Category Archive : News

Ultim’Ora III/074 – Putin è incupito, frustrato e, come un giocatore che perde, potrebbe tentare una mossa azzardata

Il governo argentino ha sospeso i permessi di esportazioni di olio e farina di semi di soia.

La decisione dell’Argentina, il principale esportatore mondiale di olio di semi e farina di soia, potrebbe essere un passo preliminare per un aumento delle tariffe sulle esportazioni di questi due prodotti dall’attuale 31 al 33 per cento. (La Jornada)

I leader della chiesa ortodossa si schierano contro la guerra in Ucraina. Tutti, tranne uno.

La Chiesa ortodossa russa è alleata del presidente Putin. Ma a New York, alcuni dei suoi membri sono silenziosamente angosciati. La Chiesa russo-ortodossa di Amsterdam annuncia la rottura con Mosca, mentre oltre 280 sacerdoti ortodossi russi e funzionari ecclesiastici di tutto il mondo hanno firmato una lettera aperta per esprimere la loro opposizione all’invasione dell’Ucraina. (The New York Times)

“La situazione non può che peggiorare”. La guerra di Putin spinge i russi in esilio.

Migliaia di russi hanno visto la loro vita agiata e borghese svanire dall’oggi all’indomani a causa dell’invasione. (The New York Times)

I piloti afgani si nascondono mentre i talebani li invitano a tornare in servizio.

Molti ex membri dell’aeronautica afgana temono di essere uccisi dai talebani se escono dalla clandestinità. Alcuni si sono arruolati nella nascente forza aerea talebana. (The New York Times)

Gli oligarchi russi guardano a Dubai e Israele per evitare le sanzioni.

Israele dice di volere chiudersi agli oligarchi russi , molti dei quali hanno anche un passaporto israeliano, in fuga dalle sanzioni, ma da Mosca sono già arrivati almeno 14 jet privati. L’ultimo ad atterrare è stato quello di  Abramovich. Un funzionario Usa avverte: “Israele non può diventare l’ultimo rifugio per i soldi sporchi che alimentano la guerra di Putin“. (City AM)

I servizi segreti statunitensi dicono che Putin è incupito, frustrato e, come un giocatore che perde, potrebbe tentare una mossa azzardata.

La Russia ha un’enorme superiorità militare e può bombardare l’Ucraina per settimane e settimane. E mentre il resto del mondo reagisce alle immagini orribili della sua guerra, Putin è sempre più isolato e sordo alle pressioni sia interne che esterne. (Associated Press)

Ucraina: l’ex ministro degli esteri russo Igor Ivanov ritiene necessario un cessate il fuoco.

Igor Ivanov si unisce all’appello per il ritorno alla diplomazia al fine di ridurre il “rischio elevato” di conflitto nucleare. (The Guardian)

Con l’aggressione russa, la non adesione alla NATO potrebbe essere un rischio per la Finlandia e la Svezia.

La minaccia russa stimola un dibattito storico in entrambi i paesi sui rischi della neutralità. Una cosa è ormai ampiamente chiara: la NATO non rischierà una guerra nucleare per difendere un paese non membro del club. (The Washington Post)

I dirigenti russi potrebbero finire davanti al tribunale per i crimini di guerra. Il primo di questi processi, nel 1474, si concluse con una decapitazione.

Né la Russia né gli Stati Uniti sono membri della Corte penale internazionale. Neanche l’Ucraina lo è, sebbene abbia precedentemente accettato la giurisdizione del tribunale all’interno dei suoi confini.

L’attuale CPI dell’Aia è nata dai processi di Norimberga contro i nazisti dopo la seconda guerra mondiale. Ma il concetto di tribunale internazionale per i crimini di guerra risale a più di 500 anni fa e a un impero che non esiste più, il Sacro Romano Impero, e si è concluso con la decapitazione del terribile Carlo di Borgogna, detto il Temerario. (The Washington Post)

L’Arabia Saudita libera il blogger Raif Badawi dopo dieci anni di carcere per la sua satira nei confronti della polizia religiosa.

Il libero pensatore, tuttavia, non potrà lasciare il territorio saudita, mentre la sua famiglia è esiliata in Canada. (Le Monde)

Il Senegal annuncia un’operazione contro la ribellione in Casamance.

L’offensiva, che mira a smantellare le basi del leader del Movimento delle forze democratiche della Casamance (MFDC), Salif Sadio, arriva meno di due mesi dopo la morte di quattro soldati senegalesi e la cattura di altri sette da parte dei ribelli nella zona di confine con il Gambia. (Le Monde)

In Mali, esercito e brigata Wagner, accusati di abusi contro i civili.

I paramilitari della compagnia di sicurezza privata russa si sono stabiliti da fine gennaio in un campo dell’esercito maliano situato nella cerchia di Niono, al centro del Paese. (Le Monde)

Guerra in Ucraina: la Cina rischia l’isolamento se non prende le distanze dalla Russia, afferma un accademico di Shanghai.

Hu Wei, che è associato al Consiglio di Stato, afferma che la guerra potrebbe restituire agli Stati Uniti la leadership dell’Occidente, isolando la Cina. In un articolo censurato nel suo paese, Hu invita a fare in fretta: “Rimane solo una o due settimane prima che la Cina perda il suo margine di manovra”. (South China Morning Post)

La Russia afferma che potrebbe dover restituire il suo debito in scadenza in rubli, a causa delle sanzioni.

Il ministero delle finanze russo dice di essere pronto a rimborsare parte del suo debito in valuta estera, ma che tali pagamenti saranno effettuati in rubli se le sanzioni impediranno alle banche di onorare i debiti nella valuta di emissione. (Reuters)

Australia e Paesi Bassi avviano il processo delle Nazioni Unite contro la Russia per l’abbattimento del volo Malaysia Airlines MH17 otto anni fa.

Il Boeing 777 stava volando da Amsterdam a Kuala Lumpur, quando è stato colpito nell’Ucraina orientale dai ribelli da quello che secondo investigatori e pubblici ministeri internazionali era un missile terra-aria di fabbricazione russa, uccidendo le 298 persone a bordo. (Reuters)

Petro, Fico e Fajardo: la Colombia sceglie i tre candidati di sinistra, centro e destra per le prossime elezioni presidenziali.

Gustavo Petro, Federico Gutiérrez e Sergio Fajardo sono i vincitori delle primarie di sinistra, destra e centro elette in Colombia in preparazione delle elezioni presidenziali di maggio. I colombiani hanno anche votato per eleggere il Senato e la Camera. La grande novità di queste elezioni è la vittoria a sinistra dell’ex guerrigliero Gustavo Francisco Petro Urrego, un economista leader del partito Colombia Umana, membro della coalizione Patto Storico, già candidato alla presidenza colombiana alle elezioni del 2010 e 2018 e Sindaco de Bogotá tra il 2012 e il 2015. (El Tiempo)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/073 – Tempesta perfetta: il caos della guerra in Ucraina potrebbe alimentare una nuova ondata di covid.

L’Iran dice no al ciclo di colloqui programmato per la ripresa dei rapporti con l’Arabia Saudita.

Il giorno dopo l’annuncio che l’Iraq avrebbe ospitato un nuovo ciclo di colloqui tra i due rivali regionali, l’Iran ha annunciato che non avrebbe partecipato ad alcun incontro, senza spiegare perché. (The Guardian)

Midcat, da gasdotto inutile a strumento strategico per l’autonomia energetica europea.

Un investimento di 442 milioni di euro per costruire un grande gasdotto per trasportare il gas dall’Algeria, immagazzinarlo in Spagna, e poi convogliarlo verso gli altri Paesi europei, nella situazione di mercato di pre-guerra non avrebbe avuto senso. Il piano di Bruxelles per diventare indipendenti da Putin potrebbe cambiare tutto. (El Confidencial)

I fondi d’investimento statunitensi congelano le partecipazioni di Roman Abramovich.

