambasciate ucraine in Ungheria, Olanda, Polonia, Croazia e Italia, nonché ai consolati di Napoli, in Italia, Cracovia, in Polonia, e della città ceca di Brno. Non è chiaro il significato di questo messaggio. [Associated Press]

Biden dice a democratici che vorrebbe che il prossimo ciclo di primarie inizi da uno stato come la Carolina del Sud.

La legge elettorale statunitense prevede che le elezioni si svolgano in giornate elettorali a date prefissate, sottraendole alle scelte, spesso di convenienza, di molte altre democrazie, come quella italiana. Le primarie sono un passaggio obbligatorio, ma il loro calendario può essere deciso dai partiti. In una lettera al braccio normativo del Comitato nazionale democratico, Biden, pur non menzionando stati specifici, scrive che vorrebbe qualche modifica all’attuale calendario, che oggi parte con il caucus dell’Iowa. Ad alcuni democratici avrebbe confidato che gradirebbe che si iniziasse dalla Carolina del Sud. [PBS]

L’FDA approva la prima terapia di trapianto fecale per il trattamento del micidiale superbatterio Clostridium difficile.

Rebyota è il primo farmaco derivato da microbiota fecale contro il Clostridium difficile, o C. difficile, un superbatterio responsabile di infezioni che possono causare diarrea grave e a volte anche letale. Negli Stati Uniti, l’infezione è associata a 15-30.000 decessi all’anno. I batteri sani prelevati dagli escrementi del donatore e vengono trapiantati con un clistere. Il C. difficile causa quasi mezzo milione di infezioni ogni anno, soprattutto tra le persone di età superiore ai 65 anni, uccidendone una su 11 nel giro di un mese. [Daily Mail]

Un’azienda giapponese di biotecnologie utilizza minuscoli vermi per scoprire il cancro al pancreas.

Hirotsu Bio Science ha lanciato il suo test N-NOSE plus Pancreas, commercializzandolo direttamente ai consumatori in Giappone. L’azienda utilizza minuscoli vermi nei test per il cancro al pancreas. Gli utenti inviano un campione di urina attraverso una speciale busta postale a un laboratorio, dove viene messo in una capsula di Petri con una specie di nematode. Queste creature, note come Caenorhabditis  elegans, o C. elegans, hanno sensi olfattivi molto più potenti dei cani, e orientano il loro naso verso le cellule tumorali. Ciò rende gli animali, lunghi un millimetro, un potente strumento diagnostico, secondo il fondatore e amministratore delegato dell’azienda Takaaki Hirotsu che li studia da 28 anni. [Reuters]

Presidenza indiana del  G20 2023: cosa significa e cosa possiamo aspettarci.

L’India ha iniziato la sua presidenza annuale del Gruppo dei 20 (G20), subentrando all’Indonesia in un momento di tumulti geopolitici e di incertezza sulla ripresa economica dalla pandemia. [Reuters]

Dentro la lotta della Cina per il futuro della politica zero covid.

Le opinioni sulla politica “zero covid” del presidente Xi Jinping variano notevolmente. In Cina, un paese spesso visto dall’estero come uno stato di polizia che applica una disciplina ferrea, l’aspro dibattito sulle proteste contro il blocco, illustra le difficoltà che Xi e il suo governo devono affrontare per allentare le regole covid più rigide del mondo ed evitare il malcontento nazionale. [Reuters]

Il Giappone stanzia 318 miliardi di dollari per il piano quinquennale di spesa per la difesa.

Sarebbe un balzo in avanti rispetto all’attuale piano di difesa quinquennale che prevede di spendere 27,5 trilioni di yen (250 miliardi di dollari), alimentando la preoccupazione per il peggioramento di uno dei più alti  debiti del mondo industriale, pari al doppio del pil annuale del paese. [Japan Today]

L’Ungheria rimane irremovibile contro la tassa minima globale, definita “ammazza- posti di lavoro”.

L’Ungheria rimane contraria all’aliquota minima globale dell’imposta sulle società. Viktor Orbán vuole utilizzare il suo regime a bassa tassazione per attrarre investimenti.  L’imposta minima è il secondo di un accordo tra quasi 140 paesi per riscrivere le regole della fiscalità internazionale ed evitare che le grandi società di internet possano spostare i propri profitti nei paesi a bassa tassazione. [The Washington Post]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/331 – L’Eu vuole un cloud tutto europeo. Gli americani non ci stanno.

Realizzato un “piccolo” tunnel temporale, ma  senza infrangere lo spazio-tempo.

