Mese: Giugno 2024

Ultim’Ora – V – 154 – Un rapporto ONU accusa l’Etiopia di genocidio nella guerra del Tigré.

Slovacchia: Robert Fico appare in video, la prima volta dopo l’attentato.

In un video, pubblicato su Facebook, Fico spiega che “se tutto va come previsto”, sarà in grado di tornare gradualmente a lavoro “a cavallo tra giugno e luglio”. [euronews.]

La Cina “recluta in modo aggressivo” piloti di caccia occidentali.

I paesi del gruppo “Five Eyes” accusano l’esercito popolare di liberazione di attrarre i migliori piloti occidentali per addestrare il proprio personale. [Financial Times]

Sparatoria davanti all’ambasciata americana a Beirut: un “messaggio” e un preoccupante segnale di insicurezza.

La sparatoria, avvenuta mercoledì mattina nei pressi dell’ambasciata americana viene interpretata come un attacco ai rapporti tra Beirut e Washington. [L’Orient Today]

A Gerusalemme, una “marcia delle bandiere” ad altissima tensione.

Mentre il governo israeliano annaspa per la minaccia di dimissioni da parte di ministri di estrema destra, la Festa di Gerusalemme, celebrata dai sionisti religiosi, è stata segnata da un corteo di slogan razzisti e atti di violenza nella città vecchia. [The Jerusalem Post]

Israele avrebbe utilizzato fosforo bianco nelle aree residenziali del Libano.

Il gruppo globale per i diritti umani Human Rights Watch sostiene che Israele ha utilizzato proiettili incendiari al fosforo bianco contro edifici residenziali in almeno cinque città e villaggi nel Libano meridionale. Human Rights Watch nel suo rapporto afferma che non ci sono prove di ustioni dovute al fosforo bianco in Libano, ma che “alcuni resoconti indicano possibili problemi respiratori”. [The Times of Israel]

Il riscaldamento globale continua è a un ritmo record, ma non c’è prova di accelerazione del cambiamento climatico.

57 scienziati provenienti da tutto il mondo hanno studiato cosa si nasconde dietro l’ondata di caldo mortale dello scorso anno, ma non trovano prove di un’accelerazione significativa del cambiamento climatico. [Associated Press]

La banda di pirati informatici russi Qilin scatena il caos in tre ospedali di Londra.

Gli ospedali King’s College, Guy’s e St. Thomas sono stati colpiti da un attacco estorsivo russo. [Daily Mail]

Malta: dopo sei anni d’indagine sull’aggiudicazione di un contratto governativo per la gestione di una centrale elettrica a gas, il giudice conclude che ci fu corruzione.

L’inchiesta aperta dalla pubblicazione dei cosiddetti Panama Papers conferma le accuse di corruzione che collegano le società segrete panamensi detenute da Konrad Mizzi e Keith Schembri alla 17 Black ed Electrogas dell’imprenditore Yorgen Fenech ritenuto mandante dell’uccisione della giornalista Daphne Caruana. [Malta Today]

Israele pronta a un’offensiva in Libano contro Hezbollah.

Un’offensiva al confine con il Libano potrebbe essere imminente se il ritmo costante degli scontri con Hezbollah non s’allenta. [The Guardian]

L’UE prepara sanzioni contro sei alti militari sudanesi responsabili della guerra civile.

I generali rivali a capo delle due forze in lotta per il controllo della regione del Darfur sarebbero soggetti al congelamento dei beni e al divieto di viaggiare all’estero. [The Guardian]

Il consiglio dell’AIEA approva una risoluzione di condanna dell’Iran per la mancata cooperazione.

Il Consiglio dei governatori delle 35 nazioni dell’organismo di vigilanza nucleare delle Nazioni Unite ha approvato una risoluzione che chiede all’Iran di riprendere la cooperazione con l’organismo di vigilanza nucleare e di revocare il recente blocco degli ispettori, nonostante le preoccupazioni che Teheran possa rispondere accelerando la sua corsa verso la bomba. [Middle East Monitor]

Turchia: i sindaci curdi ancora una volta nel mirino del potere.

A due mesi dalle elezioni municipali, i sindaci filocurdi eletti nel sud-est del paese rischiano di essere destituiti dalle autorità. Lunedì il consigliere comunale di Hakkari, Mehmet Siddik Akis, è stato arrestato e sostituito. [Le Monde]

Nel Regno Unito, la sinistra del partito laburista accusa Keir Starmer di “epurazione”.

Ad un mese dalle elezioni generali, il leader laburista sta riorientando il suo programma ed emargina i parlamentari vicini al suo predecessore Jeremy Corbyn. [Le Monde]

I legami con la Russia di diversi eurodeputati di estrema destra emergono sempre più alla luce del sole.

