Autore: ultimora

Ultim’Ora III/065 – L’organismo internazionale antiriciclaggio inserisce gli Emirati Arabi Uniti nella lista “grigia” globale.

Putin paragona le sanzioni occidentali a una dichiarazione di guerra, mentre le iniziative militari russe intrappolano i civili nei cosiddetti “corridoi umanitari”.

La Gran Bretagna afferma che il proposto cessate il fuoco a Mariupol, lasciata senza elettricità, acqua e riscaldamento per giorni, appare un tentativo della Russia di distrarre la condanna internazionale e riorganizzare le proprie forze. (Reuters)

L’invasione russa dell’Ucraina potrebbe segnare un “punto di svolta” nella globalizzazione dell’economia.

L’impennata dei prezzi del gas e i rapidi cambiamenti delle strategie commerciali suggeriscono che gli eventi delle ultime due settimane si faranno sentire per anni. (The Washington Post)

I jet privati dei ricchi oligarchi sono in grado di eludere i divieti di sorvolo imposti agli aerei russi.

I registri pubblici sui proprietari degli aerei spesso sono incompleti e non in grado di indicare la nazionalità dei veri proprietari. (The Washington Post)

Le chiese locali sommessamente contestano la posizione moderata del Vaticano sulla Russia.

L’arcivescovo polacco Stanislaw Gądecki in una lettera al patriarca Kirill ha ricordato che “anche se qualcuno riesce ad evitare la giustizia umana, c’è un Tribunale che non può essere evitato”. Il tono di Gądecki contrasta nettamente con la relativa neutralità del Vaticano e di Francesco. La Santa Sede, infatti, ha invocato la pace, i corridoi umanitari, il cessate il fuoco e il ritorno ai negoziati, e si è persino offerta come mediatrice. Ma Francesco non ha mai condannato pubblicamente la Russia e la sua invasione, né rivolto pubblici appelli a Kirill. (Associated Press)

Russia: chi sono gli oligarchi e gli alti dirigenti compresi nelle liste delle sanzioni occidentali.

Una rassegna dei nomi inseriti nella lista nera da Stati Uniti, UE e Regno Unito. (The Guardian)

La governatrice della Banca centrale russa “si mette a lutto per l’economia del paese”.

Per annunciare la risposta economica alle sanzioni, Elvira Nabiullina, nota per i suoi abiti simbolici, ha indossato un completo nero da lutto. Il tasso base della banca centrale sarebbe più che raddoppiato fino a raggiungere il 20%, nel tentativo di frenare l’impennata dell’inflazione. (The Guardian)

L’8 marzo prossimo, i rivoluzionari madrigali perduti della compositrice rinascimentale Maddalena Casulana saranno riascoltati per la prima volta dopo 400 anni sulle onde della BBC.

I madrigali  di Maddalena Casulana saranno trasmessi da BBC Radio 3 in occasione della Giornata internazionale della donna. (The Guardian)

Petro Kotin, presidente della società che gestisce la centrale ucraina di Zaporizhia: “Quello che stanno facendo i russi è terrorismo nucleare”.

Il capo della compagnia energetica nucleare statale ucraina Energoatom afferma che i russi hanno “bombardato l’intera area della centrale” e che il sito sta lavorando sotto la minaccia delle armi. (Le Monde)

La Cina aumenta drasticamente la spesa militare.

Il primo ministro Li Keqiang sabato ha presentato il bilancio 2022. Pur attendendo una crescita inferiore rispetto al 2021, intorno al 5,5%, gli stanziamenti per la difesa sono stati aumentati del 7,1%. (Le Monde)

Presidenziali francesi 2022: i sondaggi attribuiscono a Macron il 30% di voti in più rispetto a Le Pen, nel possibile secondo turno.

Al secondo turno, Emmanuel Macron vincerebbe contro Marine Le Pen (59% contro 41%) e con maggiore forza contro Eric Zemmour (65%-35%), secondo un sondaggio Ipsos-Sopra-Steria. (Le Figaro)

L’ex vice presidente Pence attacca Trump: nel partito repubblicano non c’è spazio per gli “apologisti di Putin”.

Mike Pence esorta i repubblicani ad andare oltre le elezioni del 2020 e che “non c’è spazio in questo partito per gli apologeti di Putin” mentre conferma ulteriormente la rottura con Donald Trump. (Axios)

Hanno partecipato all’assalto al Campidoglio. I loro telefonini li hanno rintracciati.

La redazione del N.Y. Times è stata in grado di identificare i partecipanti all’assalto e i loro spostamenti analizzando i dati sulla localizzazione dei loro cellulari. Ha scoperto anche che Trump aveva promesso falsamente alla folla che li avrebbe raggiunti in Campidoglio. (The New York Times)

Libia: l’Onu si offre di mediare dopo il giuramento del nuovo governo ribelle.

L’inviato delle Nazioni Unite in Libia propone un nuovo comitato congiunto per sviluppare “basi costituzionali consensuali” per le elezioni nazionali. (Al Jazeera)

I talebani diffondono per la prima volta immagini del ministro degli interni Sirajuddin Haqqani.

I media afgani mostrano per la prima volta il volto di Sirajuddin Haqqani, su cui gli USA avevano messo una taglia di 10 milioni di dollari. Sirajuddin è anche il capo della rete Haqqani, una tentacolare mafia terroristica islamista con stretti legami con al-Qaeda, con sede nel Waziristan settentrionale del Pakista. Nel lontano 2007 era stato indicato come un terrorista globale dalle Nazioni Unite. (The Indian Express)

L’organismo internazionale antiriciclaggio, la Financial Action Task Force, inserisce gli Emirati Arabi Uniti nella lista “grigia” globale.

L’organismo globale focalizzato sulla lotta al riciclaggio di denaro dice che gli Emirati Arabi Uniti non facciano abbastanza per impedire a criminali e organizzazioni terroristiche di nascondervi le proprie ricchezze. Tra i sette emirati che fanno parte dell’EAU, ci sono Dubai e Abu Dhabi. (Associated Press)

Con un primo ministro estremista indù, nell’Uttar Pradesh è molto difficile essere sikh, musulmani o cristiani.

Le minoranze religiose “vivono nella paura” perché i crimini legati all’intolleranza nello stato più popoloso dell’India sono in aumento. il primo ministro Yogi Adityanath, accusato di “armare” le relazioni tra indù e non indù, è candidato alla rielezione. (South China Morning Post)

Super vulcani: le grandi bombe sotto i nostri piedi.

Le grandi eruzioni di lava e gas hanno plasmato il pianeta su cui viviamo, e continuano a farlo. Nelle scorse settimane il vulcano Hunga Tonga ha vomitato cenere a 36 miglia di altezza, il terzo strato dell’atmosfera terrestre. (The Wall Street Journal.)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/064 – Gli oligarchi russi non hanno il potere (o la voglia) di fermare Putin.

“Le ville londinesi degli oligarchi russi potrebbero essere sequestrate; il ricavo sarà usato per dare una casa ai rifugiati ucraini”.