Il risultato teorico è sorprendente, ma l’invio di persone attraverso un tunnel temporale fisico rimane fantascienza.  Il tunnel spazio-temporale è considerato un ponte tra due regioni remote dell’universo. Gli studiosi li chiamano ponti di Einstein-Rosen dal nome dei due fisici, Albert Einstein e Nathan Rosen che li hanno ipotizzati. [CNN]

La polizia colombiana ha usato la tortura e le molestie sessuali per reprimere le proteste.

La polizia è accusata di violazioni dei diritti di genere contro le donne e le persone LGBTQ+ durante la repressione delle proteste del 2021. [Amnesty]

L’ombra della destituzione si allunga sul presidente sudafricano per lo scandalo del denaro rubatogli dalla riserva di caccia.

Cyril Ramaphosa è sottoposto a crescenti pressioni perché rassegni le dimissioni da quando un’inchiesta ha concluso che un’enorme quantità di denaro rubato dalla sua fattoria sia di origine illecita. Questa tesi per altro è stata avvallata dall’ex capo del controspionaggio africano che lo denuncia apertamente di riciclaggio, corruzione e copertura di un grosso furto di denaro. [Mail & Guardian]

Covid: il cervello degli adolescenti colpiti mostra segni di invecchiamento più rapido.

Uno studio ha anche rilevato in questi soggetti una salute mentale peggiore, ma non è chiaro se ciò sia collegato alla differenza di età cerebrale. [Biological Psychiatry: Global Open Science]

In Israele Binyamin Netanyahu mette in apprensione le istituzioni.

Il futuro premier non ha ancora formato il suo governo, ma già preoccupa polizia, esercito e giustizia. [Le Monde]

“Più invii, più veniamo pagati”: la grande frode degli aiuti per il covid.

Aziende semisconosciute come Blueacorn e Womply avrebbero riscosso ingenti somme per gli aiuti senza preoccuparsi dell’effettivo diritto dei beneficiari. Alcune imprese tecnologiche avrebbero dovuto fungere da intermediari  tecnologici per aiutare i richiedenti a completare le pratiche burocratiche, elaborando le loro richieste di aiuto per conto di banche e altri grandi istituti finanziari. In alcuni casi, però, si sono fatte strumenti di sprechi, frodi e abusi. Queste società, infatti, percepivano commissioni sul volume di aiuti trattato. [The Washington Post]

Abbiamo esaminato 1.200 possibilità per il futuro del pianeta. Queste sono la nostra migliore speranza.

Lavorando con gli esperti dell’Istituto di Potsdam per la ricerca sull’impatto climatico, il Post ha scandagliato le caratteristiche salienti dei vari scenari e analizzato come questi a loro volta influenzano la temperatura del pianeta. I risultati mostrano un mondo sempre più vicino alla catastrofe climatica, ma indicano anche una via verso un futuro meno caldo. Gli scenari ci aiutano a capire cosa va fatto e cosa possiamo ancora fare. [The Washington Post]

I democratici alla Camera statunitense  ancora non hanno accesso alle dichiarazioni dei redditi di Donald Trump.

Le dichiarazioni dei redditi dell’ex presidente sono state consegnate a un comitato della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, in ottemperanza all’ordine della Corte suprema. Non è chiaro se saranno rese pubbliche o cosa riveleranno. [BBC]

La Cina allenta tutte le restrizioni per il covid dopo una settimana di proteste storiche.

Pechino annuncerà nei prossimi giorni l’allentamento dei protocolli di quarantena  e la riduzione dei test di massa, con una netta virata dopo che la rabbia per i limiti più duri del mondo ha alimentato proteste in tutto il paese. I contagi a livello nazionale rimangono vicini ai massimi record, ma i cambiamenti arrivano quando alcune città hanno revocato i rigidi confinamenti. [Reuters]

L’industria della distribuzione si converte ai robot per lottare l’inflazione dei costi.

Sebbene il comparto della vendita al dettaglio sia stato più lento nell’adottare l’automazione rispetto a settori come l’automobile o l’elettronica, ora allunga il passo, dall’introduzione delle casse automatiche nei punti vendita all’uso di robot e intelligenza artificiale nelle catene di approvvigionamento. Nel  2021, le installazioni globali di robot industriali sono cresciute del 31%, mentre le vendite di robot nel settore dei servizi sono aumentate del 37%. [Reuters]

L’Eu vuole un cloud tutto europeo. Gli americani non ci stanno.

La Camera di commercio degli Stati Uniti e altri 12 gruppi sono in allarme per l’adozione di norme che potrebbero escludere dal mercato europeo imprese come Amazon, Alphabet, Microsoft  e altri servizi cloud non UE già oggi fornitori del mercato europeo. [Reuters]

La Serbia nomina un politico filo-russo nuovo capo dei servizi segreti.