I servizi di controspionaggio indagano su tre siti d’informazione e sui loro collegamenti con gli eletti. [Le Monde]

Un rapporto ONU accusa l’Etiopia di genocidio nella guerra del Tigré.

Gli autori del rapporto sostengono che l’Etiopia e l’alleata Eritrea avevano “l’intenzione di distruggere i tigrini come gruppo etnico” e chiedono l’apertura di un procedimento giudiziario presso la Corte penale internazionale. [Al Jazeera]

Ministro sudafricano arrestato per corruzione mentre il suo partito fatica a cucire insieme una coalizione di governo.

Zizi Kodwa, il ministro dello Sport, delle arti e della cultura e membro di spicco dell’African National Congress, avrebbe accettato tangenti per circa 90.000 dollari. [Daily Maverick]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – V – 153 – India: l’amara vittoria di Narendra Modi

Messico: dopo le elezioni il peso registra il calo peggiore degli ultimi quattro anni. La borsa crolla.

Lunedì, quando si è conosciuto il sorprendente risultato elettorale del partito al governo e sembrava che questo avrebbe conquistato una schiacciante maggioranza, il peso messicano ha perso il 4,40%: un calo repentino che non si registrava dal marzo 2020, quando sono partire le restrizioni pandemiche. La borsa è scesa di oltre il 6%. [El Financiero]

Messico: la strage di sindaci continua anche dopo le elezioni.

Una cellula criminale del cartello “Jalisco New Generation” rivendica l’omicidio di Yolanda Sánchez, sindaca di Cotija, nel Michoacán. Il gruppo criminale denominato “Calaveras”, che opera nel cosiddetto braccio della morte, ha rivendicato l’attacco in cui è morta anche una delle guardie del corpo di Sánchez Figueroa. [El Universal]

India: l’amara vittoria di Narendra Modi.

Più che la maggioranza parlamentare, Modi perde la sua aura di invincibilità. Anche se il BJP rimane il primo partito con circa 240 seggi, molto meno dei 303 del 2019, complessivamente, l’Alleanza Nazionale Democratica che sostiene Modi dovrebbe ottenere 296 seggi; il blocco INDIA dovrebbe conquistarne 230. Per quanto concerne i singoli candidati, il primo ministro Narendra Modi, il ministro degli Interni dell’Unione Amit Shah e il leader del Congresso Rahul Gandhi emergono come i maggiori vincitori, mentre candidati di spicco come i ministri dell’Unione Smriti Irani e Rajeev Chandrashekhar e l’ex primo ministro del Jammu e Kashmir, Omar Abdullah, sono stati sonoramente bocciati. L’alleanza INDIA ha fatto un grande ritorno in diversi stati del centro indiano politicamente cruciali, registrando progressi in Rajasthan, Bihar, Haryana e Jharkhand. Il partito Samajwadi ha registrato una significativa ripresa nell’Uttar Pradesh.[The Times of India]

Il futuro di Modi è nelle mani di due suoi alleati notoriamente inaffidabili.

Il partito Bharatiya Janata di Modi può ancora formare un governo se la sua Alleanza Nazionale Democratica resta unita, una condizione non del tutto scontata. I due principali alleati della coalizione, il Partito Telugu Desam dello stato meridionale dell’Andhra Pradesh e il Janata Dal (United) dello stato orientale del Bihar, sono guidati da due politici di lungo corso che hanno spesso cambiato schieramento. Entrambi erano rientrati nella coalizione di Modi alla vigilia delle elezioni. [Bloomberg]

La Camera USA approva il disegno di legge sulle sanzioni della Corte Penale Internazionale, nonostante l’opposizione della Casa Bianca, per la sentenza su Israele.

La misura approvata imporrebbe sanzioni a chiunque sia coinvolto nelle indagini o nei procedimenti giudiziari della CPI contro americani o cittadini di alleati degli Stati Uniti che non sono membri della CPI, come Israele. [Axios]

Guerra di Gaza: le forze di terra israeliane occupano il campo profughi di Bureij.

Implacabili bombardamenti di artiglieria e aerei martellano il centro di Gaza mentre le forze israeliane entrano nel campo profughi di Bureij. [Al Jazeera]

Biden lascia intendere che Netanyahu prolunghi la guerra israeliana a Gaza per trarne vantaggi politici personali.

In un’intervista esclusiva, il presidente degli Stati Uniti afferma che ci sono “tutte le ragioni per trarre” la conclusione che Netanyahu voglia perpetuare il conflitto per propri fini politici. Le osservazioni del presidente degli Stati Uniti arrivano mentre Washington spinge per una tregua e un accordo sui prigionieri tra Israele e Hamas. L’accusa di Biden evidenzia le tensioni tra i due leader. [Time]

La Corea del Sud sospende il patto di riduzione della tensione intercoreana del 2018 in segno di protesta per i lanci di palloncini pieni di rifiuti.