I fondi hanno comunicato il congelamento dei beni dell’oligarca russo perché sanzionato dal governo britannico. (The Wall Street Journal.)

Il drone precipitato in Croazia trasportava una bomba.

L’aereo di fabbricazione sovietica ha attraversato la Romania e l’Ungheria prima di entrare in Croazia, schiantandosi contro un campo vicino a un dormitorio studentesco giovedì scorso. Circa 40 auto sono state danneggiate dall’esplosione, ma nessuno è rimasto ferito. Non è ancora chiaro se il drone appartenesse alla Russia o all’Ucraina. (Associated Press)

L’Iran rivendica il lancio di missili a Erbil, nel Kurdistan iracheno.

Le Guardie Rivoluzionarie, l’esercito ideologico della Repubblica islamica dell’Iran, hanno rivendicato la responsabilità del lancio di missili su Erbil, sostenendo di aver preso di mira un “centro strategico” israeliano e di aver voluto minacciare lo Stato ebraico di nuove operazioni “distruttive”. I dodici lanci di missili delle Guardie Rivoluzionarie non hanno causato vittime. (Le Monde)

Guerra in Ucraina: oltre 840 nuovi arresti in Russia  tra i manifestanti contro la guerra.

Il bombardamento di una base militare vicino a Leopoli, al confine con la Polonia, ha ucciso almeno trentacinque persone. (Le Monde)

In uno scantinato di Kiev, 19 bambini nati con maternità surrogata sono intrappolati dalla guerra.

Alcune madri surrogate sono intrappolate dai combattimenti mentre le date previste per il parto si avvicinano. I neonati affrontano destini incerti, con molti genitori biologici impossibilitati a recarsi a prenderli in Ucraina. (The New York Times)

Tempesta perfetta: il caos della guerra in Ucraina potrebbe alimentare una nuova ondata di covid.

La guerra ha fatto accantonare la preoccupazione per il contagio da covid, costringendo molte persone a condizioni affollate e antigieniche, terreno fertile per il coronavirus, la poliomielite e altri agenti patogeni. (The New York Times)

La Cina rischia una nuova esplosione della crisi di covid come quella di Wuhan.

Dopo aver superato i mille contagi quotidiani per due giorni consecutivi, il numero di nuovi casi nel paese supera quota 3.100, con in testa la provincia di Jilin. Shenzhen sospenderà tutti i trasporti pubblici ed effettuerà tre cicli di test in tutta la città. (South China Morning Post)

I colombiani alle urne per le primarie presidenziali e per il rinnovo delle  Congresso.

I colombiani hanno votato per eleggere i membri del congresso e partecipare a una delle tre primarie presidenziali per la scelta dei candidati delle coalizioni di destra, di sinistra e di centro. (Reuters)

Le associazioni dei malati di Alzheimer fanno pressione sul governo degli Stati Uniti affinché si faccia carico del farmaco della Biogen.

Le associazioni dei pazienti organizzano una campagna di pressione pubblica volta a persuadere il governo ad allentare le restrizioni proposte sui nuovi trattamenti per l’Alzheimer, spendendo milioni di dollari in pubblicità televisiva e iniziate locali durante le manifestazioni politiche. L’insolita campagna pubblicitaria segue il disaccordo tra le agenzie sanitarie governative su chi dovrebbe avere accesso all’Aduhelm di Biogen, il primo trattamento per la malattia approvato dopo 20 anni di ricerche. (Reuters)

L’autorità anticorruzione kazaka arresta un nipote dell’ex presidente.

L’organismo anticorruzione del Kazakistan ha arrestato un nipote dell’ex presidente Nursultan Nazarbayev. Kairat Satybaldy, già vice capo della sicurezza di stato, s’era riciclato come uomo d’affari. Il servizio anticorruzione lo accusa di appropriazione indebita a danno dell’operatore telefonico Kazakhtelecom. (Reuters)

La Duma russa adotta il controverso voto elettronico a livello nazionale e stabilisce l’incandidabilità di Navalny per la presidenza.

Sette regioni russe hanno votato elettronicamente alle elezioni parlamentari dello scorso anno, ma i risultati sono stati messi in discussione dall’opposizione perché molti dei loro voto, documentati cartaceamente,si  sono volatilizzati nella fase di trasmissione a Mosca. Anche prima di allora, i critici temevano che il sistema avrebbe reso più facile per le autorità falsificare i risultati. (The Moscow Times)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/072 – Ucraina: nel caos della fuga al confine, alcuni bambini sarebbero scomparsi.

El Salvador: un giudice ordina l’arresto dell’ex presidente Cristiani accusato con cinque militari dell’uccisione di sei gesuiti nel 1989.

Il giudice ha deciso l’arresto dell’ex presidente perché non si è presentato in aula, né ha inviato alcun difensore. (El Diario de Hoy)

Le forze di sicurezza etiopi bruciano vivi dei civili nella provincia di Metekel, nella regione di Benishangul Gumuz.

Il fatto è avvenuto nella zona di Ayisid Kebele di Metekel, teatro di frequenti violenze etniche con centinaia di civili morti. Il governo ha assicurato un’indagine ufficiale, ma non ha comunicato né quando si sono verificati gli eventi, né chi sono i responsabili. (Addis  Standard)

L’Arabia Saudita passa per le armi 81 condannati  in un solo giorno.

Questa è stata la più grande esecuzione di massa della storia moderna del regno. I crimini attribuiti ai condannati comprendono soprattutto la militanza in organizzazioni terroristiche, come il gruppo ISIS, al-Qaeda e l’esercito ribelle yemenita houthi. (Al Jazeera)

Il figlio del presidente turkmeno potrebbe succedere al padre istaurando una nuova dinastia petrolifera .

I candidati alla presidenza del Turkmenistan sono nove, ma Serdar Berdymukhamedov, figlio del presidente uscente, dovrebbe trionfare. (Al Jazeera)

Dopo la cortina di ferro, una nuova cortina di bit isola la Russia, ma ci sono alcune smagliature.

Mosca ha ristretto l’accesso ad  alcuni servizi, mentre altri operatori si sono ritirati volontariamente, creando una nuova muraglia nell’Internet globale. Gli utenti russi cercano di eludere i divieto con le reti private virtuali (vpn). (The Wall Street Journal.)

Una controversa legge che impedisce la cittadinanza delle spose palestinesi torna in vigore.

La norma mira a rafforzare i controlli sull’immigrazione, rendendo più difficile per le palestinesi che sposano arabi israeliani di ottenere la cittadinanza. o la residenza nel paese. Il disegno di legge è passato con 45 voti favorevoli e 15 contrari. Sia la Lista Arabi Uniti (Ra’am) che i partiti Meretz si sono opposti alla legge, ma i partiti di destra che compongono l’opposizione hanno votato a favore. (The Jerusalem Post)

Mukesh Ambani contro Amazon: in India infuria la battaglia per il controllo della principale catena di supermercati del paese.

Attraverso la catena Reliance, Ambani possiede già  1.100 supermercati, mentre il gruppo Future ne conta quasi 1.500. Da parte sua, Amazon ha investito 6,5 miliardi di dollari in India. La posta in gioco è se Amazon possa diventare il primo attore in un mercato da 900 miliardi di dollari, con 1,3 miliardi di consumatori. (IndiaToday)

L’ambasciata afgana negli USA, completamente al verde, è costretta a chiudere.

I diplomatici afgani, nominati dal precedente governo filoamericano, e che potrebbero essere condannati dai talebani al potere al ritorno in patria, hanno 30 giorni per richiedere la residenza o un permesso temporaneo per rimanere negli Stati Uniti, se non vogliono essere espulsi. (The New York Times)

Il Vaticano si dice ‘addolorato’ per l’espulsione del nunzio pontificio in Nicaragua.

Mons Waldemar Stanislaw Sommertag aveva partecipato agli sforzi per mediare nel conflitto e ottenere il rilascio di esponenti dell’opposizione detenuti.  (Vatican News)

La Finlandia accende il primo impianto nucleare europeo dopo 15 anni di stop generale .