Il governo serbo ha nominato un politico fortemente filo-russo nuovo capo del controspionaggio dello stato balcanico. Aleksandar Vulin, che è stato ministro degli interni della Serbia nel precedente governo e prima ancora ministro della difesa, ora assume la carica di direttore della BIA, l’agenzia specializzata serba. La scorsa settimana Aleksandar Vulin aveva incontrato il ministro della difesa italiano, Guido Crosetto (NdR). [Danas]

Gli oppositori siriani ignoravano che il militante iracheno ucciso fosse il capo del gruppo Stato islamico.

Quando, a metà ottobre, i partigiani siriani hanno attaccato un nascondiglio nel villaggio di Jassem, nel sud della Siria, non avevano idea che il comandante che hanno ucciso nell’operazione fosse il capo del gruppo Stato islamico. Condotta da combattenti ribelli in collaborazione con le truppe governative siriane, l’operazione è durata due giorni ed è iniziata il 14 ottobre, il giorno dopo un attentato su un autobus in un sobborgo della capitale Damasco. In quell’attacco sono rimasti uccisi 18 soldati siriani. [Associated Press]

Elon Musk dice che entro sei mesi la sua Neuralink inizierà le sperimentazione su cavie umane.

Secondo quanto a dichiarato Musk, nel corso di una trasmissione televisiva,  due delle prime applicazioni dell’azienda mireranno a ripristinare la vista, anche per le persone nate cieche; una terza applicazione si concentrerà sulla corteccia motoria, al fine di ripristinare la “funzionalità completa del corpo” delle persone con midollo spinale reciso. [CNBC]

Credit Suisse, «la probabilità di fallimento è molto consistente».

Tra le varie ipotesi, si parla d’un salvataggio di stato, di cessione o di fusione con altri gruppi. [Ticino Online]

Elezioni  per l’Assemblea del Gujarat: al termine della prima fase, l’affluenza alle urne supera il 60%.

Il Gujarat, stato d’origine di Modi, è visto come un facile test a medio termine per il leader indiano. Il Bharatiya Janata Party (BJP) non perde nello stato industriale occidentale dal 1995 e Modi ne è stato a capo per quasi 13 anni prima di diventare primo ministro nel 2014. [The Indian Express]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/330 – In tutto il mondo, le carie non trattate colpiscono più di due miliardi di persone. 

Un farmaco per l’Alzheimer di Eisai e Biogen rallenta il declino cognitivo, ma si temono gli effetti collaterali.

Il farmaco sperimentale contro l’Alzheimer di Eisai e Biogen ha rallentato il declino cognitivo in uno studio attentamente monitorato, ma può comportare il rischio di gravi effetti collaterali per alcuni pazienti. Il lecanemab pare associato a un pericoloso tipo di gonfiore cerebrale in quasi il 13% dei pazienti nello studio durato 18 mesi e che ha arruolato quasi 1.800 partecipanti con Alzheimer in fase iniziale. [Bloomberg]

L’Ue ha un piano per ridurre i rifiuti e gli imballaggi di plastica.

Le bozze di regolamento vieterebbero le bottigliette di shampoo e i bicchierini usa e getta, privilegiando il riutilizzo rispetto al riciclaggio. [The Guardian]

Alcuni politici europei avrebbero collaborato con la guardia costiera libica per riportare i rifugiati dai loro aguzzini.

Una ONG li  denuncia per “crimini contro l’umanità” alla corte penale internazionale. Politici europei di alto profilo, tra cui l’ex commissaria della politica estera dell’UE Federica Mogherini, l’attuale e gli ex ministri degli interni italiani Matteo Piantedosi, Matteo Salvini e Marco Minniti, l’attuale e l’ex primo ministro di Malta sono stati denunciati davanti al Tribunale penale internazionale per avere cospirato con la guardia costiera libica per respingere illegalmente i rifugiati che cercavano di attraversare il Mar Mediterraneo verso l’Europa. [The Guardian]

L’UE cerca di congelare 13 miliardi di euro di finanziamenti all’Ungheria per i timori di corruzione.

Le proposte, che devono ancora essere approvate dagli Stati membri dell’UE, segnano un momento decisivo nella battaglia della commissione con il primo ministro ungherese, Viktor Orbán, sullo stato di diritto nel paese. Già a settembre l’esecutivo dell’UE aveva proposto di congelare 7,5 miliardi di euro di fondi per lo sviluppo economico dell’Ungheria, poiché il governo di Orbán non poteva garantire né l’uso corretto né il controllo sulla spesa di quel denaro. Budapest aveva tempo fino al 19 novembre per attuare 17 misure correttive, tra cui l’istituzione di un gruppo di lavoro anticorruzione e l’inasprimento delle norme contro i conflitti di interesse nell’assegnazione di fondi pubblici. [The Guardian]

La corsa delle compagnie private verso il turismo lunare sta partendo.