 Il Consiglio presidenziale di sicurezza nazionale (NSC) ha deciso di sospendere il patto di riduzione della tensione intercoreana del 2018 fino a quando non sarà ripristinato un clima di fiducia reciproca in risposta al massiccio invio di palloncini pieni di rifiuti da parte della Corea del Nord. [Yonhap News]

Il Danubio e l’Inn raggiungono il loro livello massimo alla confluenza di Passavia.

A Passavia il livello dell’acqua è leggermente in calo. In Austria la navigazione sul Danubio è chiusa. Le forti piogge hanno provocato gravi inondazioni in Baviera e nel Baden-Württemberg. Diversi quartieri e le città di Ratisbona e Passau hanno dichiarato lo stato di catastrofe e in alcuni luoghi si segnalano cedimenti di dighe. Numerose comunità sono state evacuate. [Die Zeit]

L’Iran avanza il programma nucleare a livelli allarmanti.

La troika europea composta da Gran Bretagna, Francia e Germania ha presentato a Vienna un progetto di risoluzione al consiglio dei governatori dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA), chiedendo una maggiore cooperazione tra le due parti. Il documento sarà messo ai voti durante la prossima riunione del Consiglio dei governatori, ma Teheran minaccia già una risposta “adeguata” se la risoluzione verrà approvata. [Nour News]

Il massimo diplomatico iraniano conferma i colloqui con gli Stati Uniti.

Il ministro degli Esteri ad interim dell’Iran, Ali Bagheri, ammette che il suo governo è impegnato in negoziati con l’arcinemico degli Stati Uniti, grazie all’intermediazione del sultanato del Golfo dell’Oman. In visita a Beirut, Ali Bagheri ha affermato che i negoziati con Washington “non si sono mai interrotti”. Washington e Teheran non intrattengono relazioni diplomatiche dirette dalla rivoluzione islamica del 1979 in Iran. [Dunya News]

Il vulcano Kanlaon erutta pennacchi di cenere alti oltre cinque chilometri.

Centinaia di residenti che vivono vicino al Monte Kanlaon, nelle Filippine, hanno ricevuto l’ordine di evacuare. [The Manila Times]

Gli Stati Uniti hanno il più alto tasso di mortalità materna tra le nazioni ad alto reddito. La Norvegia ha un tasso zero.

Il tasso di mortalità materna tra le donne nere degli Stati Uniti rimane ancora più alto, con quasi 50 morti ogni 100.000 nati vivi, secondo un nuovo rapporto. [CNN]

A caccia dei moderati, i laburisti britannici parlano di armi nucleari per far dimenticare Corbyn.

Keir Starmer dice che sarebbe pronto anche a usare armi nucleari, a differenza del suo predecessore. [Politico]

Il Portogallo inasprisce le regole per gli immigrati, ma ammicca ai ricchi con i visti d’oro.

La principale novità annunciata è l’abolizione della “manifestazione di interesse”, un meccanismo di regolarizzazione per tutti gli immigrati che entrano nel paese come turisti. Il governo prevede anche di adattare il suo sistema di visti d’oro per consentire il visto agli stranieri facoltosi al fine dichiarato di investire in alloggi a prezzi accessibili per la gente del posto o per gli stessi migranti meno abbienti. [Diário de Notícias]

La dipendenza da Internet altera la chimica del cervello dei giovani.

Cambiamenti nelle reti neurali possono provocare tendenze alla dipendenza e comportamenti negativi, dicono alcuni ricercatori. [The Guardian]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – V – 152 – Per la Corte Suprema del Kansas il voto non è un diritto fondamentale.

200 anni dopo, il Messico ha la sua prima “presidenta”.

Scienziata, di sinistra ed ex sindaca di Città del Messico, Claudia Sheinbaum Pardo è la prima donna presidente di questo paese. [El Universal]

Il Kilauea delle Hawaii, uno dei vulcani più attivi al mondo, erutta.

L’eruzione è iniziata in un’area remota che ha visto la lava per l’ultima volta mezzo secolo fa. [Honolulu Star Advertiser]

Terremoto di magnitudo 6.0 colpisce la penisola di Noto nel Giappone centrale. Nessuna minaccia di tsunami.

Un terremoto di magnitudo 6,0 ha colpito la penisola di Noto, nella prefettura di Ishikawa, nel Giappone centrale. La stessa area era stata scossa da un potente terremoto il giorno di capodanno. [Kyodo]

“Se Hamas accetta la proposta di Biden, Netanyahu non avrà via d’uscita. Non può dire di no”.

Questa citazione sottolinea la drammatica settimana che attende Netanyahu e il prezzo che potrebbe dover pagare. [Haaretz]

Quasi 9.000 palestinesi della Cisgiordania sono agli arresti.