Il vice primo ministro britannico afferma che il governo si prepara a sequestrare le proprietà nel Regno Unito appartenenti all’élite legata al Cremlino. (The Independent)

La BBC fa rivivere in Ucraina la radio a onde corte, suscitando l’ira della Russia.

Quando la radio inglese a tornata a trasmettere in onde corte per coprire la guerra in Ucraina, Mosca ha immediatamente oscurato il sito della BBC che attualmente è disponibile solo al 17% dei suoi livelli normali. (Daily Express)

La California considera la possibilità di consentire agli infermieri di eseguire aborti senza l’assistenza di un medico.

Il disegno di legge in discussione al senato californiano darebbe più potere agli infermieri professionisti per affrontare l’incombente carenza di personale e il potenziale aumento della domanda. (Los Angeles Times)

Soldati russi demoralizzati raccontano la rabbia per essere “ingannati” sulla guerra.

I video del videogioco PoW utilizzati dalla propaganda ucraina esprimono un autentico senso di demoralizzazione diffuso tra i militari russi. (The Guardian)

Guerra in Ucraina: la caccia agli oligarchi russi inizia dal sequestro degli  yacht di lusso.

Due panfili appartenenti a miliardari vicini al regime di Vladimir Putin sono state sequestrati ad Amburgo e La Ciotat. (Le Monde)

Lo scenario della possibile invasione russa in Ucraina quest’autunno aveva diviso i servizi segreti occidentali.

Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania e Italia quest’autunno hanno condiviso le informazioni in loro possesso sulle minacce contro Kiev. Ne facevano però una lettura diversa: gli anglosassoni davano l’attacco per scontato; gli europei ritenevano più probabile una soluzione diplomatica. (Le Monde)

Francia: Emmanuel Macron inizia sobriamente la campagna per la rielezione.

Messo alle strette dalla guerra in Ucraina, il capo dello stato francese ha atteso fino all’ultimo momento prima di formalizzare la sua candidatura alle elezioni presidenziali del 2022 con una semplice lettera pubblicata venerdì sui quotidiani regionali. (Le Monde)

Code interminabili per fare il pieno: la Nigeria, il principale produttore di petrolio dell’Africa, deve fare i conti con una grave mancanza di benzina.

Le autorità dicono che sul mercato sono stati immessi 100 milioni di litri di carburante adulterato. Ma, mentre la crisi non accenna a risolversi, questa spiegazione non convince i nigeriani. (The Punch)

In India, l’ex direttrice della più grande borsa valori del Paese era succube di uno “yogi himalayano”.

L’autorità di controllo del mercato indiano rivela che Chitra Ramkrishna, l’ex AD della National Stock Exchange, era manovrata da un presunto maestro spirituale. (Business Today)

Un’esplosione suicida nella moschea di Peshawar miete 56 vittime e più di 190 feriti.

Un terrorista solitario vestito con uno abito tradizionale  nero ha raggiunto a piedi la moschea nel bazar Qissa Khwani della città, ha aperto il fuoco sul personale di polizia schierato fuori dall’ingresso principale, poi si è precipitato dentro, ha ucciso un uomo che cercava di fermarlo ed è riuscito ad entrare nella moschea, dove i fedeli erano riuniti per la preghiera del venerdì, facendosi esplodere. (Dawn)

Un grande incendio nella Corea del Sud costringe migliaia di persone a fuggire dalle loro case.

Migliaia di sudcoreani sono fuggiti dalle loro case quando un grande incendio ha colpito una zona costiera orientale e ha minacciato temporaneamente una centrale nucleare. (ABC News)

Il parlamento russo approva a tamburo battente una legge che prevede il carcere per chi diffonde rapporti di guerra “falsi”.

Le autorità russe hanno ripetutamente criticato le notizie sulle difficoltà militari russe o sui morti di civili in Ucraina come “falsità”. I media statali parlano dell’invasione russa dell’Ucraina come di una “operazione militare speciale” senza mai usare i termini “guerra” o “invasione”. (Associated Press)

Le ultime vestigia della stampa libera russa cadono sotto la pressione del Cremlino.

“Tutto ciò che non è propaganda viene eliminato”, dice il direttore e vincitore del premio Nobel mentre le autorità russe si attivano per controllare la narrativa della guerra in Ucraina. Giovedì, gli ultimi pilastri del giornalismo indipendente russo sono crollati sotto la pressione dello stato.: l’Echo of Moscow, la radio libera fondata dai dissidenti sovietici nel 1990, è stata posta in “liquidazione” dal suo consiglio di amministrazione; TV Rain, la giovane emittente televisiva indipendente che si autodefinisce “il canale ottimista”, ha dichiarato che sospenderà le operazioni a tempo indeterminato. E Dmitri A. Muratov, il giornalista che ha condiviso lo scorso anno il Premio Nobel per la pace, ha anticipato che anche il suo giornale, Novaya Gazeta, sopravvissuto all’omicidio di sei dei suoi redattori, potrebbe essere sul punto di chiudere. (The New York Times)

Gli oligarchi russi non hanno il potere (o la voglia) di fermare Putin.

Le élite economiche che hanno promesso fedeltà a Putin sono state autorizzate a mantenere la loro ricchezza (almeno fino ad ora). Ma non debbono interferire con la politica. (The Washington Post)

Un nuovo video mostra Roger Stone mentre lavora dietro le quinte per ribaltare le elezioni del 2020.

Il filmato mostra il consigliere di lunga data di Trump che lascia un hotel di Washington il 6 gennaio 2021, temendo di essere arrestato. Giorni dopo, ha ottenuto che la Casa Bianca lo perdonasse preventivamente dall’accusa di avere tentato di ribaltare il risultato elettorale. (The Washington Post)

Nuove prove documentano che a Trump era stato detto molte volte che non c’era frode elettorale.

La commissione della Camera sui fatti del 6 gennaio vuole dimostrare che Trump ha agito in modo disonesto continuando a diffondere disinformazione sulle elezioni molto tempo dopo aver avuto le prove della sua sconfitta. (The Washington Post)

La Tanzania ritira le accuse di terrorismo contro il leader dell’opposizione e lo rimette in libertà.

Freeman Mbowe, presidente del Partito per la Democrazia e il Progresso, comunemente noto come Chadema, è stato arrestato il 21 luglio 2021, mentre faceva campagna per le riforme costituzionali. È stato accusato di aver pagato tre uomini per far saltare in aria le stazioni di servizio e di essere coinvolto in attività “legate al terrorismo”. (Voice of America)

Un pezzo di razzo spaziale non meglio identificato si è schiantato contro il lato opposto della luna. Ma ci vorrà del tempo prima di capirne gli effetti.

Il rifiuto spaziale ha viaggiato nello spazio per anni prima di aggiungere la superficie lunare. (USA Today)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/063 – Una fronda interna scuote Yandex, il “Google russo”, a causa dell’invasione dell’Ucraina.

Maltempo in Australia: tra Sydney e Illawarra 500.000 persone dovranno essere evacuate.

