Mese: Gennaio 2023

Ultim’Ora  – IV/16 – Raggi laser, per la prima volta, deviano la traiettorie dei fulmini.

Quasi due amministratori delegati su cinque “temono che le loro aziende globali non saranno più redditizie entro i prossimi 10 anni”.

La carenza di lavoratori e la necessità di adattarsi ai cambiamenti tecnologici vengono indicati come le cause del possibile declino secondo un sondaggio presentato in apertura dei colloqui di Davos. [PwC]

Raggi laser, per la prima volta, deviano la traiettorie dei fulmini.

La dimostrazione, durante forti temporali in cima a una montagna svizzera, prevedeva l’emissione di potenti impulsi laser contro le nuvole temporalesche. [nature photonics]

La ministra della difesa tedesca Christine Lambrecht si dimette dopo una serie di gaffes.

I critici affermano che non era all’altezza del compito di rimettere in forma l’esercito tedesco sullo sfondo della guerra in Ucraina. [Frankfurter Allgemeine Zeitung]

Nel 2023 torna El Niño e porterà ondate di caldo senza precedenti.

I meteorologi affermano che il fenomeno, unito alla crescente crisi climatica, potrebbe spingere le temperature globali “fuori dal grafico”. [The Guardian]

36 diplomatici iraniani in pensione criticano la politica estera di Teheran.

Ex diplomatici iraniani di alto livello criticano Teheran per non aver rilanciato l’accordo nucleare e aver fornito droni alla Russia usati in Ucraina, avvertendo che così il paese rischia di indebolirsi economicamente e isolarsi ulteriormente. 36 diplomatici in pensione, fra cui l’’ex capo degli affari esteri, hanno rilasciato una dichiarazione congiunta per denunciare i gravi errori della politica estera del paese. [Arab News]

Aziende occidentali facilitano la produzione di armi della giunta birmana.

Esperti indipendenti ritengono che i materiali forniti dall’occidente stiano ancora trovando la loro strada per finire nelle mani dei militari. [Special Advisory Council for Myanmar]

Occorrono nuove tasse sui super ricchi dopo che l’1% sta intascando i due terzi di tutta la nuova ricchezza.

26 trilioni di dollari di nuova ricchezza creata dall’inizio della pandemia sono andati ai più ricchi. [Oxfam]

Nel nord della Nigeria, la grande città di Kano è il perno della campagna presidenziale.

Con 5,9 milioni di elettori registrati, la seconda città più grande del Paese è una delle chiavi nella corsa presidenziale, prevista per il 25 febbraio. [Le Monde]

Somalia: Al-Shabaab perde un porto “strategico”.

Gli estremisti islamisti si sono ritirati dalla città prima dell’arrivo delle forze governative, che l’hanno riconquistata senza combattere, secondo un membro dell’esecutivo. [Le Monde]

L’ultima fonte di disordini in Cina: i lavoratori “Zero Covid” non pagati dalle imprese.

Le aziende che hanno goduto di guadagni inaspettati aiutando il governo ad attuare severi controlli “zero Covid” ora faticano a pagare gli stipendi ai lavoratori. [The New York Times]

La Bielorussia apre il processo contro il giornalista di un importante quotidiano polacco.

Andrzej Poczobut, 49 anni, rischia fino a 12 anni di carcere, se condannato per le accuse di danneggiamento della sicurezza nazionale e incitamento alla discordia. Poczobut, giornalista dell’influente quotidiano polacco Gazeta Wyborcza e figura di spicco dell’Unione dei polacchi in Bielorussia, è dietro le sbarre dal marzo 2021.Il giornalista aveva coperto le principali proteste che hanno attanagliato la Bielorussia per settimane nel 2020 a seguito dell’elezione presidenziale che ha dato a Lukashenko, al potere dal 1994, un nuovo mandato, ma che è stata ampiamente considerata dall’opposizione e dai paesi occidentali come fraudolenta. Il processo nella città occidentale di Grodno è stato vietato ai giornalisti indipendenti e ai diplomatici occidentali, ma le foto dall’aula suggeriscono che Poczobut abbia perso peso durante la detenzione. [Polska Agencja Prasowa]

Il presidente della Bulgaria chiede ai socialisti di provare a formare un governo.

Sebbene le possibilità di successo siano scarse, la leader socialista Kornelia Ninova assicura che il suo partito farà ogni sforzo “per la formazione di un governo regolare “. La decisione di Radev è arrivata dopo che i due gruppi principali del parlamento bulgaro, il partito di centrodestra GERB e quello riformista “Noi Continuiamo il Cambiamento”, non sono riusciti a raccogliere i voti necessari  in parlamento. [Associated Press]

Il presidente della Colombia chiede di bloccare l’arresto dei narcotrafficanti richiesti dagli Stati Uniti.

Il presidente della Colombia vuole sospendere gli ordini di arresto nei confronti di alcuni dei maggiori sospetti criminali del paese, tra cui almeno un individuo ricercato negli Stati Uniti per spaccio di stupefacenti. La richiesta di sospendere gli ordini di arresto nei confronti di otto membri del cosiddetto Clan del Golfo è stata avanzata dal commissario per la pace del presidente Gustavo Petro in una lettera dell’11 gennaio al procuratore capo della Colombia. Nella lista figura Jobanis Villadiego, noto anche con il suo alias “Bad Boy”,  incriminato dal tribunale federale di Brooklyn nel 2015 insieme a Dairo Antonio Úsuga, allora leader del Clan del Golfo e all’epoca il latitante più ricercato della Colombia. Una copia della lettera è stata fornita all’Associated Press in condizione di anonimato.  [Associated Press]

Se vogliono entrare nella NATO, Svezia e Finlandia dovrebbero consegnare alla Turchia almeno 130 oppositori.

La Turchia pretende che la Svezia, in particolare, debba prendere una posizione “più chiara” contro quelli che vede come terroristi, principalmente militanti curdi e un gruppo ritenuto complice del tentativo di colpo di stato del 2016. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/15 – Rahul Gandhi sarà il prossimo primo ministro dell’India?

68 morti e 4 dispersi per un incidente aereo in una località turistica del Nepal.

L’incidente si è verificato vicino al fiume Seti. [The Himalayan Times]

Il governo dichiara lo stato di emergenza a Lima, Callao, Cusco e Puno.

Il provvedimento è stato pubblicato in un’edizione straordinaria del bollettino legale del giornale ufficiale El Peruano. [El Comercio]

Dal primo ottobre a ieri, a San Francisco sono caduti oltre 50 centimetri di pioggia. Questo è uno degli anni più piovosi a memoria d’uomo.

L’ultima volta che la città ha superato i 50 centimetri di pioggia è stato nel 1973. L’anno più piovoso in assoluto è stato il 1890. [San Francisco Chronicle]

I pubblici ministeri sauditi chiedono la pena di morte per un docente universitario che ha usato Twitter e WhatsApp.

È paradossale il fatto che il governo saudita sia tra i principali investitori delle piattaforme sociali. L’arresto di Awad Al-Qarni, 65 anni, nel settembre 2017 ha segnato  l’inizio della repressione del dissenso da parte dell’allora nuovo principe ereditario, Mohammed bin Salman. [The Guardian]

Il presidente israeliano Herzog afferma che il dibattito sulle riforme del sistema giudiziario “sta facendo a pezzi la nazione”.

Definendo il sistema giudiziario uno dei “fondamenti della democrazia israeliana”, il presidente ha sottolineato l’importanza di salvaguardare il potere giudiziario dalle interferenze politiche. Il primo ministro Benjamin Netanyahu, giunto al suo sesto mandato, vuole porre dei controlli alla Corte Suprema, che i membri della sua coalizione religioso-nazionalista trovano eccessivi  ed elitari. La legislazione proposta intende limitare le sentenze dell’Alta Corte contro le decisioni del governo o le leggi varate dalla Knesset, aumentando al contempo l’influenza dei politici nella selezione dei giudici. [i24 News]

In Israele decine di migliaia di cittadini manifestano contro il governo: “Non vogliamo diventare una teocrazia” come l’Iran.

I manifestanti si mobilitano in particolare contro un progetto di riforma che mira a indebolire la magistratura, mentre l’opposizione a Binyamin Netanyahu rimane profondamente divisa. [Haaretz]

Repubblica del Congo: decine di persone uccise in una settimana da gruppi armati nell’Ituri.

dieci morti e quasi quaranta feriti in un attacco contro una chiesa pentecostale. Nel nord-est del paese, la provincia di Ituri sta vivendo una recrudescenza degli attacchi compiuti dalle diverse fazioni della milizia Codeco (Cooperativa per lo sviluppo del Congo) e dagli islamisti delle Forze democratiche alleate (ADF). [rfi]

Sacerdote cattolico bruciato vivo nel nord della Nigeria.