Il nuovo e costoso reattore nucleare finlandese, a lungo ritardato, ridurrà la necessità di importazioni dalla Russia. (The Guardian)

Covid: in Inghilterra cresce la pressione per la quarta dose del vaccino.

Mentre il numero dei ricoverati torna a crescere, il governo deve decidere sulla quarta inoculazione per gli ultra 75enni. (The Guardian)

Ucraina: nel caos della fuga al confine, alcuni bambini sarebbero scomparsi.

Sono stati segnalati casi di tratta, estorsioni e sfruttamento. Secondo un ente di beneficenza polacco, i bambini inviati da soli da genitori disperati per incontrare i parenti oltre confine sono quelli che rischiano di più, perché all’arrivo spesso non trovano nessuno che li attende. (The Guardian)

Il gasdotto Eastmed è un’opzione complicata, ma può ridurre la dipendenza europea dal gas russo.

Mentre l’Unione Europea cerca di ridurre la dipendenza dal gas russo, il progetto del gasdotto Eastmed, che dovvrebbe collegare i giacimenti di gas naturale al largo di Israele e Cipro alla Grecia e all’Europa, è tornato d’attualità. Ma il suo decollo è ancora complicato. (Le Monde)

Volendo compiacere Putin, la Cina chiede una verifica delle affermazioni russe dell’esistenza di armi biologiche statunitensi in aiuto all’Ucraina.

Pechino afferma che tutte le parti dovrebbero dare una risposta completa alle affermazioni secondo cui l’America sostiene il programma bio-militare in Ucraina. Washington ribatte che le accuse di Mosca sono solo propaganda. (South China Morning Post)

L’ex alto dirigente della sicurezza cinese Liu Yanping sospettato di corruzione.

Liu è accusato di violazioni della disciplina e della legge. Quest’anno è il 12mo funzionario di alto rango a cadere in disgrazia. (South China Morning Post)

Gli Stati Uniti studiano l’invio all’Ucraina di armi più avanzate dopo l’opposizione all’invio di jet polacchi.

“Riteniamo che il modo più efficace per supportare l’esercito ucraino nella lotta contro la Russia sia fornire maggiori quantità di armi anticarro e sistemi di difesa aerea, cosa che è in corso d’accordo con la comunità internazionale”, ha affermato il generale dell’Air Force Tod Wolters, capo del comando europeo degli Stati Uniti. (The Washington Post)

Cosa sono e a che servono i missili anticarro Javelin inviati all’Ucraina.

L’ex giornalista Christian Borys ha creato l’immagine di un “san Javelin” che stringe un giavellotto e la sua unità di lancio. L’uso di questa immagine su adesivi e altri prodotti ha fruttato oltre un milione di dollari, devoluti a un ente di beneficenza di aiuti umanitari all’Ucraina. (The Washington Post)

Senza generi alimentari, gli ucraini ricordano la carestia di Stalin, che ne uccise quattro milioni.

Mentre la fame e il cannibalismo martoriarono l’Ucraina nel 1932-1933, il dittatore sovietico impedì ogni contatto per nascondere la tragedia. Oggi, alcuni al Cremlino definiscono ancora i documenti su quell’episodio delle bufale. (The Washington Post)

Senza denaro e senza voli, 6500 turisti russi sono bloccati in Thailandia.

Migliaia di turisti russi sono bloccati nelle località balneari della Thailandia a causa della guerra in Ucraina. Molti non sono in grado di pagare i conti degli alberghi o dei ristoranti, ma non possono tornare in patria a causa delle sanzioni e della cancellazione dei voli. (Bangkok Post)

Cristiana  Chamorro, leader dell’opposizione nicaraguense, e il fratello dichiarati colpevoli di vari reati finanziari.

Cristiana Chamorro, che le urne davano davanti all’attuale presidente Daniel Ortega, quando è stata arrestata nel giugno 2021, e suo fratello, l’ex deputato Pedro Joaquin Chamorro Barrios, erano apertamente critici dell’amministrazione di Ortega fino al loro arresto, che gli Stati Uniti e i gruppi per i diritti umani hanno denunciato come politicamente motivati. (Reuters)

La Francia continuerà a fornire supporto aereo al Mali anche dopo il ritiro delle sue truppe.

La Francia continuerà a fornire supporto militare aereo alle truppe maliane che combattono l’insurrezione islamista nel Sahel anche dopo il ritiro della sua missione antiterrorismo, ma solo dove non sono presenti i combattenti russi del gruppo Wagner. (Reuters)

La coalizione più longeva della Malesia, Barisan Nasional (BN), ha stravinto le elezioni dello stato meridionale di Johor.

BN, che è guidata dal più grande partito della Malesia, la United Malays National Organization (UMNO), ha conquistato  40 dei 56 seggi dell’assemblea. La vittoria nello stato meridionale della coalizione capeggiata dal partito di Ismail Sabri, apre la strada ad un’altra grande vittoria nelle elezioni federali del prossimo luglio. (The Straits Times)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/071 – Covid: il bilancio globale delle vittime “potrebbe essere tre volte superiore a quello delle cifre ufficiali”.

Drone militare ucraino si schianta vicino alla capitale croata Zagabria.

L’aereo senza pilota di fabbricazione sovietica è entrato in Croazia da est, attraversando lo spazio aereo ungherese. Non si segnalano vittime. (Euronews)

L’India afferma di aver lanciato accidentalmente un missile contro il Pakistan, attribuendo l’incidente a un “malfunzionamento tecnico”.

Il Pakistan ha affermato che un “oggetto volante supersonico” è entrato nel suo territorio dal lato di Suratgarh nel Rajasthan ed è caduto vicino alla città di Mian Chunnu. (Hindustan Times)

Dietro le quinte, alcuni miliardari alimentano la campagna presidenziale francese.

In una nazione con rigide leggi sul finanziamento pubblico ai partiti, il controllo dei media consente ai più ricchi di influenzare le elezioni. Il personaggio spesso descritto come il Murdoch francese, Vincent Bolloré, con il suo impero mediatico dichiaratamente conservatore, complica la strategia elettorale di Macron a favore dell’estremista di  destra Éric Zemmour, principale volto del suo canale di notizie in stile Fox, CNews. (The New York Times)

Peste aviaria: milioni di animali da macellare in tutta la Vandea.

A causa della diffusione dell’influenza aviaria, dovranno essere macellati altri tre milioni di capi. (Ouest-France)

Pubblicità in rete: Bruxelles accusa Google e Facebook di collusione per aggirare la concorrenza.

La Commissione Europea sta aprendo un’indagine approfondita sull’accordo “Jedi Blue” firmato nel 2018 dai due colossi americani. (Les Echos)

Covid: il bilancio globale delle vittime “potrebbe essere tre volte superiore a quello delle cifre ufficiali”.

Analizzando i “decessi in eccesso” rispetto alle tendenze degli anni precedenti, alcuni ricercatori stimano che a tutto dicembre 2021 i morti per la malattia superavano i 18 milioni di unità. Per quanto concerne l’Italia, i “morti in eccesso” vengono stimati tra 242.000 a 276.000 contro i 137.000 morti per covid censiti dalle statistiche ufficiali. (The Lancet)

Covid: sesta ondata o colpi di coda della quinta? L’Institut Pasteur anticipa diversi scenari.

In Francia il tasso di contagio è nuovamente in lieve aumento. Nuovi modelli prevedono rimbalzi epidemici i cui picchi rimarrebbero ben al di sotto di quello di gennaio. (Le Monde)

Come funziona Telegram? Chi lo usa da parte ucraina e da parte russa?

Spesso utilizzato dai movimenti di protesta, è al centro della guerra dell’informazione tra Russia e Ucraina. La sua neutralità è controversa, così come la sicurezza delle sue comunicazioni. (Le Monde)

“L’Ucraina catalizza una crisi nel mondo ortodosso che contrappone Mosca a Costantinopoli”.

