Ultim’Ora 193 – Elezioni americane: nessuno sa quando finiranno, né come.

Trump contro Biden: un esercito di avvocati pronto se le elezioni americane del 2020 finiscono in tribunale.

Sia Trump che Biden stanno silenziosamente intessendo una rete di studi legali. Già sono state avviate circa 300 azioni legali in dozzine di stati.

Donald Trump si dichiarerà subito vincitore se nella notte elettorale risulterà anche leggermente in vantaggio.

 Il presidente intende rivendicare la sua vittoria “anche se il risultato del Collegio elettorale dovesse dipendere ancora da un gran numero di voti non conteggiati”.  Trump non “ruberà” le elezioni, avverte il rivale Joe Biden, aggiungendo che il presidente sta cercando di scoraggiare l’affluenza alle urne perché è “terrorizzato da ciò che accadrà”.

Nella corsa elettorale, la Pennsylvania emerge come lo stato da cui tutto dipenderà.

Trump e Biden, negli ultimi giorni, hanno entrambi percorso in lungo e largo la Pennsylvania dove Biden sarebbe avanti di 4 o 5 punti percentuali.

Sondaggi elettorali statunitensi: chi è in testa negli stati in bilico, Trump o Biden?

A pochi giorni dalle elezioni presidenziali, il Guardian continua a monitorare gli ultimi sondaggi in otto stati che potrebbero decidere le elezioni.

La corte suprema del Texas respinge il tentativo repubblicano di fare annullare 127.000 voti in seggi per automobilisti.

Gli attivisti conservatori si sono accaniti contro l’ampliamento dell’accesso al voto dall’auto nella contea di Harris, un campo di battaglia cruciale in Texas.

Una famiglia ebrea olandese sostiene che lo Stedelijk Museum di Amsterdam si è rifiutato di restituirle un dipinto da 20 milioni di euro.

I membri del comitato per le restituzioni hanno collegamenti con il Museo Stedelijk, che ospita l’opera contestata di Kandinsky.

Covid-19: mentre l’Europa chiude, le manifestazioni dei contestatori sono in aumento.

I paesi europei annunciano nuove restrizioni o ripristinano il confinamento, facendo arrabbiare parte della loro popolazione, come in Spagna e in Italia, dove si intensificano gli scontri con la polizia.

Dawit Isaak, quasi vent’anni nelle carceri eritree in attesa di processo.

Detenuto dal 2001, mai processato, è uno dei giornalisti detenuti da più tempo al mondo. Reporter Senza Frontiere ha appena presentato una denuncia per crimini contro l’umanità.

In vista delle elezioni, la polizia si prepara a fronteggiare violenze e disordini.

Molti esponenti delle forze dell’ordine hanno tentato di invitare alla calma avvertendo delle conseguenze disastrose per coloro che tentano di ostacolare il processo elettorale.

Il mondo ricco ha tradito i paesi poveri durante la pandemia.

Nonostante le promesse di alleggerimento del debito e di più generosi programmi di aiuto, la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale hanno fornito scarsi aiuti.

Il referendum che dovrebbe fondare una “nuova Repubblica” in Algeria boicottato in maniera massiccia.

Domenica gli algerini erano chiamati a votare per un referendum costituzionale volto a porre fine alla serie di “hirak”. L’affluenza finale è stata del 23,7%.

La Georgia sull’orlo della crisi politica dopo le elezioni parlamentari.

Secondo risultati ancora parziali, il partito Sogno Georgiano al governo avrebbe vinto con il 48% dei voti. L’opposizione rifiuta questi risultati e invita a una massiccia mobilitazione.

Metà della popolazione slovacca testata per il coronavirus in un solo giorno.

Sabato oltre di 2,5 milioni di slovacchi sono stati sottoposti a tampone. I positivi erano 25.850.

Pandemia, confinamento e crisi economica: tre emergenze contemporanee che Cuba non poteva assolutamente permettersi.

Colpita da sei decenni di blocco economico da parte degli Stati Uniti e ora dal covid-19, l’economia è allo stremo.  Il governo  ha varato nuove misure correttive che delineano la  “nuova normalità” del socialismo cubano.

L’India perde 300 km quadrati a favore della Cina dopo i sanguinosi scontri di questa  estate nell’imalaya.

Secondo alcune fonti, i soldati cinesi ora impediscono alle pattuglie indiane di entrare in un’area cinque volte la dimensione di Manhattan, vicino al confine conteso tra i due paesi. Gli ultimi sei mesi hanno effettivamente tracciato nuove linee di battaglia attraverso un gelido deserto d’alta quota, aumentando le tensioni come  non succedeva da decenni.

Il tifone Goni, la “tempesta più forte della storia”, dopo aver flagellato le Filippine, punta verso il Vietnam.

Le Filippine lamentano 21 vittime, ma il sistema di preallarme ha permesso di salvare 1,07 milioni di tonnellate di riso.

Il progetto delle Tre Gole ha superato tutti i test.

Il governo cinese ha annunciato che il progetto della diga è stato completato e che ha superato tutti i possibili test, avendo svolto un ruolo cruciale nel trattenere le acque alluvionali di questa estate.

Louis Vuitton sceglie Wuhan per il lancio di una tournée stilistica globale, un segno di fiducia nel più grande mercato di lusso del mondo.

Dopo un rigoroso blocco per bloccare  la diffusione del virus, Wuhan è quasi tornata alla normalità e i cinesi amanti del lusso spendono a piene mani per rifarsi.

Rapporti Cina-Australia: ora Pechino potrebbe vietare l’importazione di rame e zucchero australiano, dopo di avere bloccato alla dogana di Shanghai tonnellate di aragoste.

Venerdì la Cina aveva emanato un divieto all’importazione di legname dal Queensland e bloccato un carico d’orzo.

Ultimo minuto

Leggi le ultime notizie dalle principali agenzie giornalistiche del mondo

Ultim’Ora – Notizie e idee dal mondo, trascurate o minimizzate dai media italiani di oggi.