Amnesty International ha documentato casi di soldati israeliani che hanno torturato detenuti palestinesi, infliggendo “dolorose percosse” e “umiliazioni” anche prima dell’attacco di Hamas del 7 ottobre. Le forze israeliane hanno inoltre arrestato decine di giornalisti e più di una dozzina di operatori sanitari. [UPI]

Elezioni indiane: gli allibratori di Delhi prevedono oltre 340 seggi per la coalizione governativa NDA e 200 per l’opposizione guidata dal partito del Congresso (I.N.D.I.A.).

Sebbene prevedano concordemente un’altra comoda vittoria della NDA, escludono che l’alleanza superi la cifra di 400 seggi. [Deccan Herald]

Maltempo in Germania: soppressioni di treni e autostrade allagate.

La Baviera ha subito i maggiori disagi al traffico ferroviario e stradale. Monaco lunedì non era raggiungibile con i treni a lunga percorrenza da Stoccarda, Würzburg e Norimberga. [Süddeutsche Zeitung]

Cina: arrestata una coppia cinese accusata di spionaggio a favore dell’Inghilterra.

L’agenzia di sicurezza nazionale cinese accusa i servizi segreti britannici di avere reclutato un funzionario e la moglie indicati con solo i cognomi Wang  e Zhou. [Global Times]

Pechino si schiera con gli Emirati Arabi Uniti sulla questione di tre isolette del Golfo Persico occupate dall’Iran.

Suggerendo una “soluzione pacifica” per il caso delle tre isolette, Grande Tunb, Piccolo Tunb e Abu Musa, rivendicate dagli Emirati Arabi Uniti, ma controllate da Teheran fin dal 1971 dopo il ritiro delle forze britanniche dal Golfo, Pechino ha fatto infuriare le autorità iraniane. [Reuters]

L’accordo sul gasdotto Russia-Cina è in stallo a causa degli elevati sconti sui prezzi chiesti da Pechino.

Il progetto offrirebbe un’ancora di salvezza alla Gazprom mentre cresce la dipendenza di Mosca dal suo vicino. [Financial Times]

Secondo Kiev, la Russia avrebbe perso 1.270 soldati nelle ultime e più letali  24 ore di guerra.

Il bilancio delle ultime 24 ore porterebbe le perdite complessive russe a oltre 511.000 uomini. Nella stessa giornata di ieri, la Russia avrebbe perso altresì 14 carri armati, 22 veicoli corazzati e 47 pezzi di artiglieria. [New York Post]

Il tasso di disoccupazione della zona euro ad aprile si attesta al 6,4%.

Il mercato del lavoro ha resistito bene alla cupa situazione economica che prevale in Europa dalla fine del 2022. Nei paesi dell’Europa meridionale, nonostante la ripresa economica, la precarietà è solo leggermente diminuita e la quota dei contratti precari rimane elevata. [Le Monde]

“Dalla superficie agli abissi”, il mondo oceanico si sta deteriorando a un “ritmo senza precedenti”.

Frutto della collaborazione di un centinaio di autori di 28 paesi, il rapporto della Commissione oceanografica intergovernativa dall’Unesco fornisce un inventario preoccupante del mondo oceanico. [Le Monde]

Il settore aereo, in piena crescita nel 2024, si oppone ad ogni regolamentazione ambientale o fiscale.

L’International Air Transport Association prevede che quest’anno il numero di viaggi aerei supererà i livelli pre covid. Per contrastare le critiche, propone di migliorare il monitoraggio dell’integrazione dei cosiddetti combustibili “sostenibili”. [Le Monde]

Nonostante abbiano ottenuto l’autorizzazione all’emigrazione, circa 17.000 bengalesi sono intrappolati in un limbo burocratico senza vie d’uscita.

Dopo quattro anni di sospensione per le irregolarità nel processo di reclutamento., la Malesia ha aperto le porte del paese a 40.000 bengalesi con scadenza 31 maggio. Ma 17.000 mila di essi, dopo aver venduto tutto per trasferirsi nel paese di accoglimento, non hanno potuto rispettare la scadenza a causa della disorganizzazione burocratica. Ad aprile i migranti del Bangladesh hanno inviato in patria quasi due miliardi di dollari; la Malesia è al sesto posto tra le principali regioni di provenienza delle rimesse. [The Daily Star]

L’intransigente portavoce del parlamento iraniano Mohammad Bagher Qalibaf avanza la propria candidatura per le elezioni presidenziali del 28 giugno.

Ghalibaf sarebbe vicino al leader supremo Ali Khamenei e godrebbe della sua fiducia. Sono entrambi originari della città religiosa di Mashhad, nel nord-est dell’Iran. [Iran International]

Per la Corte Suprema del Kansas il voto non è un diritto fondamentale.