Uomini armati hanno bruciato vivo un prete cattolico e hanno sparato e ferito un suo confratello  nel nord-ovest della Nigeria. Le ultime violenze sollevano preoccupazioni sulla sicurezza in vista delle elezioni del mese prossimo. I nigeriani, infatti,  voteranno per un nuovo presidente il 25 febbraio, ma i rapimenti a scopo estorsivo e le uccisioni da parte di bande armate nel nord fanno temere che in alcune aree non possa essere possibile votare. Il movente dell’ultimo attacco non è chiaro, ma uomini armati hanno già preso di mira altri sacerdoti nel nord a maggioranza musulmana. [Reuters]

Una cinquantina di donne rapite da sospetti jihadisti nel Burkina Faso.

Nel nord del paese, due gruppi di donne sono stati rapiti da sospetti jihadisti durante il fine settimana. Alcune donne sono riuscite a scappare. [Le Temps]

Gli armeni del Nagorno-Karabakh, accerchiati da tempo, chiedono assistenza internazionale.

llham Aliyev, il presidente azero, che controlla la regione, consiglia apertamente ai suoi concittadini  di lasciare l’enclave sui “camion dei caschi blu” schierati da Mosca. [Le Monde]

Le batterie elettriche stanno entrando nella loro età dell’oro, alimentata dall’avvento del “tutto elettrico”.

Spinta dall’ascesa dell’auto elettrica, l’industria dello stoccaggio di energia è nel mezzo di una rivoluzione, con un impatto tecnologico, economico, sociale e ambientale che va ben oltre il settore dei trasporti. . [Le Monde]

In Russia, l’Ucraina è un buon pretesto per la corruzione.

La governatrice del distretto di Khantys-Mansis, in Siberia, è stata sorpresa mentre confidava a una sindaca il piano di corruzione relativo alla costruzione di alcuni edifici pubblici. L’incontro tra le due donne è stato ripreso e trasmesso in diretta su Internet. [Le Monde]

La crescita del PIL cinese nel 2022 è la più bassa degli ultimi 40 anni.

Dieci esperti intervistati dall’agenzia France Presse prevedono per la seconda economia mondiale un aumento medio del prodotto interno lordo (PIL) del 2,7% su base annua, un netto calo rispetto alla crescita di oltre l’8% del 2021. Potrebbe anche essere il tasso di crescita più lento della Cina dopo la contrazione dell’1,6 del 1976, anno in cui è morto Mao Zedong, ed escluso il 2020, dopo lo scoppio della pandemia a Wuhan alla fine del 2019. [Barron’s]

I cinesi sono molto più negativi nei confronti degli Stati Uniti che dell’Europa, secondo un sondaggio.

Uno studio rileva che i cinesi più istruiti delle grandi città vedono gli Stati Uniti in modo meno favorevole di quanto vedano le nazioni europee, con la Germania che è la più favorita. [South China Morning Post]

Le esportazioni di auto della Cina superano quelle della Germania dopo l’aumento del  54,4% nel 2022 e l’accorciamento della distanza col Giappone.

Le esportazioni hanno rappresentato l’11,5% della produzione totale, pari a 27 milioni di veicoli, secondo un’associazione di produttori. Le vendite di auto elettriche sono aumentate del 120% anno su anno raggiungendo quota 679.000. [South China Morning Post]

Rahul Gandhi sarà il prossimo primo ministro dell’India? Con la marcia attraverso il subcontinente “Unire l’India”, il messaggio di pace e amore del rampollo del Congresso sembra prevalere sul “bazar dell’odio” di Modi.

Il viaggio di 3.500 km attraverso l’India del leader del partito del Congresso ha raggiunto gli indiani comuni, che si sono uniti alla sua marcia a migliaia. Gli osservatori affermano che la marcia ha contribuito a reinventare l’immagine del 52enne politico e lo posiziona come uno sfidante credibile a Narendra Modi e al partito BJP. [South China Morning Post]

Il nuovo capo del partito di governo e vicepresidente di Taiwan si prepara a correre per la presidenza.

William Lai è stato eletto nuovo presidente del Partito Democratico Progressista (DPP) al governo. Il presidente Tsai Ing-wen si è dimesso da presidente del partito a novembre dopo che il DPP è stato sconfitto alle elezioni locali. Lai non ha detto direttamente se intende candidarsi alle prossime elezioni. Tsai non può ricandidarsi come presidente a causa dei limiti di mandato costituzionali. [Taipei Times]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/14 – La Grecia terrà le elezioni parlamentari in primavera.

L’ex ministro Anderson Torres torna a Brasilia e si consegna alla polizia.

L’arresto di Anderson Torres era stato deciso martedì scorso dal ministro del Tribunale Supremo Federale, Alexandre de Morais. [Correio Braziliense]

Il procuratore generale brasiliano chiede al Tribunale Supremo Federale  di includere Jair Bolsonaro nelle indagini sugli atti sovversivi di Brasilia.

La richiesta è stata presentata da un gruppo strategico istituito per indagare sul tentato golpe; spetterà alla presidente dell’STF, Rosa Weber, valutare la richiesta e decidere se aprire o meno l’inchiesta, o se inoltrare la richiesta a un altro ministro del tribunale. Nella sua richiesta, il procuratore ha citato gli attacchi alle urne, allo stesso tribunale supremo e al Congresso. [G1- Globo]

Quasi 60.000 decessi per covid segnalati in Cina nell’ultimo mese.

La Cina ha reso noti gli ultimi dati sui decessi correlati all’epidemia, che parlano di un totale di 59.938 decessi correlati al covid tra l’8 dicembre 2022 e il 12 gennaio di quest’anno. I decessi sono stati verificati mediante test dell’acido nucleico positivo, in linea con l’OMS e gli standard internazionali. [Global Times]

Nian Guangjiu, “l’eroe delle riforme” cinesi e pioniere del settore privato, elogiato da Deng Xiaoping, muore a 84 anni.

L’uomo che con la vendita dei suoi “semi di melone” è stato tra i primi imprenditori privati della Cina comunista, sarebbe morto mercoledì. Inizialmente incarcerato per il suo “capitalismo”, Nian ha testimoniato l’ascesa del settore non statale sotto il Partito Comunista ed è stato nominato tra i 96 “eroi della riforma”. [South China Morning Post]

L’inchiesta sui documenti segreti punta i riflettori sugli ultimi frenetici giorni di Biden come vicepresidente.

Il consigliere speciale dovrà ricostruire come un piccolo numero di documenti riservati sia arrivato a casa di Biden nel Delaware e a un suo ufficio privato a Washington. [The New York Times]

La Turchia allontana il voto sull’adesione alla Nato di Svezia e Finlandia.

La ratifica dovrà attendere almeno fino a dopo le elezioni di maggio o giugno, afferma un alto funzionario. [The Guardian]

Il destino politico di Trump potrebbe essere stato già deciso da un gran giurì della Georgia.

La commissione che ha valutato se l’ex presidente abbia commesso crimini nel tentativo di ribaltare la sconfitta elettorale del 2020 potrebbe raccomandare un’azione giudiziaria. [The Guardian]

Tunisia: ancora proteste antigovernative in occasione dell’anniversario della rivoluzione.

I manifestanti a Tunisi hanno celebrato i 12 anni da quando la rivoluzione della primavera araba è scoppiata in tutta la regione. [Al Jazeera]

La Grecia terrà le elezioni parlamentari in primavera.

La Grecia tornerà alle urne la prossima primavera. Lo ha annunciato il primo ministro Kyriakos Mitsotakis, confermando le notizie dei media locali. Il mandato di Mitsotakis termina a luglio e le elezioni si terranno con un sistema di rappresentanza proporzionale, il che rende difficile per qualsiasi candidato di ottenere una maggioranza assoluta, aumentando le possibilità di una ripetizione del voto e un periodo di maggiore incertezza politica. [E Kathimerini]

Francesco al funerale del cardinale Pell.

La liturgia funebre del porporato australiano spentosi nei giorni scorsi è stata celebrata in San Pietro dal cardinale decano. Al termine della messa, papa Francesco ha presieduto il rito dell’Ultima Commendatio e della Valedictio, mentre circola un promemoria anonimo attribuito a Pell  che bollerebbe l’attuale papato come una “catastrofe”. [Vatican News]

La polizia dello Zimbabwe arresta 25 membri dell’opposizione prima delle elezioni presidenziali.

Sabato la polizia dello Zimbabwe ha sparato gas lacrimogeni contro un raduno del partito di opposizione ad Harare e ha arrestato 25 dei suoi membri, tra cui due deputati. Gli arresti arrivano dopo un’ondata di violenze politicamente motivate contro i sostenitori dell’opposizione nelle zone rurali del paese, che hanno sollevato timori di repressione in vista delle elezioni presidenziali di quest’anno, la cui data, tuttavia, non è stata ancora annunciata. [Reuters]

Un generale in pensione e il premier uscente andranno al ballottaggio presidenziale ceco.

