Autore: ultimora

Ultim’Ora III/307 – Guerra in Ucraina: l’inflessibile neutralità della Svizzera irrita i partner europei.

Sulle strade di Israele attivano gli autobus a guida autonoma.

Un primo progetto pilota, affidato a quattro compagnie di autobus, apre la strada al trasporto pubblico completamente automatizzato. [The Jerusalem Post]

La retribuzione dei dirigenti delle prime 100 aziende quotate alla borsa di Londra torna ai livelli pre-covid.

La retribuzione totale media degli amministratori delegati delle cento imprese più capitalizzate è tornata al livello pre-covid, aumentando dai 3,2 milioni di sterline del 2020/21 a 3,9 milioni. I sindacati protestano. [PricewaterhouseCoopers]

Il governo di Singapore salva 300 sospetti migranti srilankesi dall’affondamento di un barcone.

Numerosi abitanti dello Sri Lanka in passato hanno intrapreso pericolosi viaggi illegali via mare per sfuggire alla lunga guerra civile. Altri srilankesi  ora cercano di fuggire a una terribile crisi economica migrando illegalmente verso altri paesi. [Colombo Gazette]

I conservatori inglesi hanno guadagnato voti cavalcato il mito della “crisi dei migranti”. Ora la loro sopravvivenza dipende da come la gestiranno.

La Brexit è stata smascherata, l’economia è a pezzi, il partito è imploso e il governo non ha più capri espiatori da incolpare. [The Guardian]

Un europeo su quattro ha una situazione finanziaria “precaria”.

Una ricerca della ONG francese Secours Populaire evidenzia che più della metà degli europei si sente a rischio finanziario e l’80% ha già dovuto fare scelte di spesa difficili. [The Guardian]

La Chiesa ortodossa ucraina consente ai fedeli di celebrare il Natale il 25 dicembre e non il sette gennaio.

L’abbandono della tradizionale data del 7 gennaio appare un altro modo per sottolineare la propria diversità dalla chiesa ortodossa russa fedele a Putin. [The Guardian]

Guerra in Ucraina: l’inflessibile neutralità della Svizzera irrita i partner europei.

Rifugiandosi dietro una rigida interpretazione della sua Costituzione, Berna rifiuta alla Germania le munizioni che potrebbero essere utilizzate per la difesa dell’Ucraina. A fronte del diniego delle forniture, la Germania, che nei prossimi anni dovrebbe acquistarle munizioni per 20 miliardi di euro, ricorda che potrebbe “riorganizzare diversamente le filiere di rifornimento”. [Neue Zürcher Zeitung]

Abusi sessuale nella Chiesa francese: undici vescovi in carica o pensionati sono “coinvolti”.

Sei vescovi e altri tre non più in carica sono incriminati. In discussione anche l’ex arcivescovo di Bordeaux, che ha riconosciuto un comportamento “riprovevole” nei confronti di un minore, e l’ex vescovo di Créteil, Michel Santier. [Le Monde]

Nel nord del Libano, la mancanza di infrastrutture peggiora l’epidemia di colera.

A Bebnine, una cittadina di 80.000 abitanti (un quarto dei quali siriani), i profughi libanesi e siriani sono in prima linea. La malattia ha già causato 18 morti e 400 casi di infezione. Nella città, solo 500 famiglie sono collegate alla fatiscente rete idrica. Chi non può permettersi l’acqua minerale è costretto ad attingere acqua pompata da autocisterne e da pozzi, anch’essi spesso inquinati, proprio come il fiume che attraversa la cittadina. [L’Orient Today]

“Abbiamo interferito, stiamo interferendo e continueremo a interferire”: il fondatore del gruppo russo Wagner ammette le interferenze elettorali negli Stati Uniti.

L’uomo d’affari russo Yevgeny Prigozhin, alla vigilia delle elezioni americane, afferma spavaldamente che continuerà a intromettersi. [Al Jazeera]

Il gruppo islamico indonesiano vuole acquistare una ex chiesa spagnola. Perché?

La seconda più grande organizzazione musulmana dell’Indonesia, Muhammadiyah, intende acquistare e convertire in moschea una ex chiesa di Alcala, in Spagna. Con questo acquisto probabilmente spera di superare l’influenza all’estero del gruppo rivale Nahdlatul Ulama. Quest’ultima è la più grande organizzazione islamica dell’Indonesia con oltre 90 milioni di membri, 60 milioni in più di Muhammadiyah. [South China Morning Post]

Travolto dalle inondazioni, il Pakistan chiede  la riduzione del debito e un risarcimento per i danni climatici.

Il primo ministro pakistano dice che il suo paese avrebbe bisogno di una riduzione del debito e chiederà  un risarcimento per i danni climatici mentre stenta a riprendersi dalle inondazioni catastrofiche che hanno causato al paese danni per  circa 30 miliardi di dollari. [Reuters]

La domanda fondamentale alla COP27 è: chi pagherà per i cambiamenti climatici?

Le nazioni povere, che hanno contribuito meno al cambiamento climatico e sono tra le più vulnerabili ai suoi effetti,  chiedono maggiori impegni finanziari dei paesi ricchi, molti dei quali hanno fatto crescere le proprie economie bruciando combustibili fossili. [The New York Times]

La Svizzera paga le nazioni più povere per ridurre le emissioni per suo conto.

Gli accordi conclusi sollevano preoccupazioni perché anche altri paesi potrebbero seguire l’esempio, ritardando i tagli delle emissioni di gas serra dei paesi più ricchi. [The New York Times]

L’élite commerciale cinese vede volatilizzare il paese che li ha lasciato prosperare.

La classe economica, che ha sempre evitato la politica, ora si chiede se ci sia ancora spazio per loro in un sistema dominato da un unico sovrano, Xi Jinping. [The New York Times]

Nuovo ciclo di colloqui di pace tra l’Etiopia e gli inviati del Tigré.

I comandanti militari si incontrano in Kenya per parlare di disarmo. [News 24]

Il Congo addestra 3.000 nuove reclute in risposta alle tensioni col Ruanda.

Il governo ruandese ha ripetutamente negato di sostenere i ribelli dell’M23, saliti alla ribalta più di un decennio fa quando hanno conquistato Goma, la più grande città dell’est del Congo, lungo il confine con il Ruanda. Dopo un accordo di pace, molti combattenti dell’M23 sono stati integrati nell’esercito nazionale, ma lo scorso anno il gruppo è riemerso asserendo che il governo non ha mantenuto le promesse si dieci anni prima. Nelle ultime settimane i ribelli dell’M23 hanno conquistando diverse città chiave tra cui Kiwanja. Il governo del Congo accusa il Ruanda di sostenere i ribelli e circa una settimana fa ha espulso l’ambasciatore ruandese. [Associated Press]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/306 – La COP27 mette per la prima volta all’ordine del giorno la compensazione climatica.

 Il montepremi della lotteria statunitense Powerball sale a $ 1,9 miliardi dopo che nessun biglietto ha vinto l’estrazione di sabato.

La prossima estrazione prevede un primo premio di 929,1 milioni di dollari. Il 13 gennaio 2016 il Powerball ha registrato la vincita più grande della storia delle lotterie a livello mondiale, ovvero 1.586.000.000 di dollari ripartiti tra 3 biglietti vincenti.

Elezioni in Malesia 2022: il figlio dell’ex primo ministro Najib Razak, attualmente in incarcere, si candida al parlamento statole del Pekan.

 Il padre del 44enne Mohamad Nizar Najib,  Najib Razak, sta scontando una pena detentiva di 12 anni per il suo ruolo nello scandalo multimiliardario 1MDB. [The Star]

I lavoratori tailandesi impiegati nella raccolta dei frutti di bosco in Finlandia e Svezia lamentano di essere sfruttati.