Anche la regione di Newcastle e Hunter è in prima linea, mentre le previsioni meteorologiche promettono poco di buono. (Ilawarra Mercury)

Oltre 100 siti pro Putin diffondono le 10 “bugie di guerra” del conflitto Russia-Ucraina.

L’organizzazione per la verifica delle notizie NewsGuard ha identificato 116 siti dedicati alla disinformazione pro-Russia e sta monitorando le principali false narrazioni sull’invasione dell’Ucraina. NewsGuard, tuttavia, avverte che i canali di disinformazione vanno ben oltre i siti e le pagine direttamente collegati col Cremlino.  (Newsguard)

La CPI avvia un’indagine sui crimini di guerra commessi durante l’invasione dell’Ucraina.

L’indagine della corte penale internazionale è stata accelerata dal numero senza precedenti di paesi che hanno approvato la mozione di condanna dell’invasione. (Corte Penale Internazionale)

Abbassando il riscaldamento di un grado si potrebbe  ridurre il fabbisogno di gas russo.

L’IEA afferma che la riduzione della temperatura aiuterebbe a ridurre la dipendenza dal gas che la Russia sta usando come arma nella guerra in Ucraina. (The Guardian)

L’UE esorta il Regno Unito ad agire più rapidamente prima che le proprietà russe si evaporino.

I dirigenti europei esprimono crescente frustrazione per la lentezza dei britannici nel colpire la ricchezza degli oligarchi. (The Guardian)

La Borsa di Londra sospende le negoziazioni di 27 società con forti legami con la Russia.

Le società energetiche e bancarie Gazprom e Sberbank, EN+, Lukoil e Polyus tra le aziende maggiormente colpite. (The Guardian)

Una fronda interna scuote Yandex, il “Google russo”, a causa dell’invasione dell’Ucraina.

La principale azienda tecnologica russa sfida apertamente il Cremlino sulla sua partecipazione forzata alla censura. (Le Monde)

Guerra in Ucraina: la Guida suprema iraniana assolve la Russia.

Ali Khamenei attribuisce agli Stati Uniti e all’Occidente la responsabilità della guerra. Durante un discorso di una quarantina di minuti la massima autorità del paese non ha citato né pronunciato una sola parola che alludesse alla Russia, stretto alleato politico di Iran. al contrario, ha menzionato una ventina di volte gli  “Stati Uniti” e una decina di volte la parola “Ovest”, cui attribuisce la responsabilità della guerra. (Le Monde)

La Cina avrebbe chiesto alla Russia di ritardare l’inizio della guerra in Ucraina fino a dopo le Olimpiadi.

Un rapporto dei servizi segreti occidentali indica che la dirigenza cinese avesse conoscenza diretta dei piani o delle intenzioni di guerra del presidente Vladimir V. Putin. (The New York Times)

I paesi della NATO forniscono armi all’Ucraina, rischiando il conflitto diretto con la Russia.

Bruxelles è orgogliosa di fornire aiuti militari, ma Mosca potrebbe considerarlo un intervento pericoloso. (The New York Times)

Tenendo alti i prezzi del petrolio, l’OPEC e i suoi alleati rifiutano di venire incontro al resto del mondo.

Il cartello petrolifero OPEC Plus ha dichiarato che continuerà la strategia concordata a luglio, prevedendo un aumento della produzione di 400.000 barili al giorno solo per aprile. (The New York Times)

Il principe ereditario saudita gioca la carta del petrolio per ottenere la legittimazione degli Stati Uniti.

Il principe ereditario dell’Arabia Saudita dice che non gli importa se Joe Biden non lo capisce. Il principe, tuttavia, usa la sua potenza petrolifera per essere riconosciuto dal presidente americano come il vero sovrano del regno ed essere aiutato nella costosa guerra nello Yemen. Questo sarebbe uno dei motivi per cui  Mohammed bin Salman resisteo alle pressioni degli Stati Uniti per pompare più greggio e abbassare il prezzo del petrolio andato alle stelle con l’invasione dell’Ucraina. (Reuters)

Il capo dell’AIEA in visita in Iran per accelerare l’accordo sul nucleare.

Il direttore generale dell’Agenzia per l’energia atomica delle Nazioni Unite andrà a Teheran mentre a Vienna i negoziatori cercano di ripristinare l’accordo. (Nournews)

Un rapporto delle Nazioni Unite dipinge un quadro apocalittico del futuro del Golfo del Messico.

Gli effetti devastanti del cambiamento climatico nella regione includono l’innalzamento dei mari, il crollo della pesca e maree tossiche, anche se l’umanità riesce in qualche modo a limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi Celsius rispetto all’era preindustriale. (Associated Press)

Filippine: otto militanti uccisi e armi sequestrate nell’ultimo attacco aereo delle truppe antiguerriglia.

Circa 60 militanti musulmani in un remoto campo vicino a Maguing, nella provincia di Lanao del Sur, sono stati attaccati da aerei da combattimento e forze armate. Non è chiaro se Abu Zacariah, sospetto nuovo leader del gruppo dello Stato Islamico, sia tra le vittime o se è riuscito a fuggire. (The Manila Times)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/062 – Unendosi alle sanzioni alla Russia, l’Italia rischia più di tutti gli altri.

Incendi e scontri davanti al parlamento della Nuova Zelanda mentre la polizia tenta di contrastare la protesta.

Scontri tra manifestanti e polizia in tenuta antisommossa mentre i leader Maori denunciano le violenze per scoraggiare le manifestazioni che si protraggono da settimane. (The New Zealand Herald)

Aumenta il numero degli attivisti per i diritti assassinati nel 2021, con 138 vittime solo in Colombia.

La maggior parte delle 358 vittime lavorava in difesa della terra, dell’ambiente e dei diritti degli indigeni; le vittime erano attive prevalentemente in Messico, India e tra le donne afghane. (Front Line Defenders)

Il buco nero che non c’è: sembrava il buco nero più vicino alla Terra, ma ora era un’illusione.

I ricercatori formulano una nuova ipotesi di HR 6819: si tratta di un sistema binario con una due stelle nel ruolo di “vampiro”. La rivisitazione della sorgente è stata effettuata grazie all’interferometria infrarossa e spettroscopia ottica di campo integrale. (Astronomy & Astrophisics)

Il più grande operatore finanziario russo, Sberbank, abbandona l’Europa.

La banca statale russa annuncia il ritiro dai mercati europei a causa dell’inasprimento delle sanzioni occidentali a seguito dell’invasione dell’Ucraina. (Al Jazeera)

Alexei Mordashov, l’uomo più ricco della Russia, è nel mirino delle sanzioni Ue.

Gli investimenti dell’ oligarca vanno dal gigante dei viaggi quotato a Londra Tui alla “banca personale” dei più  alti dirigenti russi. (The Guardian)

La Russia potrebbe oscurare  internet in Ucraina?