L’invasione russa si svolge in un contesto religioso singolare, segnato dall’indipendenza della Chiesa ortodossa ucraina nel 2019. Per capirla, bisogna osservare l’architettura del cristianesimo orientale. Questo è una comunione di quindici Chiese autocefale (ossia,  in grado di eleggere i propri referenti) e una ventina di chiese autonome. Tra le chiese autocefale, il primato spetta a Costantinopoli, che costituiva la seconda sede delle chiese cristiane dopo Roma, e prima di Alessandria, Antiochia e Gerusalemme. Mosca però non è del tutto d’accordo. (Le Monde)

Ogni anno negli stati del Golfo muoiono fino a 10.000 migranti asiatici. Non si capisce perché così tanti.

Una ricerca afferma che non si fa abbastanza per prevenire la perdita di vite umane e che le cause delle morti non vengono adeguatamente indagate. Più della metà dei decessi sono inspiegabili, e comunemente vengono registrati come dovuti a “cause naturali” o ad “arresto cardiaco”. (The Guardian)

Cosa succede se la Russia non riesce a pagare i suoi debiti?

Il capo economista della Banca mondiale avverte che Russia e Bielorussia sono “molto vicine” alla bancarotta. Il momento della verità sarà mercoledì prossimo, quando lo stato russo dovrà rimborsare 117 milioni di dollari su alcuni dei suoi debiti in dollari statunitensi. (The Guardian)

Il Regno Unito sanziona i 386 deputati della Duma russa per aver sostenuto le regioni separatiste dell’Ucraina.

Le nuove sanzioni vieteranno ai membri della Duma di viaggiare nel Regno Unito, nonché di accedere a risorse e avere rapporti economici nel paese. (Evening Standard)

Il Cremlino “tace” mentre l’economia gli crolla addosso.

Ci sono poche idee e ancor meno politiche su come affrontare i problemi economici della Russia. Putin cerca “soluzioni legali” per sequestrare i beni delle società che abbandonano la Russia e afferma che il governo agirà per evitare “qualsiasi danno ai fornitori russi locali”. Ma Vladimir Potanin, uno degli oligarchi più ricchi della Russia, confidente del Cremlino e capo della compagnia mineraria Nornickel, critica l’idea di confiscare i beni delle imprese straniere che lasciano il paese, definendola un ritorno alla rivoluzione bolscevica del 1917. (The Moscow Times)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/070 – “Avete ancora bisogno di noi”: con aria di sfida gli Emirati Arabi Uniti mostrano i muscoli sul prezzo del petrolio del Golfo.

La vittoria nel Punjab del partito anticorruzione della capitale indiana, l’Aam Aadmi Party (AAP) di Arvind Kejriwal, fa del suo leader un temibile concorrente di Narendra Modi.

Nello stato settentrionale del Punjab, il giovane partito politico che governa la capitale dell’India, ha conquistato 91 seggi su 117, ma per battere Modi alle elezioni del 2024 avrà bisogno del sostegno del pur mal ridotto partito del Congresso. L’AAP ha anche conquistato due seggi nello stato di Goa, diventando l’ago della bilancia per la formazione del governo. (NDTV)

Elezioni indiante: Il BJP rivendica la vittoria elettorale in quattro stati, compreso l’Uttar Pradesh.

Il BJP ha mantenuto tutti e quattro gli stati in cui governava, stravincendo in quello più popoloso dell’Uttar Pradesh. Qui rimarrà primo ministro Yogi Adityanath, un monaco indù noto per le sue opinioni oltranziste. (The Guardian)

La consigliera delle Nazioni Unite per la Libia punta a un accordo elettorale entro la fine del mese.

Stephanie Williams vorrebbe che i colloqui tra i membri della Camera dei rappresentanti e dell’Alto Consiglio di Stato si svolgano prima del Ramadan, che inizia il 1 aprile. La scorsa settimana Williams ha detto di volere convocare un comitato misto Camera-Consiglio al fine di concordare un quadro giuridico per le elezioni. (The Libya Update)

Katalin Novák , una fedelissima di Orbán, eletta presidente dell’Ungheria che ora ha la sua prima presidente donna.

La neo-presidente sosterrà l’agenda nazionalista del primo ministro, anche se nega di volere essere una “burattina”. (Blikk)

La paga del capo della Shell è aumentata di un quarto nel 2021, sfiorando i 6 milioni di sterline.

Lo stipendio di Ben van Beurden è 57 volte più alto di quello del lavoratore medio della Shell, secondo il rapporto annuale della compagnia petrolifera. (Dagblad van het Norden)

L’avvocato di Trump sapeva che il piano per ritardare la certificazione di Biden era illegale, ma spingeva lo stesso per la sua attuazione.

Il giudice federale esaminerà personalmente 111 documenti che l’ex avvocato di Trump, John Eastman, vorrebbe mantenere segreti. Eastman ha ammesso di sapere che il suo progetto rappresentava una violazione dell’Electoral Count Act, ma ha sollecitato ugualmente Mike Pence a metterlo in atto. (CNN)

Il gruppo Stato islamico annuncia il nome del nuovo capo, riconoscendo la morte del suo precedente leader.

Confermata la morte di Abu Ibrahim Al-hashemi Al-Quraishi, il gruppo ha annunciato che Abu Al-Hassan Al-hashemi Al-Quraishi sarà il suo nuovo leader. (Reuters)

“Avete ancora bisogno di noi”: con aria di sfida gli Emirati Arabi Uniti mostrano i muscoli sul prezzo del petrolio del Golfo.

Abbassando autonomamente del 13% il prezzo del petrolio, gli Emirati Arabi Uniti vogliono dimostrare il proprio potere e inviano un segnale eloquente a Washington perché presti maggiore attenzione ai suoi antichi alleati. I pesi massimi dell’OPEC, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti, entrambi pieni di rancore nei confronti di Washington, snobbano le pressioni degli Stati Uniti perché usino la loro capacità di estrazione per contenere i prezzi del greggio di fronte al pericolo d’una recessione globale. (Reuters)

Gli Emirati, un “parco giochi per ricchi”,  potrebbe mettere a rischio le sanzioni sugli oligarchi.

Gli amici del presidente Vladimir Putin, in arrivo su jet e yacht privati, sono ancora i benvenuti negli Emirati Arabi Uniti, che si astengono dal condannare l’invasione dell’Ucraina o dall’applicare le sanzioni. Almeno 38 uomini d’affari o alti dirigenti legati al presidente russo possiedono dozzine di proprietà a Dubai per un valore complessivo di oltre 314 milioni di dollari. Tra i proprietari di quelle ville figurano due dozzine di stretti alleati del presidente russo, tra cui un ex governatore provinciale e direttore di una centrale nucleare, un magnate edile ed ex senatore e un magnate bielorusso del tabacco. (The New York Times)

I russi contrari alla guerra fuggono. L’ex Kirghizistan sovietico si prepara ad accoglierli.

Migliaia di russi contrari alla guerra fuggono per non incappare nelle nuove leggi draconiane contro il dissenso. Ma con lo spazio aereo dei paesi europei chiuso ai voli russi, alla maggior parte di essi non resta che dirigersi verso i paesi dell’ex spazio sovietico. (The Moscow Times)

Immagini satellitari mostrano inondazioni a nord di Kiev come possibile indizio di una “tecnica di difesa idraulica”.

Le fotografie dell’americana Planet Labs PBC sembrano mostrare una vasta distesa di terra allagata a nord di Kiev. In un paio di immagini scattate il 22 e il 28 febbraio, l’area del territorio appare significativamente sommersa. L’area allagata si trova a nord di Kiev, sulla riva del fiume Dnepr, un po’ a est di dove il convoglio di truppe russe lungo 40 miglia è rimasto fermo per giorni. Funzionari statunitensi hanno attribuito questo stallo anche agli sforzi ucraini per rallentarlo. (The Washington Post)

I filo-russi usano ancora Facebook per reclutare combattenti e fare propaganda.