Migliaia di lavoratori tailandesi sono stati attirati in Finlandia e Svezia con la promessa di alti guadagni nella raccolta dei frutti di bosco. Al contrario, hanno dovuto affrontare condizioni di lavoro e di vita disumane e raramente hanno ricevuto compensi promessi. [South China Morning Post]

Boris Johnson “si è ritirato dalla competizione per diventare primo ministro per timore di perdere 11 milioni di euro” nel caso il cui fosse stato battuto.

Johnson guadagna ogni anno circa 10 milioni di sterline dai gettoni per i suoi discorsi e dalle vendite delle sue memorie, ma i avrebbe perso se fosse stato sconfitto da Rishi Sunak. [The Guardian]

Nuove proteste nelle università iraniane e nella regione curda.

Il movimento contro il regime del Paese innescato dalla morte di Mahsa Amini continua nonostante la repressione. [The Guardian]

La COP27 mette per la prima volta all’ordine del giorno la compensazione climatica.

Negli ultimi mesi, le catastrofi causate dal clima sono costate migliaia di vite, hanno costretto a sfollare milioni di persone e creato danni per miliardi di euro. Alla COP27, i leader pakistani colpiti dalle inondazioni si sono fatti promotori d’una mozione che impegna i paesi inquinanti a pagarne il conto. [The Express Tribune]

COP27: agricoltura e alimentazione, due  temi trascurati dai negoziati sul clima.

Solo il 3% dei finanziamenti pubblici per il clima è destinato all’agricoltura e all’alimentazione, anche se questo settore rappresenta un terzo delle emissioni di gas serra. [Le Monde]

Ruben Vardanian, ex banchiere di investimento a capo del governo del Nagorno-Karabakh.

L’oligarca ha rinunciato alla nazionalità russa per prendersi cura dell’enclave nel quadro  della guerra senza fine tra Armenia e Azerbaigian. [Le Monde]

La Russia riattiva gli attacchi informatici  in vista delle elezioni statunitensi di martedì.

Ricercatori hanno identificato una serie di operazioni di disinformazione russa per influenzare le elezioni americane e, forse, erodere il sostegno all’Ucraina. [The New York Times]

I somali sono affamati, ma il loro governo dice che non c’è carestia.

Le organizzazioni umanitarie affermano che i leader della Somalia sono contrari alla dichiarazione formale di carestia che potrebbe sbloccare gli aiuti internazionali e salvare molte vite umane. [The New York Times]

Elezioni statunitensi: secondo l’ultimo sondaggio Washington Post-ABC, il voto per la Camera è quasi diviso, ma i repubblicani hanno un vantaggio per l’economia e l’affluenza alle urne.

I repubblicani devono conquistare cinque seggi in bilico per prendere il controllo della Camera. I democratici faticano a impedire che ciò accada. Il 49% degli elettori registrati che afferma che voterà repubblicano contro il 48% che voterà per il democratico. Probabilmente nel complesso il 50% degli elettori voterà per i repubblicani e il 48% per i democratici. [The Washington Post]

Gli Stati Uniti in privato chiedono all’Ucraina di dimostrare di essere pronti a negoziare con la Russia.

L’obiettivo non è spingere l’Ucraina al tavolo dei negoziati, ma garantire che mantenga un livello morale elevato agli occhi dei suoi sostenitori internazionali. [The Washington Post]

Il partito al governo in Nicaragua spera di rafforzarsi alle prossime elezioni locali.

Dopo una campagna elettorale senza comizi, manifestazioni , né una vera opposizione, il partito di governo del Nicaragua vuole aumentare il numero dei comuni che già controlla. La Commissione interamericana per i diritti umani ha espresso preoccupazione per il fatto che in Nicaragua non esistono “le condizioni minime necessarie” per tenere elezioni libere ed eque. Il governo ha chiuso circa 2.000 organizzazioni non governative e più di 50 organi di stampa mentre reprimeva le voci di dissenso.  [Associated Press]

I produttori dei sistemi di voto combattono la furia della destra contro l’automazione.

I leader del settore, Dominion Voting Systems e Election Systems & Software, faticano a smontare le idee preconcette inculcate dai trumpiani sulle ipotetiche manipolazione del voto. Dominion si è anche rivolto ai tribunali, intentando otto cause per diffamazione contro gli alleati di Trump e alcuni media con in testa Fox News. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/305 – A solo 1.600 anni luce di distanza, il buco nero  più vicino alla Terra è dormiente. Almeno per ora.

Il vice governatore della Banca centrale cinese, Fan Yifei, arrestato per sospetta corruzione.

Fan, 58 anni, è uno dei sei vice governatori della People’s Bank of China e un fautore chiave della della moneta digitale nel paese. [China Daily]

Elezioni generali del 19 novembre in Malesia: Mahathir Mohamad, 96 anni, corre per tornare premier.

Più di 21 milioni di malesi, cinque milioni dei quali per la prima volta, voteranno per scegliere i 222 membri del parlamento federale e i deputati di tre parlamenti statali. Tra gli oltre 500 candidati spicca, Mahathir Mohamad, 96 anni, intenzionato a diventare primo ministro per la terza volta. [New Straits Times]

L’Iran ammette di avere fornito droni alla Russia,  ma sarebbe stato “mesi” prima dell’invasione dell’Ucraina.

Teheran conferma che “non rimarrà inerte” se verrà dimostrato che la Russia ha utilizzato i suoi veicoli aerei senza pilota nel conflitto con l’Ucraina. [Al Jazeera]

La valuta dell’Iran precipita ai minimi storici mentre continuano le proteste.

Il rial continua a registrare nuovi minimi dopo un altro anno instabile tra le proteste della gente e la mancanza di progressi sulla ripresa dell’accordo nucleare. . [Al Jazeera]

Brasile, Indonesia e Repubblica Democratica del Congo vogliono formare un’Opec delle foreste pluviali.

Sulla spinta dell’elezione di Lula, i tre paesi, che ospitano la metà di tutte le foreste tropicali, intendono  impegnarsi per un maggiore sforzo per la conservazione delle foreste. [The Guardian]

Ricercatori scoprono la più grande foresta di fanerogame marine del mondo legando telecamere sul dorso degli squali.

Lo studio, condotto utilizzando degli squali tigre delle Bahamas come operatori di ripresa, amplia la copertura totale conosciuta di fanerogame marine di oltre il 40%. [Nature Communications]

Il Parlamento europeo invita  Atene ad aprire “un’indagine urgente” sullo scandalo delle intercettazioni.

La commissione d’inchiesta sui programmi spia guidata da dieci eurodeputati non è stata ricevuta dal primo ministro Kyriakos Mitsotakis, indebolito dallo spionaggio di giornalisti e politici in cui sono coinvolti i servizi segreti del paese. [Le Monde]

Elezioni statunitensi di metà mandato: “I meccanismi per limitare l’esercizio del diritto di voto non sono affatto un incidente della sola democrazia americana”.

La democratica degli Stati Uniti sta attraversando una crisi profonda per le  molte leggi varate dagli stati a maggioranza repubblicana,  tendenti a  limitare l’esercizio elettorale. Un “furto” che mira a “privare le popolazioni più vulnerabili del pieno esercizio dei loro diritti”. [Le Monde]

La società che paga alla moglie del primo ministro britannico Rishi Sunak, Akshata Murthy, 13 milioni di euro all’anno è ancora operativa in Russia.