A livello nazionale, l’accesso al web finora non è stato influenzato dall’invasione e supporta la vita quotidiana degli ucraini. (The Guardian)

Ucraina: Putin ha già commesso crimini di guerra, dice Boris Johnson.

l primo ministro britannico accusa il presidente russo Vladimir Putin di aver commesso crimini di guerra in Ucraina. (BBC)

L’invasione russa dell’Ucraina costringe il Giappone ad affrontare il suo tabù nucleare, ma mentre Abe accoglie entusiasta l’ombrello statunitense, il pubblico giapponese “semplicemente non è pronto”.

L’ex primo ministro vuole che Tokyo proponga agli Stati Uniti un accordo di condivisione del nucleare, anche se i sondaggi suggeriscono che la maggior parte dei giapponesi è contraria all’idea. (The Mainichi)

Mentre l’Onu condanna l’invasione russa dell’Ucraina, la Cina tace ancora.

La mozione dell’Assemblea generale che condanna gli attacchi decisi da Vladimir Putin è passata con 141 favorevoli, 5 contrari e 35 astenuti, fra cui Pechino. (South China Morning Post)

I soldati russi morti in Ucraina segnalano una potenziale debolezza della strategia di Putin.

Le immagini video, le foto dei corpi dei soldati lasciati sul campo di battaglia e i resti carbonizzati di carri armati e veicoli corazzati indeboliscono l’immagine di Putin. La Russia afferma di contare già 498 vittime e  1.597 feriti tra i suoi soldati in Ucraina. (The New York Times)

Unendosi alle sanzioni alla Russia, l’Italia rischia più di tutti gli altri.

I due paesi hanno forti legami economici da decenni, ma l’invasione dell’Ucraina ha spinto il governo di Roma a riallinearsi con gli alleati europei. Il costo è spropositato. (The New York Times)

Guerra in Ucraina: l’interdipendenza economica tra UE e Russia non è solo gas, materie prime o cereali.

L’Unione europea è molto dipendente dalla Russia per le sue forniture di gas e petrolio, ma è anche essenziale per l’economia russa, di cui è il principale partner commerciale. (Le Monde)

Guerra in Ucraina: le sanzioni individuali contro le élite russe rischiano di essere inefficaci.

Immobili e titoli bloccati, restrizioni di viaggio: quali sono le implicazioni concrete delle sanzioni contro politici e oligarchi russi. (Le Monde)

Guerra in Ucraina: “Un centro europeo di acquisto del gas risponderebbe meglio al monopolio delle esportazioni di Gazprom”.

Il presidente del gruppo di lavoro del Centro di analisi strategica sulla dipendenza dal gas, l’economista Christian Stoffaës, raccomanda di ridurre la dipendenza dei Paesi dell’Unione Europea dal gas russo, coordinando l’azione degli operatori privati ​​e degli stati, anche se ciò significa rivedere il dogma della libera concorrenza. (Le Monde)

Qual è la catena di comando per potenziali attacchi nucleari russi?

Un documento del 2020 intitolato “Principi di base della politica statale della Federazione russa sulla deterrenza nucleare” attribuisce al presidente russo la decisione di utilizzare le armi nucleari. (Reuters)

Kiev o Kyiv? Il dilemma dei media francesi.

Mentre in Italia i media affrontano disordinatamente il problema dell’accento (Ucraìna, per il paese, e ucràino per l’aggettivo anche sostantivato) e l’Accademia della Crusca si limita a dotte disquisizioni, i media francesi si chiedono se per designare la capitale sia meglio usare la grafia russa, Kiev, o quella ucràina, Kyiv, preferita dalla maggioranza dei giornali in lingua inglese. Una differenza tutt’altro che banale. (Sud Ouest)

Alzheimer: dieci segnali premonitori della malattia.

Utilizzando banche dati inglesi e francesi, i ricercatori hanno studiato l’insorgenza di un gran numero di patologie nei quindici anni precedenti la diagnosi di demenza. (Science Direct)

L’ONU adotta una storica risoluzione volta a porre fine all’inquinamento da plastica.

Il provvedimento delle Nazioni Unite definisce un piano per lo sviluppo di un trattato giuridicamente vincolante entro la fine del 2024. (The Washington Post)

Il senato statunitense sta finalmente approvando due leggi importanti sull’informatica.

Un progetto di legge, condiviso tra le due forze politiche del paese, rappresenta “un significativo passo avanti per combattere la criminalità informatica sia interna che dall’estero “. La nuova normativa aggiorna le regole ventennali su come le agenzie governative gestiscono la sicurezza delle informazioni. Un’altra misura intende adeguare il modo in cui il governo valuta e gestisce la sicurezza informatica dei sistemi cloud utilizzati dalle agenzie federali. (The Washington Post)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/061 – Il piano dell’Occidente per isolare Putin? Minare il rublo.

In migliaia costretti ad evacuare a causa delle peggiori inondazioni australiane degli ultimi dieci anni.

I residenti della città costiera di Ballina, nel del NSW, pronti al peggio che dovrebbe arrivare con l’alta marea. (The Sydney Morning Herald)

Gli incendi provocano una gigantesca nuvola di cenere che oscura tutto il Paraguay meridionale.

Il fumo emesso dagli incendi nell’Argentina, colpita da una siccità estrema, avvolge Asunción e le regioni circostanti con una pericolosa foschia. Le autorità invitano a tenere chiuse le finestre e a non utilizzare ventilatori né aria condizionata. (Última Hora)

Uno o trino? Il Tyrannosaurus potrebbe essere stato di tre specie, dicono alcuni gli scienziati. Altri paleontologi non condividono.

Oltre al T. rex, ci sarebbe anche un T. imperator e un T. Regina. (Evolutionary Biology)

Guerra in Ucraina: il sostegno della Cina resta tiepido.

Le relazioni commerciali tra i due Paesi possono compensare solo in parte le sanzioni imposte a Mosca. (Le Monde)

In Grecia la Lidl ritira la denuncia per furto ai danni di una pensionato indigente, dopo un appello al boicottaggio dei suoi supermercati.

La catena tedesca è al centro delle polemiche per avere citato in giudizio per furto una donna di 70 anni in grande difficoltà finanziaria. Una richiesta di boicottaggio sulle reti sociali ha indotto la catena a fare marcia indietro. (Ekathimerini)

Guerra in Ucraina: la Svizzera, storicamente neutrale, si allinea con gli altri paesi nel sanzionare la Russia.

Dopo avere temporeggiato, il governo ha fatto dietro front. La Confederazione è un fulcro del sistema finanziario e petrolifero russo. (Tribune de Genève)

La Russia cerca di fermare la fuga precipitosa degli investitori mentre le sanzioni martellano l’economia.

Le carte di credito Visa e Mastercard bloccano l’attività in Russia. Le autorità di controllo tedesche tengono d’occhio le filiali europee della VTB Bank. Gli titoli russi sono in caduta libera martedì mentre gli investitori cercano di liberarsi d’ogni titolo russo. (Reuters)

Il piano dell’Occidente per isolare Putin? Minare il rublo.

Le misure annunciate nel fine settimana, volte a limitare la capacità della banca centrale russa di sostenere il rublo, sembrano avere un impatto immediato. (The New York Times)

L’Ucraina riceve in donazioni in criptovaluta per 22 milioni di dollari.