La compagnia giapponese Ispace invia il suo veicolo Hakuto a bordo di un razzo americano. La concorrenza commerciale per i viaggi nello spazio si sta surriscaldando e nuovi operatori, come gli Emirati Arabi Uniti, stanno prenotando la propria partecipazione. La missione, che trasporta un veicolo lunare  degli Emirati Arabi Uniti, mira ad essere la prima di numerose iniziative private ad atterrare sulla superficie lunare il prossimo anno. [Nature]

Astronomi scoprono una stella squarciata da un gigantesco buco nero.

L’evento eccezionale è stato notato  l’11 febbraio, ma la sua interpretatazione ha richiesto la collaborazione di ventuno telescopi in tutto il mondo. [Nature]

Costa d’Avorio: si apre il processo per l’attentato terroristico di Grand-Bassam del 2016.

I fatti risalgono al 13 marzo 2016, quando 19 persone e 3 militari persero la vita in una sparatoria avvenuta in questa località balneare situata a una quarantina di chilometri a est della capitale ivoriana. All’epoca, l’attacco era stato rivendicato dai terroristi di al-Qaeda del Maghreb islamico (AQIM). [rfi]

L’oppositrice bielorussa Maria Kolesnikova trasportata d’urgenza  dal carcere all’ospedale.

La popolare figura dell’opposizione bielorussa, condannata a undici anni di carcere, è stata ricoverata in terapia intensiva per un intervento chirurgico non precisato. [tv svizzera]

India: la lunga marcia di Rahul Gandhi.

A 52 anni, il discendente di una dinastia che ha dominato per decenni la vita politica indiana attraversa a piedi il paese per ricucire i rapporti con la gente e ricostruirsi una credibilità offuscata dalle sconfitte elettorali. La  marcia da Kanyakumari, nell’estremo sud del paese, fino a Srinagar attraverserà 12 stati per un totale di 3.570 chilometri. [India Today]

Il gruppo Stato islamico annuncia la morte del suo ultimo capo (in ordine di tempo).

 Abu Hassan al-Hashimi al-Qourashi è morto a meno di un anno dalla nomina a capo dell’organizzazione terroristica. Sarebbe stato ucciso in azione. Il portavoce del gruppo jihadista ha annunciato che nuovo “califfo dei musulmani”  è stato nominato un Abu Al-Hussein al-Husseini al-Qourashi. L’attributivo Al-Qourashi si riferisce alla tribù del profeta Maometto, da cui l’autoproclamato “califfo” deve essere un discendente. [Libération]

Guerra in Ucraina: le armi inviate a Kiev dai paesi occidentali si usurano troppo velocemente.

Centri di manutenzione sono stati allestiti in Slovacchia o in Polonia per riparare i danni causati a certe unità dai missili russi, ma soprattutto da un conflitto “ad alta intensità”. [Le Monde]

La Cina piange Jiang Zemin, il presidente che ha guidato l’ascesa economica del paese.

Jiang Zemin è morto a di leucemia e insufficienza multiorgano a Shanghai, all’età di 96 anni. Jiang ha portato la Cina nell’OMC, gestito  il ritorno di Hong Kong alla Cina, ricucito i legami con l’Occidente, trasformando il paese da paria del mondo per i fatti di Tiananmen in una rispettata potenza mondiale. In un paese guidato da politici imperscrutabili, il carismatico “Zio Toad” era ammirato per il suo aspetto distinto e la sua diplomazia idiosincratica. [China Daily]

A pochi giorni dall’insediamento il primo ministro malese Anwar Ibrahim non ha tempo per una luna di miele.

La sua entrata in carica coincide con una severa mancanza di uova, alimento base nel grande paese asiatico, e una folle corse all’accaparramento. [CNA]

“È stato un saccheggio”: gli egiziani rivogliono la Stele di Rosetta.

Il ritrovamento della stele ha consentito agli archeologi di iniziare a decifrare i geroglifici. A lungo contesa tra Francia e Inghilterra, dal 1802 è conservata al British Museum di Londra. Ora gli egiziani la vogliono indietro. [Al Jazeera]

Studenti uccisi dall’esplosione di una bomba in una scuola afgana.

Almeno 17 persone, prevalentemente bambini tra 9 e 15 anni,  sono state uccise e 26 ferite per l’esplosione di una bomba in una scuola religiosa nel nord dell’Afghanistan. L’esplosione è avvenuta nella città di Aybak, nella provincia di Samangan. Nessun gruppo ha rivendicato la responsabilità dell’attacco. [BBC]

Cina: per placare la furia dell’opinione pubblica, le città di Guangzhou e Chongqing allentano le restrizioni.