La Infosys è di proprietà del suocero miliardario di Rishi Sunak e anno dopo anno elargisce ad Akshata Murty, moglie di Sunak, dividendi  per circa 13 milioni di euro. A marzo Infosys ha dichiarato che avrebbe abbandonato il mercato russo, a causa dell’invasione dell’Ucraina, ma ha ancora un ufficio pienamente operativo a Mosca. [Business Insider]

Trovato un buco nero nel nostro cortile cosmico.

A solo 1.600 anni luce di distanza, il buco nero  più vicino conosciuto alla Terra è dormiente. Almeno per ora. [The New York Times]

La ricerca dei soldati russi dispersi  spesso è frustrante e infruttuosa.

Le famiglie russe in cerca dei propri cari affermano che il sistema per trovare i soldati scomparsi è disorganizzato come tutta l’impresa militare di Vladimir Putin, caratterizzata da disfunzioni e disorganizzazione fin dall’inizio. [The New York Times]

Cosa sono le misteriose nuove torri che spuntano come funghi sui marciapiedi di New York?

Col passaggio della città al 5G, il paesaggio stradale sta cambiando. Non tutti se ne sono accorti. [The New York Times]

Gli investigatori cercano regali costosi offerti a Trump da governi stranieri.

Mazze da golf, orecchini di diamanti e un pallone da calcio di Putin sono tra i regali che Il Comitato per la supervisione e la riforma, ossia il principale comitato investigativo della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, ha chiesto agli Archivi Nazionali di trovare. Tutti questi regali valgono oltre $ 50.000. Il comitato ha chiesto agli archivi di verificare se, alla fine della presidenza Trump, tutti  i regali sono stati consegnati  dalla Casa Bianca come previsto dalla legge. [The Washington Post]

La polizia e i deputati di etnia serba del Kosovo si dimettono in massa per protesta contro l’obbligo di sostituire le vecchie targhe automobilistiche con quelle del Kosovo.

La minoranza serba ha un ministro, 10 deputati e altri incarichi di primo piano nel governo, nella polizia e nella magistratura nelle quattro comunità locali dove sono maggioranza. [Associated Press]

Chi l’ha visto? Gli Stati Uniti offrono fino a cinque milioni di dollari per informazioni su uno spedizioniere nordcoreano.

Kwek Kee Seng, che dirigeva un’agenzia di navigazione e una società di servizi portuali, è accusato di aver organizzato  spedizioni con falsi documenti per inviare a Pyongyang componenti necessari ai programmi nucleari della Corea del Nord. Ora è latitante. [Associated Press]

Ghana:  manifestanti  chiedono le dimissioni del presidente.

Oltre 1.000 manifestanti hanno marciato attraverso la capitale del Ghana, Accra, chiedendo le dimissioni del presidente Nana Akufo-Addo che non avrebbe dato risposte adeguate al crollo della valuta e all’incremento dei prezzi del carburante e dei prodotti alimentari. [Pulse]

I parlamentari democratici vogliono che, alla COP27, Biden firmi un memorandum globale sui veicoli elettrici.

Un gruppo di 16 parlamentari democratici chiede a Biden di firmare il memorandum d’intesa (MOU) non vincolante che fissa un obiettivo del 30% per i nuovi veicoli a emissioni zero entro il 2030 e del 100% entro il 2040. I 16 parlamentari, guidati dal senatore Martin Heinrich, osservano che gli autocarri medi e pesanti rappresentano il 10% dei veicoli ma  il 28% delle emissioni totali di gas serra su strada. [Reuters]

Un  treno ha attraversato il confine della Corea del Nord con la Russia subito dopo il rapporto dei servizi segreti sugli invii segreti di armi dalla Corea del Nord alla Russia.

Il progetto 38 North, che monitora gli sviluppi della Corea del Nord, afferma che era la prima volta che un treno veniva osservato su quella tratta da diversi anni. Il servizio veterinario russo sostiene che il treno trasportasse cavalli . [Reuters]

Dalla Russia con denaro: i russi che fuggono dalla guerra di Putin portano in Georgia una massa insperata  di soldi.

La Georgia sta è diventando  una delle economie in più rapida crescita al mondo grazie all’eccezionale afflusso di liquidità apportata da oltre 100.000 russi che fuggono dalla mobilitazione per l’invasione dell’Ucraina. Mentre gran parte del globo scivola verso la recessione, questo paese di 3,7 milioni di persone affacciato sul Mar Nero dovrebbe registrare una crescita del 10%. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/304 – Nucleare: la saga infinita dell’impianto finlandese Olkiluoto 3.

Monastero cristiano, forse precedente all’Islam, scoperto negli Emirati Arabi Uniti.

I resti di un monastero di 1.400 anni fa gettano nuova luce sulla storia del primo cristianesimo lungo le rive del Golfo Persico. Questo è il secondo monastero trovato negli Emirati. La costruzione si trova nell’isola di Siniyah, che protegge le paludi di Khor al-Beida a Umm Al Quwain, un emirato a circa 50 chilometri a nord-est di Dubai, lungo la costa del Golfo Persico. L’isola, il cui nome significa “luci lampeggianti” probabilmente a causa dell’effetto del sole rovente sopra la sua linea d’orizzone, ha una serie di banchi di sabbia che si staccano da essa. Su uno di questi, a nord-est dell’isola, gli archeologi hanno scoperto i resti del monastero. [Gulf Today]

El Salvador combatte le bande criminali distruggendo le lapidi cimiteriali dei membri sepolti.

Il governo di El Salvador ha portato la guerra alle potenti bande del paese a un altro livello inviando gruppi di detenuti nei cimiteri per distruggere le tombe dei membri delle bande in un periodo dell’anno in cui le famiglie di solito vi si recano in visita. L’azione dura del governo ad oggi ha portato all’arresto di oltre 56.716 presunti membri delle bande criminali. [Associated Press]

Un terzo dei ghiacciai Patrimonio dell’Umanità non esisterà più nel 2050.

Uno studio prevede la scomparsa di molti ghiacciai emblematici, compresi tutti quelli situati nel continente africano, entro il 2050. [UNESCO]

Binance ha aiutato le aziende iraniane a scambiare 8 miliardi di dollari nonostante le sanzioni.

Il gigante delle criptovalute Binance ha intermediato transazioni iraniane per un valore di 8 miliardi di dollari a partire dal 2018 nonostante le sanzioni statunitensi intese a isolare l’Iran dal sistema finanziario globale. Quasi tutti i fondi, circa 7,8 miliardi di dollari, sono arrivati a Binance attraverso il più grande operatore di criptovalute iraniano, Nobitex. Il sito di Nobitex, fra l’altro, spiega come aggirare le sanzioni. [Reuters]

In Kenia, nei primi nove mesi dell’anno, oltre 200 elefanti sono morti a causa della siccità.

Il paese sta vivendo un deficit di piogge come non si vedeva da quarant’anni. La fame colpisce almeno quattro  milioni di persone su una popolazione di oltre 50 milioni. Anche gli animali sono vittime della siccità e il Kenya Wildlife Service calcola la morte di 205 elefanti, 512 gnu, 381 zebre comuni, 51 bufali, 49 zebre di Grevy e 12 giraffe solo negli ultimi nove mesi. [Le Monde]

Nucleare: la saga infinita dell’impianto finlandese Olkiluoto 3.