La criptovaluta ha fornito agli investitori un sistema per trasferire rapidamente fondi ai combattenti ucraini. (The New York Times)

La Camera Usa approva un disegno di legge che definisce il linciaggio quale crimine d’odio.

I legislatori di entrambi gli schieramenti hanno salutato la decisione come storica, ma un altro disegno di legge per mettere fuori legge la discriminazione basata sulla capigliatura naturale di una persona è stato bocciato per l’opposizione dei repubblicani. La proposta di legge sul linciaggio, un tipo di attacco che terrorizzava i neri americani, ha dovuto essere presentata oltre 200 volte prima di essere approvata. La legge ora passerà al Senato, dove gode di un ampio sostegno. (The New York Times)

L’Ucraina invita gli stranieri a venire a combattere contro la Russia. Alcuni stanno rispondendo all’appello, nonostante gli enormi rischi.

Cittadini stranieri combattono in Ucraina dal 2014, quando i separatisti sostenuti dalla Russia hanno occupato parti della regione del Donbass. Le ambasciate ucraine sono apertamente coinvolte nel reclutamento di combattenti, mentre i governi occidentali offrono sostegno a coloro che desiderano unirsi all’esercito ucraino. (The Washington Post)

Nonostante il clima di disinteresse generale, il Texas suona il campanello d’inizio della stagione delle primarie per le elezioni di medio termine.

Le primarie del Texas stanno per iniziare tra le contestazioni legali per le nuove mappe dei collegi elettorali. (The Washington Post)

David Boggs, co-inventore della tecnologia per reti locali Ethernet, è morto a 71 anni.

L’invenzione messa a punto da David Boggs e Robert MetCalfe ha contribuito a creare il sistema di reti informatiche che sta alla base della posta elettronica e di internet. (The Seattle Times)

Scoperto un batterio di un centimetro, visibile ad occhio nudo.

L’organismo, identificato da uno scienziato messicano in una mangrovia caraibica, contraddice la definizione ufficiale di microbo. (Science)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/060 – Russia: un movimento contro la guerra senza precedenti.

La Corea del Nord afferma che gi ultimi test missilistici mirano alla costruzione d’un sistema di sorveglianza satellitare.

L’ottavo razzo quest’anno sembrava essere stato lanciato dall’area vicino all’aeroporto internazionale di Pyongyang. (The Korea Herald)

Bielorussia: l’ultimo referendum rafforza i poteri del presidente Lukashenko.

Più del 65% della popolazione ha votato a favore degli emendamenti alla costituzione, garantendo l’immunità giudiziaria a vita per gli ex presidenti. Ha anche rinunciato al suo status di paese non nucleare, aprendo la strada al trasferimento di armi nucleari russe sul suolo bielorusso. (Deutsche Welle)

L’invasione dell’Ucraina spinge i mercati e l’economia in acque inesplorate.

Il petrolio è salito alle stelle e il rublo ha sprofondato mentre la banca centrale russa ha raddoppiato i tassi di interesse per contrastare le ricadute finanziarie. (US News & World Report)

Russia: un movimento contro la guerra senza precedenti.

Nonostante la repressione, l’opposizione all’offensiva militare in Ucraina sta conquistando cittadini finora apolitici e segnala crescenti e profonde spaccature all’interno della società russa. Per manifestare il proprio dissenso rispetto alla strategia militarista del Cremlino, la Novaya Gazeta ha pubblicato in prima pagina un articolo d’apertura del suo direttore, il premio Nobel Dmitry Muratov, dal titolo a sei colonne “La Russia bombarda l’Ucraina” e un sottotitolo in russo e in ucraino dove si afferma che  “Novaya Gazeta considera la guerra una follia, non vede il popolo ucraino come un nemico e la lingua ucraina come una lingua nemica”. L’articolo ha dovuto essere rimosso dal sito del giornale su richiesta della Procura generale. (Novaya Gazeta)

La Turchia bloccherà le navi da guerra russe.

La Turchia ha riconosciuto ufficialmente gli attacchi della Russia all’Ucraina come uno “stato di guerra”. Conseguentemente un trattato internazionale autorizzerebbe Ankara a limitare il passaggio delle navi da guerra attraverso lo strategico stretto dei Dardanelli e del Bosforo. Inizialmente, Ankara aveva definito l’invasione russa una “operazione militare”; ora il ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu ha dichiarato che “non si tratta più un’operazione militare ma di un vero stato di guerra”, in un’intervista alla CNN in lingua turca. (The Moscow Times)

L’UE mette al bando le emittenti russe Russia Today e Sputnik.

L’Unione Europea ha deciso di oscurare Russia Today e Sputnik, ma non ha specificato come. La decisione di Bruxelles è stata subito impugnata dal canale RT, accusato di “diffondere falsità” dalla presidente della Commissione Ursula von der Leyen. (CNN)

La guerra in Ucraina costringe l’ungherese Orbán a funambolismi politici.

Il primo ministro ungherese filorusso e anti-immigranti, che poche settimane fa si opponeva a ogni tipo di sanzione contro la Russia, è costretto a fare marcia indietro mentre le elezioni sono alle porte. (The New York Times)

La Russia intensifica la campagna di censura, facendo pressione sui giganti tecnologici.

Google, Apple, fra gli altri, sono stati richiamati al rispetto d’una nuova legge che li rende più vulnerabili alle richieste di censura del Cremlino. (The New York Times)

La Russia attacca la città ucraina di Kharkiv forse con bombe a grappolo.

Secondo i filmati esaminati da Human Rights Watch, le forze russe hanno usato razzi armati di bombe a grappolo Smerch, che disperdono submunizioni nell’area circostante. Queste armi sono vietate dalla convenzione ONU di Dublino del 2008. (The Washington Post)

Tra il ruggito del nazionalismo, in Cina emergono alcune voci contrarie alla guerra.

Con petizioni, poesie e proteste individuali, un piccolo ma sempre più audace contingente di cinesi si è espresso contro le incursioni di Mosca contro l’Ucraina, contraddicendo direttamente il fermo sostegno del governo all’alleato russo. Media locali hanno riferito che un uomo a Hangzhou ha alzato un cartello con la scritta  “Stop War” in inglese. Su WeChat, il poeta cinese Yu Xiuhua ha pubblicato una poesia, intitolata “Prego che una poesia possa fermare un carro armato”. (The Washington Post)

Il Regno Unito vuole chiudere i porti britannici alle navi russe.

La petroliera NS Champion, di proprietà dello stato russo, attraccherà ugualmente alle Orcadi. (The Guardian)

La posizione giudiziaria di Giuliani si aggrava mentre si indaga sul suo teorema dei “falsi elettori”.

Gli ex pubblici ministeri affermano che le possibili accuse potrebbero contemplare il reato di falsificazione dei documenti di voto e persino quello di cospirazione per frodare gli Stati Uniti. (The Guardian)

Guerra in Ucraina: le reti sociali rafforzano le misure contro la Russia.