Una sentenza divisa della Corte suprema del Kansas sostiene che il voto non è un diritto fondamentale elencato nella Carta dei diritti della Costituzione statale. L’affermazione ha suscitato aspre critiche da parte di tre giudici dissenzienti dell’Alta Corte. [Associated Press]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – V – 151 – Il Messico ha la prima presidente donna.

Iran: l’ex presidente Ahmadinejad e lo squalificato Larijani si candidano per la presidenza.

Mahmoud Ahmadinejad non è il solo ad aspirare alla successione di Raisi, ma non è certo che la sua candidatura venga accettata dal Consiglio dei Guardiani. [Al Jazeera]

Israele: a malincuore il governo Netanyahu accetta l’accordo sugli ostaggi di Biden. Ma fa sapere che  bisogna ancora lavorarci su.

Il presidente Herzog incoraggia il primo ministro a sostenere la proposta americana per il rilascio degli ostaggi. [The Times of Israel]

L’Alta Corte israeliana si spazientisce nei confronti delle tesi a favore dell’esenzione dalla leva degli haredim.

I giudici rigettano le argomentazioni del governo e delle scuole religiose secondo cui l’esercito non possa arruolare gli ultraortodossi e insistono sul fatto che i militari hanno urgentemente bisogno di uomini a causa della guerra in corso. [The Times of Israel]

Alla scuola delle streghe rom di Bucarest.

In Romania, le donne della comunità rom vedono la stregoneria come un mezzo per riscattarsi socialmente. In costruzione dal 2011, la prima scuola per fattucchiere del mondo mira a preservare le tradizioni rom. Tuttavia, tra discorsi femministi, incantesimi 2.0 e folklore mercificato, è difficile leggere chiaramente il futuro della scienza dell’occulto. [Le Monde]

Mentre il Sud Africa si chiede quale coalizione potrà reggere il paese, l’Alleanza Democratica (DA) emerge come l’asse principale di qualsiasi  potenziale governo.

Ma, nonostante i suoi progressi in aree come Città del Capo per attirare un elettorato più ampio, prevalentemente nero, l’Allenza Democratica di John Steenhuisen, unica formazione ad aver registrato una crescita significativa, continua ad essere percepita come il partito della minoranza bianca. [The Citizen]

Gli huthi condannano a morte 44 yemeniti accusati di “spionaggio”.

Un tribunale penale specializzato di primo grado di Sana’a ha emesso 44 condanne a morte. 16 dei condannati sono stati giudicati in contumacia. [Yemen Monitor]

L’Islanda elegge presidente l’imprenditrice Halla Tómasdóttir.

L’imprenditrice 55enne ha sconfitto l’ex prima ministra Katrin Jakobsdottir, che ha ottenuto solo il 25,2% dei voti, e Halla Hrund Logadottir ferma al 15,5%. Halla Tómasdóttir ha condotto una campagna come se fosse al di sopra della politica dei partiti e l’unica in grado di affrontare temi come l’effetto delle reti sociali sulla salute mentale, il turismo in Islanda e il ruolo dell’intelligenza artificiale. [euronews.]

Messico: due donne per la presidenza.

Il Messico vota per il suo primo presidente donna dopo che il partito al governo ha scelto Claudia Sheinbaum per affrontare la candidata della coalizione di opposizione, Xóchitl Gálvez. I primi dati sulle rilevazioni all’uscita dei seggi saranno disponibili intorno alle 18, ora locale. [Associated Press]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – V – 150 – Panama inizia l’evacuazione della sua prima isola a causa dell’innalzamento del livello del mare.

Dalle minacce agli omicidi: una scia di sangue getta un’ombra sinistra sulle elezioni messicane del 2024.

Mentre si aprono i seggi, candidati, collaboratori e funzionari coinvolti nel processo elettorale sono vittime della violenza delle bande. [Infobae]

La polizia di El Salvador dice di avere sventato un attacco dinamitardo che avrebbe dovuto guastare l’inaugurazione del nuovo mandato del presidente Bukele.

Secondo la polizia nazionale, che non fornisce alcuna prova, non meglio identificati terroristi preparavano esplosioni contro i palazzi del governo, distributori di benzina e supermercati. [Contrapunto]

L’India centrale e del sud avrebbero votato in massa per Modi.