Dopo 13 anni di ritardi, la messa in servizio del reattore pressurizzato europeo, fissata per l’inizio di dicembre, dovrà essere posticipata a causa di anomalie osservate a livello di turbina. Il 30 settembre, le enormi turbine hanno iniziato a girare a pieno regime e, per pochi giorni, OL3 è stato il reattore più potente d’Europa e il terzo al mondo, dietro agli omologhi cinesi di Taishan, con una capacità produttiva di 1.650 megawatt (MW), pari al 14% del consumo finlandese. Da metà ottobre è stato nuovamente fermato perché, secondo l’operatore Teollisuuden Voima Oyj (TVO), “sono state rilevate “fessure lunghe diversi centimetri” all’interno delle pompe dell’acqua di alimentazione. [Le Monde]

Guerra in Ucraina: la Russia invia i soldati appena arruolati sul fronte orientale, ma guadagna poco terreno.

La Russia invia i nuovi coscritti in prima linea nel tentativo di fermare i recenti progressi ucraini, mentre ricostruisce le forze di terra decimate da otto mesi di guerra. [The New York Times]

Mentre Delhi ansima, le scuole primarie chiudono e si prospetta la circolazione a targhe alterne.

Le autorità di Nuova Delhi hanno ordinato la chiusura delle scuole primarie da sabato e l’alt a tutte le attività all’aperto per i bambini più grandi. Ogni inverno sulla capitale indiana si forma una cappa di smog, mentre l’aria fredda e pesante intrappola la polvere dei cantieri edili, le emissioni dei veicoli e il fumo delle stoppie dei raccolti che bruciano negli stati vicini, causando un’ondata di malattie respiratorie. [The Indian Express]

La Norvegia insiste: l’Italia è responsabile delle persone bloccate sulle navi delle ONG.

Oslo respinge l’affermazione di Roma socondo cui spetta ai paesi di bandiera farsi carico dei migranti soccorsi in mare. Anche la Germania è sulla stessa altezza d’onda. [Al Jazeera]

Il Giappone fa un passo avanti nell’allevamento dei calamari mentre la pesca precipita.

I ricercatori lavorano da anni nel tentativo di produrre negli allevamenti lo scarso alimento base dei frutti di mare. I critici affermano che questi animali non sono adatti a metodi d’allevamento intensivo. [The Guardian]

 

Uno  schizzo che i critici avevano scartato come “grezza imitazione” di Rembrandt si è rivelato originale.

Si pensava che il Sollevamento della croce fosse opera di un imitatore del maestro olandese, ma ora gli esperti dicono che è dello stesso Rembrandt. [The Guardian]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/303 – Etiopia-Tigré:  la tregua è solo il primo passo  d’una lunga marcia verso la pace.

L’ex premier pachistano Imran Khan gambizzato in un “chiaro tentativo di assassinio”.

Sette persone, tra cui Imran Khan e altri leader del suo partito, sono rimaste ferite in un attacco con armi da fuoco al convoglio che stava per raggiungere il quartiere di Wala Chowk di Wazirabad. Un funzionario del partito è rimasto ucciso. [Dawn]

 Il Canada ordina a tre società cinesi di disinvestire dalle miniere di litio canadesi.

La misura è stata adottata per motivi di sicurezza nazionale. [The Globe and Mail

Il gigante minerario Glencore  condannato a pagare una multa da  321 milioni di euro.

È la multa più grande mai inflitta nel Regno Unito, per la sua attività corruttiva continuata ed aggravata. I funzionari di Glencore e i suoi agenti hanno elargito tangenti per un valore di 27 milioni di dollari a funzionari non resi noti in Nigeria, Camerun, Costa d’Avorio, Guinea Equatoriale e Sud Sudan, causando danni per un valore di 128 milioni di dollari. Le tangenti venivano inviate in contanti con aerei privati utilizzando documenti “falsi” per nascondere i veri scopi del denaro. [The Independent]

Una zanzara invasiva potrebbe cambiare la “geografia africana della malaria”.

La nuova arrivata, resistente agli insetticidi, ha causato un’epidemia urbana senza precedenti in Etiopia e può sopravvivere alla stagione secca. [The Guardian]

l lancio di missili balistici intercontinentali  della Corea del Nord potrebbe essere stato un insuccesso.

Si ritiene che il missile balistico intercontinentale abbia subito un malfunzionamento in volo, afferma Seoul. [The Guardian]

Il signore della guerra liberiano Kunti Kamara condannato all’ergastolo a Parigi a conclusione d’un processo storico.

Il 47enne ex leader ribelli è stato giudicato davanti alla Corte d’assise di Parigi in forza della sua “giurisdizione universale” per “atti di barbarie e complicità in crimini contro l’umanità” durante la prima guerra civile in Liberia. [Liberia Observer]

La Norvegia vuole tassare la pesca del  salmone.

Il governo di centrosinistra vuole imporre una tassa del 40% sugli affitti alle imprese di acquacoltura, perché gli operatori traggono profitto da una risorsa naturale che appartiene a tutti i norvegesi. [Globe Echo]

Le auto  a lungo  noleggio offrono alle banche opportunità senza precedenti.

La generalizzazione del noleggio delle auto a lungo termine, accelerata dall’elettrificazione del settore, è un vantaggio per gli istituti bancari, che ora appaiono come concorrenti degli stessi produttori. [Le Monde]

Ben Gvir, grande vincitore delle elezioni israeliane e genio del male della destra sionista.

Alla guida della terza formazione politica israeliana dopo le elezioni legislative del primo novembre, il suprematista israeliano promette di offrire a Benyamin Netanyahu la maggioranza che gli sfuggiva. Trasandato, divertente, volgare, colletto della camicia e kippah  bianca di sghimbescio, fronte grondante di sudore, barba non rasata, senza stile, si infuria, sorride compiaciuto e con gli occhi cerca costantemente l’obiettivo della telecamera. Itamar Ben Gvir è uno spettacolo. Non manca d’umorismo. È violento. Omofobo, antiliberale e antidemocratico. Crede nella supremazia della legge divina e in quella del popolo ebraico. Crede nella vendetta, prima contro gli arabi, poi contro i non ebrei. Condannato nel 2007 per istigazione all’odio e sostegno a un’organizzazione terroristica, ora è a capo della terza forza politica israeliana. La sua lista, Sionismo religioso, ha ottenuto 14 seggi su 120, ossia il 10% dei voti. [Le Monde]

Elezioni in Israele: annunciati i risultati finali per le elezioni del 2022.

Con il partito di sinistra Meretz e quello arabo Balad decisamente sotto la soglia di sbarramento e l’appoggio di Ben Gvir, Netanyahu può tornare capo del governo. [The Jerusalem Post]

I dettagli  dell’accordo raggiunto per porre fine alla crisi Etiopia-Tigré mostra che la tregua è solo il primo passo  d’una lunga marcia verso la pace.

La tregua firmata mercoledì, dopo appena una settimana di colloqui di pace formali nella capitale sudafricana Pretoria, riflette le fortissime  pressioni su entrambe le parti. Ma la sua attuazione sarà irta di difficoltà, mentre ancora bisogna risolvere spinose controversie politiche e territoriali prima di raggiungere una pace duratura. [Premium Times]

Il riscaldamento ha peggiorato gli incendi siberiani. La tendenza continuerà.

Quasi 93 mila chilometri quadrati  sono bruciati tra il 1982 al 2020, ma per quasi la metà tra il  2019 e il 2020. [The New York Times]

I tassi di interesse britannici aumentano dal 2,25 al 3%.

Contemporaneamente  la Banca d’Inghilterra avverte che la recessione potrebbe essere la più lunga mai registrata. [The Times]

Nella caccia alle frodi elettorali, gli attivisti repubblicani che vanno casa per casa intimidiscono  gli elettori .