Le principali reti sociali hanno adottato, in ordine sparso, misure volte al controllo dei messaggi dei media pubblici russi, ormai privati di ogni pubblicità. (Le Monde)

In Etiopia attacchi “senza precedenti” contro i profughi eritrei.

Nel Tigré orientale, nella regione settentrionale dell’Afar, i campi profughi sono spesso bersaglio delle violenze degli insorti tigrini. (Le Monde)

Gli Stati Uniti ospiteranno il prossimo vertice dell’ASEAN a Washington, a marzo.

Il presidente Joe Biden ha invitato i leader dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico ad un vertice speciale. (ABC News)

In Messico nella guerra tra i cartelli sono scomparse quasi 100.000 persone.

Alla periferia di Nuevo Laredo, a miglia dal confine con gli Stati Uniti, è stato scoperto un sito dove un numero imprecisabile di essi è stato cremato per distruggere ogni traccia della loro morte violenta. (Associated Press)

NSO intenta una causa per diffamazione contro Calcalist per i suoi articoli sull’uso di software di intercettazione da parte della polizia.

L’azienda di sorveglianza informatica chiede un milione di nuovi shekel (€ 280.000) di danni al  quotidiano finanziario Calcalist, di proprietà di Yedioth Ahronoth, per una serie di articoli nelle ultime settimane in cui si affermava che la polizia israeliana ha utilizzato illegalmente il programma di intercettazione dell’azienda contro attivisti, giornalisti e funzionari governativi. (The Times of Israel)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/059 – Putin mette in allerta le forze nucleari, inasprendo le tensioni.

Una fuga di notizie accusa Ericsson di avere pagato mazzette anche al gruppo Stato Islamico.

Gli investigatori interni del gigante delle telecomunicazioni hanno coperto le attività di corruzione in almeno 12 paesi, secondo i documenti interni ottenuti dal Consorzio internazionale di giornalisti investigativi. (Icij)

Commozione cerebrale nello sport: l’encefalopatia traumatica cronica (CTE), nota anche come sindrome da demenza pugilistica, riscontrata in più della metà degli sportivi che hanno donato campioni di cervello.

I risultati rivoluzionari dell’Australian Sports Brain Bank rivelano la presenza dell’encefalopatia traumatica cronica, anche nei giocatori più giovani. Dodici dei 21 campioni donati da atleti impegnati in discipline esposte a lesioni ripetute alla testa, studiati dall’Australian Sports Brain Bank, sono stati trovati affetti da encefalopatia traumatica cronica . I risultati della ricerca sono in attesa di pubblicazione sul Medical Journal of Australia. (The Sydney Morning Herald)

L’ultimo sondaggio Washington Post-ABC mette a fuoco una nazione profondamente pessimista, preoccupata per l’economia e la leadership di Biden.

Il tasso di gradimento del presidente scende al 37%, un nuovo minimo, poiché gli elettori indicano più fiducia nei repubblicani che nei democratici, mentre si avvicinano le elezioni di medio termine del prossimo novembre. (The Washington Post)

Gli scienziati del Regno Unito temono una fuga dei cervelli mentre la Brexit mette a rischio la ricerca.

Numerosi progetti rischiano la chiusura, dato che l’UE revoca milioni di sovvenzioni dopo il fallimento dei colloqui commerciali. (The Guardian)

La guerra di Putin innesca la crisi della Russia.

Nonostante gli sforzi del Cremlino per minimizzare l’offensiva in Ucraina, i costi della guerra sono evidenti sia a livello economico che sociale. (The New York Times)

Putin mette in allerta le forze nucleari, inasprendo le tensioni.

La direttiva per mettere le armi nucleari russe in posizione di  lancio ha sollevato il timore che la crisi possa sfociare in una guerra nucleare, sia per scelta che per errore. (Associated Press)

Per la televisione russa, la guerra in Ucraina non c’è.

La televisione russa nasconde i bombardamenti sulle città ucraine e si accontenta di parlare di una “operazione militare speciale”, quasi una semplice routine. (Le Monde)

La Cina dice di “capire” la Russia, ma non la sostiene col suo voto all’Onu.

Dopo aver insistito sul rispetto del “principio” di sovranità, Pechino cambia tono, insiste sulla storia “complicata” dell’Ucraina con la Russia e accusa gli Stati Uniti di aver “versato olio sul fuoco”.

Siria: l’Onu ritiene che la Francia “violi i diritti dei bambini” detenuti nei campi siriani.

Il Comitato sui diritti dell’infanzia afferma che la Francia non protegge “il diritto alla vita” dei bambini di nazionalità francese detenuti nei campi siriani, impedendo il loro ritorno in patria. E chiede un intervento urgente. (Libération)

Il Nepal approva la controversa sovvenzione di 500 milioni di dollari USA nonostante le proteste popolari.

I manifestanti temono che le condizioni dell’accordo prevarranno sulle leggi del Nepal e minacceranno la sovranità del paese. La polizia antisommossa ha risposto ai manifestanti con gas lacrimogeni e cannoni ad acqua e ha picchiato i manifestanti con canne di bambù. Per il governo, l’aiuto statunitense significherà più posti di lavoro per il popolo nepalese, una disponibilità costante di elettricità e minori costi di trasporto. (The Kathmandu Post)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

I combattimenti tra Russia e Ucraina sconvolgono l’industria aerea mondiale.

L’ex presidente di El Salvador incriminato per il massacro di sei gesuiti nel 1989.

Alfredo Cristiani ed alcuni ex ufficiali dell’esercito dovranno rispondere come  mandanti dell’uccisione di sei sacerdoti gesuiti il 16 novembre 1989, quando un gruppo di soldati è entrato nelle strutture dell’università Centroamericana, uccidendo i sei religiosi, il cuoco della residenza e sua figlia. Il direttore dell’Istituto dice di avere appreso da un testimone che Cristiani era a conoscenza dell’operazione e che ha dato il via libera per la strage. (Ultima Hora)

Scoperti in Argentina i resti di un dinosauro carnivoro, battezzato “Güemesia Ochoai”.

Gli abelisauri erano rettili con corte zampe anteriori e gambe robuste. Vivevano nell’emisfero australe più di 70 milioni di anni fa. (La Nación)

L’offensiva russa sull’Isola dei Serpenti mira ai suoi giacimenti di gas.

Gli isolotti ucraini del Mar Nero, a est della Romania, aprono l’accesso a grandi giacimenti di gas, obiettivo non tanto secondario dei russi. (Le Monde)

In Costa d’Avorio, la velocità del recupero della foresta pluviale sorprende i ricercatori.

Venti anni sono sufficienti perché un complesso ecosistema forestale rinasca senza l’intervento umano. Una speranza per il paese che dal 1960 ha perso più dell’80% delle sue foreste. (Le Monde)

India: Modi si arrampica sugli specchi di fronte alle pressioni perché si unisca all’isolamento della Russia.

Al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, l’India si è astenuta sulla risoluzione che chiedeva alla Russia di porre fine all’invasione dell’Ucraina. (The Independent)

Perché Russia e Ucraina stanno combattendo per il controllo della ex centrale Chernobyl?