All’indomani degli scontri tra manifestanti e polizia nel sud di Guangzhou, le due municipalità promettono di “ridurre al minimo” i disagi con meno test di massa e confinamenti più brevi. [South China Morning Post]

Con una dimostrazione di unità, i democratici alla Camera USA eleggono Hakeem Jeffries portavoce della minoranza in sostituzione di Nancy Pelosi.

Un nuovo trio, tra cui i rappresentanti Katherine Clark del Massachusetts come numero due e Pete Aguilar della California come numero tre, prenderà le redini a gennaio, sostituendo la portavoce Nancy Pelosi e il suo trio. [The New York Times]

In tutto il mondo, le carie non trattate colpiscono più di due miliardi di persone.

Gravi malattie gengivali, inoltre, colpiscono circa un miliardo di individui, secondo un nuovo rapporto sulla salute orale dell’Organizzazione mondiale della sanità. Definendo la situazione globale “allarmante”, i funzionari dell’OMS affermano che quasi la metà della popolazione mondiale soffre di malattie orali non curate e che queste malattie colpiscono più persone in tutto il mondo rispetto ai disturbi mentali, alle malattie cardiovascolari, al diabete, alle malattie respiratorie croniche e ai tumori messi insieme. L’OMS sostiene che l’assistenza sanitaria orale dovrebbe far parte della copertura sanitaria universale, “gratuita o a un prezzo che le persone possono permettersi”. [OMS]

Twitter ha bisogno di Apple più di quanto Apple abbia bisogno di Twitter.

Elon Musk dice di voler lanciare una “guerra” contro Apple. Probabilmente è una battaglia persa. [The Washington Post]

La NASA abbandona il progetto di satellite per il monitoraggio dei gas serra a causa degli alti costi.

La missione GeoCarb, che  avrebbe dovuto utilizzare un satellite a basso costo per monitorare l’anidride carbonica, il metano e il modo in cui cambia la vita delle piante nel Nord e nel Sud America, è stata soppressa a causa del superamento dei costi. Quando è stata annunciata sei anni fa, avrebbe dovuto costare 166 milioni di dollari, ma le ultime cifre della NASA mostrano che i costi sarebbero aumentati a oltre 600 milioni di dollari e che era in ritardo di anni. L’agenzia spaziale assicura che non abbandonerà la missione, ma che che lo farà  in modi diversi. [Associated Press]

India: Violente proteste per il progetto di porto nel Kerala del miliardario Adani.

Una folla ha preso d’assalto una stazione di polizia nello stato del Kerala, nel sud dell’India, e ferito 36 agenti di polizia. Le proteste vanno avanti da più di 100 giorni, ma fino ad ora erano state in gran parte pacifiche. Molti dei manifestanti affermano che le loro case sono state distrutte dall’erosione costiera, costringendoli a vivere in rifugi temporanei. La società di Adani, tuttavia, sostiene che il progetto è conforme alle leggi ambientali e che l’erosione del mare si sta verificando a causa del cambiamento climatico. Ora le autorità del Kerala stanno cercando di trasformare la contrapposizione tra pescatori  e magnate in una lotta di religione tra cattolici (che sostengono i pescatori) e hindù.  [Financial Times]

Le esportazioni di petrolio venezuelano proseguono grazie a documenti falsi e  navi riconducibili all’Iran.

Quando la superpetroliera Young Yong è salpata per il porto cinese di Qingdao, nel settembre dello scorso anno, aveva certificati ineccepibili che attestavano che stava trasportando greggio malese. Le foto satellitari mostrano invece che la nave, di proprietà cinese, aveva caricato il petrolio quattro mesi prima in Venezuela. [Reuters]

Lula vuole una nuova unità di polizia brasiliana per affrontare i crimini ambientali.

L’amministrazione entrante del presidente eletto brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva mira a creare una nuova unità di polizia federale per affrontare i crimini violenti, limitare il possesso di armi e proteggere la foresta pluviale amazzonica. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/329 – Due nuovi minerali scoperti in un enorme meteorite caduto in Somalia.

Helsinki riscalderà le case con la fredda acqua del suo mare: è possibile altrove?

In parte grazie al progetto di utilizzo dell’acqua di mare, Helsinki spera di raggiungere la neutralità climatica entro il 2030. Un progetto unico, ma costoso. [Het Parol]

La linea rossa USA-Russia è stata utilizzata solo una volta dall’inizio della guerra in Ucraina.

La linea diretta per i casi di conflitto accidentale tra Stati Uniti e Russia è stata utilizzata solo una volta da quando Putin ha invaso l’Ucraina nove mesi fa. Un anonimo alto funzionario afferma che gli Stati Uniti hanno chiamato Mosca, anche se non ha chiarito cosa ha spinto specificamente il governo a farlo, né quando è accaduto.  [Washington Examiner]

Un’intervista di papa Francesco, definita  “razzista” dal Cremlino, provoca la furia della Russia mentre il Vaticano cerca di porsi come mediatore.