Indossando giubbotti arancioni catarifrangenti e distintivi dall’aspetto ufficiale con la scritta “Addetto elettorale”, vengono scambiati per funzionari governativi. Ma non spiegano dove o come votare. Invece, criticando i residenti per la loro storia di voto, pongono domande che spesso violano le leggi statali su intimidazioni e molestie. [Reuters]

La Russia segnala una nuova ritirata dall’Ucraina orientale. Kiev rimane dubbiosa.

Kirill Stremousov, vice amministratore civile della regione di Kherson,  in un video pubblicato sul suo canale Telegram  esorta i residenti a fuggire verso la Russia.  Contemporaneamente, un’intervista, afferma che è probabile che le forze russe abbandonino la base operativa sulla riva occidentale del fiume Dnipro in Ucraina. Se confermato, segnalerebbe una massiccia ritirata russa e un importante punto di svolta nella guerra. [Reuters]

Ora Legale: il Congresso degli Stati Uniti è diviso sulla proposta di renderlo  permanente.

La calendarizzazione al Congresso degli Stati Uniti della proposta di rendere permanente l’ora legale, approvata all’unanimità dal Senato all’inizio di quest’anno, è bloccata per la mancanza di un accordo tra i parlamentari. [US News & World Report]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/302 – Etiopia: vince la pace.

Ecuador: 28 arresti dopo 18 attacchi simultanei in varie località del paese.

Novembre è iniziato con un’ondata di violenza che ha costretto il governo a dichiarare lo stato di emergenza a Guayaquil ed Esmeraldas. Nonostante ciò, gli attacchi sono continuati e si sono estesi a province come Santo Domingo e Cotopaxi. [La Hora]

Il presidente della Bolivia sostituisce i capi dell’esercito per timore di un colpo di stato.

Il presidente della Bolivia, Luis Arce, ha sostituito l’Alto Comando militare dell’esercito per paura di un possibile colpo di stato mentre continuano forti e violente le proteste con epicentro a Santa Cruz. Hugo Arandia López è il nuovo comandante in capo delle forze armate. [La Razón]

Brasile: i bolsonaristi chiedono ai militari di fare un colpo di stato.

Insoddisfatti della vittoria di Lula, gruppi di bolsonaristi chiedono l’intervento militare e l’annullamento delle elezioni presidenziali. [Correio Braziliense]

Elezioni in Danimarca: i socialdemocratici di Mette Frederiksen vincono col  “più alto numero di voti degli ultimi 20 anni”.

Il blocco di sinistra ha ottenuto 87 seggi su 179 seggi, il che gli darebbe la maggioranza con l’appoggio del deputato delle Isole Faroe e due seggi ancora da attribuire della Groenlandia, un territorio autonomo  della Danimarca che tradizionalmente elegge candidati di sinistra. [Euronews]

La Germania chiede una “pausa precauzionale” prima dell’inizio dell’estrazione mineraria in acque profonde.

Berlino chiede all’Autorità internazionale dei fondali marini di dare la priorità alla natura mentre discute le regole e avverte che l’estrazione mineraria dei fondali marini potrebbe “distruggere gli ecosistemi”. [The Guardian]

La famiglia di una donna iraniana uccisa durante una manifestazione di protesta, ricattata dalle autorità perché non parli.

I genitori della 33enne Ghazaleh Chalabi sono stati avvertiti che se avessero “fatto scalpore” per l’omicidio, le autorità avrebbero sequestrato il cadavere della figlia e avrebbero preso provvedimenti contro tutti gli altri parenti. Chalabi è stata colpita alla testa mentre riprendeva le proteste ad Amol, nel nord dell’Iran. [Arab News]

Mondiali 2022: il Qatar rifiuta di risarcire i lavoratori stranieri morti o feriti nei cantieri.

A poche settimane dall’inizio delle partite, il governo del Qatar parla sdegnato di “affermazioni ingannevoli” con motivazioni “politiche” e “razziste”. [Le Monde]

La capitale del Kazakistan, Astana, si ispira al Dubai per trasformarsi in un centro finanziario con ambizioni internazionali.

Dal 2018 la capitale del Kazakistan cerca di aprirsi alla finanza internazionale per sostenere la crescita del paese e diversificarne l’economia eccessivamente dipendente dal petrolio. [Le Monde]

Gruppo Wagner: l’esercito segreto di Putin sfrutta l’oro del Sudan con la complicità del governo.

Documenti, verificati da “Le Monde” in collaborazione con i giornalisti dell’OCCRP, mostrano l’alto livello di collusione tra mercenari e leader russi. [Le Monde]

Conclusi ad Algeri i lavori del vertice arabo.

La 31ma sessione ordinaria del vertice arabo si è conclusa ad Algeri. Il prossimo vertice si terrà in Arabia Saudita. [Le Soir d’Algérie]

Gli Stati Uniti accusano la Corea del Nord di inviare segretamente armamenti  alla Russia.

Secondo i servizi americani, le forniture della Corea del Nord,assieme ai droni e ad altre armi dell’Iran,  provano che gli arsenali di artiglieria convenzionale di Mosca si sono fortemente ridotte dopo otto mesi di guerra. La Corea del Nord cerca di dissimulare le spedizioni  verso Mosca, facendole sembrare inviate in paesi del Medio Oriente o del Nord Africa. [CNN]

La Fed prepara un altro forte aumento dei tassi per combattere l’inflazione.

Gli economisti si aspettano una rialzo di tre quarti di punto. [The New York Times]

Il governo dell’Etiopia e gli insorti del Tigré accettano di porre fine alla guerra civile.

Dopo due anni di combattimenti che hanno fatto centinaia di migliaia di sfollati e gettato il paese sull’orlo della fame, l’ultimo giro di colloqui in Sud Africa si è concluso con l’annuncio di pace. [The New York Times]

Ex parlamentare del Connecticut si dichiara colpevole del furto di 1,2 milioni di dollari di aiuti per il covid.

Michael DiMassa, un democratico di West Haven, è comparso davanti alla corte federale di Hartford e si è dichiarato colpevole dei tre capi di imputazione a suo carico. DiMassa, che era deputato statale e funzionario  del Consiglio comunale di West Haven, ha usato la sua posizione per appropriarsi di fondi per il covid , perdendoli in parte al Mohegan Sun Casino nel Connecticut orientale. [New Haven Register]

Una flotta peschereccia cinese, la scorsa estate,  ha sfidato un’unità degli Stati Uniti in alto mare.

Una flottiglia di alcune centinaia di navi cinesi attrezzate per la pesca di calamari si trovava non lontano dalle isole Galapagos in Ecuador, mentre la guardia costiera statunitense era in missione per controllare eventuali segni di pesca illegale, non dichiarata o non regolamentata. Alla richiesta di salire a bordo delle imbarcazioni cinesi per un controllo, tre delle navi cinesi si sono allontanate velocemente, per poi virare aggressivamente di 90 gradi verso il cutter della Guardia Costiera James, costringendo l’unità  americana a compiere un’azione evasiva per evitare di essere speronata. [Associated Press]

I sauditi docono agli Stati Uniti che l’Iran preparerebbe un attacco al regno. L’Iran nega.

I servizi segreti dell’Arabia Saudita avrebbero informazioni secondo cui l’Iran preparerebbe  un attacco imminente al regno mentre l’amministrazione Biden critica Teheran per la repressione delle proteste diffuse e la condanna per la fornitura di centinaia di droni  e del relativo al supporto tecnico alla Russia per la guerra in Ucraina. [Associated Press]

La Serbia afferma che droni partiti dal Kosovo entrano nel suo spazio aereo.