Il generale in pensione Petr Pavel ha ottenuto una vittoria di misura contro l’ex premier miliardario Andrej Babiš nel primo turno delle elezioni presidenziali ceche di sabato, assicurandosi una solida base per il ballottaggio che avrà luogo tra due settimane. La carica di presidente è prevalentemente formale, ma ha poteri significativi nella nomina dei primi ministri, dei capi delle banche centrali e dei giudici della corte costituzionale. I presidenti hanno anche voce in capitolo negli affari esteri e sono comandanti in capo dell’esercito. [Dennik N]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/13 – Nouriel Roubini: “Stiamo entrando nella grande stagflazione”.

La Cina acquisirà “azioni d’oro” nelle società tecnologiche Alibaba e Tencent.

La decisione segna lo il crescente interesse di Pechino ad influenzare e tenere sotto controllo il settore tecnologico. [Financial Times]

Un gruppo trasversale di parlamentari britannici propone riforme al disegno di legge che vorrebbe abolire 4.000 leggi ereditate dall’Ue.

L’emendamento presentato vuole  dare ai parlamentari e non ai ministri il potere di decidere quali leggi derivate da Bruxelles vadano abolite. [The Guardian]

La Exxon disponeva di previsioni sul rischio climatico “incredibilmente accurate” fin dagli anni ’70 e ’80.

La compagnia petrolifera ha influenzato  le principali pubblicazioni scientifiche dell’epoca perché negassero pubblicamente il riscaldamento globale. [The Guardian]

La Trump Organization multata per $ 1,6 milioni per frode fiscale.

La società di Donald Trump è stata multata per frode fiscale e altri reati commessi nell’ambito di un sistema di elusione fiscale portato avanti per decenni. [ABC]

Nouriel Roubini: “Stiamo entrando nella grande stagflazione”.

Inflazione, guerra commerciale, riscaldamento globale… In un’intervista a Le Monde, l’economista americano, noto per il suo pessimismo, elenca le principali minacce che i nostri paesi dovranno affrontare nei prossimi anni. [Le Monde]

Guerra in Ucraina: comprendere la battaglia di Soledar, una chiave del Donbass, che la Russia afferma di aver conquistato.

Perché una modesta località, ormai in macerie  e abbandonata da quasi tutti i suoi abitanti, è diventata il punto focale di questa guerra? I motivi sono tanti. [Le Monde]

Caso Orion Oil: le attività opache del faccendiere congolese Lucien Ebata, che faceva affari con Dominique Strauss-Kahn ed era in contatto con i parenti dell’ex primo minstro francese Manuel Valls.

Gli ingranaggi di quello che potrebbe essere uno dei canali principali per dirottare i ricavi petroliferi congolesi, da Parigi a Brazzaville passando per la Svizzera e Monaco. In questione, la società Orion Oil e il suo capo Lucien Ebata, vicino al presidente Denis Sassou-Nguesso e con molteplici rapporti con personalità economiche e politiche francesi. [Libération]

La Cina segnala il desiderio di collaborare con gli Stati Uniti sul commercio e il cambiamento climatico, ma non sulla difesa.

I delegati di Pechino discutono di affari e riscaldamento globale in vista del viaggio del segretario di stato Antony Blinken, segnando il disgelo dopo la sospensione dei colloqui  di questa estate. La sicurezza rimane un punto critico perché Pechino rifiuta di parlare del Mar Cinese Meridionale, mentre Washington potenzia i legami con Tokyo. [South China Morning Post]

Un nuovo acciaio ultra resistente e particolarmente duttile.

Un frammento delle dimensioni di un’unghia può sopportare il peso fino a due tonnellate senza rompersi, e può anche essere allungato dal 18 al 25 percento. [South China Morning Post]

Ricercatori cinesi sperano che un loro nuovo gel possa curare la disfunzione erettile.

Gli studiosi, che hanno testato il trattamento sui maiali, sono ottimisti sul fatto che un giorno possa curare anche gli esseri umani. Il nuovo materiale imita la struttura dei tessuti naturali del corpo. [South China Morning Post]

Come fannno le merci occidentali a raggiungere la Russia? Grazie  a una lunga fila di camion che attraversa la Georgia.

Con le sanzioni occidentali che impediscono molte importazioni, gran parte di ciò di cui la Russia ha bisogno ora percorre un lento e affollato tragitto di camion attraverso le montagne del Caucaso. [The New York Times]

Il furore repubblicano sui documenti riservati crea un inatteso pericolo politico per Biden.

Potrebbero occorrere settimane di indagini, rendendo difficile per i Democratici far prevalere gli attacchi per i documenti sensibili sottratti da Trump. [The Washington Post]

Gli Stati Uniti metteranno in atto “misure straordinarie” per rispettare i limiti al debito.

Il Tesoro teme “danni irreparabili” all’economia globale mentre cerca di evitare una insostenibile situazione di stallo politico qualora si dovessero superare i limiti al debito. [The Washington Post]

Guerra in Ucraina: spaccature nel comando militare russo sulla situazione sul campo.

I combattimenti per la conquista della città di miniere di sale di Soledar e per la vicina Bakhmut evidenziano un’aspra spaccatura tra il ministero della difesa russo e Yevgeny Prigozhin, il milionario padrone del Gruppo Wagner. Lo scossone di Putin ai vertici militari di questa settimana viene visto come un tentativo di dimostrare che il ministero della Difesa ha ancora il suo sostegno e controlla completamente la situazione mentre il travagliato conflitto si avvicina al traguardo degli 11 mesi. [Associated Press]

In Perù non si fermano le proteste contro il governo di Dina Boluarte.

Grandi manifestazioni sono segnalate a Puno, Arequipa e Cusco. Molte strade continuano ad essere bloccate mentre la miniera di rame di Antapaccay, a Espinar, è occupata. [El Comercio]

Il capo della CIA effettua una rara visita in Libia dopo la consegna del sospetto autore dell’esplosione del Lockerbie.

William Burns fa un raro viaggio in Libia, dove incontra il primo ministro ad interim del paese Dbeibah e l’uomo forte dell’esercito orientale Haftar. [Al Jazeera]

In una serie di interviste di commiato, il capo delle forze di difesa israeliane (IDF), spesso semplicemente chiamate Tzahal o Tsahal, denuncia i piani del governo in Cisgiordania.

Il capo di stato maggiore delle forze di difesa israeliane, Aviv Kohavi, denuncia il piano del governo di ristrutturare l’autorità militare in Cisgiordania e di minare l’Autorità palestinese, creando una “nuova situazione di fatto”. In particolare la coalizione Netanyahu vorrebbe espandere massicciamente gli insediamenti israeliani, promuovendo una serie di amministrazioni locali non collegate fra loro,  e infine annettere la Cisgiordania occupata. [The Times of Israel]

L’India consente alle banche di utilizzare il riconoscimento facciale e la scansione dell’iride per alcune transazioni.

Alcune grandi banche private e pubbliche hanno iniziato a utilizzare l’opzione, ma l’avviso che consente la verifica non è pubblico e non è stato precedentemente segnalato. [The Business Times]

Il Kazakistan revoca l’immunità legale alla famiglia dell’ex presidente.

Il parlamento del Kazakistan ha abrogato la legge che conferiva all’ex presidente diversi poteri e immunità a vita per sé e i suoi familiari. L’ex presidente Nazarbayev mantiene tutte le garanzie di immunità, l’inviolabilità personale, l’onore e la dignità e lo status di primo presidente, ma l’immunità non si applica più ai membri della sua famiglia. [The Astana Times]

Gli Emirati Arabi Uniti nominano come presidente della conferenza Cop28 il capo della compagnia petrolifera nazionale.

Per gli attivisti si tratta di un “un conflitto di interessi mozzafiato” che potrebbe mettere a repentaglio il processo di negoziazione sul clima. [Ashark Al-Awsat]

La Svezia rifiuta di estradare quattro delle 42  persone di cui la Turchia chiede l’estradizione, tra cui un ex capo della polizia.

Ankara allunga la lista delle estradizioni da 33 a 42 persone, per lo più dissidenti politici, come requisito principale per la ratifica dell’adesione della Svezia alla NATO. La Corte Suprema svedese aveva stabilito che l’estradizione di queste quattro persone, tutte presumibilmente legate al movimento Gülen, non sarà possibile perché i crimini di cui sono accusati non sono reati penali ai sensi della legge svedese. [Stockholm Center for Freedom]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/12 – Il presidente coreano si preoccupa per la grave minaccia del Nord.

Avviso ai naviganti.

Domani e per alcuni giorni Ultim’Ora potrebbe non essere in rete per una manutenzione speciale.

Le arachidi bollite potrebbero aiutare i bambini a superare le allergie a queste leguminose.