In un’intervista alla rivista cattolica America, il papa ha affermato che i soldati dell’area buddista della Buriazia e della repubblica cecena a maggioranza musulmana sono stati “i più crudeli” mentre combattevano in Ucraina. “In generale, ha detto testualmente, i più crudeli sono forse quelli non di tradizione russa, come i ceceni, i buriati e così via”. [Al-Arabiya]

In Inghilterra e Galles i cristiani sono diventati minoranza.

Secondo il censimento del 2021, per la prima volta meno della metà degli abitanti dell’Inghilterra e Galles si definisce cristiana. La percentuale di quanti si dichiarano cristiani è del 46,2%, in calo rispetto al 59,3% del censimento  2011. Al contrario, coloro che affermano di non avere alcuna religione è al 37,2%, mentre i musulmani sono passati dal 4,9% nel 2011 al 6,5%. [BBC]

Il capo della Coppa del Mondo del Qatar afferma che i lavoratori migranti morti durante i lavori legati alla Coppa sono tra 400 e 500.

Hassan Al-Thawadi lo ha dichiarato in un’intervista televisiva. Nel novembre 2022, un rappresentante del governo ha dichiarato alla CNN che c’erano stati solo tre decessi legati alla costruzione degli stadi e 37 per la costruzione delle altre strutture. [CNN]

Due nuovi minerali scoperti in un enorme meteorite potrebbero rivelare indizi sulla formazione di asteroidi.

I due minerali appena scoperti sono stati chiamati elaliite ed elkinstantonite. Il primo prende il nome dal meteorite stesso, detto appunto meteorite “El Ali” perché rinvenuto nei pressi della città di El Ali, nella regione di Hiiraan in Somalia. Il secondo minerale è stato chiamato elkinstantonite in onore di Lindy Elkins-Tanton, vicepresidente dell’ASU Interplanetary Initiative, professore alla School of Earth and Space Exploration dell’Arizona State University e principale ricercatore dell’imminente missione Psyche della NASA. [University of Alberta]

L’Ue ha concesso ai grandi inquinatori quote carbonio gratuite per quasi 100 miliardi di euro.

Le quote gratuite sono in contraddizione con il principio “chi inquina paga”, afferma un rapporto del WWF. [The Guardian]

La maggior parte delle aziende del Regno Unito ritiene che le “libertà legate alla brexit” non sono una priorità.

Uno studio delle Camere di commercio britanniche rivela che il disegno di legge per l’abolizione delle leggi dell’UE ha una priorità molto bassa per le aziende. [The Guardian]

Il nucleare russo è l’altra dipendenza energetica europea.

È uno dei rari settori dell’economia russa a non essere stato colpito dalle sanzioni, perché l’industria nucleare russa è essenziale per far funzionare le centrali elettriche di molti paesi dell’est dell’Ue. La Russia, inoltre, ha l’unico impianto al mondo in grado di “riciclare” l’uranio utilizzato dai reattori nucleari francesi. La guerra in Ucraina solleva la questione del futuro dell’industria del ritrattamento delle scorie. [Le Monde]

Turchia: la base elettorale del presidente Erdoğan sta passando al disincanto.

I seguaci del partito per la giustizia e lo sviluppo (AKP) sono delusi dalla scarsa crescita economica e dalla deriva autoritaria. [Le Monde]

Studenti internazionali,una  manna economica per la Francia.

Un sondaggio pubblicato da Campus France calcola che gli studenti internazionali hanno un impatto economico da 1,35 miliardi di euro. [Le Monde]

La “rivoluzione dei bagni”: come i manifestanti cinesi aggirano la censura.

Le proteste contro i confinamenti si possono trovare in innumerevoli luoghi pubblici. Adesivi con il testo “Xi Jinping è un imperatore senza limiti” compaiono sugli autobus, sui cartelloni pubblicitari e sui sellini delle biciclette. Nel centro di Pechino, un manifestante ha dispiegato due striscioni su un ponte autostradale , descrivendo Xi Jinping come un “dispotico traditore”. E nelle metropolitane, i giovani usano la funzione airdrop del loro iPhone per inviare foto non richieste con slogan di protesta agli altri passeggeri. [Trouw]

La politica cinese zero-Covid è sotto tiro, ma gli esperti non si aspettano grandi cambiamenti immediati.

La richiesta di allentamento delle restrizioni per il controllo dell’epidemia in rete è ormai virale, mentre nelle strade delle città di tutto il paese sia pur limitati movimenti di protesta esprimono l’insoddisfazione crescente. [South China Morning Post]

La Cina lancia i primi astronauti sulla sua stazione spaziale appena completata.

