Category Archive : Uncategorized

Ultim’Ora III/061 – Il piano dell’Occidente per isolare Putin? Minare il rublo.

In migliaia costretti ad evacuare a causa delle peggiori inondazioni australiane degli ultimi dieci anni.

I residenti della città costiera di Ballina, nel del NSW, pronti al peggio che dovrebbe arrivare con l’alta marea. (The Sydney Morning Herald)

Gli incendi provocano una gigantesca nuvola di cenere che oscura tutto il Paraguay meridionale.

Il fumo emesso dagli incendi nell’Argentina, colpita da una siccità estrema, avvolge Asunción e le regioni circostanti con una pericolosa foschia. Le autorità invitano a tenere chiuse le finestre e a non utilizzare ventilatori né aria condizionata. (Última Hora)

Uno o trino? Il Tyrannosaurus potrebbe essere stato di tre specie, dicono alcuni gli scienziati. Altri paleontologi non condividono.

Oltre al T. rex, ci sarebbe anche un T. imperator e un T. Regina. (Evolutionary Biology)

Guerra in Ucraina: il sostegno della Cina resta tiepido.

Le relazioni commerciali tra i due Paesi possono compensare solo in parte le sanzioni imposte a Mosca. (Le Monde)

In Grecia la Lidl ritira la denuncia per furto ai danni di una pensionato indigente, dopo un appello al boicottaggio dei suoi supermercati.

La catena tedesca è al centro delle polemiche per avere citato in giudizio per furto una donna di 70 anni in grande difficoltà finanziaria. Una richiesta di boicottaggio sulle reti sociali ha indotto la catena a fare marcia indietro. (Ekathimerini)

Guerra in Ucraina: la Svizzera, storicamente neutrale, si allinea con gli altri paesi nel sanzionare la Russia.

Dopo avere temporeggiato, il governo ha fatto dietro front. La Confederazione è un fulcro del sistema finanziario e petrolifero russo. (Tribune de Genève)

La Russia cerca di fermare la fuga precipitosa degli investitori mentre le sanzioni martellano l’economia.

Le carte di credito Visa e Mastercard bloccano l’attività in Russia. Le autorità di controllo tedesche tengono d’occhio le filiali europee della VTB Bank. Gli titoli russi sono in caduta libera martedì mentre gli investitori cercano di liberarsi d’ogni titolo russo. (Reuters)

Il piano dell’Occidente per isolare Putin? Minare il rublo.

Le misure annunciate nel fine settimana, volte a limitare la capacità della banca centrale russa di sostenere il rublo, sembrano avere un impatto immediato. (The New York Times)

L’Ucraina riceve in donazioni in criptovaluta per 22 milioni di dollari.

La criptovaluta ha fornito agli investitori un sistema per trasferire rapidamente fondi ai combattenti ucraini. (The New York Times)

La Camera Usa approva un disegno di legge che definisce il linciaggio quale crimine d’odio.

I legislatori di entrambi gli schieramenti hanno salutato la decisione come storica, ma un altro disegno di legge per mettere fuori legge la discriminazione basata sulla capigliatura naturale di una persona è stato bocciato per l’opposizione dei repubblicani. La proposta di legge sul linciaggio, un tipo di attacco che terrorizzava i neri americani, ha dovuto essere presentata oltre 200 volte prima di essere approvata. La legge ora passerà al Senato, dove gode di un ampio sostegno. (The New York Times)

L’Ucraina invita gli stranieri a venire a combattere contro la Russia. Alcuni stanno rispondendo all’appello, nonostante gli enormi rischi.

Cittadini stranieri combattono in Ucraina dal 2014, quando i separatisti sostenuti dalla Russia hanno occupato parti della regione del Donbass. Le ambasciate ucraine sono apertamente coinvolte nel reclutamento di combattenti, mentre i governi occidentali offrono sostegno a coloro che desiderano unirsi all’esercito ucraino. (The Washington Post)

Nonostante il clima di disinteresse generale, il Texas suona il campanello d’inizio della stagione delle primarie per le elezioni di medio termine.

Le primarie del Texas stanno per iniziare tra le contestazioni legali per le nuove mappe dei collegi elettorali. (The Washington Post)

David Boggs, co-inventore della tecnologia per reti locali Ethernet, è morto a 71 anni.

L’invenzione messa a punto da David Boggs e Robert MetCalfe ha contribuito a creare il sistema di reti informatiche che sta alla base della posta elettronica e di internet. (The Seattle Times)

Scoperto un batterio di un centimetro, visibile ad occhio nudo.

L’organismo, identificato da uno scienziato messicano in una mangrovia caraibica, contraddice la definizione ufficiale di microbo. (Science)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/060 – Russia: un movimento contro la guerra senza precedenti.

La Corea del Nord afferma che gi ultimi test missilistici mirano alla costruzione d’un sistema di sorveglianza satellitare.

L’ottavo razzo quest’anno sembrava essere stato lanciato dall’area vicino all’aeroporto internazionale di Pyongyang. (The Korea Herald)

Bielorussia: l’ultimo referendum rafforza i poteri del presidente Lukashenko.

Più del 65% della popolazione ha votato a favore degli emendamenti alla costituzione, garantendo l’immunità giudiziaria a vita per gli ex presidenti. Ha anche rinunciato al suo status di paese non nucleare, aprendo la strada al trasferimento di armi nucleari russe sul suolo bielorusso. (Deutsche Welle)

L’invasione dell’Ucraina spinge i mercati e l’economia in acque inesplorate.

Il petrolio è salito alle stelle e il rublo ha sprofondato mentre la banca centrale russa ha raddoppiato i tassi di interesse per contrastare le ricadute finanziarie. (US News & World Report)

Russia: un movimento contro la guerra senza precedenti.

Nonostante la repressione, l’opposizione all’offensiva militare in Ucraina sta conquistando cittadini finora apolitici e segnala crescenti e profonde spaccature all’interno della società russa. Per manifestare il proprio dissenso rispetto alla strategia militarista del Cremlino, la Novaya Gazeta ha pubblicato in prima pagina un articolo d’apertura del suo direttore, il premio Nobel Dmitry Muratov, dal titolo a sei colonne “La Russia bombarda l’Ucraina” e un sottotitolo in russo e in ucraino dove si afferma che  “Novaya Gazeta considera la guerra una follia, non vede il popolo ucraino come un nemico e la lingua ucraina come una lingua nemica”. L’articolo ha dovuto essere rimosso dal sito del giornale su richiesta della Procura generale. (Novaya Gazeta)

La Turchia bloccherà le navi da guerra russe.