Il governo del Kosovo respinge decisamente l’accusa. Le tensioni tra i due paesi sono cresciute da quando Pristina chiede alla minoranza serba di cambiare le vecchie targhe automobilistiche degli anni ’90, quando il Kosovo faceva parte della Serbia, con le nuove targhe statali del Kosovo. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/301 – Dovremmo abbandonare le bombolette spray? Come il benzene ha contaminato i prodotti di bellezza aerosol.

I camionisti che sostengono Bolsonaro rimangono sulle autostrade di Rio.

I sostenitori di Bolsonaro cercano di “paralizzare” il Brasile per giustificare un eventuale intervento militare che ribalti i risultati delle elezioni. [O Dia]

Bolsonaro non commenta la vittoria di Lula, ma autorizza il passaggio dei poteri.

Dopo un breve discorso del presidente, il primo ministro, Ciro Nogueira, ha affermato che il presidente ha autorizzato il passaggio di governo, che dovrebbe iniziare giovedì. [O Povo]

Elezioni in Danimarca: i socialdemocratici sono in testa ma non hanno la maggioranza.

Il partito di Mette Frederiksen prevedeva di conquistare circa il 23% dei voti, il che potrebbe avrebbe reso l’ex primo ministro Løkke Rasmussen l’ago della bilancia”. [The Guardian]

Il ministero dell’interno britannico mette a rischio la permanenza in gran Bretagna di 2,6 milioni di cittadini dell’UE.

Critiche al ministro degli interni britannico che ha definito “invasione” quella dei migranti che attraversano la Manica su piccole imbarcazioni. L’attuazione dell’accordo di recesso dalla Brexit minaccia i diritti di coloro che hanno uno “status consolidato”. [The Guardian]

Dozzine di etiopi trovati in una fossa comune del Malawi, probabilmente morti soffocati.

Si tratterebbe di 29 adulti trasportati segretamente in Sud Africa seguendo la pericolosa “rotta meridionale”.  [The Guardian]

La Corte Suprema blocca temporaneamente la consegna al Congresso le dichiarazioni dei redditi di Trump.

Alla vigilia delle elezioni di mezzo mandato, il capo della corte suprema degli Stati Uniti, John Roberts, ha sospeso temporaneamente la consegna delle dichiarazioni dei redditi di Donald Trump a una commissione del  Congresso. La mossa ritarda ulteriormente la richiesta di supervisione da parte della Camera, proprio mentre incombono le elezioni. [CNBC]

La Cina ha già completato l’assemblaggio della sua stazione spaziale.

Dopo l’attracco della terza parte, la stazione di Tiangong è funzionante, consentendo alla Cina di mantenere una presenza umana stabile nello spazio. [Le Monde]

Aileen Getty, la miliardaria americana che finanzia le iniziative più eclatanti degli attivisti per l’ambiente.

La nipote del magnate del petrolio J. Paul Getty mostra pubblicamente il suo sostegno alle azioni spettacolari portate avanti nei musei dagli attivisti del gruppo Just Stop Oil. [Le Monde]

In Libano, il crepuscolo del generale Aoun.

Dopo sei anni alla guida di una nazione in crisi, il leader cristiano lascia vacante il suo seggio di presidente. [Le Monde]

Mali: testimoni accusano esercito e “soldati bianchi” della morte di civili nel centro del paese.

Mentre proseguono i combattimenti tra gruppi jihadisti rivali nel nord del Mali, cresce la preoccupazione delle associazioni comunitarie nel centro del paese. Almeno 13 civili sono stati uccisi nella regione di Mopti da uomini armati probabilmente facenti parte dell’esercito e del gruppo russo Wagner. [rfi]

Prove di disgelo tra Usa e Cina: la modifica delle regole di controllo delle esportazioni statunitensi costringe le imprese cinesi a cercare contatti e cooperare con i funzionari americani.

I dirigenti del Bureau of Industry and Security (BIS) presso l’ambasciata degli Stati Uniti a Pechino si sono improvvisamente impegnati dopo il passaggio al regime di controllo delle esportazioni in ottobre. Questa settimana è prevista  la visita a Wuhan, dove hanno sede alcuni dei principali produttori di semiconduttori  della nazione, di un  delegato della BRI. [South China Morning Post]

La Russia accresce le pressioni per trasferire i civili alla vigilia della battaglia decisiva per Kherson.

Gli ucraini della regione meridionale occupata di Kherson sono costretti ad abbandonare le proprie  case dopo che i funzionari insediati dalla Russia hanno allargato l’area da cui è stato ordinato ai civili di partire mentre  le truppe di Mosca si affrettano a fortificare le posizioni difensive. [The New York Times]

Il governo americano lavora per contenere l’inflazione. Le grandi aziende lavorano per farla crescere di più.

L’America delle grandi corporazioni ha un messaggio preciso per la Fed. È scritto chiaramente  tra le righe dei loro rapporti sugli utili trimestrali. [The New York Times]

Dovremmo abbandonare le bombolette spray? Come il benzene ha contaminato i prodotti di bellezza aerosol.

Negli ultimi 18 mesi, diverse importanti società di prodotti di consumo, tra cui Unilever, Procter & Gamble e Johnson & Johnson, hanno annunciato almeno 10 richiami di noti marchi di aerosol. Il motivo: i prodotti contenevano elevate quantità di benzene, una sostanza chimica nota per provocare il cancro e compromettere il sistema immunitario. [The Washington Post]

I lavoratori statunitensi sono sempre meno produttivi. Nessuno sa perché.

Dirigenti d’impresa  ed economisti sono preoccupati dal peggior calo della produttività statunitense dal 1947. [The Washington Post]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/300 – Le elezioni danesi di oggi potrebbero aprire la strada a un governo centrista.

La fuga dei lavoratori e il confinamento per covid della più grande fabbrica di iPhone del mondo colpisce la catena di approvvigionamento di Apple in Cina.

Un numero imprecisato di lavoratori è fuggito dalla fabbrica di Foxconn Technology a Zhengzhou mentre i casi di covid si  moltiplicano. Almeno il 10% della capacità produttiva globale di iPhone ne sta risentendo. [South China Morning Post]

Il sindaco di Pechino Chen Jining  promosso “a sorpresa” al vertice di  Shanghai.

La sua nomina viene vista come parte della strategia del presidente Xi Jinping di mettere nei ruoli chiave persone con una solida formazione scientifica. [South China Morning Post]

I capitali speculativi abbandonano il mercato cinese al ritmo più veloce dal 2015.

Goldman stima che nell’ultimo anno i fondi attivi globali abbiano venduto 30 miliardi di dollari USA di azioni cinesi, ma l’emorragia  non si ferma qui. [South China Morning Post]

Le leggi sulla trasparenza salariale aiuteranno a combattere le disparità salariali.

A partire da questa settimana, chi cerca  lavoro a New York avrà accesso a un’informazione chiave: quanto è disposta a pagare l’azienda che pubblica l’annuncio. [ABC]

L’Iran rinvia a giudizio circa 1.000 partecipanti ai movimenti di protesta.

La magistratura iraniana annuncia processi pubblici contro i circa 1.000 indiziati di essere responsabili di disordini a Teheran per le proteste innescate dalla morte di Mahsa Amini. Le proteste durano da  quasi sette settimane,  nonostante la dura repressione mortale e le minacce delle Guardie Rivoluzionarie. [The Hindu]

Alcuni stati indiani vietano pistole e fucili ad aria compressa per salvaguardare i falchi dell’Amur.

I governi di Assam, Nagaland e Manipur confiscano catapulte e reti per garantire che questi  uccelli possano tornare a crescere. [The Guardian]

Filippine: Il bilancio della tempesta Nalgae sale a 98 vittime.