La risposta è nella geografia dell’insediamento: Chernobyl si trova sulla rotta più breve dalla Bielorussia a Kiev, sulla linea di attacco delle forze russe. (Reuters)

I combattimenti tra Russia e Ucraina sconvolgono l’industria aerea mondiale.

La chiusura degli spazi aerei dei due paesi belligeranti e i privilegi di atterraggio complicano i viaggi aerei globali. La chiusura degli spazi aerei degli altri paesi ai velivoli russi potrebbe essere una sanzione efficace? (Al Jazeera)

Guerra Russia-Ucraina: le proteste riprendono mentre la Russia arresta  i critici dell’invasione.

I manifestanti sono scesi nuovamente in piazza a Mosca, San Pietroburgo e in tutta la Russia per denunciare l’invasione dell’Ucraina, anche se le autorità cercano di reprimere il diffuso sentimento contro la guerra. La più grande manifestazione è scoppiata a San Pietroburgo, dove diverse centinaia di persone si sono radunate spontaneamente nel centro della città, gridando “No alla guerra!”, mentre la polizia in tenuta antisommossa arrestava un manifestante dopo l’altro. (Associated Press)

USA: aumenta il numero dei repubblicani che hanno un’immagine di Biden più negativa di quella di Putin.

Un sondaggio di Fox News rileva che il 56% degli americani ritiene che il presidente Biden non sia stato abbastanza duro con la Russia. Pochi (l’8%) affermano che è stato troppo duro, mentre il 29% pensa che il suo comportamento sia equilibrato. (Fox News)

L’Assemblea delle Nazioni Unite per l’ambiente valuta un trattato globale per combattere l’inquinamento da plastica.

Due importanti proposte sono emerse durante anni di discussioni internazionali sui modi per ridurre la plastica monouso. Il primo, del Perù e del Ruanda, chiede un approccio a tutto campo contro l’inquinamento da plastica, dalle materie prime, alla produzione all’uso e lo smaltimento della plastica. La proposta è co-sponsorizzata da Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, Guinea, Kenya, Madagascar, Norvegia, Filippine, Senegal, Svizzera, Regno Unito e Uganda oltre che dall’Unione Europea. Una seconda proposta, sponsorizzata dal Giappone, chiede un accordo internazionale “per affrontare l’inquinamento marino da plastica coprendo l’intero ciclo di vita e promuovendo l’efficienza delle risorse e l’economia circolare”, compreso il riutilizzo delle materie plastiche. (The Mainichi)

Il capovolgimento d’una imbarcazione turistica in Vietnam causa 13 morti.

Altre quattro persone, fra cui due bambini, sono disperse. L’imbarcazione si è capovolta a causa del maltempo al largo della città turistica vietnamita di Hoi An. (Bangkok Post)

Biden sceglie l’ex economista di Obama come prossimo diplomatico del Tesoro americano.

Jay Shambaugh, un professore della George Washington University ed ex consigliere economico dell’amministrazione Obama, sarà il prossimo sottosegretario al Tesoro degli Stati Uniti per gli affari internazionali. Jay Shambaugh potrebbe avere un ruolo nella definizione delle sanzioni contro la Russia e nei rapporti con il FMI. (The Wall Street Journal.)

Debito argentino: il FMI offre un percorso verso la stabilità finanziaria.

L’Argentina ha raggiunto un accordo iniziale con il FMI per rifinanziare oltre 40 miliardi di dollari di debiti. Anche l’opposizione sembra favorevole al piano. (Clarín)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/057 – Putin chiede la solidarietà di Xi. Xi spinge per un approccio diplomatico.

Biden annuncia la nomina di Ketanji Brown Jackson alla Corte Suprema.

Nata a Washington, DC, e cresciuta a Miami, Florida, Jackson ha frequentato l’Università di Harvard  dove ha lavorato come redattrice della Harvard Law Review. Ha iniziato la carriera legale con il giudice associato della Corte Suprema degli Stati Uniti Stephen Breyer. Prima della nomina alla Corte d’appello, dal 2013 al 2021, è stata giudice distrettuale presso la Corte distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto di Columbia. Jackson è stata anche vicepresidente della United States Sentencing Commission. Dal 2016 è membro dell’Harvard Board of Overseers. (CNN)

L’Iran arricchirà l’uranio al 20% anche dopo l’accordo sul nucleare.

il capo dell’Organizzazione per l’energia atomica iraniana , Mohammad Eslami, citato dall’agenzia di stampa semi-ufficiale Fars. dice che  “l’arricchimento (dell’uranio), che ha portato gli occidentali a correre ai negoziati, … continuerà con un tetto massimo del 60%, indipendentemente dalla revoca delle sanzioni”. (Reuters)

L’indagine penale di Trump a New York ha una nuova procuratrice.

L’avvocata Susan Hoffinger guiderà l’indagine su Trump e sulle pratiche della sua azienda, la Trump Organization, secondo la portavoce del procuratore distrettuale di Manhattan. (Reuters)

Eminenti personalità russe si uniscono alle proteste contro la guerra in Ucraina. La polizia opera 1.800 arresti.

Mentre l’invasione continua, esponenti del mondo dello spettacolo, degli affari e del giornalismo esprimono la propria opposizione. (The Guardian)

Appello di 664 ricercatori e scienziati russi: “Chiediamo la fine immediata di tutti gli atti di guerra diretti contro l’Ucraina”.

In una lettera aperta, un gruppo di ricercatori e giornalisti scientifici russi denuncia la piena responsabilità della Russia per lo scoppio del conflitto. Con questo atto, “la Russia si condanna all’isolamento sulla scena internazionale e a un destino di paese canaglia”. (Le Monde)

Guerra in Ucraina: l’opposizione bielorussa annuncia la formazione di un governo in esilio.

Svetlana Tsikhanovskaïa, leader dell’opposizione in esilio, denuncia l’uso del suo paese da parte della Russia, con la complicità del presidente Alexander Lukashenko, per attaccare l’Ucraina. (Le Monde)

Cinque dipendenti di Medici Senza Frontiere rapiti nel nord del Camerun.

Uomini armati hanno aggredito tre operatori umanitari, un franco-ivoriano, un senegalese e un ciadiano, oltre a due guardie di sicurezza camerunesi. (Le Monde)

L’Ucraina rileva un picco di radiazioni dopo che Chernobyl è stata occupata dai russi.

L’organismo di controllo nucleare delle Nazioni Unite afferma che i livelli registrati non rappresentano una minaccia, rilevando che potrebbero essere il risultato di attività militari che sollevano polveri dal suolo contaminato. Le autorità ucraine, tuttavia, affermano di aver perso il controllo delle barre di combustibile della centrale elettrica contenenti una quantità “significativa” di plutonio. (The Washington Post)

Trump elogia Putin, lasciando i repubblicani nell’ambiguità.

I leader repubblicani, pur condannando l’invasione russa dell’Ucraina, tacciono sui commenti dell’ex presidente. Alcuni esponenti più a destra, invece, li amplificano. (The New York Times)

La Russia potrebbe usare le criptomonete per attenuare gli effetti delle sanzioni statunitensi.