La Turchia ha riconosciuto ufficialmente gli attacchi della Russia all’Ucraina come uno “stato di guerra”. Conseguentemente un trattato internazionale autorizzerebbe Ankara a limitare il passaggio delle navi da guerra attraverso lo strategico stretto dei Dardanelli e del Bosforo. Inizialmente, Ankara aveva definito l’invasione russa una “operazione militare”; ora il ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu ha dichiarato che “non si tratta più un’operazione militare ma di un vero stato di guerra”, in un’intervista alla CNN in lingua turca. (The Moscow Times)

L’UE mette al bando le emittenti russe Russia Today e Sputnik.

L’Unione Europea ha deciso di oscurare Russia Today e Sputnik, ma non ha specificato come. La decisione di Bruxelles è stata subito impugnata dal canale RT, accusato di “diffondere falsità” dalla presidente della Commissione Ursula von der Leyen. (CNN)

La guerra in Ucraina costringe l’ungherese Orbán a funambolismi politici.

Il primo ministro ungherese filorusso e anti-immigranti, che poche settimane fa si opponeva a ogni tipo di sanzione contro la Russia, è costretto a fare marcia indietro mentre le elezioni sono alle porte. (The New York Times)

La Russia intensifica la campagna di censura, facendo pressione sui giganti tecnologici.

Google, Apple, fra gli altri, sono stati richiamati al rispetto d’una nuova legge che li rende più vulnerabili alle richieste di censura del Cremlino. (The New York Times)

La Russia attacca la città ucraina di Kharkiv forse con bombe a grappolo.

Secondo i filmati esaminati da Human Rights Watch, le forze russe hanno usato razzi armati di bombe a grappolo Smerch, che disperdono submunizioni nell’area circostante. Queste armi sono vietate dalla convenzione ONU di Dublino del 2008. (The Washington Post)

Tra il ruggito del nazionalismo, in Cina emergono alcune voci contrarie alla guerra.

Con petizioni, poesie e proteste individuali, un piccolo ma sempre più audace contingente di cinesi si è espresso contro le incursioni di Mosca contro l’Ucraina, contraddicendo direttamente il fermo sostegno del governo all’alleato russo. Media locali hanno riferito che un uomo a Hangzhou ha alzato un cartello con la scritta  “Stop War” in inglese. Su WeChat, il poeta cinese Yu Xiuhua ha pubblicato una poesia, intitolata “Prego che una poesia possa fermare un carro armato”. (The Washington Post)

Il Regno Unito vuole chiudere i porti britannici alle navi russe.

La petroliera NS Champion, di proprietà dello stato russo, attraccherà ugualmente alle Orcadi. (The Guardian)

La posizione giudiziaria di Giuliani si aggrava mentre si indaga sul suo teorema dei “falsi elettori”.

Gli ex pubblici ministeri affermano che le possibili accuse potrebbero contemplare il reato di falsificazione dei documenti di voto e persino quello di cospirazione per frodare gli Stati Uniti. (The Guardian)

Guerra in Ucraina: le reti sociali rafforzano le misure contro la Russia.

Le principali reti sociali hanno adottato, in ordine sparso, misure volte al controllo dei messaggi dei media pubblici russi, ormai privati di ogni pubblicità. (Le Monde)

In Etiopia attacchi “senza precedenti” contro i profughi eritrei.

Nel Tigré orientale, nella regione settentrionale dell’Afar, i campi profughi sono spesso bersaglio delle violenze degli insorti tigrini. (Le Monde)

Gli Stati Uniti ospiteranno il prossimo vertice dell’ASEAN a Washington, a marzo.

Il presidente Joe Biden ha invitato i leader dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico ad un vertice speciale. (ABC News)

In Messico nella guerra tra i cartelli sono scomparse quasi 100.000 persone.

Alla periferia di Nuevo Laredo, a miglia dal confine con gli Stati Uniti, è stato scoperto un sito dove un numero imprecisabile di essi è stato cremato per distruggere ogni traccia della loro morte violenta. (Associated Press)

NSO intenta una causa per diffamazione contro Calcalist per i suoi articoli sull’uso di software di intercettazione da parte della polizia.

L’azienda di sorveglianza informatica chiede un milione di nuovi shekel (€ 280.000) di danni al  quotidiano finanziario Calcalist, di proprietà di Yedioth Ahronoth, per una serie di articoli nelle ultime settimane in cui si affermava che la polizia israeliana ha utilizzato illegalmente il programma di intercettazione dell’azienda contro attivisti, giornalisti e funzionari governativi. (The Times of Israel)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/059 – Putin mette in allerta le forze nucleari, inasprendo le tensioni.

Una fuga di notizie accusa Ericsson di avere pagato mazzette anche al gruppo Stato Islamico.

Gli investigatori interni del gigante delle telecomunicazioni hanno coperto le attività di corruzione in almeno 12 paesi, secondo i documenti interni ottenuti dal Consorzio internazionale di giornalisti investigativi. (Icij)

Commozione cerebrale nello sport: l’encefalopatia traumatica cronica (CTE), nota anche come sindrome da demenza pugilistica, riscontrata in più della metà degli sportivi che hanno donato campioni di cervello.

I risultati rivoluzionari dell’Australian Sports Brain Bank rivelano la presenza dell’encefalopatia traumatica cronica, anche nei giocatori più giovani. Dodici dei 21 campioni donati da atleti impegnati in discipline esposte a lesioni ripetute alla testa, studiati dall’Australian Sports Brain Bank, sono stati trovati affetti da encefalopatia traumatica cronica . I risultati della ricerca sono in attesa di pubblicazione sul Medical Journal of Australia. (The Sydney Morning Herald)

L’ultimo sondaggio Washington Post-ABC mette a fuoco una nazione profondamente pessimista, preoccupata per l’economia e la leadership di Biden.

Il tasso di gradimento del presidente scende al 37%, un nuovo minimo, poiché gli elettori indicano più fiducia nei repubblicani che nei democratici, mentre si avvicinano le elezioni di medio termine del prossimo novembre. (The Washington Post)

Gli scienziati del Regno Unito temono una fuga dei cervelli mentre la Brexit mette a rischio la ricerca.

Numerosi progetti rischiano la chiusura, dato che l’UE revoca milioni di sovvenzioni dopo il fallimento dei colloqui commerciali. (The Guardian)

La guerra di Putin innesca la crisi della Russia.