Oltre la metà dei decessi è stata registrata nella regione autonoma meridionale di Bangsamoro. [CNN]

Francia: il numero dei detenuti raggiunge il livello storico di 72.350 persone.

Il numero dei detenuti costretti a dormire su materassi per terra è aumentato del 39% in un solo anno. I detenuti  incarcerati in Italia, al 30 giugno scorso, erano 54.841. [Le Monde]

Violenza domestica: in Senegal, gli imam e le madrine del quartiere fungono da mediatori tra le donne ei loro mariti.

Questi attori della comunità sensibilizzano e negoziano e, nei casi più gravi, lanciano l’allarme. [Le Monde]

Il controllo del Senato statunitense dipende da tanti testa a testa, rileva l’ultimo sondaggio Times/Siena.

In Arizona, Georgia, Nevada e Pennsylvania gli esiti elettorali sono fortemente in bilico. Molti elettori vorrebbero che repubblicani conquistassero il Senato, ma preferiscono i democratici nel proprio stato. [The New York Times]

Elezioni in Israele: cosa succede se il blocco Netanyahu non arriva alla maggioranza di  61 seggi?

Come potrebbero Lapid o Gantz tentare di formare un governo se neanche Netanyahu ci riesce? [The Jerusalem Post]

Come salvare la democrazia dagli estremismi, cambiando il modo in cui votiamo.

Aumento (non taglio) del numero dei parlamentari, modifica radicale delle elezioni primarie, collegi nominali con più seggi sono semplici misure che potrebbero ricalibrare la democrazia. Negli Usa, nessuna di queste idee richiederebbe modifiche costituzionali, né sono appannaggio di una parte dell’attuale fratturata cultura politica. [The Washington Post]

Le elezioni danesi di oggi potrebbero aprire la strada a un governo centrista.

Il voto di oggi cambierà il panorama politico del paese, con nuovi partiti che sperano di entrare in parlamento e altri che vedono diminuire i propri consensi. L’ex primo ministro Lars Løkke Rasmussen, che ha lasciato il suo partito per crearne uno nuovo, potrebbe rivelarsi l’ago della bilancia per la formazione del nuovo governo. [Associated Press]

Nella Cina di Xi, anche i rapporti interni cadono sotto la mannaia della censura.

Quando il coronavirus è stato rilevato per la prima volta a Wuhan, alla fine del 2019, il giornalista Liao Jun dell’agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua ha raccontato storie contrastanti  per due tipi di lettori molto diversi. Gli articoli di Liao tranquillizzavano  i lettori normali assicurando che la malattia non si diffondeva da persona a persona. Ma in un rapporto riservato per i membri del partito, Liao teneva un tono diverso, avvertendo Pechino che era emersa una malattia misteriosa e altamente contagiosa. I suoi rapporti al partito facevano parte di un potente sistema di segnalazione interna utilizzato a lungo dal PCC per fare conoscere questioni considerate troppo delicate da non comunicare al pubblico. Giornalisti e  ricercatori cinesi inviano bollettini segreti agli alti funzionari, assicurandosi che ottengano le informazioni necessarie per governare, anche quando si tratta di materia sottoposta a censura. Ma questo sistema interno ora è in crisi e non riesce più a dare informazioni  franche mentre Xi Jinping consolida il suo potere e  rende rischioso per chiunque mettere in discussione la linea del partito anche nei rapporti riservati. [Associated Press]

La Russia recluta i migliori militari afgani addestrati dagli Stati Uniti.

I soldati delle forze speciali afghane che hanno combattuto al fianco delle truppe americane e poi sono fuggiti in Iran dopo il caotico ritiro degli Stati Uniti lo scorso anno vengono reclutati dall’esercito russo per combattere in Ucraina, I russi stanno  formando una “legione straniera” di militari afgani  e offrono stipendi da $ 1.500 al mese e promesse di rifugi sicuri per se stessi e le loro famiglie in modo che possano evitare la deportazione in patria dove rischierebbero la pena di morte per mano dei talebani. [Associated Press]

Sconfitto con 2,1 milioni di voti in meno, Bolsonaro rimane minacciosamente in silenzio.

Il presidente di estrema destra del Brasile ha ricevuto 58,2 milioni di voti contro i 60,3 milioni di Lula, ma non ha ancora riconosciuto la sconfitta elettorale dopo mesi di avvertimenti, senza prove, che gli oppositori avrebbero truccato il voto. Sta copiando la tecnica di Trump? [Veja]

Le proteste dei camionisti brasiliani  insoddisfatti dell’esito elettorale bloccano  le autostrade.

Almeno 12 stati hanno registrato punti di blocco. Potrebbe essere una tecnica per suscitare gravi disordini che giustifichino l’intervento delle forze armate. Ma il blocco delle strade già divide i camionisti. [O Globo]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/299 – Eccezionale caldo fuori stagione in Europa, mentre negli Stati Uniti l’inverno è in anticipo.

Nuova ondata di Covid mette il personale Foxconn in fuga da Zhengzhou.

Un filmato diffuso sulle reti sociali cinesi mostra centinaia di dipendenti della Foxconn mentre scappano dalla fabbrica, camminando attraverso i campi di giorno e lungo le strade di notte. Tutte le città della cintura dello stabilimento di Foxconn stanno elaborando piani per mettere in isolamento i lavoratori che tornano nelle città d’origine. Foxconn, il principale fornitore di Apple con sede a Taiwan, conta nel complesso di Zhengzhou circa 200.000 dipendenti. Non è noto il numero dei lavoratori contagiati, né il numero di quelli che sono partiti. [Asia Financial]

In tutto l’Iran scoppiano scontri violenti tra studenti e forze di sicurezza.

Gli studenti hanno continuato a protestare in grande numero nelle principali università del Paese, nonostante l’avvertimento del capo della Guardia rivoluzionaria, Hossein Salami, che sabato sarebbe stato l’ultimo giorno di tolleranza delle proteste. [CNN]

Il crollo di un ponte sospeso di 143 anni nella municipalità di Morvi, nel Gujarat, fa 60 morti. Molti sono ancora intrappolati nella struttura.

Secondo il telegiornale in hindi del gruppo Essel , Zee News, quando è avvenuto l’incidente sul ponte c’erano circa 400 persone. [The Indian Express]

Eccezionale caldo fuori stagione in Europa, mentre negli Stati Uniti l’inverno è in anticipo.

La Spagna meridionale giovedì ha raggiunto i 35,2°C, 10 gradi in più sopra la norma. Nello Utah nevica pesantemente. [The Guardian]

Lawrence d’Arabia si sentiva “profondamente vergognato” per le false promesse del Regno Unito sull’autogoverno degli  arabi.

Un capitolo cancellato dell’autobiografia dall’agente segreto britannico Thomas Edward Lawrence, che ha fomentato la rivolta araba, rivela i suoi veri sentimenti sulla tradita promessa di autogoverno. [The Guardian]

Migliaia di moschee tra gli obiettivi dei nazionalisti indù che vogliono riscrivere la storia dell’ India.

Shamsi Jama Masjid, una moschea costruita 800 anni fa nell’Uttar Pradesh, è l’ultimo esempio di una serie di rivendicazioni che potrebbero sfociare in violenze. A maggio, un alto dirigente del partito oltranzista di Modi, il BJP, ha affermato che la dinastia dei Moghul  (1526-1857) ha distrutto 36.000 templi indù per trasformarli in moschee  e ora li reclama. [The Observ er]

La Cina nomina Chen Yixin nuovo ministro per la sicurezza dello stato dando un ultimo strattone alla nomenclatura del paese.