Dopo decenni di segreto militare, i funzionari cinesi hanno aperto il loro centro di lancio di razzi nel deserto a un piccolo gruppo di visitatori e hanno proposto la cooperazione internazionale nello spazio. [The New York Times]

L’Etiopia non indica nessuna data per la fine dell’oscuramento nella regione del Tigré.

Un alto funzionario etiope afferma che non esiste “una tempistica” per ripristinare l’accesso a Internet nella regione ribelle del Tigré. [ABC News]

Spagna: un fondo per i risarcimenti, misure di sensibilizzazione e un piano di inserimento lavorativo sono i tre pilastri della nuova legge contro la tratta e lo sfruttamento dell’immigrazione clandestina.

La nuova proposta  di legge organica sull’immigrazione vuole combattere la  tratta degli esseri umani, offrendo contemporaneamente una migliore protezione ai migranti economicamente vulnerabili nelle mani delle reti criminali internazionali. [rtve]

La Russia afferma che i colloqui sul nucleare con gli Stati Uniti sono stati “ritardati” a causa delle divergenze.

Il vice ministro degli Esteri Sergei Ryabkov  afferma che la decisione di rinviare i colloqui che avrebbero dovuto iniziare martedì al Cairo è stata presa a livello politico. [Associated Press]

L’ufficio statistico olandese dice di avere sopravvalutato l’inflazione e che anche il calcolo europeo potrebbe essere sopravvalutato.

Statistics Netherlands (CBS), l’ufficio statistico del governo olandese, sta analizzando un baco nelle sue misurazioni dei prezzi dell’energia, che ha indotto il paese, e forse anche ad altri in Europa , a sopravvalutare l’inflazione. L’agenzia, per determinare i costi di gas ed elettricità nel paniere di beni e servizi acquistati da una tipica famiglia olandese, conteggia solo i contratti appena firmati. Ma molte famiglie hanno contratti precedenti stipulati a prezzi inferiori. [Reuters]

La Russia, colpita dalle sanzioni, chiede all’india le parti di ricambio per i suoi settori chiave.

Mosca ha inviato all’India un elenco di oltre 500 componenti, tra cui ricambi per  automobili, aerei e treni per  mantenere in funzione industrie vitali. L’elenco, visionato da Reuters a Nuova Delhi, è provvisorio, ma non è chiaro quanti prodotti verranno effettivamente forniti né in quale quantità. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/328 – “Pubblicare non è un crimine”: i principali gruppi editoriali chiedono agli Stati Uniti di ritirare le accuse a carico di Julian Assange.

Ucraina : gli Stati Uniti valutano l’invio di armi da attacco con gittata da 160 chilometri.

Il Pentagono sta valutando una proposta della Boeing di fornire all’Ucraina piccole bombe di precisione a basso costo montate su razzi disponibili in abbondanza, consentendo a Kiev di colpire molto oltre le linee russe, mentre l’Occidente fatica a soddisfare la domanda di nuove armi e munizioni. Le riserve militari statunitensi e alleate si stanno riducendo mentre l’Ucraina ha un crescente bisogno di armi più sofisticate a causa del protrarsi della guerra. Il sistema proposto da Boeing, soprannominato Ground-Launched Small Diameter Bomb (GLSDB), è uno dei sei piani principali per mettere in produzione nuove munizioni per l’Ucraina e gli alleati dell’Europa orientale. [Reuters]

La Colombia lancia un’operazione militare contro i gruppi armati che arrivano dall’estero.

Da quasi sei decenni  il paese sudamericano è scosso da conflitti interni che hanno provocato almeno 450.000 morti. Il presidente Gustavo Petro  recentemente ha riavviato colloqui di pace con il gruppo di guerriglia dell’Esercito di liberazione nazionale (ELN) e col Venezuela, cercando anche di mettere in atto un accordo di pace del 2016 con le FARC ora smobilitate. [Reuters]

L’Honduras dichiara lo stato di emergenza contro la criminalità organizzata.

Per anni, le bande di strada hanno chiesto il pizzo agli autisti di autobus, ai taxi e ai proprietari di negozi in Honduras, come nel vicino El Salvador. Giovedì scorso, la presidente del paese, Xiomara Castro, ha proposto una misura per limitare i diritti costituzionali in modo da arrestare più facilmente i membri delle bande. [Associated Press]

Un generale iraniano riconosce che i disordini hanno causato oltre 300 morti.

La sua stima è considerevolmente inferiore al bilancio di Human Rights Activists che calcola 451 manifestanti e 60 membri delle forze di sicurezza uccisi dall’inizio dei disordini, oltre ai 18.000 arrestati. [Associated Press]

La Russia rinvia bruscamente i colloqui sul controllo degli armamenti.