Nonostante gli sforzi del Cremlino per minimizzare l’offensiva in Ucraina, i costi della guerra sono evidenti sia a livello economico che sociale. (The New York Times)

Putin mette in allerta le forze nucleari, inasprendo le tensioni.

La direttiva per mettere le armi nucleari russe in posizione di  lancio ha sollevato il timore che la crisi possa sfociare in una guerra nucleare, sia per scelta che per errore. (Associated Press)

Per la televisione russa, la guerra in Ucraina non c’è.

La televisione russa nasconde i bombardamenti sulle città ucraine e si accontenta di parlare di una “operazione militare speciale”, quasi una semplice routine. (Le Monde)

La Cina dice di “capire” la Russia, ma non la sostiene col suo voto all’Onu.

Dopo aver insistito sul rispetto del “principio” di sovranità, Pechino cambia tono, insiste sulla storia “complicata” dell’Ucraina con la Russia e accusa gli Stati Uniti di aver “versato olio sul fuoco”.

Siria: l’Onu ritiene che la Francia “violi i diritti dei bambini” detenuti nei campi siriani.

Il Comitato sui diritti dell’infanzia afferma che la Francia non protegge “il diritto alla vita” dei bambini di nazionalità francese detenuti nei campi siriani, impedendo il loro ritorno in patria. E chiede un intervento urgente. (Libération)

Il Nepal approva la controversa sovvenzione di 500 milioni di dollari USA nonostante le proteste popolari.

I manifestanti temono che le condizioni dell’accordo prevarranno sulle leggi del Nepal e minacceranno la sovranità del paese. La polizia antisommossa ha risposto ai manifestanti con gas lacrimogeni e cannoni ad acqua e ha picchiato i manifestanti con canne di bambù. Per il governo, l’aiuto statunitense significherà più posti di lavoro per il popolo nepalese, una disponibilità costante di elettricità e minori costi di trasporto. (The Kathmandu Post)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

I combattimenti tra Russia e Ucraina sconvolgono l’industria aerea mondiale.

L’ex presidente di El Salvador incriminato per il massacro di sei gesuiti nel 1989.

Alfredo Cristiani ed alcuni ex ufficiali dell’esercito dovranno rispondere come  mandanti dell’uccisione di sei sacerdoti gesuiti il 16 novembre 1989, quando un gruppo di soldati è entrato nelle strutture dell’università Centroamericana, uccidendo i sei religiosi, il cuoco della residenza e sua figlia. Il direttore dell’Istituto dice di avere appreso da un testimone che Cristiani era a conoscenza dell’operazione e che ha dato il via libera per la strage. (Ultima Hora)

Scoperti in Argentina i resti di un dinosauro carnivoro, battezzato “Güemesia Ochoai”.

Gli abelisauri erano rettili con corte zampe anteriori e gambe robuste. Vivevano nell’emisfero australe più di 70 milioni di anni fa. (La Nación)

L’offensiva russa sull’Isola dei Serpenti mira ai suoi giacimenti di gas.

Gli isolotti ucraini del Mar Nero, a est della Romania, aprono l’accesso a grandi giacimenti di gas, obiettivo non tanto secondario dei russi. (Le Monde)

In Costa d’Avorio, la velocità del recupero della foresta pluviale sorprende i ricercatori.

Venti anni sono sufficienti perché un complesso ecosistema forestale rinasca senza l’intervento umano. Una speranza per il paese che dal 1960 ha perso più dell’80% delle sue foreste. (Le Monde)

India: Modi si arrampica sugli specchi di fronte alle pressioni perché si unisca all’isolamento della Russia.

Al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, l’India si è astenuta sulla risoluzione che chiedeva alla Russia di porre fine all’invasione dell’Ucraina. (The Independent)

Perché Russia e Ucraina stanno combattendo per il controllo della ex centrale Chernobyl?

La risposta è nella geografia dell’insediamento: Chernobyl si trova sulla rotta più breve dalla Bielorussia a Kiev, sulla linea di attacco delle forze russe. (Reuters)

I combattimenti tra Russia e Ucraina sconvolgono l’industria aerea mondiale.

La chiusura degli spazi aerei dei due paesi belligeranti e i privilegi di atterraggio complicano i viaggi aerei globali. La chiusura degli spazi aerei degli altri paesi ai velivoli russi potrebbe essere una sanzione efficace? (Al Jazeera)

Guerra Russia-Ucraina: le proteste riprendono mentre la Russia arresta  i critici dell’invasione.

I manifestanti sono scesi nuovamente in piazza a Mosca, San Pietroburgo e in tutta la Russia per denunciare l’invasione dell’Ucraina, anche se le autorità cercano di reprimere il diffuso sentimento contro la guerra. La più grande manifestazione è scoppiata a San Pietroburgo, dove diverse centinaia di persone si sono radunate spontaneamente nel centro della città, gridando “No alla guerra!”, mentre la polizia in tenuta antisommossa arrestava un manifestante dopo l’altro. (Associated Press)

USA: aumenta il numero dei repubblicani che hanno un’immagine di Biden più negativa di quella di Putin.

Un sondaggio di Fox News rileva che il 56% degli americani ritiene che il presidente Biden non sia stato abbastanza duro con la Russia. Pochi (l’8%) affermano che è stato troppo duro, mentre il 29% pensa che il suo comportamento sia equilibrato. (Fox News)

L’Assemblea delle Nazioni Unite per l’ambiente valuta un trattato globale per combattere l’inquinamento da plastica.

Due importanti proposte sono emerse durante anni di discussioni internazionali sui modi per ridurre la plastica monouso. Il primo, del Perù e del Ruanda, chiede un approccio a tutto campo contro l’inquinamento da plastica, dalle materie prime, alla produzione all’uso e lo smaltimento della plastica. La proposta è co-sponsorizzata da Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, Guinea, Kenya, Madagascar, Norvegia, Filippine, Senegal, Svizzera, Regno Unito e Uganda oltre che dall’Unione Europea. Una seconda proposta, sponsorizzata dal Giappone, chiede un accordo internazionale “per affrontare l’inquinamento marino da plastica coprendo l’intero ciclo di vita e promuovendo l’efficienza delle risorse e l’economia circolare”, compreso il riutilizzo delle materie plastiche. (The Mainichi)

Il capovolgimento d’una imbarcazione turistica in Vietnam causa 13 morti.

Altre quattro persone, fra cui due bambini, sono disperse. L’imbarcazione si è capovolta a causa del maltempo al largo della città turistica vietnamita di Hoi An. (Bangkok Post)

Biden sceglie l’ex economista di Obama come prossimo diplomatico del Tesoro americano.

