Ultim’Ora II/180 – L’eccessivo indebitamento minaccia milioni di microdebitori in tutto il mondo.

L’eccessivo indebitamento minaccia milioni di beneficiari di microcrediti in tutto il mondo.

La crisi causata dalla pandemia ha colpito circa 140 milioni di micro-debitori in tutto il mondo. L’80% di essi sono donne.

L’Etiopia rischia di implodere.

Dal novembre 2020, il primo ministro del Paese, Abiy Ahmed, premio Nobel per la pace 2019, conduce nella regione settentrionale del Tigré un’operazione tendente a “ristabilire l’ordine”, a fronte al dissenso del governo locale, che si traduce in massacri, stupri e la carestia programmata.

Elezioni regionali 2021: Emmanuel Macron vuole rilanciare le riforme per fare dimenticare la sconfitta appena subita.

Il capo dello Stato non intende trarre subito alcuna lezione politica dalle elezioni regionali e dipartimentali. Desidera, però, portare avanti progetti economici e sociali utili alla prossima campagna presidenziale.

Anche la malese Maybank aderisce ai pagamenti digitali tramite Bakong.

Bakong è la piattaforma di trasferimento di fondi basata su tecnologia dei blocchi concatenati adottata dalla National Bank of Cambodia. La piattaforma si rivolge ai clienti al dettaglio di banche locali, istituti finanziari e fornitori di servizi di pagamento in Cambogia. Adottando questa tecnologia, la Cambogia vuole ridurre la sua dipendenza dal dollaro. La banca centrale del regno ha sviluppato anche un sistema di pagamento mobile accessibile ai cambogiani che non hanno un conto in banca.

Svezia: dopo le dimissioni di Stefan Löfven, l’incarico di formare un nuovo governo potrebbe essere conferito a Annie Lööf.

Annie Marie Therése Lööf, 38 anni, è membro del Riksdag dal 2006. Dal 2011 è a capo del Partito di centro. Dal 2011 al 2014 è stata ministro dell’industria.

Catalogna: 53 economisti, tra cui dieci premi Nobel, protestano contro la minaccia di multe salate all’ex ministro Andreu Mas-Colell.

Mas-Colell, 76 anni, ministro delle finanze dal 2010 al 2016, è tra 40 politici, tra cui gli ex presidenti catalani Artur Mas e Carles Puigdemont, accusati da un tribunale di aver utilizzato illegalmente 4,8 milioni di euro di denaro pubblico per promuovere la causa dell’indipendenza. Mas-Colell si è ritirato dalla vita politica nel 2016 e non faceva parte del governo guidato da Puigdemont che ha dichiarato l’indipendenza nel 2017.

India: il divario di genere non risparmia il covid. Nella campagna di vaccinazione le donne sono lasciate indietro.

La disinformazione, problemi organizzativi e norme sociali patriarcali alimentano la disparità nella distribuzione dei vaccini nella maggior parte degli stati.

La ricostruzione di Gaza è rallentata dalla disputa sugli israeliani detenuti da Hamas.

Il governo di Gaza afferma che 2.200 case sono state distrutte e 37.000 danneggiate dai bombardamenti israeliani durante gli 11 giorni di guerra-non guerra. Egitto e Qatar, che hanno contribuito a mediare una tregua del 21 maggio, hanno promesso 500 milioni di dollari ciascuno per la ricostruzione nell’enclave, ma Israele non intende dare il suo via libera se prima non recupera due soldati dispersi negli scontri del 2014 e due civili dispersi nell’enclave.

Un editorialista dell’Apple Daily arrestato in aeroporto mentre cercava di lasciare Hong Kong.

Fung Wai-kong è la settima figura di spicco della pubblicazione ad essere arrestata in due settimane.

La Cina accende le turbine idroelettriche più grandi del mondo.

Due dei 16 generatori da un gigawatt dell’enorme stazione di Baihetan hanno iniziato a funzionare a pieno regime dopo una prova di tre giorni.

Un rapporto ONU accusa I mercenari russi di numerosi crimini di guerra in Africa.

Gli agenti russi nella Repubblica Centrafricana, che erano stati annunciati come consiglieri disarmati, guidano azioni armate e sono coinvolti nel massacro di civili.

Gli Stati Uniti effettuano incursioni aeree contro le milizie sostenute dall’Iran in Siria e Iraq.

Per la seconda volta il presidente Joe Biden ordina attacchi di rappresaglia contro gruppi armati.

Ulteriori analisi escludono forme vita nelle nuvole di Venere. Ma in quelle di Giove?

Nelle nuvole roventi del pianeta non c’è abbastanza vapore acqueo per supportare forme di vita come la conosciamo. A sorpresa a settembre alcuni ricercatori avevano ipotizzato che strani e minuscoli organismi potrebbero essere in agguato nelle spesse nubi sature di acido solforico di Venere. Le osservazioni dei veicoli spaziali hanno portato a concludere che il livello dell’acqua è 100 volte inferiore a quello necessario per forme di vita simili a quelle della Terra.

Due esplosioni hanno colpito la città orientale di Beni, in Congo.

Un attentatore suicida si è fatto esplodere ad un incrocio trafficato di Beni; un’altra esplosione ha scosso una chiesa cattolica. In entrambi i casi non si lamentano vittime. L’attentatore suicida di Beni è stato identificato come un ugandese membro dei ribelli delle Forze democratiche alleate.

Fonti

Per la redazione di questa edizione sono state utilizzate le seguenti fonti: Al Jazeera, Associated Press, Dagens Nyheter., Khmer Times, Le Monde, Reuters, South China Morning Post, The Guardian, The New York Times, Vikipedia

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.