In uno studio clinico, l’80% dei bambini è riuscito a mangiare questi legumi senza reazioni allergiche dopo aver ricevuto dosi crescenti di arachidi bollite e tostate. [Clinical & Experimental Allergy]

I ribelli del Tigré iniziano a consegnare le armi pesanti all’esercito etiope.

La consegna delle armi è un punto centrale dell’accordo di cessate il fuoco di novembre per porre fine a un conflitto che ha già mietuto migliaia di vite. [The Defense Post]

Documenti segreti statunitensi relativi a Ucraina, Iran e Regno Unito trovati in un ufficio di Biden.

I documenti sono stati rivenuti in scatole sei giorni prima delle elezioni dello scorso novembre al Biden Center for Diplomacy dell’Università della Pennsylvaniaa (UPenn) a Washington, dove il presidente  è stato professore onorario fino al 2019. La scoperta è stata fatta quando i suoi avvocati personali stavano chiudendo lo spazio dell’ufficio poco prima delle elezioni. [CNN]

Lidl, Zara, H&M e Next “hanno pagato i fornitori del Bangladesh meno del costo di produzione”.

Un’indagine su 1.000 fabbriche ha scoperto numerosi casi di riduzione dei prezzi a causa della pandemia, che poi non sono mai stati aumentati. [Transform Trade]

I voli negli Stati Uniti riprendono dopo un blocco tecnico del sistema informatico che li gestisce.

Il traffico aereo statunitense è tornato alla normalità dopo che migliaia di voli interni sono rimasti bloccati per diverse ore a causa di un guasto informatico. Il sistema che avvisa i piloti di potenziali pericoli è andato in tilt, ma ora è stato ripristinato. [BBC]

Lo spettro della recessione minaccia l’economia globale, secondo la Banca mondiale.

L’istituzione internazionale prevede per il 2023 una crescita globale dell’1,7%, contro il 3% stimato lo scorso giugno. Il Pil dovrebbe crescere solo dello 0,5% negli Stati Uniti (contro l’1,9% dello scorso giugno) e ristagnare nell’Eurozona. Il perdurare di un’inflazione elevata, i continui rialzi dei tassi delle banche centrali, le conseguenze del conflitto in Ucraina e l’impennata del debito pubblico continueranno a pesare sull’economia internazionale. [La Tribune]

La valuta digitale cinese inclusa per la prima volta nelle cifre ufficiali sulla circolazione monetaria.

I livelli dei pagamenti elettronici in valuta digitale si sono attestati intorno ai due miliardi di dollari alla fine di dicembre, secondo la Banca del Popolo Cinese. Lo yuan digitale rappresentava lo 0,13% della massa monetaria in circolazione. [South China Morning Post]

Una svolta nel progetto del sole artificiale cinese potrebbe portare a un’energia di fusione più stabile.

La scoperta potrebbe aiutare i futuri esperimenti di fusione e creare una fonte di energia sicura, pulita e quasi illimitata per l’umanità. Il progetto di fusione europeo ITER trova i risultati cinesi “molto confortanti”. [South China Morning Post]

La Corte Suprema consente che la legge sulle armi di New York per ora rimanga in vigore.

La legge che impone nuove restrizioni sulle armi da fuoco era stata emanata sulla scia della sentenza di giugno della Corte Suprema. [NBC]

La giunta birmana bombarda le etnie ribelli  al confine con l’India.

Aerei  del Myanmar hanno attaccato la base di un gruppo etnico armato vicino al confine con l’India. Una bomba è caduta vicino al confine internazionale, nel distretto di Champhai dello stato indiano di Mizoram. [Thai PBS Worls]

‘Un jolly’: il presidente dell’Uganda prepara il figlio perché gli succeda nella carica.

Il giovane generale Muhoozi Kainerugaba dovrebbe essere il prossimo leader dell’Uganda. Ma i suoi tweet provocatori innervosiscono gli ugandesi e mettono in difficoltà suo padre. [The New York Times]

La Russia lancerà una missione di salvataggio per riportare a casa gli astronauti della stazione spaziale.

La capsula che ha portato in orbita tre astronauti è stata danneggiata a dicembre e sarà sostituita da un’altra Soyuz. [The New York Times]

L’Indonesia ammette le violazioni storiche dei diritti umani, ma si sottrae alla proprie responsabilità.

Il presidente indonesiano Joko Widodo mercoledì ha espresso rammarico per le gravi violazioni dei diritti umani nel paese negli ultimi sei decenni, inclusa l’epurazione anticomunista caldeggiata dagli Stati Uniti che ha portato al massacro di circa 500.000 indonesiani durante gli anni più caldi della Guerra Fredda. Widodo ha promesso di impedire il ripetersi di violazioni simili, ma si è astenuto dall’ammettere esplicitamente il ruolo del governo nelle atrocità o di assumere qualsiasi impegno per perseguire la responsabilità. Widodo, che si sta avvicinando alla fine del suo secondo e ultimo mandato, è il secondo presidente indonesiano ad ammettere pubblicamente i torti dell’epurazione comunista del 1965 guidata dai militari. Nel 2000, anche il presidente Abdurrahman “Gus Dur” Wahid si scusò pubblicamente con le vittime del massacro. [The Jakarta Post]

L’Iran condanna a morte un ex vice ministro per presunto spionaggio a favore del Regno Unito.

Ali Reza Akbari sarebbe stato una “spia chiave” dei servizi segreti britannici, secondo l’agenzia di stampa semiufficiale Tasnim. I servizi iraniani lo avrebbero smascherato fornendogli false informazioni. Secondo la Tasnim, Akbari avrebbe spiato i precedenti colloqui sul nucleare tra l’Iran e le potenze occidentali. Akbari è stato viceministro della difesa sotto il presidente Mohammad Khatami, il  riformista che voleva migliorare le relazioni con l’Occidente. [Al-Arabiya]

Lo Zimbabwe minaccia il carcere per gli operatori sanitari che scioperano.

Una nuova legge, emanata dal presidente Emmerson Mnangagwa la scorsa settimana ma resa pubblica solo ora, stabilisce che gli operatori sanitari possono scioperare solo per un massimo di tre giorni. [Bloomberg]

La presidente dell’Associazione medica turca condannata per terrorismo.

Il tribunale di Istanbul ha condannato la dottoressa Sebnem Korur Fincanci a quasi tre anni di carcere, concedendole il beneficio della libertà condizionale in attesa del processo d’appello. Fincanci, 63 anni, è stata arrestata a ottobre con l’accusa di avere svolto attività di propaganda per conto del Partito dei Lavoratori del Kurdistan, PKK, messo al bando. L’arresto faceva seguito a un’intervista in cui la dottoressa chiedeva un’indagine indipendente sulle accuse secondo cui l’esercito turco ha usato armi chimiche contro i militanti curdi nel nord dell’Iraq.  [BirGün]

L’Armenia annulla le esercitazioni militari dell’Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva, allargando la frattura con Mosca

Yerevan ha rifiutato di ospitarle  esercitazioni del 2023 dell’Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva tra sei paesi della Comunità degli Stati Indipendenti, dominata dalla Russia. Il rifiuto riflette le crescenti tensioni del governo armeno con Mosca. Nikol Pashinyan ha ripetutamente criticato le forze di pace russe per non aver garantito il libero transito lungo un corridoio che collega l’Armenia e la regione separatista del Nagorno-Karabakh che gli attivisti azeri hanno bloccato dal mese scorso. [Anadolu]

Il tetto al prezzo del petrolio incide marginalmente sulle entrate della Russia.

Il limite imposto dal Gruppo delle sette grandi democrazie e il divieto dell’UE sta costando alla Russia circa 160 milioni di euro  al giorno. Ma la Russia incassa ancora 640 milioni di euro al giorno dai combustibili fossili, in calo rispetto al miliardo di euro al giorno del periodo marzo-maggio 2022. [Associated Press]

Il presidente coreano si preoccupa per la grave minaccia del Nord.

Il picco dei test missilistici della Corea del Nord, le crescenti ambizioni nucleari e altri atti provocatori rappresentano una “seria minaccia” che potrebbe portare a un pericoloso errore di calcolo e innescare un conflitto più ampio, dice il presidente sudcoreano Yoon Suk Yeol. Intervistato dall’Associated Press, il leader conservatore ribadisce il suo appello a una più stretta cooperazione in materia di sicurezza con Stati Uniti e Giappone per contrastare la “situazione pericolosa” creata dalla Corea del Nord, mentre minimizza la prospettiva di negoziati diretti come quelli perseguiti dal suo predecessore liberale. [Associated Press]

La cattiva salute della Bayer apre la strada ad una sua scissione.