Jay Shambaugh, un professore della George Washington University ed ex consigliere economico dell’amministrazione Obama, sarà il prossimo sottosegretario al Tesoro degli Stati Uniti per gli affari internazionali. Jay Shambaugh potrebbe avere un ruolo nella definizione delle sanzioni contro la Russia e nei rapporti con il FMI. (The Wall Street Journal.)

Debito argentino: il FMI offre un percorso verso la stabilità finanziaria.

L’Argentina ha raggiunto un accordo iniziale con il FMI per rifinanziare oltre 40 miliardi di dollari di debiti. Anche l’opposizione sembra favorevole al piano. (Clarín)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/057 – Putin chiede la solidarietà di Xi. Xi spinge per un approccio diplomatico.

Biden annuncia la nomina di Ketanji Brown Jackson alla Corte Suprema.

Nata a Washington, DC, e cresciuta a Miami, Florida, Jackson ha frequentato l’Università di Harvard  dove ha lavorato come redattrice della Harvard Law Review. Ha iniziato la carriera legale con il giudice associato della Corte Suprema degli Stati Uniti Stephen Breyer. Prima della nomina alla Corte d’appello, dal 2013 al 2021, è stata giudice distrettuale presso la Corte distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto di Columbia. Jackson è stata anche vicepresidente della United States Sentencing Commission. Dal 2016 è membro dell’Harvard Board of Overseers. (CNN)

L’Iran arricchirà l’uranio al 20% anche dopo l’accordo sul nucleare.

il capo dell’Organizzazione per l’energia atomica iraniana , Mohammad Eslami, citato dall’agenzia di stampa semi-ufficiale Fars. dice che  “l’arricchimento (dell’uranio), che ha portato gli occidentali a correre ai negoziati, … continuerà con un tetto massimo del 60%, indipendentemente dalla revoca delle sanzioni”. (Reuters)

L’indagine penale di Trump a New York ha una nuova procuratrice.

L’avvocata Susan Hoffinger guiderà l’indagine su Trump e sulle pratiche della sua azienda, la Trump Organization, secondo la portavoce del procuratore distrettuale di Manhattan. (Reuters)

Eminenti personalità russe si uniscono alle proteste contro la guerra in Ucraina. La polizia opera 1.800 arresti.

Mentre l’invasione continua, esponenti del mondo dello spettacolo, degli affari e del giornalismo esprimono la propria opposizione. (The Guardian)

Appello di 664 ricercatori e scienziati russi: “Chiediamo la fine immediata di tutti gli atti di guerra diretti contro l’Ucraina”.

In una lettera aperta, un gruppo di ricercatori e giornalisti scientifici russi denuncia la piena responsabilità della Russia per lo scoppio del conflitto. Con questo atto, “la Russia si condanna all’isolamento sulla scena internazionale e a un destino di paese canaglia”. (Le Monde)

Guerra in Ucraina: l’opposizione bielorussa annuncia la formazione di un governo in esilio.

Svetlana Tsikhanovskaïa, leader dell’opposizione in esilio, denuncia l’uso del suo paese da parte della Russia, con la complicità del presidente Alexander Lukashenko, per attaccare l’Ucraina. (Le Monde)

Cinque dipendenti di Medici Senza Frontiere rapiti nel nord del Camerun.

Uomini armati hanno aggredito tre operatori umanitari, un franco-ivoriano, un senegalese e un ciadiano, oltre a due guardie di sicurezza camerunesi. (Le Monde)

L’Ucraina rileva un picco di radiazioni dopo che Chernobyl è stata occupata dai russi.

L’organismo di controllo nucleare delle Nazioni Unite afferma che i livelli registrati non rappresentano una minaccia, rilevando che potrebbero essere il risultato di attività militari che sollevano polveri dal suolo contaminato. Le autorità ucraine, tuttavia, affermano di aver perso il controllo delle barre di combustibile della centrale elettrica contenenti una quantità “significativa” di plutonio. (The Washington Post)

Trump elogia Putin, lasciando i repubblicani nell’ambiguità.

I leader repubblicani, pur condannando l’invasione russa dell’Ucraina, tacciono sui commenti dell’ex presidente. Alcuni esponenti più a destra, invece, li amplificano. (The New York Times)

La Russia potrebbe usare le criptomonete per attenuare gli effetti delle sanzioni statunitensi.

Le aziende russe hanno a disposizione molti fondi in criptovaluta per eludere le sanzioni, tra cui il cosiddetto rublo digitale e la pirateria informatica a scopo ricattatorio. (The New York Times)

Valery Gergiev, un sostenitore di Putin, non dirigerà più alla Carnegie Hall.

La Carnegie Hall e la Filarmonica di Vienna hanno annunciato che il direttore d’orchestra russo Valery Gergiev, amico e convinto sostenitore del presidente russo Vladimir V. Putin,è stato esonerato dal dirigere una serie di concerti in segno di protesta per l’invasione dell’Ucraina. (The New York Times)

La Turchia dice di non potere impedire alle navi da guerra russe di accedere al Mar Nero.

L’Ucraina aveva lanciato un appello alla Turchia affinché impedisse alle navi da guerra russe di passare attraverso lo stretto dei Dardanelli e del Bosforo che porta al Mar Nero. (Al Jazeera)

Crisi Ucraina-Russia: la Cina sarà l’ancora di salvezza economica di Putin?

Pechino potrebbe essere l’attore chiave in grado di vanificare o mitigare la campagna di pressione internazionale contro Mosca. (Al Jazeera)

Putin chiama Xi nel cuore della crisi ucraina. Xi spinge per un approccio pacifico.

La Cina caldeggia attivamente una soluzione pacifica della crisi,  esortando le due parti a sedersi e parlare. (Global Times)

La commissione d’indagine della Camera Usa chiede i documenti della Casa Bianca recuperati dalla villa di Trump.

Il Comitato di sorveglianza della Camera amplia anche l’indagine sulla gestione dei documenti della Casa Bianca da parte di Trump per verificare se l’ex presidente abbia violato la legge. (ABC News)

La Repubblica Dominicana inizia la costruzione d’un muro di confine con Haiti.

Secondo il governo, la controversa barriera dovrebbe fermare gli attraversamenti di migranti, così come degli spacciatori di droga e dei contrabbandieri provenienti da Haiti. (El Nacional)

La Colombia afferma che almeno 23 dissidenti delle FARC sono stati uccisi durante delle operazioni di polizia.