Narendra Modi, che probabilmente eguaglierà il record di Jawaharlal Nehru diventando primo ministro del paese per tre volte consecutive, aveva fissato un non facile obiettivo di 370 seggi per il suo BJP e di 400 seggi per l’intera alleanza. Nessun altro partito, a parte il Congresso, ha mai vinto 400 seggi alle elezioni generali. L’indagine all’uscita dei seggi di India Today-Axis My India prevede tale obiettivo potrebbe essere superato. In particolare l’alleanza guidata dal BJP (NDA) potrebbe attestarsi tra i 361e i 401 seggi, mentre il blocco dell’opposizione (INDIA) si fermerebbe a 131-166 seggi. Anche le rilevazioni di TV-CNX prevedono per il BJP tra 371 e 401 seggi, contro i 109-139 per l’opposizione. Per Republic TV-P Marq, infine, il blocco NDA guadagnerebbe 359 seggi e INDIA 154. [Hindustan Times]

Gli abitanti di Delhi si accalcano attorno alle autobotti per rifornirsi d’acqua mentre la calura aggrava la crisi idrica.

Video virali mostrano residenti che inseguono le autocisterne, evidenziando la gravità della crisi. Nelle ultime 36 ore, la temperatura torrida ha ucciso 45 persone portando il numero totale di vite perse per sospetti colpi di calore a 87. [Mint]

La Germania meridionale colpita da catastrofiche inondazioni.

Gli stati meridionali della Baviera e del Baden-Württemberg sono sommersi dalle acque torrenziali. La rottura di dighe ha richiesto drammatici salvataggi. A Monaco l’Isar ha raggiunto il livello di guardia due. [Abendzeitung]

Attacco informatico alla CDU. Anche gli altri partiti sono in allarme.

Ad una settimana dalle elezioni europee, la CDU è stata vittima di un attacco informatico. “La natura dell’intrusione indica un attore molto professionale”, spiega un portavoce. [Hannoversche Allgemeine]

L’Ucraina firma accordi di reciproca difesa con tre stati del Nord Europa.

Svezia, Norvegia e Islanda hanno firmato accordi bilaterali di sicurezza senza precedenti con l’Ucraina a Stoccolma, dove era in visita Volodymyr Zelenskyj. [Kyiv Post]

Israele: “La proposta di tregua di Biden sarebbe una sconfitta totale”, dicono i ministri di destra Ben-Gvir e Smotrich che minacciano di uscire dalla coalizione di governo.

Netanyahu si oppone ad un cessate il fuoco permanente, mentre il ministro della difesa Gantz chiede che il gabinetto di guerra discuta la proposta degli Stati Uniti. Il leader dell’opposizione Lapid offre al primo ministro una “rete di sicurezza” per garantire un accordo sugli ostaggi se l’estrema destra dovesse uscire dal governo. L’iniziativa di Biden su Gaza sarebbe ritenuta “positiva” da Hamas. [Haaretz]

Dialogo Shangri-La: a Singapore, americani e cinesi rinnovano il dialogo militare nonostante un pessimo contesto.

I ministri della difesa delle due potenze si sono incontrati mentre crescono le tensioni per Taiwan e il Mar Cinese Meridionale. [Le Monde]

Il Venezuela perde il suo ultimo ghiacciaio, presagio del futuro delle nevi eterne ai tropici.

I glaciologi lamentano la perdita dell’ultima grande riserva di ghiaccio delle Ande venezuelane: un destino che potrebbe colpire tra il 60% e il 90% dei ghiacciai tropicali entro il 2100. [Le Monde]

Materie prime: “Succo d’arancia, oro al bar”.

Colpita dalla malattia del “drago giallo”, la produzione di arance in Florida e in Brasile è in netto calo. Di conseguenza, il prezzo delle spremute sale alle stelle, con grande sgomento dei produttori, ma anche dei consumatori, che si dissetano meno ma spendono di più. [Le Monde]

“Una volta nella vita”: gli scienziati spaziali britannici ed europei invitano l’Europa a unirsi alla missione della NASA su Urano.

Con un editoriale speciale rivolto soprattutto all’Agenzia spaziale europea (Esa), la rivista nature propone un accordo internazionale con la NASA per garantire il successo della missione Urano. Il progetto prevede la messa in orbita di un robot spaziale attorno al pianeta e il lancio di una sonda nella sua atmosfera densa e ghiacciata. [The Guardian]

Il modulo spaziale cinese Chang’e-6 atterra sul lato nascosto della Luna per raccogliere campioni.

Il sito di allunaggio si trova presso un cratere noto come Bacino Apollo. [Xinhua]

Testa a testa fra tre donne mentre l’Islanda elegge il nuovo presidente.

Il voto appare una competizione serrata tra tre donne: l’ex primo ministro Katrin Jakobsdottir; l’imprenditrice Halla Tomasdottir; e la glaciologa Halla Hrund Logadottir. [Al Jazeera]

Riconteggio: diversi partiti politici sudafricani chiedono il riconteggio dei voti per le “stranezze” emerse dagli scrutini.

Dopo ogni elezione, i partiti politici che hanno perso voti spesso gridano allo scandalo e richiedono il riconteggio delle schede. Questa volta, anche i vincitori chiedono il riconteggio denunciando irregolarità. [Daily Maverick]

Israele ha creato   nel deserto un ospedale fantasma per i detenuti di Gaza. I critici denunciano maltrattamenti.