Un paio di denunce di informatori presentate ai dipartimenti di giustizia e del tesoro sostengono che Facebook ha violato le leggi ospitando le pagine di entità sanzionate. (The Washington Post)

Nel censimento del 2020 gli Usa si sono persi 18,8 milioni abitanti.

Secondo il Census Bureau, nel censimento del 2020, le persone che si identificavano come ispaniche o “di altra razza” sono state sottostimate tre volte di più rispetto al censimento del 2010. Il conteggio del 2020 è stato ostacolato da vari problemi come la pandemia, gli uragani, gli incendi e gli sforzi dell’amministrazione Trump per accelerarne il completamento. (The Washington Post)

Nella foresta di Sebitoli, in Uganda, gli scimpanzé sono esposti a dozzine di pesticidi.

La primatologa Sabrina Krief e il suo gruppo hanno analizzato gli inquinanti presenti nei capelli dei primati che vivono in un’area protetta africana, ma la situazione degli esemplari della riserva di Sigean in cattività non è diversa. (Le Monde)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/069 – Secondo fonti ucraine, i soldati russi caduti nelle operazioni militari sarebbero oltre 12.000.

Endurance: ritrovata in Antartide la nave perduta di Shackleton.

L’Endurance, la nave perduta dell’esploratore antartico Ernest Shackleton, 107anni fa, è stata ritrovata nel fine settimana sul fondo del Mare di Weddell. La nave fu schiacciata dal ghiaccio marino e affondò nel 1915, costringendo Shackleton ei suoi uomini a fuggire a piedi e poi su piccole imbarcazioni. (BBC)

Sud Corea: l’ex magistrato conservatore Yoon Suk Yeol vince le presidenziali con un sottile margine.

Yoon Suk Yeol ha battuto il suo principale rivale liberale in una delle elezioni presidenziali più combattute del paese. Con oltre il 98% delle schede contate, Yoon ha ottenuto il 48,6% dei voti contro il 47,8% del suo rivale. La battaglia  presidenziale è stata serrata perché gli elettori erano molto incerti su quale candidato fosse il “male minore”. (The Korea Herald)

La Cina punta a due milioni di basi 5G installate entro quest’anno, espandendo la più grande rete telefonica di nuova generazione del mondo, ma già si prepara al 6G.

Il paese ha attualmente conta 1.425 milioni di basi 5G installate che supportano oltre 500 milioni di utenti.  Tuttavia,  il capo del MIIT, Xiao Yaqing, ha affermato che il numero attuali di basi “non è sufficiente”. (South China Morning Post)

Biden ordina uno studio sui rischi delle criptovalute e su un eventuale dollaro digitale.

L’ordine esecutivo di Biden tenta di affrontare la mancanza di un quadro normativo per lo sviluppo delle criptovalute negli Stati Uniti, che secondo i critici potrebbe lasciare l’economia del paese indietro rispetto al resto del mondo. Secondo i dati di CoinDesk, l’annuncio ha fatto guadagnare al bitcoin circa l’8%. Anche altre criptovalute, tra cui l’etereum si sono rivalutate. (The Wall Street Journal.)

Migliaia di persone in piazza protestano contro la “l’accoppiata mortale” brasiliana di leggi anti-ambiente.

Manifestazione contro quello che gli attivisti chiamano un assalto storico pianificato all’ambiente, promossa dal musicista Caetano Veloso. (Correio Braziliense)

Pakistan: contrapposti raduni, sfilate e proteste segnano la giornata internazionale della donna.

Le “marce dell’hijab” si contrappongono alle manifestazioni della Giornata internazionale della donna in Pakistan. A Lahore hanno manifestato circa 2.000 donne, nonostante i tentativi di bloccare la protesta spesso oggetto di violenze. I critici accusano gli attivisti per i diritti di promuovere i corrotti valori occidentali e di mancare di rispetto ai costumi religiosi e culturali del paese. (Pakistan Today)

Covid: perché i paesi nordici hanno un tasso di mortalità più basso rispetto al resto d’Europa?

I quattro paesi del nord, compresa la Svezia e la sua controversa strategia, sono riusciti a limitare la mortalità da covid. In Norvegia, paese di 5,4 milioni di abitanti, solo 1.664 persone sono morte a causa dell’infezione, ovvero 30 morti ogni 100.000 abitanti; la Finlandia, che conta 5,5 milioni di abitanti, ha registrato 2.571 decessi, ossia 46 ogni 100.000 abitanti, mentre la Danimarca, con i suoi 5,8 milioni di abitanti, piange 4.948 vittime, pari a 85 per 100.000 abitanti. (Le Monde)

“Rinunciando al gas e al petrolio russi, staremo più al freddo, ma potremo guardarci allo specchio senza vergognarci”.

Il premio Nobel per la fisica (2012) Serge Haroche ritiene che continuare a commerciare con la Russia non significhi solo abbandonare l’Ucraina al suo destino, ma anche aiutare “cinicamente e oggettivamente il suo carnefice a martirizzarla”. (Le Monde)

Gli Ucraini si affrettano per salvare il patrimonio culturale.

Molti credono che la distruzione dei beni culturali faccia parte della strategia del Cremlino per “cancellare” l’Ucraina come nazione. (The Guardian)

Dal 24 febbraio i militari russi caduti in Ucraina sono oltre 12.000.

L’esercito ucraino ha anche distrutto 1.070 veicoli corazzati per il trasporto di personale, 482 veicoli, 317 carri armati, 120 sistemi di artiglieria, 60 serbatoi di carburante, 56 sistemi di lancio multiplo di razzi, 81 elicotteri, 49 aerei, 28 sistemi di guerra antiaerea , 7 velivoli senza pilota e 3 barche. (The Kyiv Independent)

I moldavi danno il benvenuto agli ucraini in fuga, ma alcuni preparano le valigie.

In rapporto al numero degli abitanti, la Moldavia ha accolto più ucraini di qualsiasi altro paese. Ma più le truppe russe si avvicinano, e più i locali prendono in considerazione i propri piani di fuga. (The New York Times)

L’accordo sul nucleare iraniano è quasi pronto, ma temendo la fine dell’embargo sul petrolio iraniano, la Russia frena.

Con il mondo desideroso di fare a meno dal petrolio russo dopo l’invasione dell’Ucraina, i negoziatori sembravano vicini alla firma. Poi Mosca ha iniziato a frapporre ostacoli. (The New York Times)

In fuga dalle sanzioni, gli oligarchi russi cercano porti sicuri per i loro superyacht.

In collaborazione con la società di valutazione di yacht VesselsValue, l’AP ha compilato un elenco di 56 superyacht, generalmente definiti come navi di lusso che superano i 24 metri di lunghezza, ritenuti di proprietà di oligarchi vicini a Putin, per un valore combinato di oltre $ 5,4 miliardi. L’AP ha quindi utilizzato due servizi specializzati per tracciarne le ultime posizioni note. Molti sono ancora all’ancora nel Mediterraneo e nei Caraibi;  più di una dozzina sarebbero in navigazione o ​​in porti come le Maldive e il Montenegro; tre sono ormeggiate a Dubai; tre avevano varcato il l Bosforo verso i porti di Sochi e Novorossijsk. Infine, Graceful, il superyacht che si ritiene appartenga a Putin, è ormeggiato nel porto baltico russo di Kaliningrad. (Associated Press)

Almeno sei governi statali statunitensi, nell’ultimo anno, sono stati violati da pirati cinesi.

Il rapporto della società di sicurezza Mandiant non dice quali sono gli stati violati, né l’obiettivo delle intrusioni, iniziate lo scorso maggio. (Associated Press)

Il Congresso del Perù approva il gabinetto guidato dal primo ministro Anibal Torres, avvocato ed ex ministro della giustizia, mentre il presidente Castillo affronta un nuovo tentativo di messa sotto accusa.