L’operazione militare avrebbe “smantellato definitivamente” la struttura dissidente delle FARC, secondo il ministro della difesa colombiano. (El Tiempo)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/056 – La Cina di Xi Jinping si sta chiudendo sempre più al resto del mondo.

Sconvolti e delusi: mentre Putin lancia l’invasione dell’Ucraina, la società russa è confusa.

La gente per le strade di Mosca esprime sentimenti  di rabbia e disperazione dopo la mossa di Putin. Secondo un sondaggio indipendente del Levada Center, solo il 45% dei russi è favorevole al riconoscimento dell’indipendenza delle zone secessioniste ucraine che ha preceduto i drammatici eventi di giovedì mattina. (Radio Free Europe)

Un sondaggio russo dice che un russo su due è pronto a sostenere Putin.

I media statali russi presentano l’invasione dell’Ucraina come una forma di soccorso alle aree dilaniate dalla guerra e martirizzate dalla repressione ucraina, al fine di portare loro la pace. Una rassegna aggiornata delle reazioni russe, a cura del giornale a distribuzione gratuita di Tel Aviv. (Israel Hayom)

L’Ucraina chiude i porti mentre il conflitto minaccia il mercato internazionale del grano.

L’Ucraina è un importante esportatore di mais, in gran parte destinato alla Cina e all’Unione Europea. Compete, inoltre con la Russia, per la fornitura di grano a importanti acquirenti come Egitto e Turchia. (Reuters)

La banca centrale russa acquista rubli per evitare il crollo della valuta nel mercato azionario.

La banca si era affrettata a prevenire l’invasione dell’Ucraina mentre la valuta è al minimo storico. (The Guardian)

Pirati informatici sostenuti dalla Russia sono dietro un nuovo potente software malevolo, affermano Regno Unito e Stati Uniti.

Il rapporto segue l’attacco informatico all’Ucraina alla vigilia dell’invasione gettando un allarme per la pirateria sponsorizzata da Mosca. (The Guardian)

I britannici che vivono nell’UE non possono mantenere i diritti pre-Brexit nei paesi di residenza, secondo la Corte europea.

Una cittadina britannica voleva conservare il diritto di voto alle elezioni locali in Francia. (The Guardian)

Due importanti procuratori dell’inchiesta su Trump di New York si dimettono, creando incertezza sul futuro dell’indagine.

Le dimissioni sono arrivate dopo che il procuratore distrettuale di Manhattan, Alvin Bragg, avrebbe espresso dubbi sul caso. (The New York Times)

La Cina di Xi Jinping si sta chiudendo sempre più al resto del mondo.

L’approccio globale degli scorsi decenni ha aiutato la nazione a prosperare. Ora, però, il suo leader sembra intenzionato a riformulare l’incontro con le altre culture come uno scontro a somma zero. I responsabili dell’istruzione impongono sempre maggiori restrizioni allo studio dell’inglese e obbligano gli studiosi a chiedere un’autorizzazione per partecipare alle conferenze internazionali anche in rete. Le autorità di regolamentazione puniscono le aziende cinesi che raccolgono finanziamenti all’estero. Xi esorta gli artisti ad abbracciare la “fiducia culturale” e a promuovere la letteratura e l’arte tradizionali cinesi, mettendoli in guardia dall’imitare Hollywood. Il governo, infine, appellandosi alla pandemia di coronavirus, lesina sul rilascio dei passaporti, simbolo fisico di un mondo interconnesso. I confini del paese sono quasi del tutto chiusi. (The New York Times)

La maggior parte degli aborti negli Stati Uniti, nel 2020, sono stati di tipo farmacologico.

L’incremento è stato favorito dalla telemedicina e dalla disponibilità di farmaci per posta. (CNN)

Sdegno per uno “sconsiderato” disegno di legge del Tennessee che vorrebbe equiparare alcuni proprietari di armi ai poliziotti.

I gruppi contrari alle armi condannano la proposta presentata al parlamento statale come un “tentativo palese di legalizzare il vigilantismo armato”. (ABC News)

Un trentenne con doppia cittadinanza pachistana e americana condannato a morte per aver seviziato e poi decapitato la figlia di un diplomatico.

Zahir Jaffer, figlio di una ricca famiglia, è stato arrestato sulla scena del delitto e successivamente accusato di omicidio premeditato, stupro, rapimento e sequestro di persona. (Dawn)

La siccità alimenta la peggiore epidemia di influenza aviaria nella storia della Spagna: oltre 665.000 polli hanno dovuto essere abbattuti in un solo mese.

Gli esperti sottolineano che la mancanza di piogge  aumenta il rischio di trasmissione di questo virus che passa dagli uccelli migratori agli allevamenti di tacchini e polli. (El País)

A San Paolo, i murales giganti hanno conquistato il cuore degli abitanti.

Le opere si sono moltiplicate durante la pandemia e fanno della più grande metropoli del Brasile una città che da visitare col naso all’insù. (Le Monde)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/055 – Joseph Stiglitz: “In Svizzera prospera la cleptocrazia e la corruzione”.

L’Azerbaigian aumenterà la fornitura di gas all’Europa, raddoppiando la sua capacità di pompaggio.

Ad oggi, il gasdotto trans-anatolico (TANAP) ha trasportato oltre 23 miliardi di metri cubi di gas. Ora si propone come un’alternativa per il redditizio mercato europeo in competizione con Mosca. (ekathimerini)

Tunisia: fino dove si spingerà Kaïs Saied?

Il presidente tunisino ha monopolizzato tutti i poteri in attesa di realizzare il suo progetto di revisione della Costituzione. Se oggi la protesta resta contenuta, le difficoltà economiche rischiano di scatenare una crisi sociale. (Les Echos)

Un tribunale giapponese ordina per la prima volta il risarcimento dei danni per le sterilizzazioni forzate.

L’Alta Corte di Osaka ha condannato il governo centrale a pagare un totale di 240 mila dollari di risarcimento a una coppia e una donna tra i 70 e gli 80 anni, riconoscendo l’incostituzionalità della legge sull’eugenetica. Tra il 1948 e il 1996, circa 16.500 persone, per lo più donne con disabilità, sono state sterilizzate senza il loro consenso ai sensi d’una legge, che mirava a “impedire la nascita di discendenti di scarsa qualità … e a proteggere la vita e la salute della madre”. Circa 8.000 altre persone hanno dato il loro consenso, quasi certamente sotto pressione, mentre 60.000 donne hanno abortito a causa di malattie ereditarie. La legge eugenetica è stata abolita nel 1996. (The Japan Times)

La seconda più grande società mineraria del mondo, Rio Tinto, registra un profitto record e decide un dividendo di 16,8 miliardi di dollari grazie ai prezzi eccezionali del minerale di ferro.