Dopo la disastrosa acquisizione da 66 miliardi di dollari del produttore del Roundup, Monsanto, nel 2018, i rendimenti di Bayer sono perennemente in ribasso. La costosa acquisizione è stata seguita da un’ondata di cause giudiziarie per la cancerogenicità del diserbante. La persistente delusione degli investitori e una goffa struttura conglomerata hanno danneggiato il titolo, spingendo alcuni analisti a caldeggiarne una scissione. [Reuters]

Il giudice brasiliano ordina l’arresto dell’ex ministro di Bolsonaro dopo la furia di Brasilia.

Il giudice Alexandre de Moraes ha ordinato l’arresto di Anderson Torres, già ministro della giustizia di Bolsonaro prima di assumere questo mese il ruolo di capo della pubblica sicurezza. [Reuters]

Il Brasile, dopo l’insurrezione dei giorni scorsi, si prepara a una nuova ondata di manifestazioni  pro-Bolsonaro.

Il giudice della Corte Suprema brasiliana Alexandre de Moraes ha approvato un mandato di arresto per il colonnello Fábio Augusto, comandante della polizia militare nel distretto. Quasi 600 dei 1.500 fermati per interrogatori sono stati rilasciati per motivi “umanitari”. [The Washington Post]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/11 – Scoperta un’inattesa struttura anatomica: una quarta meninge che avvolge il cervello.

Cinque milioni di bambini in tutto il mondo muoiono prima dei cinque anni d’età.

Quasi la metà dei decessi si verifica nel primo mese, ma la maggior parte di essi potrebbe essere prevenuta con una migliore assistenza sanitaria. [UNICEF]

Il primo lancio di un satellite dal Regno Unito è fallito a causa di un'”anomalia”.

Il lanciatore di Virgin OrbitOne e i nove satelliti che stava portando in orbita terrestre bassa potrebbero essersi incendiati nell’atmosfera. [NewScientist]

Le università australiane torneranno agli esami “carta e penna” dopo che alcuni studenti sono stati sorpresi a usare programmi di intelligenza artificiale per redigere il proprio componimento.

Le principali università australiane affermano che la riprogettazione del modo in cui gli studenti vengono valutati è “fondamentale” di fronte alla rivoluzione del modo di scrivere lanciata dai computer. [The Guardian]

Perù: il governo pone il veto all’ingresso di Evo Morales: “fa proselitismo”.

Il governo del Perù impedisce all’ex presidente boliviano Evo Morales e ad altri otto suoi collaboratori  di entrare nel paese per la loro campagna politica nel sud del Perù contro il mandato della presidente peruviana Dina Boluarte. [El Comercio]

Scoperta di un’inattesa struttura anatomica: una quarta meninge che avvolge il cervello.

Dopo la dura madre (o pachimeninge), l’aracnoide e la pia madre, ora conosciamo una quarta membrana meningea. La nuova struttura anatomica del cervello è stata chiamata SLYM, per “membrana linfatica subaracnoidea”. I trattati di neuroanatomia ora dovranno aggiungere un altro capitolo dedicato alle meningi, queste membrane che avvolgono l’intero sistema nervoso centrale. [Science]

Regno Unito: “la Brexit finalmente entra nell’età della ragione”.

La maggioranza dell’opinione pubblica britannica si rammarica di aver lasciato l’Unione Europea. Ma né il governo, né l’opposizione, né i datori di lavoro, né i sindacati sono disposti a tornare sui propri passi. [Le Monde]

Stati Uniti: scoperti documenti riservati dell’era Obama in un istituto di ricerca fondato da Joe Biden.

Trovati per caso, questi documenti sono stati immediatamente comunicati agli Archivi Nazionali, secondo la Casa Bianca. Il ministro della Giustizia ha nominato un magistrato per esaminarli, ma i repubblicani intendono cavalcare la vicenda. [Le Monde]

Elezioni legislative in Benin: l’opposizione al presidente Patrice Talon spera di conquistare la maggioranza del parlamento.

I beninesi sono domenica si sono recati alle urne per eleggere i loro 109 deputati, di cui almeno 24 donne, come prevede il nuovo Codice elettorale. [Le Monde]

In Himalaya, una città di 20.000 abitanti rischia di scomparire.

La città di Joshimath, in India, è vittima delle opere stradali e idrauliche volute da Narendra Modi per sviluppare massicciamente il turismo religioso in questa regione. [The Hindu]

La crisi politica nello stato  malese di Sabah mette alla prova la leadership del primo ministro Anwar e il suo governo di unità nazionale.

Il parlamento statale la scorsa settimana ha tentato di sfiduciare il primo ministro del Sabah, Hajiji Noor, che afferma di avere ancora la maggioranza dell’assemblea statale. Anwar lo sostiene, ma rischia l’appoggio al proprio governo da parte di alcuni dei gruppi coinvolti. [CNA]

Colombia: il governo insiste nella ricerca di pacificazione e sollecita un incontro urgente con i guerriglieri dell’ELN a Caracas.

L’incontro dovrebbe servire a modificare l’ordine del giorno e a definire alcuni dettagli del cessate il fuoco. [El Colombiano]

Il direttore finanziario di Trump, Allen Weisselberg, condannato a cinque mesi di carcere.

Weisselberg, che ad agosto si era dichiarato colpevole dei 15 capi di imputazione tra cui frode fiscale, cospirazione e furto aggravato, dovrà scontare solo cinque mesi di carcere. Le autorità gli avevano promesso una pena fortemente ridotta in cambio della testimonianza contro la Trump Organization. Rischiava fino a 15 anni di carcere. [CNN]

Il coinvolgimento degli Stati Uniti nella guerra in Ucraina aumenta con l’addestramento delle truppe di Kiev  in Oklahoma.

Le truppe statunitensi mostreranno loro come utilizzare il sistema di difesa aerea Patriot. Gli allenamenti potrebbero iniziare la prossima settimana. [The Washington Post]

Nicaragua: a processo il vescovo di Matagalpa accusato di cospirazione.

Monsignor Rolando José Álvarez Lagos, accusato di cospirazione contro lo Stato, dovrà affrontare il processo in una data ancora da precisare. Confermati gli arresti domiciliari. [Vatican News]

L’ex guerrigliero  maoista nepalese confermato premier per la terza volta.

Pushpa Kamal Dahal è stato confermato primo ministro del Nepal per la terza volta, con il voto quasi unanime dei deputati anche se dalle elezioni di novembre era uscito un parlamento “sospeso”. Dahal, che viene ancora chiamato con il nome di battaglia Prachanda, che significa “feroce”, ha ottenuto 268 voti su 275 votanti. [The Kathmandu Post]

La successione alla testa di Al Qaeda, dopo la morte di al-Zawahiri, non è ancora chiara.

La successione ad Ayman al-Zawahiri è ancora poco chiara. Zawahiri è stato ucciso in un attacco degli Stati Uniti in Afghanistan, il più grande colpo per il gruppo militante da quando il suo fondatore Osama bin Laden è stato ucciso nel 2011. [Reuters]

Il Pakistan rimanda indietro centinaia di profughi afghani ad affrontare la repressione talebana.

Circa 250.000 richiedenti asilo afgani sono arrivati in Pakistan dall’agosto 2021, ma la repressione dei migranti lascia la maggior parte di loro nell’incubo di essere incarcerati o deportati. [India Today]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/10 – La “via di mezzo” dei tibetani riuscirà a garantire la pace nella regione himalayana?

Perù : i blocchi stradali e gli scontri per chiedere le dimissioni della presidente Boluarte provocano 30 morti.

Migliaia di persone partecipano per il quinto giorno consecutivo alle mobilitazioni di piazza per chiedere le dimissioni della presidente, lo scioglimento del Congresso e l’anticipo delle elezioni. [Publimetro]

Goldman Sachs taglierà circa 3.200 posti di lavoro a partire da questa settimana.

Più di un terzo dei tagli riguarderà le unità commerciali e bancarie dell’azienda. Le assunzioni nelle altre aree continueranno come prima. [Bloomberg]

Cechia: il candidato presidenziale Andrej Babiš assolto dall’accusa di frode.

L’ex primo ministro miliardario è stato dichiarato non colpevole di frode sui sussidi, a quattro giorni dalle elezioni. [Deutsche Welle]

Agli ordini di Ben-Gvir, la polizia israeliana vieterà efficacemente l’esposizione di bandiere palestinesi in pubblico.

L’ordine del commissariato di polizia arriva poco dopo i festeggiamenti per la liberazione, dopo 40 anni di carcere,  del palestinese Karim Younis nel villaggio di ‘Ara lo scorso fine settimana. [Haaretz]

Primi  test sul cancro prodotti in Africa abbattono i  costi e i tempi di attesa.

I test di produzione marocchina per il cancro al seno e la leucemia rappresentano un passo importante per porre fine alla dipendenza del continente dai prodotti farmaceutici importati. [The Guardian]

Lo strato di ozono della Terra sarà guarito entro alcuni decenni.