Pazienti che giacciono incatenati e bendati su più di una dozzina di letti all’interno di una tenda bianca nel deserto. Interventi eseguiti senza antidolorifici adeguati. Medici anonimi di cui non si nulla. Queste sono alcune delle condizioni dell’unico ospedale militare israeliano dedicato alla cura dei palestinesi detenuti nella Striscia di Gaza. [Associated Press]

Panama inizia l’evacuazione della sua prima isola a causa dell’innalzamento del livello del mare.

Su una piccola isola al largo della costa caraibica di Panama, circa 300 famiglie si preparano ad abbandonare per sempre le proprie cose. Generazioni di guna, che hanno trascorso la propria vita sull’isola di Gardi Sugdub dedicandosi al mare e al turismo, ora dovranno “volontariamente” trasferirsi sulla terraferma. I guna di Gardi Sugdub sono la prima delle 63 comunità caraibiche e del Pacifico di Panama costrette a trasferirsi a causa dell’innalzamento del livello del mare. [La Estrella de Panamá]

Il primo volo di prova con equipaggio della capsula Boeing Starliner rinviato pochi minuti prima del lancio.

La Boeing, la cui attività nel campo dell’aeronautica civile è allo sbando, ha un disperato bisogno di un successo nello spazio per la sua impresa Starliner, un programma con diversi anni di ritardo rispetto al previsto e uno sforamento dei conti di oltre 1,5 miliardi di dollari. [Reuters]

L’emiro del Kuwait nomina principe ereditario Sabah al-Khalid Al-Sabah.

Sabah al-Khalid dal 2019 al 2022 è stato primo ministro, ma ha dovuto dimettersi per l’opposizione del parlamento che voleva interrogarlo su questioni tra cui le voci di corruzione. [Kuwait Times]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.

Ultim’Ora – V – 149 – Sudafrica: Zuma è il vero vincitore delle elezioni mentre l’ANC evita il collasso elettorale.

Il Messico colpito da un’ondata di caldo mortale.

Almeno 61 morti sono state attribuite alle temperature torride che da oltre un mese colpiscono il paese. Le temperature record hanno colpito duramente anche la fauna e la flora di gran parte del territorio, già martoriato dalla siccità e dagli incendi. [El Expectador]

India: 54 morti sono il bilancio del caldo estremo, mentre una tempesta di sabbia minaccia Delhi.

L’ondata di calura imperversa senza tregua in diverse parti dell’India, uccidendo 54 persone, soprattutto in Bihar. [India Today]

Il reinventato Partito laburista di Tony Blair perseguirebbe una rischiosa “epurazione” ideologica.

Nel centro-sinistra della politica britannica, l’attuale leader Keir Starmer vuole mostrare agli elettori indecisi che il Labour è pronto per tornare al potere. Ma non tutti sono d’accordo con i suoi metodi. [Politico]

Un uomo accoltella un attivista di estrema destra e altri cinque durante una manifestazione politica.

L’attentatore, 59 anni, è presidente federale del piccolo partito “Die Freiheit” e membro del movimento civile Pax Europa (BPE). [Bild]

L’UE abbandona il Trattato sulla Carta dell’Energia (ECT), lasciando gli Stati membri liberi di rimanervi.

La decisione è stata accolta come un grande successo per il clima, ma gli ambientalisti continuano a sollecitare tutti i paesi dell’UE, senza eccezioni, a ritirarsi dal trattato. L’ECT è un accordo internazionale post-guerra fredda progettato per proteggere gli investimenti negli instabili stati ex comunisti, ma è diventato fonte di controversia poiché il trattato consente alle società energetiche di citare in giudizio i paesi che adottano misure che potrebbero nuocere alla propria profittabilità. [euronews.]

“È giunta l’ora di porre fine alla guerra di Gaza”, dice Biden presentando l’ultima proposta israeliana di cessate il fuoco.

Il presidente ha aggiunto che Hamas non costituisce più una minaccia per Israele e che “non è più in grado di organizzare un altro 7 ottobre”. [CNN]

Le truppe israeliane si ritirano da Jabalya, a Gaza, lasciando macerie e devastazione.

La 98ma divisione dell’esercito israeliano ha concluso un’operazione durata quasi tre settimane a Jabaliya, nel nord di Gaza, durante la quale le truppe hanno ucciso centinaia di guerriglieri, recuperato i corpi di sette ostaggi israeliani uccisi da Hamas e demolito importanti tunnel. Lo storico campo profughi di Jabaliya è una delle aree più densamente popolate di Gaza. [The Times of Israel]

Come Hamas ha costruito decine di tunnel per il contrabbando sotto il naso dell’esercito egiziano.