Le aziende russe hanno a disposizione molti fondi in criptovaluta per eludere le sanzioni, tra cui il cosiddetto rublo digitale e la pirateria informatica a scopo ricattatorio. (The New York Times)

Valery Gergiev, un sostenitore di Putin, non dirigerà più alla Carnegie Hall.

La Carnegie Hall e la Filarmonica di Vienna hanno annunciato che il direttore d’orchestra russo Valery Gergiev, amico e convinto sostenitore del presidente russo Vladimir V. Putin,è stato esonerato dal dirigere una serie di concerti in segno di protesta per l’invasione dell’Ucraina. (The New York Times)

La Turchia dice di non potere impedire alle navi da guerra russe di accedere al Mar Nero.

L’Ucraina aveva lanciato un appello alla Turchia affinché impedisse alle navi da guerra russe di passare attraverso lo stretto dei Dardanelli e del Bosforo che porta al Mar Nero. (Al Jazeera)

Crisi Ucraina-Russia: la Cina sarà l’ancora di salvezza economica di Putin?

Pechino potrebbe essere l’attore chiave in grado di vanificare o mitigare la campagna di pressione internazionale contro Mosca. (Al Jazeera)

Putin chiama Xi nel cuore della crisi ucraina. Xi spinge per un approccio pacifico.

La Cina caldeggia attivamente una soluzione pacifica della crisi,  esortando le due parti a sedersi e parlare. (Global Times)

La commissione d’indagine della Camera Usa chiede i documenti della Casa Bianca recuperati dalla villa di Trump.

Il Comitato di sorveglianza della Camera amplia anche l’indagine sulla gestione dei documenti della Casa Bianca da parte di Trump per verificare se l’ex presidente abbia violato la legge. (ABC News)

La Repubblica Dominicana inizia la costruzione d’un muro di confine con Haiti.

Secondo il governo, la controversa barriera dovrebbe fermare gli attraversamenti di migranti, così come degli spacciatori di droga e dei contrabbandieri provenienti da Haiti. (El Nacional)

La Colombia afferma che almeno 23 dissidenti delle FARC sono stati uccisi durante delle operazioni di polizia.

L’operazione militare avrebbe “smantellato definitivamente” la struttura dissidente delle FARC, secondo il ministro della difesa colombiano. (El Tiempo)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/056 – La Cina di Xi Jinping si sta chiudendo sempre più al resto del mondo.

Sconvolti e delusi: mentre Putin lancia l’invasione dell’Ucraina, la società russa è confusa.

La gente per le strade di Mosca esprime sentimenti  di rabbia e disperazione dopo la mossa di Putin. Secondo un sondaggio indipendente del Levada Center, solo il 45% dei russi è favorevole al riconoscimento dell’indipendenza delle zone secessioniste ucraine che ha preceduto i drammatici eventi di giovedì mattina. (Radio Free Europe)

Un sondaggio russo dice che un russo su due è pronto a sostenere Putin.

I media statali russi presentano l’invasione dell’Ucraina come una forma di soccorso alle aree dilaniate dalla guerra e martirizzate dalla repressione ucraina, al fine di portare loro la pace. Una rassegna aggiornata delle reazioni russe, a cura del giornale a distribuzione gratuita di Tel Aviv. (Israel Hayom)

L’Ucraina chiude i porti mentre il conflitto minaccia il mercato internazionale del grano.

L’Ucraina è un importante esportatore di mais, in gran parte destinato alla Cina e all’Unione Europea. Compete, inoltre con la Russia, per la fornitura di grano a importanti acquirenti come Egitto e Turchia. (Reuters)

La banca centrale russa acquista rubli per evitare il crollo della valuta nel mercato azionario.

La banca si era affrettata a prevenire l’invasione dell’Ucraina mentre la valuta è al minimo storico. (The Guardian)

Pirati informatici sostenuti dalla Russia sono dietro un nuovo potente software malevolo, affermano Regno Unito e Stati Uniti.

Il rapporto segue l’attacco informatico all’Ucraina alla vigilia dell’invasione gettando un allarme per la pirateria sponsorizzata da Mosca. (The Guardian)

I britannici che vivono nell’UE non possono mantenere i diritti pre-Brexit nei paesi di residenza, secondo la Corte europea.

Una cittadina britannica voleva conservare il diritto di voto alle elezioni locali in Francia. (The Guardian)

Due importanti procuratori dell’inchiesta su Trump di New York si dimettono, creando incertezza sul futuro dell’indagine.

Le dimissioni sono arrivate dopo che il procuratore distrettuale di Manhattan, Alvin Bragg, avrebbe espresso dubbi sul caso. (The New York Times)

La Cina di Xi Jinping si sta chiudendo sempre più al resto del mondo.

L’approccio globale degli scorsi decenni ha aiutato la nazione a prosperare. Ora, però, il suo leader sembra intenzionato a riformulare l’incontro con le altre culture come uno scontro a somma zero. I responsabili dell’istruzione impongono sempre maggiori restrizioni allo studio dell’inglese e obbligano gli studiosi a chiedere un’autorizzazione per partecipare alle conferenze internazionali anche in rete. Le autorità di regolamentazione puniscono le aziende cinesi che raccolgono finanziamenti all’estero. Xi esorta gli artisti ad abbracciare la “fiducia culturale” e a promuovere la letteratura e l’arte tradizionali cinesi, mettendoli in guardia dall’imitare Hollywood. Il governo, infine, appellandosi alla pandemia di coronavirus, lesina sul rilascio dei passaporti, simbolo fisico di un mondo interconnesso. I confini del paese sono quasi del tutto chiusi. (The New York Times)

La maggior parte degli aborti negli Stati Uniti, nel 2020, sono stati di tipo farmacologico.

L’incremento è stato favorito dalla telemedicina e dalla disponibilità di farmaci per posta. (CNN)

Sdegno per uno “sconsiderato” disegno di legge del Tennessee che vorrebbe equiparare alcuni proprietari di armi ai poliziotti.

I gruppi contrari alle armi condannano la proposta presentata al parlamento statale come un “tentativo palese di legalizzare il vigilantismo armato”. (ABC News)

Un trentenne con doppia cittadinanza pachistana e americana condannato a morte per aver seviziato e poi decapitato la figlia di un diplomatico.

Zahir Jaffer, figlio di una ricca famiglia, è stato arrestato sulla scena del delitto e successivamente accusato di omicidio premeditato, stupro, rapimento e sequestro di persona. (Dawn)

La siccità alimenta la peggiore epidemia di influenza aviaria nella storia della Spagna: oltre 665.000 polli hanno dovuto essere abbattuti in un solo mese.

Gli esperti sottolineano che la mancanza di piogge  aumenta il rischio di trasmissione di questo virus che passa dagli uccelli migratori agli allevamenti di tacchini e polli. (El País)

A San Paolo, i murales giganti hanno conquistato il cuore degli abitanti.

Le opere si sono moltiplicate durante la pandemia e fanno della più grande metropoli del Brasile una città che da visitare col naso all’insù. (Le Monde)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.