Il Congresso del Perù ha confermato il nuovo gabinetto,  il quarto in sette mesi, poco dopo che un gruppo di parlamentari dell’opposizione ha lanciato un nuovo tentativo di messa in stato di accusa del presidente di sinistra. (Gestión)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/068 – Inversione dell’invecchiamento: alcuni ricercatori sono riusciti a ringiovanire i tessuti in topi di mezza età.

Vertice virtuale tra Xi, Macron e Scholz: Xi mette in guardia sui rischi della deglobalizzazione.

Le sanzioni “trascineranno al ribasso l’economia mondiale”. Per evitarlo, la Cina utilizzerà  la sua influenza sulla Russia al fine di fermare le bombe. (Global Times)

La Svezia  ribadisce il suo no alla NATO.

Il primo ministro svedese Magdalena Andersson ha respinto gli appelli dell’opposizione a prendere in considerazione l’adesione alla NATO dopo l’invasione russa dell’Ucraina, affermando che in questo momento l’iniziativa destabilizzerebbe ulteriormente la sicurezza in Europa. La Svezia non è in guerra dal 1814 e ha costruito la sua politica estera sulla non partecipazione ad alcuna alleanza militare, ma negli ultimi anni ha stretto legami sempre più stretti con la NATO a causa delle crescenti tensioni con la Russia nella regione baltica. (Dagens Nyheter)

Lo stallo attorno a Kiev oscura il successo della Russia nell’Ucraina meridionale.

L’avanzata della macchina da guerra di Putin attraverso le principali città del sud potrebbe avere un grande impatto sull’esito della guerra. (The Guardian)

Guerra in Ucraina: gli utenti della rete satellitare Viasat oscurati da un attacco informatico.

Migliaia di utenti e aziende europee sono tagliati fuori dalla rete dal 24 febbraio. Sempre più elementi indicano la causa nel sabotaggio di un satellite, collegato con il conflitto ucraino. (Le Monde)

Guerra in Ucraina: Stati Uniti e Venezuela tornano a parlarsi per il petrolio.

Una delegazione di alti funzionari americani ha incontrato il presidente venezuelano Nicolas Maduro. Ansioso di contenere l’impennata dei prezzi del grezzo e di isolare la Russia, Joe Biden valuterebbe la possibilità di revocare parzialmente le sanzioni al paese. (Le Monde)

Guerra in Ucraina: i “corridoi umanitari”, arma di guerra già testata più volte da Vladimir Putin.

Le prime evacuazioni di civili promesse dalla Russia si sono rivelate una trappola. Una tattica che Mosca aveva già  messo in atto in passato in Siria e in Cecenia per demoralizzare la popolazione. (Le Monde)

Il 58% dei russi è favorevole all’invasione dell’Ucraina. Il 23% si oppone.

L’inchiesta, condotta via telefono la scorsa settimana da un gruppo di organizzazioni di ricerca indipendenti, ha riscontrato un sostegno relativamente modesto alla guerra del presidente russo Vladimir Putin in Ucraina, rispetto ai livelli tipici di sostegno pubblico nelle prime fasi delle passate iniziative. Il sondaggio offre una visione rara dell’opinione pubblica in Russia mentre le autorità locali reprimono le proteste contro l’invasione e la copertura dei media indipendenti. (The Washington Post)

Dopo 20 anni a Guantanamo, Mohammad Ahmad al-Qahtani è stato rilasciato dalla struttura di detenzione e trasferito in Arabia Saudita

Il prigioniero, oggi 46enni soffre di malattie mentali fin dall’infanzia, come hanno dimostrato gli esami medici e le cartelle cliniche esibite dai suoi avvocati. Gli Stati Uniti hanno rinunciato a processarlo dopo che un funzionario dell’amministrazione Bush ha dimostrato che a Guantanamo era stato torturato. Dopo il suo rilascio, nel centro di detenzione sono rimasti 38 prigionieri. Al-Qahtani è il secondo rilasciato sotto il presidente Joe Biden, che ha detto di volere chiudere la struttura. (PBS)

Inversione dell’invecchiamento: alcuni ricercatori sono riusciti a ringiovanire i tessuti in topi di mezza età.

Le terapie mediche in grado di riavvolgere l’orologio degli esseri umani sono un po’ più vicine. (Nature Aging)

Avvistata una nuova costruzione nel sito nucleare della Corea del Nord.

Le immagini satellitari mostrano la prima costruzione in loco dal 2018. (Nikkei)

Inondazioni a Sydney: morti annegati, strade allagate, case e periferie in tutta la città sommerse dalle acque.

Le strade diventano fiumi in mezzo a un diluvio scioccante, la diga di Manly cede  e il ponte di Roseville si allaga. (The Sydney Morning Herald)

Pirati informatici collegati al governo cinese attaccano le reti statali statunitensi.

Un’importante azienda di sicurezza informatica afferma che il gruppo di pirati APT41, su cui indaga da tempo l’FBI, si è infiltrato nei sistemi di almeno sei stati. (South China Morning Post)

Ricercatori cinesi affermano di aver sviluppato un nuovo tipo di motore per missile azionato da onde d’urto esplosive.

Il motore a detonazione rotante promette di essere più efficiente dei tradizionali motori e spiana la strada per i missili ipersonici. Un gruppo di ricerca della Tsinghua University ritiene di aver trovato un modo per ridurre il peso di questi motori. (South China Morning Post)

Muscoli più forti con tre secondi di esercizio al giorno.

Uomini e donne che hanno contratto per brevi periodi i muscoli delle braccia il più forte possibile una volta al giorno hanno aumentato la forza dei bicipiti fino al 12% in un solo mese. (Wiley OnLine Library)

Gli antenati della piovra vissero prima dell’era dei dinosauri.

Il più antico antenato conosciuto di piovra è vissuto circa 330 milioni di anni fa, molto prima dell’era dei dinosauri. Il fossile misura 12 centimetri e ha 10 braccia, contro le otto delle piovre moderne, con due file di ventose. L’esemplare è stato scoperto nella formazione calcarea di Bear Gulch nel Montana e donato al Royal Ontario Museum in Canada nel 1988. (Associated Press)

I bovini da carne geneticamente modificati ottengono l’autorizzazione normativa degli Stati Uniti.

I bovini di Recombinetics sono i terzi animali geneticamente modificati a ricevere il via libera per il consumo umano negli Stati Uniti, dopo salmone e maiali. I bovini esaminati dalla FDA avevano i geni modificati  per avere un manto corto e liscio al fine di resistere più facilmente al caldo. I bovini che non sono stressati dal calore aumentano di peso più facilmente, rendendo la produzione di carne più efficiente. (Associated Press)

‘Tesoro nazionale’: l’elefante più venerato dello Sri Lanka muore a 68 anni.

In un’ondata di commozione, il presidente dello Sri Lanka ordina che il cadavere di Nadungamuwa Raja sia imbalsamato per i posteri. (Al Jazeera)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/067 – Il blocco delle importazioni di grano dall’Ucraina sta affamando il Medio Oriente.

Uttar Pradesh: i sondaggi all’uscita dai seggi prevedono che il partito di Modi vincerà ancora lo stato indiano chiave.

I risultati ufficiali delle elezioni nello stato più grande del paese, con oltre 200 milioni di abitanti, saranno annunciati giovedì. Si prevede che il partito del primo ministro Narendra Modi manterrà il controllo dello stato a conclusione di un processo elettorale durato un mese e concluso lunedì. La vittoria nell’Uttar Pradesh darebbe un enorme impulso alle speranze di Modi di vincere un terzo mandato consecutivo alle elezioni generali del 2024. (Hindustan Times)

Crisi climatica: il punto di non ritorno per la sopravvivenza della foresta pluviale amazzonica è vicino.

Uno studio sulle osservazioni satellitari mostra che “la foresta sta perdendo stabilità”, con implicazioni globali “profonde”. (Nature Climate Change)

Il covid può rimpicciolire il cervello e danneggiare i suoi tessuti.