Gli incrementi dei prezzi delle materie prime hanno fatto crescere gli utili del gruppo a un record di $ 21,4 miliardi di dollari, permettendogli di riempire le tasche degli investitori con un dividendo speciale di $ 4,79 per azione. (The Australian)

Joseph Stiglitz: “In Svizzera prospera la cleptocrazia e la corruzione”.

Il Premio Nobel per l’economia saluta l’indagine “Swiss Secrets” e sottolinea che la principale vittima del denaro sporco nascosto dai dirigenti corrotti del Credit Suisse è la stessa popolazione del paese. (Le Monde)

Credit Suisse: le fughe di notizie rilanciano lo scandalo della corruzione Siemens in Nigeria.

Condannato nel 2008 per il suo ruolo in questa vicenda, Eduard Seidel, ex dirigente del gruppo industriale tedesco, deteneva sei conti presso la banca di Zurigo. I suoi giudici non ne erano a conoscenza. (Le Monde)

Viaggio senza fine: i rifugiati climatici dell’Angola scappano dalla fame e dalla sete.

Il sud-ovest dell’Angola sta vivendo la peggiore siccità degli ultimi 40 anni. In migliaia affluiscono nella vicina Namibia perché i mancati raccolti e l’aumento dei prezzi alimentari hanno peggiorato l’endemica carenza di cibo in tutta la regione. Le province sud-occidentali di Huila, Namibe e Cunene, in Angola, sono state tra le più colpite da infestazioni intermittenti di locuste e da una siccità che ha esposto 1,58 milioni di persone a un grave rischio di fame, secondo il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite. (Reuters)

Il primo allevamento di polipi al mondo suscita un dibattito etico.

Incoraggiata dalla crescente domanda di frutti di mare, un’azienda spagnola prevede di aprire il primo allevamento commerciale di polipi, ma secondo alcuni gli scienziati l’impresa potrebbe innescare un disastro etico e ambientale. (Reuters)

Archeologi giordani scoprono un santuario di 9.000 anni fa nel deserto giordano.

L’archeologo Wael Abu-Azziza afferma che, nonostante abbia migliaia di anni, il sito appare “quasi intatto”. (Reuters)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/054 – Putin definisce l’Ucraina un’invenzione bolscevica. La storia dice il contrario.

Sei stato vaccinato con la terza dose? Probabilmente per parecchio tempo non avrai bisogno della quarta.

Una raffica di nuovi studi suggerisce che diverse costituenti del sistema immunitario possono creare una risposta potente e prolungata a qualsiasi variante del virus. (The New York Times)

Putin definisce l’entità nazionale ucraina un’invenzione bolscevica. La storia dice il contrario.

Nel suo discorso alla nazione (e al mondo), il presidente Vladimir Putin ha esposto la propria versione della complessa storia dell’Ucraina per giustificare l’annessione de facto d’un pezzo del suo territorio. (The New York Times)

La storia e le motivazioni delle regioni separatiste dell’Ucraina.

Quando il presidente ucraino Petro Porošenko, amico di Mosca, è stato cacciato dalle  proteste di massa nel febbraio 2014, la Russia ha risposto annettendo la penisola di Crimea. Contemporaneamente ha alimentato e sostenuto un’insurrezione nella regione dell’Ucraina orientale, per lo più russofona, nota come Donbas.

Nell’aprile 2014, i ribelli sostenuti dalla Russia hanno proclamato la nascita di “repubbliche popolari” e combattuto contro le truppe ucraine e i battaglioni di volontari. Il mese successivo, le regioni separatiste hanno tenuto una votazione popolare per dichiarare l’indipendenza e chiesto di entrare a far parte della federazione russa. (Associated Press)

La Russia vota all’unanimità l’invio di truppe all’estero dopo il riconoscimento delle repubbliche separatiste.

Martedì la camera alta del parlamento russo ha autorizzato il presidente Vladimir Putin ad utilizzare l’esercito russo fuori dal paese per sostenere i separatisti in Ucraina. (The Moscow Times)

La crisi ucraina pone un dilemma per la Cina, ma anche alcune opportunità.

Xi e Putin hanno si sono reciprocamente impegnati a una cooperazione più stretta, ma Pechino non può ignorare gli altrettanto stetti legami economici con Kiev. (The Guardian)

I prezzi del petrolio sfiorano i $ 100 al barile a causa della minaccia di guerra.

Dopo che la Germania ha congelato il gasdotto Nord Stream 2, i prezzi del gas naturale sono aumentati in tutto il continente; lievitano anche le quotazioni di alluminio, nichel e grano. (The Wall Street Journal.)

Algeria: tre anni dopo, gli attivisti “in esilio” vogliono mantenere viva la fiamma del movimento Hirak.

Il 22 febbraio 2019, prendeva le mosse il movimento pacifico che ha posto fine al regno di Abdelaziz Bouteflika. Molti dei suoi partecipanti hanno dovuto riparare all’estero per sottrarsi alla repressione. Altri sono tutt’ora in carcere. (Le Monde)

Il Marocco crea una regione militare al confine con l’Algeria.

In un contesto di forte tensione con Algeri, il territorio marocchino è stato diviso in tre zone, ufficialmente per dare all’esercito “maggiore flessibilità e libertà d’azione”. (Le Monde)

Parigi 2024: polemiche sul costo da affrontare per ospitare la fiamma olimpica.

Diversi dipartimenti hanno preferito rinunciare ad ospitare la fiamma olimpica a causa del prezzo richiesto dal comitato organizzatore. Al contrario, altri vogliono vedere la staffetta passare attraverso le loro strade, sperando nei vantaggi economici. (Le Monde)

Il principale raggruppamento del Parlamento europeo vorrebbe inserire la Svizzera nella lista nera dopo le fughe di notizie su Credit Suisse.

Il più grande gruppo politico del parlamento europeo ha chiesto una revisione delle pratiche bancarie della Svizzera e la possibile inclusione del paese nella lista nera dei paesi riciclatori di soldi sporchi, dopo la fuga di documenti del Credit Suisse. (Swissinfo.ch)

Una parte del cervello risponde in modo selettivo al suono e al canto.

Ricerche condotte negli Stati Uniti confermano i risultati precedenti secondo cui alcuni neuroni rispondono meglio al parlato, altri alla musica. (Current Biology)

Il secondo più grande lago dell’Iraq si sta prosciugando. Addio, pesci.