Secondo un rapporto delle Nazioni Unite, la maggior parte dello strato atmosferico che protegge il pianeta dalle radiazioni ultraviolette potrebbe essere completamente recuperato entro il 2040. [The Guardian]

Il 90% degli abitanti della provincia cinese dello Henan ha contratto il covid.

I dati della commissione sanitaria dello Henan centrale suggeriscono che 88 milioni di persone nella provincia potrebbero aver contratto il virus. Venerdì, il tasso di infezione nella provincia era dell’89%, di cui l’89,1% nelle aree urbane e l’88,9% nelle aree rurali”. Il ceppo dominante è Omicron BA.5.2. [China Daily]

La multinazionale francese Danone citata in giudizio dalle ONG per inquinamento da plastica.

Le ONG ClientEarth, Surfrider Foundation Europe e Zero Waste France chiedono che Danone sia condannata a pianificare un “processo di deplasticizzazione”, ovvero l’uscita dalla plastica, giudicando i suoi attuali sforzi del tutto insufficienti. [Europe 1]

Fentanyl, la droga che sta devastando gli Stati Uniti.

Ogni sette minuti, un americano muore per gli effetti di questa droga sintetica poco costosa, m cinquanta volte più letale dell’eroina, originariamente creata per alleviare le sofferenze dei malati di cancro. [Le Monde]

Regno Unito: i sindacati britannici mettono in atto i loro più grandi scioperi degli ultimi trent’anni e riscoprono il proprio potere contrattuale.

Dopo aver sperimentato un profondo declino, i sindacati si stanno coordinando e iniziano a dare risultati, spinti dall’uscita dalla pandemia e dallo shock inflazionistico. [Le Monde]

Invasione dei bolsonaristi a Brasilia: la cronaca degli eventi.

Migliaia di sostenitori dell’ex presidente Jair Bolsonaro  hanno protestato a Brasilia invadendo e vandalizzando edifici pubblici, come la Corte Suprema Federale, il Palazzo Planalto e il Congresso Nazionale. Circa 1.200 persone sono già state arrestate. [Correio Braziliense]

La “via di mezzo” dei tibetani riuscirà a garantire la pace nella regione himalayana?

La “via di mezzo” del Dalai Lama contempla il ripudio dell’estremismo e l’abbandono delle rivendicazioni d’indipendenza in cambio di un alto grado di autonomia. L’87enne leader spirituale tibetano è considerato da Pechino uno strenuo separatista. [South China Morning Post]

Proteste e scontri  con la polizia nello stabilimento cinese che produce i test per il covid.

Filmati e resoconti diffusi in rete sembrano mostrare scontri tra polizia ed operai nella fabbrica di Chongqing. Alcuni resoconti affermano che le manifestazioni riguardano richieste di aumenti retributivi; altri li attribuiscono a licenziamenti. [South China Morning Post]

Il nuovo ministro degli esteri cinese, Qin Gang , comincia dall’Africa.

L’ex inviato a Washington visiterà Etiopia, Gabon, Angola, Benin ed Egitto durante un tour di una settimana. Visiterà la sede dell’Unione Africana e incontrerà il segretario generale della Lega Araba. [South China Morning Post]

Il gran giurì speciale della Georgia conclude la sua indagine su Trump.

Nella prossima udienza dovrà decidere se il rapporto sarà reso pubblico. Eventuali accuse penali dovrebbero essere avanzate  da un gran giurì ordinario. [The New York Times]

Il primo ministro thailandese aderisce a un nuovo partito per presentarsi per un altro mandato.

Prayuth Chan-ocha ha rotto con il partito politico sostenuto dai militari che gli ha garantito la  carica di primo ministro dopo le elezioni generali del 2019 e si è alleato con un nuovo partito rivale con il quale probabilmente brigherà per un altro mandato. Prayuth ha preso il potere prima come capo dell’esercito con il  colpo di stato militare del 2014, poi come primo ministro di un governo militare. Alle elezioni del 2019 non si è presentato, ma è stato candidato come primo ministro del partito Palang Pracharath, che ha messo insieme la maggioranza necessaria al suo governo . [Bangkok Post]

La Russia rinvia a giudizio una stella del cinema di guerra per le sue  critiche sull’Ucraina.

Il popolare attore Artur Smolyaninov “ha rilasciato una serie di dichiarazioni contro la Russia in un’intervista concessa a una pubblicazione occidentale”, ha detto in una breve dichiarazione il comitato investigativo russo, che indaga sui crimini più gravi, senza però indicare né la pubblicazione né le accuse di cui Smolyaninov dovrà rispondere. [The Moscow Times]

I partiti indonesiani si  mobilitano contro  la proposta di adottare un sistema elettorale a lista bloccata.

Otto partiti politici sui nove presenti alla Camera dei rappresentanti hanno ribadito la loro ferma opposizione ad un eventuale ritorno al sistema elettorale a lista bloccata per le prossime elezioni legislative. Attualmente, l’Indonesia consente il voto di preferenza oltre a quello di lista. [The Jakarta Post]

Un terremoto di magnitudo 7.7 colpisce l’Indonesia.

Un terremoto di magnitudo 7,7 ha colpito la regione di Tanimbar in Indonesia. Il sisma si è verificato alla profondità di 97 chilometri sotto la superficie terrestre. [Reuters]

USA: McCarthy è il portavoce della Camera, ma il potere è nelle mani degli estremisti trumpiani.

Il rischio per McCarthy non è solo quello di aver svuotato il proprio mandato, accettando in particolare un cambiamento delle regole che consente a ogni singolo deputato di chiedere in qualsiasi momento una votazione per sfiduciarlo. Il vero problema è l’avere dato potere agli estremisti che potrebbero alienare l’America tradizionale e nel 2024 mettere in pericolo la modesta  nuova maggioranza repubblicana costruita strappando alcuni seggi precedentemente democratici in stati come New York e California. [CNN]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/9 – Nonostante le strette di mano, la guerra dei semiconduttori USA-Cina s’infiamma.

La ministra cilena  della giustizia si dimette travolta dalle contestazioni per la grazia concessa ai manifestanti del 2019.

Marcela Ríos, contestata per la grazia concessa a quanti sono coinvolti nella violenza politica del 2019, si è dimessa prima che il caso fosse portato davanti  al Congresso. Le subentrerà l’avvocata Luis Cordero Vega. [ADN Radio Chile]

Gli Stati Uniti liberano la spia cubana Ana Belén Montes dopo 20 anni di carcere.

Ex analista della Defense Intelligence Agency, 65 anni, la donna è stata  posta il libertà dopo avere scontato la pena inflittale per spionaggio nel 2002. [Granma]

La polizia sudafricana indaga su un presunto complotto per avvelenare con il cianuro l’AD dell’azienda elettrica del paese.

André de Ruyter, ex amministratore della società pubblica Eskom, avrebbe bevuto un caffè forse avvelenato. André de Ruyter si è dimesso dall’incarico il 14 dicembre, non essendo riuscito a risolvere la grave crisi dell’azienda all’origine del livello record di interruzioni di corrente dell’economia più industrializzata dell’Africa. [Daily Maverick]

Il ministro degli esteri palestinese lamenta che Israele ha revocato il suo permesso di viaggio.

I permessi di ingresso in Israele per le missioni all’estero del ministro degli esteri palestinese e di tre alti funzionari di Al Fatah sono stati revocati tra le diverse misure punitive decise dal nuovo governo di destra di Tel Aviv. [Al Jazeera]

I fondi speculativi si oppongono all’inevitabile riduzione del debito dello Sri Lanka.

182 esperti affermano che solo la cancellazione del debito può consentire la ripresa dell’economia dell’isola, ma gli investitori privati fanno muro. [The Guardian]

In Senegal lutto nazionale per un incidente che ha causato 40 vittime.

Quaranta persone sono morte in uno scontro tra due autobus nella notte tra sabato e domenica a Kaffrine. La causa dell’incidente sarebbe lo scoppio di una gomma. [Sud Quotidien]

Guerra in Ucraina: la Russia afferma di aver ucciso “più di 600 soldati” in un attacco a Kramatorsk. Kiev smentisce.

La Russia ha annunciato di aver effettuato attacchi contro le caserme di Kramatorsk, nell’est dell’Ucraina, e di aver inflitto pesanti perdite al suo avversario come “rappresaglia” per il bombardamento ucraino di Makiivka. [Le Monde]

Nonostante le strette di mano, la guerra dei semiconduttori USA-Cina s’infiamma.

La capacità dei circuiti integrati è l’elemento chiave dell’elettronica sia civile che militare. Temendo di essere superata da Pechino, Washington ha lanciato un’ondata senza precedenti di sanzioni contro la rivale, segnando il ritorno del protezionismo. [Le Monde]

Il Canada accoglie un numero record di immigrati.

Nel 2022, 431.645 nuovi residenti permanenti si sono stabiliti nel Paese. Il governo vuole aumentare il loro numero per compensare l’invecchiamento della popolazione e la carenza di manodopera. [Le Monde]

Virgin Orbit è pronta per il lancio storico d’un satellite dalla Cornovaglia.