Una ricerca trova che l’effetto peggiore tocca la regione legata all’olfatto. Inoltre, le persone guarite in genere hanno ottenuto punteggi più bassi nei test sulle abilità mentali. (Nature)

I casi di covid in Cina hanno raggiunto il livello giornaliero più alto dall’inizio dell’epidemia a Wuhan nel 2020.

L’aumento dei contagi è causato in parte dalla grave epidemia di Hong Kong, con molti nuovi casi riscontrati anche in altre provincie. (The Wall Street Journal.)

Elezioni presidenziali francesi: Macron vuole concentrare la sua campagna su scuola, salute, istituzioni e partecipazione dei cittadini.

Il candidato presidente ha delineato il suo programma, insistendo sull’importanza del coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni “sulle sfide principali” degli anni prossimi. (Le Figaro)

Marocco: la “tragedia” dei matrimoni di minorenni.

Mentre il codice della famiglia fissa la capacità matrimoniale a 18 anni, nel 2020 sono state autorizzate più di 13.000 deroghe. Senza contare i matrimoni suggellati dalla semplice lettura di una sura del Corano, non riconosciuti dalla legge. (Le Monde)

Guerra in Ucraina: la Moldavia trattiene il fiato.

Parte del territorio della Moldavia è già controllata dai separatisti filorussi. Il paese, nel quale si stanno riversando decine di migliaia di profughi ucraini, teme la crisi umanitaria. (Le Monde)

Crisi del pane: timori in Medio Oriente mentre la guerra in Ucraina colpisce le importazioni di grano.

Le agenzie umanitarie temono un effetto a catena poiché l’aumento dei prezzi del grano colpisce soprattutto paesi che già debbono fare i conti con l’inflazione, l’insicurezza alimentare e i conflitti. (The Guardian)

Perché la lettera Z è diventata il simbolo della guerra russa in Ucraina?

Le origini del simbolo, sfoggiato dagli atleti e riproposto dalle reti sociali, sono un mistero, anche se sono state avanzate diverse ipotesi. (The Guardian)

Come la comunità tecnologica si è mobilitata per la difesa dell’Ucraina.

Un esercito di volontari si aggiunge alle squadre di tecnici dell’UE e della NATO per una causa che non ha precedenti. (The Guardian)

Mosca dice che lascerà fuggire tutti i civili ucraini che vogliono recarsi… in Russia.

Nella città portuale meridionale di Mariupol centinaia di migliaia di persone che non vogliono recarsi né in Russia né in Bielorussia sono intrappolate senza cibo né acqua sotto continui bombardamenti. (Reuters)

La Russia potrebbe aggirare l’esclusione dal circuito interbancario SWIFT, ma a un costo molto elevato.

La Russia in teoria potrebbe tentare di sostituire il sistema di comunicazione di SWIFT che alimenta il commercio internazionale. Ma qualsiasi alternativa aggiungerebbe costi e rischi significativi per le imprese russe. La conseguenza sarà un’ulteriore  riduzione dell’import-export, almeno a breve termine. (Reuters)

In sei giorni gli Usa hanno inviato all’Ucraina 17.000 armi anticarro e messo a disposizione un battaglione cibernetico clandestino.

Gli Stati Uniti sono giunti al limite del conflitto diretto con la Russia in un’operazione che ricorda il ponte aereo di Berlino del 1948-49, ma molto più complessa. (The New York Times)

In Burundi, il tamburo è un venerato simbolo di unità. Ma solo gli uomini possono suonarlo.

I tamburi burundesi sono un fenomeno globale, presente nei film di successo e negli album più venduti. Ma in patria, le autorità lo hanno limitato alle funzioni ufficiali e vietato alle donne. (The New York Times)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/066 – In Russia, Internet e le reti sociali sono oscurati. Ma il loro silenzio potrebbe essere più convincente delle false informazioni di stato

Covid: il bilancio delle vittime si avvicina ai sei milioni, mentre la pandemia entra nel suo terzo anno.

Anche se i governi revocano l’obbligo delle mascherine, si torna a viaggiare e in tutto il mondo riaprono le attività commerciali, il bilancio delle vittime della Johns Hopkins University, domenica mattina era a quota 5.996.882 e ha superato la soglia dei 6 milioni nel corso della giornata. (Associated Press)

Oltre 4.300 arresti in Russia per le proteste contro la guerra.

I manifestanti sono scesi in piazza in 53 città per denunciare l’invasione dell’Ucraina. Circa 1.700 persone sono state arrestate solo a Mosca, secondo l’agenzia di stampa RIA, che cita il ministero dell’Interno. OVD-Info riferisce che, negli ultimi 11 giorni, sono stati arrestati più di 10.000 manifestanti. (BBC)

Le carte di credito Visa e Mastercard si ritirano dalla Russia, ma Putin potrà sostituirle con la cinese UnionPay.

Le carte di credito emesse dalle banche russe che utilizzano i sistemi di pagamento Visa e Mastercard smetteranno di funzionare all’estero dopo il 9 marzo, ha affermato domenica la banca centrale russa, aggiungendo che alcuni istituti di credito locali cercheranno di utilizzare il sistema cinese UnionPay. (Reuters)

La Crisi ucraina rispecchia la frattura del mondo ortodosso tra Mosca e Costantinopoli.

La guerra condotta dalla Russia in Ucraina è anche religiosa e in un certo senso è stata preceduta dalla contrapposizione tra l patriarca di Mosca, ideologo dell’imperialismo del Cremlino, a la chiesa ortodossa ucraina che nel 2019 si è emancipata dalla tutela russa . (Le Monde)

Guerra in Ucraina: gli attacchi informatici all’Occidente sembrano essere diminuiti. Un motivo c’è.

Gli esperti di sicurezza  informatica credevano che l’invasione russa sarebbe stata accompagnata da importanti attacchi informatici. Non è successo. Probabilmente l’armata dei pirati russi è troppo impegnata negli attacchi all’Ucraina. Ma è bene rimanere prudenti. (Le Monde)

In Russia, Internet e le reti sociali sono oscurati. Ma il loro silenzio potrebbe essere più eloquente delle false informazioni  di stato.

Come reagiranno gli utenti russi quando scopriranno di non potere più accedere alle loro reti preferite? (Le Monde)

I colloqui sul nucleare iraniano sono stati bloccati dalla richiesta russa di esenzione per tutto il proprio interscambio con l’Iran.

Dopo mesi di negoziati a Vienna, la revoca delle sanzioni statunitensi in cambio del ritorno di Teheran al pieno rispetto dell’accordo di non proliferazione nucleare del 2015, sembrava quasi raggiunta. Ma gli sforzi diplomatici sono stati mandati in tilt dall’inaspettata richiesta della Russia di garanzie scritte per l’esenzione delle sanzioni anche sul suo commercio con l’Iran imposto dopo l’invasione dell’Ucraina. (Politico)

Una fitta rete di avvocati e società di pubbliche relazioni lubrifica le ruote degli oligarchi russi.

Molti dei super ricchi russi hanno fatto di Londra il centro dei loro rapporti d’affari, grazie a un esercito di consulenti che sgomitava per mettersi al loro servizio. (The Guardian)

Le aziende dirette da donne battono quelle dominate dagli uomini, secondo uno studio.

La presidente del partito liberista del Regno Unito, Anneliese Dodds, afferma che le donne dovrebbero svolgere un ruolo centrale nella ripresa economica post-pandemia. (The Guardian)

Le feci artificiali di balena possono far rivivere l’ecosistema oceanico?

Un esperimento scientifico spera di ripristinare i nutrienti vitali presenti nell’oceano utilizzando falsi escrementi che un tempo sarebbero stati prodotti naturalmente dalle balene oggi in via di estinzione. (The Guardian)

Guatemala: ecco come si conquista uno stato. Una compagnia mineraria russa ha comprato  tutti i potenti del paese.