Il lago Razzaza in Iraq un tempo era un’attrazione turistica nota per i suoi splendidi paesaggi e l’abbondanza di pesci da cui dipendeva la gente del posto. (ABC News)

Il presidente pachistano Imran Khan invita l’indiano Modi a dibattere in tv le divergenze tra i due paesi.

“Mi piacerebbe discutere con Narendra Modi in TV”, ha detto Imran Khan a Russia Today in un’intervista, aggiungendo che sarebbe utile per tutti gli abitanti del subcontinente indiano se le differenze potessero essere risolte attraverso il dibattito. (N.DTV)

L’Iran sembra pronto a scambiare prigionieri con gli Stati Uniti mentre i colloqui si avvicinano al “traguardo”.

I colloqui sul ripristino di un accordo sul programma nucleare iraniano e l’allentamento delle sanzioni sono vicini alla conclusione. Lo ha affermato martedì un inviato russo, mentre fonti vicine ai negoziati hanno affermato che a breve scadenza è previsto uno scambio di prigionieri tra Iran e Stati Uniti. (Reuters)

Un’esplosione uccide 59 persone vicino alla miniera d’oro del Burkina Faso.

L’esplosione è avvenuta nel mercato adiacente al sito minerario vicino al comune rurale di Gbomblora nella provincia sud-occidentale di Poni, causando  63 morti e 40 feriti. (Al Jazeera)

Un fossile di pterosauro dalla Scozia è il più grande esemplare di volatile del giurassico mai trovato.

Uno pterosauro di 170 milioni di anni fa, trovato sull’isola di Skye al largo della costa nord-occidentale della Scozia, aveva un’apertura alare di circa 2,5 metri, il che lo rende il più grande rettile alato conosciuto del giurassico. (New Scientist)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/053 – Elezioni indiane: il Punjab segna un tornante sia per Modi che per il partito del Congresso.

Brasile: Lula ha un buon margine di vantaggio nella corsa presidenziale, secondo i sondaggi.

L’ultima rilevazione di MDA Pesquisa attribuisce a Lula il  42% delle preferenze, contro il 28% per Bolsonaro.

Anche gli altri sondaggi confermano questi dati, ma con un distacco meno marcato tra i due candidati. (Gazeta do Povo)

Portogallo: la siccità si aggrava, aumentando i timori per i raccolti e l’approvvigionamento idrico.

Una grave siccità si è diffusa in quasi tutto il Portogallo continentale, minacciando i raccolti e l’approvvigionamento idrico in un’area più ampia rispetto a quella della siccità record del 2005. (Correio da Manhã)

Il segreto bancario svizzero, un pericolo per la libertà di informazione.

È raro che la prosperità di un paese si basi su un solo articolo di legge. Questo è il caso della Svizzera, che ha costruito la sua fortuna sull’articolo 47 del suo diritto bancario. Introdotta nel 1934, questa norma sancisce il segreto bancario come principio inviolabile, punibile con la reclusione. L’articolo 47 della legge bancaria elvetica, che ha trasformato il paese in un paradiso finanziario, nel 2014 era stato esteso anche ad attori diversi dai banchieri, minacciando informatori e giornalisti. (Le Monde)

La ricerca della nave perduta dal pioniere dell’Antartide Ernest Shackleton è iniziata.

Gli esploratori hanno iniziato a setacciare il Mare di Weddell in  cerca di una delle navi mitiche della storia dell’esplorazione polare, la Endurance di Ernest Shackleton, affondata nel 1915. (The New York Times)

I vaccini a mRNA sono stati accettati in tutto il mondo. Perché non in Cina?

Pechino una volta ha detto di avere due vaccini a mRNA in fase di approvazione: uno sviluppato in casa e uno prodotto da un’azienda straniera. Ad oggi nessuno dei due è disponibile. (The New York Times)

Il Partito del Congresso indiano affronta la prova del fuoco mentre il Punjab vota.

Il voto in Punjab si va configurando come un test più ampio per verificare se il Partito del Congresso, che ha governato l’India per la maggior parte della sua storia dall’indipendenza dal dominio britannico, può arrestare il suo forte declino nazionale, in seguito all’ascesa del Primo Ministro Narendra Modi. A livello nazionale, il Bharatiya Janata Party di Modi si è affermato come una forza incontenibile in tutte le ultime elezioni nazionali, facendo temere che la democrazia indiana si senta sempre più a proprio agio con un sistema a partito unico. (The New York Times)

La rabbia dei contadini metterà alla prova il premier Modi mentre il ciclo di elezioni nel Punjab indiano si avvia alla conclusione.

Gli elettori nello stato dell’India settentrionale sono andati alle urne per eleggere l’assemblea statale, un test importante anche per il partito BJP di Modi. (Reuters)

Putin riconosce le aree ucraine ribelli come stati indipendenti.

La Russia accoglie con ambiguità la proposta di incontro Biden-Putin. (The Washington Post)

Il leader dell’opposizione turca sembra emergere dall’ombra di Erdogan

Un veterano della politica turca che ha lottato per anni per sconfiggere il presidente Tayyip Erdogan afferma che il suo sogno è vicino ad avverarsi, ma non è certo se sarà lui il principale candidato dell’opposizione alle elezioni presidenziali del 2023. (Cumhuriyet)

Lo Sri Lanka completa la restituzione dei rifiuti importati illegalmente dal Regno Unito.

Diversi paesi asiatici negli ultimi anni hanno fatto muro contro l’importazione di rifiuti dalle nazioni ricche. Anche l’Italia usa il sud-est asiatico come discarica per i rifiuti di plastica, suscitando la rabbia della gente del posto. (Al Jazeera)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/052 – Chi c’è dietro QAnon? I detective linguistici hanno trovato le impronte digitali.

Un informatore segreto alza un velo su criminali, truffatori e politici corrotti clienti di Credit Suisse.

L’informatore ha comunicato al quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung i dati di oltre 18.000 conti bancari, per oltre 100 miliardi di dollari di depositi. Il giornale tedesco ha condiviso i dati con un gruppo giornalistico senza scopo di lucro, l’Organized Crime and Corruption Reporting Project, e altre 46 testate giornalistiche in tutto il mondo. Le informazioni riguardano i conti aperti dagli anni ’40 fino a buona parte degli anni 2010, ma non le operazioni attuali della banca. Tra i titolari dei conti figurano il re Abdullah II di Giordania, i due figli dell’ex uomo forte egiziano Hosni Mubarak, i figli di un capo dei servizi segreti pakistani e i dirigenti venezuelani coinvolti in un antico scandalo di corruzione. Il Credit Suisse respinge l’accusa secondo cui potrebbe essere definito una “banca canaglia”.  (Süddeutsche Zeitung)

“Segreti della Svizzera”: i milioni nascosti di un sospetto riciclatore della mafia calabrese.