La maggior parte dei tunnel scoperti e distrutti attraversava il territorio egiziano e serviva per fare entrare a Gaza munizioni e materiali per la produzione di armi. [The Jerusalem Post]

Gli huthi minacciano l’intensificazione degli attacchi alla navigazione dopo un’incursione congiunta anglo-americana.

Gli Stati Uniti hanno utilizzato una bomba anti-bunker da 5.000 libbre come parte dell’attacco congiunto contro obiettivi huthi. Questi ultimi affermano che l’attacco ha causato 16 morti e 40 feriti. [CBS]

Trovate parti di missili nordcoreani in Ucraina.

Componenti di missili balistici prodotti nella Corea del Nord sono stati trovati in tutta l’Ucraina, confermando ulteriormente le accuse degli Stati Uniti secondo cui Pyongyang continui ad armare lo sforzo bellico della Russia. Da mesi la Corea del Nord fornisce a Mosca proiettili di artiglieria, razzi e missili, anche se Pyongyang nega fermamente. Le forniture della Corea del Nord sono considerate una violazione di numerose sanzioni delle Nazioni Unite. Utilizzando immagini di pubblico dominio, gli analisti della DIA hanno confermato che i detriti trovati a Kharkiv il due gennaio provengono da un missile a corto raggio nordcoreano.  [The Hill]

La conferenza di pace svizzera sull’Ucraina non soddisfa le richieste della Cina che non sarà presente.

Pechino non parteciperà alla conferenza di pace sull’Ucraina che si terrà in Svizzera il mese prossimo. La Cina apprezza il fatto che il vertice venga ospitato in Svizzera e dall’inizio dell’anno si tiene in contatto con la Svizzera e con le parti interessate. [Global Times]

Mentre le elezioni in India si avviano alla conclusione, aumentano le segnalazioni di irregolarità elettorali.

Irregolarità sono segnalate in particolare ad Anganwadi, dove alcuni cittadini hanno ricevuto più di un certificato elettorale. [The Times of India]

Le Filippine mettono in guardia la Cina dagli “atti di guerra”.

Il presidente filippino Ferdinand Marcos Jr avverte Pechino di non oltrepassare la linea rossa nel Mar Cinese Meridionale, dove la situazione di stallo tra i paesi continua ad aggravarsi. Se un filippino morisse a causa delle azioni volontarie della Cina, ha detto, le Filippine lo considererebbero “un atto di guerra” e risponderebbero di conseguenza. Marcos è intervenuto a un forum sulla sicurezza a Singapore a cui hanno partecipato i capi della difesa di tutto il mondo, compresi Stati Uniti e Cina.  [BBC]

Sudafrica: Zuma è il vero vincitore delle elezioni mentre l’ANC evita il collasso elettorale.

Il nuovo partito uMkhonto we Sizwe dell’ex presidente erode l voti all’African National Congress, al potere da tre decenni. [The Guardian]

Entusiasmo per i risultati delle sperimentazioni su un nuovo farmaco contro il cancro al polmone.

Più della metà dei pazienti (60%) affetti da forme avanzate di tumore ai polmoni trattati con lorlatinib erano ancora vivi cinque anni dopo, senza alcuna progressione della malattia, contro l’8% dei pazienti trattati con un farmaco standard. I risultati della sperimentazione sono stati presentati al congresso annuale dell’American Society of Clinical Oncology (Asco) a Chicago. Il tumore polmonare è la principale causa di morte per cancro nel mondo, con circa 1,8 milioni di decessi ogni anno. [The Guardian]

Trump e i suoi alleati credono che le condanne penali giocheranno a suo favore.

L’ex presidente intende utilizzare la condanna penale di New York per aumentare il sostegno e presentarsi come vittima di accuse motivate politicamente. [The Washington Post]

Candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti dal carcere? Cent’anni fa è successo.

 A seguito della sua condanna per un crimine senza precedenti, Donald Trump aspetta di conoscere quale sarà la sua condanna. Ma anche se ciò dovesse comportare un periodo dietro le sbarre, non significa che la sua corsa presidenziale sia al capolinea. Non sarebbe nemmeno il primo candidato a candidarsi alla residenza dal carcere, come è avvenuto a Eugene V. Debs, il quale si candidò per il Partito Socialista nel 1920, raccogliendo quasi un milione di voti. [Associated Press]

Un ammiraglio in pensione della marina USA arrestato per corruzione.

Un ammiraglio a quattro stelle in pensione, che un tempo è stato il secondo ufficiale di grado più alto della marina, è stato arrestato con l’accusa di aver aiutato un’azienda a ottenere un contratto governativo per un programma di formazione in cambio di un incarico da 500.000 dollari annui presso la stessa azienda. [Newsday]

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.