Virgin Orbit, in parte di proprietà di Richard Branson, prevede di utilizzare per la prima volta un Boeing 747 modificato con un razzo attaccato sotto l’ala. La missione gode di una finestra per il decollo nella notte di lunedì, ma molto  dipende dalle condizioni meteorologiche. [Bloomberg]

La capitale della  Sierra Leone è la prima città al mondo ad avere un responsabile del troppo caldo. Riuscirà Eugenia Kargbo a rendere vivibile la sua città?

Compito non facile di Eugenia Kargbo sarà quello di aiutare la città a combattere l’aumento delle temperature. [The New York Times]

Un’assistente universitaria ha mostrato durante una lezione un’immagine pittorica del profeta Maometto. Licenziata.

Accogliendo le proteste degli studenti musulmani  del suo corso di storia dell’arte, l’Hamline University la ha  licenziata affermando che l’esibizione era islamofoba. Molti studiosi, tuttavia, dicono che l’opera è un capolavoro. [The New York Times]

Intronizzato il nuovo arcivescovo di Cipro. Il patriarca di Mosca Kirill non ha inviato né rappresentanti né messaggi.

Il patriarca russo Kirill non ha inviato alcun rappresentante alla cerimonia della cattedrale di San Barnaba in seguito alla decisione della Chiesa cipriota di sostenere l’indipendenza della Chiesa ortodossa ucraina, in linea con la posizione del patriarcato ecumenico di Istanbul. [Cyprus Mail]

Oltre 180 rifugiati rohingya sbarcano in Indonesia.

Il gruppo di 184 persone, tra cui una donna incinta e numeri bambini, è sbarcato sulla spiaggia di Kuala Gigieng nella provincia più settentrionale dell’Indonesia di Aceh. I rifugiati sono fuggiti dalla persecuzione militare attraverso il confine con il Myanmar. [Berita Harian]

Le elezioni in Benin mettono  alla prova la democrazia del paese.

Le elezioni di domenica sono  viste come una prova di democrazia dopo il ritorno dei partiti di opposizione, boicottati o esclusi dalle ultime votazioni presidenziali e legislative. [Reuters]

Nigeria: uomini armati rapiscono 32 persone da una  stazione ferroviaria del sud del paese.

L’attacco è l’ultimo esempio della crescente insicurezza regnante in quasi ogni angolo del paese più popoloso dell’Africa e pone una sfida al governo prima delle elezioni presidenziali di febbraio. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/8 – Due terzi dei ghiacciai rischiano di scomparire entro il 2100.

Una X segna il punto esatto: una nuova mappa lancia la caccia a un tesoro nazista del valore di 17 milioni di euro.

Un documento della seconda guerra mondiale, emerso dagli archivisti olandesi, rivela un immenso tesoro di monete e gioielli nascosti dai soldati tedeschi in ritirata. [NU.nl]

Jair Bolsonaro ha distrutto il palazzo presidenziale del Brasile.

Una troupe televisiva e  la nuova first lady mostrano divani strappati, finestre rotte e opere d’arte danneggiate dall’esposizione al sole. [RD1]

Due terzi dei ghiacciai rischiano di scomparire entro il 2100.

I ghiacciai del mondo si stanno riducendo e scomparendo più velocemente di quanto si pensasse. Due terzi di essi sono destinati a sciogliersi entro la fine del secolo. Ma se il mondo riesce a contenere il riscaldamento futuro a pochi decimi di grado in più e soddisfare gli obiettivi internazionali, tecnicamente possibili ma improbabili secondo molti scienziati, lo scioglimento potrebbe limitarsi a meno della metà dei ghiacciai del globo. [Science]

Il primo ministro britannico Rishi Sunak voleva vietare l’adesione a sindacati a migliaia di dipendenti pubblici di settori chiavi.

Messaggi riservati interni rivelano le sue proposte, descritte come potenzialmente “il più grande attacco ai diritti e alle libertà dei lavoratori” da generazioni. [The Observer]

Samsung: “La caduta più spettacolare degli ultimi otto anni”.

L’azienda sudcoreana ha visto i suoi profitti operativi crollare del 69% nel corso dell’ultimo trimestre del 2022. Il mercato dei circuiti integrati inverte rotta e sta entrando in recessione. [Korea JoongAng Daily]

Materie prime: “Il metallo giallo brilla come non mai”.

A dicembre, mentre il mercurio scendeva, l’oro si surriscaldava. Ad inizio del nuovo anno, il metallo giallo quotava  1.746 euro  l’oncia, contro i  1.547 l’oncia di fine di ottobre. Ma l’entusiasmo si mescola a due incertezze: le conseguenze della fine della politica zero covid in Cina e la guerra in Ucraina. [Le Monde]

Metalli rari: alcune aziende si lanciano nella corsa agli abissi.

Numerose giovani aziende testano macchine per raccogliere, a 6.000 metri di profondità, noduli polimetallici che potrebbero soddisfare il fabbisogno globale di batterie. Con forti incertezze sull’impatto ambientale di tale attività. [Le Monde]

Stati Uniti: Kevin McCarthy, nuovo presidente dimezzato di una Camera dei Rappresentanti in ebollizione.

Ci sono voluti quattro giorni di dibattito, tre notti di trattative e quindici votazioni perché il californiano diventasse portavoce. Un’elezione storica che misura il peso e la capacità di ricatto all’estrema destra populista. [Le Monde]

La sudata corsa di McCarthy alla carica di portavoce delle Camera statunitense annuncia un lungo periodo di caos.

Il repubblicano ha già dovuto faticare non poco per racimolare l’esigua maggioranza che lo sostiene, largamente osteggiato dai suoi stessi compagni trumpiani. Le concessioni che ha dovuto fare per ottenere almeno l’astensione dei parlamentari ribelli promettono anni di forti opposizioni interne. [The New York Times]

Man mano che le società asiatiche invecchiano, “pensionamento” significa solo più lavoro.

In tutta l’Asia orientale, le popolazioni stanno invecchiando più velocemente che in qualsiasi altra parte del mondo, e mentre le generazioni più giovani si riducono, i lavoratori più anziani spesso debbono lavorare duramente fino ai 70 anni e oltre. [The New York Times]

Jack Ma, fondatore di Alibaba, rinuncia al controllo di Ant Group, ristrutturando la più grande azienda tecnologica cinese per rimetterla sulla strada della quotazione in borsa.

Jack Ma scioglierà il sindacato di voto con tre dirigenti che gli assicuravano il 53,46% dei diritti di voto. Dopo la ristrutturazione, i principali azionisti di Ant «eserciteranno autonomamente i propri  diritti di voto». Jack Ma in questo modo intende mettersi al sicuro da qualche intervento statale che potrebbe metterlo alle corde. [The Wall Street Journal.]

Covid in Cina, dopo il libera-tutti di Pechino, i migliori ingegneri e scienziati muoiono a un ritmo senza precedenti.

L’Accademia cinese di ingegneria riferisce che 20 suoi membri sono morti di covid  in meno di un mese, rispetto a un tasso di mortalità medio annuo di 16. Un medico a Pechino afferma che i membri dell’accademia di solito hanno accesso privilegiato all’assistenza sanitaria, ma ora non ci sono letti disponibili per curarli. [South China Morning Post]

Non aspettarti che Xi si ponga presto come mediatore nel conflitto ucraino, dicono gli esperti.

Il presidente Xi Jinping afferma che la Cina è disposta a svolgere un ruolo costruttivo nella risoluzione del conflitto, ma non si vedono ancora i tempi e le condizioni perché assuma tale ruolo. [South China Morning Post]

Treni satellitari di Starlink: è questo il futuro del cielo notturno?

In tre anni, la società aerospaziale SpaceX, di proprietà di Elon Musk, è passata da 60 ad oltre 3.500 satelliti. Recentemente l’FCC ha approvato il lancio di altri 7.500 satelliti, ma emtro il 2050 il loro numero totale potrebbe essere di  30.000. [The Washington Post]

Migliaia di israeliani protestano a Tel Aviv contro il governo di estrema destra di Netanyahu.

I manifestanti si sono riuniti a Tel Aviv pochi giorni dopo il giuramento del governo più di destra e religiosamente più conservatore dei 74 anni di storia del Paese. [Haaretz]

La Cina sospende dalle reti sociali chi critica la politica sul covid.

La popolare piattaforma sociale Sina Weibo afferma di aver registrato 12.854 attacchi alla politica del regime e  rimosso in modo temporaneo o permanente  1.120 utenze. [Associated Press]

Il massimo capo militare filippino sostituito da un generale in pensione.