Il napoletano Antonio Velardo, vicino a due clan della ‘Ndrangheta, era titolare di diversi conti Credit Suisse di cui la giustizia italiana non era a conoscenza. (le Monde)

Il biologo François Gros, co-scopritore dell’RNA messaggero, è morto.

Il suo contributo alla decifrazione del gene umano è stato fondamentale e ha aperto la strada all’uso, quasi sessant’anni dopo, dell’RNA messaggero per i principali vaccini utilizzati contro il covid. Aveva 96 anni. (le Monde)

Come il covid ha cambiato il futuro della medicina.

La pandemia globale ha stimolato un enorme sforzo per lottare il coronavirus. Ma i miliardi spesi hanno avuto un impatto inaspettato anche sulla medicina e sul modo di fare scienza. (The Guardian)

Il crescente interesse per l’astronomia innesca un boom turistico nelle alture dell’India mentre le famiglie ospitanti acquistano telescopi e si aprono osservatori per ammirare il cielo di notte.

Gli indiani hanno scoperto il piacere dell’osservazione delle stelle, creando un’opportunità per comunità intraprendenti che aprono “astro-locali” per offrire l’esperienza del cielo notturno. (South China Morning Post)

Crisi della catena di approvvigionamento: l’Asia ripensa la strategia del “just-in-time” mentre la pandemia sconvolge la logistica.

Con “just-in-time” s’intende la riduzione delle scorte al minimo, compensandola con rifornimenti puntuali dei materiali esattamente nel momento in cui essi servono. La crisi delle scorte dell’era pandemica ha sconvolto le reti di distribuzione e messo a nudo la vulnerabilità delle catene di approvvigionamento da Hong Kong a Singapore fino all’Australia, costringendo le aziende ad aumentare le scorte e a diversificare i fornitori. (South China Morning Post)

Le rigide regole di smaltimento dei rifiuti del Giappone confondono stranieri e residenti, ma non i residenti del quartiere di Shinjuku, a Tokio.

Il Giappone ha normative specifiche sulla separazione dei rifiuti e sui giorni di raccolta. Per quanto complesse, queste regole hanno aiutato il Giappone ad abbandonare l’uso delle discariche per lo smaltimento dei rifiuti e a diventare un leader mondiale del riciclaggio. (South China Morning Post)

Chi c’è dietro QAnon? I detective linguistici hanno trovato le impronte digitali.

Utilizzando tecniche di apprendimento automatico, gruppi autonomi di informatici hanno identificato gli stessi due uomini come probabili autori dei messaggi che hanno alimentato il virale movimento di estrema destra. (The New York Times)

Certificati di nascita negati:  migliaia di bambini degli Emirati Arabi Uniti restano senza scuola e assistenza sanitaria.

Gli ospedali trattengono i documenti di nascita a causa dei debiti non pagati e il governo si rifiuta di registrare i bambini nati fuori dal matrimonio. (The Washington Post)

I droni russi abbattuti sull’Ucraina erano pieni di componenti occidentali. Gli Stati Uniti possono farci  qualcosa?

L’aereo senza pilota che si abbattuto sull’Ucraina aveva tutte le caratteristiche esterne di un drone militare russo. Quando i ricercatori lo hanno aperto, tuttavia, hanno trovato componenti elettronici prodotti da una mezza dozzina di aziende occidentali: il motore proveniva da un’azienda tedesca che fornisce hobbisti di modellini di aeroplani, i componenti elettronici per la navigazione e la comunicazione erano stati realizzati da fornitori statunitensi e una società britannica aveva fornito un sistema di rilevamento del movimento. Altre parti provenivano dalla Svizzera e dalla Corea del Sud. (The Washington Post)

“L’UE non accetterà la divisione della Bosnia”.

I croati bosniaci affermano che se non cambia la legge elettorale, dichiareranno l’indipendenza della regione. Il capo della politica estera dell’Unione europea si dice profondamente preoccupato e fa appello ai leader locale per evitare lo divisione del paese balcanico. (The Independent)

L’Etiopia avvia i generatori di elettricità della mega diga del Nilo Azzurro.

Il Sudan e l’Egitto vedono la Grande Diga della Rinascita etiope come una minaccia, ma l’Etiopia la considera essenziale per il proprio sviluppo. (Al Jazeera)

Malta: le elezioni generali avranno luogo il 26 marzo.

Il primo ministro Robert Abela ha chiesto al presidente di sciogliere il parlamento. Le elezioni si terranno il 26 marzo. Il Partito Laburista è al potere dal 2013 e alle ultime elezioni del 2017 ha ottenuto il 55% dei voti. I nazionalisti sono l’altro principale partito politico di Malta. (Times of Malta)

Il parlamento del Nepal discute sull’accettazione di aiuti degli Stati Uniti fortemente contestati.

Il governo del Nepal ha sottoposto al parlamento l’approvazione di un controverso pacchetto di aiuti per mezzo miliardo di dollari americani, innescando un nuovo ciclo di violenti scontri tra manifestanti e polizia. (The Kathmandu Post)

Il Congo si dice vicino a un accordo per recuperare $ 2 miliardi di beni minerari detenuti da un investitore israeliano.

La Repubblica Democratica del Congo è vicina a un accordo con il Fleurette Group, controllato dall’investitore israeliano Dan Gertler, che potrebbe consentirle di recuperare un patrimonio minerario e petrolifero per un valore di circa 2 miliardi di dollari. (Reuters)

Il tribunale militare tunisino condanna un deputato che avrebbe offeso il presidente.

Un membro del parlamento sospeso della Tunisia, Yassin Ayari, è stato condannato in contumacia a 10 mesi di carcere con l’accusa di aver insultato il presidente e l’esercito perché ha definito la decisione del presidente di congelare il parlamento come un colpo di stato. (Reuters)

Alcuni bronzi del Benin saccheggiati dalla Nigeria in epoca coloniale sono tornati più di un secolo dopo.

Le opere risalenti al XVI secolo sono considerate tra gli oggetti più significativi del patrimonio culturale africano.  I manufatti del potente regno del Benin, saccheggiati da esploratori e colonizzatori, per lo più si trovano nei  musei e nelle collezioni private in Europa. (The National)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.