Chen sostituisce Chen Wenqing, membro del Politburo, promosso a sovrintendere alla polizia, agli affari legali e ai servizi segreti.  [South China Morning Post]

Il faraone Tutankhamon è morto tre mila anni fa, ma il dibattito sulla sua tomba è sempre vivo.

Forse le sue pareti nascondono la camera funeraria mai trovata di Nefertiti. [The New York Times]

Brasile: Lula sconfigge Bolsonaro e torna presidente in un paese diviso come mai.

Secondo l’istituto di sondaggi Datafolha, l’ex presidente di sinistra Luiz Inacio Lula da Silva ha vinto le combattutissime  elezioni brasiliane.  Col 97% dei voti scrutinati, Lula si attesta 50,74% dei voti contro il 49,26% per Bolsonaro. [Reuters]

I cechi si mobilitano contro il crescente estremismo e danno voce al sostegno all’Ucraina.

Due giorni dopo la manifestazione dell’estrema destra, decine di migliaia di cechi si sono radunati domenica nella piazza principale di Praga contro il crescente populismo e l’estremismo. Molti tra la folla gridavano slogan di sostegno, in contrasto con la protesta di venerdì quando gli oppositori antioccidentali chiedevano  colloqui diretti con Mosca sulle forniture di gas. [Reuters]

218 navi nel limbo del mare Nero dopo che la Russia ha sospeso l’accordo sul grano.

La Russia ha sospeso la partecipazione all’accordo mediato dalle Nazioni Unite per l’esportazione di prodotti agricoli dai porti ucraini, ufficialmente a seguito degli attacchi alla sua flotta di stanza in Crimea. [Reuters]

Repubblica Democratica del Congo: la calca  al concerto del cantautore congolese Fally Ipupa a Kinshasa uccide 11 persone.

Lo stadio era gremito oltre la sua capacità di 80.000 spettatori e parte del pubblico spingeva per farsi strada con la forza verso le sezioni riservate. [Al Jazeera]

Burkina Faso: tredici soldati uccisi in un agguato terroristico.

Secondo fonti della sicurezza, tredici soldati sono stati uccisi in un’imboscata tesa da sospetti jihadisti nell’est del Paese. [Jeune Afrique]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/298 – “Dobbiamo immaginare dei modi per controllare la propensione dei miliardari a sostituirsi agli Stati”.

59 morti e 150 feriti per lo tsunami di folla nel centro di Seul in festa per halloween.

Almeno 100mila coreani avevano invaso le strade dei quartieri eleganti di Itaewon, e  Yongsan-gu, nel centro di Seoul,  per festeggiare halloween. La marea di gente si è improvvisamente trasformata in una onda irresistibile che ha travolto e schiacciato  dozzine di persone. Almeno in 50 sono morti per arresto cardiaco.

Iran: il capo delle Guardie rivoluzionarie avverte i manifestanti che oggi è l’ultimo giorno “di libera uscita”.

Il linguaggio duro di Hossein Salami solleva il timore che le forze di sicurezza possano intensificare la repressione. [The Telegraph]

Il primo re Zulu del Sud Africa degli ultimi 51 anni è stato incoronato a Durban.

L’incoronazione di Misuzulu Zulu segue un’aspra faida sulla successione reale. [BBC]

Un’applicazione  per cellulare aiuta gli ucraini a individuare gli attacchi dei droni russi.

Qualsiasi cittadino che scorge un drone può  segnalarlo premendo un semplice tasto. L’applicazione, chiamata ePPO, utilizza le funzioni di GPS e di bussola del telefono consentendo a chiunque di puntare il proprio dispositivo nella direzione dell’oggetto in arrivo e premere un pulsante per inviare un rapporto sulla posizione alle forze armate del paese. [The Guardian]

Circa 96.000 haitiani abbandonano le proprie case per sfuggire alle bande e ai rapimenti.

L’ONU ritiene che le bande controllino circa il 60% di Port-au-Prince, mentre gli haitiani lottano con la scarsità dei generi alimentari, acqua e prodotti di prima necessità. [The Guardian]

Con un graduale cambio di passo, l’Australia ritira l’opposizione al trattato che vieta le armi nucleari al voto alle Nazioni Unite.

L’Australia si astiene dal voto sul trattato ONU sulle armi nucleari, mentre negli ultimi cinque anni il precedente governo conservatore si era allineato con Stati Uniti, Gran Bretagna, Russia, Cina e India per respingerlo. Il  nuovo governo laburista intende cambiare politica. [Herald Sun]l

Il Kenya accusa gli agenti di polizia per le violenze post-elettorali del 2017.

Dodici agenti sono accusati di stupro, omicidio e tortura per aver risposto con la repressione alle proteste post-elettorali del 2017. [AfricaNews]

Elon Musk, Bill Gates… “Dobbiamo immaginare dei modi per controllare la propensione dei miliardari a sostituirsi agli Stati”.

Grazie al loro potere economico, Elon Musk e Bill Gates moltiplicano le iniziative a livello geopolitico, sanitario e climatico. Ma in questo modo indeboliscono le democrazie e le istituzioni internazionali. [Le Monde]

Guerra in Ucraina: la Russia sospende la partecipazione all’accordo sull’esportazione del grano ucraino.

Mosca giustifica la decisione con l’attacco dei droni alle navi russe nel Mar Nero. [Le Monde]

Lo spettro di una nuova crisi umanitaria e migratoria aleggia al confine tra Polonia e Bielorussia.

Nonostante la recinzione eretta da Varsavia, Mosca continua a usare l’immigrazione per destabilizzare l’Europa. [Le Monde]

Somalia: almeno 100 morti in un doppio attacco con autobombe a Mogadiscio.

Uno dei due mezzi, carico di esplosivo, è riuscito ad entrare nei locali del Ministero dell’Istruzione. L’attacco non è stato rivendicato, ma i jihadisti shabab effettuano regolarmente attacchi nelle principali città del Paese. [Al Jazeera]

In Cina, nella provincia di Hubei, inaugurato un nuovo mega allevamento verticale di suini alto 26 piani.

Negli ultimi due anni, questi allevamenti si sono moltiplicati, incoraggiati dal governo cinese, che punta all’autonomia alimentare del paese. [Globe Echo]

Imitare i pipistrelli per tenere lontani dalle colture gli insetti nocivi.

Un gruppo di studio  giapponese propone di usare gli ultrasuoni pulsati per impedire agli insetti nocivi di deporre le uova sulle colture. [PNAS]

In Russia, l’ong vincitrice del premio Nobel  per la pace è costretta a ridimensionare la sua manifestazione annuale per commemorare le vittime dello stalinismo.

L’organizzazione Memorial annualmente organizza una cerimonia-maratona durante la quale vengono letti i nomi, l’età, le professioni e le date di morte delle persone uccise sotto Stalin. Quest’anno le autorità l’hanno vietato. [The New York Times]

I ribelli dell’M23 catturano altre due città del Congo orientale.

Dopo aspri combattimenti i ribelli hanno preso due grandi città nel Congo orientale, raddoppiando il territorio che ora controllano. Sabato i combattimenti tra l’esercito congolese ei ribelli dell’M23 si sono intensificati nelle vicinanze del Rutshuru Center e del Kiwanja , nel Nord Kivu. [Associated Press]

Dieci morti e più di 20 feriti per un’esplosione a Baghdad.

L’esplosione è avvenuta in un garage vicino a uno stadio di calcio e a un bar, quando un ordigno ha provocato l’esplosione di una deposito di petrolio che si trovava nelle vicinanze. La maggior parte delle vittime erano dilettanti che giocavano a calcio nello stadio del quartiere. [Reuters]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.