Il presidente filippino Ferdinand Marcos Jr. ha revocato il capo di stato maggiore militare che aveva nominato cinque mesi fa egli stesso e lo ha sostituito con un generale in pensione. Il mandato triennale conferito al tenente generale Bartolome Bacarro è stato revocato senza che ne sia stata resa nota  la motivazione. Gli subentrerà il generale Andres Castor Centino. Nelle Filippine, la nomina dei capi militari è una questione delicata. L’esercito ha una storia di irrequietezza, con numerosi tentativi di colpo di stato falliti, scandali di corruzione e accuse di violazione dei diritti umani. [The Manila Times]

Un morto, 57 feriti in un incidente nella metropolitana di Città del Messico.

Almeno una persona è stata uccisa e 57 sono rimaste ferite in uno scontro ferroviario nella metropolitana di Città del Messico. [Milenio]

L’Honduras prolunga e allarga lo stato di emergenza inteso a combattere la criminalità.

Il governo dell’Honduras ha prolungato lo stato di emergenza di 45 giorni, estendendola ad altre aree del paese nel tentativo di combattere le bande criminali. Lo stato di emergenza, in vigore dal 6 dicembre in 165 aree delle due città più grandi dell’Honduras, Tegucigalpa e San Pedro Sula, è stato esteso a 235 dei 298 comuni del Paese. [La Prensa]

Sei giornalisti arrestati per dei filmati che sembrano mostrare che il presidente del Sud Sudan soffra d’incontinenza urinaria.

Sei giornalisti del Sud Sudan sono stati arrestati per la diffusione di filmati che mostrano il 71enne presidente Salva Kiir con i pantaloni bagnati durante un evento ufficiale. Il video non è mai andato in onda in televisione ma circola sulle reti sociali. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora  – IV/7 – Troppi scandali: il governo portoghese nella tormenta.

Gli Stati Uniti impongono sanzioni ai funzionari iraniani collegati col produttore di droni Qods Aviation Industries.

Il Tesoro degli Stati Uniti ha imposto sanzioni a funzionari legati a un fornitore della difesa iraniana che progetta e produce droni utilizzati dalla Russia nella guerra in Ucraina. Le sanzioni colpiscono “sei dirigenti e membri del consiglio di amministrazione di Qods Aviation Industries e il direttore dell’Organizzazione delle industrie aerospaziali dell’Iran. [The Kyiv Independent]

L’inviato delle Nazioni Unite chiede il rilascio di un giornalista incarcerato in Senegal.

La salute di Pape Alé Niang, detenuto dal 20 dicembre con l’accusa di aver rivelato informazioni governative riservate, e in scipero della fame, desta preoccupazione. [The Guardian]

Le azioni del fondo miliardario di Roman Abramovich sono state  trasferite poco prima che scattassero le sanzioni anti-russe.

Il trasferimento delle azioni ai figli dell’oligarca ha consentito di proteggere la sua immensa fortuna da possibili congelamenti. [The Guardian]

Il governo dell’Arabia Saudita “si infiltra” in Wikipedia e imprigiona due dipendenti per “controllare la narrativa” sui fatti del regno.

Secondo due organizzazioni, Democracy for the Arab World Now (DAWN) e SMEX, con sede rispettivamente a Washington e Beirut, “il governo dell’Arabia Saudita si è infiltrato in Wikipedia reclutando gli amministratori di livello più alto dell’organizzazione nel paese… per controllare i contenuti e perseguire coloro che forniscono informazioni sgradite al governo”. [euronews.]

Archeologia: selci di 16.000 anni fa trovate in Nord America.

Questi utensili di pietra sono più antichi di due millenni rispetto a quelli attribuiti alla cultura Clovis, a lungo considerata la prima a fiorire sul continente americano. I ricercatori s’interrogano  sulla loro somiglianza con le selci prodotte in Giappone 20.000 anni fa. [Sciences Advances]

Si dimette un altro membro del governo portoghese coinvolto nello scandalo delle assunzioni.

Carla Pereira, che solo mercoledì ha assunto l’incarico di segretaria di Stato all’agricoltura, avrebbe subito il sequestro di conti bancari a causa di un’indagine per corruzione nei confronti del marito, ex sindaco. La dimissione crea ulteriore imbarazzo per l’amministrazione socialista soggetta a dure critiche per le sue procedure di controllo a seguito di un’ondata di scandali e dimissioni. Lo scorso anno, i socialisti, guidati dal primo ministro Antonio Costa, hanno ottenuto una netta maggioranza parlamentare, ma da allora il governo ha avuto un percorso accidentato, con 11 ministri e segretari di stato che hanno dovuto dimettersi, in seguito ad accuse di cattiva condotta passata o per pratiche discutibili.  [Correio da Manhã]

Guerra in Ucraina: la Russia controlla solo il 16% del territorio ucraino.

Dopo aver conquistato il 24,4% del territorio a marzo, l’esercito russo si è ritirato fino a controllare solo il 16,5% a dicembre. [Le Monde]

In India i nazionalisti indù vogliono imporre un codice civile unico.

In un subcontinente dove il diritto di famiglia è governato da diverse comunità religiose e tribali, Il dibattito si sta facendo incandescente. [Le Monde]

Codice minerario: trattative tese all’interno dell’Autorità internazionale dei fondali marini.

Sempre più voci chiedono almeno una moratoria, evocando i possibili danni irreversibili all’ambiente marino. Perché l’industria mineraria può far scomparire specie che non sono state ancora scoperte. [Le Monde]

Iran: un giornalista agli arresti e più di 80 operatori dei media detenuti.

Mehdi Beyk, redattore politico del quotidiano riformista Etemad è stato arrestato e gli sono stati confiscati il cellulare e il taccuino. Tra le e giornaliste detenute nella famigerata prigione di Evin a Teheran c’è anche Niloofar Hamedi, una delle prime a pubblicizzare il caso di Mahsa Amini. [IranWire]

Pirati russi hanno attaccato i laboratori nucleari statunitensi.

Una squadra nota col nome Cold River ha condotto un attacco digitale durante l’estate  scorsa, dopo che Putin aveva detto che la Russia avrebbe usato armi nucleari per difendere il proprio territorio. Definito “uno dei più importanti gruppi di pirati informatici di cui non hai mai sentito parlare”, Cold River è coinvolto in dozzine di recenti attacchi di pirateria informatica di alto profilo. [Reuters]

La Cina tratta con Pfizer l’acquisto di licenze per un farmaco generico per la cura del covid.

La Cina è in trattative con Pfizer  per acquisire la licenza di produzione  e distribuzione della versione generica del farmaco antivirale Paxlovid. [Reuters]

Un autorevole religioso sunnita iraniano afferma che la tortura dei manifestanti non è islamica.

Venerdì, un importante religioso sunnita iraniano dissidente, Molavi Abdolhamid Ismaeelzahi, ha denunciato come non islamico il presunto uso da parte dell’Iran di confessioni forzate per condannare i manifestanti detenuti. Venerdì nella provincia sud-orientale del Sistan-Baluchistan si sono tenute marce antigovernative mentre la repressione si fa sempre più dura. [Reuters]

Il vulcano Kilauea delle Hawaii erutta di nuovo. Per la gioia dei fotografi.

L’eruzione è iniziata giovedì pomeriggio dal cratere del vulcano. [The Washington Post]

L’Ucraina rivendica la cattedrale di Kyiv  contesa dalle due denominazioni ortodosse.

Il governo ucraino ha preso possesso della cattedrale principale del venerato storico monastero ortodosso precedentemente affiliato al patriarcato di Mosca e ha permesso alla chiesa ucraina, ora autocefala, di usarla per le festività  natalizie ortodosse. [ABC]

L’opposizione venezuelana sceglie tre parlamentari in esilio come propri portavoce.

L’assemblea nazionale dell’opposizione venezuelana ha nominato un triumvirato di parlamentari in esilio per coordinarne le iniziative politiche e il controllo delle attività estere, tra cui la raffineria di Citgo Petroleum. Juan Guaido, il volto pubblico dell’opposizione fin dal 2019, come presidente ad interim, è stato destituito. In sua vece, l’opposizione verrà guidata da un triunvirato composto dalla presidente dell’assemblea Dinorah Figuera, le vicepresidenti Marianela Fernandez e Auristela Vasquez, in rappresentanza dei tre partiti d’opposizione. [Crónica Uno]

Almeno 29 morti in Messico per  catturare il figlio di El Chapo, ma l’estradizione negli Stati Uniti non è garantita.

Diciannove sospetti membri della banda e 10 militari sono stati uccisi dall’ondata di violenza che ha accompagnato l’arresto del boss del cartello della droga messicano Ovidio Guzman nello stato settentrionale di Sinaloa. Le forze di sicurezza messicane hanno catturato Guzman, il figlio 32enne del boss incarcerato Joaquin “El Chapo” Guzman, nelle prime ore di giovedì mattina, provocando ore di disordini e sparatorie con i membri della banda. [Excelsior]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.