Una fuga di migliaia di documenti di una delle più grandi miniere del Centro America, su cui hanno lavorato 20 organi di stampa di 15 paesi, coordinati dai giornalisti di  Forbidden Stories, rivela le manovre di Solway, il colosso russo-svizzero del nichel che estrae migliaia di tonnellate di minerale proveniente da Izabal in Guatemala.Oltre 60 giornalisti hanno indagato sulle comunicazioni interne della miniera mettendo in luce una strategia per nascondere i danni ambientali, eludere le sentenze giudiziarie e manipolare la popolazione indigena. I messaggi documentano in dettaglio i pagamenti alla polizia per porre fine alle proteste o i piani per diffondere voci di casi di AIDS tra i villaggi ribelli. Il cosiddetto “complotto russo” coinvolge il presidente Giammattei, ma fino ad ora a pagarne le conseguenze è stato solo il giornalista maya Carlos Choc. (El País)

Per contare i libri medievali mancanti, gli scienziati usano un modello sperimentato dai biologi.

Un nuovo metodo statistico stima il numero di romanzi medievali di cui non abbiamo più traccia. (Science)

Scandalo della borsa indiana: arrestata l’ex governatrice Chitra Ramkrishna.

La polizia indiaa ha arrestato l’ex governatrice per avere condiviso informazioni riservate della borsa con uno “yogi himalayano”. (The Indian Express)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora III/065 – L’organismo internazionale antiriciclaggio inserisce gli Emirati Arabi Uniti nella lista “grigia” globale.

Putin paragona le sanzioni occidentali a una dichiarazione di guerra, mentre le iniziative militari russe intrappolano i civili nei cosiddetti “corridoi umanitari”.

La Gran Bretagna afferma che il proposto cessate il fuoco a Mariupol, lasciata senza elettricità, acqua e riscaldamento per giorni, appare un tentativo della Russia di distrarre la condanna internazionale e riorganizzare le proprie forze. (Reuters)

L’invasione russa dell’Ucraina potrebbe segnare un “punto di svolta” nella globalizzazione dell’economia.

L’impennata dei prezzi del gas e i rapidi cambiamenti delle strategie commerciali suggeriscono che gli eventi delle ultime due settimane si faranno sentire per anni. (The Washington Post)

I jet privati dei ricchi oligarchi sono in grado di eludere i divieti di sorvolo imposti agli aerei russi.

I registri pubblici sui proprietari degli aerei spesso sono incompleti e non in grado di indicare la nazionalità dei veri proprietari. (The Washington Post)

Le chiese locali sommessamente contestano la posizione moderata del Vaticano sulla Russia.

L’arcivescovo polacco Stanislaw Gądecki in una lettera al patriarca Kirill ha ricordato che “anche se qualcuno riesce ad evitare la giustizia umana, c’è un Tribunale che non può essere evitato”. Il tono di Gądecki contrasta nettamente con la relativa neutralità del Vaticano e di Francesco. La Santa Sede, infatti, ha invocato la pace, i corridoi umanitari, il cessate il fuoco e il ritorno ai negoziati, e si è persino offerta come mediatrice. Ma Francesco non ha mai condannato pubblicamente la Russia e la sua invasione, né rivolto pubblici appelli a Kirill. (Associated Press)

Russia: chi sono gli oligarchi e gli alti dirigenti compresi nelle liste delle sanzioni occidentali.

Una rassegna dei nomi inseriti nella lista nera da Stati Uniti, UE e Regno Unito. (The Guardian)

La governatrice della Banca centrale russa “si mette a lutto per l’economia del paese”.

Per annunciare la risposta economica alle sanzioni, Elvira Nabiullina, nota per i suoi abiti simbolici, ha indossato un completo nero da lutto. Il tasso base della banca centrale sarebbe più che raddoppiato fino a raggiungere il 20%, nel tentativo di frenare l’impennata dell’inflazione. (The Guardian)

L’8 marzo prossimo, i rivoluzionari madrigali perduti della compositrice rinascimentale Maddalena Casulana saranno riascoltati per la prima volta dopo 400 anni sulle onde della BBC.

I madrigali  di Maddalena Casulana saranno trasmessi da BBC Radio 3 in occasione della Giornata internazionale della donna. (The Guardian)

Petro Kotin, presidente della società che gestisce la centrale ucraina di Zaporizhia: “Quello che stanno facendo i russi è terrorismo nucleare”.

Il capo della compagnia energetica nucleare statale ucraina Energoatom afferma che i russi hanno “bombardato l’intera area della centrale” e che il sito sta lavorando sotto la minaccia delle armi. (Le Monde)

La Cina aumenta drasticamente la spesa militare.

Il primo ministro Li Keqiang sabato ha presentato il bilancio 2022. Pur attendendo una crescita inferiore rispetto al 2021, intorno al 5,5%, gli stanziamenti per la difesa sono stati aumentati del 7,1%. (Le Monde)

Presidenziali francesi 2022: i sondaggi attribuiscono a Macron il 30% di voti in più rispetto a Le Pen, nel possibile secondo turno.

Al secondo turno, Emmanuel Macron vincerebbe contro Marine Le Pen (59% contro 41%) e con maggiore forza contro Eric Zemmour (65%-35%), secondo un sondaggio Ipsos-Sopra-Steria. (Le Figaro)

L’ex vice presidente Pence attacca Trump: nel partito repubblicano non c’è spazio per gli “apologisti di Putin”.

Mike Pence esorta i repubblicani ad andare oltre le elezioni del 2020 e che “non c’è spazio in questo partito per gli apologeti di Putin” mentre conferma ulteriormente la rottura con Donald Trump. (Axios)

Hanno partecipato all’assalto al Campidoglio. I loro telefonini li hanno rintracciati.

La redazione del N.Y. Times è stata in grado di identificare i partecipanti all’assalto e i loro spostamenti analizzando i dati sulla localizzazione dei loro cellulari. Ha scoperto anche che Trump aveva promesso falsamente alla folla che li avrebbe raggiunti in Campidoglio. (The New York Times)

Libia: l’Onu si offre di mediare dopo il giuramento del nuovo governo ribelle.

L’inviato delle Nazioni Unite in Libia propone un nuovo comitato congiunto per sviluppare “basi costituzionali consensuali” per le elezioni nazionali. (Al Jazeera)

I talebani diffondono per la prima volta immagini del ministro degli interni Sirajuddin Haqqani.

I media afgani mostrano per la prima volta il volto di Sirajuddin Haqqani, su cui gli USA avevano messo una taglia di 10 milioni di dollari. Sirajuddin è anche il capo della rete Haqqani, una tentacolare mafia terroristica islamista con stretti legami con al-Qaeda, con sede nel Waziristan settentrionale del Pakista. Nel lontano 2007 era stato indicato come un terrorista globale dalle Nazioni Unite. (The Indian Express)

L’organismo internazionale antiriciclaggio, la Financial Action Task Force, inserisce gli Emirati Arabi Uniti nella lista “grigia” globale.

L’organismo globale focalizzato sulla lotta al riciclaggio di denaro dice che gli Emirati Arabi Uniti non facciano abbastanza per impedire a criminali e organizzazioni terroristiche di nascondervi le proprie ricchezze. Tra i sette emirati che fanno parte dell’EAU, ci sono Dubai e Abu Dhabi. (Associated Press)

Con un primo ministro estremista indù, nell’Uttar Pradesh è molto difficile essere sikh, musulmani o cristiani.

Le minoranze religiose “vivono nella paura” perché i crimini legati all’intolleranza nello stato più popoloso dell’India sono in aumento. il primo ministro Yogi Adityanath, accusato di “armare” le relazioni tra indù e non indù, è candidato alla rielezione. (South China Morning Post)

Super vulcani: le grandi bombe sotto i nostri piedi.

Le grandi eruzioni di lava e gas hanno plasmato il pianeta su cui viviamo, e continuano a farlo. Nelle scorse settimane il vulcano Hunga Tonga ha vomitato cenere a 36 miglia di altezza, il terzo strato dell’atmosfera terrestre. (The Wall Street Journal.)

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.