Il dipartimento di stato afferma che la Russia ha “rinviato unilateralmente” una riunione della Commissione consultiva bilaterale che avrebbe dovuto riunirsi in Egitto, promettendo di proporre nuove date, ma senza indicare alcuna giustificazione per il ritardo. [Associated Press]

“Pubblicare non è un crimine”: i principali gruppi editoriali chiedono agli Stati Uniti di ritirare le accuse a carico di Julian Assange.

I primi organi di stampa a pubblicare materiale di WikiLeaks, incluso The Guardian, si uniscono per opporsi all’accusa. [The Guardian]

Le forze somale liberano l’albergo occupato  dai militanti di al-Shabaab. Almeno nove morti.

Otto civili, un soldato e sei dei terroristi islamisti sono morti nell’attacco all’hotel di Mogadiscio. [The Guardian]

Meta, la società madre di Facebook  multata per 265 milioni di euro per la violazione dei dati di circa 500 milioni di utenti.

Da settembre 2021, l’Eu ha inflitto alla società proprietaria di Facebook, Instagram e WhatsApp, multe per quasi  un miliardo di euro. Quella odierna si riferisce a una violazione dei dati personali di 533 milioni di utenti di Facebook i cui numeri di telefono e indirizzi e-mail sono comparsi in rete in un forum di pirateria informatica. [rté]

Rolls-Royce testa per la prima volta al mondo un motore per aereo a idrogeno.

Il test segna una “pietra miliare entusiasmante” nello sviluppo dell’energia a idrogeno. [Financial Times]

Una  semplice protesta? Un’anticipazione? A Pechino, folle ansiose non sanno fino a che punto spingersi.

In un paese in cui le proteste vengono rapidamente represse, molti di coloro che si sono riuniti per esprimere il proprio malcontento (sotto l’occhio vigile della polizia) non sapevano fino a che punto spingersi. [The New York Times]

Più di 180.000 elettori della Georgia hanno già votato per il ballottaggio del Senato.

Soltanto sabato, 70.050 georgiani si sono recati a votare. [The Washington Post]

Nel bel mezzo dell’indagine sull’assalto al Campidoglio statunitense, il Rassemblement National (RN) di Marine Le Pen coltivava le sue reti trumpiste.

Nel settembre 2021, il gruppo RN al Parlamento europeo ha inviato due europarlamentari negli Stati Uniti per incontrare gli esponenti più radicali del Partito Repubblicano, nonostante l’assalto a Capitol Hill. [Intelligence online]

Energia: “L’Ue abbandoni l’idea del tetto al prezzo del gas e affronti il ​​problema della parità di condizioni”.

Tre economisti, Simone Tagliapietra, Georg Zachmann e Jeromin Zettelmeyer, si esprimono  a favore di un rapido accordo sui prezzi dell’energia in Europa e suggeriscono la creazione di un fondo europeo di crisi energetica. [Le Monde]

In Kenya, cresce l’influenza delle chiese evangeliche sul presidente Ruto.

Sempre più voci si preoccupano del peso e dell’influenza di queste chiese sull’apparato di questo stato laico, dove la maggioranza della popolazione è cristiana. [Le Monde]

La bolla dei trasporti si sta sgonfiando.

Per i grandi armatori di portacontainer  la festa non è ancora finita, ma tante nuvole si addensano all’orizzonte. Dopo due anni segnati da un’impennata storica, a partire dalla primavera i noli sono crollati. Il calo dovrebbe continuare nei prossimi mesi a causa del forte rallentamento dell’economia e del commercio mondiale. Con la normalizzazione del mercato dei trasporti marittimi, la bolla degli utili dell’italo-svizzera MSC (non pubblici), della danese Maersk, della francese CMA CGM, della cinese Cosco o la tedesca Hapag-Lloyd si sgonfierà. [Le Monde]

Il leader militare sudanese congela i sindacati per frenare l’influenza degli islamisti.

La decisione isolerebbe gli ex islamisti al potere dopo la loro riconversione in servizio civile, all’indomani della presa di potere militare del 2021, e il ritorno dei sindacati che questi avevano emarginato.

Il vulcano Mauna Loa delle Hawaii torna ad eruttare per la prima volta dal 1984.

Sebbene la lava scorra lungo un lato del vulcano, l’eruzione nel Parco Nazionale dei Vulcani delle Hawaii al momento non minaccia le comunità. [CNN]

Ricercatori identificano i biomarcatori che potrebbero aiutare a diagnosticare la borreliosi  di Lyme.

I ricercatori affermano di aver identificato una serie di biomarcatori che potrebbero facilitare la diagnosi precoce della malattia, un possibile primo passo per curare in modo più efficacenle centinaia di migliaia di persone che ogni anno sono affette da questa malattia trasmessa dalle zecche. [Cell Reports Medicine]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.